consigliato per te

  • in

    F1 2023: ufficiale il calendario delle sei Sprint, sparisce Imola

    ROMA – E’ stato ufficializzato il calendario delle sei Sprint per la stagione 2023 di Formula 1. Diverse le novità, a cominciare dal numero delle mini-gare del sabato che raddoppia, passando dalle tre del 2022 alle sei della stagione in arrivo. Sono però quattro le novità complessive, visto che sparisce la tappa di Imola al Gran Premio dell’Emilia Romagna, dove nell’ultimo anno si era disputata la prima Sprint stagionale. Le nuove location sono Azerbaijan, Belgio, Qatar e Stati Uniti, mentre sono confermate Austria e Brasile.Guarda la galleryLa Ferrari 365 GT4 2+2 di Niki Lauda
    Il calendario
    29 aprile – Sprint Azerbaijan
    1 luglio – Sprint Austria
    29 luglio – Sprint Belgio
    7 ottobre – Sprint Qatar
    21 ottobre – Sprint Stati Uniti
    4 novembre – Sprint Brasile

    Clicca qui per non perderti tutte le news ed i pronostici di Formula 1 LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Russell non si nasconde: “Punto al titolo”

    ROMA – La prima stagione di George Russell in Mercedes è stato di assoluto livello, nonostante le difficoltà della scuderia di Brackley. Il britannico ha festeggiato la prima vittoria in F1 – unica stagionale della Mercedes – in un mondiale che l’ha visto chiudere al quarto posto in classifica generale, davanti al suo compagno di team Lewis Hamilton. “Se me l’avessero detto all’inizio dell’anno sarei stato felice, perché se batti Lewis – ha spiegato a Sky Sports F1 – vuol dire che hai tutte le qualità per laurearti campione del mondo”.
    “Mi sento pronto”
    Russell spera in una Mercedes subito competitiva per puntare al colpo grosso fin dal 2023. “Lavorerò molto duramente durante l’inverno. Il mio obiettivo è il titolo di campione del mondo, mi sento pronto già da tempo. Questa stagione passata a fianco ad Hamilton per me è stata importante perché ho potuto imparare anche nei dettagli, per esempio su come ottenere di più dalla macchina e sono sicuro – conclude il britannico – che tutti gli addetti ai lavori Mercedes stanno lavorando per metterci a disposizione di una vettura che possa lottare per il mondiale”.
    Clicca qui per non perderti tutte le news ed i pronostici di Formula 1 LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Russell sfida Ferrari e Red Bull: “Sono pronto per il titolo”

    ROMA – Nonostante un 2022 difficile per la Mercedes, alla prima stagione nella scuderia di Brackley, è emerso il valore di George Russell, autore di una stagione di assoluto livello con la prima vittoria in F1 e unica stagionale della Mercedes in un mondiale che l’ha visto chiudere al quarto posto in classifica generale, davanti al suo compagno di team Lewis Hamilton. “Se me l’avessero detto all’inizio dell’anno sarei stato felice, perché se batti Lewis – sottolinea a Sky Sports F1 – vuol dire che hai tutte le qualità per laurearti campione del mondo”.
    “Lavoro duro in inverno”
    Russell non vuole nascondersi e sogna, già a partire dal 2023, di inserirsi per la lotta al titolo. “Lavorerò molto duramente durante l’inverno. Il mio obiettivo è il titolo di campione del mondo, mi sento pronto già da tempo. Questa stagione passata a fianco ad Hamilton per me è stata importante perché ho potuto imparare anche nei dettagli, per esempio su come ottenere di più dalla macchina e sono sicuro – conclude il britannico classe 1998 – che tutti gli addetti ai lavori Mercedes stanno lavorando per metterci a disposizione di una vettura che possa lottare per il mondiale”.
    Clicca qui per non perderti tutte le news ed i pronostici di Formula 1 LEGGI TUTTO

  • in

    Ferrari, Sainz su Leclerc: “Ho copiato il suo stile di guida”

    ROMA – Carlos Sainz ha spiegato  il processo di adattamento alla F1-75, la vettura utilizzata dalla Ferrari nel Mondiale 2022 di Formula 1. Il pilota spagnolo, al suo secondo anno con la scuderia di Maranello, è riuscito poi a luglio a trionfare per la prima volta in carriera nel Gran Premio della Gran Bretagna. Il lavoro per sentirsi a suo agio sulla monoposto di quest’anno è però stato impegnativo: “Ho dovuto reinventarmi in molti aspetti. Ho copiato qualcosa dallo stile di guida di Leclerc e ho dovuto adattare un po’ l’assetto della macchina al mio stile – le sue parole riportate da “Marca” -. Ho fatto degli errori lungo il percorso, che mi hanno fatto fare un passo indietro e poi due avanti . Ma la cosa importante è che ora sono lì”.Guarda la galleryLa Ferrari 365 GT4 2+2 di Niki Lauda
    Verso il 2023
    Sainz ha chiuso al quinto posto il Mondiale 2022 di Formula 1, e l’obiettivo è certamente andare ben oltre il piazzamento di quest’anno. Lo spagnolo, però, guarda con grande fiducia al 2023: “Il lavoro che io e gli ingegneri abbiamo fatto quest’anno mi riempie di ottimismo e orgoglio” – ha affermato.
    Clicca qui per non perderti tutte le news ed i pronostici di Formula 1 LEGGI TUTTO

  • in

    F1 Ferrari, Sainz: “Ho copiato la guida di Leclerc”

    ROMA – “Ho dovuto reinventarmi in molti aspetti”. Carlos Sainz ha spiegato così il processo di adattamento alla F1-75, la vettura utilizzata dalla Ferrari nel Mondiale 2022 di Formula 1. Il pilota spagnolo, al suo secondo anno con la scuderia di Maranello, è riuscito poi a luglio a trionfare per la prima volta in carriera nel Gran Premio della Gran Bretagna. Il lavoro per sentirsi a suo agio sulla monoposto di quest’anno è però stato impegnativo: “Ho copiato qualcosa dallo stile di guida di Leclerc e ho dovuto adattare un po’ l’assetto della macchina al mio stile – le sue parole riportate da “Marca” -. Ho fatto degli errori lungo il percorso, che mi hanno fatto fare un passo indietro e poi due avanti . Ma la cosa importante è che ora sono lì”.Guarda la galleryAll’asta la Ferrari di Niki Lauda
    Ottimismo per il 2023
    Sainz ha chiuso al quinto posto il Mondiale 2022 di Formula 1, e l’obiettivo è certamente andare ben oltre il piazzamento di quest’anno. Lo spagnolo, però, guarda con grande fiducia al 2023: “Il lavoro che io e gli ingegneri abbiamo fatto quest’anno mi riempie di ottimismo e orgoglio” – ha affermato.
    Clicca qui per non perderti tutte le news ed i pronostici di Formula 1 LEGGI TUTTO

  • in

    F1 Ferrari: Leclerc a Bologna per la premiazione Fia

    ROMA – Charles Leclerc sarà presente alla premiazione della FIA, in programma venerdì 9 dicembre a Bologna. Il monegasco della Ferrari non è certo reduce dalla stagione che desiderava, ma sarà ugualmente premiato per il secondo posto in classifica piloti dietro al campione del mondo Max Verstappen. Archiviato il 2022, poi, sarà tempo di pensare al prossimo anno e al lavoro da fare per lottare con più sicurezza per il titolo, un obiettivo rimasto vivo soltanto per metà anno.Guarda la galleryF1, i piloti più pagati: un ex Ferrari sul podio, indietro Leclerc e Sainz
    Presente anche Mekies
    Anche Laurent Mekies, direttore sportivo della Ferrari, sarà alla premiazione per ritirare il premio ottenuto grazie al secondo posto in classifica costruttori. Mattia Binotto, team principal dimissionario, rappresenterà invece il Cavallino al Consiglio Mondiale della Fia in programma oggi, mercoledì 7 dicembre.
    Clicca qui per non perderti tutte le news ed i pronostici di Formula 1 LEGGI TUTTO

  • in

    F1 Ferrari: Leclerc annuncia la fine della relazione con la fidanzata Charlotte

    ROMA – Charles Leclerc e Charlotte Siné si sono lasciati. Ad annunciare la fine della sua relazione è stato lo stesso pilota della Ferrari, che a meno di un mese dal termine della stagione di Formula 1 ha comunicato la novità tramite una storia pubblicata su Instagram. I due, entrambi del Principato di Monaco, si erano fidanzati nel 2019. Lei, figlia di un dirigente di un’importante società monegasca, al momento non si è ancora espressa sulla rottura.Guarda la galleryLady Leclerc carica la Ferrari: la vita da sogno di Charlotte Sine

    Il messaggio di Leclerc

    “Ciao a tutti, io e Charlotte abbiamo deciso di interrompere la nostra relazione e di rimanere buoni amici – ha scritto Leclerc su Instagram -. Abbiamo condiviso tanti bei momenti e rimarrà per sempre una persona davvero speciale per me. E’ straordinaria e merita il meglio. Vi prego di rispettare la nostra decisione e di garantire la sua privacy in un momento del genere. Grazie”.

    Guarda la galleryF1, i piloti più pagati: un ex Ferrari sul podio, indietro Leclerc e Sainz LEGGI TUTTO

  • in

    F1 Ferrari, Sainz: “Tre cose da migliorare nel 2023”

    ROMA – Carlos Sainz ha chiuso al quinto posto il Mondiale 2022 di Formula 1. Un risultato che non soddisfa il pilota spagnolo, in una stagione dove la Ferrari era partita con ben altro ritmo. In vista del 2023, quindi, lo spagnolo ha spiegato i tre punti su cui lavorare maggiormente a Maranello: “Dobbiamo essere più bravi in gara – le sue parole riportate da “Motorsport-total” -. Ho avuto un problema ricorrente quest’anno, non riuscivamo a fare una buona partenza”. Sainz ha parlato anche del duello con Lewis Hamilton ad Abu Dhabi: “In quella folle lotta con lui, ho perso cinque/sei secondi di tempo”.Guarda la galleryF1, i piloti più pagati: un ex Ferrari sul podio, indietro Leclerc e Sainz
    Strategia e Sviluppo
    Sainz ha poi parlato delle strategie del team, tra i punti deboli in questo 2022. “Ci stiamo lavorando” – ha detto, spiegando poi che l’altro punto su cui migliorare è lo sviluppo. “Roma non è stata costruita in un giorno – ha però aggiunto Sainz -. Bisogna anche guardare da dove veniamo. Se si guardano i progressi che abbiamo fatto come squadra negli ultimi due anni, sono straordinari”.
    Clicca qui per non perderti tutte le news ed i pronostici di Formula 1 LEGGI TUTTO