consigliato per te

  • in

    Nba, Kyrie Irving raggiunge Doncic: c’è la trade Nets-Mavericks

    BROOKLYN (Stati Uniti) – Giovedì Kyrie Irving aveva chiesto di essere scambiato ai Brooklyn Nets e oggi, domenica, la trade è arrivata. I Nets hanno raggiunto l’accordo con i Dallas Mavericks, ecco i dettagli: a Brooklyn arrivano Spencer Dinwiddie (un ritorno), Dorian Finney-Smith, la prima scelta non protetta 2029, seconda scelta 2027 e seconda scelta 2029. Ai texani, oltre a Irving, arriva anche il veterano Markieff Morris. I Nets hanno accelerato in queste ore la trattativa per non trascinarla fino alla dead-line di giovedì. Luka Doncic ottiene quel super rinforzo tanto sperato e Irving, oltre a lasciare i Nets, approda in una squadra che a luglio gli metterà sul tavolo delle trattive quell’estensione di contratto che è stata, di fatto, la goccia che fece traboccare il vaso e che spinse il giocatore a chiedere lo scambio. LEGGI TUTTO

  • in

    Basket, Banks dà spettacolo: Treviso sbanca Verona

    VERONA – Va alla NutriBullet Treviso il derby veneto con la Tezenis Verona che ha aperto la 18ª giornata della regular-season di Serie A. Nell’anticipo-salvezza sul parquet del PalaOlimpia, gli ospiti si riscattano della sconfitta dell’andata e si impongono per 81-97 con 24 punti di Banks, top-scorer dell’incontro. Tra i padroni di casa, 20 punti per Bortolani. Treviso, in campo senza l’infortunato Simioni e con Banks alla 250ª presenza in A, sale così a quota 14 in classifica, mentre Verona resta ferma a 12. LEGGI TUTTO

  • in

    Basket, Treviso sbanca Verona e si prende il derby salvezza

    VERONA – Bella e pesante vittoria per la Nutribullet Treviso Basket, che nell’anticipo della 18ª giornata di Serie A supera 97-81 la Tezenis Verona in un derby veneto con vista salvezza.
    Match equilibrato solo nel primo quarto, poi Treviso dilaga
    Era uno dei primi spareggi salvezza cui assisteremo in questa seconda parte della stagione e Treviso non sbaglia, conquistandolo nettamente e meritatamente. Dopo un primo quarto equilibrato, che ha comunque visto chiudere avanti la squadra di Marcelo Nicola, la Nutribullet dilaga in progressione, restando al comando del match e comunque senza mai temere il ritorno orgoglioso della Tezenis. Un successo che riporta in quota gli ospiti, che lasciano momentaneamente la zona caldissima dela classifica.
    Spadroneggia e festeggia Banks
    Con 24 punti è Banks il  top-scorer del match. Lo statunitese/israeliano domina il match con gli scaligeri nel giorno della sua 250ª presenza in Serie A.
    Acquista ora il tuo biglietto! Segui dal vivo la partita. LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, Orlando vince in trasferta ma Banchero non brilla

    NEW YORK (Usa) – Nella notte italiana molteplici successi eterni nelle sfide di NBA. L’impresa di giornata è quella di Portland che vince a Washington (116-124) cogliendo il quinto successo nelle ultime sei partite. I Blazers recuperano 20 punti di svantaggio grazie a una prestazione eccellente di Anfernee Simons che sospinge i suoi infilando 33 punti. Dopo una buona partenza, Washington non riesce a contenere il ritorno degli avversari interrompendo una striscia positiva di sei vittorie consecutive. Cadono in casa i Boston Celtics che cedono il passo ai Phoenix Suns (94-106) che si prendono la partita grazie a una prova superlativa di Mikal Bridges. I Celtics dopo una falsa partenza hanno provato a recuperare, senza riuscire nel loro intento: per Boston arriva la quarta sconfitta nelle ultime sei partite. Successo per gli Indiana Pacers che si impongono contro Sacramento (107-104) resistendo alla rimonta dei Kings: gli ospiti riescono a risalire la corrente fino a un passo dalla mèta, ma Buddy Hield infila 21 pesantissimi punti: alla fine risulteranno decisivi per l’esito finale.
    Successi esterni per Pistons, Raptors, Hawks e Orlando
    Prova d’orgoglio dei Pistons che a Detroit battono gli Hornets (118-112). La sfida tra le due squadre più modeste del campionato si risolve quasi sul filo di sirena, con un canestro di Saddiq Bey che risolve il persistente equilibrio della gara. Vittoria meritata dei Raptors che espugnano (111-117) il campo dei Rockets. A Toronto la formazione ospite prende il sopravvento nell’ultimo quarto di gara sconfiggendo la formazione di Houston che conferma la propria crisi di risultati: tre sconfitte nelle ultime cinque sfide, è una regular season da dimenticare. Si impongono in trasferta anche gli Hawks che vincono a Salt Lake City contro gli Utah Jazz (108-115), l’azzurro Simone Fontecchio resta a guardare: per lui 48 minuti in panchina senza mai mettere piede in campo. Anche Paolo Banchero non brilla nella notte americana: nonostante la sua prova incolore (solo 11 punti e numerosi errori al tiro), gli Orlando Magic vincono in trasferta contro Minnesota per 120-127: finale di partita movimentato con rissa in campo e cinque espulsioni. Successo esterno anche per Philadelphia che passa a San Antonio (125-137): per gli Spurs è l’ottava sconfitta consecutiva che certifica una crisi senza fine.
    Acquista ora il tuo biglietto! Segui dal vivo la partita. LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, Banchero e Magic corsari a Minnesota: maxi-rissa con 5 espulsioni!

    MINEAPOLIS (Stati Uniti) – Notte Nba da 8 partite con riflettori tutti puntati a Mineapolis dove gli Orlando Magic di Paolo Banchero (11 punti con 3/16 dal campo) hanno vinto 127-120 contro i Timberwolves ma a far parlare è stata la maxi-rissa. Orlando comanda dall’inizio alla fine toccando anche il +22, il match di fatto è assestato quando sul finire del 3° periodo la tensione arriva alle stelle: Mo Bamba provoca dalla panchina Austin Rivers, il giocatore dei Timberwolves reagsice ed innesca una rissa proprio con Bamba e quasi tutta la panchina dei Magic! Tafferuglio in campo tra giocatori ed allenatori che cercano di ristabilire l’ordine, gli arbitri vanno all’istant replay per ricostruire la vicenda e i verdetti vedono le espulsioni di: Bamba e Suggs per i Magic e di Rivers, McDaniels e Prince per i padroni di casa.
    Phoenix vince di personalità a Boston
    Tra le vittorie più importanti della notte si registra quella dei Phoenix Suns che rifilano il 4° ko nelle ultime 6 uscite ai Boston Celtics: al TD Garden Chris Paul (15 punti) e compagni si sono imposti per 106-94. Detroit batte Charlotte 118-112 guidata dai 24 punti di Jaden Ivey, Buddy Hield chiude con 21 punti e 10 rimbalzi nel successo di misura dei Pacers contro i Kings (107-104), Damian Lillard (29) e Anfernee Simons (33) trascinano Portland al successo a Washington per 124-116 mentre Toronto vince a Houston 117-111 grazie ai 32 punti di Fred VanVleet. Joel Embiid domina con 33 punti e 10 rimbalzi San Antonio con Philadelphia che vince 137-125, infine Atlanta sbanca Salt Lake City 115-108 trascinata dai 27 di Trae Young e dai 26 di De’Andre Hunter. LEGGI TUTTO

  • in

    Eurolega, Virtus Bologna colpaccio in casa dell’ASVEL e playoff a portata di mano

    LIONE (Francia) – Nella 23ª giornata di Eurolega splendida e pesantissima vittoria per la Virtus Bologna. Dopo il successo di martedì sulla Stella Rossa, le V Nere di coach Scariolo passano anche in casa dell’ ASVEL Villeurbanne per 64-77, avvicinandosi ulteriormente alla zona play-off.
    Decide un mostruoso Belinelli
    Fondamentali per il successo degli emiliani, i 21 punti di un magnifico Marco Belinelli, finalmente protagonista per la Virtus e il campionato italiano. LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, Cavaliers-Grizzlies: rissa clamorosa tra Brooks e Mitchell, c’è un colpo ad un testicolo 

    Dillon Brooks e Donovan Mitchell non si sono risparmiati nel match di Nba avvenuto tra Cavaliers e Grizzlies. Uno scontro durissimo avvenuto a causa di un colpo ai testicoli subito dal giocatore dei Cavs per mano del cestista canadese. L’accesa rissa avvenuta in seguito e placata solo in parte da compagni e arbitro, ha portato all’esplusione di entrambi. Il commento di Mitchell nei confronti del rivale nel post partita non è stato sicuramente dei più amichevoli :  “Sì, sono certo che lo abbia fatto di proposito, quel gesto spiega chi è: queste sono le sue abitudini, è il suo modo di essere da anni – prosegue poi il giocatore dei Cavaliers – abbiamo uno scontro personale da tempo e, in tutta sincerità, l’ho sempre preso a calci nel c***”

    La partita

    CLEVELAND CAVALIERS-MEMPHIS GRIZZLIES 128-113. Questo il risultato della gara avvenuta al Rocket Mortgage Fieldhouse. I protagonisti della gara (oltre a Brooks e Mitchell per l’acceso scontro) sono stati Desmond Bane con la realizzazione di 25 punti e Ja Morant con 24 con otto rimbalzi e otto assist per i Grizzlies, mentre Per Cleveland, è stata magistrale la gara di Darius Garland con la realizzazione di 32 punti e 11 assist. LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, LeBron James centra un altro record: il folle prezzo dei biglietti per vederlo dal vivo!

    LeBron James continua ad inanellare record a non finire. L’ultimo arriva dal botteghino: per la sfida contro l’Okc i tifosi sono arrivati a pagare fino a 92.000 dollari per acquistare il biglietto della sfida. Il fuoriclasse dei Lakers potrebbe superare il record di punti all-time segnati in Nba (che attualmente spetta a Kareem Abdul-Jabbar). A Lebron James mancano 63 punti per superare il rivale. Prima della sfida contro i Thunders, i gialloviola giocheranno a New Orleans. La media realizzativa del numero 6 dei Lakers è di 30,2 punti a partita. Il record potrebbe quindi arrivare contro l’Okc: ma esiste il rischio fondato, che LeBron abbia bisogno di un’ulteriore match per raggiungere il primato.
    Il rischio di rinviare la festa
    Due giorni dopo i Lakers torneranno in campo sempre a Los Angeles contro i Milwaukee Bucks (le due squadre di cui Kareem Abdul-Jabbar ha vestito la maglia), in una partita mlto attesa: il rischio quindi è quello che qualcuno spenda 92.000, senza riuscire ad essere testimone di un evento storico. LEGGI TUTTO