consigliato per te

  • in

    Punti salvezza per Vallefoglia nello scontro diretto con Perugia

    Di Redazione La Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia strappa tre punti cruciali alla Bartoccini Fortinfissi Perugia in un confronto diretto combattutissimo di quasi due ore. La squadra umbra è stata in corsa sino all’ultimo e, dopo essersi aggiudicata il primo parziale, si è arresa solo nel finale del quarto alla voglia di rivincita della squadra di Bonafede, che stavolta dalla panchina ha tratto contributi decisivi (tra cui Kenia Carcaces, autrice di 18 punti e MVP dell’incontro, e Alexandra Botezat) e l’ha spuntata grazie ad una maggior freddezza nei finali di set. La cronaca:Nel primo set la Megabox strappa subito 4-1, pareggia Havekova sul 5-5. Jack di giustezza piazza l’8-6, pareggia nuovamente Melandri e sorpassa Guerra (10-9). Melandri allunga a più 2 e Bonafede chiama time out. Muro di Melandri sul Newcombe per il 12-9, Guerra allunga ancora e Bonafede inserisce Carcaces per Newcombe. Un ace fortunato di Havelkova prosegue il break (14-9), lo chiude Mancini. Havelkova mantiene avanti la sua squadra (16-11), e la Megabox usa il suo secondo timeout. Ancora Guerra strappa il più 6, Mancini manda out ed entra Botezat (11-18). Le tigri rosicchiano parte dello svantaggio (15-18), ma Diouf ed un muro di Nwakalor su Bjelica le ricacciano indietro. Si continua a combattere, Jack a muro trova il meno 2 e poi non chiude un contrattacco difficile, così Diop trova il 21-18. Havelkova spara out la palla del 23-19, le tigri arrivano sul 20-22. Perugia riparte, guadagna 4 set point e chiude con Diouf al terzo. Nel secondo set Bonafede conferma Carcaces e Botezat: la cubana strappa il più 3 sul 7-4. Jack fa valere la sua fisicità nel duello a rete e Perugia è costretta al timeout (8-4). Entra Bauer per Melandri e Melli per Guerra sul 12-8 per la Megabox, Jack e Kosheleva murano Diouf per il più 5. Perugia torna sotto proprio con Diouf (14-12), qualche errore da ambo le parti ma poi ci pensa Carcaces a strappare di nuovo per il 18-14. Diouf ricuce a -2, ma viene murata per il nuovo più 4 (21-17). Kosheleva conquista cinque set point: sbaglia la battuta, poi Jack viene murata, Cecchetto riceve lungo e Perugia si ritrova a meno 2. Chiude Carcaces alla quarta palla set. Nel terzo set è subito testa a testa, un ace di Kosheleva sigla il 6-4 ma Guerra pareggia sul 7-7. Carcaces risponde colpo su colpo, Bjelica spara out e Perugia sorpassa (11-10). Kosheleva trova il 15-14 al termine di uno scambio combattutissimo, poi vanifica un’altra prodezza pestando la riga dalla seconda linea. Un muro su Bjelica riporta avanti Perugia (17-16), che poi con Bauer approfitta di una ricezione lunga su servizio di Diouf. Botezat firma l’ace del pari a quota 18, ma il pallonetto di Havelkova guadagna il nuovo break per le ospiti (20-18). Pareggia ancora e sorpassa Carcaces (22-21), esce Havelkova per Melli, che viene subito murata da Jack per il 23-21. Jack mura anche l’attacco successivo di Melandri, Guiducci manda in rete la battuta del 25-22. Nel quarto set parte forte la Megabox (3-0, muro di Kosheleva su Diouf). Cristofani inserisce Diop per Diouf, Perugia impatta 4-4. Bauer spara out, Kosheleva mura il 7-4. Un ace di Jack allunga 10-6, poi Botezat spreca un nuovo più 4 e Perugia torna a ridosso (10-11). Diop spara out e torna in campo Diouf (10-13), poi torna anche Nwakalor per Bauer. Diouf mura subito Kosheleva per il nuovo meno 1, un altro muro su Botezat riporta il set in parità. Sorpassa Guerra, pareggia Botezat e poi sbaglia Diouf (16-15). Un altro ace di Kosheleva sigla il 19-17, Botezat mette a terra un attacco e un muro per il 22-19. Carcaces allunga ancora guadagnando cinque match point e chiude Kosheleva sul 25-21. Fabio Bonafede: “Sono molto contento perché è una vittoria di squadra, arrivata con un grande contributo da atlete che avevano giocato meno negli ultimi tempi. Carcaces è stata nominata Mvp, ma voglio segnalare la prova di Botezat, che ha continuato ad allenarsi con impegno e serietà sino a che, oggi, ha avuto il suo spazio e con il suo ingresso ha girato la partita. E non dimentico la prova di Berasi, che è sottoposta ad una pressione pazzesca e ciò nonostante tiene botta e nei finali di set, questa sera, ha dato un contributo importante anche in termini di scelte e creatività“. Helena Havelkova: “È stata una partita molto combattuta, in ogni set pochi palloni hanno fatto la differenza. Noi abbiamo sbagliato troppo soprattutto in battuta, loro sono state più brave di noi nei momenti decisivi dei finali di set. Peccato per non aver fatto punti, siamo tutti lì vicinissimi in classifica, dispiace perché potevamo fare un po’ meglio oggi“. Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia-Bartoccini Fortinfissi Perugia 3-1 (22-25, 25-22, 25-22, 25-21)Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia: Berasi, Newcombe, Mancini 1, Bjelica 8, Kosheleva 18, Jack-Kisal 13; Cecchetto (L), Carcaces 18, Botezat 5, Tonello. N.e. Kosareva, Fiori (L). All. Bonafede.Bartoccini Fortinfissi Perugia: Bongaerts 2, Havelkova 13, Melandri 9, Diouf 16, Guerra 12, Nwakalor 3; Sirressi (L), Guiducci , Diop 3, Melli 2, Bauer 8, Provaroni. N.e. Rumori (L). All. Cristofani.Arbitri: Puecher e Florian.Note: Spettatori: 362. Incasso 1.910 euro. Durata set: 29’, 27’, 31’, 29’.  Tot: 116’. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Perugia, contro Vallefoglia in palio punti pesanti. Havelkova: “Servirà grande concentrazione”

    Di Redazione Una delle gare cruciali del girone di andata si avvicina sempre più velocemente per la nona Giornata del Campionato 2021/2022 di Lega Pallavolo Serie A1 Femminile, che porta sul cammino della Bartoccini-Fortinfissi Perugia la Megabox Ondulati del Savio Vallefoglia.La formazione marchigiana è tra le esordienti del campionato e dispone di un organico tutto nuovo, che però ha fatto vedere quanto possa essere insidioso, riuscendo nella scorsa giornata a conquistare un punto contro Firenze al termine di una gara finita al tie-break e durata oltre due ore. Anche le “magliette nere” sono in cerca di riscossa dopo la gara contro l’altra toscana del campionato che ha lasciato l’amaro in bocca ad Havelkova e compagne, protagoniste di una buona prestazione a livello tecnico ma che purtroppo non ha visto i riconoscimenti in termini di punteggio sul tabellone. Vista la posizione ravvicinata in classifica (la Megabox insegue a -1 la Bartoccini-Fortinfissi), la sensazione per entrambe le formazioni sarà quella di dover affrontare una gara che in palio ha il doppio del punteggio, che sicuramente non sarà lasciata all’avversario senza lottare. Dunque un vero e proprio spettacolo che andrà in scena domenica alle 17.00 al Palazzetto dello Sport Alberto Carneroli di Urbino. Per presentare la gara le parole del capitano Helena Havelkova identificano bene le particolarità. “Sarà molto importante come giocheremo noi e come ci saremo preparate, alle volte porre l’attenzione sull’avversario crea solo distrazioni quindi è molto meglio mettere tutte le attenzioni sul nostro gioco poi quel che succede succede. Ovviamente abbiamo preparato la partita sul gioco del nostro avversario ma non è tutto il lavoro che si fa durante la settimana, come dicevo la maggior parte della concentrazione è su di noi” “Vallefoglia poi è una squadra con cui abbiamo fatto molti allenamenti congiunti quindi ci conosciamo molto bene a vicenda, sarà sicuramente una bella partita. Noi stiamo crescendo giornata dopo giornata come del resto era prevedibile poiché siamo una squadra che rispetto la scorsa stagione è cambiata molto ma che comunque sta migliorando sempre più. Mi spiace che la scorsa domenica non siamo riuscite a strappare qualche set, abbiamo giocato una bella pallavolo e forse meritavamo qualcosa in più“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Megabox verso lo scontro diretto con Perugia, Newcombe: “Sarà una grande battaglia”

    Di Redazione Torna sul proprio campo dopo due trasferte in fila la Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia, che ospiterà al PalaCarneroli di Urbino domenica 28 novembre alle 17 la Bartoccini Fortinfissi Perugia, che precede di una sola lunghezza le tigri in una classifica strettissima, con sette squadre in soli quattro punti: per le biancoverdi il turno casalingo è l’occasione per scalare posizioni ai danni di una diretta avversaria, alla vigilia di un trittico terribile con Novara, Scandicci e Monza. Così racconta la settimana della sua squadra la schiacciatrice biancoverde Sonja Newcombe: “Perugia è un’ottima squadra, ha gente esperta e mi aspetto una grande battaglia in campo. Li conosciamo molto bene, e loro conoscono bene noi, visto che in precampionato ci siamo affrontati più volte in amichevoli ed allenamenti congiunti. Abbiamo lavorato molto in settimana su questa partita, e daremo il massimo per portare a casa i tre punti”. “Domenica scorsa abbiamo sfiorato la vittoria contro una squadra forte come Firenze, in settimana abbiamo cercato di migliorare sotto l’aspetto della costanza di rendimento: abbiamo spesso alti e bassi, e domenica questo ci ha impedito di conquistare la vittoria. Dobbiamo lavorare per limitare questi break negativi o quantomeno imparare a farvi fronte e a renderli sostenibili. Con Firenze ci è mancata la zampata decisiva quando abbiamo avuto l’occasione di chiudere la partita”. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    B2 femminile: due punti per Perugia nella maratona contro la Trestina

    Di Redazione La sesta giornata di campionato di B2 femminile si trasforma in una una maratona per la Bartoccini-Fortinfissi Perugia, che vince in 2 ore e 42 minuti contro l’Autostop Trestina. Arriva alla fina una giusta ed equa spartizione della posta, nessuna delle due contendenti dimostra di riuscire a prevalere nettamente sull’altra.  Le padrone di casa partono in modo convincente (15-9), ma si avvertono i primi scricchiolii e Trestina si fa sotto (18-16) dopo un lungo turno al servizio della ex Margherita Gallina. Quando la parità sembra sia cosa fatta (20-19) le perugine serrano le fila e chiudono il parziale. Nel set successivo si ripete il copione (18-15), anche se questa volta le ragazze di Farinelli hanno bisogno dei vantaggi per raddoppiare il conto. Le tiberine sembrano dominare nel terzo frangente (17-22), nel cambio tattico al servizio Carolina Martinelli porta le squadre in parità (22-22). Questa volta i vantaggi premiano Trestina che dimezza il computo set. La Bartoccini Fortinfissi riprende il controllo nel quarto parziale, si porta avanti (9-5), ma non mantiene il piccolo distacco acquisito (23-23). Il finale è di marca ospite e si va al tie-break, dove sono le ragazze di Merli a partire forte (0-4) prima di subire la rimonta (8-7). Nulla è ancora deciso (11-11) e spetta alla subentrata Emma Borzetta mettere a terra i palloni decisivi in questa maratona.Al termine proprio la schiacciatrice nocerina, autrice degli ultimi punti pesanti, fa la sua analisi del match: “Eravamo in vantaggio, ma ci siamo disunite e abbiamo commesso errori. Nonostante questo abbiamo capito che la gara era alla nostra portata. Non è stato facile per me entrare nel finale, in un set molto combattuto e decisivo ed un po’ di ansia l’ho avuta, ma ci ho messo tutto quello che potevo mettere ed è andata bene“. Bartoccini Fortinfissi Perugia-Autostop Trestina 3-2 (25-21, 27-25, 24-26, 24-26, 15-13)Perugia: Patasce 22, Corselli 20, Scarabottini 19, Zani 11, Massciullo 6, Martinez 3, Mannelli(L1),Borzetta 4, Torre 4, Martinelli, Gibin, Montacci F.. N.E.: Passeri. All.: Roberto Farinelli e Eleonora Bartoccini.Trestina: Tarducci 20, Iacobbi 15, Giunti 15, Cerbella 12, Cicogna 5, Gallina 1, Cesari(L1), Mancini 12. N.E.: Montacci M.L.,  Farneti, Giambi, Meucci. Al..: Matteo Merli e Augusto Barrese.Arbitri: Mario Scarpitta e Alessia Bruttini.Note: Bartoccini (b.s. 7, v. 13, muri 14, errori 24). Autostop (b.s 7, v. 7, muri 13, errori 19). (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Sesta vittoria per Scandicci: regolata in 3 set Perugia. Barbolini: “Una prova di forza”

    Di Redazione Savino Del Bene Volley Scandicci che vince e convince: in casa della Bartoccini Fortinfissi Perugia trova un perentorio 0-3 che consente alla squadra di coach Massimo Barbolini di centrare il sesto successo in campionato. Coach Luca Cristofani schiera un 6 + 1 per Perugia con Bongaerts palleggiatrice, Diop da opposto, Guerra e Havelkova schiacciatrici,  Melandri e Nwakalor centrali, libero Sirressi. Starting six per la Savino Del Bene che vede Malinov alzatrice, Lippmann opposto, Pietrini e Angeloni in banda, Alberti e Ana Beatriz centrali, libero Castillo. La partita inizia in parità che prosegue sino al 4-4, quando il servizio out di Ana Beatriz ed il muro di Perugia portano avanti di 2 le umbre (6-4). La Savino Del Bene non si lasciap erò intimorire, e ribalta la situazione grazie a Lippmann ed al muro di Perugia out dopo la schiacciata di Pietrini: timeout per le padrone di casa (7-10). In uscita Scandicci allunga ancora: Pietrini schiaccia, Alberti va con l’ace e la numero 7 della Savino Del Bene col diagonale deciso fa 8-14: altro timeout per coach Cristofani. Questa volta la pausa di Perugia serve, perché la Bartoccini racimola punti e si porta a -3 dopo la schiacciata non trattenuta da Angeloni: timeout coach Barbolini (11-14). Perugia prova a ricucire il gap e ci riesce, i due ace di Guerra valgono il 15-15, ma la Savino Del Bene si riporta a +3 grazie al servizio vincente di Pietrini ed all’energia di Ana Beatriz (15-18). Scandicci che in seguito cerca di avvicinarsi a fine set con Alberti che la mette giù di prima intenzione ed Antropova che trova l’ace (18-22). Lippmann appoggia per il + 4 (19-23), Alberti in primo tempo trova il punto che vale il set point (20-24), ed alla fine Pietrini chiude il primo parziale con la schiacciata (21-25). Il secondo set si apre con le umbre che provano a scappare dopo il servizio out di Lippmann (5-2), anche se la fast vincente di Ana Beatriz e la schiacciata nell’angolo di Pietrini riportano a -1 Scandicci (5-4). Perugia riallunga con il muro vincente e Diop la mette giù due volte (8-6), Angeloni risponde per le rime e l’affondo di Pietrini vale il pareggio (8-8). Si lotta punto a punto, il muro di Pietrini vale un’altra parità, con la schiacciatrice che si ripete e fa 9-10: timeout Perugia. Al rientro ancora muro di Scandicci, con le padrone di casa che però pareggiano di nuovo dopo l’invasione delle toscane (11-11). Le umbre insistono, Nwakalor schiaccia e Bongaerts fa + 1 (13-12), mentre il muro vincente vale il 14-12: timeout Scandicci. Pausa che risulta vincente per la Savino Del Bene, Malinov pareggia ancora (14-14) e successivamente il muro di Angeloni e l’invasione di Bongaerts valgono il +2 (15-17): timeout per le umbre. In uscita è ancora Scandicci però ad insistere, portandosi sul 16-19 dopo le schiacciate di Malinov ed Angeloni, anche se le padrone di casa non mollano e si riportano in seguito sotto grazie all’attacco di Havelkova (19-20). Le toscane sono concentrate, Lipmmann fa +2 (19-21), Perugia affonda con Guerra, Pietrini con la schiacciata porta al set point le ospiti (21-24). A questo punto ci pensa Lippmann a portare a casa anche il secondo set grazie all’appoggio che vale il 22-25. La Savino Del Bene parte in quarta anche nel terzo periodo, e si porta avanti di 3 dopo l’affondo di Pietrini (3-6), anche se Perugia trova in seguito il pareggio con il muro vincente e l’ace di Nwakalor (6-6). Scandicci continua a macinare e la schiacciata di Lippmann riporta a +3 le ospiti (7-10). Il vantaggio si amplia fino al 10-15 dopo la schiacciata di Ana Beatriz e quella out di Diop, anche se le umbre tornano in partita e accorciano le distanze con l’ace di Guerra: timeout Savino Del Bene (13-15). Dopo la pausa Guerra sbaglia il servizio, Melli appoggia, Lippmann schiaccia due volte: questa volta pausa chiamata dalle padrone di casa (14-18). Al rientro prova la fuga finale Scandicci, che trova gli affondi di Malinov e Angeloni, ed il muro vincente del +4 (17-21), anche se in seguito coach Barbolini chiama timeout dopo il recupero delle umbre (19-21). In finale di set Lippmann fa 19-22, Pietrini schiaccia, ma Perugia non ci sta e prova a ricucire il gap con Guerra ed il muro vincente (21-23). Scandicci è prorompente però, e dopo l’attacco preciso di Lippmann chiude la partita con l’affondo energico di Pietrini. 22-25 e 0-3 Savino Del Bene. Le parole di coach Massimo Barbolini: “E’ stata una prova di forza, perché non era facile vincere a Perugia 0-3. Penso che siano state molto brave le ragazze a gestire gli errori, a parte il terzo set dove abbiamo sbagliato troppo in battuta e le abbiamo tenute in partita. Credo però che abbiamo lavorato molto bene sui cambio palla, ottenendo tre bei punti, e finendo una settimana molto intensa nella quale abbiamo disputato quattro partite in otto giorni ottenendo quattro vittorie. Per questo dobbiamo esser contenti. Adesso recuperiamo prima di tornare a pensare ai prossimi impegni.” TabellinoBartoccini Fortinfissi Perugia – Savino Del Bene Scandicci 0-3 (25-21, 22-25, 22-25)Bartoccini Fortinfissi Perugia: Provaroni, Melli 2, Bongaerts 2, Sirressi (L1), Guiducci 1, Rumori n.e., Melandri 4, Guerra 17, Diouf n.e., Scarabottini (L2) n.e., Havelkova 5, Nwakalor 6, Diop 10, Bauer n.e.. All.: Rousis G.Savino Del Bene Scandicci: Angeloni 11, Alberti 7, Ana Beatriz 7, Malinov 3, Napodano (L2) n.e., Pietrini 18, Lubian n.e., Natalia n.e., Lippmann 18, Orthmann n.e., Bartolini n.e., Antropova 1, Camera n.e., Castillo (L1) n.e.. All.: Barbolini M.Note: Perugia: attacco 34%, Ricezione Positiva 66%, perfetta 62%, muri 7, ace 6; Scandicci: attacco 48%, ricezione positiva 64%, perfetta 57%, muri 11, ace 5Arbitri: Feriozzi U. – Frapiccini B.MVP: Elena Pietrini (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Perugia alla prova Scandicci, Cristofani: “Per noi test importante”

    Di Redazione Dopo la vittoria di Trento, Perugia torna al PalaBarton per affrontare una delle squadre più in forma del Campionato, la Savino del Bene Scandicci, la formazione toscana reduce dal passaggio agli ottavi di Challenge Cup grazie alle vittorie di mercoledì e giovedì al PalaRialdoli contro l’ASP di Atene arrivata con grande agilità in poco più di un’ora in entrambe i casi, dunque una squadra pronta ad offrire un alto livello di gioco agli appassionati. Dall’altra parte della rete una Bartoccini-Fortinfissi che sembra aver trovato i giusti automatismi di gioco e quella grinta indispensabile nei momenti delicati, proprio come il terzo set della scorsa giornata dove Havelkova e compagne, hanno saputo ribaltare un’inerzia quantomai negativa per poi veleggiare nel porto sicuro della vittoria, tre punti che hanno dato un grande respiro alla formazione perugina dal punto di vista della classifica ed una grande spinta emotiva per affrontare il lavoro settimanale in vista di una gara decisamente difficile vista l’alta qualità della squadra ospite, promettendo dunque un grande spettacolo dal primo all’ultimo scambio. Sul prossimo impegno l’ex da chiamare in causa è Luca Cristofani, alla guida della formazione toscana per un breve periodo a causa della pandemia che poi fermò le gare. “Scandicci ha recuperato tutte le atlete oltre all’inserimento di Antropova che ora gioca come straniera, dunque dopo molto tempo avranno l’organico al completo, conoscono il valore della loro squadra che sostanzialmente è una di quelle che commette pochi errori e che sa stare in campo molto bene, per noi sarà un test importante, che ci permetterà di testare a pieno quei segnali positivi che sempre più frequentemente sto vedendo, dovremo capire quanto il nostro massimo potrà mettere in difficoltà una squadra così importante. Noi dovremo continuare il nostro percorso perché ci sta portando ad esprimere un bel gioco, vedremo se sarà abbastanza per creare problemi ad una squadra così quotata”.  L’avversario. – “Nelle ultime gare le abbiamo viste giocare con le formazioni stravolte e sono riuscite sempre a dare un altissimo livello alla loro prestazione, noi dovremo comunque continuare a pensare a noi per proseguire il percorso di cui parlavo prima, mi aspetto comunque una  battaglia, noi dovremo giocare la nostra partita dando il massimo, così chi vincerà avrà dimostrato sul campo di essere stato migliore”. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Perugia, Cristofani: “Il campionato si giocherà nelle ultime giornate, serve calma”

    Di Redazione La Bartoccini Fortinfissi Perugia è riuscita a trovare il sorriso nell’ultimo turno di Serie A1 femminile, disputato nell’anticipo di sabato scorso. Il 3-0 contro la Delta Despar Trentino le consegna tre importanti punti, che le permettono di entrare in una nuova settimana di pallavolo a quota 7 punti in classifica. Coach Cristofani, a caldo, si era detto parzialmente insoddisfatto dei tanti errori commessi dalla sua squadra. A mente lucida e a distanza di giorni, Cristofani plaude le sue. A riportarlo, La Nazione Umbria nell’edizione odierna: “Innanzitutto c’è da fare i complimenti alle ragazze che hanno reagito ad un momento di difficoltà, è una squadra nuova che si sta cominciando a formare, stiamo migliorando di settimana in settimana e questa è stata la rispostagiusta di un gruppo che vuole fare bene. Lunedì abbiamo analizzato la gara per vedere cosa c’è da migliorare, la cosa che mi è piaciuta di più è l’atteggiamento, non c’è stato mai un momento in cui ho pensato di perdere”. La Bartoccini Fortinfissi non ha iniziato nei migliori dei modi questa stagione, incamerando 5 sconfitte e solo 2 vittorie, ma Cristofani mantiene la calma: “Questo è un campionato in cui, a parte le prime della classe, tutte possono vincere o perdere con tutte, ci sarà da mantenere i nervi saldi sino alla fine. Penso che il campionato si giocherà nelle ultime giornate, salvezza e play­off saranno raccolte in un fazzoletto di quattro o cinque punti al massimo”. In programma per la squadra perugina, ora, ci sono le toscane di Scandicci e Cristofani chiede alle sue calma e un buon gioco: “Forse questo è il campionato più bello degli ultimi anni, credo che fino alla fine chi rimarrà calmo, rispetterà i progetti ed avrà l’ambiente tranquillo, riuscirà a trarne beneficio ed avrà le maggiori soddisfazioni. Vedo che le atlete crescono dal punto di vista fisico, domenica sarà una partita difficile con Scandicci ma proveremo a divertirci”. LEGGI TUTTO

  • in

    Anticipi A1: punti pesanti in chiave salvezza per Perugia e Casalmaggiore

    Di Redazione È stato un sabato all’insegna degli scontri diretti salvezza quello del campionato di Serie A1 femminile. Due vittorie da bottino pieno sia per Casalmaggiore che per Perugia, rispettivamente contro Vallefoglia e Trento, che muovono in maniera significativa la classifica ai piani bassi, visto che Cuneo affronterà Conegliano e Roma se la vedrà con Monza. I risultati degli anticipi: Delta Despar Trentino-Bartoccini-Fortinfissi Perugia 0-3 (18-25, 21-25, 19-25)Vbc Trasporti Pesanti Casalmaggiore-Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia 3-0 (25-23, 25-22, 25-22) Gli altri match della 7° giornata in programma domenica: (ore 17.00) Unet E-Work Busto Arsizio-Il Bisonte Firenze(ore 17.00) Savino Del Bene Scandicci-Reale Mutua Fenera Chieri(ore 17.00) Bosca S.Bernardo Cuneo-Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano(ore 17.00) Acqua & Sapone Roma Volley Club-Vero Volley Monza (ore 19.30) Volley Bergamo 1991-Igor Gorgonzola Novara La classifica provvisoriaProsecco Doc Imoco Volley Conegliano 19; Igor Gorgonzola Novara 14; Il Bisonte Firenze 12; Reale Mutua Fenera Chieri 12; Savino Del Bene Scandicci 11; Vero Volley Monza 11; Unet E-Work Busto Arsizio 11; Vbc Trasporti Pesanti Casalmaggiore 9; Volley Bergamo 1991 8; Bartoccini-Fortinfissi Perugia 7; Acqua & Sapone Roma Volley Club 6; Bosca S.Bernardo Cuneo 5; Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia 5; Delta Despar Trentino 5. LEGGI TUTTO