consigliato per te

  • in

    Nba Playoff, Doncic fa sognare Dallas ma i Warriors non perdonano: 2-0!

    SAN FRANCISCO (Stati Uniti) – Luka Doncic gioca una partita ed un primo tempo sublimi ma i suoi 42 punti non sono bastati ai Dallas Mavericks per vincere al Chase Center, Golden State rimonta e vince 126-117 portandosi sul 2-0 nella serie di finale di Western Conference. Doncic è scatenato nel 1° tempo, realizza 24 punti (18 nel solo 1° quarto) e porta i suoi avanti 72-58 al riposo lungo dopo aver toccato anche il +19, ma nel secondo tempo ecco i Warriors. I padroni di casa entrano nell’ultima frazione sotto 85-84 e fanno la differenza: Doncic ci prova (14 punti nel 4°) ma deve arrendersi ai 10 di Curry, 12 di Poole in un quarto dominato dai Wariors 43-32 tirando con il 78% dal campo! Il colpo del ko lo mette a segno Curry con la bomba del +10 a 64″ dalla sirena fnale. LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, equilibrio nella finale a Est: Boston risponde a Miami, è 1-1

    TORINO – Perfetto equilibrio in finale a Est, dove Boston risponde a Miami e sbanca la FTX Arena 127-102: il risultato adesso è sull’1-1 dopo gara 2. I Celtics vanno sotto 18-8 in apertura, ma poi chiudono il primo tempo sul +25 (70-45): i trascinatori sono Jayson Tatum (27 punti), Marcus Smart e Jaylen Brown (24 punti a testa) e adesso sono pronti per i prossimi due appuntamenti al TD Garden. Così coach Udoka: “I ragazzi hanno orgoglio, hanno visto nel modo in cui abbiamo perso gara 1 un’occasione d’oro e hanno pensato di poter fare molto meglio. E lo hanno fatto”.
    Eastern Conference, perfetto equilibrio
    Anche 12 assist e 9 rimbalzi a referto per Smart, con Boston che sul finale di primo quarto ha piazzato un break di 17-0 con cinque triple in sei possessi. È stata la svolta per pareggiare i conti contro una Miami alla quale stavolta non è bastato Jimmy Butler (29 punti), con Oladipo e Vincent che hanno chiuso con 14 punti ciascuno. Quest’ultimo si è già concentrato sui prossimi incontri: “Si tratta di una sconfitta, non importa se hai perso di uno o di 20, ci faremo trovare pronti per gara 3”. A partire da domani la serie si sposterà a Boston. “Sono venuti fuori e ci hanno colpito sul muso”, ha ammesso Adebayo. Nella notte italiana si torna in campo invece a San Francisco, per gara 2 fra Golden State e Dallas: Warriors avanti 1-0.
    Nba, tutti i risultati
    EASTERN CONFERENCE
    1° Turno

    Atlanta Hawks – MIAMI HEAT (1-4)
    Toronto Raptors – PHILADELPHIA 76ERS (2-4)
    Chicago Bulls – MILWAUKEE BUCKS (1-4)
    Brooklyn Nets – BOSTON CELTICS (0-4) 

    2° Turno

    Philadelphia 76ers – MIAMI HEAT (2-4)
    Milwaukee Bucks – BOSTON CELTICS (3-4)

    Finale

    Miami Heat – Boston Celtics 102-127 (1-1)

    WESTERN CONFERENCE
    1° Turno

    New Orleans Pelicans – PHOENIX SUNS (2-4)
    Utah Jazz – DALLAS MAVERICKS (2-4)
    Denver Nuggets – GOLDEN STATE WARRIORS (1-4)
    Minnesota Timberwolves – MEMPHIS GRIZZLIES (2-4)

    2° Turno

    Phoenix Suns – DALLAS MAVERICKS (3-4)
    GOLDEN STATE WARRIORS – Memphis Grizzlies (4-2)

    Finale

    Golden State Warriors – Dallas Mavericks 21/05 (1-0)  LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, Boston travolge Miami: finale a Est sull'1-1

    ROMA – Boston risponde a Miami e sbanca la FTX Arena. Perfetto equilibrio in finale a Est, dove il risultato è sull’1-1 dopo gara 2: i Celtics vanno sotto 18-8 in apertura, ma poi chiudono il primo tempo sul +25 (70-45). Jayson Tatum (27 punti), Marcus Smart e Jaylen Brown (24 punti a testa) sono i trascinatori verso il successo per 127-102 e adesso sono pronti per i prossimi due appuntamenti al TD Garden. Questo il commento di coach Udoka: “I ragazzi hanno orgoglio, hanno visto nel modo in cui abbiamo perso gara 1 un’occasione d’oro e hanno pensato di poter fare molto meglio. E lo hanno fatto”.
    Perfetto equilibrio a Est
    Per Smart anche 12 assist e 9 rimbalzi, con Boston che sul finale di primo quarto ha piazzato un break di 17-0 con cinque triple in sei possessi. Quella è stata la svolta per pareggiare i conti contro una Miami alla quale stavolta non è bastato Jimmy Butler (29 punti), con Oladipo e Vincent che hanno chiuso con 14 punti ciascuno. Quest’ultimo guarda già avanti: “Si tratta di una sconfitta, non importa se hai perso di uno o di 20, ci faremo trovare pronti per gara 3”. Domani la serie si sposterà a Boston. “Sono venuti fuori e ci hanno colpito sul muso”, ha ammesso Adebayo. Nella notte italiana si torna in campo invece a San Francisco, per gara 2 fra Golden State e Dallas: Warriors avanti 1-0.
    Tutti i risultati dei playoff
    EASTERN CONFERENCE
    1° Turno

    Atlanta Hawks – MIAMI HEAT (1-4)
    Toronto Raptors – PHILADELPHIA 76ERS (2-4)
    Chicago Bulls – MILWAUKEE BUCKS (1-4)
    Brooklyn Nets – BOSTON CELTICS (0-4) 

    2° Turno

    Philadelphia 76ers – MIAMI HEAT (2-4)
    Milwaukee Bucks – BOSTON CELTICS (3-4)

    Finale

    Miami Heat – Boston Celtics 102-127 (1-1)

    WESTERN CONFERENCE
    1° Turno

    New Orleans Pelicans – PHOENIX SUNS (2-4)
    Utah Jazz – DALLAS MAVERICKS (2-4)
    Denver Nuggets – GOLDEN STATE WARRIORS (1-4)
    Minnesota Timberwolves – MEMPHIS GRIZZLIES (2-4)

    2° Turno

    Phoenix Suns – DALLAS MAVERICKS (3-4)
    GOLDEN STATE WARRIORS – Memphis Grizzlies (4-2)

    Finale

    Golden State Warriors – Dallas Mavericks 21/05 (1-0)  LEGGI TUTTO

  • in

    Playoff Nba, Golden State travolge Dallas in gara 1

    SAN FRANCISCO (USA) – Buona la prima per Golden State nella finale Ovest dei playoff Nba. Davanti ai propri tifosi infatti gli Warriors hanno travolto Dallas in una gara 1 senza storia (112-87), che ha visto i Mavericks resistere per un tempo prima di cedere progressivamente ai padroni di casa. Fondamentale il lavoro fatto da Andrew Wiggins (anche 19 punti per lui) in marcatura sul fenomenale sloveno Luka Doncic (20 punti), costretto a lasciare la palma del top-scorer a Steph Curry (21 punti a referto ai quali vanno aggiunti 12 rimbalzi).
    Boston cerca il riscatto a Miami
    Come Golden State sono avanti 1-0 nella propria serie i Miami Heat, vincitori su Boston a Est nella gara 1 dell’altra finale di Conference. L’occasione di riscatto per i Celtics arriverà già nella notte di giovedì 19 e venerdì 20 maggio (ore 2.30), quando saranno di nuovo ospiti sul campo di Miami nella seconda puntata della sfida che vedrà poi le due squadre sfidarsi due volte a Boston. LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, la prima scelta del Draft 2022 va agli Orlando Magic

    Orlando vince la lottery e al prossimo draft di giugno avrà la prima scelta assoluta. Per la quarta volta nella sua storia, dunque, i Magic avranno il diritto di selezionare per primi il prospetto migliore, che sia fra i ragazzi del college o all’estero. I Magic avevano il 14% di chance, come Houston e Detroit, e ora avranno la possibilità di continuare quel processo di ricostruzione avviato nello scorso draft con Jalen Suggs (n.5) e Franz Wagner (n.8). La seconda scelta assoluta andrà agli Oklahoma City Thunder, la terza invece agli Houston Rockets. A seguire Sacramento Kings, Detroit Pistons, Indiana Pacers, Portland Trail Blazers, New Orleans Pelicans (via Lakers), San Antonio Spurs e Washington Wizards. Il toto-draft è già partito, con Jabari Smith (Auburn), Chet Holmgren (Gonzaga) e l’azzurro Paolo Banchero (Duke) indicati fra i talenti emergenti della Ncaa che possono aspirare alle prime tre scelte. LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, due gare di pre-season ad Abu Dhabi per Atlanta e Milwaukee

    ROMA – La National Basketball Association (NBA) e il Department of Culture and Tourism-Abu Dhabi (DCT Abu Dhabi) hanno annunciato oggi che gli Atlanta Hawks e i campioni NBA 2021, i Milwaukee Bucks, giocheranno due partite di preseason all’Etihad Arena, sull’isola di Yas, ad Abu Dhabi, giovedì 6 e sabato 8 ottobre 2022. Gli NBA Abu Dhabi Games 2022 segneranno le prime partite del campionato a tenersi negli Emirati Arabi Uniti (UAE) e nel Golfo. Gli Hawks attualmente includono, oltre all’azzurro Danilo Gallinari, il due volte All-Star Trae Young, il leader nei rimbalzi della stagione NBA 2020-21 Clint Capela e i membri dell’NBA All-Rookie Second Team 2018 John Collins e Bogdan Bogdanovic.Sullo stesso argomentoPlayoff Nba: i Warriors allungano e vanno sul 3-1, Boston fa 2-2 contro MilwaukeeNBA

    I Bucks non trionfavano da 50 anni

    A militare, invece, nei Milwaukee Bucks il due volte MVP NBA Giannis Antetokounmpo, il tre volte All-Star Khris Middleton e il tre volte membro dell’NBA All-Defensive Team Jrue Holiday. Le due squadre si sono incontrate nelle finali 2021 della Eastern Conference, vinte dalla squadra del Wisconsin, che ha poi battuto i Phoenix Suns nelle finali Nba per 4-2, conquistando il primo titolo dopo 50 anni di astinenza.  LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, il premio di miglior coach dell'anno va a Monty Williams

    PHOENIX – Anche se non è ancora arrivata l’ufficialità da parte della Nba, una fonte vicina ad AP ha anticipato che il premio di miglior coach dell’anno della lega di basket più famosa al mondo se l’è aggiudicato l’allenatore dei Phoenix Suns Monty Williams, capace di guidare la squadra a un record di 64 vittorie su 82 partite giocate durante l’ultima regular season. Sullo stesso argomentoNBAPlayoff Nba: Dallas e Philadelphia pareggiano le loro serie

    Lo scorso anno ha sfiorato il titolo

    Chris Paul e Devin Booker – le due star della squadra dell’Arizona – hanno tuttavia postato sui loro social la notizia che Williams ha vinto il premio. Il 50enne tecnico è alla terza stagione alla guida dei Suns e l’anno scorso è arrivato a due sole vittorie dal titolo Nba (vinto dai Milwaukee Bucks 4-2).  LEGGI TUTTO