consigliato per te

  • in

    La Lube vince e programma il rientro degli infortunati. Parla il medico Mariano Avio

    La Cucine Lube Civitanova vince e convince in SuperLega Credem Banca. Nel girone di ritorno sono arrivati tre successi con il massimo scarto contro tutte formazioni in salute: Padova, Piacenza e Monza. Gli uomini di Chicco Blengini hanno fatto fronte alle assenze con personalità, impegno e spirito di squadra.
    Simone Anzani e Rok Jeroncic si sono riuniti al gruppo alla vigilia dell’ultima gara, ma al centro hanno giocato Enrico Diamantini e Robertlandy Simon, mentre Ivan Zaytsev, che aveva concluso con qualche smorfia l’allenamento di sabato, ha stretto i denti dando spettacolo insieme al cubano Marlon Yant.
    Sono due gli atleti ancora ai box e si tratta di schiacciatori chiave nell’economia del gioco biancorosso: Jiri Kovar e il capitano Osmany Juantorena. Sul percorso di recupero, il medico sociale Mariano Avio fornisce aggiornamenti.
    Mariano Avio: “Kovar sta seguendo delle terapie mirate per la lesione del tendine quadricipitale che gli dà problemi da tempo e l’obiettivo è quello di riaverlo in campo a fine febbraio. Jiri negli anni ci ha abituato a grandi recuperi. Sono sicuro che tornerà in forma anche questa volta grazie al supporto del fisioterapista Marco Frontaloni e del preparatore Massimo Merazzi. Il percorso di Juantorena è stato più complicato. Durante gli approfondimenti è emersa anche una lesione muscolare al grande rotondo destro. Il giocatore è fuori da metà novembre, ma il cammino è in discesa. Nei prossimi giorni Osmany sarà sottoposto a una nuova risonanza magnetica e, salvo sorprese, riprenderà ad allenare la ricezione. Gradualmente il capitano aumenterà il carico di lavoro e diversificherà l’attività. Su una cosa posso sbilanciarmi, secondo me tornerà in campo ancora più forte!” LEGGI TUTTO

  • in

    Monza: Covid19, una positiva tra le ragazze di Gaspari

    MONZA – Alla vigilia del recupero con Trento in programma domani sera, in casa del Consorzio Vero Volley, nell’ambito dei controlli di routine effettuati, un’atleta della prima squadra femminile è risultata positiva ad un tampone molecolare effettuato nella giornata di oggi. La giocatrice, completamente asintomatica, è stata posta in isolamento domiciliare. LEGGI TUTTO

  • in

    Impresa San Donà, Tofoli entusiasta: “Squadra di 13-14 giocatori che possono tutti giocare”

    Di Redazione Un ritorno col botto per la squadra di coach Tofoli che, dopo quasi un mese di stop a causa del Covid-19, sconfigge con un netto 3-0 il Med Store Tunit Macerata. Una partita tutt’altro che semplice data l’assenza di alcuni titolari, di rientro dalla quarantena, e il match contro la terza in classifica, ma questo non è bastato a fermare San Donà che fin dal primo punto è partita con il coltello fra i denti. “La generosità, la grinta e la voglia di far bene sono stati gli elementi base di questo match – le parole di Tofoli a fine gara -. Non era facile perché era quasi un mese che non giocavamo, ci mancava il ritmo partita e questa è una squadra inedita, ho fatto giocare Mignano al palleggio e Monari come banda che è arrivato da poco con noi. Sono contento per l’approccio e di saper riprendere set in cui eravamo molto sotto come il secondo”. “Ci abbiamo creduto e siamo una squadra di 13-14 giocatori che possono tutti giocare. Giocavamo contro una corazzata come Macerata ma a noi ci voleva una vittoria così. I ragazzi hanno tenuto fisicamente e magari ci poteva essere un calo però siamo stati bravi e ora recupereremo tutti come Merlo che da oggi è ritornato in squadra. Ora ci sarà la partita di Coppa contro Macerata ma noi non abbiamo niente da perdere e dobbiamo giocare una partita spregiudicata, agguerrita, sbarazzina e osando su ogni punto.” (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Ritorno con il botto per il VTC

    Un ritorno col botto per la squadra di coach Tofoli che, dopo quasi un mese di stop a causa del Covid-19, sconfigge con un netto 3-0 il Med Store Tunit Macerata.
    Una partita tutt’altro che semplice data l’assenza di alcuni titolari, di rientro dalla quarantena, e il match contro la terza in classifica.
    Ma questo non è bastato a fermare i ragazzi di coach Tofoli che fin dal primo punto sono partiti con il coltello fra i denti.
    Un primo set tirato in cui nessuna delle due squadre mollava un pallone con un finale di set punto su punto ma che alla fine ha premiato il VTC per 28-26.
    Il secondo set inizia in maniera più lenta per i nostri ragazzi e le difficoltà non aspettano ad arrivare ritrovandosi sotto con un parziale di 14-19. Il distacco non è però bastato a far demordere i ragazzi di coach Tofoli che mettono in campo una serie di Ace e una grinta che gli permette di recuperare il break di distacco fino ad aggiudicarsi il secondo per 25-23.
    Il terzo set prende il via fin da subito con il vento a favore per i nostri ragazzi che, giocando una pallavolo pulita e precisa, gli permette di non dar campo agli avversari conquistando il set per 25-17.
    Un 3-0 fondamentale per il VTC che ha dimostrato di essere in grande forma sia mentale che fisica nonostante il periodo appena passato.
    La classifica non si muove per il VTC che continua a mantenere la settima posizione con 21 punti ma con 2 partite in meno rispetto agli avversari.
    Coach Tofoli sul match:
    “La generosità, la grinta e la voglia di far bene sono stati gli elementi base di questo match. Non era facile perché era quasi un mese che non giocavamo, ci mancava il ritmo partita e questa è una squadra inedita, ho fatto giocare Mignano al palleggio e Monari come banda che è arrivato da poco con noi. Sono contento per l’approccio e di saper riprendere set in cui eravamo molto sotto come il secondo. Ci abbiamo creduto e siamo una squadra di 13-14 giocatori che possono tutti giocare. Giocavamo contro una corazzata come Macerata ma a noi ci voleva una vittoria così. I ragazzi hanno tenuto fisicamente e magari ci poteva essere un calo però siamo stati bravi e ora recupereremo tutti come Merlo che da oggi è ritornato in squadra. Ora ci sarà la partita di Coppa contro Macerata ma noi non abbiamo niente da perdere e dobbiamo giocare una partita spregiudicata, agguerrita, sbarazzina e osando su ogni punto.” LEGGI TUTTO

  • in

    Kolakovic lascia lo Zawiercie e “annuncia” il suo successore: Michal Winiarski

    Di Redazione Il valzer degli allenatori per la prossima stagione in Polonia è partito prestissimo, grazie a un tweet “galeotto” di Igor Kolakovic. L’allenatore montenegrino, recentemente nominato CT della Serbia, ha fatto sapere via social network che il prossimo anno non sarà più alla guida dell’Aluron CMC Warta Zawiercie e, a quanto sembra di capire, si concentrerà soltanto sulla guida della nazionale. Non contento, Kolakovic ha rivelato anche il nome del suo successore: Michal Winiarski, l’ex giocatore di Trento e Skra Belchatow, a cui “augura il meglio dal profondo del cuore“. Il tweet è stato poi cancellato, ma ovviamente le testate polacche non se lo sono lasciate sfuggire: si tratterebbe di un trasferimento clamoroso, anche perché Winiarski ha un contratto fino al 2024 con il Trefl Gdansk. (fonte: WP Sportowe Fakty) LEGGI TUTTO

  • in

    Caso Diouf, il ds di Perugia: “Dobbiamo trattare con il procuratore”

    Di Redazione Nonostante le smentite dei giorni scorsi, i problemi tra Valentina Diouf e la Bartoccini Fortinfissi Perugia si sono rivelati in tutta la loro gravità in occasione dell’anticipo di sabato sera contro Busto Arsizio, in cui l’opposta non si è neppure presentata al PalaBarton. Una situazione che il direttore sportivo Remo Ambroglini ha commentato così ai microfoni del TGR Umbria: “Il valore della giocatrice non si discute, la cosa più importante qui è la destabilizzazione, che a tre giorni da una partita come questa ci ha creato sicuramente qualche problema“. “Dobbiamo parlare con il procuratore e la giocatrice in qualche modo, speriamo di trovare una soluzione che accontenti tutti” ha aggiunto Ambroglini. Il dirigente della Bartoccini Fortinfissi ha poi ammesso che, in caso di una separazione che appare ormai inevitabile, sarà necessario tornare sul mercato: “Se ci sono delle novità, è chiaro che la società dovrà intervenire per forza“. (fonte: TGR Umbria) LEGGI TUTTO