consigliato per te

  • in

    Mattia Gottardo approda a Reggio Emilia: “Arrivo in un gruppo interessante, potrà dire la sua”

    Dopo quattro anni di SuperLega ed un anno in Serie A2 a Cuneo, il giovane Mattia Gottardo sceglie la Conad Reggio Emilia per la sua prossima stagione.

    Lo schiacciatore veneto classe 2001 ha dimostrato grande carattere con la Puliservice Acqua San Bernardo Cuneo; il giovane è infatti entrato in campo nei momenti di difficoltà trovando il suo spazio in campionato tanto da farsi notare da coach Fanuli che lo ha scelto per la sua prossima rosa: “⁠Mi hanno parlato molto bene di Fabio, – dice Gottardo – dopo aver parlato con lui un paio di volte, mi è sembrato un allenatore con le idee chiare sul lavoro da fare in palestra. Per quanto riguarda la squadra mi sembra un gruppo interessante, che potrà dire la sua in un campionato molto difficile e complicato”.

    Gottardo, nonostante la giovane età, ha già tanta esperienza alle spalle: “Sicuramente cercherò di dare il massimo per essere d’aiuto alla squadra, in modo particolare dando il mio contributo con le qualità che mi contraddistinguono. L’obiettivo è quello di fare un bel campionato sia da un punto di vista collettivo che personale, cercando di toglierci qualche soddisfazione”.

    (fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Capitan Dutto resta al Volley Savigliano: “Coach Bulleri porterà nuovi stimoli”

    Il Volley Savigliano è lieto di annunciare la prima conferma nel roster per la stagione sportiva 2024/25. È quella di capitan Francesco Dutto, che ha scelto di sposare nuovamente il progetto biancoblu e sarà ancora uno dei centrali a disposizione di coach Bulleri.

    Classe 1991, “Ciccio” è cresciuto nelle giovanili dell’allora Bre Banca Lannutti Cuneo. Centrale di ruolo, debuttò tra i grandi a Corigliano, nella Serie A2 2011/12. Da lì, un percorso lungo un decennio, tra Cagliari (B1), Fossano (B1, B2 e Serie B), il ritorno a Cuneo nella Serie A2 2018/19 e, dal 2019, Savigliano, con cui ha conquistato la promozione in Serie A3, per poi stabilizzarsi in categoria. Per il numero 17, alto 197 centimetri, 153 punti nell’ultima annata, in cui è stato leader carismatico di un gruppo in grado di raggiungere il punto più alto della storia della pallavolo saviglianese.

    Il capitano biancoblu spiega cosa lo ha spinto a restare ancora: “In primis il legame umano che si è creato con questa squadra, con la società e il suo progetto, ma anche con la città. È sempre entusiasmante essere qui, e anche quest’anno ci sono ottimi propositi. Il gruppo è fondamentale e so che lo zoccolo duro rimarrà. Tutti questi aspetti messi insieme mi hanno spinto a restare. L’arrivo di coach Bulleri? Ci porterà stimoli nuovi e non vedo l’ora di ripartire. Quando si cambia si migliora, quando si sta fermi invece si rischia di non crescere più. Credo che il nuovo coach potrà darci nuovo entusiasmo e nuovi stimoli. Ho 33 anni e avere qualcuno che ti sprona a trovare nuove ambizioni è molto importante”. 

    Tutta la società saviglianese augura al capitano di togliersi tante altre soddisfazioni in biancoblu, proprio come accaduto nelle ultime annate.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    La centrale Bartolini murerà per Perugia per la terza stagione consecutiva

    Altra conferma per la Bartoccini Fortinfissi Perugia in vista della prossima stagione. Dopo gli annunci delle permanenze di Imma Sirressi, Asia Cogliandro e Maria Irene Ricci, arriva anche quello di Benedetta Bartolini. La centrale di Cecina vestirà per il terzo anno consecutivo la maglia delle Black Angels.

    “Sono ovviamente felicissima del fatto che il club abbia voluto continuare a puntare su di me – dice la centrale –. Sono contenta di rimanere ancora a Perugia. Qui ho vissuto un primo anno difficile, poi però è arrivata la stagione del riscatto. La prossima, continuando su questa crescita positiva, spero possa essere una stagione di conferma e miglioramento”. 

    Benedetta fa poi il punto in vista del prossimo torneo di A1: “Ripartiremo con una buona base del roster dell’anno scorso e questo è importante, perché dovremo aiutare le nuove ragazze a fare gruppo nella maniera più veloce possibile. Alcune delle nuove compagne non le conosco, ma tutti me ne hanno parlato molto bene. Ho avuto invece modo di conoscere Adelina (Ungureanu, ndr). È una ragazza d’oro e soprattutto ho già passato quello che lei sta passando ora. Il suo infortunio al ginocchio è molto simile a quello che ho subito io e ho voluto subito parlarci per cercare di stimolarla nel suo percorso di recupero”. 

    Sull’obiettivo della Bartoccini Fortinfissi Perugia nel prossimo campionato, Bartolini dice di non volere voli pindarici ma nemmeno un eccessivo senso di umiltà: “Non mi piace parlare solo di salvezza, noi vogliamo battagliare in ogni partita cercando di dare fastidio a tutti, anche alle big del campionato. Non voglio dichiarare obiettivi palesemente troppo ambiziosi, ma non voglio nemmeno sminuire troppo la squadra parlando di una semplice salvezza. L’A1 è molto difficile, ma abbiamo le carte in regola per fare un buon campionato”. 

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Prata si tiene stretto Terpin: “Metteremo i bastoni tra le ruote a tutti”

    Jernej Terpin è uno dei giocatori più continui ed efficaci dell’intera Serie A2 e la costruzione di una squadra che emozionerà il PalaPrata non poteva che partire dalla sua riconferma. D’altronde per tutta la stagione lo schiacciatore goriziano ha rappresentato una sicurezza alla quale spesso e volentieri Alberini e Bellanova si sono affidati nei momenti decisivi. Per non parlare del lavoro oscuro, ma preziosissimo svolto in seconda linea nei fondamentali di ricezione e difesa.

    “Siamo reduci da una stagione molto lunga, caratterizzata da tanti alti e bassi – commenta JJ all’atto del rinnovo – però non possiamo che ritenerla positiva considerando che, come sottolineato anche dal presidente Vecchies, abbiamo centrato tutti gli obiettivi che ci eravamo posti ad inizio stagione. E credo che tutti noi, dal primo all’ultimo, grazie al grande lavoro svolto, siamo migliorati anche tecnicamente rispetto a come abbiamo iniziato la stagione. E questo non è un fattore secondario e questo è accaduto perché tutto lo staff, compreso quello atletico e fisioterapico ha fatto un lavoro eccellente”.

    Staff che però sarà rinnovato in parte con l’arrivo di Mario Di Pietro. “Ci siamo parlati qualche giorno fa. Mi è piaciuto perché mi sono sentito immediatamente coinvolto ed è stata una piacevole chiacchierata sulla reciproca filosofia pallavolistica, con un confronto sulle idee che poi vedremo di implementare sul campo. “

    “Cosa mi aspetto dalla prossima stagione? Un campionato tosto, forse ancora più difficile e di alto livello rispetto a quello di quest’anno, che già non scherzava. Vedo già squadre molto forti e candidate alla vittoria come Catania, Cuneo e Brescia. Noi ci candidiamo a mettere i bastoni tra le ruote a questi team. Ci sarà da lavorare tanto perché forse al momento non siamo così forti come si prospettano loro. Dalla nostra parte avremo ottime qualità e anche meno pressione perché non ci sentiamo obbligati a vincere il campionato a tutti i costi”.

    C’è qualcosa che ti ha sorpreso o entusiasmato quest’anno a Prata? “Non ho avuto una carriera lunghissima, ma ho visto parecchie società. E Prata è un club veramente molto organizzato, molto professionale e questo è un vantaggio perché permette di costruire con gradualità i risultati, potendo contare su una struttura solida. Una struttura che può veramente portare alla Superlega. E poi c’è il paese. Tranquillo, ma che ti fa sentire bene come a casa”.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Agata Tellone è il nuovo libero di Offanengo: “Bello sentirsi voluti con decisione da una società”

    Sarà Agata Tellone a dirigere in campo la seconda linea della Trasporti Pietro Bressan in A2 femminile. Il Volley Offanengo dà il benvenuto al libero classe 2002, proveniente dalla Lpm Bam Mondovì con cui ha sfidato le neroverdi nella scorsa stagione.

    Nata il 4 gennaio 2002 a Piacenza, Agata (alta un metro e 65 centimetri) è originaria del paese di San Polo, in Valnure, e si appresta a vivere il suo quarto anno in A2 dopo il biennio a Martignacco e la già citata scorsa stagione a Mondovì. In precedenza, la carriera iniziata con i primi passi a Rivergaro prima di vivere diverse esperienze giovanili culminate con la maglia di Novara, conquistando la promozione dalla B1 all’A2.

    “Agata – le parole del direttore generale del Volley Offanengo Stefano Condina – è un libero di valore, esperto in questa categoria che l’ha sempre vista tra le prime nel proprio ruolo. L’avevo cercata anche nella precedente stagione e finalmente sono riuscito a portarla in neroverde. Il suo ruolo è importante nella pallavolo moderna e fondamentale nell’allestimento di una squadra. Agata mi dà le garanzie che cercavo e sono felice di averla nel nostro progetto. Benvenuta a Offanengo”.

    “Mi ha colpito molto – afferma Agata Tellone – l’interesse avuto nei miei confronti, è bello sentirsi voluti con decisione da una società perché testimonia quanto ci tengano. Mi è piaciuto il percorso fatto in questi anni da Offanengo, capace di crescere sensibilmente pur essendo da poco in serie A ed essere molto ambiziosa. Inoltre, mi fa piacere essere vicino a casa dopo tanti anni. Le mie caratteristiche? Penso di essere una giocatrice carismatica in campo, il mio fondamentale preferito è la difesa; cercherò di migliorare in ricezione, che è un po’ il “pallino” di tutti i liberi. Inoltre, c’è sempre da crescere nella lettura e nella velocità di gioco, anche perché il livello si alza sempre di più e bisogna adeguarsi”.

    (fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Valeria Battista è il secondo colpo di mercato di Macerata

    Valeria Battista è il secondo colpo di mercato in entrata della CBF Balducci HR Macerata. Il Club arancionero comunica di aver raggiunto l’accordo con la forte giocatrice lombarda per la stagione 2024/25, con opzione di rinnovo per il 2025/26. L’arrivo di Valeria Battista, atleta nata nel 2001 per 179 cm di altezza che gioca nel ruolo di schiacciatrice ma può ricoprire anche quello di opposta, è uno dei tasselli fondamentali nella costruzione della nuova CBF Balducci HR targata Lionetti: classe e potenza della bergamasca, che può vantare nel suo curriculum sportivo anche importanti esperienze in Serie A1 e con la maglia delle Nazionali giovanili, saranno a disposizione del neo tecnico arancionero.

    Valeria Battista ha scelto di proseguire la sua carriera a Macerata dopo l’ultima stagione 2023/24 disputata ai vertici con Messina, rivelandosi ancora una volta tra le migliori schiacciatrici della Serie A2. Cresciuta nelle giovanili del Volley Bergamo giocando nei campionati di B1 e B2, la neo arancionera arriva in Serie A1 con il Club bergamasco già nella stagione 2016/17 a soli 16 anni, restando nella prima squadra rossoblù anche nel 2017/18. A seguire l’esperienza nel massimo campionato 2018/19 con il Club Italia, prima delle altre due annate vissute in A2 in Veneto a Montecchio Maggiore dal 2019 al 2021. Poi il ritorno in A1, stavolta con la UYBA Busto Arsizio dal 2021 al 2023, trovando tra l’altro come compagna di squadra l’attuale direttore operativo della CBF Balducci HR, Lucia Bosetti.

    Passando al capitolo Nazionali, Valeria Battista ha vestito la maglia azzurra con le Under 18, 19 e 20, ottenendo traguardi significativi come l’oro ai Mondiali U18 del 2017, altro oro agli Europei U19 del 2018 in cui ha anche conquistato il titolo di MVP del torneo, poi gli argenti agli Europei U18 (2017) e ai Mondiali U20 (2019).

    “Sono contentissima di iniziare questa nuova avventura alla CBF Balducci HR – dice la neo schiacciatrice arancionera Valeria Battista – Fin dalla prima chiacchierata con il coach Valerio Lionetti sono rimasta colpita dall’entusiasmo e dalle ambizioni per la prossima stagione, che sicuramente permetterà di togliere tante soddisfazioni sia alla squadra sia a me personalmente. Il mio nuovo Club e io abbiamo gli stessi obiettivi in comune, c’è un progetto di crescita solido e condiviso, quindi ho deciso di intraprendere questo nuovo percorso insieme alla CBF Balducci HR. Sono pronta e carica per dare tutto il mio meglio per la maglia di Macerata. Posso concludere dicendo che, semplicemente, non vedo l’ora di cominciare!”

    (fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Giulio Pinali firma per Cuneo: “A2 da titolare sognando l’Olimpiade”

    Il primo innesto nel roster della Serie A2 del Cuneo Volley è Giulio Pinali, Opposto classe 1997 in arrivo da Modena Volley. Campione del Mondo in carica con la Nazionale italiana è stato anche Campione Europeo, sempre con la maglia azzurra, nel 2021. 

    Il giocatore bolognese ha già fatto una visita cuneese al volo nelle scorse settimane ed è entrato al Palazzetto di Cuneo rilasciando le prime dichiarazioni.

    “Me ne hanno parlato molto i vari compagni, ex Cuneo o passati da avversari, di quanto sia emozionante entrare in questo palazzetto, ora posso dire che è proprio così. Non vedo l’ora di iniziare a lavorare qua dentro insieme alla squadra e lo staff. Ho deciso di venire a Cuneo e di disputare la stagione in A2 da titolare per mettermi alla prova e perché ho voglia di giocare e provare a essere protagonista. Ho già avuto modo di parlare con coach Battocchio sia telefonicamente che dal vivo. Siamo entrambi entusiasti di iniziare questa avventura insieme e sono certo che potremo aiutarci tanto a vicenda”.

    “Nazionale? Mi piacerebbe ovviamente poter essere parte della Nazionale e anche protagonista se possibile per poter andare alle Olimpiadi”.

    Infine un riferimento al pubblico e al mondo biancoblù. “Non vedo l’ora di cominciare questa avventura insieme e spero di poter portare entusiasmo al movimento e a tutti“.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Caprara porta alla UYBA un’altra fedelissima, la centrale Skyy Howard

    ” Sono entusiasta di ritrovare il coach: ha fatto un lavoro straordinario l’anno scorso. È un grande allenatore e spero di continuare a imparare da lui”. Si presenta così Skyy Howard, nata a Dallas il 25 giugno del 2001 e da qualche giorno giocatrice della Uyba Busto Arsizio.

    Centrale, 191 centimetri, Skyy arriva dal CSO Voluntari, la squadra che guidata da Caprara ha vinto il massimo campionato rumeno. Il nuovo coach delle “Farfalle” ha dato incarico al direttore sportivo Carmelo Borruto di assicurarsi le prestazioni di una giocatrice che risponde perfettamente all’identikit di chi Caprara vorrà vedere in campo, di biancorosso vestita.

    Nata pallavolisticamente prima con North Caroline University e poi con Colorado University, Skyy Howard un anno dopo lo sbarco in Europa, prepara con grande entusiasmo quello nel campionato italiano: “Non vedo l’ora di arrivare a Busto – dice – e di giocare per la Uyba. Ho sentito dire che è tutto magnifico: la squadra, l’organizzazione e la città, Voglio godermi questa esperienza. Non vedo l’ora di incontrare e conoscere le mie compagne di squadra. Con loro voglio creare una “connessione” dentro e fuori dal campo”.

    Pronta per il campionato italiano?

    “Ho sempre desiderato giocare in Italia, è un sogno che diventa realtà per me. Sono solo al secondo anno della mia carriera ma giocare il campionato italiano è lo sprone per entrare in campo con più determinazione  e giocare meglio”.

    Con quali ambizioni arrivi a Busto Arsizio?

    “Voglio solo che la squadra vinca e, per questo, voglio iniziare al più presto a giocare con le mie compagne e dimostrare di essere competitiva”.

    Chi è, in campo e fuori, Skyy Howard?

    “Una ragazza entusiasta di arrivare in una nuova città e in un nuovo stato. Sono emozionata e grata per questa opportunità”.

    La Uyba ha tifosi molto appassionati: cosa vuoi dire loro?

    “Non vedo l’ora di arrivare in palestra, conoscere tutti i fans e vedere quale tipo di atmosfera posso portare. Amo il tifo coinvolgente e rumoroso dei tifosi. Ragazzi, non vedo l’ora di giocare per ognuno di voi, per questo progetto e con ragazze fantastiche: sarà una stagione incredibile”.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO