consigliato per te

  • in

    Princi “Contento per la prima da titolare, a Torino per tornare a vincere”

    Facebook

    Twitter

    WhatsApp

    Linkedin

    Print

    Domenica alle 18 la Med Store Macerata sarà impegnata in trasferta contro la ViViBanca Torino, per la seconda giornata di ritorno del campionato di Serie A3, Girone Bianco. Le due squadre si sono affrontate per la gara di andata poche settimana fa, con i biancorossi che hanno strappato la vittoria al tie-break; ora si incontrano di nuovo ed entrambe arrivano da una sconfitta subita contro l’HRK Motta di Livenza: Torino ha ceduto solo al quinto set mentre Macerata è caduta per 3 a 0, ma con tante assenza a condizionare una partita più combattuta di quanto il risultato lascia intendere.
    “Quella contro Motta è stata una partita complicata”, ammette lo schiacciatore Ismael Princi, “Hanno reso il loro palazzetto un fortino e ci siamo trovati di fronte una squadra in forma, con un Gamba decisivo. Noi abbiamo avuto qualche difficoltà nell’adattarci viste le assenze e a gestire i momenti decisivi, peccato perché siamo rimasti in partita tutti i set; soprattutto nel terzo potevamo riaprire la gara”. È stata la tua prima partita da titolare, che sensazioni hai avuto? “Sono contento per l’opportunità che mi ha dato il coach. All’inizio ho sentito un po’ di tensione poi sono riuscito a trovare il ritmo giusto, devo ringraziare Monopoli per il sostegno costante e tutti i miei compagni. Per noi ragazzi fa la differenza avere sempre al fianco giocatori di grandissima esperienza. Peccato solo non sia arrivata la vittoria”. L’occasione per tornare a vincere arriva già domenica. “Sì abbiamo l’opportunità per riscattarci, ma lo stesso cercherà di fare Torino. Li abbiamo battuti in casa e vorranno pareggiare i conti, sfruttando il fattore campo in questa sfida di ritorno. Dalla nostra avremo il ritorno degli ultimi assenti, Dennis e Pizzichini, che ci daranno un grande aiuto; andiamo a Torino con maggiore convinzione e tanta voglia di tornare a vincere”.

    Facebook

    Twitter

    WhatsApp

    Linkedin

    Print

    Articolo precedenteSerie A Credem Banca: al via i match del week end LEGGI TUTTO

  • in

    Aci Castello affronta Grottazzolina. Lopis: “Giocheremo su un campo difficile”

    Di Redazione
    Entusiasmo e impegno non mancano in casa Sistemia LCT Saturnia Aci Castello, parola di coach Maurizio Lopis che, alla vigilia della partita contro Videx Grottazzolina valida per la seconda giornata di ritorno del Campionato di Serie A3 di volley Maschile Credem Banca 20/21, in programma domani, sabato 16 gennaio, ammette: “Molte cose si possono rimproverare a questi giocatori, ma non che non mettono impegno in quello che fanno e in quest’ultima settimana, in allenamento, hanno dato il massimo del massimo“.
    Nella trasferta i biancoblu incontreranno una delle teste di serie del girone che, al PalaCatania, nel girone di andata, aveva sbrigato la pratica vincendo 3-0. Non sarà dunque una partita semplice: “Giocheremo su un campo difficile – spiega Lopis – La Videx è ben allestita, in salute, e sta ottenendo buoni risultati. Non sarà una passeggiata, ma il nostro obiettivo è scendere in campo contro chiunque per fare un risultato“.
    Bisogna quindi puntare tutto sulla voglia di rivalsa dei giocatori di Saturnia Aci Castello, che in settimana hanno lavorato anche sulla delusione per la sconfitta di domenica scorsa contro Aurispa Libellula Lecce. “Non amo parlare degli aspetti psicologici – confessa Lopis – perché alla fine è sempre la tecnica che comanda. Quello che emerge è che, eccezion fatta per qualche giocatore, i ragazzi, tecnicamente o fisicamente, non hanno ancora l’abitudine a giocare partite di questo livello. Ma è arrivato il momento di darsi una mossa, perché certamente non si può attendere di giocare 15 partite prima di capire come funziona la vita”.
    Il match sarà in diretta streaming su LegaVolleyChannel, canale ufficiale della Lega Pallavolo Serie A.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Budani: “Serve responsabilità”

    Facebook

    Twitter

    WhatsApp

    Linkedin

    Print

    Alla vigilia della partita con l’Avimecc Modica e dopo la brutta prestazione sul campo di Aversa il tecnico della Smi Roma Volley non ha mezzi termini e tuona, “serve responsabilità, è ora invrtire rotta e atteggiamento. Nella prossima gara mi aspetto un cambiamento”. Parole eloquenti del capo allenatore della squadra romana, attesa a una svolta emotiva e tecnica. Rossi e compagni scenderanno in campo domenica alle ore 16.30 al PalaDiFiore di Ostia (diretta streaming su legavolley.tv) contro appunto la realtà siciliana che in classifica ha collezionato ben 22 punti, frutto di 7 vittorie e 5 sconfitte, mentre i giallorossi sono al nono posto con 13 lunghezze. Non è una partita facile, all’andata Modica è uscita dal campo con i tre punti, ma Roma ha dato prova di esserci. Ecco il pensiero sul match dello stesso Budani. “La compagine allenata da Bua gioca bene non è appariscente, ma ha qualità. Inoltre, ha in Bush e Garofolo due terminali offensivi importanti, mi preoccupano a muro e in attacco, una compagine rognosa. I punti che hanno fatto sono assolutamente meritati, ricordo come nella gara di andata abbiamo perso una delle tanti occasioni per portare a casa il successo. La formazione è fatta e dico ai giovani, che si stanno comportando bene, presto ci sarà bisogno di voi”.

    Facebook

    Twitter

    WhatsApp

    Linkedin

    Print

    Articolo precedenteVerso Vigilar – Porto Viro. Ferraro: “Stiamo lavorando duramente” LEGGI TUTTO

  • in

    Tinet Prata in cerca di punti con Montecchio. De Giovanni: “Convinti dei nostri mezzi”

    Di Redazione
    Giocare un buon match per mantenere (o, perchè no, migliorare) il terzo posto in classifica e vendicare lo “sgarbo” dell’andata. Queste le intenzioni della Tinet Prata che domani ospiterà sul parquet di Via Volta la Sol Lucernari Montecchio Maggiore. La matricola vicentina segue i gialloblù a soli tre punti di distanza in classifica e sogna l’aggancio.
    I ragazzi di Paolo Mattia, però, sono un’altra squadra rispetto a quella vista nella partita d’andata, considerando che nel match di un paio di mesi fa la truppa capitanata da Ned Deltchev si presentò da oltre un mese di attività e con pochi allenamenti sulle gambe, oltre che reduce da un back to back che la vide giocare nel giro di tre giorni prima a Porto Viro e poi a Montecchio.
    Nonostante tutto la Tinet arrivo ad un paio di punti dalla vittoria per 3-0, finendo poi la benzina sulla linea d’arrivo e lasciando la vittoria al tie break alla compagine veneta, brava ad approfittarne. Domani ci si augura un altro finale, anche se ci si attende una battaglia tra due squadre che stanno facendo bene e per questo si trovano ai piani alti della classifica.
    “Con Montecchio abbiamo un conto in sospeso visto come è finita all’andata – è il parere del giovane palleggiatore Antonio De Giovanni – Ma dobbiamo continuare con la mentalità che abbiamo acquisito nell’ultimo periodo. In settimana ci siamo allenati bene e siamo convinti nei nostri mezzi, ma allo stesso tempo non dobbiamo sottovalutare l’importanza di questa partita perchè Montecchio si sta dimostrando una squadra tosta e lo abbiamo imparato a nostre spese qualche mese fa”.
    L’appuntamento è quindi per domani alle 18.00 al PalaPrata. Collegamento in diretta streaming sul portale Legavolley.tv. Arbitreranno Paolo Scotti di Cremona e Sergio Jacobacci di Venezia.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Verso Vigilar – Porto Viro. Ferraro: “Stiamo lavorando duramente”

    Fano – Partita casalinga di prestigio domenica prossima (ore 18) per la Vigilar Fano che è pronta ad ospitare la capolista Biscottificio Marini Delta Porto Viro in un match che si preannuncia carico di significati. I veneti arrivano al Palas Allende da imbattuti (10 su 10 con soli tre punti lasciati per strada) con un roster in grado di competere senza problemi anche in serie A2. I virtussini, dal canto loro, vorrebbero ripetere la gara di andata (sconfitta per 3 a 2 dopo una battaglia di due ore e mezza) preferibilmente con un esito diverso.
    “E’ fuori di dubbio che Porto Viro – ammette il centrale siciliano Mario Ferraro – è la squadra più forte della serie A3. Hanno giocatori di categoria superiore ma Fano ha tutti i requisiti per lottare e metterli in difficoltà. Stiamo lavorando duramente per tornare ai ritmi del mese scorso e sono sicuro che il nostro sacrificio verrà ripagato”.
    Archiviata la sconfitta di Brugherio, dove tra l’altro i due centrali virtussini Ferraro e Bartolucci si sono messi in evidenza, l’obiettivo della Vigilar rimane sempre quello di tornare quanto prima in forma: “Questo non deve essere un alibi – afferma “The Wall” – ci sono passati tutti, ora è toccato a noi fare i conti con il covid. Anzi questa situazione deve rappresentare uno stimolo in più per lavorare intensamente e recuperare il prima possibile”.
    Ferraro non butta via neanche la prestazione di Brugherio: “Abbiamo lottato per due set tenendo testa ad un avversario decisamente più in palla. Dobbiamo ora ricominciare da lì, rimboccarci le maniche e risalire la china”.
    Ufficio Stampa Virtus Volley Fano LEGGI TUTTO