consigliato per te

  • in

    Pallavolo femminile, Conegliano festeggia il suo quarto scudetto

    Pallavolo femminile, Conegliano festeggia il quarto scudetto della propria storia vincendo gara 2 della finale  a Novara 1-3 ( 29-31, 26-24, 18-25, 22-25). Nei primi due set si è riproposto lo spettacolo di gara 1 che aveva visto le due squadre protagoniste di un’autentica battaglia sportiva.Nel terzo set c’è stato però un calo di Novara che non è stata particolarmente fortunata, Caterina Bosetti ha subito un colpo alla spalla che l’ha costretta ad uscire visto che non riusciva più ad attaccare con convinzione. La schiacciatrice di Novara è poi regolarmente rientrata ma Conegliano ormai era già sembrata tornare sui suoi canonici livelli che l’hanno portata a primeggiare in tutte le partite di questa stagione.Trascinata anche questa sera da Paola Egonu capace di segnare 35 punti con il 60 % in attacco , e con un’ottima prova della centrale Folie autrice di 10 punti con percentuale in attacco del 58 %, Conegliano è salita dunque sul gradino più alto d’Italia al termine di una cavalcata senza precedenti. Ha tentato nell’ultimo set Novara a recuperare offrendo comunque una prova di grande orgoglio ma le pantere hanno dettato la loro legge.Una stagione difficile durante la quale molte squadre sono state costrette a fare i conti con l’emergenza Covid ma che ha visto dal punto di vista sportivo primeggiare un team condotto con grande maestria da Daniele Santarelli che con tutta la sua grinta ha saputo portare le proprie ragazze a questo ennesimo successo.Uno scudetto meritatissmo, uno strapotere come poche volte successo nei campionati precedenti. In questa eterna sfida contro Novara, l’appaluso grande va fatto alle piemontesi che hanno saputo tenere testa soprattutto in gara 1 andando vicine all’impresa.Forse questa sera le ragazze di Stefano Lavarini hanno un pò pagato lo sforzo fisico e mentale proprio della partita al Palaverde.I complimenti dunque vanno a Conegliano per questo quarto scudetto ed un grosso in bocca al lupo naturalmente per la finalissima di Champions League che potrebbe rendere questa stagione ancora più esaltante dopo la vittoria di Supercoppa, Coppa Italia e campionato.

    Novara-Conegliano 1-3 ( 29-31, 26-24, 18-25, 22-25)
    Novara : Populini, Herbots 5, Napodano (L), Zanette 1,  Battistoni, Bosetti 12, Chirichella 8, Sansonna  (L), Hancock 5, Bonifacio 7, Tajè ,  Washington 2, Smarzek 11, Daalderop 12 ALL: Lavarini
    Conegliano : Caravello (L), Eckl, Gicquel, De Kruijf 6, Folie 10, Omoruyi, De Gennaro (L), Adams 15, Gennari, Wolosz 2, Hill 12, Sylla, Egonu 35, Fahr 2 LEGGI TUTTO

  • in

    Finale scudetto pallavolo femminile, stasera Novara-Conegliano: sarà scudetto o si andrà a gara 3 ?

    Finale scudetto pallavolo femminile , riflettori puntati su gara 2 che andrà in scena oggi martedì 20 aprile  alle 20,30 tra Novara e Conegliano. Dopo la spettacolare apertura al Palaverde di sabato scorso che ha visto le pantere dopo quasi 3 ore superare le piemontesi al tie-break, si torna oggi sul taraflex per un altro capitolo di questa eterna sfida che potrebbe consegnare lo scudetto. In caso di vittoria Conegliano festeggerà il tricolore, ma il grande obiettivo di Novara dopo la grande prova dell’esordio è quello di rimandare i discorsi al Palaverde.Dovrà ripetere la prestazione di gara 1 Novara aggiungendoci però qualcosa in più perchè, nonostante la prova da applausi, a vincere è stata comunque Conegliano.Impressionante la prova di Paola Egonu che con 47 punti ha trascinato per mano le proprie compagne verso una vittoria soffertissima che potrebbe nell’equilibrio della serie risultare determinante.C’è grande curiosità da parte di tutti i tifosi nel vedere se il risultato rimarrà in bilico anche in questa seconda sfida o se le pantere torneranno a dettare la propria legge.Novara ha però dato l’impressione di crederci e vorrà togliersi la grande soddisfazione di essere stata la prima squadra in stagione in grado di superare le ragazze di coach Daniele Santarelli. La partita inizierà alle 20,30 con diretta su RAI SPORT HD e in diretta streaming in abbonamento su LVF TV. LEGGI TUTTO

  • in

    Dove vedere Perugia Civitanova: Orario, diretta tv e streaming

    Dove vedere Perugia Civitanova, la terza sfida della finale della SuperLega 2021. La prima sfida è stata vinta dal Civitanova, mentre la seconda dal Perugia.

    C’è grande attesa per la sfida tra Perugia e Civitanova, valida per la terza gara della finale di SuperLega 2021 di volley maschile. I perugini hanno superato Monza a Gara-3 delle semifinali, mentre gli uomini di Blengini hanno avuto bisogno di Gara-4 per avere la meglio su Trento. Si preannuncia ora grande battaglia nella serie conclusiva: chi vincerà lo Scudetto? Le prime due gare hanno visto prima una vittoria del Civitanova per 1-3, mentre la Gara-2 il Perugia vincere per 2-3. Ora c’è grande attesa per l’esito della terza sfida che dovrebbe decretare la vincitrice dello scudetto.
    Dove vedere Perugia Civitanova, ecco il canale
    Ecco ora che la Sir Safety Conad Perugia ospita la Cucina Lube Civitanova, proseguendo l’incredibile battaglia per la vittoria finale. La sfida andrà in onda il 21 aprile 2021 alle ore 20:30. Sarà possibile seguire il match tra le due squadre in chiaro su Rai Sport e in diretta streaming su RaiPlay. La Rai ha avuto l’esclusiva di poter trasmettere la gara in chiaro ai propri telespettatori, così come le precedenti due finali giocate. Inoltre sarà così anche per l’eventuale quarta e quinta gara della finale maschile della SuperLega 2021.
    Le gare della finale della SuperLega 2021 tra Perugia e Civitanova
    GARA-1 – Mercoledì 14 aprile 2021Sir Safety Conad Perugia – Cucine Lube Civitanova 1-3 (23-25, 25-22, 20-25, 20-25)
    GARA-2 – Domenica 18 aprile 2021Cucine Lube Civitanova – Sir Safety Conad Perugia 2-3 (25-21, 21-25, 25-27, 25-23, 12-15)
    GARA-3 – Mercoledì 21 aprile 2021Sir Safety Conad Perugia – Cucine Lube Civitanova
    EVENTUALE GARA-4 – Sabato 24 aprile 2021Cucine Lube Civitanova – Sir Safety Conad Perugia
    EVENTUALE GARA-5 – Martedì 27 aprile 2021Sir Safety Conad Perugia – Cucine Lube Civitanova LEGGI TUTTO

  • in

    Beach Volley – Cancun: diretta streaming Rossi/Carambula (quarti di finale)

    Il comunicato ufficiale della FederazioneComunicato ufficiale del 19 aprile da parte della Federazione Italiana Pallavolo sull’andamento del primo torneo in programma a Cancun:“Si sono disputate questa notte le prime gare ad eliminazione diretta per le coppie azzurre impegnate nel Torneo FIVB World Tour 4 stelle in corso di svolgimento a Cancun (Messico). Daniele Lupo e Paolo Nicolai dopo aver conquistato l’accesso diretto agli ottavi di finale dopo le vittorie nelle prime due uscite della Pool B, si sono dovuti arrendere alla coppia lettone Samoilovs-Smedins perdendo il match 2-1 (17-21, 21-19, 15-13) e uscendo così dalla manifestazione al nono posto.Proseguono invece il cammino in terra messicana Adrian Carambula ed Enrico Rossi. La coppia italiana, qualificatasi al primo turno ad eliminazione diretta in virtù di una vittoria ed una sconfitta rimediate nelle prime due uscite della Pool G, prima hanno fatto loro il derby azzurro contro i giovani atleti del Club Italia Jakob Windisch e Samuele Cottafava (17esimo posto) vincendo 2-0 (21-18, 21-11). Nel match successivo gli atleti italiani si sono sbarazzati 2-0 (21-18, 23-21) degli svizzeri Krattiger-Breer, staccando così il pass per i quarti di finale in programma alle ore 22 (orario italiano) contro i qatarioti Cherif-Ahmed.”
    La diretta streaming di Rossi-CarambulaQui di seguito troverete il player per seguire la diretta streaming tramite youtube dell’incontro che vedrà protagonista l’unica coppia rimasta in gara, quella formata appunto da Rossi e Carambula:
    [embedded content] LEGGI TUTTO

  • in

    Pallavolo – Le azzurre convocate per il primo collegiale. Tante le esordienti

    Torna ad allenarsi insieme un gruppo nazionale di pallavolo femminile a distanza di più di un anno e per l’occasione il commissario tecnico Davide Mazzanti ha deciso di inserire tante giovani interessanti alla prima convocazione con la nazionale maggiore. Le ragazze saranno sicuramente tutte molto motivate da questa opportunità che il CT ha deciso di dare all’inizio di una stagione delle rappresentative nazionali che si concluderà con le Olimpiadi di Tokyo.
    L’appuntamento per le ragazze è fissato per mercoledì prossimo, 21 aprile, a Cavalese, dove il gruppo resterà a lavorare fino al 2 maggio.
    Qui di seguito i nomi delle giocatrici convocate dal ct Davide Mazzanti e rispettiva squadra di appartenenza:Francesca Bosio (Reale Mutua Fenera Chieri)Chiara De Bortoli (Reale Mutua Fenera Chieri)Alessia Mazzaro (Reale Mutua Fenera Chieri);Sofia D’Odorico (Delta Despar Trentino)Eleonora Furlan (Delta Despar Trentino)Giulia Melli (Delta Despar Trentino)Eleonora Fersino (Zanetti Bergamo)Anastasia Guerra (Il Bisonte Firenze)Sylvia Nwakalor (Il Bisonte Firenze)Marina Lubian (Savino del Bene Scandicci)Camilla Mingardi (Unet E-Work Busto Arsizio)Federica Squarcini (Saugella Monza).
    I team maggiormente rappresentati in questo primo collegiale saranno Chieri e Trentino con tre atlete convocate a testa.Per molte ragazze questa convocazione rappresenta un “premio” per la grande stagione disputata, ma alcune di loro possono ambire tranquillamente anche ad un posto per Tokyo. LEGGI TUTTO

  • in

    Finale scudetto pallavolo femminile, Lavarini commenta l’impresa sfiorata dalla sua Novara

    E’ ancora impressa negli occhi dei tanti appassionati di volley la splendida gara 1 che ha fatto da prologo alla finale scudetto 2020/21 tra Conegliano e Novara. Le pantere trascinate da una Paola Egonu in formato record che ha segnato 47 punti stabilendo il primato per il campionato italiano , sono riuscite a spuntarla al tie-break contro Novara che nonostante il ko ha offerto una delle migliori prestazioni stagionali. Si perchè ci sono sconfitte e sconfitte, e strappare 2 set alla corazzata Conegliano fa notizia.Ci sono andate davvero vicine all’impresa le piemontesi che si sono viste staccare dalle venete solamente al quinto set.Le basi per provare a vincere gara 2 in casa e rimandare i giochi all’ultimo atto al Palaverde sembrano esserci, anche se in altre occasioni, vedi quarto di finale di Champions contro Scandicci, le pantere dopo una prestazione sofferta sono tornate sui propri livelli di superiorità.Novara deve crederci e pensare a quanto di buono fatto in gara 1, Conegliano dovrà entrare in campo concentratissima perchè Novara ha dimostrato e confermato di essere squadra da finale.Queste le parole dell’allenatore di Novara Stefano Lavarini raccolte sul sito del club « C’è sicuramente il rimpianto per una sconfitta maturata per piccoli ma decisivi dettagli che hanno fatto la differenza ma anche grande orgoglio per l’eccezionale prestazione offerta , anche contro quelli che potevano essere i pronostici. Conegliano è fortissima, noi abbiamo dimostrato di essere cresciute molto e che stiamo continuando a farlo , ora cercheremo di recuperare le energie fisiche e mentali per riprovarci martedì sera » .  LEGGI TUTTO

  • in

    Allianz Powervolley: Milano vince a Vibo e chiude al 2° posto i Play Off 5° Posto

    Vibo Valentia – L’Allianz Powervolley Milano fa suo il settimo turno dei Play Off 5° posto superando in trasferta la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia per 3-0 ( 28-30, 18-25, 20-25) e chiude così con una netta vittoria da tre punti il girone. Vittoria che permette a Piano e compagni di chiudere a quota 16 e quindi al secondo posto in classifica dietro Piacenza che pur avendo gli stessi punti ha però miglior quoziente set.Così dopo la non bella prestazione contro Verona  i meneghini alla ricerca dell’immediato riscatto hanno messo in campo tutta la determinazione sia a livello individuale che di squadra per arrivare alla vittoria e così relegare nel dimenticatoio quanto di non bello fatto vedere solo tre giorni orsono, anche se dall’altra parte della rete c’era una Vibo che non aveva nulla da chiedere a questo torneo ma che comunqueha giocato per chiudere alla meglio una stagione che per due quarti la ha vista protagonista e che per poco non la ha consacrata tra le prime quattro migliore squadre della regular season.Ora per i ragazzi di coach Roberto Piazza l’obiettivo si sposta sulla semifinale in gara secca di giovedì 22 contro Verona.CronacaPrimo set: assoluto equilibrio sino al primo break 8-10 muro di Patry. Vibo però pareggia subito i conti con Chinenyeze 10-10 e mette la freccia del 16-14 e tempo Piazza. Alla ripresa Vibo allunga ancora e si porta sul +4 (18-14) cui prova a rispondere Milano che trova la parità 22-22 con Urnaut. Lo stesso Urnaut sigla con un ace il 23-24 ma l’invasione di Sbertoli fa 24-24 e da qui i vantaggi che vengono chiusi da Urnaut al sesto set point 28-30.Secondo set: equilibrio iniziale sino al primo break dei meneghini con Kozamernik che mette giù la palla 9-11. lo sloveno poi con 2 ace consecutivi fa 9-13 cui segue il +6 (12-18) di Ishikawa. Vibo prova a reagire con Almeida 14-20 ma Milano allunga ancora e con Sbertoli di seconda chiude 18-25.Terzo set: parte bene Milano che con Kozamernik fa 1-3. Poi con Urnaut si porta sul 1-5 e tempo Baldovin.  Al rientro Vibo accorcia con De Falco 4-6 ma Piano rilancia Milano e fa +3 (5-8) e da qui la fuga 11-15 con Ishikawa e poi 14-20 muro su Abouba ed infine 20-25 con Urnaut che chiude set e partita.TabellinoTonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Allianz Powervolley Milano. 0 -3 ( 28-30, 18-25, 20-25).Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia. Chinenyeze 10, Chakravorti 0, Sardanelli (L), Abouba 0, Dirlic 8, saitta 0, Corrado 2, Rizzo (L), Cester 6, De Falco 16, Almeida 5: N.e. : Gargiulo, Fioretti. All. Valerio Baldovin.

    Allianz Powervolley Milano: Kozamernik 9, Daldello 0, Sbertoli 2, Maar 0, Weber 1, Patry 8, Piano 3, Ishikawa 12, Urnaut 18, Pesaresi (L). N.e.: Staforini (L), Basic, Meschiari, Mosca. All. Roberto Piazza.
    MVP: IshikawaArbitri: Spinnicchia – Cappello. Terzo arbitro Notaro LEGGI TUTTO

  • in

    Finale scudetto pallavolo femminile, Conegliano vince una spettacolare gara 1, Egonu da record

    Finale scudetto pallavolo femminile, non si poteva iniziare in maniera migliore. Ci riferiamo allo spettacolo sportivo che Conegliano e Novara hanno regalato in gara 1 della serie che consegnerà lo scudetto 2020/21. Le pantere al Palaverde sono riuscite a vincere al tie-break ( 23-25, 40-38, 26-24, 23-25, 15-9).  contro una Novara da applausi dopo quasi 3 ore di “battaglia” .Per capire l’andamento del match basta dare un’occhiata ai parziali combattutissimi, il secondo set è terminato addirittura 40-38 e in tutti gli altri set, a parte il quinto, la differenza è stata di due punti.Protagonista assoluta di questa gara 1 della finale scudetto Paola Egonu autrice di 47 punti, record per il campionato italiano. Novara ha fatto passi da gigante rispetto alle sfide stagionali contro Conegliano che l’aveva battuta sempre, cinque i ko delle piemontesi. Questo fa capire il livello della prestazione di ieri sera delle ragazze di Stefano Lavarini che a questo punto vedono possibile il poter mettere in difficoltà la corazzata Conegliano.L’equilibrio totale della sfida è stato spezzato solamente nel quinto set, quello decisivo, durante il quale le pantere hanno allungato controllando senza troppi affanni e dimostrando ancora una volta di avere sette vite e una voglia di vincere e superare le difficoltà incredibile.La discussione che spesso tiene banco ultimamente è se questa Conegliano senza Egonu offrirebbe le stesse prestazioni o se perlomeno sarebbe riuscita ad eguagliare questa striscia impressionante di vittorie consecutive. Una cosa è certa , il livello della squadra veneta è altissimo , il mosaico è però impreziosito da una gemma assoluta, una delle giocatrici più forti di sempre che partita dopo partita migliora il proprio livello.Paola Egonu ieri ha condotto per mano la squadra nei momenti difficili raggiungendo un record personale che a lungo ricorderemo. C’è poi il grande carattere di una squadra che non molla mai e che anche ieri lo ha dimostrato.Novara è andata molto vicina al superare l’eterna rivale, una buona base da cui ripartite in vista di gara 2 che a questo punto le piemontesi dovranno vincere assolutamente per giocarsi tutto in gara 3 nuovamente al Palaverde.

    Conegliano-Novara 3-2 ( 23-25, 40-38, 26-24, 23-25, 15-19)
    CONEGLIANO : Fahr 9, Hill 8, Egonu 47, Wolosz 8, De Kruijf 6, De Gennaro (L), Sylla 19, Folie, Caravello, Gennari, Gicquel ne, Adams 4, Butigan ne, Omoruyi (L) ne . ALL: Santarelli
    NOVARA : Bosetti C. 19, Chirichella 10, Hancock 5, Washington 14, Smarzek 20, Daalderop 17, Sansonna (L), Populini ne, Bonifacio, Taje, Herbots 2, Zanette, Napodano (L) ne, Battistoni ne . ALL: Lavarini LEGGI TUTTO