consigliato per te

  • in

    Subito tre punti all’esordio: 3-1 su Siena nel segno di Kaziyski e Laurenzano

    Trento, 2 ottobre 2022
    Il ritorno alla BLM Group Arena (senza più mascherine) dopo oltre quattro mesi di attesa è dolce per l’Itas Trentino. I gialloblù hanno riabbracciato i propri tifosi (giunti in buon numero nell’impianto di via Fersina, subito 2.000 spettatori) regalando loro immediatamente la prima soddisfazione della nuova stagione. La matricola Siena stasera ha infatti lasciato strada ai padroni di casa per 3-1 nell’incontro valido per il primo turno di SuperLega Credem Banca 2022/23, pur provando nel corso del match a mettere dovente i bastoni fra le ruote a Kaziyski e compagni.Non è bastato iniziare meglio degli avversari ogni singolo set; la voglia dei gialloblù di festeggiare un successo fra la propria gente ed inaugurare nel miglior modo possibile il campionato è stata nettamente più grande. Kaziyski (26 punti col 53% in attacco, due muri e ben cinque ace), Michieletto (21 con identiche percentuali a rete, tre muri e una battuta punto) ma anche Laurenzano (superlativo sia in ricezione sia in difesa e per questo eletto mvp) hanno saputo fare la differenza nei momenti decisivi, lasciando che Siena fosse protagonista veramente solo nel finale di terzo set (deciso dagli ex Pinali e Van Garderen).
    Di seguito il tabellino del posticipo della prima giornata di regular season di SuperLega Credem Banca 2022/23 giocata questa sera alla BLM Group Arena.
    Itas Trentino-Emma Villas Aubay Siena 3-1(25-16, 25-21, 23-25, 25-17)ITAS TRENTINO: Sbertoli 2, Michieletto 21, Podrascanin 7, Lavia 7, Kaziyski 26, Lisinac 5, Laurenzano (L); Nelli, Džavoronok 1, Cavuto 1, Pace (L). N.e. D’Heer, Berger, Depalma. All. Angelo Lorenzetti.EMMA VILLAS AUBAY: Van Garderen 17, Biglino 9, Pinali 15, Petric 12, Mazzone 4, Finoli, Bonomi (L); Pinelli, Pereyra, Raffaelli. N.e. Pochini. All. Paolo Montagnani.ARBITRI: Pozzato di Bolzano e Papadopol di Mantova.DURATA SET: 25’, 28’, 29’, 23’; tot 1h e 45’.NOTE: 2.055 spettatori, per un incasso di 15.816 euro. Itas Trentino: 11 muri, 6 ace, 15 errori in battuta, 6 errori azione, 46% in attacco, 69% (29%) in ricezione. Emma Villas Aubay: 5 muri, 3 ace, 21 errori in battuta, 7 errori azione, 40% in attacco, 50% (21%) in ricezione. Mvp Laurenzano.

    Trentino Volley SrlUfficio Stampa LEGGI TUTTO

  • in

    Esordio amaro per l’Allianz Powervolley: Cisterna espugna l’Allianz Cloud 0-3

    MILANO – Bentornata SuperLega Credem Banca! Dopo gli anticipi di ieri, il campionato più bello del mondo riparte anche per la compagine milanese che quest’oggi ha affrontato all’Allianz Cloud la Top Volley Cisterna di coach Fabio Soli.
    La Top Volley Cisterna espugna Milano, a referto si registra un secco 3-0 (22-25, 19-25, 23-25) della durata di un’ora e 20 circa. Nel complesso sono stati tre set ben giocati, che hanno divertito i 2360 spettatori del pubblico dell’Allianz Cloud.Il primo set si gioca punto a punto, con Milano che attacca, Cisterna che risponde senza lasciare troppo spazio ai meneghini. Poi, sull’11esimo punto Cisterna trova il definitivo allungo per portarsi a quattro punti di vantaggio. Cisterna si scalda, Baranowicz inizia a distribuire eccellenti palloni ai suoi schiacciatori che registreranno a referto 7 punti in attacco per Dirlic, 5 per Sedlacek e 3 per Kaliberda. I pontini quindi riescono a tenere a bada la squadra milanese fino a chiudere il match per 22-25.
    Secondo set. Coach Piazza manda in campo Mergarejo e Vitelli dall’inizio. Il match prosegue nel solco del precedente e si lotta punto a punto, stavolta però è Cisterna ad allungare con decisione e Milano che insegue, sempre punto a punto. Break da 4-4, ma Top Volley Cisterna non ci sta e scava due punti di vantaggio che la portano sul 6-4. La partita prosegue punto a punto fino al massimo vantaggio della squadra ospite (15-11). Coach Piazza richiama a sé la squadra per un time out. I ragazzi rientrano sul taraflex carichi e decisi a rimontare, Patry ha la mano calda e Porro inizia a servirlo: situazione che lo porterà a segnare 10 punti con una percentuale realizzativa del 60%. Ma non basta, Top Volley Cisterna si aggiudica il set per 25-19.
    Terzo set, punto di svolta per Milano. Kaliberda inizia in battuta, ma sbaglia. Sembra iniziare bene il set per la compagine milanese. Milano cresce e con un muro del capitano, che manda fuori tempo Cisterna si registra un vantaggio di due punti per i ragazzi di Piazza. Ma i pontini non ci stanno: si continua a giocare con vantaggi minimi, questa volta però è Milano a fare la scia. Dura poco però, Sedlacek con un ace riporta il set in parità e Zingel con un muro rilancia avanti Cisterna, ma poi sbaglia ed è di nuovo parità. Baranowciz alza un pallone difficilissimo e Cisterna è avanti. Ma, di nuovo, si procede punto su punto. Loser, con una grande intesa con Porro, riagguanta il team di Soli per segnare il momentaneo pareggio. Milano prova a prendere il largo con un super ace di Loser che vale il 17-16, ma la partita ha la sua svolta definitiva sul 21-18 per Cisterna, un’ultima reazione di Milano è da assegnare a Yuki Ishikawa che mette a terra il 21esimo punto per i ragazzi di Piazza. Ma è troppo tardi Top Volley Cisterna si aggiudica il terzo set per 23-25.
    Con il ritorno tra le mura di casa riprende anche l’appuntamento Volley4All, il progetto di inclusione sociale di Powervolley Milano realizzato in collaborazione con la Fondazione Allianz UMANA MENTE. In quest’occasione, i graditi ospiti della prima di campionato sono stati la rappresentativa della nazionale pallavolo maschile sordi e la rappresentativa della nazionale pallavolo femminile sorde che hanno cantato l’Inno d’Italia insieme ai 2360 spettatori dell’Allianz Cloud.Altra novità presente sul taraflex meneghino è stata la nuova configurazione del campo da gioco, che a seguito del successo ottenuto nelle gare internazionali organizzate dalla FIVB, nell’ambito di un progetto pilota realizzato in collaborazione con la Lega Pallavolo, disputerà le partite casalinghe con le panchine schierate fronte TV, dallo stesso lato del primo arbitro.
    DICHIARAZIONE
    Matteo Piano (Allianz Powervolley Milano): “A mio parere, il nostro rammarico è quello che dovevamo cercare di accettare quello che siamo stati in questa partita, anche le cose che non ci stavano venendo; invece abbiamo sofferto questa cosa: cioè di essere al di sotto di alcune nostre aspettative. Ci stiamo allenando bene e con qualità, quindi quando non ci è venuto qualcosa abbiamo cercato di risolvere la partita sempre ognuno con i propri colpi, che non stavano venendo. Anziché cercare di accettare questa difficoltà e uscirne da squadra, ci siamo invece un po’ persi e abbiamo faticato proprio per un discorso di aspettative. Onore comunque a Latina. Si tratta della prima di campionato, la prima partita in casa, l’emozione, tutte queste cose ci stanno, ma dovevamo accettarle e prepararci a questa situazione”
    TABELLINO
    Allianz Powervolley Milano – Top Volley Cisterna: 0-3 (22-25, 19-25, 23-25)
    Allianz Powervolley Milano: Mergarejo 1, Bonacchi, Vitelli, Loser 8, Patry 16, Piano 6, Ishikawa 9, Porro 2, Pesaresi (L), Ebadipour 6. N.E. Lawrence, Colombo (L). All. Piazza
    Top Volley Cisterna: Zingel 4, Catania (L), Kaliberda 11, Sedlacek 16, Dirlic 16, Rossi 2, Staforini, Baranowicz 2, Bayram 1. N.E. Zanni, Mattei. All. Soli
    NOTE
    ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO: 5 muri, 2 ace, 18 errori in battuta, 44% in attacco, 57% (28% perfette) in ricezione.
    TOP VOLLEY CISTERNA: 11 muri, 2 ace, 13 errori in battuta, 48% in attacco, 45% (19% perfette) in ricezione. LEGGI TUTTO

  • in

    Cisterna espugna Milano, la Top Volley vince 3-0

    MILANO – Cisterna scende in campo sul parquet dell’Allianz Arena dove i pontini sono ospiti di Milano. Starting six per Soli con Baranowicz, Catania, Dirlic, Sedlacek, Kaliberda, Zingel e Rossi. Primo set in perfetto equilibrio, in evidenza Dirlic e Ishikawa, poi la potenza di Kaliberda e la furbizia di Sedlacek segnano l’allungo, rispondendo molto bene alle palle servite al millimetro da capitan Baranowicz, 8-11. Milano trova il pareggio con una bordata dell’ex Patry, servito da Porro su posto tre, 14-14. La Top Volley conquista punti con unghie e denti, Rossi chiude la porta in faccia a Ebadipour, 16-17. L’iraniano è murato di nuovo, questa volta da Dirlic, il bomber croato replica nell’attacco successivo trovando muro fuori tirando sulle mani di Ebadipour, 16-20. Inarrestabile Dirlic, 18-22. Milano, dopo aver sprecato tanto, prova una timida reazione con Loser, nell’azione successiva Zingel ristabilisce la distanza e mura l’argentino, 20-24. Ishikawa piazza una diagonale potentissima e poi Piano mura Sedlacek, 22-24. Il set non poteva che chiuderlo Dirlic, lungolinea esplosivo, 22-25. Cisterna parte bene nel secondo set e riesce a mantenere un mini-bottino di più due grazie alle giocate di Sedlacek e la difesa di Catania, 6-8. Sedlacek muro a uno su Patry, 8-11. Milano riesce a fare il cambio palla, ma poi sbaglia il servizio e Cisterna ne approfitta, 10-13. La Top Volley va sul velluto con Kaliberda, Milano in difficoltà, Piazza chiama il time out, 11-15. Cisterna riceve molto bene e Baranowicz con la palla in testa fa quello che vuole, 14-18. Doppio recupero di Catania che va a prendere la palla sui tavoli dei giornalisti, Pesaresi risponde difendendo su Dirlic, il croato mura Ebadipour, 16-20. Kaliberda picchia forte sulle mani del muro più basso, 18-22. Cinque palle set per Cisterna ancora grazie a Kaliberda, 19-24. La Top Volley si conferma bestia nera per l’Allianz Milano, Sedlacek mura Patry, 19-25. Terzo set subito con il piede sull’acceleratore per Milano che si porta avanti 4-2, poi ace di Sedlacek e muro di Kaliberda e i pontini si riportano in vantaggio, 4-5. Pallonetto morbido di Kaliberda dopo ancora un gran recupero di Catania, 5-6. Catania è ovunque, Dirlic picchia forte, poi ace di Kaliberda, rotto di nuovo l’equilibrio, 7-9. Continua il momento nero in battuta per l’Allianz, poi Sedlacek mette a terra la palla del 14-16. Milano prova a svegliarsi con l’iraniano Ebadipour che mura Rossi e trova il pareggio, 16-16. Patry attacca altissimo e spara la palla sul primo anello, 17-19. Scambio lunghissimo, Milano contro Catania, il libero pontino prende tutto, chiude Ishikawa, 20-21. Entra in campo il turco Bayram che mette a terra un punto importante, 20-23. Due match ball per Cisterna, Patry non sbaglia e annulla la prima palla set, 23-24. Porro batte fuori, 23-25. Cisterna vince 3-0 ed espugna l’Allianz Milano.
    Aidan Zingel (Top Volley Cisterna): “Non credevamo di chiudere la prima partita di campionato 3-0. Ci aspettavamo una battaglia, così prendiamo molta fiducia e anche se non siamo ancora al completo, abbiamo trovato l’approccio giusto. È un campionato equilibratissimo visti anche gli altri risultati, noi vogliamo fare bene e oggi ci siamo riusciti”.
    IL TABELLINO
    Allianz Milano – Top Volley Cisterna: 0-3 (22-25; 19-25; 23-25)
    Allianz Milano: Mergarejo 1, Lawrence (ne), Bonacchi, Vitelli, Loser 8, Patry 17, Piano 5, Ishikawa 9, Porro 2, Colombo (L), Pesaresi (L), Ebadipour 6. All.: Piazza.
    Top Volley Cisterna: Zingel 4, Catania (L), Kaliberda 11, Sedlacek 16, Zanni (ne), Mattei (ne), Dirlic 15, Rossi 2, Staforini, Baranowicz 2, Bayram 1. All.: Soli.
    DURATA SET: 28’, 27’,29’. Tot: 1 ora e 24 minuti.
    Note: Allianz Milano: ace 2, err.batt. 18, ric.prf.41%, att. 44%, muri 5.
    Top Volley Cisterna: ace 2, err.batt. 13, ric.prf. 30%, att. 46%, muri 11.
    MVP: Peter Dirlic LEGGI TUTTO

  • in

    Superlega: 1ª giornata, Perugia-Monza 3-0, Plotnytskyi MVP

    1ª GiornataSir Safety Susa Perugia – Vero Volley Monza 3-0 (25-19, 25-21, 25-18)Sir Safety Susa Perugia: Giannelli 2, Semeniuk 10, Solé 7, Rychlicki 16, Plotnytskyi 12, Russo 7, Piccinelli (L), Ropret 0, Colaci (L). N.E. Herrera Jaime, Cardenas Morales, Mengozzi, Resende Gualberto, Leon Venero. All. Anastasi.Vero Volley Monza: Visic 2, Davyskiba 8, Galassi 2, Grozer […] LEGGI TUTTO

  • in

    Buona la prima! Perugia batte Monza in tre set nell’esordio in Superlega

    Prestazione robusta dei Block Devils che giocano con qualità in tutti i fondamentali e, con l’eccezione delle fasi iniziali del secondo set, conducono sempre le operazioni. Anastasi tiene a riposo Leon e lancia Plotnytskyi che esalta il pubblico con giocate deliziose e si prende l’Mvp. Best scorer Rychlicki con 16 palloni vincenti

    Esordio vincente di fronte al proprio pubblico per la rinnovata Sir Safety Susa Perugia che supera in tre set la Vero Volley Monza.Prova convincente degli uomini di coach Anastasi, al rientro nel campionato italiano dopo diciassette anni. I Block Devils, con Leon in panchina e Plotnytskyi in campo, impongono il proprio ritmo di gioco con qualità partendo dal servizio (7 ace), passando per un sideout efficace e finendo con un contrattacco su altissime percentuali 56% di efficacia). Situazioni di gioco consentono ai padroni di casa di condurre, con l’eccezione delle fasi iniziali del secondo set, sempre le operazioni nel punteggio al cospetto di una Vero Volley che comunque ha dimostrato qualità negli interpreti (Grozer e Davyskiba su tutti) e nel sistema di gioco.Numeri, con l’eccezione del muro (6 per parte), che confermano l’andamento del match con Perugia che batte meglio (7 ace contro 2), riceve meglio (61% di positiva contro 48%) ed attacca meglio (57% contro 46%) di MonzaTre in doppia cifra in casa Sir Safety Susa: l’opposto Rychlicki (best scorer del match con 16 punti), lo schiacciatore Semeniuk (10 punti con il 90% in attacco) e l’Mvp della partita Plotnytskyi che ne mette 12 con giocate sopraffine che infiammano il PalaBarton. 7 a testa per il duo centrale Russo-Solè, Giannelli dirige l’orchestra da par suo e piazza 2 muri vincenti, Colaci (86% in ricezione) dà la consueta consistenza in seconda linea.Da martedì tutti di nuovo in palestra per preparare la prima trasferta stagionale domenica 9 ottobre alle ore 18:00 in casa della Ema Villas Aubay Siena.
    IL MATCH
    C’è Plotnytkyi per Leon nei sette di partenza di Anastasi. Russo in primo tempo fa subito il break (2-0). Il muro di Beretta pareggia a quota 3. Bomba in diagonale di Plotnytskyi e di nuovo +2 Perugia (7-5). Ace di Rychlicki (9-6). Showtime al PalaBarton con Giannelli che smarca Rychlicki (11-7). Beretta dimezza (11-9). Ha il braccio caldo Rychlicki e fa ripartire i suoi (13-9). Muro a tre ospite a bersaglio (16-14). Ace di Plotnytskyi (19-15). Alyro break per Perugia con il maniout di Semeniuk (22-17). Solè porta Perugia al match point (24-19). Chiude subito Rychlicki (25-19).Secondo parziale con Monza avanti con un incisivo Davyskiba (3-5). Ace di Rychlicki e parità (6-6). Fuori Maar, vantaggio Perugia (10-9). Controsorpasso Vero Volley con il muro (10-11). Il nastro sende imprendibile il servizio di Semeniuk (12-11). Muri vincenti di Plotnytskyi e Russo (15-12). Ancora il centrale palermitano, stavolta in contrattacco (17-13). Grande giocata di Semeniuk, poi ace straordinario di Plotnytskyi (20-14). Muro di Beretta, poi contrattacco di Szwarc (22-19). Perugia non si scompone e con il muro di Rychlicki arriva al set point (24-19). Al terzo tentativo chiude Solè (25-21).Terzo set con Monza avanti dopo il primo tempo di Galassi (3-4). L’ace di Rychlicki capovolge (7-6). Out Grozer (8-6). La pipe di Maar pareggia (8-8). Il muro di Perugia ferma due volte Grozer (11-8). I due Kamil, Semeniuk e Rychlicki, lanciano Perugia (16-11). Due magie di Plotnytskyi (20-13). Ace di Rychlicki (22-14). Monza accorcia (23-18). Semeniuk porta i suoi al match point (24-18). L’errore di Szwarc chiude la contesa (25-18).
    I COMMENTI
    Oleh Plotnytskyi (Sir Safety Susa Perugia): “Abbiamo giocato una buona partita. Non tutto perfetto ovviamente, era la prima giornata e ci sono state delle imperfezioni tecniche, ma come squadra abbiamo lottato insieme dal primo all’ultimo pallone e questo è importante. All’inizio del secondo set abbiamo avuto un momento di difficoltà, siamo stati bravi ad uscirne trovando il nostro ritmo. La mia prova? Devo lavorare su palla alta, ma tutto sommato ha giocato una buona gara. Ringrazio il coach che mi ha dato questa chance, era importante per me e sono contento”.
    IL TABELLINO
    SIR SAFETY SUSA PERUGIA – VERO VOLLEY MONZA 3-0Parziali: 25-19, 25-21, 25-18SIR SAFETY SUSA PERUGIA: Giannelli 2, Rychlicki 16, Russo 7, Solè 7, Plotnytskyi 12, Semeniuk 10, Colaci (libero), Ropret. N.e.: Leon, Flavio, Mengozzi, Herrera, Cardenas, Piccinelli (libero). All. Anastasi, vice all Valentini.VERO VOLLEY MONZA: Visic 2, Grozer 12, Galassi 2, Beretta 7, Davyskiba 8, Maar 10, Federici (libero), Szwarc 2, Magliano, Mariani, Marttila 1. N.e.: Pirazzoli (libero), Di Martino, Pisoni. All. Eccheli, vice all. Ambrosio.Arbitri: Massimo Florian – Dominga LotLE CIFRE – PERUGIA: 10 b.s., 7 ace, 61% ric. pos., 39% ric. prf., 57% att., 6 muri. MONZA: 16 b.s., 2 ace, 48% ric. pos., 22% ric. prf., 46% att., 6 muri.
    UFFICIO STAMPA SIR SAFETY SUSA PERUGIA LEGGI TUTTO

  • in

    Vero Volley maschile: la prima stagionale in SuperLega non sorride ai lombardi, Perugia fa festa 3-0

    Sir Safety Susa Perugia – Vero Volley Monza 3-0 (25-19, 25-21, 25-18)Sir Safety Susa Perugia: Giannelli 2, Semeniuk 10, Solé 7, Rychlicki 16, Plotnytskyi 12, Russo 7, Piccinelli (L), Ropret 0, Colaci (L). N.E. Herrera Jaime, Cardenas Morales, Mengozzi, Resende Gualberto, Leon Venero. All. AnastasiVero Volley Monza: Visic 2, Davyskiba 8, Galassi 2, Grozer 12, Maar 10, Beretta 7, Pisoni (L), Pirazzoli (L), Szwarc 2, Federici (L), Magliano 0, Marttila 1, Mariani 0. N.E. Di Martino. All. Eccheli.
    Arbitri: Florian Massimo, Lot Dominga
    Durata set: 29′, 29′, 31′; Tot: 89′.
    NOTE
    Sir Safety Susa Perugia: battute vincenti 7, battute sbagliate 10, muri 6, errori 14, attacco 57%Vero Volley Monza: battute vincenti 2, battute sbagliate 16, muri 6, errori 21, attacco 46%
    Spettatori: 2448
    Impianto: Pala Barton (Perugia)
    MVP: Plotnytskyi (Sir Safety Susa Perugia)
    PERUGIA, 2 OTTOBRE 2022 – Esordio senza acuti per la Vero Volley maschile nella prima giornata di andata della SuperLega Credem Banca 22-23. A Perugia, contro la Sir Safety Susa Perugia, nonostante una gara a tratti generosa e concreta, i monzesi non riescono a strappare neanche un set, cedendo ai vice campioni d’Italia 3-0. La squadra di Eccheli, orfana dell’infortunato Fernando Kreling in regia, battezza la stagione con un preciso Visic, costruendosi delle buone occasioni di vantaggio con gli attacchi vincenti di Grozer e Maar (12 e 10 punti rispettivamente) sia nel prologo di secondo che di terzo gioco, senza però riuscire a fermare il rientro prepotente degli umbri con un ispirato Plotnytskyi (MVP con 12 punti, 2 ace e 1 muro). A non agevolare la giornata della squadra di Massimo Eccheli, i tanti errori al servizio 16 totali contro i 10 di Perugia, in grado di pungere in questo fondamentale la ricezione lombarda e scappare nelle fasi calde della sfida. Per il resto la differenza di performance l’ha fatta l’attacco: 56% dei padroni di casa e 46% di Monza, che ha comunque chiuso la sfida con 6 muri di squadra (come la formazione di Anastasi), di cui 4 personali del capitano Thomas Beretta. La Vero Volley riprende la via di casa con tanti indizi su cui lavorare in vista già del prossimo impegno di campionato, fissato sabato 8 ottobre, alle ore 18.00, all’Arena di Monza, contro l’Allianz Milano.
    LE DICHIARAZIONI POST PARTITA
    [embedded content]
    Thomas Beretta (centrale Vero Volley): “Sì un po’ di rimpianti, nonostante il risultato, li abbiamo, visto che ci sono tante cose positive che abbiamo fatto, soprattutto nel prologo di secondo e terzo set. Perugia è stata brava a rientrare nelle fasi centrali e non siamo riusciti a stopparli. La base da parte nostra c’è: dobbiamo riuscire a mantenere le cose positive, consapevoli che dall’altra parte c’era una squadra che quando spinge è difficile da contenere. Questa per noi era una gara per capire che squadra siamo. Ora ci aspetta il lavoro in palestra sulle cose che meno hanno funzionato: sono certo che ci faremo trovare pronti al derby contro Milano”.
    [embedded content]
    Vlad Davyskiba (schiacciatore Vero Volley): “Abbiamo fatto qualche errore di troppo in battuta e in altri fondamentali: cose che non dobbiamo fare. Abbiamo una settimana per preparare la gara contro Milano, dove puntiamo ad esprimerci come sappiamo per uscire dal campo felici della performance. Sarà importante crescere in battuta e ricezione e trovare ulteriori affinità con il palleggiatore, visto che molti di noi non hanno ancora avuto molto tempo per farlo”.
    LA CRONACA IN BREVEPRIMO SETEccheli schiera Visic-Grozer, Beretta e Galassi al centro, Davyskiba e Maar in banda e Federici libero. Anastasi risponde con Giannelli in regia, Rychlicki opposto, Solè e Russo centrali, Semeniuk e Plotnytskyi schiacciatori e Colaci libero. Il primo punto della stagione per i monzesi lo mette a segno Maar che accorcia il vantaggio iniziale dei perugini (2-1). Un gran muro di Beretta sigilla il punteggio sul 3-3, si procede punto a punto fino a un primo allungo di Perugia (7-5) trascinato dall’ex monzese Plotnytskyi. Un ace di Rychlicki porta i padroni di casa sul 9-6 e forza Eccheli a chiamare il primo time-out della stagione. Monza non riesce a ricucire lo svantaggio e il punteggio scivola dall’11-8 al 14-11 fino al 18-15; un ace di Plotnytskyi porta i suoi al massimo vantaggio sul 19-15, altro time-out per Eccheli. Un turno positivo al servizio di Giannelli e il set point di Rychlicki chiudono le speranze di rimonta ai monzesi, nonostante l’ingresso di Szwarc e Magliano nel finale: il set finisce 25-19.
    SECONDO SETBreak Monza in apertura di set con Galassi al servizio (0-2), monzesi che conducono fino al 4-6 grazie a una grande prova di Grozer. Un block-out su Visic e un ace del lussemburghese Rychlicki però riportano i perugini in parità (6-6). Una spettacolare parallela no-look di Grozer (7-8) seguita da una diagonale stretta sempre del tedesco (8-9) scaldano il set, interrotto sul 10-9 da un time-out di coach Eccheli. Si procede punto a punto fino al 12-12, quando i padroni di casa trovano l’allungo decisivo con un errore monzese in battuta e due muri punto (15-12). Perugia intensifica la precisione al servizio e costringe gli ospiti al secondo time-out (17-13); nonostante la pausa i perugini aumentano i giri del motore e si portano sul 20-14 grazie a un gran turno al servizio di Plotnytskyi. Monza prova a recuperare con Beretta e Szwarc, subentrato a Grozer, ma i loro acuti sono ininfluenti ai fini del risultato finale del set, vinto 25-21 dai padroni di casa. Da segnalare un ace del debuttante 2003 finlandese Luka Marttila sul 24-20.
    TERZO SETApertura di set equilibrata con entrambe le squadre che alzano il ritmo degli scambi. Un ace di Rychlicki porta i suoi sul 7-6; Monza non molla, ma una bella pipe sull’asse Visic-Maar (8-8) è subito replicata da un break dei padroni di casa (11-8). Sul +3 degli avversari coach Eccheli chiama un time-out per scuotere i suoi: la scossa arriva con Davyskiba che trascina la squadra con una diagonale e un pregevole block-out, Monza si avvicina a Perugia (12-11) che però scappa di nuovo grazie soprattutto ai colpi del suo opposto portandosi sul 16-11: è l’allungo decisivo del match. I monzesi non riescono a ricucire lo svantaggio e il set scivola così verso la fine, con un Plotnytskyi sugli scudi. Un errore di Szwarc chiude set (25-18) e match. LEGGI TUTTO

  • in

    Radio Arancia, torna “7×4 Sport”! Lunedì (ore 13.30) ospite Chicco Blengini!

    Al via domani, lunedì 3 ottobre 2022, una nuova stagione di “7×4 Sport”, trasmissione di Radio Arancia, in onda dal lunedì al venerdì tra le 13.30 e le 14. Sarà possibile ascoltare notizie e curiosità su numerose discipline sportive con approfondimenti sul volley di SuperLega e su tutto ciò che ruota intorno alla Cucine Lube Civitanova. Il conduttore Mauro Anconetani intervisterà i giocatori biancorossi, addetti ai lavori, giornalisti del settore e numerose personalità di spicco del campionato più bello del mondo.
    Il primo ospite sarà il tecnico campione d’Italia Chicco Blengini, che ieri dopo la vittoria a Taranto si è espresso così: “Siamo felici per il risultato! La Lube sta scrivendo una nuova storia, la prima pagina si è aperta con un successo! Ogni gara per noi sarà un’opportunità per fare passi in avanti. Non solo per i ragazzi più giovani, che devono fare un percorso di crescita, ma per tutta la squadra, che deve trovare i suoi equilibri, il suo gioco e le sue dinamiche. Ci teniamo stretti il risultato e lavoriamo con questa idea!”.
    Disponibile da scaricare anche l’applicazione Radio TV Arancia & more per seguire il rotocalco radiofonico sul proprio dispositivo. LEGGI TUTTO

  • in

    Superlega: Taranto-Civitanova 0-3. Zaytsev, posto 4, mpv

    1ª giornata (1/10/2022)Gioiella Prisma Taranto – Cucine Lube Civitanova 0-3 (23-25, 23-25, 21-25)Gioiella Prisma Taranto: Falaschi 1, Loeppky 6, Gargiulo 8, Stefani 13, Antonov 14, Alletti 6, Pierri (L), Cottarelli 0, Rizzo (L), Lucconi 1, Andreopoulos 0. N.E. Ekstrand, Larizza. All. Di pinto.Cucine Lube Civitanova: De Cecco 4, Zaytsev 10, Anzani 4, Garcia Fernandez 9, […] LEGGI TUTTO