consigliato per te

  • in

    Gallinari out ma gli Hawks non si fermano. Mavs, Doncic non basta

    Nonostante Danilo Gallinari sia ancora ai box per infortunio, gli Atlanta Hawks infilano l’ottavo successo nelle ultime dieci partite e battono gli Indiana Pacers per 129-117. Sugli scudi Young, che mette nel proprio tabellino 34 punti, e  Capela: 25 punti e 24 rimbalzi. Gli Hawks occupano ora il quarto posto della Conference e confermano di aver cambiato marcia (17-6) da quando Nate McMillan ha preso la guida della squadra. Sesta vittoria consecutiva per i New York Knicks , che hanno bisogno dell’overtime per superare i New Orleans Pelicans (122-112) con 33 punti e 10 assist di Randle e un Rose in serata di grazia, rovinando il debutto al Garden di Zion Williamson (34 punti). Torna al successo Houston (114-110 su Orlando), prosegue la crisi di Oklahoma City, battuta da Toronto 112-106. Continua invece la crisi nera dei Thunder, che incassano la decima sconfitta consecutiva.
    Riecco Kawhi Leonard. Doncic super, ma non basta ai Dallas Mavericks
    Dopo il forfait durato quattro partite per un problema al piede destro, si rivede sul parquet Kawhi Leonard che con 15 punti, 11 rimbalzi e 8 assist guida i Clippers nel successo su Minnesota per 124-105, l’ottavo nelle ultime nove gare e arrivato per la prima volta in questo 2021 in uno Staples Center con i tifosi sugli spalti. Brilla anche George (23 punti), con i Clippers che consolidano il terzo posto a Ovest dove cadono invece Portland e Dallas. I Blazers cedono per 109-101 a Charlotte, che trascinata da Rozier (34 punti e 10 assist) ritrova il successo dopo 4 sconfitte di fila, mentre era addirittura in serie negativa da nove gare Sacramento, che supera 121-107 i Mavericks. Decisivi Fox (30 punti e 12 rimbalzi), Barnes (24 punti) e Davis II (23 punti) mentre nelle fila dei texani non basta il solito Doncic (37 punti di cui 22 nell’ultimo quarto). Appena un minuto in campo per Nicolò Melli. A Est, senza Harden e con Durant out per un problema muscolare dopo il primo periodo, Brooklyn si arrende per 109-107 a Miami: non bastano 30 punti di Shamet e 20 di Irving, a fare la voce grossa negli Heat – che rimontano da -6 nell’ultimo minuto – è Bam Adebayo con 21 punti e 15 rimbalzi. 
    Nba, tutti i risultati 
    Atlanta Hawks – Indiana Pacers 129-117
    New York Knicks – New Orleans Pelicans 122-112 dOt
    Miami Heat – Brooklyn Nets 109-107
    Charlotte Hornets – Portland Trail Blazers 109-101
    Toronto Raptors – Oklahoma City Thunder 112-106
    Dallas Mavericks – Sacramento Kings 107-121
    Los Angeles Clippers – Minnesota Timberwolves 124-105 LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, clamoroso Doncic a Memphis. Curry ancora super: 42 punti

    A prendersi la copertina nella notte Nba è senza alcun dubbio Luka Doncic, che con un incredibile canestro sulla sirena permette a Dallas di superare Memphis con il punteggio di 114-113. Una vera e propria magia, un floater che difficilmente scorderà lui, i suoi compagni e tutti gli appassionati di basket. Grande festa della panchina, riversatasi sul parquet per celebrare lo sloveno. Fra i Mavericks sugli scudi anche Porzingis, che mette sul tabellino 21 punti. Fa solo da spettatore, invece, l’italiano Nicolò Melli.
    Curry incontenibile, per Mannion 12 minuti
    Altro protagonista, previsto, della serata è Stephen Curry, che dopo aver superato il record di Wilt Chamberlain con i suoi 53 punti contro i Nuggets mette a referto altri 42 punti, di cui 25 nel terzo quarto con 6/6 dall’arco, nel successo di Golden State sugli Oklahoma City Thunder. Coach Kerr concede 12 minuti a Nico Mannion: per il play azzurro due punti (1/4 da due, 0/1 da tre), tre rimbalzi e una palla persa, mentre per Draymond Green 12 punti, 16 assist e 10 rimbalzi. Per quanto riguarda le altre gare della notte, terzo scivolone interno di fila per Charlotte (90-103 contro Cleveland), Anunoby (22 punti) e Siakam (20 punti e 11 rimbalzi) protagonisti con Toronto (117-112 contro San Antonio) mentre Orlando interrompe una striscia negativa che durava da sei partite, superando 115-106 Chicago. Show di LeVert (27 punti), Sabonis (22 punti, 11 rimbalzi e 7 assist) e Brogdon (23+14+9) nel 132-124 di Indiana contro Houston, Russell Westbrook firma la sua 170esima tripla doppia della carriera – la sesta consecutiva e la 24esima stagionale – con 25 punti, 11 assist e 15 rimbalzi nel 123-111 di Washington su Sacramento: sempre più vicino il record (181) di Oscar Robertson.
    Nba, tutti i risultati
    Minnesota Timberwolves – Milwaukee Bucks 105-130
    Charlotte Hornets – Cleveland Cavaliers 90-103
    Philadelphia 76ers – Brooklyn Nets 123-117
    Toronto Raptors – San Antonio Spurs 117-112
    Detroit Pistons – Los Angeles Clippers 98-100
    Chicago Bulls – Orlando Magic 106-115
    New Orleans Pelicans – New York Knicks 106-116
    Houston Rockets – Indiana Pacers 124-132
    Oklahoma City Thunder – Golden State Warriors 109-147
    Memphis Grizzlies – Dallas Mavericks 113-114
    Denver Nuggets – Miami Heat 123-106
    Sacramento Kings – Washington Wizards 111-123 LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, Doncic da urlo a Memphis. Curry incontenibile: 42 punti

    Pioggia di emozioni nella notte Nba, ma l’uomo copertina è lo sloveno Luka Doncic, protagonista assoluto della vittoria sulla sirena di Dallas su Memphis (114-113). Un successo arrivato proprio quando tutto sembrava ormai perso grazie a un clamoroso floater che ha lasciato tutti senza parole. Palla dentro e panchina tutta in campo per celebrare un canestro che difficilmente verrà dimenticato. Fra i Mavericks prova maiuscola anche per Porzingis, che mette a referto 21 punti. Rimane in panchina, invece, l’italiano Nicolò Melli.
    Curry super, per Mannion 2 punti in 12 minuti
    Se Doncic si prende la copertina, ampio spazio va dato a Steph Curry che, dopo aver superato il record di Wilt Chamberlain con i suoi 53 punti contro i Nuggets, regala il successo a Golden State sugli Oklahoma City Thunder mettendo nel tabellino altri 42 punti, di cui 25 nel terzo quarto con 6/6 dall’arco. Coach Kerr getta nella mischia anche Nico Mannion che in 12 minuti colleziona  due punti (1/4 da due, 0/1 da tre), tre rimbalzi e una palla persa. Per Draymond Green 12 punti, 16 assist e 10 rimbalzi. Per quanto concerne le altre sfide della notte, ancora ko Charlotte, terzo scivolone interno di fila (90-103 contro Cleveland). Anunoby (22 punti) e Siakam (20 punti e 11 rimbalzi) protagonisti con Toronto (117-112 contro San Antonio) mentre Orlando interrompe una striscia negativa che durava da sei partite, superando 115-106 Chicago. Show di LeVert (27 punti), Sabonis (22 punti, 11 rimbalzi e 7 assist) e Brogdon (23+14+9) nel 132-124 di Indiana contro Houston, Russell Westbrook firma la sua 170esima tripla doppia della carriera – la sesta consecutiva e la 24esima stagionale – con 25 punti, 11 assist e 15 rimbalzi nel 123-111 di Washington su Sacramento: sempre più vicino il record (181) di Oscar Robertson.
    I risultati delle sfide Nba
    Minnesota Timberwolves – Milwaukee Bucks 105-130
    Charlotte Hornets – Cleveland Cavaliers 90-103
    Philadelphia 76ers – Brooklyn Nets 123-117
    Toronto Raptors – San Antonio Spurs 117-112
    Detroit Pistons – Los Angeles Clippers 98-100
    Chicago Bulls – Orlando Magic 106-115
    New Orleans Pelicans – New York Knicks 106-116
    Houston Rockets – Indiana Pacers 124-132
    Oklahoma City Thunder – Golden State Warriors 109-147
    Memphis Grizzlies – Dallas Mavericks 113-114
    Denver Nuggets – Miami Heat 123-106
    Sacramento Kings – Washington Wizards 111-123 LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, 6 punti per Melli: ma Dallas va ko con gli Spurs

    L’edizione digitale del giornale, sempre con teOvunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.Sempre con te, come vuoiABBONATI ORALeggi il giornale LEGGI TUTTO

  • in

    Nba: debutto vincente per Melli con Dallas, Westbrook leggendario

    OKLAHOMA CITY (Stati Uniti) – Sono 11 le partite della notte Nba, che ha visto l’esordio ufficiale di Nicolò Melli con i Dallas Mavericks. Debutto vincente per l’azzurro che chiude con 6 punti in 11′ nel facile successo della sua nuova squadra per 127-106 ad Oklahoma City, contro i Thunder, col rientrante Luka Doncic da 25 punti. Rientro e successo anche per Stephen Curry (32 punti): i suoi Warriors piegano senza problemi i Bulls (116-102) con Nico Mannion in campo per appena 6′ (2 assist). Salgono a 6 i successi consecutivi dei Los Angeles Clippers che dominano 129-106 i Bucks con una superba prova corale ed un ultimo quarto da 33-19.
    Westbrook show, Fournier flop
    Niente Bradley Beal per Washington ma Russell Westbrook sforna una pazzesca tripla doppia da 35 punti, 14 rimbalzi, e 21 (1° giocatore di sempre a registrare una tripla doppia con 30+ punti e 20+ assist) trascinando i Wizards al successo per 132-124 contro i Pacers. Zion Williamson continua il suo momento dominante realizzando 28 punti nella vittoria esterna dei Pelicans per 115-109 a Boston nel giorno del deludente esordio di Evan Fournier: 0 punti con 0/10 dal campo in 33′. Kyrie Irving torna in azione per Brooklyn, chiude con 27 punti a referto e grazie anche alla tripla doppia di James Harden (38 punti, 11 assist e 13 assist) i Nets domano i Timberwolves 112-107.
    Miami risorge, Utah troppo facile
    Dopo 6 sconfitte consecutive tornano a successo i Miami Heat che sbancano New York 98-88 grazie ai 27 punti di Jimmy Butler e ad un 3° quarto da 39-21, i Jazz archiviano i Cavaliers 114-75 con Rudy Gobert da 18 punti e 17 rimbalzi. Sacramento Kings ci hanno preso gusto, quinta vittoria consecutiva questa volta battendo gli Spurs col duo Fox (24 punti)-Holmes (23 punti e 12 rimbalzi) a trascinare il gruppo, Doppia doppia per Jonas Valanciunas (23 punti e 15 rimbalzi) e 23 punti uscendo dalla panchina per De’Anthony Milton sono stati fondamentali per la vittoria a Houston dei Grizzlies (120-110). Infine i Raptors cadono a Detroit 118-104 con i 19 punti a testa per Saddiq Bey, Saben Lee e Hamidou Diallo. LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, Gallinari ko a Denver. Lakers ok, ma che fatica contro Orlando!

    Dopo aver vinto il derby contro Mannion, Gallinari deve arrendersi di fronte a Denver. Agli Atlanta Hawks, infatti, non bastano i 14 punti dell’italiano e i 21 di Young (miglior realizzato dell’incontro) per vincere. I Nuggets, dopo aver superato i Pelicans, rifilano un netto 126-102 agli avversari, con Green (20 punti), Murray (17 punti) e Jokic (16 punti) in grande spolvero.
    Lakers, seconda vittoria senza LeBron, ma che sofferenza contro Orlando!
    Pur soffrendo più del previsto, vincono anche i Los Angeles Lakers, che superano gli Orlando Magic con il punteggio di 96-93. Sfida vibrante fino all’ultimo istante, con la tripla del pareggio sulla sirena di Otto Porter finita soltanto sul ferro. Per i Lakers, dunque, arriva il secondo successo senza LeBron James, fermato da un infortunio. Tornando alla gara, decisivi i canestri di un Kyle Kuzma da 21 punti con 20 tiri e 5 triple a bersaglio, il tutto condito con 11 rimbalzi e 4 assist. Doppia doppia anche per Markieff Morris, autore di 12 punti e 11 rimbalzi, mentre il miglior realizzatore dei Lakers è Dennis Schroder che chiude con 24 (12 nel quarto periodo), 7/14 dal campo, 5 rimbalzi e 6 assist. Segnali positivi, nonostante il ko, per Orlando, con un Dwayne Bacon in grande spolvero e miglior realizzatore della sfida con 26 punti messi a referto. 
    Toronto Raptors nel baratro. Vittoria all’overtime per i Phoenix Suns
    Crisi sempre più nera per i Toronto Raptors, che contro Portland incassano l’undicesima sconfitta nelle ultime 12 partite. Il punteggio finale dice 117-122, con i padroni di casa che erano anche partite bene con i 41 punti messi a segno nella prima frazione vanificati però da un disastroso terzo quarto (10-23 il punteggio). Per i Blazers si tratta invece della terza vittoria consecutiva, tutte in trasferta. Prestazioni super per Damian Lillard, 22 punti e 11 rimbalzi, e CJ McCollum da 23 con 9/18 dal campo. Serve l’overtime ai Phoenix Suns per battere Charlotte (101-97). Ci pensano Booker (35 punti) e Paul (16 punti), per gli Hornets 30 punti di Graham e 22 punti e 10 rimbalzi di Rozier, a puntella il secondo posto a Ovest. 
    Nba: tutti i risultati
    Charlotte Hornets – Phoenix Suns 97-101 dopo Overtime
    Toronto Raptors – Portland Trail Blazers 117-122
    Denver Nuggets – Atlanta Hawks 126-102
    Los Angeles Lakers – Orlando Magic 96-93 LEGGI TUTTO