consigliato per te

  • in

    Vigilar-Grottazzolina. Le dichiarazioni dei protagonisti

    Fano – Non bastano due buoni set alla Vigilar Fano per avere la meglio sulla forte Videx Grottazzolina che, con merito, espugna il Palas Allende alla fine di un derby comunque combattuto durato oltre due ore. Grottesi perfetti nelle prime due frazioni con Fano sempre ad inseguire e mai in grado di impensierire seriamente Vecchi e compagni, poi i virtussini hanno avuto una reazione d’orgoglio.
    “Nel terzo e quarto set siamo stati molto più lucidi ed in partita – afferma il palleggiatore friulano Nicola Zonta – inizialmente eravamo un po’ tesi trattandosi di un derby. Dobbiamo continuare a lavorare, il gruppo è nuovo e necessita di più tempo per carburare”. La Videx, con elementi che giocano assieme da tempo, si è dimostrata più squadra: “Sono stati uniti e più lucidi nei momenti di difficoltà – continua Zonta – noi ancora facciamo fatica, nonostante ritenga che il gruppo abbiamo grandi qualità”.
    Stefano Gozzo si sofferma su un fondamentale che, a parer suo, ha fatto la differenza: “La battuta di Grottazzolina – dice il padovano – è stata incisiva e ci ha messo parecchio in difficoltà, poi siamo stati bravi noi nel terzo e quarto set a costringerli a commettere qualche errore di troppo”. Anche per l’ex schiacciatore di Brugherio bisogna ripartire dagli ultimi due parziali: “E’ necessario che la seconda parte di gara diventi una normalità – continua Gozzo – in più bisogna trovare la giusta quadra per amalgamarci, la Videx è apparsa più unita e compatta nei momenti delicati del match. La Vigilar deve lavorare per far esprimere al meglio le proprie qualità e per giocare compatta quando la gara lo richiede”.
    Ufficio Stampa Virtus Volley Fano LEGGI TUTTO

  • in

    Serie A3 Credem Banca: i risultati del 3° turno

    Serie A3 Credem Banca3a giornata di andata: nel Girone Bianco Pineto marcia a punteggio pieno
    Nel Girone Blu vetta solitaria per l’OmiFer Palmi
    Risultati 3a giornata di andata Serie A3 Credem Banca – Girone Bianco:Giocate alle 16.00: Abba Pineto – Sol Lucernari Montecchio Maggiore 3-1 (22-25, 25-22, 25-13, 25-21)
    ViViBanca Torino – Volley 2001 Garlasco 0-3 (22-25, 16-25, 20-25)
    Giocate alle 18.00: Med Store Tunit Macerata – Volley Team San Donà di Piave 3-0 (25-20, 25-22, 25-20)
    Gamma Chimica Brugherio – Sa.Ma. Portomaggiore 3-0 (25-23, 25-23, 25-23)
    Vigilar Fano – Videx Grottazzolina 1-3 (21-25, 20-25, 30-28, 22-25)
    Geetit Bologna – Da Rold Logistics Belluno 3-2 (23-25, 25-17, 17-25, 25-22, 15-12)
    Giocata ieri:Tinet Prata di Pordenone – Monge-Gerbaudo Savigliano 3-1 (22-25, 25-20, 25-23, 25-10)
    ViViBanca Torino – Volley 2001 Garlasco 0-3 (22-25, 16-25, 20-25) – ViViBanca Torino: Carlevaris 1, Genovesio 2, Orlando Boscardini 5, Umek 16, Richeri 11, Maletto 6, Fabbri (L), Trojanski (L), Brugiafreddo 0, Corazza 0, Valente (L). N.E. Gonzi, Cian. All. Simeon. Volley 2001 Garlasco: Petrone 2, Puliti 16, Mellano 5, Magalini 15, Crusca 11, Porcello 7, Resegotti (L), Taramelli (L), Regattieri 0, Coali 0, Miglietta 0. N.E. Testagrossa, Giampietri, Moro. All. Maranesi. ARBITRI: Pecoraro, Guarneri. NOTE – durata set: 27′, 26′, 26′; tot: 79′.
    Abba Pineto – Sol Lucernari Montecchio Maggiore 3-1 (22-25, 25-22, 25-13, 25-21) – Abba Pineto: Catone 0, Bertoli 17, Persoglia 13, Link 19, Disabato 14, Calonico 7, Pesare (L), Giuliani (L), Fioretti 0, Omaggi 2. N.E. Del Campo, Leoni, Marolla. All. Rovinelli. Sol Lucernari Montecchio Maggiore: Monopoli 1, Baciocco 13, Franchetti 8, Bellia 9, Marszalek 6, Frizzarin 10, Carlotto (L), Fiscon (L), Pellicori 7, Battocchio (L), Gonzato 0, Zanovello 0, Novello 0. N.E. All. Di Pietro. ARBITRI: Grassia, Verrascina. NOTE – durata set: 27′, 28′, 23′, 28′; tot: 106′
    Vigilar Fano – Videx Grottazzolina 1-3 (21-25, 20-25, 30-28, 22-25) – Vigilar Fano: Zonta 1, Gozzo 18, Ferraro 3, Stabrawa 28, Nasari 8, Bartolucci 10, Gori (L), Cesarini (L), Chiapello 0, Galdenzi 0. N.E. Bernardi, Carburi, Roberti, Sorcinelli. All. Pascucci. Videx Grottazzolina: Marchiani 2, Vecchi 19, Focosi 13, Giacomini 9, Mandolini 17, Cubito 16, Mercuri (L), Romiti (L), Pison 0, Lanciani 0. N.E. Cascio, Nielsen, Perini. All. Ortenzi. ARBITRI: Clemente, Feriozzi. NOTE – durata set: 25′, 27′, 33′, 29′; tot: 114′.
    Geetit Bologna – Da Rold Logistics Belluno 3-2 (23-25, 25-17, 17-25, 25-22, 15-12) – Geetit Bologna: Cogliati 0, Boesso 19, Marcoionni 7, Spagnol 11, Maretti 18, Soglia 9, Dalmonte (L), Faiulli 0, Poli (L), Bonatesta 4, Trigari 2, Venturi 0. N.E. Ghezzi. All. Asta. Da Rold Logistics Belluno: Maccabruni 7, Graziani 18, Mozzato 14, De Santis 11, Candeago 12, Piazzetta 1, Pierobon (L), Gionchetti 1, Martinez (L), Della Vecchia 0, Milani 0, Ostuzzi 0, Paganin 3. N.E. All. Poletto. ARBITRI: Licchelli, Chiriatti. NOTE – durata set: 31′, 26′, 30′, 30′, 19′; tot: 136′.
    Med Store Tunit Macerata – Volley Team San Donà di Piave 3-0 (25-20, 25-22, 25-20) – Med Store Tunit Macerata: Longo 2, Ferri 6, Robbiati 7, Dennis 17, Lazzaretto 11, Pasquali 2, Scrollavezza 0, Gabbanelli (L), Margutti 6, Sanfilippo 4. N.E. Paolucci, Ravellino. All. Di Pinto. Volley Team San Donà di Piave: Bellucci 0, Garofalo 9, Bragatto 7, Vaskelis 16, Merlo 10, Basso 7, Mondin (L), Santi (L), Palmisano 0, Cherin 0, Mignano 1. N.E. Zonta, Tuis, Andrei, Tassan. All. Tofoli. ARBITRI: Fontini, Marotta. NOTE – durata set: 25′, 29′, 28′; tot: 82′.
    Gamma Chimica Brugherio – Sa.Ma. Portomaggiore 3-0 (25-23, 25-23, 25-23) – Gamma Chimica Brugherio: Di Marco 2, Mitkov 8, Innocenzi 5, Calarco 12, Piazza 7, Frattini 5, Biffi 5, Bonisoli (L), Colombo (L), Eccher 0. N.E. Bonacchi, Chiloiro. All. Durand. Sa.Ma. Portomaggiore: Tonello 1, Pahor 0, Ferrari 9, Dahl 17, Pinali 19, Aprile 6, Gabrielli (L), Brunetti (L), Masotti 2, Govoni 0, Grottoli 0. N.E. Rossi. All. Marzola. ARBITRI: Gaetano, De Sensi. NOTE – durata set: 29′, 32′, 32′; tot: 93′.
    Giocata ieri:Tinet Prata di Pordenone – Monge-Gerbaudo Savigliano 3-1 (22-25, 25-20, 25-23, 25-10) – Tinet Prata di Pordenone: Boninfante 4, Porro 19, Katalan 8, Baldazzi 22, Yordanov 13, Bortolozzo 8, Pinarello (L), Rondoni (L), Dal Col 0, Bruno 0. N.E. De Giovanni, Gambella. All. Boninfante. Monge-Gerbaudo Savigliano: Vittone 2, Bossolasco 7, Ghio 4, Ghibaudo 19, Garelli 12, Dutto 5, Gallo (L), Rabbia (L), Cravero 0, Testa 0, Gonella 1, Galaverna 1, Bosio 4. N.E. Bergesio. All. Bonifetto. ARBITRI: Giglio, Sabia. NOTE – durata set: 25′, 26′, 28′, 21′; tot: 100′.
    Classifica Serie A3 Credem Banca – Girone BiancoAbba Pineto 9, Med Store Tunit Macerata 8, Videx Grottazzolina 8, Sol Lucernari Montecchio Maggiore 6, Volley 2001 Garlasco 5, Geetit Bologna 4, Gamma Chimica Brugherio 4, Tinet Prata di Pordenone 4, Volley Team San Donà di Piave 4, Sa.Ma. Portomaggiore 3, ViViBanca Torino 3, Monge-Gerbaudo Savigliano 3, Vigilar Fano 1, Da Rold Logistics Belluno 1.
    4a giornata Serie A3 Credem Banca – Girone BiancoSabato 30 ottobre 2021, ore 20.30Sa.Ma. Portomaggiore – Abba Pineto Diretta Legavolley.tv
    Monge-Gerbaudo Savigliano – Med Store Tunit MacerataDiretta Legavolley.tv
    Da Rold Logistics Belluno – Vigilar FanoDiretta Legavolley.tv
    Domenica 31 ottobre 2021, ore 16.00 Sol Lucernari Montecchio Maggiore – Tinet Prata di Pordenone Diretta Legavolley.tv
    Domenica 31 ottobre 2021, ore 17.00Videx Grottazzolina – ViViBanca Torino Diretta Legavolley.tv
    Domenica 31 ottobre 2021, ore 19.00Volley Team San Donà di Piave – Gamma Chimica BrugherioDiretta Legavolley.tv
    Lunedì 1 novembre 2021, ore 16.00 Volley 2001 Garlasco – Geetit Bologna Diretta Legavolley.tv
    Risultati 3a giornata di ritorno Serie A3 Credem Banca – Girone Blu:Giocata alle 16.00: Aurispa Libellula Lecce – Maury’s Com Cavi Tuscania 3-2 (26-28, 25-19, 21-25, 27-25, 15-7)
    Giocata alle 17.00:Avimecc Modica – Efficienza Energia Galatina 3-0 (25-15, 25-20, 25-22)
    Giocate alle 18.00: Ismea Aversa – OmiFer Palmi 0-3 (23-25, 16-25, 22-25)
    Leo Shoes Casarano – Shedirpharma Massa Lubrense 3-0 (25-15, 25-22, 25-16)
    Con.Crea Marigliano – Falù Ottaviano 0-3 (23-25, 20-25, 19-25)
    Giocata ieri:Opus Sabaudia – Dist&Log Marcianise 0-3 (20-25, 21-25, 23-25)
    Riposa: Sistemia Aci Castello
    Aurispa Libellula Lecce – Maury’s Com Cavi Tuscania 3-2 (26-28, 25-19, 21-25, 27-25, 15-7) – Aurispa Libellula Lecce: Kindgard 5, Corrado 26, Maccarone 8, Casaro 21, Vinti 13, Fortes 2, Giaffreda (L), Cappio (L), D’Alba 0, Rau 11, Lucarelli 0. N.E. Melcarne, Persichino. All. Grezio. Maury’s Com Cavi Tuscania: Marsili 3, Marinelli 18, Ceccobello 3, Boswinkel 27, Rossatti 18, Quarta 5, Mariani (L), Prosperi Turri (L), Stamegna 0, Della Rosa 0, Menichetti 0, Quagliozzi 0. N.E. Catinelli Guglielminetti. All. Passaro. ARBITRI: Stancati, Cavalieri. NOTE – durata set: 33′, 27′, 35′, 40′, 14′; tot: 149′.
    Avimecc Modica – Efficienza Energia Galatina 3-0 (25-15, 25-20, 25-22) – Avimecc Modica: Alfieri 4, Chillemi 9, Garofolo 10, Martinez 16, Loncar 12, Raso 7, Aiello (L), Nastasi (L), Turlà 0. N.E. Gavazzi, Tidona, Saragò. All. D’Amico. Efficienza Energia Galatina: Latorre 2, Lotito 6, Dimitrov 3, Wilmsen 16, Galasso 8, Antonaci 5, Pepe 2, Sardanelli (L), Calò 0, Lentini 0, Apollonio (L). N.E. Buracci. All. Stomeo. ARBITRI: Ciaccio, Spinnicchia. NOTE – durata set: 25′, 28′, 31′; tot: 84′.
    Con.Crea Marigliano – Falù Ottaviano 0-3 (23-25, 20-25, 19-25) – Con.Crea Marigliano: Cantarella 3, Krasnevski 9, Ciollaro 4, Bongiorno 17, Mille 3, Rumiano 2, Barone (L), Bianco 0, Conforti (L), Esposito 3, Mautone 0. N.E. Citro, Nappi. All. Cirillo. Falù Ottaviano: Tulone 5, Ruiz 17, Buzzi 5, Lucarelli 18, Sideri 5, Pizzichini 9, Iervolino (L), Giuliano (L), Titta (L). N.E. Ammirati, Ambrosio, Crispo, Coppola, Settembre. All. Mosca. ARBITRI: Vecchione, Talento. NOTE – durata set: 29′, 28′, 27′; tot: 84′.
    Leo Shoes Casarano – Shedirpharma Massa Lubrense 3-0 (25-15, 25-22, 25-16) – Leo Shoes Casarano: Ciardo 1, Baldari 12, Peluso 5, Paoletti 12, Petras 16, Torsello 6, Stefano 0, Pierri (L), Meleddu 0, Scaffidi 0, Ribecca 0. N.E. De Micheli. All. Licchelli. Shedirpharma Massa Lubrense: Aprea 0, Fantauzzo 8, Pilotto 4, Lugli 13, Sorrenti 11, Deserio 3, Pontecorvo (L), Grimaldi 0, Denza (L), Peripolli 2, Conoci 0. N.E. Zukowski, Imperatore. All. Esposito. ARBITRI: Scotti, Colucci. NOTE – durata set: 26′, 30′, 26′; tot: 82′.
    Ismea Aversa – OmiFer Palmi 0-3 (23-25, 16-25, 22-25) – Ismea Aversa: Putini 0, Sacripanti 7, Trillini 8, Morelli 6, Starace 16, Diana 6, Di Meo (L), Calitri (L), Cuti 0, Corrieri 0, Simonelli 0. N.E. Bonina, Schioppa. All. Tomasello. OmiFer Palmi: Paris 4, Rosso 15, Marra 5, Prespov 14, Russo 10, Gitto 10, Di Carlo (L), Fortunato (L), Remo 0. N.E. Soncini, Roberts, Amato, Laganà, Nicolò. All. Polimeni. ARBITRI: Nava, Marconi. NOTE – durata set: 31′, 26′, 29′; tot: 86′.
    Giocata ieri: Opus Sabaudia – Dist&Log Marcianise 0-3 (20-25, 21-25, 23-25) – Opus Sabaudia: Schettino 0, Zornetta 11, Tognoni 6, Rossato 8, Ferenciac 10, Miscione 8, Recupito (L), Torchia (L), Conoci 0, Palombi 0, Pomponi (L). N.E. De Vito. All. Budani. Dist&Log Marcianise: Libraro A. 4, Libraro E. 6, Vetrano 3, Carelli 4, Tartaglione 14, Ndrecaj 6, Bizzarro (L), Vacchiano (L), Montò 6, Faenza 0, D’Avanzo 3. N.E. De Luca, Siciliano, Iodice. All. Racaniello. ARBITRI: Pasciari, Capolongo. NOTE – durata set: 30′, 31′, 32′; tot: 93′.
    Classifica Serie A3 Credem Banca – Girone Blu OmiFer Palmi 8, Sistemia Aci Castello 6, Ismea Aversa 6, Avimecc Modica 6, Aurispa Libellula Lecce 6, Leo Shoes Casarano 5, Maury’s Com Cavi Tuscania 4, Falù Ottaviano 4, Dist&Log Marcianise 3, Opus Sabaudia 3, Efficienza Energia Galatina 2, Con.Crea Marigliano 1, Shedirpharma Massa Lubrense 0.
    1 incontro in meno: Sistemia Aci Castello, Leo Shoes Casarano, Maury’s Com Cavi Tuscania.
    4a giornata di andata Serie A3 Credem Banca – Girone BluDomenica 31 ottobre 2021, ore 16.00Maury’s Com Cavi Tuscania – Sistemia Aci Castello Diretta Legavolley.tv
    OmiFer Palmi – Con.Crea MariglianoDiretta Legavolley.tv
    Domenica 31 ottobre 2021, ore 17.00 Shedirpharma Massa Lubrense – Opus Sabaudia Diretta Legavolley.tv
    Leo Shoes Casarano – Aurispa Libellula Lecce Diretta Legavolley.tv
    Dist&Log Marcianise – Ismea Aversa Diretta Legavolley.tv
    Lunedì 1 novembre 2021, ore 15.00Falù Ottaviano – Avimecc Modica Diretta Legavolley.tv
    Riposa: Efficienza Energia Galatina LEGGI TUTTO

  • in

    Nel derby la spunta Grottazzolina 1-3

    Fano – Nel primo derby stagionale arriva una sconfitta per la Vigilar Fano, che perde 1-3 contro la Videx Grottazzolina. Match dalle mille sfaccettature per i fanesi, che subiscono la furia degli ospiti nei primi due parziali, ma rientrano pienamente in gioco nel terzo, portando ai vantaggi e vincendo un set che sembrava perso. Equilibrio in campo anche nel quarto set, ma nel finale, guizzo vincente della Videx, che porta a casa tre punti importantissimi.
    Si tornerà in campo sabato prossimo alle 20.30: Ferraro e compagni saranno di scena a Belluno per la quarta di campionato.
    Formazione tipo per la Vigilar Fano, con Zonta in regia opposto a Stabrawa, Gozzo e Nasari in banda, Ferraro e Bartolucci al centro, Cesarini libero. Per la Videx, la diagonale palleggiatore-opposto è composta da Marchiani e Giacomini, gli schiacciatori sono Vecchi e Mandolini, i centrali Cubito e , il libero Romiti.
    In avvio di match, la Videx aziona subito il turbo e trova il doppio vantaggio sul punteggio di 4-6. L’allungo arriva con il muro a due dei grottesi, che firmano il 6-9, sfruttando il turno al servizio del bombardiere Vecchi, ma la Vigilar non molla e approfitta del primo momento no degli ospiti, impattando 10-10 (errore in attacco di Mandolini). Lo schiacciatore ospite si fa perdonare con l’ace che vale l’11-14, e la Vigilar è di nuovo costretta ad inseguire; Gozzo da posto 4 consente ancora una volta ai suoi di tornare a contatto (19-20), ma la Videx è più cinica e gioca su ogni pallone: l’attacco out dei fanesi regala il set agli ospiti con il punteggio di 21-25.
    Equilibrio nelle prime fasi del secondo set, con le due squadre che rispondono prontamente colpo su colpo, fino al break della Vigilar, che si porta a condurre 11-9 con “ace sporco” di Gozzo. Grottazzolina trova la parità a quota 13 e sorpassa subito dopo, grazie all’invasione di Stabrawa, quindi Vecchi trova l’ace di ingegno, che vale il +2 per la Videx: 15-17. La Vigilar cerca di restare attaccata all’avversario, ma nel finale Grottazzolina trova un break di 0-4 che la spinge fino al set point (20-24, muro di Focosi). Finisce 20-25 il parziale e la Videx può andare sullo 0-2.
    Nel terzo set i grottesi scappano fin da subito (5-9), ma la Virtus ricuce lo strappo con Stabrawa (9-10) e pareggia i conti con Bartolucci dal centro (10-10). I fanesi costruiscono e disfano e un attimo dopo si ritrovano ad inseguire 12-15, ma ci pensa ancora Bartolucci, stavolta al servizio, a regalare la parità ai suoi poco prima del fotofinish: 19-19. Si procede punto a punto fino ai vantaggi, dove alla fine la spuntarla la Virtus 30-28. Match riaperto.
    Il quarto set si apre esattamente come si era chiuso il terzo, con equilibrio e grinta in campo da parte di tutte e due le squadre. La Videx si porta avanti 10-12 con Vecchi, Ferraro prova a ricucire, ma gli ospiti allungano con Mandolini direttamente dai 9 metri (13-16), costringendo coach Pascucci a fermare il gioco. La rimonta della Vigilar arriva dal servizio, con Stabrawa e Nasari che accorciano le distanze dai 9 metri (16-18, 18-19); Zonta a muro completa il lavoro ed è di nuovo parità: 20-20. La Videx trova il match point sul 22-24, la chiude alla prima occasione Mandolini, ancora una volta con un ace e i grottesi conquistano l’intera posta in palio.

    Il tabellino
    Vigilar Fano – Videx Grottazzolina: 1-3
    Vigilar Fano: Nasari 8, Bartolucci 10, Zonta 1, Gozzo 18, Ferraro 3, Stabrawa 28, Cesarini (L1), Chiapello, Galdenzi. N.e.: Roberti, Sorcinelli, Carburi, Bernardi, Gori (L2). All. Pascucci-Roscini
    Videx Grottazzolina: Vecchi 19, Focosi 13, Giacomini 9, Mandolini 17, Cubito 16, Marchiani 2, Romiti (L1), Pison, Lanciani. N.e.: Cascio, Perini, Mercuri (L2). All. Ortenzi-Minnoni
    Parziali: 21-25 (24’), 20-25 (26’), 30-28 (32’), 22-25 (28’)
    Arbitri: Clemente-Feriozzi
    Note: Vigilar bs 20, ace 4, muri 5, ricezione 66% (prf 42%), attacco 52%, errori 27. Grottazzolina bs 12, ace 5, muri 12, ricezione 73% (prf 34%), attacco 60%, errori 25.

    Ufficio Stampa Virtus Volley Fano LEGGI TUTTO

  • in

    Prova di forza della Med Store Tunit, 3-0 contro San Donà

    Prestazione da grande squadra per i biancorossi che si impongono su un avversario temibile. Primo set combattuto poi la Med Store Tunit prende il controllo ma la svolta c’è nel secondo set: San Donà è sul punto di farlo suo, i biancorossi non ci stanno e strappano il set con un recupero miracoloso nel finale. Ancora a metà del terzo set nuovo recupero di Macerata che taglia le gambe agli avversari e chiude la partita.
    LA CRONACA – Per la Med Store Tunit in campo il Capitano Dennis, Ferri e Lazzaretto, al centro Pasquali e Robbiati, Longo e il libero Gabbanelli. San Donà con Merlo, Vaskelis e Garofalo, Basso e Bragatto centrali, Bellucci e Santi libero. Le squadre aprono la gara con buoni ritmi, Dennis manda avanti i suoi 5-3, ma gli ospiti restano vicini con la forte schiacciata di Vaskelis che piega le mani a Longo. Muro vincente di Basso su Pasquali e San Donà recupera, 7-7, ma Macerata torna subito avanti constringendo gli avversari a due errori consecutivi. Allungano i biancorossi con Ferri che trova l’ace del 13-9, primo time-out chiesto da coach Tofoli; spettacolo Med Store Tunit, bene in difesa e poi Longo serve con eleganza Dennis per il diagonale del 15-11. Nel momento migliore arriva il break degli ospiti che tornano sul -1, stavolta è Di Pinto a richiamare i suoi. La pausa ricarica i padroni di casa che riprendono a macinare punti e con il diagonale di Ferri si portano sul 20-16: la Med Store Tunit controlla, chiude il set Lazzaretto dal centro. La gara riparte tiratissima, le squadre lottano su ogni pallone ed entusiasmano il pubblico del Banca Macerata Forum con lunghi scambi, avanti 5-4 la Med Store Tunit. San Donà resta in scia e va avanti con il tocco di Merlo a bucare il muro, 7-8; i biancorossi inseguono ma sbattono contro il muro avversario e sono gli ospiti ad allungare, 13-17 e momento di difficoltà per Macerata, confermato dal time-out di Di Pinto. Accorcia le distanze la Med Store Tunit, resta avanti però San Donà e con Basso trova il 17-20, finale acceso: prova di forza di Macerata, stavolta è il muro biancorosso quello decisivo con Dennis e Robbiati che stoppano gli attacchi avversari e ribaltano 24-22, poi sbaglia Garofalo e il secondo set è della Med Store Tunit. Parte forte San Donà, Di Pinto è costretto al time-out che scuote i biancorossi e Dennis firma il 5-8, biancorossi all’inseguimento. Scambio infinito e grande spettacolo al Banca Macerata Forum, lo risolve Margutti che gioca col muro avversario, poi il muro di Robbiati ribalta il risultato, 11-10. In controllo ora la Med Store, bene in difesa, mette pressione agli avversari e con Lazzaretto si porta sul 18-13; prova a restare in partita San Donà ma allunga ancora Macerata e Dennis firma il 20-14. Tocco furbo di Longo dopo la ricezione di Margutti, 24-18, quindi un erroe in battuta chiude la gara.
    Il tabellino:MED STORE TUNIT MACERATA 3VOLLEY TEAM SAN DONÀ DI PIAVE 0
    PARZIALI: 25-20, 25-22, 25-20.Durata set: 26’, 29’, 26’. Totale: 81’.
    MED STORE TUNIT MACERATA: Pasquali 2, Longo 2, Dennis 17, Margutti 6, Ferri 6, Sanfilippo 4, Scrollavezza, Lazzaretto 11, Gabbanelli, Robbiati 7. NE: Paolucci, Ravellino. Allenatore: Di Pinto.VOLLEY TEAM SAN DONÀ DI PIAVE: Cherin, Merlo 10, Vaskelis 16, Garofalo 9, Basso 7, Bragatto 7, Santi, Palmisano, Bellucci, Mignano 1. NE: Andrei, Tuis, Zonta, Mondin, Tassan. Allenatore: Tofoli.
    ARBITRI: Fontini e Marotta. LEGGI TUTTO

  • in

    Verso Vigilar-Grottazzolina. Lo studio del match

    77° CAMPIONATO SERIE A CREDEM BANCA – SERIE A3 GIRONE BIANCO, 3^ GIORNATA ANDATA
    VIGILAR FANO – VIDEX GROTTAZZOLINA
     
    L’avversario: Videx Grottazzolina
    Un’altra stagione all’orizzonte, l’ennesima occasione per la Videx Grottazzolina di cullare un sogno chiamato “Serie A2”. A Vecchi e compagni non è bastato il primo posto nella passata Regular Season per centrare il grande obiettivo e proprio da qui, con ambizione e cultura del lavoro, riparte il nuovo progetto di coach Ortenzi: un nuovo girone, nuovi avversari e nuove sfide da affrontare con un gruppo rinnovato, futuribile e dal grande potenziale. Se la spina dorsale del gruppo è rimasta invariata con le conferme di capitan Vecchi, Romiti e Marchiani, seguite da Cubito e Pison, gli innesti di Nielsen, Mandolini e Focosi costituiscono un notevole apporto di centimetri, potenza ed imprevedibilità. Qualità importanti che si sposano altrettanto bene con Cascio, reduce dalla promozione in SuperLega tra le fila di Taranto, e con la consueta folta presenza di gioventù ed esperienza “fatte in casa”.

    I precedenti
    Quattro i precedenti in Serie A tra Fano e Grottazzolina, per quanto riguarda le gare disputate nelle Marche, tutti nel campionato di Serie A2.
    Serie A2 2000/01 – 4a ritorno: Della Rovere Carifano – Videx Da.Mi. Grottazzolina: 3-2 (25-17, 22-25, 25-23, 24-26, 15-13)
    Serie A2 1999/2000 – 3° ritorno: Della Rovere Fano – Videx Da.Mi. Grottazzolina: 3-2 (20-25, 25-22, 25-22, 22-25, 15-13)
    Serie A2 1997/98 – 9° andata: Carifano Fox Petroli Fano – Videx Grottazzolina: 2-3 (9-15, 15-13, 6-15, 15-9, 9-15)
    Serie A2 1996/97 – 6° ritorno: Carifano Fox Petroli Fano – Videx Grottazzolina: 1-3 (11-15, 7-15, 15-2, 9-15)

    Così nel turno precedente
    VOLLEY 2001 GARLASCO – VIGILAR FANO: 3-2
    VOLLEY 2001 GARLASCO: Coali 6, Petrone 6, Puliti 18, Porcello 7, Magalini 19, Crusca 10, Taramelli (L1), Mellano 4, Moro, Testagrossa. N.e.: Giampietri, Regattieri, Resegotti (L2). All. Maranesi-MalinvieriVIGILAR FANO: Nasari 13, Bartolucci 11, Zonta 3, Gozzo 15, Ferraro 10, Stabrawa 25, Cesarini (L1), Chiapello. N.e.: Roberti, Carburi, Galdenzi, Bernardi, Gori (L2). All. Pascucci-Roscini
    Parziali: 25-22 (25’), 22-25 (30’), 19-25 (27’), 25-23 (29’), 15-12 (21’)
    Arbitri: Pasin-Scotti
    Note: Garlasco bs 19, ace 6, muri 12, ricezione 54% (prf 33%), attacco 46%, errori 30. Vigilar bs 13, ace 9, muri 9, ricezione 58% (prf 33%), attacco 46%, errori 35.

    VOLLEY TEAM SAN DONÀ DI PIAVE – VIDEX GROTTAZZOLINA: 2-3
    VOLLEY TEAM SAN DONÀ DI PIAVE: Garofalo 12, Bragatto 11, Vaskelis 27, Merlo 18, Basso 8, Bellucci 4, Santi (L1), Palmisano, Zonta. N.e.: Cherin, Andrei, Tuis, Tassan, Mignano, Mondin (L2). All. Tofoli-Febo
    VIDEX GROTTAZZOLINA: Vecchi 27, Focosi 10, Giacomini 5, Mandolini 19, Cubito 15, Marchiani 1, Romiti R. (L1), Pison. N.e.: Cascio, Nielsen, Lanciani, Perini, Romiti A., Mercuri (L2).
    Parziali: 22-25 (29’), 26-24 (28’), 27-25 (30’), 24-26 (31’), 5-15 (11’)
    Arbitri: Laghi-Cecconato
    Note: San Donà bs 13, ace 10, muri 13, ricezione 60% (prf 44%), attacco 52%, errori 37. Grottazzolina bs 16, ace 14, muri 11, ricezione 63% (prf 43%), attacco 52%, errori 23.

    Dichiarazioni
    Andrea Cesarini (libero Vigilar): “Sapevamo fin dall’inizio che avremmo avuto delle difficoltà nella prima parte di stagione, però già dalla prima alla seconda gara si è visto qualche miglioramento, il gruppo è per la maggior parte nuovo con elementi che non hanno mai giocato in serie A3 quindi bisogna avere pazienza. Sono sicuro che cresceremo, il nostro obiettivo è quello di cominciare a portare a casa punti importanti. La Videx ha ormai raggiunto un certo equilibrio di gioco, giocatori esperti che si conoscono da anni con innesti importanti. Sia in prima che in seconda linea non hanno punti deboli e nelle prime due giornate hanno mostrato carattere vincendo due gare non facili”.

    Marco Cubito (centrale Videx Grottazzolina): “Il derby non è mai una partita come le altre, tutto l’ambiente avverte sensazioni particolari, diverse, che inevitabilmente vengono trasmesse anche a chi, come me, viene da un contesto esterno. In ogni caso dovremo cercare di vivere con serenità questa vigilia ed approcciare poi la partita con la consueta freddezza e lucidità.” LEGGI TUTTO

  • in

    Monge Gerbaudo: peccato per il tracollo nel quarto set

    SERIE A3
    TINET PRATA PORDENONE                      3MONGE GERBAUDO SAVIGLIANO            122-25, 25-20, 25-23, 25-10
    Savigliano: Gonella, Ghibaudo, Bossoalsco, Garelli, Gallo, Bosio, Ghio, Galaverna, Rabbia, Bergesio, Vittone, Cravero, Testa, Dutto. All.: Bonifetto, Brignone
    PRATA – Le dichiarazioni alla vigilia di parte saviglianese non erano state un modo per mettere le mani avanti, bensì improntate alla mera consapevolezza di cosa avrebbe comportato la trasferta all’opposto settentrionale del girone Bianco.Il Monge Gerbaudo ne rincasa con zero punti e un set all’attivo, il primo, la prova di un approccio imperniato sul carattere, sull’estrema attenzione, su di un repertorio collaudato e ferocemente efficace. Dopo il ritorno, prevedibile, dei padroni di casa, la svolta è maturata nel finale del terzo set. Un pizzico di precisione in più (e di fortuna, ché di quella, finanche a micro dosi, c’è sempre bisogno), e la certezza matematica di avere già un prezioso punto nella valigia del ritorno avrebbe come minimo evitato il tracollo nel quarto, che pure ha avuto un avvio punto a punto (4 pari). Gli episodi – un paio di nastri, una palla non rigiocata a dovere e fatta cadere e una murata subìta – hanno minato il morale di capitan Bossolasco e compagni.La severità di una A3 insegna che si deve continuare anche se le cose prendono a girare non per il verso giusto, anche se gli sforzi sembrano vani: questa la prima lezione che la matricola Savigliano deve assimilare, va da sé insieme al portarsi al successivo gradino tecnico.Prata Pordenone ha dimostrato (non che non lo si sapesse già) quanto e come, ad alti livelli, la battuta sia la chiave per trovare la combinazione vincente, il grimaldello per slogare lo schieramento avversario e propiziarsi le condizioni ottimali per andare a segno. In fatto di punti diretti, i padroni di casa hanno firmato 9 aces a 4, tra cui il match point di Porro (19). E mai prima d’ora la ricezione biancoblù si era trovata in una condizione di prolungato stress-test, con appena un 29% di positiva rispetto al 39 dei friulani, loro pure sotto media in questo fondamentale, ma predominanti anche a muro (10 punti diretti vs 3).Ciò promesso, quando a metà del primo set i padroni di casa parevano sul punto di allungare (17-13, pallonetto ed ace di un Baldazzi alla fine topo scorer con 22 punti e un notevole 52% di efficacia offensiva; 44% di squadra vs 26%), dall’ingresso in battuta tattica di Cravero (in ogni parziale) Savigliano ha avuto la mentalità da squadra di categoria. Il muro ha cominciato a sporcare e rintuzzare di tutto, la difesa non ha avanzato nulla, Vittone si è messo comodo azionando gli archi di Ghibaudo (20 punti) e Garelli (13). Sul 18-17 coach Boninfante si è visto costretto a chiamare time-out, ma gli ospiti non hanno più mollato la presa, la faretra di Ghibaudo ormai aperta. Sul 22-23, dalla linea dei nove metri Dutto ha piazzato un ace mirando il libero Rondoni, poi Bossolasco ha chiuso il parziale con un attacco palla a terra.Anche nel terzo set il Savigliano (Gonella per Ghio, Testa per Vittone) ha tenuto testa malgrado di là della rete le bande Yordanov (13 punti) e Porro si siano fatte sentire.Nel quarto la carta Galaverna (1 punto) e il rientro di Bosio (4) non sono bastati a rimettere in carreggiata la squadra. Da segnalare il primo cameo in A3 del libero Gallo.Benché dispiaciuto per il crollo verticale, coach Bonifetto non muove rimproveri ai suoi: «Due ore a dover respingere battute di questa intensità sono una situazione ancora insolita per noi. Possiamo ricostruirci  soltanto in campo, di gara in gara, non in allenamento. Peccato aver mollato, da questo punto di vista dobbiamo sicuramente migliorare: è importante rimanere sempre sul pezzo, provare a giocare sempre comunque per valutare e rafforzare la nostra competitività». LEGGI TUTTO

  • in

    Bologna-Belluno, il duello si sposta in A3: terzo incrocio in 4 mesi

    È il terzo incrocio nell’arco di quattro mesi: i primi due atti hanno scritto l’epilogo della scorsa stagione di serie B, con una finale playoff decisa al Golden set. Ora cambia il palcoscenico, ma le sfidanti sono sempre le stesse: Geetit Bologna da una parte, Da Rold Logistics Belluno dall’altra. In B l’hanno spuntata gli emiliani e ora i rinoceronti proveranno a prendersi la rivincita. Domani (domenica 24, ore 18), a San Lazzaro di Savena, si gioca per la terza giornata del campionato di Serie A3 Credem Banca. 
    COMBATTIVO – «Mi aspetto un avversario combattivo – afferma l’allenatore della Drl, Diego Poletto – anche se, rispetto alle prime due giornate con Pineto e Macerata, il livello tecnico dovrebbe avvicinarsi maggiormente ai nostri standard». I biancoblù vogliono muovere la classifica: «L’importante sarà riuscire a portare sul campo, con serenità, ciò che di buono produciamo in palestra durante la settimana». 
    AFFIATAMENTO – Alla lunga, il lavoro è destinato a dare i suoi frutti: «Stiamo provando a “venirci incontro” tecnicamente – riprende Poletto -. Questo è un gruppo molto affiatato dal punto di vista umano umano, i ragazzi si vogliono bene. Ma l’affiatamento deve emergere pure sotto rete, soprattutto nei momenti di difficoltà. Dobbiamo aiutarci a vicenda». 
    QUALITÀ SUPERIORE – Vittorioso al tie-break nel match d’esordio, a Brugherio, il sestetto bolognese è reduce da un passivo in 4 set contro Savigliano, di fronte al pubblico amico: «Personalmente – conclude il coach della Da Rold Logistics – considero la Geetit un avversario come gli altri, in un campionato nuovo. Nei giorni scorsi ci siamo allenati con una qualità superiore. E abbiamo capito che è inutile farsi prendere dal nervosismo: l’unica cosa che conta è il lavoro. Il clima? È buono. Ci manca solo qualche punto per renderlo ancor più sereno». 
    DIRETTA – Va ricordato che la sfida verrà trasmessa in diretta streaming su legavolley.tv: gli arbitri designati per il confronto sono Antonio Licchelli di Catanzaro e Stefano Chiriatti di Lecce.  LEGGI TUTTO

  • in

    Verso Vigilar-Grottazzolina. Cesarini: “Bisogna avere pazienza”

    Fano – Primo derby stagionale per la Virtus Vigilar Fano che, domenica 24 ottobre alle ore 18 al Palas Allende, ospiterà i grottesi della Videx (a distanza di circa 20 anni dall’ultimo derby in serie A contro Grotta), attualmente a quota cinque punti con due successi (3-1, 3-2) su altrettante gare.
    A tranquillizzare l’ambiente virtussino, dopo le prime due uscite, ci pensa il libero Andrea Cesarini: “Sapevamo fin dall’inizio che avremmo avuto delle difficoltà nella prima parte di stagione – afferma il “Cesa” – però già dalla prima alla seconda gara si è visto qualche miglioramento, il gruppo è per la maggior parte nuovo con elementi che non hanno mai giocato in serie A3 quindi bisogna avere pazienza”.
    Il derby, davanti al proprio pubblico, è l’occasione giusta per dare una sterzata alla stagione: “Certamente – risponde il libero virtussino – sono sicuro che cresceremo e già da domenica prossimo il nostro obiettivo è quello di ben figurare e portare a casa punti importanti”.
    L’avversario di turno è tosto e ben attrezzato: il gruppo di mister Ortenzi gioca insieme da diversi anni e contro la Virtus venderà cara la pelle prima di cedere le armi: “La Videx ha ormai raggiunto un certo equilibrio di gioco – conclude Cesarini – giocatori esperti che si conoscono da anni con innesti importanti. Sia in prima che in seconda linea non hanno punti deboli e nelle prime due giornate hanno mostrato carattere vincendo due gare non facili”.
    Per la Vigilar ci sarà l’esordio casalingo tanto atteso del polacco Pawel Stabrawa che, già a Garlasco, ha dimostrato di essere un signor bomber. Accanto a lui c’è attesa per la crescita tecnica dei vari Zonta, Ferraro, Bartolucci, Nasari e Gozzo.
    Ufficio Stampa Virtus Volley Fano LEGGI TUTTO