consigliato per te

  • in

    Bendzius guida la Dinamo Sassari: 94-76 a Trento

    L’edizione digitale del giornale, sempre con teOvunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.Sempre con te, come vuoiABBONATI ORALeggi il giornale LEGGI TUTTO

  • in

    Il Covid ferma Brindisi, la Serie A posticipa l'ultima giornata

    ROMA –  Alla luce del provvedimento dell’ATS locale che ha imposto la sospensione dell’attività alla Happy Casa Brindisi a causa delle numerose positività registrate nel gruppo squadra, è stata posticipata la data dell’ultima giornata di regular season della Serie A. Inizialmente programmato per domenica 2 maggio, l’ultimo turno della regular season si disputerà lunedì 10 maggio, con i quarti di finale dei play off che partiranno giovedì 13 maggio, invece che sabato 8 maggio. Questo quanto deciso dai club partecipanti al campionato che si sono riuniti per esaminare la situazione del calendario della parte finale della stagione, una decisione presa per per permettere di mantenere la contemporaneità in occasione dell’ultima giornata e di recuperare le partite della formazione di Vitucci, al momento seconda in classifica a -2 da Milano, forzatamente rinviate. I pugliesi dunque affronteranno il Banco di Sardegna Sassari domenica 2 maggio (inizialmente calendarizzata per mercoledì 28 aprile), mentre il recupero del 14° tunro di ritorno contro la Dolomiti Energia Trentino, in programma domenica 25 aprile, verrà disspuato mercoledì 5 maggio. LEGGI TUTTO

  • in

    Gandini: “Inspiegabile il ritardo sulla riapertura dei palazzetti”

    Il presidente della Lega Basket Serie A, Umberto Gandini, prende posizione sul possibile slittamento delle riaperture dei palazzetti dello sport. E lo fa criticando aspramente questa decisione. “Non si può che restare interdetti e increduli di fronte alle indiscrezioni sulla decisione di slittare di un mese la riapertura dei palazzetti, spazi di dimensioni ragguardevoli in cui e’ molto semplice il rispetto delle distanze e l’attuazione delle procedure di sicurezza necessarie di questi tempi”. Gandini paragona le criticità affrontate dallo sport (e del Basket) a quelle che hanno colpito il mondo della cultura e auspica trattamenti simili. “Sport e Cultura hanno affrontato l’impatto drammatico della pandemia con la stessa dignita’ e con una capacita’ di reagire alle limitazioni e alla mancanza del pubblico in presenza davvero notevoli. L’adattamento e la ricerca di nuove modalità di azione sono stati la costante di un anno di sacrifici”.
    Gandini: “Basta arbitrarietà nelle scelte”
    Ecco perchè, secondo Gandini, un imminente ritorno alla normalità, dovrà essere gestito allo stesso modo e dando a tutti le stesse opportunità. “Non si puo’ che salutare con soddisfazione, speranza e gioia la riapertura dei luoghi della Cultura, un primo vero passo verso quella normalità che fino a qualche settimana fa sembrava un sogno”. Ma il presidente della Lega Basket Serie A, si chiede perche’ allo sport possa essere riservato un trattamento diverso. “Lo sconcerto nasce dall’assoluta arbitrarieta’ di questa impostazione, inspiegabile, che crea un ulteriore danno emotivo ai tifosi e al pubblico del basket e un ulteriore danno economico alle casse delle società, già duramente provate da una crisi senza precedenti – chiosa Gandini – Nella certezza che questa non sia una decisione definitiva e che esista un’apertura al confronto, attendiamo con fiducia i prossimi passi del Governo”. LEGGI TUTTO

  • in

    Nba, colpo dei Clippers. Atlanta ok senza Gallinari

    Nella notte NBA i Los Angeles Clippers superano Portland 113-112: a decidere il match è Paul George (33 punti finali), che mette a segno gli ultimi 6 decisivi punti per i suoi: nono successo nelle ultime 10 gare per i californiani: in doppia cifra anche Marcus Morris (16 punti) e 11 a testa dalla panchina da DeMarcus Cousins e Nicolas Batum, mentre Rajon Rondo chiude con 9, 7 assist e 6 rimbalzi. Vincono anche i Brooklyn Nets che superano i Pelicans 134-129 grazie ad un Kyrie Irving in stato di grazia (32 punti e 8 assist), che mette a segno anche i liberi decisivi per l’allungo finale. Protagonista anche Harris con 24 punti. A New Orleans non bastano i 33 punti con 14/19 al tiro di Zion Williamson (decima partita in carriera con 30+ punti e 70% dal campo, quarto posto all-time nei primi due anni nella lega) e i 27 di Ingram.
    Nba, 49 punti di Currry trascinano GSW alla vittoria
    Dramma per Scottie Pippen: morto il figlio a 33 anni
    Atlanta ok senza Gallinari, Knicks al settimo successo di fila
    Ancora priva di Danilo Gallinari, gli Atlanta Hawks battono 112-96 gli Orlando Magic, grazie ai 25 punti del solito Trae Young e dall’high score stagionale (22 punti) di Lou Williams, confermando il quarto posto in classifica a Est. Per Orlando 17 punti a testa di Cole Anthony e Wendell Carter Jr. Vincono 134-120 i Minnesota Timberwolves contro i Sacramento Kings: top scorer è il rookie Anthony Edwards a quota 28 con 5 triple a segno, 26 a testa per Karl-Anthony Towns (con 18 rimbalzi di cui 7 offensivi) e D’Angelo Russell dalla panchina (10/13 e 6/8 da tre per lui). 20 punti per Barnes fra le fila dei Kings. Settima vittoria consecutiva per i New York Knicks che grazie ai 24 nt di Rj Barrett battono 109-97 i Charlotte Hornets, salendo al 5° posto a Est. Sono 17 a testa i punti di Derrick Rose e Immanuel Quickley in uscita dalla panchina, 16 con 10 rimbalzi e 7 assist per Julius Randle. I 26 punti di Washington non bastano per evitare la sconfitta agli Hornets.  LEGGI TUTTO