consigliato per te

  • in

    Tiziana Veglia torna a Brescia con un nuovo ruolo: sarà consulente per il marketing

    Di Redazione Il legame tra Volley Millenium Brescia e Tiziana Veglia si conferma speciale, anche oltre la pallavolo giocata: a pochi mesi dalla scelta di appendere le ginocchiere al chiodo, una delle “Leonesse” più amate nella storia della società torna a vestire i colori bresciani. Lo farà in una nuova veste, quella di consulente per il marketing, affiancando il team di Millenium su progetti specifici. “La Millenium per me è una seconda casa, se non addirittura la prima – commenta Tiziana – e lo dimostra il fatto che ho scelto di trasferirmi qui vicino non solo per necessità lavorative, ma anche perché negli anni il legame si è sempre più rafforzato, facendomi sentire parte di qualcosa“. L’ex centrale spiega che il suo non è un addio alla pallavolo: “La forza della famiglia Millenium è proprio questa, quando ne entri a far parte difficilmente te ne vai! La mia scelta di smettere è stata dettata da tanti motivi, ma tra questi non rientra il volersi distaccare del mondo della pallavolo. Per questioni caratteriali non mi sono mai vista bene come allenatrice, e ammetto che non mi piacerebbe, ma avere la possibilità di continuare da dietro le quinte un percorso di crescita con Millenium per me è grande motivo di orgoglio e un forte stimolo. Per tutto quello che c’è stato e per quello che ci sarà – sempre sperando di essere all’altezza delle aspettative – vorrei ringraziare la famiglia Catania che mi ha accolta anni fa, e con cui ho condiviso parte delle più belle pagine della mia carriera!“. Le prossime pagine non sono ancora scritte, ma la certezza per i tifosi bresciani è che torneranno a vedere Veglia in divisa Millenium: “Non so cosa il destino ha scelto per il mio futuro, probabilmente non ho ancora realizzato che ad agosto non rimetterò più scarpe e ginocchiere, ma per ora ho solo voglia di riprendere in mano la mia vita e di mettere tutta me stessa nel lavoro! Sono quasi sicura che la ‘vita vera’ non funzioni molto diversamente da quella sportiva, quando si da il massimo e si lavora sodo le soddisfazioni arrivano. E io sono pronta a farlo!“ “Per noi è un grande piacere riabbracciare Tiziana nella nostra famiglia – commenta il general manager Emanuele Catania – penso che la notizia del suo ritiro dalla pallavolo giocata sia un vero peccato, ma conosciamo bene le sue potenzialità anche al di fuori del rettangolo di gioco. ‘Titti’ si è sempre distinta per intelligenza e attenzione ai dettagli, capacità organizzative e creatività. Tutte caratteristiche che sta impiegando nel suo attuale lavoro. Ci è sembrato naturale chiederle un coinvolgimento a livello di consulenza e siamo lieti che abbia accettato compatibilmente con i suoi impegni lavorativi primari e mentre porta a termine il suo percorso di laurea“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Omag-MT, novità nello staff: ecco Federica Colabufalo e Riccardo Romani

    Di Redazione Due nuove figure nello staff tecnico della Omag-MT San Giovanni in Marignano: la preparatrice atletica per la prossima stagione sarà Federica Colabufalo. Di Marciano di Romagna, professione personal trainer, Federica si occupa di recupero post traumatico e posturale; nelle ultime due stagioni ha collaborato con il Team Volley80 di Gabicce Mare insieme a coach Luca Giulianelli. “Ringrazio la società per la fiducia che mi è stata accordata – commenta Colabufalo – e sono onorata e felice di fare parte di questa famiglia, che è un vanto per tutta la nostra riviera e non solo. Metterò impegno, entusiasmo e tutte le mie conoscenze a disposizione della squadra e del coach, grazie anche al supporto da remoto di Niccolò Caldari, mio maestro pallavolistico“. A collaborare con Alessandro Zanchi ed Enrico Barbolini ci sarà anche Riccardo Romani, in qualità di scoutman. Il pesarese, ex giocatore di pallavolo nella G.S. Montesi di Pesaro dal 1992 al 1997, è tornato nel mondo del volley come dirigente ed è stato il responsabile dei gruppi giovanili femminili della Robursport dal 2001 al 2008. Con Riccardo Marchesi ha conquistato la promozione in Serie C; ha avuto la possibilità, inoltre, di interagire con Angelo Vercesi e Ze Roberto. Finalista nel campionato nazionale Under 17 come secondo di Roberta Romagnoli, è stato aiuto allenatore nel Cattolica Volley con Pierpaolo Pasini nel 2016. Nel 2019-2020 ha iniziato la carriera di scoutman in B1 a Vallefoglia ed allo stesso tempo ha conquistato la prima divisione femminile con la Rovelli Morciano. Ha proseguito nel 2020-2021 come scoutman in A2 con la Megabox Vallefoglia, con la quale ha conquistato la promozione. Nella scorsa stagione l’esperienza in serie A1, sempre in biancoverde. “Dopo un triennio di esperienze a Vallefoglia – dice Romani – sono lieto di essere stato chiamato a lavorare in A2 alla Consolini Volley dal presidente Manconi e dal tecnico Barbolini. Spero di consolidare il mio know how in questa importante piazza nazionale e di imparare molto dall’allenatore, che so essere molto competente, in particolare con le giovani, avendolo visto in azione a Sassuolo“. La società romagnola rivolge nel suo comunicato “un grazie speciale e un in bocca al lupo” a Mattia Minelli, che ha ricoperto entrambi i ruoli di scoutman e preparatore atletico nelle ultime due stagioni. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    L’Anthea Vicenza torna subito in A2: “Stesso entusiasmo, ma più esperienza”

    Di Redazione Lo avevano dichiarato i massimi dirigenti del club all’indomani dell’amara retrocessione in B1, decretata dal peggior quoziente set poco meno di due mesi fa: l’Anthea Vicenza avrebbe fatto di tutto per tornare subito in Serie A2 femminile. Promessa mantenuta: oggi la società veneta ha annunciato la sua partecipazione al secondo campionato nazionale anche per la prossima stagione (previa approvazione da parte degli organi competenti). Il comunicato del club non lo esplicita, ma il titolo sportivo arriva proprio dalla squadra che aveva “bruciato” le vicentine sul filo di lana nella Pool Salvezza: la Seap Dalli Cardillo Aragona, che ha deciso di rinunciare alla categoria. Il nuovo viaggio di Vicenza in A2 sarà ricco di novità: la prima, già annunciata, è quella del tecnico Ivan Iosi, che riceve il testimone da Luca Chiappini. Sul versante roster, per il momento diversi saluti delle protagoniste della scorsa stagione, con il direttore sportivo Mariella Cavallaro impegnata nella costruzione della nuova rosa. “Siamo molto contenti – afferma il presidente di Vicenza Volley, Andrea Ostuzzi – ci stiamo preparando a vivere nuovamente l’avventura in Serie A, dove arriviamo con lo stesso entusiasmo ma con un anno di esperienza in più, con competenze acquisite strada facendo nella nostra prima stagione d’esordio in categoria e anche imparando dagli errori commessi“. “Disputare nuovamente l’A2 in una città come Vicenza, dalla grande tradizione pallavolistica femminile – aggiunge Ostuzzi – permette non solo di dar continuità al nostro progetto intrapreso sei anni fa, ma anche di valorizzarlo ulteriormente, visto anche il grande interesse e il forte supporto di tanti imprenditori e realtà del territorio che sono al nostro fianco. Sono certo che il nostro entusiasmo sia contagioso e sono sicuro porti a una grande partecipazione di pubblico a sostenere le nostre ragazze nella prossima stagione“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Trentino Volley, ecco lo staff della A2 femminile: c’è anche Nadia Centoni

    Di Redazione Giovane, professionale e motivato. Si potrebbe definire così lo staff tecnico del settore femminile di Trentino Volley, che a partire da metà agosto lavorerà fianco a fianco con Stefano Saja, il nuovo allenatore del club di via Trener per il prossimo campionato di Serie A2 femminile.  Il braccio destro di Saja, ovvero il vice allenatore, sarà Milo Piccinini. Nato a Modena nel 1976 ma trasferitosi in Trentino da quasi dieci anni, ha iniziato ad allenare nel 1997 nella squadra del suo paese, Nonantola, per poi proseguire il suo percorso in panchina in diverse società emiliane. Giunto in Trentino nel 2014, entra nello staff di Trentino Rosa e ricopre i ruoli di assistente allenatore prima e vice allenatore poi, rivelandosi una preziosa spalla dei tecnici Negro e Bertini. Nel suo palmares può vantare la Coppa Italia di A2 e la promozione in A1. Nell’ultima stagione ha allenato, oltre alla Trentino Rosa, anche la Pallavolo Trento Bolghera, ottenendo la promozione dalla C alla B2. La preparazione atletica di Trentino Volley si tingerà invece di azzurro: sono infatti ben 315 le presenze in Nazionale collezionate nella sua lunga e brillante carriera da giocatrice da Nadia Centoni, pronta a curare nei minimi dettagli i muscoli delle gialloblù. Terminata la carriera da atleta, impreziosita da diverse esperienze all’estero in Turchia e soprattutto in Francia (dove ha conquistato 7 Campionati e 8 Coppe) e dalla partecipazione con la maglia azzurra a tre Olimpiadi, tre Mondiali e due Campionati Europei, Centoni ha intrapreso la carriera di preparatore quattro anni fa al Bisonte Firenze, in A1 femminile, rimanendo in forza alla società toscana fino alla scorsa stagione. Da alcuni anni l’ex opposta azzurra collabora inoltre con le nazionali giovanili e a fine luglio seguirà le ragazze dell’Italia Under 16 nei Campionati Europei in programma a Chianciano.  Il ruolo di team manager sarà ricoperto da Serena Avi. Vera e propria bandiera di Trentino Rosa, ha fatto parte della società trentina per moltissime stagioni nelle vesti di vice allenatore, dalla Serie B1 fino alla Serie A1 nel 2020-2021. Tra i suoi successi più importanti, oltre all’approdo nella massima serie, figurano la Coppa Italia di A2 (2020) e la Coppa Italia di B1 (2014). Lo scorso anno ha lavorato al Centro Qualificazione Regionale come selezionatore della rappresentativa femminile.  Ismaele Pertile sarà lo scoutman di Trentino Volley, ruolo che nelle ultime dieci stagioni ha ricoperto nello staff tecnico della Trentino Rosa, partecipando alla scalata dalla Serie B fino alla massima serie. Veronese, classe 1987, ha intrapreso il suo percorso di addetto ai numeri e alle statistiche nelle giovanili di Verona Volley, transitando poi da San Bonifacio prima di approdare a Trento.  A curare e rinforzare muscoli e articolazioni delle atlete gialloblù ci penserà Davide Gelmi, osteopata e fisioterapista alla sua prima stagione in seno alla società di via Trener. Negli ultimi anni Gelmi, bresciano classe 1991, ha lavorato nella Germani Pallacanestro Brescia (club di serie A) ricoprendo i ruoli di osteopata ed assistente fisioterapista. “È uno staff che vuole offrire in parte continuità con la passata gestione di Trentino Rosa e in parte rinnovamento e professionalità – spiega Duccio Ripasarti, direttore sportivo del settore femminile -. Milo Piccinini, Serena Avi e Ismaele Pertile sono reduci dai rispettivi percorsi con Trentino Rosa; a loro andranno ad aggiungersi Nadia Centoni, un valore aggiunto grazie anche al suo passato da giocatrice, e il fisioterapista Davide Gelmi, un profilo giovane ma che vanta già esperienze importanti. Questo sarà uno staff che, di fatto, lavorerà a tempo pieno per supportare costantemente la squadra; una scelta fortemente voluta per rendere più professionale e performante l’intero contesto“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Bracci non si nasconde: “L’ambizione è di portare un giorno Marsala in A1”

    Di Redazione Il nuovo inizio di Marco Bracci in qualità di capoallenatore della Sigel Marsala parte dai locali dell’Aeroporto “Vincenzo Florio” per la convocazione di una conferenza stampa di presentazione ad-hoc. “Oggi sono qui perchè mi sono sentito voluto dalla dirigenza che mi ha dimostrato stima. Non mi nascondo: con la Sigel Marsala un giorno l’ambizione è di centrare la promozione in A1. Non conosco il vocabolo “appagato”. Se vi recaste a casa mia non troverete la benchè minima presenza di medaglie, cimeli e coppe. Nella mia vita sportiva è sempre contato guardare avanti, al giorno dopo. Quello che ho conquistato da giocatore, e sono uno che ha vinto molto con club e Nazionale, rappresenta qualcosa di lontano. Ho trovato, fin dal momento del mio arrivo a dicembre 2021, persone in società molto serie, dedite al lavoro, competenti di pallavolo“.  Sulla scelta del preparatore atletico ricaduta su Falsetti: “Non ho mai avuto dubbi nello scegliere prof. Andrea Falsetti dopo che mi è stata rivolta la domanda dalla Società. Andrea è un amico di vecchia data che nell’esperienza di Firenze mi aveva accompagnato“.  Infine un monito e una promessa: “Alcune tra le più giovani che hanno firmato per la Società dovranno dimostrare che la maglia della Sigel andrà meritata e sudata. Le nuove formule del torneo differiscono da quelle dell’ultima annata. Meno squadre che potranno classificarsi alla Pool Promozione, più posti per lottare per non retrocedere. Ogni partita, dalla prima all’ultima, sarà importante per non perdere terreno sulle avversarie. Scenderemo in campo sempre con il coltello tra i denti. Tireremo le somme alla fine“. Al termine del suo intervento, poi, Bracci ha avuto il lasciapassare dalla società di svelare i primi nomi tra i nuovi arrivi, con Chiara Ghibaudo cl. 2003 e Giulia Orlandi cl. 2004, entrambe palleggiatrici. L’allenatore, infine, sarà ospite dell’estate 2022 della Scuola di Pallavolo Anderlini. Noto da sempre l’impegno che ha dedicato ai giovani nel passato anche all’interno dei quadri tecnici della Federazione, da domenica 26 giugno “Bracco” si recherà a Sestola (Modena) per ricoprire da direttore tecnico i turni degli Special Camp 1 e 2. Una mansione quella di direttore tecnico alla quale è chiamato per la quarta estate consecutiva. Le date: dal 26/06 al 02/07 e ultimo step dal 03/07 fino al 09/07. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    8mila euro per 80 ace: Brescia fa del bene al Gruppo Cinofili Leonessa

    Di Redazione Martedì 21 giugno si è tenuta la piccola cerimonia per la consegna della somma raccolta dalla Banca Valsabbina Millenium Brescia nell’ambito della campagna 2021-2022 di “Ace For The Cure“. A fronte della cifra record di ben 80 ace casalinghi realizzati dalle atlete della squadra bresciana, il title sponsor ha donato 8mila euro per sostenere le attività del Gruppo Cinofili Leonessa Protezione Civile di Brescia, consentendo di coprire in particolare le spese vive necessarie allo svolgimento delle attività dei volontari. All’appuntamento con la consegna del classico maxi-assegno presso la sede di via Rose a Brescia erano presenti Ruggero Valli, responsabile comunicazione di Banca Valsabbina, alcuni volontari del Gruppo Cinofili Leonessa con il referente Giuseppe Spalenza, una delegazione del Volley Millenium Brescia con i direttori generali Lucrezia Catania ed Emanuele Catania e il team manager Paolo Biasin. “Questa è un’iniziativa che fa bene al cuore e al territorio – ha commentato Emanuele Catania – grazie a Banca Valsabbina sosteniamo i volontari che lavorano nel bresciano e non solo: ricordiamo le loro gesta in occasione di eventi drammatici come terremoti e alluvioni su tutto il territorio italiano. Noi non dimentichiamo però il loro contributo quotidiano nell’aiutare le famiglie in difficoltà“. Recentemente l’apporto del Gruppo Cinofili Leonessa Protezione Civile di Brescia è stato fondamentale sia durante l’emergenza pandemica sia con l’accoglienza ai profughi ucraini. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    A2 F.: Ciao Ravenna, il titolo sportivo al Sant’Elia

    MODENA – L’Olimpia Teodora Ravenna saluta la serie A2 e cede il titolo sportivo all’Assitec Sant’elia che così evita la retrocessione e resta aggrappata alla serie A2 femminile anche nella stagione 2022/2023.Il club romagnolo riparte dalla B1 femminile mentre la società frusinate della presidente Silvia Parente riparte dall’A2. Sostieni Volleyball.it Articolo precedenteTrento: Programmazione. Tre anni […] LEGGI TUTTO