consigliato per te

  • in

    B maschile: un punto agrodolce per la Canottieri Ongina al PalaPanini

    Di Redazione
    Un punto agrodolce al termine di una partita spettacolare e serrata, ma che avrebbe potuto avere un epilogo più favorevole per la formazione piacentina. È un sorriso a metà quello che compare sul volto della Canottieri Ongina nell’esordio stagionale nel campionato di serie B maschile (girone E1). Nel “tempio” del volley, il PalaPanini di Modena, la squadra di Bartolomeo è stata infatti sconfitta al tie break dai giovani del Modena Volley, club di Superlega. 
    Per la formazione del presidente Fausto Colombi, il rammarico aumenta se si considera che De Biasi e compagni si trovavano in vantaggio due set a zero prima di subire il ritorno di fiamma dei giovani “canarini”, che hanno riaperto la contesa con un doppio 25-23 nella terza e nella quarta frazione prima di fare la voce grossa nel tiebreak, vinto 15-9. Da un lato, resta una discreta prestazione (per di più contando l’anno di lontananza da una gara ufficiale, che aumentava le incognite per tutti) e aver mosso subito la classifica, dall’altro la sensazione che il bottino potesse essere più cospicuo, anche se non bisogna togliere i meriti al Modena Volley, come evidenzia il coach di Ongina nell’analisi.
    “I nostri avversari – spiega Mauro Bartolomeo – hanno preso fiducia nel corso della partita e sono diventati via via più pericolosi, anche se fin da subito hanno mostrato qualità interessanti, soprattutto tirando alto in attacco nonostante il nostro muro fosse composto. Per quanto ci riguarda, però, avremmo potuto dare un’altra impronta alla partita alla riga del totale. Siamo partiti bene, mettendo pressione soprattutto con la battuta, poi nel complesso abbiamo avuto un calo più di tipo mentale. A differenza degli avversari, nella fase centrale dell’incontro non siamo riusciti a capitalizzare alcune situazioni e occasioni e questo ha fatto la differenza in una partita spettacolare ma che per noi sarebbe potuta essere più concreta“.
    Sabato la Canottieri Ongina farà l’esordio stagionale casalingo ospitando a Monticelli (ore 18) lo Stadium Mirandola allenato da Pupo Dall’Olio.
    Modena Volley-Canottieri Ongina 3-2 (25-27, 18-25, 25-23, 25-23, 15-9)MODENA VOLLEY: Lusetti 6, Gollini 13, Venturi 4, Sala 20, Cantagalli 15, Sanguinetti 15, Angiolini (L), Menabue, Amaranti (L), Truocchio, Negri. N.e.: Malavasi, Marchesi. All.: TomasiniCANOTTIERI ONGINA:  Fall 11, Miranda 19, Amorico 13, De Biasi 10, Kolev 2, Caci 13, Cereda (L), Perodi, Scrollavezza 2. N.e.: Paratici, Msatfi, Rossi (L), Ousse. All.: BartolomeoARBITRI: Barabani e Pentassuglia.
    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Prima volta da urlo per Trento Bolghera nel derby con l’Argentario

    Di Redazione
    Buona la prima. Il tanto atteso esordio in un campionato nazionale della Ks Rent Cercasì Pallavolo Trento Bolghera coincide con una splendida affermazione: la squadra trentina espugna in tre set il parquet di Cognola, facendo suo il derby con l’Argentario Miners che ha aperto il campionato di serie B maschile. Ottima prova del sestetto orange, che dopo un avvio contratto si è sciolto giocando una pallavolo piacevole e concreta. In casa Ks Rent Cercasì da segnalare la brillante prova a muro di Alessandro Paoli: per lui 17 punti totali con il 70% in attacco e ben 5 muri. Molto efficace anche Mirco Cristofaletti in posto-4 (17 punti) e l’opposto Boesso (12 punti), ma l’intero sestetto di coach Tait si è espresso su ottimi livelli.
    La cronaca:Molto equilibrata la prima frazione di gioco, con la Ks Rent Cercasì che prova fin da subito l’allungo (5-8) ma l’Argentario reagisce prontamente (8-8). Boesso firma l’11-13, Mazzola fa 16-16 con il servizio e si arriva ad un finale punto a punto. La svolta sul 22-21 per i padroni di casa: entra Hueller al servizio che trova tre battute insidiose, con Paoli in attacco e Baratto a muro che regalano la frazione alla Ks Rent.
    Cristofaletti e Paoli firmano l’allungo in avvio di secondo parziale (9-13). La reazione dei padroni di casa non arriva, Pedrolli eccelle in difesa, mentre a rete Boesso e Cristofaletti fanno la voce grossa, con il primo a chiudere la frazione sul 17-25.
    Terzo set senza storia con Paoli assoluto protagonista a muro (1-7). I mani-out di Baratto e la potenza di Cristofaletti e Boesso regalano punti in serie alla Ks Rent (9-20), che intasca i tre punti con i guizzi finali del solito Paoli.
    Massimo Tait: “Non era facile tornare in campo a giocare una partita ufficiale dopo così tanto tempo. Il derby, inoltre, è sempre una gara a sé e nasconde parecchie insidie. Nella prima parte del match siamo stati un po’ troppo fallosi e l’Argentario ha giocato con grande aggressività. Con il passare del tempo siamo cresciuti e soprattutto il nostro muro ha fatto la differenza. Era importante partire bene, penso che la squadra si sia espressa ancor meglio di quanto ha fatto durante gli allenamenti e nelle poche partite giocate in preparazione“.
    ACV Miners-Ks Rent Cercasì Bolghera 0-3 (22-25, 17-25, 14-25)ACV Miners: Binioris 1 (1m), Bortolameotti 7 (7a), Mazzola 8 (6a+1m+1b), Mentasti 4 (4a), Ferrarese 4 (4a), Petrich 6 (5a+1m), Raffaelli (L); Rensi 1 (1a), Caushi 0, Franceschini 1 (1a), Valkovets 0, Merz ne, Bandera (L) ne. All. Monica Dal Corso.Ks Rent Cercasì Bolghera: Consolini 0, Boesso 12 (10a+2m), Cristofaletti 17 (14a+1m+2b), Baratto 8 (6a+2m), Paoli 17 (12a+5m), Folie 3 (3a), Pedrolli (L); Pedron 0, Hueller 0, Thei (L), Bridi ne, Iiriti ne, Delladio ne, Nanfitò ne. All. Massimo Tait.Arbitri: Daniele Toldo e Roberto De BenedettoNote: Durata set: 25′, 22′, 19′ (totale: 1h13′). ACV Miners (attacco 28, muro 3, battuta 1, errori azione 8, errori battuta 10), Ks Rent Cercasì Bolghera (attacco 45, muro 10, battuta 2, errori azione 7, errori battuta 11).
    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    De Mitri – Energia 4.0, coach Capriotti: “È stata la vittoria del cuore”

    Di Redazione
    «È stata la vittoria del cuore». Così Daniele Capriotti, allenatore della De Mitri – Energia 4.0, ha commentato a caldo il successo della sua squadra contro Manoppello al debutto stagionale in B2 femminile. Alla palestra Borgo Rosselli di Porto San Giorgio è andata in scena una gara vibrante e appassionante che, volendo cercare una pecca, avrebbe meritato la presenza del pubblico sugli spalti.
    Pronti-via e la formazione di casa spinge subito forte sull’acceleratore, sorprendendo le avversarie che forse non si aspettavano una De Mitri – Energia 4.0 dall’atteggiamento così intraprendente. Ma sul 2-0 per le marchigiane, il match si veste di nuovi stimoli. Dodi (importante il suo contributo di punti e di ricezioni) prende sulle spalle la squadra che inizia a sbagliare molto meno, mentre le padrone di casa fanno il percorso inverso e la conseguenza logica è che la partita vada al tie-break. Cambio di campo sul 8-3 per Tiberi e compagne, ma nulla è ancora deciso, perché la squadra di coach Cesarone non si da per vinto e recupera in più occasioni fino ad annullare due palle set e portarsi dal 12-14 al 14 pari. Da lì inizia una lotta di nervi che trova la soluzione nel 19-17 finale in favore della De Mitri – Energia 4.0.
    «Siamo stati bravi a restare sempre in partita – ha detto coach Capriotti – soprattutto se si pensa che questa era il primo incontro vero dopo undici mesi. Faccio i complimenti alle mie ragazze per aver sempre creduto nella vittoria, specialmente nel corso del quinto set, al quale arrivavamo da una situazione psicologica particolare essendo stati rimontato dal 2-0 a nostro favore».
    DE MITRI – ENERGIA 4.0. – POLYMATIC ARABONA MANOPPELLO 3-2 (25-19 / 25-19 / 19-25 / 17-25 / 19-17)
    DE MITRI ENERGIA 4.0: Tiberi 11, Benazzi 15, Ragni 6, Di Marino 11, Gulino 1, Beretti13, Annunzi (L2), Di Clemente (L1), Caruso, Cappelletti 2, Nardi 1, Gennari 1, De Angelis 5. N. E.: Casarin. All. : Capriotti-Ruggieri.
    POLYMATIC ARAKAWA MANOPPELLO: De Paulis 2, Scudieri 2, Dodi 14, Coletta 7, Merlini 8, Romano 11, Santacroce (L), Pardi 5, Di Diego, Zuccarini, D’Angelo. N.E.: Iezzi. All.: Cesarone-De Rugeriis.
    ARBITRI: Santoniccolo di Sant’Angelo in Vado e Battisti di Pesaro
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Cuneo si arrende all’esordio. Petrelli: “Abbiamo pagato la nostra giovane età”

    Di Redazione
    L’UBI BANCA BOSCA CUNEO cede il passo nella gara d’esordio del Campionato Italiano di Pallavolo Femminile Serie B2. La prima giornata di andata del girone A1 prevedeva l’incontro casalingo con la Normac AVB Genova, squadra attrezzata per il salto di categoria, ricca di giocatrici con consolidata esperienza anche in categorie superiori. Le cuneesi non si sono affatto intimorite al cospetto del roster rivale, sfoderando una prestazione di buona prospettiva in cui pesano le quattro palle set non sfruttate nella seconda frazione di gioco.
    Per l’esordio stagionale, coach Petrelli sceglie Moschettini al palleggio, Baldizzone opposto, Andeng e Giuliano centrali, Battistino e Montabone in banda, Scialanca libero. Dalla panchina genovese, guidata da coach Grotto, si alzano invece la diagonale Bertolotto-Kotlar, Peonia e Laragione al centro della rete, Pricop e Rissetto schiacciatrici, Bulla Lorenza a difendere la seconda linea.
    Buona la partenza delle padrone di casa che assestano un mini-break firmato Baldizzone-Giuliano (ace). Le liguri recuperano e lottano punto a punto sino al nuovo allungo biancorosso: sul 9-6 primo time out del match richiesto da coach Grotto. Staffetta Scialanca-Bernardi nella seconda linea cuneese. Si riparte con lo scambio più lungo del set, chiuso da Peonia (9-7). L’UBI Banca Bosca Cuneo macina gioco e punti, raggiungendo il massimo divario (12-8) per poi farsi riprendere. Coach Petrelli ferma il gioco sul 12-11. La gara diventa avvincente. Cuneo sempre avanti sino al 17-15, poi sono le genovesi a prendere in mano le redini del set (17-18). La fast di Peonia firma il 18-20, secondo time out per coach Petrelli. Sul 18-21 lo staff tecnico biancorosso cambia la diagonale, dentro Monge-Candela. Candela firma il 21-23, Grotto sfrutta anche il secondo time out. Al rientro è proprio l’errore al servizio di Candela a concedere quattro set point alle rivali che sfruttano al meglio la situazione: Laragione chiude le ostilità sul 21-25. La Normac AVB Genova si porta in vantaggio 0-1.
    Il secondo set parte all’insegna dell’equilibrio (5-5), poi sono le liguri a trovare il primo break: sul 7-10 time out di coach Petrelli. Distanze ridotte grazie ad un nuovo ace i Giuliano (10-11), il pareggio arriva a quota 12 con la complicità delle rivali: fallo di invasione. Potente la fast con cui Andeng sigla il punto del 13-12: Cuneo avanti. Le due squadre procedono appaiate sino al 19-19, poi Battistino sfonda il muro genovese e coach Grotto richiede time out. Si riparte con il muro di Andeng (21-19), poi la battuta di Baldizzone mette in difficoltà la ricezione ligure: 22-19. Il fallo di seconda linea di Baldizzone porta il punteggio sul 23-20, seguito da un muro biancoblu: time out di Petrelli (23-21). É il potente diagonale di Battistino a siglare il 24-21, tre set point per le biancorosse. Mani out, annullata la prima palla set. In campo Grattarola al servizio. Le ospiti si portano sul 24-23 prima e sul 24-24 poi. Si procede ai vantaggi. Montabone fa ripartire il punteggio: 25-24. Nuova parità (25-25). Cuneo non riesce a chiudere, mentre le ospiti concretizzano alla prima occasione: 0-2, le giovani biancorosse cedono 25-27 dopo aver sciupato ben quattro set point.
    Cuneo non accusa il colpo e rientra in campo con rinnovata grinta. Coach Petrelli conferma Boufandar al centro. Punto a punto sino a quota 5, poi sono le cuneesi ad allungare sul 10-6 firmato da Baldizzone, costringendo Grotto al primo time out. Dall’11-8 all’11-11: ora è coach Petrelli a dover interrompere il gioco per riordinare le idee. Il primo vantaggio genovese del set giunge sul 12-13: Petrelli cambia la regia, dentro Monge. Non arriva l’attesa reazione: nuovo time out cuneese sul 12-15. Cuneo in difficoltà: sul 16-20 dentro Caprioglio. Il turno al servizio di Peonia porta le genovesi sul 16-23, Baldizzone interrompe la serie. Il match point viene firmato da Kotlar e l’ace di Laragione chiude la gara sul 25-17: 0-3, la Normac AVB Genova si aggiudica il primo match stagionale ai danni dell’UBI Banca Bosca Cuneo.
    «Mi aspettavo una gara diversa rispetto alle amichevoli – afferma Liano Petrelli, allenatore dell’UBI BANCA BOSCA CUNEO -, psicologicamente abbiamo pagato la nostra giovane età: vogliamo vincere di foga, di forza, dobbiamo consolidare i meccanismi e far tesoro della crescita tecnica. La sfida è grande, avremo la testa dura per portarla avanti. Abbiamo comunque avuto le nostre opportunità, dobbiamo imparare a sfruttarle meglio».
    SERIE B2 (girone A1) – prima giornata
    UBI BANCA BOSCA CUNEO – NORMAC AVB GENOVA 0-3 (21-25 / 25-27 / 17-25)
    UBI Banca Bosca Cuneo: Candela (C), Monge, Montabone, Moschettini, Battistino, Scialanca, Baldizzone, Sordo, Giuliano, Andeng, Boufandar, Gay, Bernardi, Caprioglio. All. Petrelli.
    Normac AVB Genova: Grattarola, Bulla L., Scotto Busato, Marchetto, Kotlar (C), Dell’Amico, Pricop, Laragione, Bulla S., Rissetto, Peonia, Bertolotto. All. Grotto.
    CLASSIFICANormac AVB Genova, L’Alba Volley, Acqua Calizzano Carcare 3; Serteco V.School Genova, UBI Banca Bosca Cuneo, Libellula Area Bra 0.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Comincia con una vittoria piena il percorso di Vicenza nel campionato di B1

    Foto Ufficio Stampa Vicenza Volley

    Di Redazione
    Comincia con una vittoria piena il percorso delle biancorosse del Vicenza Volley nel campionato di Serie B1. Tre a zero ieri a Padova nel match inaugurale della stagione. Una gara non semplice da affrontare contro Altafratte che ha dimostrato ancora una volta  di essere squadra ben organizzata.
    *La partita*
    Nel primo set si è vista tutta la voglia di tornare in campo dopo quasi dodici mesi di stop. #startingsix composto da Cheli, Rossini, Milocco, Marini, Donarelli ed Errichiello, con D’Ambros libero.
    Una squadra aggressiva, quella di Chiappini, tonica, vogliosa che ha dominato la prima parte di gara mettendo in mostra un gioco brillante che ha esaltato le doti offensive di questa squadra. Nella seconda frazione di gioco Altafratte ha riorganizzato la difesa e a tratti ha preso in mano il pallino del gioco, rendendo la vita difficile a Cheli e compagne. Qualche errore in battuta, alcune imprecisioni e set che poteva sfuggire di mano, ma la reazione di un gruppo che ci crede si vede anche nei momenti difficili è arrivata e il punto e’ stato riacciuffato con un 30 a 28 che la dice lunga sulle emozioni vissute in campo. Terzo set che ha poco da raccontare se non la gioia finale di un risultato nel quale Vicenza sperava per poter partire con fiducia in questo campionato. Nota di merito per la prova dell’opposto Caterina Errichiello, a tratti veramente esplosiva.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Volley Prato: serie C al via nel weekend di San Valentino

    Foto Ufficio Stampa Volley Prato

    Di Redazione
    Quattro gironi di sei squadre. Dieci gare per disegnare la griglia play off e play out. La Fipav ufficializza i calendari di Serie C Maschile e conferma che si partirà nel weekend di San Valentino. E’ l’auspicio e la speranza di società, allenatori e dirigenti. Ora gli allenamenti possono essere finalizzati ad un obbiettivo concreto. Lasciamo da parte i dubbi su un torneo che parte con tante incognite (ad esempio condizioni fisiche delle diverse squadre o come uscire da eventuali positività in corso d’opera). Uno sprint lungo dieci giornate per assicurarsi la migliore classifica possibile in cui conterà non tanto la preparazione a lungo termine ed i carichi di lavoro quanto lo scatto e la brillantezza. Insomma, si ribalta il mondo per preparatori atletici e allenatori e sarà preziosa l’esperienza delle squadre di Serie B partite in questo fine settimana.
    Per quanto riguarda il calendario difficile inquadrare le sfide importanti. Certo i match con Sestese e Scandicci si presentano come quelli di cartello. Troppi fattori potranno però modificare ed alterare gli equilibri di questo strano torneo per andare oltre nell’analisi.
    Il Calendario della Serie CM Gir B:
    A 13/02/2021 Pol. Remo Masi – Volley Prato R 13/03/2021A 20/02/2021 Volley Prato – Firenze Volley R 17/03/2021A 24/02/2021 Jumboffice Sestese – Volley Prato R 20/03/2021A 27/02/2021 Volley Prato – Firenze Ovest R 27/03/2021A 06/03/2021 Robur Scandicci – Volley Prato R 03/04/2021
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Duetti Giorgione subito in quarta: vittoria esterna per 3-0

    Foto Ufficio Stampa Duetti Giorgione

    Di Redazione
    Nel nuovo campionato di B1, eccellente partenza del Duetti Giorgione che espugna Castel D’Azzano con un netto 3-0 (Vivigas Arena – Duetti Giorgione 0-3: 19-25, 20-25, 23-25). A porte chiuse, come sarà probabilmente fino a fine stagione, ma in diretta web, amici e sostenitori hanno condiviso con le atlete l’inedita sensazione di tornare a respirare il clima di una partita ufficiale dopo undici mesi di annullamenti e rinvii. Quello del primo arbitro Lorenzin è stato un fischio d’avvio dalla doppia valenza liberatoria perché ha sancito la fine di una lunga agonia aprendo le porte ad una nuova attesissima annata. Chi dimenticherà la stagione della prima di campionato giocata il 23 gennaio?
    In campo, è come se un filo rosso abbia collegato il Duetti Giorgione con il momento in cui fu bruscamente fermato a causa della pandemia, ovvero quel febbraio 2020 caratterizzato dalla progressiva scalata ai vertici della B1. Il match con il Vivigas è stato tutt’altro che agevole e sono state la grinta e la capacità di recuperare le situazioni di svantaggio che hanno offerto una valida prova di quale sia la caratura della nuova prima squadra di Castelfranco. Colonne portanti si sono rivelate i martelli De Bortoli e Pòser e in fase offensiva Sabrina Fornasier si è confermata una pedina più che affidabile, come sempre micidiale anche al servizio.
    Il tecnico Paolo Carotta a fine gara: «L’emozione del ritorno in campo era evidente, per tutti. La voglia di giocare era però tantissima perciò, appena Iniziata la partita, è stato un po’ come se non avessimo mai smesso. È stata una vittoria lottata, ho visto un bell’atteggiamento di squadra, siamo andati un po’ in difficoltà nei primi due set ma abbiamo recuperato con pazienza ritrovando lucidità. Significativa vittoria che ci offre un’importante iniezione di fiducia».
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Ariete Prato Volley Project, definiti i calendari di Serie C

    Di Redazione
    E’ l’ora dei calendari ma anche della formula. La Fipav ha ufficializzato infatti non solo l’ordine delle gare che si andranno, o si dovrebbero andare, a disputare nel weekend di “San Valentino”. Per la Serie C Femminile, dove si schierano al via Ariete PVP e Viva Volley, sono sei i gironi composte di altrettante squadre. Sei squadre che si sfideranno in dieci giornate per fissare una graduatoria utile poi a formare la griglia della post season.
    Ariete e Viva sono inserite entrambe nel Girone C e con loro ci sono Delfino Pescia, Aglianese, Flora Buggiano e Blu Volley Quarrata.
    Difficile presentare questo campionato alterato in partenza da uno stop prolungato di 1 anno di tutte le squadre e che rischia di esserlo ancora di più da eventuali positività che dovessero presentarsi in corso d’opera. Rimane la buona notizia di vedere finalmente scritte su carta le gare del campionato e rimane la curiosità ed il fascino di un campionato che per le pratesi si aprirà con il derby.
    Serie CF Girone C
    A 13/02/2021 Viva Volley – Ariete PVP R 14/03/2021
    A 21/02/2021 Ariete PVP – Aglianese R 17/03/2021
    A 20/02/2021 Flora Buggiano – Viva Volley R 17/03/2021
    A 24/02/2021 Viva Volley – Blu Volley Quarrata R 20/03/2021
    A 24/02/2021 Flora Buggiano – Ariete PVP R 21/03/2021
    A 27/02/2021 Delfino Pescia – Viva Volley R 27/03/2021
    A 27/02/2021 Blu Volley Quarrata – Ariete PVP R 28/03/2021
    A 06/03/2021 Viva Volley – Aglianese R 03/04/2021
    A 07/03/2021 Ariete PVP – Delfino Pescia R 03/04/2021
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO