consigliato per te

  • in

    Polonia: Lo Skra si salva in extremis contro il Nysa. Vittorie più nette per ZAKSA e Zawiercie

    POLONIA – Tre gli incontri di Plusliga andati in scena quest’oggi.Nella prima partita l’Aluron CMC Warta Zawiercie ha accusato una falsa partenza, poi sotto 21-25 e 5-9 gli ingressi di Cavanna, Malinowski e soprattutto dell’MVP Orczyk al posto di Tavares, Konarski e Conte hanno dato la scossa per rimontare e battere 3-1 il GKS Katowice.Poca storia nel secondo incontro dove lo ZAKSA campione d’Europa ha sconfitto 3-0 come da pronostico il neopromosso LUK Lublin. Top Scorer ed MVP il centrale Huber (13 punti, 86% in att., 6 muri e 1 ace in 2 set).Pathos ed emozioni non sono invece mancati nell’ultima partita dove il PGE Skra Belchatow (oggi in campo con Sawicki al posto dell’italoolandese Kooy) ha inaspettatamente dovuto sudare sette camicie per battere lo Stal Nysa solo al tie-break. Oltre a conquistare il primo punto in campionato la formazione di coach Stelmach ha addirittura sfiorato la clamorosa vittoria nel tie-break rimontando dal 7-2 fino ad avere un match point sul 15-16. Poi gli arbitri incredibilmente non hanno fischiato una chiara accompagnata su un contrattacco di Atanasijevic (17-16) ed un ace di Bieniek (MVP) ha chiuso i giochi (20-18).
    Risultati e programma 3° giornata15 ottobreProjekt Warszawa – Jastrzębski Węgiel 3-2 (20-25, 25-21, 19-25, 32-30, 22-20)
    16 ottobreAluron CMC Warta Zawiercie – GKS Katowice 3-1 (21-25, 25-20, 25-19, 25-21)Top Scorer: U. Kovacevic 21, Orczyk 19, Malinowski 9, Zniszczol 8; Jarosz 15, T. Rousseaux 12, Kania 9, Szymanski 8, Hain 8. MVP: Orczyk.
    Grupa Azoty ZAKSA Kędzierzyn-Koźle – LUK Lublin 3-0 (25-22, 25-13, 25-19)Top Scorer: Huber 13, Sliwka 12, Semeniuk 9, Rejno 9, Kaczmarek 7; Filipiak 14, J. Nowakowski 9. MVP: Huber.
    PGE Skra Bełchatów – Stal Nysa 3-2 (25-17, 19-25, 25-23, 21-25, 20-18)Top Scorer e italiani: Atanasijevic 22, Bieniek 17, Sawicki 15, Ebadipour 12, Klos 8; Ben Tara 26, Bucko 17, Stahl 12, Kwasowski 9, M’Baye 8. MVP: Bieniek.
    17 ottobreAsseco Resovia Rzeszów – Cerrad Enea Czarni RadomTrefl Gdańsk – Cuprum LubinŚlepsk Malow Suwałki – Indykpol AZS Olsztyn
    ClassificaGrupa Azoty ZAKSA Kędzierzyn-Koźle 9p 3v-0pAluron CMC Warta Zawiercie 9p 3v-0pProjekt Warszawa 8p 3v-0pPGE Skra Bełchatów 7p 3v-0pJastrzębski Węgiel 7p 2v-1pGKS Katowice 5p 2v-1pŚlepsk Malow Suwałki 3p 1v-1pAsseco Resovia Rzeszów 3p 1v-1pTrefl Gdańsk 1p 0v-2pIndykpol AZS Olsztyn 1p 0v-2pStal Nysa 1p 0v-3pCuprum Lubin 0p 0v-2pLUK Lublin 0p 0v-3pCerrad Enea Czarni Radom 0p 0v-2p
    FormulaLe prime 8 ai play off, l’ultima retrocede. Quarti e semifinali al meglio delle 2 vittorie su 3 incontri, finali 3°-4° posto e finale 1°-2° posto al meglio delle 3 vittorie su 5 incontri. LEGGI TUTTO

  • in

    Polonia F.: Doppia sorpresa! Opole e LKS Lodz battono Radom e Police

    Nicola Vettori festeggia in panchina

    POLONIA – Pronostici sovvertiti nei due incontri del sabato di Tauron Liga: il neopromosso UNI Opole di coach Nicola Vettori ha centrato la terza vittoria consecutiva superando al tie-break il largamente favorito E.LECLERC MOYA Radomka Radom di Marchesi. MVP e top scorer l’ex-Perugia Regis. Nell’altra partita l’LKS Lodz (ancora senza l’opposta titolare Ivna) ha conquistato la sua prima vittoria stagionale nientedimeno che sul campo del Chemik Police, battuto in 4 set con la statunitense Jones-Perry top scorer ed MVP.
    Risultati e programma 4° giornata15 ottobrePolskie Przetwory Pałac Bydgoszcz – Developres BELLA DOLINA Rzeszów 1-3 (10-25, 22-25, 25-20, 16-25)
    16 ottobreGrupa Azoty Chemik Police – ŁKS Commercecon Łódź 1-3 (22-25, 18-25, 25-15, 21-25)Top Scorer e italiane: Brakocevic-Canzian 18, M. Lukasik 16, Kakolewska 11, Czyrnianska 8; Jones-Perry 19, Alagierska 13, Grajber 9, K. Witkowska 8, Sobiczewska 8. MVP: Jones-Perry.
    UNI Opole – E.LECLERC MOYA Radomka Radom 3-2 (25-22, 17-25, 25-22, 24-26, 15-10)Top Scorer: Regiane Bidias “Regis” 23, Stronias 19, Vivian Pellegrino 16, Baczynska 12, Orzylowska 11; Zaroslinska-Krol 27, A. Lazic 17, A. Wojcik 12, Aelbrecht 9. MVP: Regiane Bidias.
    17 ottobreGrot Budowlani Łódź – IŁ Capital Legionovia Legionowo
    18 ottobre#VolleyWrocław – BKS BOSTIK Bielsko-BiałaJoker Świecie – Energa MKS Kalisz
    ClassificaDevelopres BELLA DOLINA Rzeszów 10p 4v-0pE.LECLERC MOYA Radomka Radom 10p 3v-1pGrupa Azoty Chemik Police 9p 3v-1pUNI Opole 7p 3v-1pIŁ Capital Legionovia Legionowo 6p 2v-1pGrot Budowlani Łódź 4p 1v-2pŁKS Commercecon Łódź 4p 1v-2pPolskie Przetwory Pałac Bydgoszcz 4p 1v-3pEnerga MKS Kalisz 3p 1v-1p#VolleyWrocław 2p 1v-2pBKS BOSTIK Bielsko-Biała 1p 0v-3pJoker Świecie 0p 0v-3p
    FormulaLe prime 8 ai play off, l’ultima retrocede. Quarti e semifinali al meglio delle 2 vittorie su 3 incontri, finali 3°-4° posto e finale 1°-2° posto al meglio delle 3 vittorie su 5 incontri. LEGGI TUTTO

  • in

    Francia: Big match al Tours. Anche Chaumont e Cambrai a punteggio pieno

    FRANCIA – Si è completata questa sera la 2° giornata di Ligue A.Nel big-match il Tours ha vinto in soli 3 set sul campo del Narbonne, ma tutti i parziali sono stati tiratissimi. Nel Narbonne brilla l’opposto Rafael Araujo (19 punti, 59% di vinc. e 41% di eff. in att.) mentre nel Tours spiccano l’MVP Tillie (20 punti, 53% di vinc. e 36% di eff. in att.) e Derouillon (19 punti, 69% di vinc. e 62% di eff. in att.), preferito a Toledo nel ruolo di opposto.Altra formazione a punteggio pieno è il Cambrai di Ropret che trascinato dall’opposto Tupchii ha sconfitto 3-0 il Poitiers a cui non è bastato l’ingaggio del joker médical Toafa Takaniko. Stecca l’opposto brasiliano Chizoba (0% di eff. in att.).Sale a 6 punti anche lo Chaumont di Prandi che ha regolato 3-0 il neopromosso Plessis Robinson annullando l’ex-nazionale Rouzier (-29% di eff. in att.).Chiude il quadro della serata la rimonta dallo 0-2 al 3-2 del Parigi ai danni del Nantes.
    Risultati e programma 2° giornata15 ottobreSète – Cannes 3-1 (25-19, 25-19, 24-26, 25-17)Nizza – Montpellier 0-3 (19-25, 17-25, 16-25)Tolosa – Tourcoing 2-3 (22-25, 25-21, 25-19, 16-25, 15-17)
    16 ottobreParigi – Nantes 3-2 (23-25, 22-25, 25-22, 25-16, 17-15)Top Scorer: Lawani 23, Kujundzic 16, Mendez 14, Renan Michelucci 14, Jurkovics 8; Davy Moraes 19, Tomas Lopez 16, A. Bartos 11, Michel Saraiva 11, Petrus Montes 7. MVP: non comunicato.
    Cambrai – Poitiers 3-0 (25-17, 25-23, 25-23)Top Scorer: V. Tupchii 18, Osoria 8, Yago Dutra 8, Marshman 7; R. Penchev 17, Chizoba Neves Atu 9, Poglajen 7, Concepcion 5. MVP: V. Tupchii.
    Chaumont – Plessis-Robinson 3-0 (25-19, 25-17, 25-21)Top Scorer: Jesus Herrera 15, Alonso 11, Aciobanitei 10, Mergarejo 9, Gueye 8; Rebeyrol 12, Paofai 6, Hugo De Leon 6, Rouzier 5. MVP: Alonso.
    Narbonne – Tours 0-3 (24-26, 25-27, 33-35)Top Scorer: Rafael Araujo 19, Lisandro Zanotti 12, Bassereau 7, Zerba 6; K. Tillie 20, Derouillon 19, Teryomenko 10, Baranek 8, Leandro Nascimento Dos Santos “Aracaju” 6. MVP: K. Tillie.
    ClassificaCambrai 6p 2v-0pChaumont 6p 2v-0pTours 6p 2v-0pSète 4p 1v-1pMontpellier 3p 1v-1pParigi 3p 1v-1pNantes 3p 1v-1pNarbonne 3p 1v-1pTourcoing 2p 1v-1pCannes 2p 1v-1pNizza 2p 1v-1pTolosa 1p 0v-2pPlessis-Robinson 1p 0v-2pPoitiers 0p 0v-2p
    FormulaLe prime 8 ai play off. LEGGI TUTTO

  • in

    Russia F.: Kaliningrad stende anche Kazan (3-0). Stecca ancora il Leningradka

    RUSSIA – Nel big-match della 3° giornata il Lokomotiv Kaliningrad (ancora senza l’infortunata Busa) ha rifilato un secco 3-0 alla Dinamo-Ak Bars Kazan con Smarzek (20 punti, 51% di vinc. e 43% di eff. in att., 2 muri) e Iurinskaya-Ezhak (15 punti, 56% di vinc. e 52% di eff. in att., 1 ace) che hanno stravinto i confronti con Fabris (12 punti, 33% di vinc. e 17% di eff. in att., 1 muro e 1 ace) e Kadochkina (7 punti, 22% di vinc. e -4% di eff. in att.).Ad un punto di distacco dalle campionesse in carica che sono a punteggio pieno seguono a quota 8 la Dinamo Krasnodar (3-1 in rimonta allo Yenisey Krasnoyarsk con Mishagina promossa titolare dopo la cessione di Vetrova) ed il Tulitsa Tula che ha sbancato Saratov in appena 3 set.Nelle altre partite 3-0 scontati per Uralochka e Dinamo Mosca mentre il Leningradka San Pietroburgo è inciampato di nuovo perdendo a sorpresa in casa contro il Lipetsk. Da segnalare nella Dinamo Mosca l’esordio di Vasileva che ha realizzato 22 punti col 73% in att., 2 muri e 1 ace e 1 solo pallone negativo (1 attacco murato).
    Risultati e programma 3° giornata16 ottobreLeningradka San Pietroburgo – Lipetsk 2:3 (21:25, 22:25, 25:13, 25:21, 12:15)Top Scorer: Harelik 23, Kutyukova 17, Chaplina 15, Melnikova 15; Kapustina 20, Gorbunova 18, Solobeva 13, Malykh 11.
    Dinamo Krasnodar – Yenisey Krasnoyarsk 3:1 (27:25, 21:25, 25:23, 25:18)Top Scorer: Shevchuk 25, Sukhoverkhova 21, Biarda 17, Podskalnaya 11; M. Frolova 22, Shcheglova 16, Pisarevskaya 12, Klimanova 8.
    Proton Saratov – Tulitsa Tula 0:3 (15:25, 20:25, 21:25)Top Scorer: Chernova 14, Maksimova 11, Lozo 9, Pushina 6; Azanova 20, Timoshkova 15, Bavykina 9, Luneva 9.
    Uralochka-NTMK Ekaterinburg – Zarechie Odintsovo 3:0 (25:13, 25:11, 25:19)Top Scorer: Ilchenko-Parubets 15, Kastsiuchyk 13, K. Smirnova 11, Fitisova 8; Liukanova 19, Lyashko 8.
    Dinamo-Ak Bars Kazan – Lokomotiv Kaliningrad 0:3 (17:25, 21:25, 22:25)Top Scorer: Fabris 12, Bricio 11, Zaryazhko-Koroleva 8, Kadochkina 7; Smarzek 20, Iurinskaya-Ezhak 15, Voronkova 13, Evdokimova 7.
    Dinamo Mosca – Dinamo-Metar Chelyabinsk 3:0 (25:23, 25:9, 25:16)Top Scorer: Vasileva 22, N. Goncharova 15, Pipunirova 11, Fetisova 6; Akimova 15, Tkacheva 8, Bogovskaya 7.
    17 ottobreMinchanka Minsk – Sparta Nizhniy Novgorod
    ClassificaLokomotiv Kaliningrad 3v-0p 9pTulitsa Tula 3v-0p 8pDinamo Krasnodar 3v-0p 8pUralochka-NTMK Ekaterinburg 2v-1p 7pDinamo Mosca 2v-1p 6pDinamo-Ak Bars Kazan 2v-1p 6pProton Saratov 2v-1p 5pLeningradka San Pietroburgo 1v-2p 4pLipetsk 1v-2p 4pYenisey Krasnoyarsk 1v-2p 2pMinchanka Minsk 0v-2p 1pSparta Nizhniy Novgorod 0v-2p 0pZarechie Odintsovo 0v-3p 0pDinamo-Metar Chelyabinsk 0v-3p 0p
    FormulaLe prime 8 ai play off. Quarti e semifinali al meglio delle 3 partite, finale al meglio delle 5 partite. LEGGI TUTTO

  • in

    Francia: Joker médical in regia per il Poitiers

    FRANCIA – Con il palleggiatore brasiliano Eduardo Carisio bloccato da problemi alla schiena (si dice ne avrà per almeno un mese) il Poitiers è ricorso al joker médical tesserando un po’ a sorpresa il classe ’85 (ex-nazionale) Toafa Takaniko che nella scorsa stagione aveva abbandonato l’attività agonistica.

    Sostieni Volleyball.it

    Articolo precedenteCampionato Mineiro: live streaming, Minas vs. Praia ClubeArticolo successivoFrancia: Big match al Tours. Anche Chaumont e Cambrai a punteggio pieno LEGGI TUTTO

  • in

    Francia F.: Vincono Terville, Mulhouse, Nantes e Vandoeuvre Nancy

    FRANCIA – Quattro gli incontri di Ligue A femminile disputati quest’oggi. Solo vittorie esterne: Nantes e Vandoeuvre Nancy in 3 set rispettivamente contro Chamalières e France Avenir; Terville e Mulhouse in 5 contro Saint Raphael e Marcq en Baroeul. Per la formazione di Salvagni è il primo punto perso in campionato e così la testa della classifica passa per ora al RC Cannes.
    Risultati e programma 3° giornata 15 ottobreRC Cannes – Evreux 3-0 (25-15, 25-15, 25-19)
    16 ottobreSt-Raphael – Terville Florenge 2-3 (25-22, 20-25, 25-11, 19-25, 12-15)Top Scorer: Taylor 21, Lymareva 16, Milos 15, Paradzik 8; Mims 24, Savard 13, Sidibé 8, Sager-Weider 7. MVP: Mims.
    Marcq en Baroeul – Mulhouse 2-3 (25-21, 16-25, 15-25, 25-15, 13-15)Top Scorer: Tchoudjang Nana 22, Orlé 14, Carabali 10, Divoux 5, Yllescas 5; Coneo 25, A. Haak 1, Drewniok 14, Van Avermaet 12, Lamprousi 6, Kastner 6. MVP: Coneo.
    Chamalières – Nantes 0-3 (16-25, 22-25, 24-26)Top Scorer: tabellino non pubblicato. MVP: Tashiro.
    France Avenir – Vandoeuvre Nancy 0-3 (18-25, 17-25, 16-25)Top Scorer: Bah 11, Ratahiry 7, Schalk 6; Frankevich 14, Joseph 13, Emmel Roxo 10, Edelman 5, Thater 5. MVP: Frankevich.
    17 ottobreLe Cannet – Pays d’Aix Venelles
    19 ottobreBéziers – Paris St. Cloud
    ClassificaRC Cannes 9p 3v-0pMulhouse 8p 3v-0pTerville Florenge 7p 3v-0pSt-Raphael 7p 2v-1pLe Cannet 6p 2v-0pVandoeuvre Nancy 6p 2v-1pNantes 6p 2v-1pPays d’Aix Venelles 3p 1v-1pParis St. Cloud 3p 1v-1pMarcq en Baroeul 1p 0v-3pFrance Avenir 1p 0v-3pChamalières 0p 0v-3pEvreux 0p 0v-3pBéziers 0p 0v-2p
    FormulaLe prime 8 ai play off. LEGGI TUTTO

  • in

    Superlega: Padova da applausi. Bottolo e Loeppky trascinano. Cisterna non decolla

    Anticipo 2ª giornataTop Volley Cisterna – Kioene Padova 1-3 (22-25, 22-25, 25-19, 22-25)Top Volley Cisterna: Baranowicz 1, Maar 22, Zingel 11, Szwarc 8, Rinaldi 7, Bossi 4, Picchio (L), Cavaccini (L), Giani 0, Raffaelli 3. N.E. All. Soli.Kioene Padova: Zimmermann 4, Loeppky 17, Vitelli 9, Weber 11, Bottolo 14, Canella 9, Bassanello (L), Gottardo (L), Zoppellari 0, Petrov 1. N.E. Crosato, Volpato, Schiro, Guzzo. All. Cuttini.ARBITRI: Boris, Piana.NOTE – durata set: 29′, 28′, 30′, 32′; tot: 119′.
    CISTERNA – Non decolla la Top Volley Cisterna che, dopo il prevedibile ko alla prima giornata sul campo della corazzata Perugia, perde anche la prima in casa in quello che sulla carta era un confronto diretto con una formazione di “seconda fascia”.La Kioene con un Bottolo, in crescita rispetto alla gara dell’esordio di campionato, e Loeppky ha fatto la gara, anche per Cisterna che ha beneficiato di 35 errori degli avversari.7 gli ace dei patavini per una ricezione di Cisterna al 31% di positiva e 19% di perfetta. Per Soli bene Maar è top scorer con 22 punti e Zingel 67% in attacco e 5 muri.
    LA PARTITA –  L’avvio del match si gioca punto a punto, il primo break è a favore della Kioene (9-12) che con l’ace di Zimmermann costringe Coach Soli al primo timeout. I padroni di casa reagiscono e trovano la parità sul 14-14 con l’ace di Swarc, ma Padova ritrova continuità in attacco e raggiunge il massimo vantaggio sul 17-21. Soli interrompe nuovamente il gioco ma l’errore di Swarc mette la parola fine al primo set. 22-25 Padova.
    Seconda frazione che procede sotto il segno dell’equilibrio, la Kioene mantiene alta l’aggressività e approfitta di alcune imprecisioni dai 9 metri di Cisterna e, dopo l’attacco vincente di Zimmermann, allunga sul +3 (15-18). La Top Volley non ci sta e con il muro di Zingel costringe coach Cuttini a chiedere il temeout sul 18-18. Poi è Bottolo a salire in cattedra e con 2 punti consecutivi fa rimettere la freccia alla Kioene: 18-22. Nel finale Swarc accorcia, ma i padroni di casa non riescono a colmare il gap. Anche il secondo set è bianconero.
    Parte forte nel terzo parziale la Kioene, l’ace di Bottolo porta gli ospiti sul +4 (3-7) e Cisterna chiama il temeout. Al ritorno in campo i pontini riagguantano la parità con protagonisti Maar e Baranowicz. Cuttini mischia le carte e chiama in causa Petrov, ma la squadra di Soli trova più incisività in fase offensiva e riesce ad allungare fino al 14-9. La paip Loeppky regala il 19-19 a Padova, ma gli attacchi e i muri vincenti di Maar non lasciano campo alla Kioene che cede 25-19.
    Il quarto set si apre con un break di Padova (5-9), subito ripreso dalla Top Volley che riesce a rimanere aggrappata nel punteggio. La Kioene ritrova compattezza e precisione che le permettono di salire 14-18 con i muri di Loeppky e gli attacchi di Bottolo. La schiacciata out di Zingel manda Padova a match point: ne approfitta Bottolo che chiude 22-25.
    HANNO DETTOJacopo Cuttini (Coach Kioene Padova): “Abbiamo fatto una prestazione importante, quella che cercavamo. Il nostro è un percorso di che prevede diversi step di crescita, ma i 3 punti di oggi sono fondamentali e ci danno tanta benzina per lavorare sempre meglio”.Andrea Canella (Kioene Padova): “L’esordio? Mi sono trovato molto bene. Siamo un gruppo che ha tanta voglia di lavorare e cerchiamo di darci sempre una mano gli uni con gli altri. La vittoria di oggi lo dimostra”.
    Classifica SuperLega Credem BancaCucine Lube Civitanova 3Itas Trentino 3Sir Safety Conad Perugia 3Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3Gas Sales Bluenergy Piacenza 3Vero Volley Monza 3Gioiella Prisma Taranto 3*Kioene Padova 3*Allianz Milano 0**Leo Shoes PerkinElmer Modena 0Top Volley Cisterna 0**Verona Volley 0Consar RCM Ravenna 0** una gara in più** una gara in meno LEGGI TUTTO

  • in

    A1 F.: Scandicci si ritrova e centra la prima vittoria. 3-1 a Bergamo

    Elena Pietrini

    2. GIORNATASAVINO DEL BENE SCANDICCI – VOLLEY BERGAMO 1991 3-1 (25-15 26-24 20-25 25-15)SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Zilio Pereira 10, Alberti 7, Lippmann 12, Pietrini 14, Lubian 4, Milanova 5, Castillo (L), Antropova 14, Silva Correa 1, Malinov, Orthmann. Non entrate: Napodano, Bartolini (L), Angeloni. All. Barbolini.VOLLEY BERGAMO 1991: Lanier 19, Ogoms 6, Borgo 14, Loda, Schoelzel 5, Di Iulio 1, Faraone (L), Cagnin 11, Enright 2, Cicola. Non entrate: Colleoni, Turla’, Ohman. All. Giangrossi.ARBITRI: Turtu’, Rolla.NOTE – Spettatori: 500, Durata set: 22′, 32′, 28′, 22′; Tot: 104′.
    SCANDICCI – La Savino del Bene ritrova il successo. Dopo il passo falso di Casalmaggiore  la squadra di Massimo Barbolini vince in casa, al debutto, contro il Volley Bergamo. 3-1 il risultato finale che premia la formazione di Pietrini e compagne nonostante i 37 errori punto concessi alle orobiche (22 quelli di Bergamo). Per la Savino del bene 15 muri a 10, 4 ace a 1. 14 punti di Antropova e Pietrini, top scorer 19 punti di Lanier del Volley Bergamo.Per la sfida contro la formazione orobica coach Barbolini è costretto a fare a meno di Camera, Merlo e Malinov, che non al meglio va in panchina. Il tecnico scandiccese ritrova però Pietrini che, recuperata dal problema muscolare delle ultime settimane, parte in sestetto.
    SESTETTI – Il 6+1 della Savino Del Bene così è quello con la giovane Milanova titolare al palleggio, Lippmann confermata da opposto, Alberti e Lubian al centro, Natalia e Pietrini in banda e Castillo, alla prima da titolare in maglia Savino Del Bene, come libero. Bergamo risponde con Di Iulio al palleggio, Borgo Ana Paula da opposto, Ogoms e Schoelzel al centro, Lanier e Loda in banda e Faraone come libero.
    LA PARTITA – Avvio di gara marchiato a fuoco da Pietrini e Lippmann: risultato sul 6-1 con tre punti della schiacciatrice azzurra e due della teutonica. Bergamo è costretta al time out, ma la Savino Del Bene continua a martellare. Un ace di Lubian vale per il 9-3, Alberti ampia il solco con il muro del 10-3. Natalia piazza a terra due punti e il risultato arriva fino al 13-4, obbligando Bergamo al secondo time out del set. Anche la seconda pausa richiesta dagli orobici non influisce sull’avanzata della Savino Del Bene, che realizza il 16-7 con un muro in solitaria di Lippmann. Con uno splendido attacco Pietrini mette a segno il punto del 18-9, poco dopo Natalia firma il +10 (20-10). La Savino Del Bene gestisce il vantaggio e si aggiudica in scioltezza il set (25-15).
    Il secondo set si apre con la reazione di Bergamo, che passa al comando sul 1-3. La Savino Del Bene non si scompone, rincorre e pareggia i conti sul 4-4, prima di piazzare il sorpasso con il 5-4 di Pietrini. Scandicci si spinge fino al +3 (8-5), ma Bergamo rimane aggrappata con le unghie alla partita e pareggia sull’8-8 con Lanier. La formazione di Barbolini ricostruisce da capo il vantaggio, con Natalia e Lippmann che firmano i punti che portano il risultato sul 13-9 e obbligano coach Giangrossi al time out. Lippmann è protagonista del bel muro del 16-10, Pietrini invece trova il 17-12 dopo uno scambio lungo e ricco di difese. Bergamo riesce a riportarsi sul -3 ed a mettere un po’ sotto pressione la Savino Del Bene, sul 19-16 così Barbolini chiama il time out. Il set è tirato e una dimostrazione è il punto del 20-17, che arriva grazie ad un muro di Natalia che chiude un lungo scambio. Bergamo non si arrende e arriva in parità sul 20-20, Barbolini decide di inserire Orthmann per Natalia e Malinov per Milanova. Bergamo arriva al sorpasso con il punto del 21-22, ma due punti consecutivi di Lippmann (23-22) riportano in vantaggio la Savino Del Bene e obbligano Bergamo ad un cruciale time out. Un errore al servizio per parte porta la sfida ai vantaggi, dove le giocate decisive sono quelle di Pietrini, che a muro fa il 25-24, e di Lippmann, che con un ace fissa il 26-24.
    Anche nella terza frazione di gara comincia meglio Bergamo, che si porta avanti sul 3-6.Un bell’attacco in diagonale di Natalia e un muro di Alberti portano la Savino Del Bene sul -1 (5-6). Bergamo riallunga fino al 5-8 con un punto fortunoso di Lanier, un ace di Milanova comunque riporta Scandicci sul -1 (7-8). La formazione orobica torna ad allungare ed una pipe della solita Lanier porta il punteggio sul 7-11. Barbolini ferma il set con un time out e trova la risposta di Lippmann e Pietrini (9-12). Il tecnico della Savino Del Bene cambia le carte in tavola inserendo Antropova e Ana Beatriz al posto di Lubian e Lippmann, ma Bergamo si innalza fino al 10-15. Natalia realizza il 13-16 con un mani out magistrale che premia delle ottime difese scandiccesi, mentre Antropova appena entrata si rende subito utile con quattro punti vitali. Sul 14-16 Giangrossi deve fermare l’avanzata della Savino Del Bene e chiama un time out. Acciuffato il pari grazie al 16-16 realizzato a muro da Milanova, la Savino Del Bene pensa di andare in fuga, ma Bergamo non si arrende e si porta nuovamente in vantaggio (16-19). Sul 17-21 si rivede in campo Malinov, ma la Savino Del Bene non riesce ad invertire la rotta e il set si chiude 20-25 per Bergamo.
    Set combattuto il quarto, che si apre con le due squadre a fronteggiarsi punto a punto. La Savino Del Bene avanti di due punti (6-4) e anche dopo altre quattro parità è nuovamente la squadra di Barbolini ad andare in vantaggio di due lunghezze con il 12-10 di Antropova. Pietrini firma il 13-11 e Scandicci si trova tre punti avanti grazie al “murone” del 15-12. Sul 16-13 Giangrossi spende un time out e sempre il tecnico bergamasco deve chiamare un “tempo” dopo il muro del 18-13 realizzato da Natalia. Il finale di set è un monologo scandiccese, con la Savino Del Bene che si impone 25-15, vince il quarto set e la sua prima gara in campionato.
    Savino Del Bene Scandicci
    HANNO DETTO
    Barbolini (Scandicci): “Siamo una squadra che gioca sempre con la spada di Damocle dell’errore e di essere un po’ imprecise. Nei momenti in cui possiamo evitarlo dobbiamo evitarlo. A metà secondo set abbiamo sbagliato quattro attacchi su cinque e loro sono rientrate in partita. Il terzo set da 11-16 siamo andati 16-16 e dopo abbiamo sbagliato noi. Sono errori che non dobbiamo commettere. Nel primo set siamo partite molto attente e determinate e allo stesso modo abbiamo fatto anche nel quarto set. Dopo che avevamo perso il terzo, abbiamo capito che dovevamo tornare a mettere attenzione e così il set è filato via abbastanza liscio.”Isabella Di Iulio (Bergamo): “Siamo partite male, poi siamo riuscite a prendere ritmo e fiducia, abbiamo sistemato alcune cose, ma non siamo state brave a tenerle fino alla fine della partita. Dovevamo approfittare della loro flessione, ma il servizio non è andato bene così come la difesa. Con Trento siamo partite a bomba e poi ci siamo spente, oggi è successo il contrario”.Emma Cagnin (Bergamo): “Sono contenta del contributo che ho dato, ma so che potevo dare di più, anche nel quarto set. A casa di Scandicci non era facile, siamo partite con il freno a mano tirato. Mantenendo il ritmo del terzo set anche nel quarto, forse, un punto avremmo potuto farlo. Dobbiamo lavorare sulla difesa e anche in copertura possiamo fare meglio”.
    CLASSIFICAIgor Gorgonzola Novara 3Prosecco Doc Imoco Conegliano 3Acqua & Sapone Roma Club 3Vbc Trasporti Pesanti Casalmaggiore 3Reale Mutua Fenera Chieri 3Delta Despar Trentino 3Unet E-Work Busto Arsizio 3Savino Del Bene Scandicci 3*Vero Volley Monza 0Volley Bergamo 1991 0*Bartoccini-Fortinfissi Perugia 0Bosca S.Bernardo Cuneo 0Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia 0Il Bisonte Firenze 0.* una gara in più LEGGI TUTTO