consigliato per te

  • in

    Le foto più belle di Igor Gorgonzola Novara-Bartoccini Fortinfissi Perugia (GALLERY)

    Di Redazione

    Un 3-0 che rilancia l’Igor Gorgonzola Novara verso il quarto posto (con vista sul terzo) e complica la corsa salvezza della Bartoccini-Fortinfissi Perugia: tanti spunti di cronaca nella sfida disputata domenica al PalaIgor, ma anche tante immagini spettacolari immortalate dal fotografo Giacomo Comoli. Le più belle sono raccolte nella nostra gallery della settimana! LEGGI TUTTO

  • in

    Cambi: “Bave a mantenere la giusta concentrazione e lucidità, senza mai dare loro spazio”

    Di Redazione

    Vittoria importante per la Igor Volley di Stefano Lavarini, che conquista tre punti in tre set contro Perugia al termine di un match controllato di fatto dall’inizio alla fine. Importante la prestazione difensiva di squadra (con Fersino nominata con merito MVP del match), così come la gestione lucida di Carlotta Cambi e la grande verve realizzativa di Karakurt (top scorer dell’incontro con 21 punti).

    Stefano Lavarini: “Ho cercato di dare spazio in campo anche a chi aveva giocato meno recentemente, anche perchè andiamo in contro ad una fase in cui anche l’allenamento non è facile e quindi è importante trovare il modo di tenere su la corda. Alla fine abbiamo colto un bel risultato, facendo una buona prestazione battuta-attacco, buona attenzione a muro però la fase break secondo me potevamo farla molto meglio: abbiamo avuto diverse imprecisioni ma poi con l’attacco abbiamo mantenuto il controllo della gara e abbiamo raggiunto i nostri obiettivi in termini di punti, fiducia…”

    Mercoledi la sfida contro Stoccarda. “Mi aspetto una partita molto dura, troppo facile credere al responso delle prime gare in queste occasioni, si sa benissimo che non bisognerebbe farlo ma alla fine tutti lo fanno: tutti adesso arrivano a dire che per noi è facile mentre per Conegliano e Monza non lo è, ma in realtà c’è metà della posta in palio da continuare a giocarsi, poi è ovvio che ottenendo il miglior risultato possibile all’andata abbiamo una situazione di vantaggio, però il vantaggi li devi poi concretizzare. Io credo che sia moto meglio partire da zero, pensare che bisogna nuovamente costruire una gara molto difficile. Sappiamo di poter fare bene ma dobbiamo tenere l’allerta ben alta“.

    Carlotta Cambi (regista Igor Gorgonzola Novara): “Siamo state brave, perché la partita era molto meno facile di quello che potesse apparire, anche per le motivazioni fortissime che hanno le squadre in lotta per la salvezza. Noi abbiamo avuto la capacità di mantenere la giusta concentrazione e lucidità, senza mai dare spazio a loro per provare a riaprire la partita o addirittura a invertire l’inerzia. Chieri è la squadra con cui ci stiamo giocando il posto in classifica, molto dipenderà dallo scontro diretto con Milano. Ora spostiamo l’attenzione sulla partita di mercoledì con Stoccarda che per noi mette in palio un obiettivo molto importante“

    Lucia Varela Gomez (centrale Igor Gorgonzola Novara): “Sono molto felice di aver trovato spazio e di aver dato il mio contributo a una vittoria piena, da tre punti, che è molto importante per il nostro cammino in classifica. Per me è tutto stupendo, sono venuta qui per allenarmi e crescere a fianco di grandi interpreti del mio ruolo e serate come questa sono una ciliegina sulla torta”.

    Anastasia Guerra, con 12 punti miglior realizzatrice in maglietta nera. “Probabilmente ci sarebbe servita un po’ di convinzione in più, non abbiamo fatto una brutta prestazione ma c’è mancata la coscienza delle nostre qualità, sono convinta che con quella avremmo potuto mettere in difficoltà anche una grande squadra come Novara. Con squadre di questo genere bisogna essere ciniche sin dai primi minuti e continuare ad esserlo fino alla fine perché ovviamente una volta che alzano il ritmo se non si è pronti si resta indietro e diventa difficile recuperare i break, sono state molto brave loro ed un pochino meno noi“ LEGGI TUTTO

  • in

    Novara regola Perugia in tre set e raggiunge Chieri al quarto posto

    Di Alessandro Garotta

    Reduce dalla bella e importante vittoria di Champions League a Stoccarda, la Igor Gorgonzola Novara riprende la marcia anche in campionato superando la Bartoccini Fortinfissi Perugia in tre set. Il successo nella decima giornata di ritorno della regular season consente alle azzurre di Stefano Lavarini di tornare a muovere la propria classifica dopo il passo falso di otto giorni fa a Conegliano e, allo stesso tempo, di appaiare di nuovo Chieri al quarto posto.

    Prova di maturità importante per Novara che scende in campo determinata, concentrata e si dimostra tatticamente perfetta. Le padrone di casa “picchiano” forte dai nove metri (7 ace), lavorano bene in attacco (52% complessivo di squadra), sono brave a tenere alta la tensione negli scambi lunghi e di ferro a tenere la barra dritta quando le avversarie cercano di reagire.

    In particolare, Ebrar Karakurt (21 punti con il 51% in attacco) si dimostra un cecchino per il gioco di Carlotta Cambi, Caterina Bosetti è un metronomo in prima e seconda linea (8 punti con il 50% in fase offensiva e il 90% di ricezione positiva), Cristina Chirichella e Sara Bonifacio (rispettivamente 9 e 10 punti) sono due colonne portanti per la Igor. E poi dietro c’è Eleonora Fersino (MVP del match) che le prende tutte, dà tranquillità alle compagne, è ovunque e sempre dove va il pallone.

    Invece, partita da dimenticare per Perugia che non riesce ad andare oltre al 19% di efficienza in attacco e a un muro-difesa poco incisivo (solo 2 blocks). Numeri che descrivono al meglio la giornata tutta in salita delle Black Angels, a cui manca quella lucidità necessaria per rimanere attaccate al match. Unica nota lieta per le umbre è la prestazione di Anastasia Guerra (12 punti), che si dimostra la migliore soluzione offensiva della squadra.

    LA CRONACA – Perugia si presenta al Pala Igor in formazione tipo: Santos in regia, Galkowska opposta, Guerra e Lazic schiacciatrici, Polder e Nwakalor centrali, Armini libero. Novara risponde con Cambi in diagonale a Karakurt, Adams e Bosetti in posto-4, Chirichella e Bonifacio al centro, Fersino libero. Danesi è tenuta precauzionalmente a riposo per i postumi di una gastroenterite.

    1° SET – Il match parte con un punto di Lazic e prosegue con gli attacchi vincenti di Karakurt (3-2) e un muro di Chirichella (5-2). Guerra ferma il parziale di 4-0 delle padrone di casa, poi Galkowska riporta la Bartoccini in scia (5-4). Tuttavia, Bosetti ristabilisce immediatamente le distanze riportando la Igor a più 3 (7-4). Non arriva la reazione di Perugia e, sul 9-4 firmato da Karakurt, coach Bertini decide di richiamare le sue giocatrici. Dopo il timeout Adams è la prima a segnare, anche se le ospiti riescono a recuperare un break (10-6). Il buon momento delle Black Angels prosegue anche dopo l’interruzione chiamata da Lavarini (11-11). Novara non ci sta e torna avanti grazie a un parziale di 3-0 propiziato da Bonifacio (14-11). Perugia cerca di non perdere contatto dalle avversarie, ma viene colpita da Adams (17-14) e soprattutto da Karakurt, che in pallonetto realizza il 21-17 che obbliga Bertini al time out. Al rientro in campo è ancora l’opposta turca a mettere palla a terra; a questo punto la Igor amministra il vantaggio e porta a casa il set in scioltezza (25-17).

    2° SET – In avvio di frazione Novara prova a imporre il suo ritmo con Adams e Karakurt, ma Perugia risponde colpo su colpo (2-2) e ribalta il risultato grazie a un attacco vincente di Galkowska (3-4). Guerra regala alle ospiti un break (5-7), ma la Igor spinge sull’acceleratore e trova un parziale di 3-0 (9-8). La reazione della Bartoccini è immediata: la solita Galkowska impatta sul 9-9, poi Santos trova l’ace del sorpasso (9-10). Ancora una volta le azzurre riescono a pareggiare (11-11) e a mettere la freccia (13-12); questa volta, però, provano subito ad allungare e così coach Bertini è obbligato a chiamare timeout (14-12). Al rientro in campo Galkowska riporta il risultato in equilibrio, ma la risposta di Chirichella in fast non si lascia attendere (15-14). Dopo una fase punto a punto (18-18), Novara rompe gli indugi sfruttando il buon turno al servizio di Bosetti (20-18); la Bartoccini mostra tutto il suo carattere e resta in scia alle avversarie fino al 21-20, prima di cedere sul 25-22.

    3° SET – Partenza aggressiva di Perugia che si porta in vantaggio grazie ai colpi di Nwakalor e Lazic (1-3), ma Karakurt impatta subito sul 3-3. La Igor è in parità anche sul 5-5, prima di mettere la freccia del sorpasso con Adams e Karakurt (7-5). Sull’8-5 messo a terra da Bonifacio, la panchina umbra corre ai ripari chiamando timeout. Dopo la pausa è Polder la prima a segnare, poi Guerra riporta il risultato in parità (8-8). Le Black Angels passano addirittura in vantaggio con Lazic e così anche Lavarini decide di chiamare l’interruzione (8-9). Il controbreak novarese non si lascia attendere e Bertini è obbligato a fermare di nuovo il gioco (12-9). Polder ferma l’emorragia di punti, anche se Novara continua a spingere l’acceleratore e scappa a più 6 (17-11). Entra Galic al posto di Galkowska: l’opposta austriaca si iscrive a referto mettendo a terra il punto del 19-12. Lavarini inserisce Varela e poco dopo anche Giovannini, mentre la Igor chiude la contesa senza patemi (25-14).

    Igor Gorgonzola Novara-Bartoccini Fortinfissi Perugia 3-0 (25-17, 25-22, 25-14)Novara: Cambi 3, Adams 7, Bresciani, Giovannini 1, Battistoni, Fersino (L), Bosetti 8, Chirichella 9, Varela 3, Bonifacio 10, Carcaces ne, Ituma, Dell’Aglio (L) ne, Karakurt 21. Allenatore: Stefano Lavarini. Assistente: Davide Baraldi.Perugia: Provaroni, Avenia, Polder 4, Gardini ne, Galkowska 10, Rumori (L) ne, Santos 1, Armini (L), Bartolini ne, Guerra 12, Galic 1, Garcia, Nwakalor 1, Lazic 7. Allenatore: Matteo Bertini. Assistente: Andrea Giovi. Arbitri: Massimo Florian e Alessandro RossiNote: Novara: battute vincenti 7, battute sbagliate 9, attacco 52%, ricezione 60%-47%, muri 9, errori 17. Perugia: battute vincenti 4, battute sbagliate 6, attacco 33%, ricezione 38%-32%, muri 2, errori 13. LEGGI TUTTO

  • in

    Julia Ituma: “Perugia difende tanto, dovremo essere lucide nel gestire i colpi”

    Di Redazione

    Si aprirà domani al Pala Igor un mini ciclo di tre gare interne in 8 giorni per la Igor Gorgonzola Novara, che alle 17 ospiterà la Bartoccini Fortinfissi Perugia (diretta Volleyball TV) nel match valido per la 23esima giornata di Serie A1. Le azzurre, quarte in graduatoria a pari punti con Chieri (ma con due vittorie in più a premiarle), torneranno poi al Pala Igor mercoledì 22 marzo per la gara di ritorno contro l’Allianz MTV Stuttgart, con in palio un posto in semifinale di Champions League, e ancora domenica prossima, 26 marzo, per la supersfida con la Vero Volley Milano.

    Julia Ituma presenta così il match di domani: “Perugia è una formazione che difende tanto, questo nella gara d’andata ci ha messo in difficoltà ed è successo anche in partite recenti contro squadre dello stesso tipo. Dovremo essere brave in fase di contrattacco, mantenendo la capacità di mettere la palla a terra quando conta ma anche la lucidità nella gestione dei colpi quando non ci riusciamo al primo tentativo. Dopo la vittoria di Stoccarda cerchiamo continuità anche in campionato, anche per arrivare al meglio alla sfida di ritorno di Champions League che mette in palio per noi un obiettivo importante“.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Coach Bertini: “Con Novara dovremo cercare la nostra miglior prestazione”

    Di Redazione

    La Bartoccini-Fortinfissi Perugia si lascia alle spalle il PalaBarton dove nelle ultime due gare ha ottenuto 4 fondamentali punti per la classifica e torna in trasferta in direzione di Novara. La formazione allenata da coach Lavarini è sicuramente una delle più forti d’Europa e lo sta dimostrando anche con la solida vittoria ottenuta nella gara di andata dei quarti di finale di Champions League giocata martedì scorso contro le tedesche dello Stoccarda per 3-1.

    Sicuramente la formazione umbra si sta avvicinando con un nuovo entusiasmo che potrebbe dare quel qualcosa in più alle ragazze allenate da coach Bertini ed i più ottimisti possono sperare di prendere alla sprovvista una Igor Gorgonzola focalizzata sul ritorno di Champions contro Stoccarda pianificato per martedì prossimo, ma la verità dei fatti è che la panchina della formazione piemontese è ben fornita e quindi perfettamente in grado di fare turnover senza cali nella qualità ma soprattutto vede l’ombra di Chieri (a pari punti in classifica a quota 42) farsi sempre più minacciosa ed insidiare l’ultimo posto (ovvero il quarto) che darebbe i quarti di playoff con il vantaggio del fattore campo. Sarà dunque ancora una volta una grande sfida dove per poter avere la meglio si potrà contare solo sulle proprie risorse piuttosto che in qualche regalia avversaria come ha ben precisato coach Bertini nelle sue dichiarazioni.

    Matteo Bertini introduce la prossima sfida partendo dal lavoro settimanale in palestra. “Stiamo un pochino gestendo i vari problemi che abbiamo, soprattutto martedì mercoledì ci siamo concentrati su quello, già da ieri però abbiamo alzato il ritmo ed è andata un pochino meglio, chiaramente c’è un rinnovato entusiasmo vista la bella prestazione di sabato quindi diciamo che stiamo provando ad arrivare al meglio per la partita di domenica contro Novara che è un altro passo importante verso l’obiettivo“.

    Una Novara in forma ottimale. “Loro in questo periodo sono pieni d’impegni visto che hanno anche la Champions, hanno giocato una bellissima partita contro Stoccarda quindi il loro momento sta arrivando, troveremo una squadra in salute sicuramente e che ha bisogno di punti perché si sta giocando una posizione importante in campionato. Il loro livello qualitativo non è certo da discutere ma noi come già detto per le altre partite non dobbiamo guardare chi c’è dall’altra parte ma pensare alla nostra metà campo che è la cosa più importante e cercare di fare la nostra miglior prestazione, giocando con un atteggiamento positivo e propositivo, con voglia di rischiare per mettere in difficoltà anche un avversario di alto livello“.

    L’unica ex dell’incontro è la schiacciatrice Kenia Carcaces a Perugia nella stagione 2020/2021.

    In diretta streaming su VolleyballWorld domenica 19 marzo ore 17.00. Sarà possibile seguire la gara in diretta streaming su volleyballworld.tv,  per tutti i tifosi che useranno il codice sconto BARFOR10 al momento della sottoscrizione dell’abbonamento uno sconto del 10% sull’importo.

    (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Anastasia Guerra: “Stagione travagliata, ma Perugia merita la salvezza”

    Di Alessandro Garotta

    Un’annata partita male non necessariamente terminerà allo stesso modo: è convinta di questo Anastasia Guerra, capitana e leader emotiva della Bartoccini Fortinfissi Perugia. Con carattere, personalità e abnegazione, la squadra umbra ha rimesso in piedi la stagione allontanandosi sempre di più dalla zona retrocessione, e adesso non ha alcuna intenzione di fermarsi. Per analizzare le differenti fasi che hanno contraddistinto il percorso delle “Black Angels”, abbiamo intervistato in esclusiva proprio la schiacciatrice veneta.

    Per qualità tecniche, ma soprattutto per doti umane, sei uno dei punti cardine di Perugia. Avvalendoci proprio di questo tuo status, qual è la chiave di lettura delle difficoltà che avete manifestato nella prima parte di stagione?

    “Sicuramente dobbiamo tenere in considerazione che non abbiamo avuto due allenatori su tre per gran parte della preparazione: è difficile mettere insieme i primi tasselli e gettare le basi della stagione quando manca una parte dello staff, anche se comunque Matteo Freschi ha svolto un buon lavoro. Inoltre, siamo una squadra giovane con giocatrici straniere alla prima avventura nel campionato italiano. All’inizio ci è mancata proprio un po’ di esperienza, che è maturata lavorando in palestra settimana dopo settimana“.

    Foto LVF

    Nel girone di ritorno sembra che ci sia stato un cambio di marcia per quanto riguarda le vostre prestazioni. Come si giustifica questa svolta?

    “La crescita della squadra negli ultimi mesi è stata sostanzialmente dettata dalla consapevolezza di aver trovato una sorta di equilibrio, cosa che per diversi motivi ci era mancata in precedenza. In questo modo sono migliorate le nostre prestazioni e i nostri risultati“.

    Quanto sono stati importanti gli arrivi di Raymariely Santos e Monika Galkowska dalla finestra di mercato invernale e cosa hanno portato al gruppo?

    “Perdere la diagonale principale a stagione in corso è un po’ destabilizzante, ma siamo state brave a trovare rapidamente l’equilibrio di cui parlavo. Le giocatrici arrivate a gennaio hanno portato una ventata di aria fresca all’interno del gruppo e questo ci ha aiutato a fare uno ‘switch’. Così abbiamo messo un punto al nostro percorso fino a quel momento per poi andare a capo e scrivere qualcosa di nuovo“.

    Foto LVF

    Il club ha sempre ribadito la fiducia verso coach Bertini. Questa fiducia, dalla dirigenza verso l’allenatore e da quest’ultimo verso il gruppo, quanto ha inciso sulla crescita della Bartoccini?

    “La società ha sempre manifestato la volontà di proseguire con questo staff: la scelta di dare fiducia al lavoro di Matteo Bertini, ovvero colui che in qualità di allenatore è chiamato a dirigere tutta l’orchestra, ci ha dato una mano nella ricerca del nostro equilibrio. E non è casuale che questa sia la parola più ricorrente dell’intervista. A mio parere, ci stiamo muovendo nella giusta direzione per centrare l’obiettivo salvezza“.

    Novara, Vallefoglia, Chieri e Conegliano: quattro partite particolarmente impegnative sulla vostra strada. Cosa ne pensi?

    “Certamente saranno partite impegnative; però, le definirei anche divertenti perché affrontare questo tipo di squadre mi trasmette tanti stimoli e mi porta a dare il meglio. Dovremo cercare di focalizzarci soprattutto su noi stesse, un concetto che ho sottolineato più volte nell’arco della stagione. Perciò, prepareremo i prossimi impegni con l’attenzione e la cura dei dettagli di sempre per cercare di esprimerci al meglio nei weekend“.

    Foto LVF

    Fare previsioni non è mai facile. Concretamente, però, quanto è reale per voi la possibilità di difendere i punti di vantaggio sulle inseguitrici Pinerolo e Macerata? Quali saranno gli aspetti fondamentali per far sì che da qui alla fine l’obiettivo salvezza diventi realtà?

    “Come ho detto, dobbiamo rimanere focalizzate il più possibile su di noi. Senza dubbio la vittoria contro Firenze ci ha dato un po’ di ossigeno, ma ritengo che nella pallavolo – così come nella vita – non bisogna mai accontentarsi. Per questo motivo, da qui al termine della stagione puntiamo a mettere in difficoltà le nostre avversarie e raccogliere il maggior numero di punti in ottica salvezza: nonostante che sia stata una stagione travagliata, sarebbe un risultato che ci meritiamo sia come persone sia come squadra“.

    Diamo uno sguardo ai tuoi numeri finora: 181 punti con il 34,96% di positività in attacco, il 33,13% di ricezione perfetta, 15 muri e 8 ace in 19 presenze. Sei soddisfatta del tuo rendimento? Dove pensi di dover migliorare?

    “Sono soddisfatta perché in ogni momento ho dato il 100% per la mia squadra. Purtroppo, però, ho dovuto affrontare alcuni piccoli problemi fisici e acciacchi che non mi hanno permesso di essere al top della forma: questo è il mio unico rammarico. Dal momento che sono una giocatrice che non si pone limiti, penso che ci sia sempre la possibilità di crescere in qualche aspetto del gioco. Dunque, ogni giorno cerco di implementare il mio bagaglio tecnico e migliorare nei vari fondamentali“.

    Foto Oreste Testa/Bartoccini Fortinfissi Perugia

    È la tua seconda stagione a Perugia. Cosa ti sta dando questa piazza? Quali sono stati i momenti più belli di questo biennio?

    “I momenti più belli che ho vissuto a Perugia sono legati ai rapporti che ho instaurato con i membri del club dentro e fuori dal campo. Ho trovato persone di grande spessore umano al punto che mi sento come a casa. Questo mi permette di vivere ogni circostanza in maniera positiva e ricavare il lato positivo anche dai momenti difficili. Negli ultimi due anni sono cresciuta tanto come atleta e come persona, quindi non posso che essere grata a questa piazza“.

    Ultima domanda dedicata al tuo futuro: quali obiettivi ti sei posta per i prossimi anni?

    “In generale sono una persona a cui piace vivere nel presente, nel ‘qui ed ora’; perciò, non sono abituata a fare troppi programmi o a crearmi tante aspettative per un futuro ancora lontano. Ovviamente ho fissato alcuni traguardi personali da raggiungere, ma preferisco non rivelarli anche per scaramanzia. Per adesso il mio obiettivo principale è di raggiungere la salvezza con Perugia. Dopodiché, farò un resoconto e valuterò la soluzione migliore per il mio futuro“. LEGGI TUTTO

  • in

    Sprint Play Off per Casalmaggiore e Bergamo, Perugia vede la salvezza

    Di Redazione

    Quattro giornate al termine della regular season e la classifica di Serie A1 femminile inizia ad assumere una fisionomia più definita. Se è ormai chiaro che il primo posto è un affare tra Conegliano e Scandicci – che si affronteranno domenica prossima a Palazzo Wanny, e non va dimenticato che le toscane sono state le uniche a battere l’Imoco – Milano, dal canto suo, con la netta e confortante affermazione sul campo di Chieri ha di fatto blindato il terzo. Ora toccherà alla stessa Reale Mutua e a Novara (coraggiosa ma incompiuta contro la capolista) giocarsi la quarta posizione per poi incrociarsi nuovamente nei quarti di finale.

    Le novità più interessanti arrivano però dalle posizioni inferiori: Casalmaggiore, reduce da un periodo non esaltante, dà una lezione a Vallefoglia e la estromette forse definitivamente dalla lotta Play Off, mentre Bergamo condanna di fatto (anche se non ancora matematicamente) Macerata al ritorno in A2. Le due squadre lombarde possono essere abbastanza ottimiste per la conquista di un posto tra le prime 8, mentre non si può dire lo stesso di Busto Arsizio, che però tira un sospiro di sollievo in seguito alla sconfitta di Firenze. Sempre in chiave Play Off rientra in gioco anche Cuneo grazie alla vittoria nel derby su Pinerolo, che vede allontanarsi moltissimo il sogno salvezza dopo l’exploit di Perugia: 5 punti da gestire da qui alla fine sono un bottino importante, anche se il calendario delle umbre non è dei più agevoli.

    RISULTATIE-Work Busto Arsizio-Savino Del Bene Scandicci 0-3 (23-25, 23-25, 19-25)Reale Mutua Fenera Chieri-Vero Volley Milano 0-3 (23-25, 20-25, 18-25)Prosecco DOC Imoco Conegliano-Igor Gorgonzola Novara 3-1 (22-25, 25-23, 25-19, 25-13)Bartoccini Fortinfissi Perugia-Il Bisonte Firenze 3-1 (25-15, 27-25, 17-25, 25-20)Trasportipesanti Casalmaggiore-Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia 3-0 (25-18, 26-24, 25-21)Cuneo Granda S.Bernardo-Wash4Green Pinerolo 3-1 (16-25, 25-19, 28-26, 25-22)Volley Bergamo 1991-CBF Balducci HR Macerata 3-0 (25-20, 25-22, 25-20)

    CLASSIFICAProsecco Doc Imoco Conegliano 60; Savino Del Bene Scandicci 56; Vero Volley Milano 49; Igor Gorgonzola Novara 42; Reale Mutua Fenera Chieri 42; Trasportipesanti Casalmaggiore 35; Volley Bergamo 1991 34; E-Work Busto Arsizio 31; Il Bisonte Firenze 28; Cuneo Granda S.Bernardo 26; Megabox Ond. Savio Vallefoglia 25; Bartoccini-Fortinfissi Perugia 16; Wash4green Pinerolo 11; Cbf Balducci Hr Macerata 7.

    PROSSIMO TURNODomenica 19/2 ore 17.00Savino Del Bene Scandicci – Prosecco Doc Imoco Conegliano ore 20.30Cbf Balducci Hr Macerata – E-Work Busto ArsizioMegabox Ond. Savio Vallefoglia – Reale Mutua Fenera Chieri sab 18/3 ore 18.00Vero Volley Milano – Cuneo Granda S.Bernardo sab 18/3 ore 20.00Trasportipesanti Casalmaggiore – Il Bisonte Firenze sab 18/3 ore 20.30Igor Gorgonzola Novara – Bartoccini-Fortinfissi PerugiaWash4green Pinerolo – Volley Bergamo 1991 LEGGI TUTTO

  • in

    Malinov amareggiata dopo la sconfitta: “Abbiamo regalato molto ed ha fatto la differenza”

    L’ultimo anticipo del sabato sera ha regalato una bella sorpresa agli amanti del volley nazionale. La Bartoccini-Fortinfissi Perugia, di fatti, contro tutti i favori del pronostico, ha avuto la meglio di un Bisonte Firenze che tutto è sembrato, tranne che agguerrito.

    Le fiorentine, di fatti, hanno saputo tenere testa alle più motivate perugine solamente nel corso del finale del secondo set e di quello successivo, ma nei restanti è sembrata a tratti invisibile. La vittoria delle umbre, quindi, è più che meritata e permette loro di rifiatare, mettendo 5 punti tra sé e la zona retrocessione, attualmente occupata da Pinerolo e Macerata.

    Nel post gara per la Bartoccini-Fortinfissi Perugia ha parlato l’MVP Alexandra Lazic: “Sono davvero molto contenta del risultato. Abbiamo avuto qualche problema questa settimana con gli infortuni quindi è stato difficile lavorare in settimana, ma sono molto fiera di come abbiamo reagito, perché lo abbiamo fatto di squadra. Sono contenta di aver dato il mio contributo per questa vittoria che per noi è molto importante. Ora abbiamo qualche punto di margine, ma la distanza è davvero minima quindi dobbiamo continuare a spingere anche nelle prossime gare. Dobbiamo essere coraggiose ed andare a raccogliere punti in tutte le prossime gare“.

    Per Firenze, invece, il commento è operato dalla sua palleggiatrice, Ofelia Malinov: “Ci aspettavamo una partita tosta, perché avevamo bisogno di punti, sia noi che Perugia. Loro sono state brave a metterci in grandissima difficoltà, ma penso anche che nei primi due set abbiamo regalato molto e questo ha fatto la differenza. Ora ci focalizziamo già sulla prossima gara perché ogni gara sarà importante per conquistare punti classifica“.

    (fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO