consigliato per te

  • in

    VITTORIA DI SPESSORE, I “LUPI” ESPUGNANO BRESCIA

    Gruppo Consoli McDonald’s Brescia: Tiberti, Giannotti 17, Esposito 10, Patriarca 7, Galliani 11, Cisolla 13, Franzoni (libero), Crosatti, Neubert, Seveglievich n.e, Rizzetti n.e, Ventura n.e, Orazi n.e, Togni (libero) n.e. All. Zambonardi.
    Kemas Lamipel Santa Croce: Acquarone, Walla 25, Festi 9, Arasomwan 10, Colli 16, Fedrizzi 22, Pace (libero), Menchetti, Ferrini, Caproni n.e, Brucini n.e, Giovannetti n.e, Sposato (libero) n.e. All. Cezar Douglas.
    Successione set: 19-25 in 27′, 23-25 in 32′, 25-23 in 30′, 24-26 in 35′.
    Battute sbagliate Gruppo Consoli McDonald’s: 11, Aces: 2, Muri: 7
    Battute sbagliate Kemas Lamipel: 26, Aces: 5, Muri: 8.
    Vittoria da grande squadra per la Kemas Lamipel di Cezar Douglas che espugna per 3-1 il PalaSanFilippo e si conferma capolista imbattuta, in coabitazione con Castellana Grotte, della serie A2 Credem Banca. Gara ricca di spunti interessanti quella a Brescia, con i “Lupi” che mostrano una buona attitudine mentale ed un ottimo spirito di sacrificio, resistendo mentalmente e fisicamente ai tentativi di rimonta di Tiberti e compagni, andando poi a vincere con merito trascinati da un Walla indiscusso MVP del match. L’inizio di partita della Kemas Lamipel è di quelli che fanno stropicciare gli occhi: Walla scava subito il solco a servizio, Festi è ottimo in attacco e a muro, Colli una sicurezza in ricezione e in fase offensiva. Brescia ci prova con Cisolla e Giannotti, ma dal 6-8 si vola al 12-16 e al 14-21, senza che per i locali ci sia molto da fare. Il set si chiude 19-25 e la gara pare saldamente in mano ad Acquarone e compagni. Nel secondo parziale la musica però cambia, complici anche gli innumerevoli errori al servizio dei “Lupi”. Brescia fa di conseguenza meno fatica e il set procede punto a punto (7-8, 15-16, 20-21), con la Kemas Lamipel comunque padrona dell’inerzia. A deciderlo ci pensa Fedrizzi che, nonostante una serata no dai 9 metri, in attacco è letale e con 9 punti firma il 23-25 ben aiutato da Arasomwan e Walla. Brescia accusa il colpo e l’inizio del terzo set recita un eloquente 4-8 in favore dei “Lupi”. Sembrano quasi i titoli di coda, ma ancora una volta i tanti errori in battuta (9 nel terzo set così come nel secondo), condannano gli ospiti ad una lenta ma inesorabile rimonta con i centrali di Brescia Patriarca ed Esposito a fare la voce grossa in attacco e a muro. Dal 14-16 si passa al 20-21, ma nel finale il pallone non cade più nel campo di Brescia e i locali vanno a vincere 25-23 sfruttando l’ennesima battuta out di Fedrizzi. Nel quarto ci si gioca il tutto per tutto, ma Pace e compagni dimostrano solidità mentale, tanto che fin dall’avvio vanno a mettere sotto i padroni di casa conquistando un buon break di vantaggio (6-8). Brescia non demorde ma il vantaggio dei “Lupi” resta solido (13-16, 18-21), con la partita che sale sempre più di tono fino ad arrivare agli scambi finali, con Fedrizzi che si dimostra attaccante di categoria conquistando il doppio match point sul 22-24. Brescia annulla il primo, Colli spreca il secondo e si va ai vantaggi: qua sale in cattedra il bombardiere della Kemas Lamipel Walla che prima conquista il terzo match point, poi va a trovare il block-out vincente che vale il 24-26 e l’1-3 finale con cui i “Lupi” si aggiudicano il match. Come già detto vittoria di assoluto spessore che fa classifica e morale, ma che deve anche far comprendere dove si può e si deve migliorare, a partite dalla battuta che oggi è stato tallone d’Achille con ben 26 errori, un intero set regalato agli avversari. D’altro canto espugnare un campo così difficile rende onore e merito ad una squadra dal grandissimo potenziale, con giocatori importanti che non dovranno fare altro che continuare sulla strada sapientemente tracciata dal tecnico Cezar Douglas. Prossimo appuntamento al PalaParenti domenica prossima contro Cantù terza in classifica: altro big match da preparare al meglio che farà capire di che pasta è fatta questa Kemas Lamipel.
    Andrea Costanzo – Ufficio stampa LEGGI TUTTO

  • in

    Brescia, che battaglia coi Lupi

    I Tucani entrano in partita dal secondo set: lottano e difendono con cuore e determinazione, ma non riescono a conquistare il tie break che avrebbero meritato.  Per capitan Tiberti si poteva fare qualcosa in più in fase di ricostruzione e in battuta. Ora il turno di riposo, poi la trasferta a Cuneo
    La Gruppo Consoli McDonald’s Centrale del Latte, dopo un primo set sotto tono in attacco, arriva sempre ad un soffio dal successo: lotta alla pari contro una formazione agguerrita e, anche se non raccoglie punti, trova gli applausi del suo pubblico.
    Primo parziale con poco mordente in campo bianco blu: Brescia subisce il ritmo ospite, subito indiavolato; la ricezione di casa obbliga Tiberti a rincorrere, mentre Aqcuarone può impostare il suo gioco con calma. La partita si fa più interessante ed equilibrata dal secondo parziale, col muro dei Tucani che tocca di più e meglio e con difesa e attacco maggiormente in sintonia. Santa Croce è tosta, ma Brescia prova a rimettere la gara in carreggiata conquistando il terzo parziale, giusta ricompensa, anche se non sufficiente. Il match si decide su un paio di palloni del quarto, quando i padroni di casa non sfruttano l’occasione di andare al set ball e cedono all’ennesimo assalto di Walla, MVP My Spritz, assieme a Tiberti.
    GRUPPO CONSOLI McDONALD’S CENTRALE – KEMAS LAMIPEL 1 – 3
    (19-25; 23-25; 25-23; 24-26)
    Starting six
    I Tucani sono in campo con Tiberti incrociato a Giannotti, Galliani e Cisolla in posto quattro, Esposito e Patriarca al centro; Franzoni è il libero.
    Cezar Douglas risponde con Acquarone in diagonale con Wallyson Souza, Colli e Fedrizzi martelli laterali, Arasomwan  e  l’ex Festi al centro, con Pace libero.
    Match in pillole
    Il break iniziale è di Walla,  autore del primo ace, poi Festi sposta con maestria la palla spinta al centro da Acquarone per il 3-6. I Tucani si aiutano con il pallonetto e contano sulla difesa coriacea di Tiberti, ma il muro non riesce a contenere gli attacchi dei Lupi, che corrono sul 6-10 e sul 12-16, nonostante Franzoni faccia gli straordinari in copertura e Galliani trovi qualche spunto in diagonale. Il ritmo ospite è elevato e Brescia riesce a interromperlo solo sporadicamente con Giannotti nel finale (17-23).  Chiude Walla 19-25.
    C’è equilibrio in campo, con il muro di Brescia più attivo e la ricezione che assiste meglio Tiberti. I Tucani ci mettono attenzione e cuore e stanno lì, con Cisolla (ace) e Giannotti a trascinare. Il block di Esposito su Walla segna un mini break (12-10), ma i conciari non si arrendono e ripartono dal gioco al centro (17 pari), sbagliando qualcosa solo dai nove metri. Il parziale svolta nel finale, dopo il testa a testa fino a 22, con un mani out che esce sul lato e consegna il set ball ai Lupi, più cinici su un paio di palle  (23-25).
    I conciari sono carichi e scappano 3-6, lavorando bene già dalla battuta e riducendo le possibilità offensive di casa. Patriarca si fa vedere per il 6-9, poi Brescia si avvicina grazie al muro e alla difesa stoica (12-13). Giannotti ci crede e aggancia a 16, ricordando che i Tucani non cedono facilmente. Crosatti, dentro sul 22 pari, mette in difficoltà la ricezione dei Lupi e Esposito sigla il sorpasso; Gallo non sbaglia, mentre lo fa Fedrizzi, consegnando il parziale  ai padroni di casa (25-23).
    Tiberti difende con i denti, ma le carambole aiutano Santa Croce, che cala solo in battuta (3-6). Galliani accorcia 8-9, poi l’ace di Colli segna il break del 9-13. Cisolla e Esposito si oppongono alla fuga, nonostante un Walla indiavolato. Giannotti ridà fiato ai tifosi con la botta del 17-18 e va a segno anche per il 21-22, ma è di Walla il match ball, annullato da Gallo. Colli insacca (24 pari) e Tiberti fa miracoli in difesa, ma Brescia non chiude la palla del vantaggio ed è ancora il brasiliano a fare la differenza e chiudere le ostilità (24-26).
    Il commento
    Simone Tiberti: “La sensazione è che potevamo fare qualcosa di più stasera: è stato un match tirato, come ci aspettavamo, ma siamo partiti male in attacco nel primo set e anche in avvio di quarto abbiamo sbagliato qualcosa di troppo. Dobbiamo fare meglio in battuta e in ricostruzione, perché, aggiustandoci lì, possiamo portare a casa punti anche in battaglie come queste”.
    Stefano Patriarca: “E’ stata una bella battaglia, che ha evidenziato su cosa lavorare con più incisività: ci è mancato qualcosa in ricostruzione su quei tre/quattro punti che han fatto la differenza in due set. Stiamo comunque macinando gioco e confido che arriveremo presto al top della forma”.
    ll tabellino
    BRESCIA: Orazi ne, Tiberti, Giannotti 17, Patriarca 7, Crosatti, Franzoni (L), Galliani 11, Neubert, Esposito 9, Cisolla 14, Seveglievich ne, Rizzetti ne, Ventura ne, Togni ne. All. Zambonardi e Iervolino.
    SANTA CROCE: Acquarone, Walla 26, Festi 9, Arasomwan 9, Colli 16, Fedrizzi 21, Pace (L), Brucini, Giovannetti n.e, Menchetti , Caproni n.e,  Ferrini, Sposato (L) n.e. All. Cezar Douglas
    Note:
    Ace Brescia 2, Santa Croce 5.Battute sbagliate Brescia 11, Santa Croce 26Muri  Brescia 7, Santa Croce 8Attacco Brescia 47%,  Santa Croce 54%Ricezione Brescia  53% (25% perfetta),  Santa Croce 59% (25% perfetta)
    Durata: 27’ 32’ 30’ 35’ . Totale: 2h04
    Arbitri: Angelo Santoro e Denis Serafin. LEGGI TUTTO

  • in

    Serie A2 Credem Banca: i risultati della 3a di andata

    Serie A2 Credem Banca3a giornata di andata: Bergamo espugna Siena con il massimo scarto, blitz da 3 punti di Santa Croce a Brescia, posta piena in casa per Cantù, Castellana Grotte, Cuneo e Porto Viro
    Risultati 3a giornata di andata SuperLega Credem Banca:Giocate alle 16.00: BCC Castellana Grotte – Conad Reggio Emilia 3-1 (25-23, 26-24, 23-25, 25-20)
    Pool Libertas Cantù – Cave Del Sole Lagonegro 3-1 (17-25, 25-19, 25-17, 25-14)
    Giocate alle 18.00:BAM Acqua S.Bernardo Cuneo-HRK Motta di Livenza 3-0 (25-20, 25-19, 25-21)
    Gruppo Consoli McDonald’s Brescia-Kemas Lamipel Santa Croce 1-3 (19-25, 23-25, 25-23, 24-26) Delta Group Porto Viro-Synergy Mondovì 3-1 (25-23, 25-22, 25-27, 25-18)
    Giocata ieri:Emma Villas Aubay Siena – Agnelli Tipiesse Bergamo 0-3 (19-25, 21-25, 22-25)
    Riposa: Sieco Service Ortona
    BCC Castellana Grotte – Conad Reggio Emilia 3-1 (25-23, 26-24, 23-25, 25-20) – BCC Castellana Grotte: Izzo 4, Fiore 10, Presta 8, Lopes Nery 20, Tiozzo 16, Truocchio 4, De Santis (L), Santambrogio 0, Capelli 0, Toscani (L). N.E. Zanettin, Borgogno, Arienti. All. Gulinelli. Conad Reggio Emilia: Garnica 2, Cominetti 10, Scopelliti 5, Suraci 19, Marretta 12, Zamagni 7, Held 11, Morgese (L), Mian 2, Catellani 0. N.E. Cagni, Sesto. All. Mastrangelo. ARBITRI: Gasparro, Autuori. NOTE – durata set: 31′, 31′, 32′, 28′; tot: 122′.
    Pool Libertas Cantù – Cave Del Sole Lagonegro 3-1 (17-25, 25-19, 25-17, 25-14) – Pool Libertas Cantù: Coscione 3, Sette 9, Mazza 9, Motzo 22, Hanzic 14, Copelli 13, Butti (L), Princi 0, Bortolini (L), Pietroni 0. N.E. Rota, Salvador. All. Battocchio. Cave Del Sole Lagonegro: Pistolesi 0, Di Silvestre 9, Bonola 7, Argenta 9, Milan 13, Biasotto 7, El Moudden (L), Hoffer (L), Zivojinovic 0, Beghelli 0, Marini 0. N.E. All. Barbiero. ARBITRI: Selmi, Mesiano. NOTE – durata set: 26′, 28′, 22′, 25′; tot: 101′.
    Delta Group Porto Viro – Synergy Mondovì 3-1 (25-23, 25-22, 25-27, 25-18) – Delta Group Porto Viro: Fabroni 3, Mariano 10, Gasparini 13, Bellei 3, Vedovotto 0, Barone 8, Penzo (L), Pol 8, Lamprecht (L), Marzolla 23. N.E. Zorzi, Tiozzo Caenazzo, Romagnoli, Sperandio. All. Zambonin. Synergy Mondovì: Lusetti 0, Boscaini 7, Ceban 7, Arinze Kelvin 32, Mazzon 5, Catena 8, Camperi 0, Raffa (L), Chakravorti 3, Fenoglio 0, Cianciotta 5. N.E. All. Denora. ARBITRI: Di Bari, De Simeis. NOTE – durata set: 26′, 29′, 35′, 24′; tot: 114′.
    Gruppo Consoli McDonald’s Brescia – Kemas Lamipel Santa Croce 1-3 (19-25, 23-25, 25-23, 24-26) – Gruppo Consoli McDonald’s Brescia: Tiberti 0, Galliani 11, Patriarca 7, Giannotti 17, Cisolla 14, Esposito 9, Togni (L), Rizzetti (L), Crosatti (L), Franzoni (L), Neubert 0. N.E. Ventura, Seveglievich, Orazi. All. Zambonardi. Kemas Lamipel Santa Croce: Acquarone 0, Fedrizzi 21, Arasomwan 9, Bezerra Souza 26, Colli 16, Festi 9, Sposato (L), Pace (L), Menchetti 0, Ferrini 0. N.E. Caproni, Brucini, Giovannetti. All. Douglas. ARBITRI: Santoro, Serafin. NOTE – durata set: 27′, 32′, 30′, 35′; tot: 124′.
    Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo – HRK Motta di Livenza 3-0 (25-20, 25-19, 25-21) – Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo: Pedron 3, Tallone 7, Sighinolfi 5, Pereira Da Silva 17, Preti 12, Codarin 5, Lilli (L), Filippi 0, Bisotto (L), Botto 0. N.E. Vergnaghi, Rainero. All. Serniotti. HRK Motta di Livenza: Alberini 1, Cattaneo 10, Luisetto 7, Gamba 17, Loglisci 3, Biglino 4, Zaccaria (L), Battista (L), Secco Costa 4, Ferrato 0. N.E. Acuti, Saibene, Morchio, Pugliatti. All. Lorizio. ARBITRI: Armandola, Pristera’. NOTE – durata set: 30′, 27′, 33′; tot: 90′.
    Giocata ieri:Emma Villas Aubay Siena – Agnelli Tipiesse Bergamo 0-3 (19-25, 21-25, 22-25) – Emma Villas Aubay Siena: Pinelli 0, Ottaviani 18, Rossi 4, Onwuelo 9, Panciocco 12, Mattei 0, Tupone (L), Ciulli 0, Sorgente (L), Iannaccone 0, Agrusti 0, Mazzone 6. N.E. All. Tubertini. Agnelli Tipiesse Bergamo: Finoli 0, Terpin 11, Larizza 10, Padura Diaz 14, Pierotti 14, Cargioli 5, De Luca (L), Mancin 0, D’Amico (L), Cioffi 0. N.E. Abosinetti, Baldi, Ceccato. All. Graziosi. ARBITRI: Toni, Merli. NOTE – durata set: 28′, 34′, 32′; tot: 94′.
    Classifica Serie A2 Credem BancaKemas Lamipel Santa Croce 9, BCC Castellana Grotte 9, Pool Libertas Cantù 7, HRK Motta di Livenza 6, BAM Acqua S.Bernardo Cuneo 5, Cave Del Sole Lagonegro 5, Conad Reggio Emilia 3, Agnelli Tipiesse Bergamo 3, Gruppo Consoli McDonald’s Brescia 3, Delta Group Porto Viro 3, Synergy Mondovì 1, Sieco Service Ortona 0, Emma Villas Aubay Siena 0.
    1 incontro in meno: Conad Reggio Emilia, Agnelli Tipiesse Bergamo, Sieco Service Ortona
    4a giornata di andata Serie A2 Credem BancaDomenica 31 ottobre 2021, ore 16.00Cave del Sole Lagonegro – Conad Reggio EmiliaDiretta YouTube
    Domenica 31 ottobre 2021, ore 18.00Agnelli Tipiesse Bergamo – Delta Group Porto Viro Diretta YouTube
    Sieco Service Ortona – BAM Acqua S. Bernardo CuneoDiretta YouTube
    Kemas Lamipel Santa Croce – Pool Libertas CantùDiretta YouTube
    Synergy Mondovì – Emma Villas Aubay Siena Diretta YouTube
    HRK Motta di Livenza – BCC Castellana GrotteDiretta YouTube
    Riposa: Gruppo Consoli McDonald’s Brescia LEGGI TUTTO

  • in

    FINISCE CON CON CUNEO LA CORSA BIANCOVERDE: LEONI SCONFITTI 3-0.

    BANCA ALPI MARITTIME CUNEO – HRK MOTTA 3-0 (25-20, 25-19, 25-21)
    Primo set consistente per Cuneo, che spreca poco e si affida a Wagner, manca lucidità invece all’HRK ed è 25-20 per la BAM. Più combattiva Motta nella seconda frazione di gioco, ma Cuneo fa i punti nei momenti caldi e alla fine conquista il parziale 25-19. Terzo set in discussione sino al 20-20 poi prende il largo Cuneo che non fa sconti e vince 25-21.
    Coach Serniotti decide di schierare: Pedron in regia e Pereira Da Silva opposto, Tallone e Preti i posti quattro, Sighinolfi e Codarin al centro, Bisotto libero.
    Coach Lorizio risponde con: Alberini e Gamba sulla diagonale maggiore, Loglisci e Cattaneo in banda, Biglino e Luisetto i centrali, Battista libero.
    Ottima la partenza casalinga con l’ace di Wagner 3-0, sul 6-1 coach Lorizio è costretto al time out. C’è Loglisci per il -3 7-4, il preziosismo di Alberini tiene a galla Motta 12-9. Passa Gamba in diagonale 15-12, sono troppi gli errori biancoverdi e consentono la fuga Cuneese 20-14. Il set ball passa dalle mani di Tallone 24-18, Motta ne annulla due e poi un check sbagliato mette termine al set 25-20.
    Cattaneo in mani out per il primo punto mottense 1-1, sempre Cattaneo dalla battuta 4-4 ma Codarin in primo tempo porta in doppia cifra i suoi 10-7, Luisetto copia e incolla 11-9, un attacco di Gamba e poi anche un muro riporta la situazione in parità 12-12. Ma ancora una volta deve fermare tutto la panchina ospite con Cuneo che crea un importante gap 20-15, l’ultimo punto è un errore di Gamba 25-19.
    Cuneo lavora bene a muro 6-3, Luisetto dal centro 9-8, Cattaneo ci mette la diagonale vincente 15-14 e poi Secco Costa 16-16 ma Wagner ristabilisce gli equilibri con un ace 18-16. La parità è ritrovata sul 19-19 ma Cuneo ci mette il muro del +2 22-20, il match ball è un attacco out dell’HRK, chiude la Banca Alpi Marittime Cuneo co Wagner 21-25
    TABELLINO:
    Banca Alpi Marittime Cuneo: Codarin 6, Filippi, Tallone 7, Vergnaghi, Pedron 1, Rainero , Pereira 17, Botto, Preti 12, Sighinolfi 5, Lilli L, Bisotto L,
    HRK Motta di Livenza: Saibene ne, Alberini 1, Loglisci 5, Gamba15 , Ferrato 1, Cattaneo 9, Biglino3 , Morchio ne, Secco Costa 4, Acuti ne, Luisetto 7, Pugliatti ne, Battista L, Zaccaria L.

    Alice Bariviera, addetta stampa, press@pallavolomotta.com LEGGI TUTTO

  • in

    Tre per tre, anche Reggio Emilia ko: percorso netto per la Bcc Castellana

    Arriva la terza vittoria consecutiva per la Bcc Castellana Grotte. Percorso netto per la formazione allenata da Flavio Gulinelli in questo avvio di stagione. Va ko anche la Conad Reggio Emilia nella terza giornata del campionato nazionale serie A2 Credem Banca di pallavolo maschile. Finisce 3-1 (25-23, 26-24, 23-25, 25-20) la sfida del Pala Grotte in apertura della domenica del volley. Gioca un ottimo match la New Mater, determinanti i momenti più importanti della gara, in cui i gialloblù dimostrano di tenere meglio, sbagliando poco (solo sei errori in attacco, a fronte del 50% di efficacia) e coinvolgendo tanti giocatori (finiscono in tre in doppia cifra).
    Theo Lopes top scorer del match con 20 punti. Nicola Tiozzo si ferma a 16, con il 60% in attacco. Alessio Fiore tocca quota 10, mettendoci anche il 71% di  positività in ricezione.

    FORMAZIONI – Gulinelli conferma la Bcc vista finora: Izzo regista, Theo Lopes opposto, Fiore e l’ex Tiozzo in banda, Presta e Truocchio al centro, Toscani libero. A guidare Reggio Emilia tre ex: Mastrangelo in panchina, Garnica al palleggio e Scopelliti al centro. Assieme a loro Suraci opposto, Marretta e Cominetti schiacciatori, Zamagni l’altro centrale, Morgese libero.
     
    CRONACA – Parte bene Reggio: 1-4 con due di Zamagni. L’ace fortunato, il block out e la parallela di Suraci per il 4-8. Garnica di prima intenzione (7-12), time out Gulinelli. La Conad resta davanti con Cominetti, la Bcc ci prova con Fiore: 9-13. Theo stappa il Pala Grotte: due per il 13-16. Castellana sale di tono: Theo pizzica la linea (16-17). Reggio tiene: Cominetti piazza la pipe e Suraci l’ace (16-20). Fiore e Tiozzo rialzano la New Mater (19-21), due errori di Reggio per il 21-21. Muro di Tiozzo per il primo vantaggio gialloblù sul 23-22. Theo sfonda: rimonta completata sul 25-23.
    Inizia ancora meglio la Conad: 4-7. Castellana si rialza subito: Theo e Tiozzo per il 7-7. In equilibrio costante per tutta la parte centrale. Fiore e Tiozzo non sbagliano, Marretta e Cominetti sì: 13-12. Izzo di seconda, Suraci da seconda: 16-16. Ancora Fiore, ancora Suraci: 18-18. Invasione Scopelliti, break New Mater: 20-18. Palletta Marretta, controbreak Reggio: 20-20. Doppio Theo (22-21), ma Reggio la ribalta fino al 22-24 con il muro di Zamagni. Sembra finita ma così non è. Tiozzo e Izzo a muro per il 24-24, Fiore è una meraviglia dopo uno scambio lunghissimo: 26-24.
    Scatta ancora in equilibrio il terzo set: Marretta e il muro di Theo per il 5-5. Castellana allunga con i propri centrali: Truocchio e Presta per il 12-9. Reggio resta nel set con Held (in campo per Cominetti): 13-11. Theo passa, ma la Conad spinge: Marretta e ancora Held per il 14-15. Fiore e Toscani difendono, Tiozzo attacca, Castellana di nuovo avanti: 17-16. Reggio sbaglia qualcosa di troppo, la salva ancora Held: due per il 19-20. Theo e Suraci per il 21-22 con Held ancora decisivo: ace per il 21-23. Suraci piazza il 22-24. Fiore ci mette la pipe, ma Reggio chiude il 23-25.
    Mastrangelo sorprende lasciando fuori Held. Altro avvio in bilico: Theo a muro per lo strappo (8-5) e due di Tiozzo per il primo vero break (11-7). Torna Held per Cominetti ma Castellana è in ritmo: muro di Theo (12-7) e Tiozzo in diagonale (15-10). Di nuovo l’11 brasiliano, poi Marretta con un gran colpo: 17-13. La Bcc sembra poter chiudere (tap in di Izzo), la Conad non vuole mollare (Mian in block out): 18-14. Super Theo nel momento giusto: da quattro e da due per il 20-14 e in parallela per il 21-16. Truocchio con lo scatto decisivo (23-17), Tiozzo e l’errore in battuta di Held chiudono il 25-20.

    TABELLINO
     
    Bcc Castellana Grotte – Conad Reggio Emilia 3-1
    25-23 (31’), 26-24 (31’), 23-25 (32’), 25-20 (28’)

    Castellana: Izzo 4, Fiore 10, Presta 8, Theo Lopes 20, Tiozzo 16, Truocchio 4, Toscani (L), Santambrogio, Capelli. ne Zanettin, Arienti, De Santis (L), Borgogno.
    All. Gulinelli, II all. Barbone, ass. all. Calisi, scout Pastore.
    Battute vincenti/errate: 0/18
    Muri: 8
    Ricezione positiva/perfetta: 69/43. Attacco: 50
    Errori gratuiti: 6 att / 9 ric

    Reggio Emilia: Garnica 2, Cominetti 10, Scopelliti 5, Suraci 19, Marretta 12, Zamagni 7, Morgese (L). Mian 2, Held 11, Catellani. ne Sesto, Cagni.
    All. Mastrangelo, II all. Fanuli, scout Mori.
    Battute vincenti/errate: 5/19
    Muri: 3
    Ricezione positiva/perfetta: 58/36. Attacco: 49
    Errori gratuiti: 14 att / 3 ric

    Arbitri: Mariano Gasparro di Agropoli (Sa), Enrico Autuori di Salerno

    Flavio Gulinelli, coach Bcc Castellana Grotte: “Siamo evidentemente molto contenti per il risultato, per la concretezza e per la determinazione. Ma siamo molto contenti anche perché stasera non è stata la nostra miglior partita, ma siamo stati comunque in grado di restare nel match con la testa, scavare, recuperare situazioni, modificare gioco e atteggiamenti in relazione all’avversario e ai momenti diversi. È importante per noi allenare questa attitudine. Siamo una squadra in grado di giocare una pallavolo di ottimo livello e, soprattutto, tenere quell’ottimo livello con costanza. Chi ci affronta sa che dovrà andare oltre quel livello per batterci”. LEGGI TUTTO

  • in

    Castellana Grotte batte 3-1 Conad Volley Tricolore

    Nella terza giornata di campionato Conad Volley Tricolore, nella prima trasferta, incontra la BCC Castellana Grotte che arriva da due vittorie consecutive contro Cuneo e Bergamo.
    L’incontro si conclude con la sconfitta di Conad Reggio Emilia per 3-1 contro una BCC Castellana Grotte determinata a difendere il primo posto in classifica
    Antonino Suraci trova un acce sul 1-4 e successivamente prova ad allungare con un attacco (4-8). Lopes Nery accorcia le distanze con un attacco punto da posto quattro (12-15), dopo essere arrivati fino a una sola lunghezza di distacco la New Mater Volley subisce un muro da Zamagni sul 16-18.
    Sul punteggio di 20-21 coach Mastrangelo chiama un time out tecnico per motivare i suoi ragazzi, il muro di Tiozzo ha la meglio e conquista il ventitreesimo punto per Castellana Grotte e conquista il sorpasso sul 24-23 e un errore di Conad Reggio chiude il set (25-23).
    Cominetti con una pipe conquista un break di vantaggio (3-5), Izzo trova il punto del pareggio sul 8-8, da qui parte una sfida punto a punto tra le due formazioni che porta poi coach Mastrangelo a chiamare un time out (14-12) che serve ai ragazzi per ritrovare la parità sul 15-15. Marretta con un pallonetto, dopo un momento in cui la squadra aveva subito un distacco di tre lunghezze, conquista il ventesimo punto (20-20). Un muro blocca l’attacco da posto quattro di Cominetti rimandandolo nel campo dei reggiani e un successivo attacco di Fiore chiudono il secondo set per 26-24.
    Roberto Cominetti trova un ace sul 3-3 ma questo non basta per provare ad allungare sugli avversari che continuano a combattere su ogni pallone leggendo bene le azioni di Conad Reggio Emilia e raggiungendo un break di vantaggio (10-8). Tim Held entrato in campo cerca di ricucire il distacco creato dagli avversari con un attacco, successivamente anche Marretta da il proprio contributo trovando la parità sul 14-14. Tim Held dopo un recupero chiude il punto mandando al servizio Mian, appena entrato per il turno di battuta (19-18). Suraci conquista il ventiquattresimo punto e un errore avversario concede il set agli ospiti (23-25).
    Castellana Grotte parte subito forte nel quarto set conquistando immediatamente tre punti di vantaggio (4-1), la squadra di casa continua a macinare punti e arriva sul punteggio di 10-7 mantenendo il distacco. Marretta con una pipe tenta di ricucire il gap creato dagli avversari 13-8 ma questo non basta perché subito contrattaccano. Sono Marretta e Mian a cercare di riaprire il set (18-14). La New Mater Volley è inarrestabile e continua a mettere in difficoltà la squadra di coach Mastrangelo (22-17). Scopelliti e Held piazzano due attacchi sul punteggio di 24-19, l’ace conquistato dello stesso Held non basta a portare a casa il quarto set e a riaprire la partita che si conclude sul punteggio di 25-20.
    BCC Castellana Grotte – Conad Volley Tricolore
    25-23 (31’) 26-24 (31’) 23-25 (32’) 25-20 (28’)
    BCC Castellana Grotte:
    Izzo 4, Fiore 11, Presta 8, Lopes Nery 20, Tiozzo 14, Truocchio 4, De Santis (L), Toscani (L), Capelli -,Zanettin n.e, Borgogno n.e, Arienti n.e, Santambrogio -.
    All. Gulinelli Fabio
    Ass. Barbone Giuseppe
    Conad Reggio Emilia:
    Zamagni 7, Catellani -, Held 11, Sesto n.e, Cagni n.e, Scopelliti 5, Cominetti 10, Mian 2, Garnica 2, Morgese L, Suraci 19, Marretta 12.
    All. Vincenzo Mastrangelo
    Ass. Fabio Fanuli LEGGI TUTTO

  • in

    Reggio Emilia a Castellana Grotte per la prima trasferta

    Conad Volley Tricolore si prepara alla prima trasferta di campionato contro una BCC Castellana Grotte che arriva da due vittorie nette contro Bergamo e Cuneo. Simone Scopelliti non nasconde che Castellana sarà un osso duro da battere: “É una formazione che ha fatto vedere che sia in casa che in trasferta sa sfruttare bene le sue potenzialità. Noi però siamo determinati e ci stiamo preparando all’incontro come abbiamo già fatto per la prima di campionato, domenica scorsa contro Siena; sappiamo che dobbiamo cercare di partire bene sin da subito e che dovremo lavorare sulla battuta e sul muro-difesa che sono i fondamentali che ci contraddistinguono, ovviamente speriamo di portare a casa un buon risultato. Sarà sicuramente molto bello tornare a Castellana, città dove ho esordito nel campionato di A2, ho ottimi ricordi di tutta la Puglia in generale, sono stati 4 anni importanti, lì ho lasciato molti amici e conoscenti e questa sarà un’ottima occasione per ritrovarli e salutarli”.
    Fernando Garnica, che l’anno precedente ha militato proprio nelle file della New Mater Volley Castellana Grotte, analizza il roster avversario: “Hanno rivoluzionato tutta la formazione, si sono sempre organizzati bene, quest’anno hanno un’ottima squadra che proverà a fare un gran campionato, cercando di migliorare i risultati che hanno ottenuto lo scorso anno; noi proveremo a fare il nostro gioco, non importa che questa sia una trasferta lunga, siamo abituati a tutto questo e sono sicuro partiremo per tempo riuscendo ad arrivare riposati alla partita”.

    Articolo precedenteUniti per rendere lo sport sempre più accessibileProssimo articoloCastellana Grotte batte 3-1 Conad Volley Tricolore LEGGI TUTTO

  • in

    Uniti per rendere lo sport sempre più accessibile

    In questi giorni si è ufficializzata la collaborazione tra Decathlon e le società pallavolistiche di Volley Tricolore e Pieve Volley che puntano a promuovere lo sport nel territorio reggiano.L’account manager di Decathlon club Emilia Salvatore De Cicco si dice entusiasta di questa cooperazione che si è creata con le due società: “La collaborazione è nata tramite il passaparola nel network dello sport, a oggi Decathlon Emilia Romagna ha iniziato, in particolar modo da giugno, a essere presente nei network delle collettività che si occupano di sport, specialmente nei territori dove i nostri punti vendita sono presenti. Oltre ad avere i classici obiettivi aziendali, noi vorremmo rendere lo sport accessibile al maggior numero di persone possibile, e lo vorremmo raggiungere appoggiandoci a club, scuole, enti di promozione sportivi e aziende che danno risalto al benessere psico-fisico dei dipendenti. Dove c’è un nostro punto vendita vorremmo che ci fosse un incremento dell’indice di sportività e noi da soli non possiamo farlo, quindi abbiamo deciso di collaborare con club come Volley Tricolore e Pieve Volley che hanno riconosciuto al loro interno i medesimi valori, rilanciando lo sport che è stato così penalizzato dalla pandemia”.Di valori condivisi e di idea di promozione dello sport parla anche Fabio Fanuli, secondo allenatore della squadra di A2 maschile Conad Volley Tricolore: “Sin dal primo momento ho trovato dall’altra parte, in Decathlon, persone che condividono la nostra stessa idea di sport e di pallavolo ed è stato proprio grazie a questo che si è stipulata una collaborazione con Volley Tricolore e Pieve Volley. Abbiamo tutti a cuore lo sport e la promozione di esso su tutto il territorio, perché esso è da sempre veicolo di educazione sociale, siamo partiti da questo concetto e pensando alla realtà reggiana vediamo in Decathlon un punto di riferimento importante.”Maurizio Bertolini, responsabile del settore giovanile di Pieve Volley sottolinea l’importanza della promozione sul territorio della pallavolo: “Pieve Volley ha fatto un accordo con Decathlon per organizzare eventi volti alla promozione delle attività relative alla pallavolo anche al di fuori delle palestre. Abbiamo attivato questa nuova collaborazione perché riteniamo che sia estremamente utile per la promozione del nostro sport collaborare, sul territorio, con enti così importanti, come Decathlon che ringraziamo moltissimo”.

    Articolo precedenteUna Vero Volley Monza tutto cuore cade in Finale di Del Monte® Supercoppa contro TrentoProssimo articoloReggio Emilia a Castellana Grotte per la prima trasferta LEGGI TUTTO