consigliato per te

  • in

    Ferrari, Binotto: “Terzo posto nei costruttori obiettivo minimo nel 2021”

    ROMA – “Questa squadra è stata capace di chiudere al secondo posto fra i costruttori nei cinque anni precedenti, fatta eccezione per un terzo posto, per cui riuscire a chiudere terzi non è impossibile, penso anzi che debba essere il nostro obiettivo minimo per la prossima stagione”. Mattia Binotto per la prima volta parla espressamente degli obiettivi stagionali della Ferrari per il campionato 2021 di Formula 1 e punta al terzo posto nella classifica costruttori, un imperativo categorico per una scuderia come quella del Cavallino che è abituata a ben altro.

    Le parole del team principal
    Dopo il sesto posto ottenuto nel corso del Mondiale 2020, però, il team principal di Maranello sa che nulla è scontato in questa fase di transizione: “Riuscire a essere almeno terzi non sarà facile, anzi, perché ci sono team come la Racing Point che sono sicuro sarà molto forte non avendo limiti di gettoni, che è un vantaggio competitivo. Anche la McLaren andrò di nuovo molto forte visto che ha ottenuto un upgrade sulla power unit, per cui nel complesso penso che sarà difficile, fermo restando che come scuderia dobbiamo provare a raggiungere come obiettivo minimo questo terzo posto. Penso che torneremo a essere competitivi come power unit. Il livello della nostra performance è stato inadeguato per gli standard della Ferrari e ne siamo molto dispiaciuti, per l’azienda e per i tifosi. Ma sono abbastanza sicuro che l’ultima stagione in qualche modo ci renderà più forti per il futuro”. LEGGI TUTTO

  • in

    F1 Ferrari: Sainz debutta sulla Rossa a Fiorano

    MARANELLO – Carlos Sainz salirà per la prima volta su una Ferrari ufficialmente nei prossimi giorni. Il pilota spagnolo e Charles Leclerc saranno sulla pista di Fiorano il 27 e 28 gennaio nell’ambito di alcuni giorni di prove che vedranno i piloti di Maranello al volante della SF71H, vettura che ha corso il Mondiale 2018 di Formula 1.

    Gomme diverse
    Oltre ai due piloti titolari della Rossa, ci saranno tanti giovani della Ferrari Driver Academy che gireranno per raccogliere dati. Marcus Armstrong, Robert Shwartzman e Giuliano Alesi saranno i ragazzi impegnati nei test mentre è ancora incerta la presenza di Callum Ilott, test driver ufficiale e terzo pilota della Ferrari nella stagione 2021. Tutta da verificare anche la disponibilità di Leclerc visto che si attende la negatività al Covid-19 nelle prossime ore.
    I test, come impone il regolamento della FIA, saranno svolti con gomme Pirelli DAT (Driver Academy Tires) diverse per costruzione, mescole e profili da quelle utilizzate nel Mondiale. Saranno impiegate mescole Soft, Medie e Hard, e in caso di pioggia solo le Full-Wet. LEGGI TUTTO

  • in

    F1 Ferrari, Binotto: “Leclerc sarà un pilota ancora più forte”

    MARANELLO – “Charles ha vissuto una stagione difficile ma importante. Complicata a causa della competitività della nostra macchina ma fondamentale perché ha mostrato tutte le suoi doti da leader”. Il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, parla della difficile stagione vissuta da Leclerc e di come lo abbia rafforzato.

    Emerse altre doti
    Il pilota monegasco, dopo un 2019 fantastico fatto di sette pole e due vittorie, in questa stagione ha fatto un passo indietro a causa dei problemi della Rossa come dimostrano i 98 punti conquistati a fronte dei 264 dello scorso campionato. Il team principal di Maranello però ammette che queste difficoltà hanno fatto emergere le doti da leader di Leclerc: “Credo sia stata comunque una stagione importante per lui” le parole di Binotto. “Non credo che Charles debba dimostrare quanto sia bravo o veloce ma sono emerse altre doti. Ha supportato la squadra ed ha preso consapevolezza che i risultati dipendono anche dal suo contributo”.
    Le difficolta della Ferrari hanno portato il numero 16 delle Rossa a prendere consapevolezza di altri aspetti: “Leclerc ha appreso molto in termini di guida, gestione delle gomme, ritmo di gara e ritengo che in termini di guida sia migliorato ancora. Charles era già un pilota molto forte ma sono certo che, nella prossima stagione, lo sarà ancora di più” conclude Binotto. LEGGI TUTTO

  • in

    F1 Ferrari, Binotto: “Leclerc ha mostrato doti da leader”

    MARANELLO – “Charles ha vissuto una stagione difficile ma importante. Complicata a causa della competitività della nostra macchina ma fondamentale perché ha mostrato tutte le suoi doti da leader”. Mattia Binotto, team principal della Ferrari, analizza la stagione in Formula 1 di Leclerc in tutti i suoi aspetti.

    Ancora più forte
    Il pilota monegasco, dopo un 2019 fantastico fatto di sette pole e due vittorie, in questa stagione ha fatto un passo indietro a causa dei problemi della Rossa come dimostrano i 98 punti conquistati a fronte dei 264 dello scorso campionato. Il team principal di Maranello però ammette che queste difficoltà hanno fatto emergere le doti da leader di Leclerc: “Credo sia stata comunque una stagione importante per lui” le parole di Binotto. “Non credo che Charles debba dimostrare quanto sia bravo o veloce ma sono emerse altre doti. Ha supportato la squadra ed ha preso consapevolezza che i risultati dipendono anche dal suo contributo”.
    Le difficolta della Ferrari hanno portato il numero 16 delle Rossa a prendere consapevolezza di altri aspetti: “Leclerc ha appreso molto in termini di guida, gestione delle gomme, ritmo di gara e ritengo che in termini di guida sia migliorato ancora. Charles era già un pilota molto forte ma sono certo che, nella prossima stagione, lo sarà ancora di più” conclude Binotto. LEGGI TUTTO

  • in

    F1 Ferrari: Leclerc positivo al Covid-19

    MONTE CARLO – “Ciao ragazzi, spero stiate tutti bene. Volevo farvi sapere che sono risultato positivo al Covid-19”. Sono queste le prime parole con Charles Leclerc, attraverso il proprio profilo Twitter, informa i fan di tutto il mondo della sua positività al Covid-19. 

    Isolamento a Monaco
    Il pilota della Ferrari spiega come sia accaduto il fatto: “Io seguo regolarmente i protocolli del team. Sfortunatamente ho saputo di essere entrato in contatto con una persona positiva e mi sono messo subito in autoisolamento. Ho avvertito tutti coloro con cui ho interagito e il successivo tampone è risultato positivo”. Leclerc però tranquillizza tutti affermando di stare bene: “Mi sento bene e ho sintomi lievi. Resterò in isolamento nella mia casa di Monaco e seguirò tutti i protocolli previsti da Monte Carlo”. Il numero 16 della Ferrari conclude il suo messaggio con un cuore dicendo a tutti di “stare al sicuro e avere cura di sé stessi”. LEGGI TUTTO