consigliato per te

  • in

    Chieri riparte da Trento: “Ci aspetta una partita tirata e dura”

    Smaltite le fatiche della semifinale d’andata di CEV Cup, la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 si rituffa nel campionato. L’appuntamento che l’attende è la trasferta alla ilT Quotidiano Arena contro l’Itas Trentino, gara valida per l’ottava giornata di ritorno della Serie A1 Tigotà. Si gioca domenica 25 febbraio con fischio d’inizio alle 17.

    Rispetto alla gara d’andata vinta 3-1 al PalaFenera, le biancoblù trovano una squadra rinnovata, a partire dalla guida tecnica dove non c’è più Marco Sinibaldi ma l’ex commissario tecnico azzurro Davide Mazzanti, di cui Giulio Cesare Bregoli è stato a lungo braccio destro sia in club sia in nazionale. Reduci dalla vittoria per 1-3 a Cuneo, le trentine sono in cerca di continuità dei risultati e punti necessari per risalire in classifica ed evitare la retrocessione. Chieri da parte sua necessita di un risultato positivo per consolidare il quinto posto.

    La partita del girone d’andata è l’unico precedente fra queste due società. Il Trentino Volley femminile raccoglie però la diretta eredità di quella Trentino Rosa contro cui Chieri ha giocato per la prima volta nel 2014 nella finale della Coppa Italia di B1, e poi altre 14 volte fra A2 e A1, per un bilancio complessivo di 10 vittorie a 5. Dà ulteriore sapore alla gara la presenza nelle file trentine dell’ex biancoblù Giulia Angelina, indimenticata protagonista della promozione in A1 nel 2018 e della prima stagione nella massima categoria.

    A fare il punto della situazione alla vigilia della gara è il viceallenatore Gerardo Daglio: “A un paio di mesi dalla fine della stagione, come tutte le squadre avvertiamo ovviamente un po’ di stanchezza, la pressione e la tensione dell’avvicinarci ai momenti decisivi. Essere in semifinale di CEV Cup è un traguardo bellissimo e ci carica molto, ma è chiaramente anche un peso extra che si fa sentire. Come staff continuiamo a portare avanti gli studi e il lavoro legato anche alla parte fisica, insieme ai fisioterapisti, lo staff medico e il preparatore atletico: stiamo facendo, credo, un bellissimo lavoro, di cui siamo molto contenti. Proviamo ad andare avanti step by step curando ogni singolo dettaglio giorno dopo giorno, cosa che ha portato Chieri a essere quel che è oggi. Di questo siamo fieri“.

    “A Trento – continua Daglio – ci aspetta una partita sicuramente tirata e dura, contro una squadra diversa rispetto a quella che abbiamo trovato nel girone d’andata anche per il cambio di allenatore e le giocatrici che si sono aggiunte. Hanno obiettivi chiari su quel che devono fare. La vittoria su Cuneo darà una spinta in più a una squadra che ha bei nomi e bei giocatori che verranno fuori con il loro gioco. Noi come sempre studiamo e prepariamo ogni singola partita come se fosse una finale, ogni singolo punto come se fosse l’ultimo, alla ricerca del risultato che vogliamo“.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    B1 femminile: Cesena ospita Jesi per la sfida che assegna il secondo posto solitario

    Big match in casa Elettromeccanica Angelini Cesena che domenica al MiniPalazzetto, in occasione della terza giornata di ritorno, attende Jesi, formazione che ha affiancato le bianconere al secondo posto in classifica in virtù del successo al tie break con VolleyRò e la contemporanea sconfitta di Cesena, sempre al quinto set, a Firenze.

    All’andata fu un rotondo 3-0 a favore delle romagnole, autrici di una prova eccellente in ricezione e difesa. In palio dunque ci sono punti pesanti, tanto più per le ragazze di coach Lucchi che dopo Jesi dovranno vedersela con la quarta della classe VolleyRò.

    A prendere la parola è Greta Pinali: “Firenze ha fatto un gioco molto più ordinato e preciso rispetto al nostro. Abbiamo comunque avuto diverse occasioni per portare a casa set e match ma non siamo riuscite a concretizzare i punti decisivi. Loro in difesa e attacco hanno fatto una gran partita, a noi purtroppo non è riuscito il gioco che siamo abituate a fare. Rimane il fatto che pur sbagliando a tratti anche le cose più semplici, comunque un punticino ce lo siamo guadagnato”.

    La schiacciatrice bolognese, arrivata a Cesena a gennaio della scorsa stagione, si sta distinguendo come vero e proprio punto di riferimento per le sue compagne; “Adesso – prosegue – bisogna resettare tutto e ripartire con il giusto atteggiamento perché ci aspetta uno scontro diretto contro una signor squadra, Jesi, che è ben strutturata per provare a salire di categoria. Abbiamo già dimostrato di saper fare bene, dobbiamo tornare al nostro registro, giocando di squadra; dobbiamo avere il coraggio di fare le cose semplici e di mostrare la cattiveria agonistica che abbiamo dentro. Sono certa che con l’aiuto del nostro pubblico numeroso, ce la giocheremo alla grande”.

    La classifica del girone D dopo il quattordicesimo turno (1a, 2a e 3a accedono ai Play Off Promozione; le ultime 4 retrocedono in B2): Castelfranco di Sotto 37; Elettromeccanica Angelini Cesena, Jesi 32; Casal de Pazzi 28; Castelbellino 25; Pomezia 23; Firenze 19; Fonte Nuova 18; Montespertoli 17; Pontedera 14; Trevi 13; Capannori 8; Figline 4.

    (fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Roberto Russo a due giorni dalla supersfida con Trento

    Antivigilia di campionato per gli uomini di Angelo Lorenzetti che oggi svolgeranno una seduta pomeridiana di allenamento. Domenica arriva la capolista Itas Trentino per la penultima di campionato. Il centrale bianconero: “Perugia-Trento è sempre un match bello da giocare e bello da vivere. Per cui, anche se in termini di classifica non avrà influenza, ci teniamo a fare una partita importante contro un avversario di grande livello in vista degli imminenti playoff”
    Due giorni al ritorno in campo in Superlega della Sir Susa Vim Perugia.Antivigilia di campionato per gli uomini di Angelo Lorenzetti attesi domenica, con fischio d’inizio alle ore 18:00, dal big match della penultima di regular season al PalaBarton contro la capolista Itas Trentino.Lavoro tecnico oggi pomeriggio e domani pomeriggio per i Block Devils. Due sedute di allenamento nelle quali lo staff tecnico bianconero svilupperà nello specifico i temi tattici della sfida di domenica con particolare riferimento alla fase break che avrà un peso specifico notevole per il risultato finale.
    La presentazione della partita contro Trento, che mette in campo una contro l’altra le prime due della classifica, è del centrale bianconero Roberto Russo.“Perugia-Trento è sempre un match bello da giocare e bello da vivere. Per cui, anche se in termini di classifica non avrà influenza, ci teniamo a fare una partita importante contro un avversario di grande livello in vista degli imminenti playoff. Ci siamo preparati con cura in questa settimana, sappiamo che è in arrivo la parte più importante della stagione e vogliamo arrivarci nel migliore dei modi sotto l’aspetto tecnico e sotto il profilo mentale. Domenica ritroverò tanti amici dall’altra parte della rete è sarà un ulteriore motivo in più per far bene. E soprattutto giochiamo davanti al nostro pubblico, ci sarà tantissima gente con il palazzetto al massimo della capienza e non vedo l’ora di vederlo”.
    UFFICIO STAMPA SIR SUSA VIM PERUGIA LEGGI TUTTO

  • in

    Prata a Brescia per lo scontro diretto: “Gara che ci farà capire a che punto siamo”

    Una Tinet Prata che vuole essere più forte di sfortuna e cerotti si appresta ad affrontare la trasferta bresciana per mettersi alla prova in un match che ha sicuramente il sapore della post season che, ad ampie falcate, si avvicina.

    D’altronde si affrontano la quinta e sesta forza del campionato, separate solo da tre punti. I gialloblù vogliono mantenere intatta la statistica che li ha visti vincenti in 3 incontri su 3 contro i lombardi. Impresa assolutamente non semplice considerata la forza della compagine affidata a Zambonardi e anche le notizie dell’infermeria che danno il capitano Katalan in ripresa, ma ovviamente non al 100% e Pegoraro out in attesa di operazione alla mano.

    Insomma nella gabbia del San Filippo sarà uno scontro infuocato tra Tucani lombardi e agguerriti Passerotti friulani.

    Ad introdurre la gara ci pensa Alberto Baldazzi, decisivo nell’ultimo match casalingo contro Pineto, grazie ad un filotto di battute spin e grande attenzione nell’affrontare il ruolo dei centrale, aiutando così la squadra in un momento di emergenza. Non una prima assoluta per lui nel ruolo con la maglia Tinet. Infatti lo si vide già giocare in posto 3 nella fortunata annata di A3 che condusse alla conquista della Coppa Italia e della promozione in A2 “Dare un contributo alla squadra, in tutti i modi possibili mi riempie di gioia – racconta il giocatore ferrarese, ormai dopo cinque stagioni pratense d’adozione – e spero di poterlo fare anche nelle prossime partite. La partita di domenica sarà tosta. Ce lo dicono anche le statistiche che descrivono Brescia come importante in tutti i settori. Anche all’andata ci misero parecchio in difficoltà e per portarla a casa abbiamo dovuto fare una gara veramente di altissimo spessore. Le assenze la renderanno sicuramente più complicata, ma sappiamo anche di avere delle armi per fare bene e il nostro obiettivo è andare a Brescia per vincere. Alla fine sono gare con squadre che saranno avversarie nei play off e quindi vanno affrontate come un importante banco di prova”.

    L’appuntamento è per le 18.00 di domenica 25 Febbraio al San Filippo di Brescia. Arbitreranno Fabio Toni di Terni e Cesare Armandola di Voghera

    Diretta streaming gratuita garantita da APP Volleyball World e www.volleybalworld.com

    (fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Chinenyeze rinnova fino al 2027 per una Lube d’assalto!

    A.S. Volley Lube annuncia il rinnovo di Barthelemy Chinenyeze fino al 2027.  “Babar” non si è lasciato sedurre dalle proposte di altre sei squadre di prima fascia. La Lube Volley e il centrale transalpino di 204 cm sono ancora in pieno idillio, consequenziale l’accordo.
    Approdato a Civitanova nel 2022 da campione olimpico, con la nomina di migliore nel suo ruolo ai Giochi di Tokyo, dopo un’annata da protagonista a Milano, lo spilungone francese (classe1998) ha stregato addetti ai lavori e tifosi con la sua abilità in attacco e al servizio dopo una prima partentesi temporale per ambientarsi. Da allora Chinenyeze non si è più fermato, distinguendosi per la crescita esponenziale, fino a diventare una colonna portante della Cucine Lube Civitanova, con cui ha sfiorato la vittoria di due Supercoppe e ha coltivato i sogni tricolori fino a Gara 5 della serie Finale a Trento. Nella stagione in corso il centrale cuciniero continua a brillare e proprio domenica scorsa ha ricevuto il premio come Credem Banca MVP di gennaio. Nonostante un fastidio alla gamba accusato nell’ultimo match di SuperLega con Cisterna di Latina, l’atleta ha poi bruciato le tappe per rientrare in Champions League ad Ankara stringendo i denti e dimostrando attaccamento alla maglia.
    Confermate le aspettative per qualità, potenza e l’ottimo timing a rete. Nel suo bagaglio personale spiccano l’attitudine offensiva e una velocità d’esecuzione notevole.
    Chinenyeze è anche un elemento chiave della nazionale francese, con cui ha alzato al cielo la World League del 2017, per poi vincere l’Oro Olimpico nel 2021 e la VNL nel 2022.
    Le parole della presidente biancorossa Simona Sileoni:
    “Al termine del campionato 2022/23 Chinenyeze mi aveva promesso il massimo impegno per una seconda annata da protagonista in biancorosso mettendo in campo tutta la sua forza di volontà ed è stato di parola. ‘Babar’ ora dimostra anche attaccamento alla maglia rinnovando il contratto. Siamo stati felici di proporre un prolungamento fino al 2027. Per lui non parlano solo curriculum e il Palmares, ma la sua dedizione quotidiana, la determinazione e il carattere. Parliamo del miglior centrale delle Olimpiadi di Tokyo, un atleta che non spicca solo per le doti tecniche, ma anche per prerogative fondamentali come l’elevata capacità di concentrazione, la voglia di lottare e fare squadra. Il nostro centrale cerca sempre di responsabilizzarsi nei momenti più delicati, per cui è una certezza per il proprio reparto e per il collettivo. Pur essendo un ragazzo giovane, in un progetto come il nostro la sua esperienza è fondamentale e fa da collante al gruppo, sia in gara sia nello spogliatoio. I compagni che si affacciano a questi livelli possono prenderlo come punto di riferimento proprio per il suo modo di fare e di essere”.
    La reazione di Barthelemy Chinenyeze
    “Alla Lube mi trovo molto bene e c’è sintonia con l’ambiente. D’altronde è sempre stata tra le mie squadre favorite fin da ragazzino. Quando ho iniziato ad amare la pallavolo ho identificato questa società come una delle più forti e con maggiore appeal, sognavo di farne parte. La mentalità vincente che c’è in questo Club ti spinge a dare sempre di più, le aspettative sono elevate anche ora che è in corso un progetto di ringiovanimento. Considero molto positiva la prima stagione in biancorosso perché abbiamo chiuso in crescita lottando fino alla fine per lo Scudetto, ci è mancato davvero poco. Oltretutto il percorso ai Play Off è stato epico, un’esperienza travolgente, incredibile, perché abbiamo dimostrato grande carattere ribaltando la serie dei Quarti con Verona e rimontando in Semifinale contro Milano. Sono davvero contento di rimanere e ringrazio tutti, naturalmente anche i tifosi, che spero di trovare sugli spalti numerosi ogni domenica, in casa e in trasferta. Prometto di dare il 200% per far sì che Civitanova competa per i traguardi più prestigiosi”.
    LA SCHEDA
    Città di nascita: Coudekerque-Branche (FRA) il 28/02/1998
    Ruolo: Centrale
    Altezza: 204 cm
    Nazionalità: Francese
    CARRIERA
    2023/24 Cucine Lube Civitanova
    2022/23 Cucine Lube Civitanova
    2021/22 Allianz Powervolley Milano
    2020/21 Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    2019/20 Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
    2018/19 Tours VB (FRA)
    2017/18 Asseco Resovia Rzeszow (POL)
    2016/17 Spacer’s Toulouse Volley (FRA)
    2015/16 France Avenir 2024 (FRA)
    2014/15 France Avenir 2024 (FRA)
    2013/14 Pole Espoir Wattignies (FRA)
    PALMARES
    Club
    1 Titolo nella Campionato Francese (2018/19)
    1 Coppa di Francia  (2018/19)
    Nazionale
    1 Oro alla VNL (2022)
    1 Oro alle Olimpiadi di Tokyo (2021)
    1 Oro alla World League (2017)
    Premi personali
    Miglior centrale alle Olimpiadi (2021)
    MVP Lega Francese (2018/19) LEGGI TUTTO

  • in

    D femminile: Us Volley ’79 pronta a ripetersi contro la Satel

    Tornano a giocare in casa le ragazze dell’Us Volley ‘79, che stavolta affronteranno sul parquet di Civitanova Marche le avversarie della Satel. “Sarà una partita importante per il nostro cammino playoff” esordisce Sofia Bartolacci. “Dovremo entrare in campo decise, come nell’ultima partita che abbiamo chiuso con una vittoria” è lo spirito con cui la rossoblù e le sue compagne affronteranno sul parquet domestico le rivali.

    “Cercheremo di concentrarci su noi stesse e di mantenere quella costanza che ci ha permesso di vincere l’ultimo match” sono gli altri intendimenti delle civitanovesi. Ad aiutarle ci sarà il ricordo della vittoria in casa contro l’Athena Volley: “Siamo riuscite a restare unite – commenta Bartolacci – rispetto alla precedente sconfitta, sicuramente in campo c’è stata una difesa che ci ha permesso di riprenderci“. Parlando della nuova fase del campionato, invece, la giocatrice dell’Us Volley conclude: “L’obiettivo è vincere, ma mantenendo costanza in campo ed impegno durante gli allenamenti“.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Perugia prepara la super sfida con Trento, Russo: “Ci teniamo a fare una partita importante”

    Due giorni al ritorno in campo in Superlega della Sir Susa Vim Perugia.

    Antivigilia di campionato per gli uomini di Angelo Lorenzetti attesi domenica, con fischio d’inizio alle ore 18:00, dal big match della penultima di regular season al PalaBarton contro la capolista Itas Trentino. 

    Lavoro tecnico oggi pomeriggio e domani pomeriggio per i Block Devils. Due sedute di allenamento nelle quali lo staff tecnico bianconero svilupperà nello specifico i temi tattici della sfida di domenica con particolare riferimento alla fase break che avrà un peso specifico notevole per il risultato finale. 

    La presentazione della partita contro Trento, che mette in campo una contro l’altra le prime due della classifica, è del centrale bianconero Roberto Russo. 

    “Perugia-Trento è sempre un match bello da giocare e bello da vivere. Per cui, anche se in termini di classifica non avrà influenza, ci teniamo a fare una partita importante contro un avversario di grande livello in vista degli imminenti playoff. Ci siamo preparati con cura in questa settimana, sappiamo che è in arrivo la parte più importante della stagione e vogliamo arrivarci nel migliore dei modi sotto l’aspetto tecnico e sotto il profilo mentale. Domenica ritroverò tanti amici dall’altra parte della rete è sarà un ulteriore motivo in più per far bene. E soprattutto giochiamo davanti al nostro pubblico, ci sarà tantissima gente con il palazzetto al massimo della capienza e non vedo l’ora di vederlo”.

    (fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    La Tinet in trasferta a Brescia per una gara dal sapore Play Off

    Una Tinet Prata che vuole essere più forte di sfortuna e cerotti si appresta ad affrontare la trasferta bresciana per mettersi alla prova in un match che ha sicuramente il sapore della post season che, ad ampie falcate, si avvicina. D’altronde si affrontano la quinta e sesta forza del campionato, separate solo da tre punti. I gialloblù vogliono mantenere intatta la statistica che li ha visti vincenti in 3 incontri su 3 contro i lombardi. Impresa assolutamente non semplice considerata la forza della compagine affidata a Zambonardi e anche le notizie dell’infermeria che danno il capitano Katalan in ripresa, ma ovviamente non al 100% e Pegoraro out in attesa di operazione alla mano.Insomma nella gabbia del San Filippo sarà uno scontro infuocato tra Tucani lombardi e agguerriti Passerotti friulani.
    CONOSCIAMO I TUCANI
    Quella che assolutamente non mancherà ai padroni di casa sarà l’esperienza. Cosa evidente guardando già la diagonale principale che vede in regia Simone Tiberti che sulla bilancia può mettere ben 23 stagioni in Serie A, ma gioca ancora con l’entusiasmo e la freschezza di un ragazzino nonostante le 44 primavere e come opposto il mancino olandese Niels Klapwjik, 38enne, che ha vinto il campionato in Olanda, Belgio, Grecia e Romania. Il tulipano al momento è in quarta piazza tra i bomber del campionato con 419 punti messi a segno, seguito da Lucconi a 22 punti di distanza. Di gran qualità anche i posti 4 con Roberto Cominetti, abituato ai piani alti della A2 con vista Superlega. Superlega che ha già conquistato due volte: nel 2021 a Taranto e l’anno successivo a Reggio Emilia. Con lui c’è il cubano Abrahan con il duttile Stefano Ferri bravo a farsi trovare pronto in caso di necessità.Al centro Alex Erati, giocatore di A2 di lungo corso, lo scorso anno a Porto Viro e uno tra Candeli e Mijatovic. Con un gran colpo di mercato nello spot di libero è arrivato nel corso della stagione Nicola Pesaresi. Dopo i trascorsi al Club Italia tanta Superlega per lui.
    BALDAZZI: “SARA’ UNA GARA DIVERTENTE CHE CI FARA’ CAPIRE A CHE PUNTO DEL PERCORSO SIAMO”
    Ad introdurre la gara ci pensa Alberto Baldazzi, decisivo nell’ultimo match casalingo contro Pineto, grazie ad un filotto di battute spin e grande attenzione nell’affrontare il ruolo dei centrale, aiutando così la squadra in un momento di emergenza. Non una prima assoluta per lui nel ruolo con la maglia Tinet. Infatti lo si vide già giocare in posto 3 nella fortunata annata di A3 che condusse alla conquista della Coppa Italia e della promozione in A2 “Dare un contributo alla squadra, in tutti i modi possibili mi riempie di gioia – racconta il giocatore ferrarese, ormai dopo cinque stagioni pratense d’adozione – e spero di poterlo fare anche nelle prossime partite. La partita di domenica sarà tosta. Ce lo dicono anche le statistiche che descrivono Brescia come importante in tutti i settori. Anche all’andata ci misero parecchio in difficoltà e per portarla a casa abbiamo dovuto fare una gara veramente di altissimo spessore. Le assenze la renderanno sicuramente più complicata, ma sappiamo anche di avere delle armi per fare bene e il nostro obiettivo è andare a Brescia per vincere. Alla fine sono gare con squadre che saranno avversarie nei play off e quindi vanno affrontate come un importante banco di prova”.
    MA COME ANDO’ ALL’ANDATA?
    La Tinet si impose per 3-0 davanti ad oltre 1000 spettatori dopo i primi due set combattutissimi e il terzo un po’ più comodo. In quell’occasione Alberini gestì al meglio i propri attaccanti mandando tutti a segno con continuità. A livello statistico per inseguire qualche traguardo personale a Simone Scopelliti mancano 16 punti ai 1300 mentre devono fare una prestazione mostruosa e mettere assieme 37 punti sia JJ Terpin che Manuele Lucconi per sfondare rispettivamente il muro dei 2000 e dei 1700 punti in Serie A.
    L’appuntamento è per le 18.00 di domenica 25 Febbraio al San Filippo di Brescia. Arbitreranno Fabio Toni di Terni e Cesare Armandola di Voghera
    Diretta streaming gratuita garantita da APP Volleyball World e www.volleybalworld.com
    UFFICIO STAMPAMauro Rossato – press@volleyprata.it – 347.6853170
    CREDIT FOTOGRAFICOFranco Moret LEGGI TUTTO