consigliato per te

  • in

    Avimecc Volley Modica, Distefano confermato al fianco di D’Amico

    L’Avimecc Volley Modica, dopo aver annunciato la conferma di D’Amico, annuncia che anche Enzo Distefano resterà sulla panchina della società biancazzurra per il prossimo anno come vice. Una scelta naturale con un elemento che da quattro anni fa parte di questa società e che da sempre lavora per la crescita di tutto il movimento, passando dalle giovanili alla prima squadra. 
    Negli anni si è lavorato per dare un’identità ad un progetto che veda la Volley Modica crescere anno dopo anno e questo ha dato i suoi frutti grazie alle scelte e all’impegno di tutte le parti in causa, in vista di una stagione che vuole essere importante.
    Sulla conferma di Distefano si è espressa la Ds, Manuela Cassibba, spiegando come: “La scelta di riconfermare Coach Di Stefano nasce da entrambe le parti, abbiamo deciso di puntare su di lui la scorsa stagione al fianco dell’Head coach perché gli trasmettesse il senso di famiglia della Volley Modica, vorrei dire che è stata una piacevole scoperta ma per me è stata una piacevole conferma, per la stima che nutrivo già verso Enzo.
    Come Ds ho avuto modo di vivere i coachs in circostanze diverse, dall’ufficio alle trasferte fino alla panchina. Ho visto nascere un’ottima sintonia di lavoro insieme allo scoutman e questo è stato, anche per me, motivo di crescita. 
    Mister Distefano non è stato solo un ottimo secondo, ma ha instaurato da subito un ottimo rapporto con tutti i ragazzi, credo che la sua naturale predisposizione con i giovani lo aiuti ad instaurare un rapporto di fiducia con tutti i ragazzi e credo che questo sia un elemento in più per aiutare a formare un bel gruppo. 
    Infine posso dire che sono contenta di poter replicare i nostri “riti pre partita” con questo gruppo tecnico”. LEGGI TUTTO

  • in

    La Videx Grottazzolina espugna il PalaCatania, per la promozione sarà decisiva la bella

    Non è andata come si sperava. La Videx Grottazzolina firma l’operazione riscatto, vincendo meritatamente al PalaCatania per 3-1. Dopo aver vinto il primo parziale la Sistemia Saturnia non è riuscita a opporsi a un avversario che ha girato a mille. Grande protagonista il pubblico con oltre tremila presenze. Giovedì, alle 20.30, si giocherà la bella: chi vince conquisterà la Serie A2 maschile.
    PRIMO SET. Il PalaCatania ha un colpo d’occhio straordinario. La risposta del popolo del volley è assoluta. Tante vecchie glorie sono accorse a vedere gara due. C’è Hugo Conte ad abbracciare il tecnico castellese, Waldo Kantor, compagno di mille avventure. Cesare Gradi confeziona l’ace del 20-16, piazza dai nove metri il punto successivo e scaglia la bordata del 21-16. Manuele Lucconi, chiamato in causa da posto 4, firma il 25-20.
    SECONDO SET. Nell’intervallo i giovani della Saturnia Roomy, campioni regionali Under 19 e 17, hanno ricevuto applauso del pubblico per i prossimi impegni alle finali nazionali. Non c’è storia comunque nel secondo. Il break iniziale di 6-0 inflitto dal Grottazzolina piega la Sistemia che non riesce più a rientrare nel parziale. Crollano le percentuali in ricezione e in attacco progressivamente. Breuning Rasmus Nielsen si scatena letteralmente. In due set l’opposto marchigiano firma 19 punti con un 76% significativo.
    TERZO SET. Altra storia nel terzo set. Il pubblico fa la differenza. La Sistemia accelera sin dalle prime battute. La partita diventa un’esaltante botta e risposta. Lucconi si regala il lungolinea del 10-9. Zappoli firma l’11 pari. Lottano su ogni palla. Il grande cuore di questa squadra esalta gli appassionati. Straordinario il recupero di Gradi. Nella palla precedente era stato Zito a non risparmiarsi. La Videx Grottazzolina però c’è, vuole agguantare il pari. Il 15-13 di Riccardo Vecchi consente ai marchigiani di andare avanti di due lunghezze per la prima volta nel set. Zappoli, da posto due, mette le cose in chiaro e in battuta suggella la parità (15-15). Cesare Gradi pesca il mani e fuori che tiene la Saturnia in partita (18-19). L’opposto danese Nielsen è però inarrestabile, concluderà con 39 punti la sua partita perfetta.
    QUARTO SET. Il danese non sbaglia un colpo nemmeno nel quarto. La Sistemia accusa il colpo. Smiriglia e Gradi la tengono attaccata alla partita. Focosi mura Frumuselu. La reazione non arriva. Il muro di Mandolini chiude la partita. “Il pubblico è stato straordinario – commenta il presidente Luigi Pulvirenti – a prescindere dall’esito della partita e la vittoria meritata di Grottazzolina. Aver giocato davanti a tremila spettatori è stato davvero emozionante”.
    IL TABELLINO
    Saturnia: Gradi 12, Frumuselu 4, Cottarelli 2, Zappoli 9, Smiriglia 6, Lucconi 16. Zito (L), Maccarrone 0, Di Franco 0. Ne Vintaloro, Andriola, Battaglia. All. Kantor.
    Grottazzolina: Mandolini 8, Cubito 7, Marchiani 2, Vecchi 11, Focosi 9, Nielsen 39. Romiti (L), Cascio 0, Lancini 0. Ne Pison, Perini, Mercuri. All. Ortenzi.
    Arbitri: Giovanni Ciaccio e Antonio Gaetano.
    Set: 25-20, 16-25, 21-25, 16-25. LEGGI TUTTO

  • in

    Avimecc Volley Modica, Giancarlo D’Amico: “Felice di poter portare avanti questo progetto”

    Dopo la conferma da parte della società sono arrivate anche le parole di Giancarlo D’Amico sulla sua conferma al timone del roster dell’Avimecc Volley Modica. L’allenatore lucano ha espresso tutto il suo apprezzamento all’idea di continuare l’avventura a Modica e dare un proseguo al progetto iniziato lo scorso anno. 
    “La riconferma è sempre qualcosa che fa estremamente piacere, viviamo un mondo particolare e avere la possibilità di lavorare ad un progetto a lungo termine è un privilegio ed un piacere. La società ha sicuramente trovato l’entusiasmo di un giovane allenatore che ha tanta voglia di lavorare e quando si sposano determinati intenti bisogna sfruttare quanto più possibile hai in casa, specie considerando che siamo riusciti a creare un ambiente fantastico”.
    La società aveva già spiegato nei giorni scorsi che il rinnovo è stato, praticamente, un gesto naturale, che non ha avuto bisogno di trattative al tavolo: “Confermo che non abbiamo avuto bisogno di vederci e di trattare per il rinnovo. Credo sia stato bello proprio per questo, vuol dire che il matrimonio consumato lo scorso anno è stato un matrimonio fatto per bene. Ovviamente dobbiamo viverlo non come un punto di arrivo ma come un punto di partenza, se così sarà da entrambe le parti allora potremo migliorare e tanto”.
    Sul futuro roster D’Amico specifica come: “Ogni estate è un periodo pesante più che altro per le scelte che bisogna fare e indovinare. Dobbiamo rendere preziosa la stagione scorsa, correggendo gli errori commessi perchè nessuno è perfetto. La strategia sul gruppo è solo quella di poter migliorare la rosa e poter dire la nostra anche il prossimo anno insediandoci in una posizione in classifica importante. Abbiamo dimostrato di essere in grado di far crescere i giovani e di sicuro puntiamo a fare passi importanti per Modica grazie anche alla piazza”.
    Infine tiene a concludere: “Ringrazio il presidente Ezio Aprile, la Ds Manuela Cassibba e il Dg Luca Leocata per la loro fiducia e non vedo l’ora di tornare a vivere una nuova stagione al fianco del mio staff con cui abbiamo costruito tanto e adesso siamo pronti a cogliere i frutti continuando sul percorso iniziato”.  LEGGI TUTTO

  • in

    Tinet è tempo di migrare! In terra d’Abruzzo a giocarsi il match point

    Per il gruppo guidato dal “buon pastore” Dante Boninfante non sarà un’impresa ne scontata ne agevole. Servirà, appunto un’impresa, perchè in casa e con l’acqua alla gola l’Abba Pineto darà il massimo e cercherà di tirar fuori il meglio dai propri campioni. A cominciare dal grande ex Jacob Link che per larghi tratti di Gara 1 è stato pressochè infermabile. Ma tutto il roster affidato a Coach Franco Bertoli è di grandissimo livello. Ed è per questo che i pratesi, per conquistarsi il sogno, devono estrarre gli artigli e giocare una partita memorabile. Come quella già giocata nello stesso impianto il 2 di febbraio in occasione dei Quarti di Finale di Del Monte Coppa Italia quando la Tinet si impose dopo una battaglia terminata al tie break.
    “Essere in vantaggio di una partita è sempre meglio di essere in svantaggio – sottolinea Coach Dante Boninfante – quindi vivremo questa gara con serenità, usando le nostre energie per fornire una buona prestazione. Sarà una gara equilibrata – continua – Pineto venderà cara la pelle e alzerà il livello. Il palazzetto sarà pieno e stracolmo e noi dovremo essere bravi a restare sereni e a non innervosirci. Confido in una buona prestazione dei miei ragazzi.”
    I tifosi della Curva Berto si sono già organizzati e raggiungeranno Pineto con una corriera. Per tutti gli altri l’Amministrazione Comunale di Prata di Pordenone ha messo a disposizione il maxischermo già presente in Piazza Wanda Meyer dove alle 18.00 di domenica verrà proiettata la diretta streaming dell’incontro.
    Diretta streaming che, per i più timidi, sarà visibile anche nell’intimità della propria cameretta sul canale Legavolley.tv. Arbitreranno la gara Marco Pasin di Torino e Marta Mesiano di Bologna

    UFFICIO STAMPA – Mauro Rossato – press@volleyprata.it – 347.6853170
    CREDIT FOTOGRAFICO – Franco Moret LEGGI TUTTO

  • in

    A Catania per l’impresa

    Il secondo atto della finalissima è alle porte, fremono i preparativi e l’attesa, snervante, si fa sempre più sottile. Trasferta nel profondo sud dello stivale con l’obiettivo di riemergere dalle profondità di uno 0-3 che grida ancora vendetta. Una Videx pronta a tutto per ribaltare una serie cominciata in salita, decisa a riscattare il match del PalaGrotta per riportare proprio al PalaGrotta l’ultimo decisivo capitolo della finale promozione.
    Il momento più delicato di tutta la stagione, il vero banco di prova per Vecchi e compagni, chiamati all’impresa in un contesto che sembra remare in direzione esattamente opposta. L’entusiasmo ancora fresco di un 3-0 a domicilio, un palas che si preannuncia bollente e la ferocia di chi sa di avere tra le mani la grande occasione di strappare, davanti al proprio pubblico, il pass per la serie A2; come un predatore di epoche lontane Aci Castello avverte “l’odore del sangue” e brama di infliggere il colpo di grazia all’avversario ferito.
    “Siamo all’inferno adesso, signori miei […] e possiamo rimanerci… oppure aprirci la strada lottando verso la luce.” – Iniziava più o meno così il celeberrimo discorso di coach Tony D’amato (Al Pacino) in una scena cult di “Ogni maledetta domenica” e forse è il modo migliore per inquadrare la situazione in casa Videx, giunta ad un bivio cruciale per il destino della stagione: “Abbiamo delle ottime sensazioni perché vedo in tutta la squadra grande voglia di riscatto dopo la prestazione di domenica – ha dichiarato capitan Riccardo Vecchi –. Non sarà semplice ma siamo consapevoli di ciò che potremo e dovremo dare sul parquet del PalaCatania per ribaltare la serie. Massima concentrazione sul nostro gioco e sangue freddo nei momenti chiave della partita, il risultato di domani passa da qui.”

    Articolo precedenteReggio da urlo: vince gara 2 e con il morale alto va a Cuneo LEGGI TUTTO

  • in

    Nuove norme per la prossima Serie A

    Serie A Credem BancaLe nuove norme per la prossima stagione ratificate dalla FIPAV
    La Fipav ha ratificato, in accordo con le Lega Pallavolo Serie A, le nuove regole che saranno inserite nella Guida Pratica 2022-2023.Di seguito alcuni dei principali punti:
    SuperLega Credem Banca– Confermati i 4 stranieri in campo.– Tra i 4 stranieri ogni squadra potrà tesserare 1 solo atleta per la prossima stagione nato negli anni 2001, 2002, 2003.– Obbligo di partecipazione a un campionato di serie con atleti under.– Obbligo di partecipazione graduale ai campionati giovanili solo con il proprio codice societario.
    Serie A2 Credem Banca– Utilizzo di massimo 2 stranieri nati negli anni ‘99 e precedenti.– Obbligo di partecipazione a un campionato di serie con atleti under e partecipazione graduale ai campionati giovanili solo con il proprio codice societario.
    Serie A3 Credem Banca– Utilizzo di 1 straniero comunitario nato negli anni ’99 e precedenti.– Obbligo di partecipazione a un campionato di serie con atleti under e partecipazione graduale ai campionati giovanili solo con il proprio codice societario.

    Articolo precedenteGRAZIE CEZAR DOUGLASProssimo articolo“Classi a rete”, un’altra annata nelle scuole del territorio per la Emma Villas Aubay Siena LEGGI TUTTO

  • in

    Boninfante e Porro di nuovo Azzurri!

    Grande ed ennesima soddisfazione stagionale per il Volley Prata. E’ giunta ora dalla Federazione la comunicazione che i talenti di Mattia Boninfante e Luca Porro saranno al servizio della Nazionale Italiana Juniores. Il palleggiatore e lo schiacciatore, entrambi classe 2004, hanno beneficiato dell’annata da titolari in Serie A3 e potranno mettere a frutto tutta l’esperienza acquisita anche in maglia azzurra.

    I due gialloblù della Tinet Prata sono stati convocati dallo staff guidato da Matteo Battocchio per un raduno che comprenderà 14 atleti e che si terrà dal 19 al 26 giugno prossimi a Zocca (MO).

    “Siamo orgogliosi di questa chiamata – dichiara il Direttore Sportivo Luciano Sturam – Boninfante e Porro continuano il loro percorso nelle nazionali azzurre e lo fanno in un’annata nella quale hanno avuto grandi soddisfazioni e, allo stesso tempo, le hanno anche regalate a società e tifosi. Merito di un gran lavoro in palestra che ha permesso loro di mantenere elevato il loro standard di gioco e di una scelta tecnica, avallata dalla società che ha dato loro fiducia e la possibilità di fare un’esperienza estremamente qualificante, giocando da protagonisti gare importanti e di alto livello”.

    UFFICIO STAMPA – Mauro Rossato – press@volleyprata.it – 347.6853170
    CREDIT FOTOGRAFICO – Franco Moret

    Articolo precedenteBergamo riparte dal suo condottiero: Gianluca Graziosi ancora in rossoblùProssimo articoloMelgarejo: “Hasta el final!” LEGGI TUTTO

  • in

    Flavio Gulinelli, “Colpito dalla voglia di crescere sempre, l’obiettivo è quello di migliorare, nel solco della tradizione del Banca Macerata Forum”

    Con l’annuncio del nuovo coach sono iniziati i lavori della Med Store Tunit per la prossima stagione. Dopo la corsa di quest’anno conclusa in Semifinale di Play Off, c’è tanta voglia di ripartire con entusiasmo e convinzione di potersi migliorare e a conferma di questi propositi è arrivato Flavio Gulinelli, allenatore di lungo corso. Ha lavorato in Italia e nel mondo, alternando panchine prestigiose nei club e alla guida di nazionali come importanti, oggi arriva dai campionati disputati con la BCC Castellana Grotte in Serie A2.
    Inizia l’avventura con la Med Store Tunit Macerata ma come è nata quest’opportunità e cosa ti ha convinto dell’offerta biancorossa? “È una collaborazione che si è creata fortuitamente, almeno all’inizio”, racconta il coach Flavio Gulinelli, “Avevo interrotto il mio rapporto con Castellana Grotte e parlando con un procuratore di mia conoscenza mi ha avvisato della possibilità di incontrare la dirigenza della Pallavolo Macerata. Ho quindi avuto modo di parlare con il Direttore Sportivo Riccardo Modico e poi con il resto dei dirigenti. Ci siamo piaciuti e la società mi ha dato modo di conoscere la squadra, vedere da vicino il lavoro dei ragazzi e dello Staff, respirare l’ambiente biancorosso. Da ora mi prendo le responsabilità della prima squadra, spero di poter aiutare anche nel settore giovanile dove so che è stato fatto un lavoro importante in questi anni. Del progetto Pallavolo Macerata mi ha colpito la volontà di crescere sempre, fare ogni anno uno step in più; sarà quindi questo l’obiettivo di partenza della prossima stagione, continuare a migliorarci e non è mai facile a questi livelli però sappiamo che la base c’è: il campionato scorso si è chiuso in Semifinale ma è mancato poco per raggiungere l’ultimo turno, poi i fattori che influenzano una stagione sono tanti quindi ci prefissiamo l’obiettivo generale di alzare il livello della nostra pallavolo. Devo poi citare il Banca Macerata Forum, ha sicuramente condizionato la mia scelta di lavorare qui: è un palazzetto che ha un grande significato sentimentale per me, ci ho giocato tante volte da avversario senza mai riuscire a vincere, spero di invertire da subito questo trend! È un luogo in cui si è fatta la storia della pallavolo. Inoltre è una struttura dal valore importante, permette di lavorare bene e offre tante risorse”.  Hai avuto modo di conoscere l’ambiente nelle settimane che hanno chiuso lo scorso campionato, osservando da vicino  la squadra e lo Staff, avrai lavorerai con alcuni dei ragazzi più giovani guidandoli alle Junior League, “È stato di aiuto questo periodo di studio, ho visto uno Staff che lavora molto bene e credo si possano sviluppare nuove idee insieme, anche per quanto riguarda la squadra. Stiamo già parlando con il DS Modica e siamo a lavoro per costruire la Med Store Tunit Macerata 2022/2023. Vogliamo conquistarci l’accesso tra le final eight della Junior League, sarebbe un’ottima occasione per far crescere i ragazzi, dovremo prima superare la sfida contro la Vigilar Fano: venerdì 27 giocheremo la gara d’andata in trasferta”. A proposito di giovani, citavi la Volley Academy Macerata, “Come coach della prima squadra vorrei poter dare una mano anche al settore giovanile, collaborare con gli allenatori dell’Academy per quanto riguarda gli aspetti tecnici dei ragazzi. So che la Pallavolo Macerata ci tiene particolarmente ai suoi ragazzi e confido che l’Academy possa dare i suoi frutti proseguendo a lavorare per crescere, è un aiuto anche per la prima squadra oltre che per il movimento pallavolistico”. LEGGI TUTTO