consigliato per te

  • in

    16° Congresso Nazionale AMIV

    Congresso Nazionale AMIVL’11 giugno a Ferrara la 16° edizione del congresso, dal titolo “Il trattamento conservativo delle tendinopatie e le responsabilità dello staff sanitario in tempi di pandemia”
    L’11 giugno 2022, presso l’Università di Ferrara, si terrà il XVI Congresso Nazionale AMIV. L’Associazione Italiana Medici Volley propone il suo sedicesimo Congresso Nazionale per approfondire tematiche relative alla gestione dello stato di salute nel mondo della pallavolo: quello 2021/22 avrà come argomento fondante “Il trattamento conservativo delle tendinopatie e le responsabilità dello staff sanitario in tempi di pandemia”.
    Gli strascichi ed eventuali conseguenze dell’epoca covid sugli atleti non sono certo passate inosservate: “Due anni di limitazioni e di alterazione del normale svolgimento delle competizioni e degli allenamenti dovuti alla pandemia, i ritmi altalenanti degli allenamenti e dei sovraccarichi richiesti per compensare gli eventuali recuperi delle partite sospese a causa di cluster di positività nelle singole squadre, hanno determinato un aumento delle patologie mio-tendinee ed osteo-tendinee nello sport in generale. Il recupero funzionale degli atleti post Covid-19 sia sintomatici che asintomatici, non ha di certo aiutato sotto il profilo fisiologico e di performance. Inoltre, le tante regole e normative inserite durante i campionati, da parte del Ministero della Salute e di conseguenza delle varie Federazioni Sportive di competenza per la ripresa dell’attività degli atleti positivi all’infezione da Covid-19, hanno determinato un sovraccarico amministrativo nuovo e nuove responsabilità medico-legali da parte degli staff sanitari non sufficientemente preparati. Pertanto, il Congresso nella prima sessione è stato improntato appositamente per fare un’analisi delle problematiche pratiche insorte durante gli scorsi campionati nazionali per poter meglio affrontare situazioni similari degli impegni successivi ed informare i medici sociali e tutti i componenti dello staff sanitario del modus operandi corretto. Nelle sessioni successive si è voluto analizzare le tendinopatie dei distretti articolari sportivamente più impegnati, dall’imaging al ‘return to play’, cercando di improntare le relazioni sul trattamento preventivo e conservativo piuttosto che chirurgico con cenni sulle metodiche pratiche infiltrative ecoguidate peritendinee non steroidee”.
    Per gli staff dei Club di Serie A la partecipazione al Congresso è gratuita, previa iscrizione obbligatoria (nella riga del pagamento occorre inserire Socio Amiv Legavolley). Il Congresso è aperto a medici e fisioterapisti con 5 ECM, e anche a preparatori ed allenatori con attestato valido per i curriculum (per queste ultime due categorie non è previsto obbligo di ECM ministeriali).

    Info e procedura di iscrizione:https://delphiecm.it/evento/congresso-nazionale-il-trattamento-conservativo-delle-tendinopatie-e-cenni-sulla-gestione-dello-sport-in-tempi-di-pandemia/
    Link locandina e programma completo:http://www.legavolley.it/wp-content/uploads/2022/05/Programma-Congresso-AMIV.pdf
    Si riporta anche la nuova sede congressuale:Aula Magna Giurisprudenza, Palazzo Mosti – Via Ercole I d’Este, 35 (Università di Ferrara) LEGGI TUTTO

  • in

    Boom di spettatori per Trento su Rai 2

    CEV Super FinalsOttimi ascolti per la Finale di Champions League tra Trento e Zaksa. 608.000 spettatori in prima serata su Rai 2!
    Ottimi dati di ascolto auditel per la Finale di Champions League 2022.La grande pallavolo sfrutta al meglio la vetrina offerta dalla prima serata su Rai 2 con ben 608.000 spettatori e uno share del 3.4%. Tanti, tantissimi appassionati e non incollati alla TV ad assistere al main event delle CEV Super Finals tra Trentino Itas e Grupa Azoty Kedzierzyn-Kozle.A questi si sommano poi le ulteriori migliaia di persone che hanno seguito l’evento sui consueti canali di Eurosport, privi di rilevazioni auditel, e sulla piattaforma streaming discovery+.Il dato raggiunto, un indiscutibile successo, rappresenta una vera e propria testimonianza del fatto che quando lo sport d’eccellenza incontra la prima serata su una rete in chiaro, il risultato ed i grandi numeri sono assicurati.Si è trattato di una platea quasi doppia rispetto alla scorsa edizione, casualmente tra le stesse formazioni, che aveva raggiunto 324.000 telespettatori.

    Articolo precedenteIl settore giovanile bianconero entra nella fase calda della stagioneProssimo articoloDiretta Sky Sport per Gara 4 tra Cuneo e Reggio LEGGI TUTTO

  • in

    Il settore giovanile bianconero entra nella fase calda della stagione

    Titolo regionale conquistato con l’under 19 e con l’under 17, attese entrambe dalle finali nazionali. L’under 15 attesa domenica dalla finalissima regionale

    Entra nel vivo la stagione delle selezioni giovanili della Sir Safety Conad Perugia. Sono già due i titoli regionali messi in bacheca dalla società bianconera.Il primo è arrivato domenica 15 maggio al palasport di Santa Maria degli Angeli dalla formazione under 19 della Sir Safety Monini Perugia guidata in panchina dalla coppia Fontana-Di Titta e frutto della collaborazione tra le realtà sportive di Perugia e Spoleto. I Block Devils hanno superato in tre set (25-16, 25-14, 25-15) i parietà del CLT Terni issandosi sul gradino più alto del podio regionale e staccando il pass per le finali nazionali in programma da domani in Abruzzo. Nella prima fase i bianconeri sono stati inseriti nel girone B e se la vedranno domattina alle ore 9:00 con la compagine sarda del Decimomannu, domani pomeriggio alle ore 15:30 con i laziali della Pol. Roma 7 e mercoledì mattina alle ore 9:00 con i lombardi della Pall. Milano Vittorio Veneto. La prima classificata del girone accederà alla seconda fase delle migliori 16 d’Italia.Questo il roster a disposizione dei tecnici Fontana-Di Titta: Palazzetti, Guerrini, Brozzi, Andreini, Brilli, Broccatelli, Volpi, Mogini, Bartolini, Modugno, Vinti, Montini, Auciello, Basco.Ieri pomeriggio al palasport di San Marco hanno concesso il bis i ragazzi dell’under 17 della Sir Safety Conad Perugia guidati dalla coppia di tecnici Taba-Rinaldi nella finale regionale contro Città di Castello Pallavolo. Anche in questo caso vittoria in tre set dei bianconeri (25-18, 25-14, 25-16 i parziali) che acquisiscono il diritto ad un posto nelle finali nazionali in programma a Monza dal 31 maggio al 5 giugno. Nella prima fase i Block Devils sono stati inseriti nel girone B che comprende anche la rappresentante della Sardegna, quella del Molise e Veneto 2. Anche in questo caso la prima classificata accederà alla seconda fase delle migliori 16.Questo il roster dell’under 17: Auciello, Bartolini, Broccatelli, Falorni, Fiori, Fossa, Modugno, Montini, Salucci, Severini, Vagnetti L., Vagnetti M. Allenatori: Taba-Rinaldi.È infine attesa dall’epilogo regionale l’under 15 della Sir Safety Conad Perugia guidata in panchina dalla coppia Bonifazi-Bulletta. I piccoli Block Devils scenderanno in campo domenica 29 maggio nella finale contro i parietà della School Volley Perugia in programma alle ore 17 presso il palasport Capitini di Perugia. La vincente accederà alle finali nazionali di Campobasso in programma dal 7 al 12 giugno con la rappresentante dell’Umbria inserita, restando alla prima fase, nel girone B con Abruzzo, Molise e Veneto 2.Questo il roster a disposizione dei tecnici Bonifazi-Bulletta: Fiori, Salucci, Chiacchio, Conversini, Petrini, Morettoni, Lalleroni, Pitton, Ambrogi, Bazzucca, Bianchi, Conversini, Sirci, Perticoni.
    UFFICIO STAMPA SIR SAFETY CONAD PERUGIA LEGGI TUTTO

  • in

    Il poker continentale resta stregato, 2022 CEV Champions League al Kedzierzyn-Kozle

    Lubiana (Slovenia), 22 maggio 2022
    L’assalto alla quarta Champions League della sua storia resta stregato per Trentino Itas. Il sogno di ribaltare il risultato della precedente edizione e tornare a scrivere, dopo undici anni, il nome nell’albo d’oro della più prestigiosa manifestazione internazionale per Club, per la formazione gialloblù si è spento ai vantaggi del terzo set del match di questa sera all’Arena Stozice di Lubiana. In terra slovena oggi Trento non è riuscita a completare il suo splendido percorso continentale, cedendo per 0-3 al cospetto dei polacchi del Groupa Azoty Kedzierzyn-Kozle.I Campioni in carica hanno quindi confermato a dodici mesi e mezzo di distanza dalla Finale di Verona la propria egemonia in campo europeo, centrando una storia doppietta e culminando una stagione che li aveva visti vincere tutto anche in Polonia con una prestazione molto continua e priva di grosse sbavature in cui Semeniuk (best scorer e mvp del match grazie a 27 punti personali col 74%) ha saputo esaltarsi ed esaltare i compagni. I polacchi hanno avuto un migliore approccio alla gara, riuscendo a contenere in seguito anche il ritorno degli avversari, che con le fiammate a rete di Kaziyski (il migliore dei suoi con 16 palloni vincenti e il 57% in attacco) e Michieletto (3 muri e un ace per un totale di 13 punti) hanno spesso provato ad invertire la tendenza senza però riuscirci. Il lungo braccio di ferro ingaggiato nel finale di terzo set ha dimostrato come la Trentino Itas sia stata spesso vicina all’avversario senza avere mai la concreta possibilità di riaprire il match, ben incanalato da Kedzierzyn-Kozle in ogni singola frazione.
    Di seguito il tabellino della Finale di 2022 CEV Champions League, giocata stasera all’Arena Stozice di Lubiana.
    Grupa Azoty Kedzierzyn-Kozle-Trentino Itas 3-0(25-22, 25-20, 32-30)GROUPA AZOTY: Smith 10, Kaczmarek 13, Semeniuk 27, Rejno 3, Janusz, Shoji (L); Kluth. N.e. Kosian, Staszewski, Kalembka, Kozlowski, Zalinski, Banach   All. Gheorghe Cretu.TRENTINO ITAS: Sbertoli 1, Kaziyski 16, Lisinac 9, Lavia 6, Michieletto 13, Podrascanin 5, Zenger (L); D’Heer, Pinali. Cavuto, Albergati, Sperotto, De Angelis. All. Angelo Lorenzetti.ARBITRI: Collados di Vienne (Francia) e Ozbar di Istanbul (Turchia).DURATA SET: 32’, 26’, 39’; tot. 1h e 36’.NOTE: 9.304 spettatori, incasso non comunicato. Grupa Azoty Kedzierzyn-Kozle: 4 muri, 2 ace, 17 errori in battuta, 5 errori azione, 55% in attacco, 46% (29%) in ricezione. Trentino Itas: 5 muri, 3 ace, 11 errori in battuta, 10 errori azione, 48% in attacco, 48% (24%) in ricezione. Mvp Semeniuk.
    Trentino Volley SrlUfficio Stampa LEGGI TUTTO

  • in

    CEV Super Finals: L’Itas si arrende allo Zaksa

    CEV Super Finals 2022Kedzierzyn Kozle vince la sua seconda Champions League consecutiva. L’evento di Ljubljana premia ancora i polacchi, la Trentino Itas si arrende 3-0.

    Trentino Itas – Grupa Azoty Kedzierzyn-Kozle 0-3 (22-25, 20-25, 30-32) – Trentino Itas: Kaziyski 16, D’Heer 0, Michieletto 13, Sbertoli 1, Pinali 0, Lavia 6, Zenger (L), Podrascanin 5, Lisinac 9. N.E. Cavuto, Albergati, Sperotto, De Angelis. All. Lorenzetti.Grupa Azoty Kedzierzyn-Kozle: Kaczmarek 13, Rejno 3, Janusz 0, Kluth 0, Sliwka 7, Semeniuk 27, Smith 10, Shoji (L). N.E. Kosian, Staszewski, Kalembka, Kozlowski, Zalinski, Banach. All. Cretu. ARBITRI: Collados, Ozbar. NOTE – durata set: 31′, 26′, 39′; tot: 96′.
    Niente da fare per la Trentino Itas: nelle CEV Super Finals di Ljubljana la formazione allenata da Angelo Lorenzetti si arrende 3-0 ai campioni europei in carica di Grupa Azoty Kedzierzyn-Kozle, che riescono nell’impresa di difendere il titolo e non concedono sconti alla formazione italiana, fermandola a un passo dal successo per il secondo anno di fila. I trentini provano a tenere il passo dei polacchi che si dimostrano più lucidi ed efficaci specialmente nei finali di set, col terzo chiuso 32-30 dalla formazione di Cretu. MVP di serata lo schiacciatore Kamil Semeniuk, col 74% in attacco e 27 punti a referto. Lo Zaksa così diventa la quarta squadra a vincere due Champions di fila, dopo Lokomotiv Belgorod (2002/03 e 2003/04), l’Itas stessa, vincitrice poi anche della terza (2008/09, 2009/10, 2010/11) e lo Zenit Kazan (quattro successi dal 2014 al 2018). Si tratta della terza sconfitta in sei Finali di Champions per la Trentino Itas, che mette in archivio una stagione comunque positiva e ricca di sorprese, tra cui la Del Monte® Supercoppa conquistata ad inizio stagione.
    Albo d’oro Champions League
    2000/01 Paris Volley (FRA)2001/02 Lube Banca Marche Macerata (ITA)2002/03 Lokomotiv Belgorod (RUS)2003/04 Lokomotiv Belgorod (RUS)2004/05 Tours VB (FRA)2005/06 Sisley Treviso (ITA)2006/07 Vfb Friedrichshafen (GER)2007/08 Dinamo Kazan (RUS)2008/09 Trentino Volley (ITA)2009/10 Trentino BetClic (ITA)2010/11 Trentino BetClic (ITA)2011/12 Zenit Kazan (RUS)2012/13 Lokomotiv Novosibirsk (RUS)2013/14 Belogorie Belgorod (RUS)2014/15 Zenit Kazan (RUS)2015/16 Zenit Kazan (RUS)2016/17 Zenit Kazan (RUS)2017/18 Zenit Kazan (RUS)2018/19 Cucine Lube Civitanova (ITA)2019/20 non assegnata2020/21 Grupa Azoty Kedzierzyn-Kozle (POL)2021/22 Grupa Azoty Kedzierzyn-Kozle (POL)
    Link albo d’oro Coppa dei Campioni:
    LEGGI TUTTO

  • in

    Colpo di mercato Taranto: la Gioiella Prisma ingaggia lo schiacciatore Oleg Antonov

    La Prisma piazza un colpo da novanta e ingaggia lo schiacciatore Oleg Antonov per la stagione 2022/2023.
    Classe ’88 per 198 cm, Antonov ha nel suo palmarés importanti vittorie in maglia azzurra, una medaglia di bronzo agli Europei del 2015 e la medaglia d’argento alle Olimpiadi di Rio 2016, nonchè ben 137 presenze nel team azzurro.  Una brillante esperienza in club prestigiosi, l’ultimo con la Gas Sales Bluenergy Piacenza dopo un’esperienza biennale. Prima di Piacenza, Antonov ha militato in Turchia, a Istanbul, Ankara e prima ancora ha indossato la prestigiosa maglia del Trentino Volley.
    Nato a Mosca e figlio di Jaroslav Antonov, opposto della Nazionale Russa e medaglia d’argento alle Olimpiadi di Seul, ha seguito il padre a Mezzolombardo in Trentino. In Italia Antonov ha mosso i primi passi nel settore giovanile della Sisley Treviso. Dopo alcune esperienze maturate in A2 e a Cuneo, si è spostato in Francia a Tour nel 2014 dove ha conquistato la vittoria del Campionato, Coppa e Supercoppa, prima di approdare a Trento.
    Atleta di esperienza e dal braccio pesante, è il giocatore che la Prisma Taranto ha ingaggiato per poter dare un contributo importante nel comparto schiacciatori, dotato di ottima tecnica di attacco e un servizio molto potente.
    Il suo entusiasmo dopo la trattativa:
    “Sono molto entusiasta di poter far parte di questa squadra dove sarò a disposizione del mister per potermi mettere in gioco di nuovo in un ruolo fondamentale in campo. Ho accettato la proposta del club dopo che durante la scorsa stagione ho avuto modo di apprezzare le qualità della squadra pugliese, la tenacia e la determinazione con cui hanno conquistato la salvezza soprattutto proprio contro Piacenza dove giocavo. Taranto rappresenta l’unica squadra nel sud del Paese, e sono molto stimolato da questa nuova stagione in Puglia, che è una regione che ho tra l’altro già avuto modo di ammirare durante le mie vacanze estive negli anni passati”.
    Il Presidente Bongiovanni ne elogia le qualità:
    “Oleg Antonov è un atleta che tutti conosciamo, grazie anche all’esperienza maturata oltre che nei prestigiosi club dove ha messo in mostra le sue innegabili qualità tecniche, anche nella nostra Nazionale. Siamo contenti di averlo con noi a Taranto e siamo CERTI che porterà un grande valore aggiunto al gruppo con le sue qualità tecniche ed umane. La sua grande esperienza sarà sicuramente da esempio ai giovani atleti che anche quest’anno daranno un contributo al nostro progetto tecnico”

    Foto credits: Vanni Caputo LEGGI TUTTO