consigliato per te

  • in

    Aperte le Olimpiadi di Tokyo. Paola Egonu porta la bandiera a cinque cerchi

    Di Redazione Una cerimonia di apertura simbolica e a tratti commovente, segnata dal lascito della pandemia di coronavirus che tiene ancora lontano il pubblico dagli stadi, ha aperto oggi a Tokyo l’edizione numero 32 delle Olimpiadi. Tra i momenti più emozionanti per il pubblico italiano, e non solo, c’è stata indubbiamente la sfilata finale dei sei portabandiera del CIO, in rappresentanza dei 5 continenti e della delegazione dei rifugiati: per l’Europa c’era Paola Egonu, orgoglio della pallavolo e dello sport tricolore. Il tutto in un’edizione dei Giochi che per la prima volta si svolgerà sotto il segno di un nuovo motto, Faster, Higher, Stronger – Together, che riconosce l’inclusione tra i valori fondamentali dello sport. Poco dopo, la Fiamma Olimpica, per la prima volta alimentata a idrogeno e incendiata dalla tennista Naomi Osaka, si è finalmente accesa sulla capitale del Giappone. La cerimonia è durata quasi 4 ore, nel corso della quale hanno sfilato i rappresentanti delle 206 delegazioni partecipanti: anche qui tanto volley, con ben 9 pallavolisti e beacher scelti come portabandiera dei rispettivi paesi (Moim per il Kenya, Mikhaylov per la Russia, Kim per la Corea del Sud, Zhu Ting per la Cina, Ben Cheikh per la Tunisia, Marco Grimalt per il Cile, Ludwig per la Germania, Rivera per la Repubblica Dominicana e Bruno per il Brasile) e alcune giocatrici della nazionale femminile presenti nel gruppo dell’Italia. Domani mattina – nella notte italiana – il via alle gare: l’inaugurazione sarà affidata proprio agli azzurri, in questo caso la nazionale maschile, che affronterà il Canada. LEGGI TUTTO

  • in

    Pallavolo Lecco Alberto Picco, seconda stagione in biancorosso per Silvia Lussana

    Di Redazione Inizia a prendere forma la difesa biancorossa per la stagione 2021/2022: a difendere i colori dell’AcciaiTubi Pallavolo Lecco Alberto Picco sarà per il secondo anno consecutivo l’esperto libero bergamasco, Silvia Lussana. Con un passato in serie A1, Lussana è sicuramente uno dei migliori ed esperti liberi del panorama pallavolistico italiano e del nostro campionato: può vantare infatti diverse stagioni disputate in serie A2 con Soverato, San Casciano, Scandicci e Monza con cui, successivamente, conquista anche la massima serie, dove vestirà poi le maglie della SAB Legnano e di Casalmaggiore. Nelle ultime tre stagioni, ha preso parte al campionato di Serie B1 con la Pallavolo Don Felice Colleoni Trescore prima e con la Pallavolo Picco Lecco poi. Certi che si dimostrerà essere una pedina fondamentale della compagine biancorossa, la Pallavolo Lecco Alberto Picco non può che ritenersi soddisfatta rinnovando la piena fiducia nell’atleta augurandole un campionato ricco di soddisfazioni e traguardi da raggiungere insieme. Queste le prime parole di Silvia Lussana dopo il rinnovo: “Sono felice della riconferma alla Pallavolo Picco Lecco. Quella passata, è stata una stagione lunga e complicata che purtroppo non siamo riuscite a concludere come volevamo e a dimostrare fino in fondo il nostro valore. Il rammarico è stato molto ma è già tempo di guardare avanti. Sono pronta e carica x un nuovo anno con la Picco Lecco!”. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Siena, il ds Mechini: “Spero che saremo una squadra sorprendente”

    Di Redazione Fabio Mechini, direttore sportivo della Emma Villas Aubay Siena, è stato protagonista di una conferenza stampa con due argomenti al centro dell’attenzione: la chiusura del roster e del volley mercato e poi l’ufficialità dei calendari per la prossima stagione. “Abbiamo di fronte a noi – ha commentato Mechini – un inizio di campionato che può essere ritenuto alla portata, anche se come diciamo tutti gli anni ogni squadra può creare problemi e mettere in difficoltà. Nessun match è scontato. Non vedo una squadra strafavorita nel prossimo torneo, anche se credo che Bergamo parta davanti a tutti e che abbia i favori del pronostico dato che ha vinto la scorsa regular season e si è ulteriormente rinforzata nei titolari. Al tempo stesso non c’è nemmeno una squadra materasso. Ogni giornata potrà riservare delle sorprese. Cuneo ha ingaggiato giocatori importanti, Santa Croce ha messo dentro Fedrizzi, non possiamo dimenticare Brescia dopo quello che hanno fatto lo scorso anno e la finale playoff raggiunta, Reggio Emilia ha preso Cantagalli, Motta di Livenza ha ragazzi giovani ed interessanti, Porto Viro ha messo insieme un roster esperto. E ovviamente ci sono Castellana Grotte, Ortona, Cantù, Lagonegro che hanno giocatori di buonissimo livello. Le squadre si sono rinforzate praticamente tutte“. “Noi siamo una squadra nuova – ha continuato il ds – e quindi tutta da scoprire. Spero che potremo riservare delle belle sorprese, mi auguro che sia un team sorprendente. Sarà fondamentale creare l’amalgama giusto. E’ un roster competitivo, duttile e giovane. Non siamo certamente una corazzata, come siamo stati definiti per molte stagioni, ma mi auguro che il team crescerà nel tempo durante la stagione. L’importante è dare soddisfazioni. I ragazzi che hanno scelto Siena lo hanno fatto perché hanno creduto in un progetto. L’obiettivo è essere competitivi fino alla fine. Per farlo dovremo crearci un’identità“. Queste le dichiarazioni del direttore sportivo di Siena sugli ultimi colpi di volley mercato: “Abbiamo chiuso il roster con Dario Iannaccone e Marinfranco Agrusti. Dario è uno dei più giovani, è un ragazzo molto interessante, lo abbiamo conosciuto grazie al nostro staff tecnico. Ha grandi potenzialità, ha voluto fortemente provare questa esperienza così come Agrusti, che era rimasto sul mercato. Nel nostro roster al momento non c’è un secondo opposto, ma andremo a colmare nel tempo questa lacuna. Ad oggi non abbiamo voluto prendere un giocatore solamente per tappare un buco“. Infine, sul precampionato: “Ci ritroveremo in una data tra il 16 ed il 18 agosto. Stiamo pensando alle amichevoli, ne faremo in un numero tra 7 e 9, vogliamo confrontarci con team di Superlega, di A2 e di A3. Sarà un programma diverso rispetto allo scorso anno, che è stato certamente strano e particolare. Speriamo di tornare il prima possibile ad una sorta di normalità, anche con la presenza dei nostri tifosi sugli spalti che per noi è sempre stato un valore aggiunto. Questa società continua ad investire e dimostra di essere solida e concreta in ogni sua parte, la dimostrazione è arrivata anche dalla convocazione di Francesco Alfatti per i collegiali della Nazionale italiana senior“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    L’ICS Beach Volley Tour Lazio torna sulle rive del Tevere

    Di Redazione Il Beach Volley in tutti i luoghi. Per la seconda volta consecutiva, l’ICS Beach Volley Tour Lazio sbarca sul fiume Tevere per una tappa speciale e unica nel suo genere. Il quinto appuntamento della kermesse organizzata dalla FIPAV Lazio insieme all’Istituto per il Credito Sportivo e con il sostegno della Regione Lazio – dopo le tappe di Terracina (2), San Felice Circeo e Sperlonga – andrà in scena al Tiberis, “la spiaggia di Roma” sotto Ponte Marconi, in uno spazio che per l’occasione verrà inaugurato per la stagione 2021 dalle istituzioni capitoline. Le prime gare si svolgeranno da sabato mattina e continueranno per tutta la giornata sia nel tabellone maschile che in quello femminile. Le ultime sfide sono in programma domenica 25 luglio, con le semifinali e le finali nel pomeriggio (orari da definire). Sono 20 le coppie iscritte (10 per tabellone), con 40 atleti totali pronti a darsi battaglia sportiva in riva al fiume: 20 donne e 20 uomini. Nel femminile le numero uno del ranking sono Federica Frasca e Giulia Toti, seguite da Casani-Barboni, Mazzoni-Ceracchi, Rocci-Indoni e Zanon-Sava. Nel maschile i favoriti al successo di tappa sono Daniele Sablone e Dario Panici, ma anche D’Amico-Paulino Da Silva, Vecchioni-Ludovici, Frangi-Personeni e Cruciani-Musacchio. Nelle prime uscite hanno conquistato il 1° posto Ceccoli-Carucci, Manni-Ranghieri, Manni-Bonifazi e Rossini-Di Santi tra gli uomini, mentre tra le donne si sono imposte per ben due volte Lantignotti-Michieletto (entrambe a Terracina), seguite da Culiani-Ditta e da Bechis-Giacosa nell’ultima tappa di Sperlonga. A guidare le rispettive classifiche generali ci sono, al momento, Ceccoli-Carucci e Lantignotti-Michieletto. Ma le ultime due tappe possono ancora regalare grandi emozioni e capovolgimenti di fronte: dopo Tiberis, la 18a edizione del tour targato ICS si concluderà a Ostia, nel weekend 31 luglio-1 agosto. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Pietro Margutti confermato alla Med Store: “Voglio continuare a crescere”

    Di Redazione Per lo schiacciatore originario di Ravenna sarà la seconda stagione in biancorosso dopo le buone impressioni lasciate lo scorso anno. Utilizzato spesso dal coach Di Pinto nel sestetto titolare, Pietro Margutti ha saputo offrire il proprio contributo alla squadra in fase d’attacco ma soprattutto in ricezione. Giovane eppure con già tanta esperienza alle spalle, lo schiacciatore classe ‘98 è cresciuto a Ravenna prima di fare il salto in Serie A2 con la Club Italia Roma; ha poi cominciato a girare l’Italia, tra Brescia e Gioia del Colle, sempre in A2. La prima stagione in A3 è arrivata con la Invent San Donà di Piave, quindi la scorsa estate l’arrivo alla Med Store. Questo sarà il tuo secondo anno a Macerata, cosa porti con te della prima stagione? “Ottime sensazioni”, conferma Margutti, “La conferma poi non è mai scontata e ne sono contento. Ho sempre dichiarato alla società che avrei dato priorità alla Med Store: mi sono trovato bene, mi hanno fatto sentire a casa, in questa società ho trovato grande equilibrio e organizzazione. Poi soprattutto la voglia di conquistare obiettivi importanti e continuare a crescere”. La voglia di migliorare è confermata anche da un roster rinforzato. “Ho avuto modo di giocare contro sia con Lazzaretto che con Robbiati, mentre con Scrollavezza abbiamo condiviso la stagione 2018/2019 a Gioia del Colle. Poi ritrovo tutti i compagni confermati dell’anno scorso, siamo una squadra competitiva. Per me sarà uno stimolo ulteriore avere compagni di livello accanto, dovrò lottarmi il posto e darò tutto per convincere il coach e aiutare la squadra. Gli altri schiacciatori sono più offensivi come caratteristiche, io posso dare qualcosa in più in ricezione. È un’ulteriore occasione per crescere, voglio dimostrare di essere all’altezza della categoria e magari puntare ancora più in alto insieme alla squadra”. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    HRK Motta, il secondo opposto è Francesco Pugliatti: “Voglio mettermi in gioco”

    Di Redazione Svelato il nome del posto 2 biancoverde: Francesco Pugliatti classe ’93 nativo di Messina con alle spalle tanta gavetta in Serie B e la convocazione in nazionale juniores nel 2013 è pronto ad arrivare sulle rive del Livenza. Dopo le due ottime stagioni alla Jolly 5frondi a Reggio Calabria, Francesco è deciso ad indossare la maglietta biancoverde e mettersi alla prova in un campionato così competitivo come quello della A2, per la prima volta così lontano da casa. Innanzitutto come stai e come stai passando l’estate? “Sto bene, mi sto rilassando e passando momenti spensierati con gli amici che ho visto poco in questo ultimo periodo, in attesa di trasferirmi alla casa al mare in Sicilia.” Cosa ti ha spinto a scegliere Motta? “La possibilità di disputare un campionato così importante come quello della Serie A2, sotto la guida di un tecnico come Pino Lorizio e una società con una storia importante come la Pallavolo Motta.” Tanta esperienza in Serie B, il salto è importante, cosa ti aspetti? “Negli ultimi anni ho sempre fatto scelte per rimanere più vicino possibile a casa, in questa stagione però ho deciso di mettermi in gioco e affrontare questa esperienza con la determinazione che mi contraddistingue.” Per concludere un saluto ai tifosi e una promessa a loro? “Una cosa che mi sento di garantire ai tifosi è che il mio impegno in palestra sarà costante, cercando di farmi apprezzare sia come atleta e soprattutto come persona. Un abbraccio a tutti i tifosi, vi auguro una buona estate, ci vediamo presto!” (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    B2 femminile: Nicola Nuzzi riconfermato al timone della Sportilia Bisceglie

    Di Redazione È il caposaldo granitico del progetto tecnico della Sportilia Volley Bisceglie, pronta a misurarsi nella prima storica esperienza in Serie B2. Nicola Nuzzi guiderà la compagine biancazzurra per la diciannovesima stagione consecutiva: se non è record in termini di longevità di rapporto, poco ci manca. La conferma in panchina dell’esperto allenatore originario di Gioia del Colle, ma biscegliese d’adozione, costituisce il primo imprescindibile step per la società presieduta da Angelo Grammatica, entusiasta e determinata ad approcciare nel migliore dei modi l’inedita dimensione sul proscenio nazionale. Già atleta di buon livello con trascorsi in serie B, negli anni ’90 Nuzzi ha maturato diverse significative esperienze sulle panchine di titolate realtà maschili pugliesi come Castellana Grotte (4 stagioni in serie B1) e Putignano (4 campionati in B2). Dal 2002 il suo nome è indissolubilmente legato alle fortune di Sportilia, con cui ha vinto numerosi campionati regionali di serie e giovanili fino al trionfo nella finale playoff di C del mese scorso contro la Leonessa Altamura che ha spalancato le porte della serie B2. “Il mio legame così solido e stretto con Sportilia ha fatto sì che la prosecuzione del cammino avviato tanti anni fa fosse un’autentica formalità – esordisce Nuzzi –. La stima e la fiducia reciproca con il presidente Grammatica e con il resto della dirigenza è immensa e ha trovato ulteriore consolidamento col trascorrere delle stagioni. Ora siamo pronti a vivere questo ‘passaggio epocale’della nostra realtà, ci impegneremo a fondo per meritarci la permanenza in B2 provando a stabilizzarci in questo scenario. Confidiamo di poter essere all’altezza del compito con il nostro abituale atteggiamento improntato all’umiltà ed alla capacità di apprendere“. “È chiaro che, anche rispetto al recente passato, sarà inevitabile effettuare movimenti di mercato – spiega il tecnico – attingendo da un bacino esterno rispetto a quello tradizionale di Sportilia, ma proseguiremo il nostro intenso lavoro a livello giovanile con l’obiettivo di allargare la base e proporre, in un futuro nemmeno troppo lontano, un numero sempre maggiore di giocatrici autoctone sul palcoscenico della B2“. L’ultimo messaggio è per i tifosi: “Ai tanti sportivi biscegliesi che ci hanno seguito con affetto ed interesse nella fase cruciale della scorsa stagione dico di continuare a sostenerci e di essere al nostro fianco sugli spalti del PalaDolmen in questa stagione che affronteremo con i gradi di matricola. Grinta, determinazione e attaccamento ai colori della città saranno sempre il tratto distintivo di Sportilia, a prescindere dalla categoria“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Maziarz, centrale polacco in maglia biancorossa

    Il roster della Rinascita Lagonegro si chiude con il colpo di mercato che tutti i tifosi aspettavano. Trattative importanti per portare in terra lucana uno straniero di notevole caratura , che gia nel campionato Polacco si è fatto apprezzare sin da giovanissimo. Tra le fila della Rinascita Arriverà il polacco Aleksander Maziarz , centrale di 205 cm classe 1995 con 7 campionati già sulle spalle, giocati in Polonia a cui si è aggiunto lo scorso una stagione in Grecia.  Sarà la punta di diamante della formazione di mister Barbiero che con il centrale chiude con il botto il mercato biancorosso. “Maziarz è un centrale di grande esperienza, ha carattere, tecnica e buona presenza in campo- spiega Barbiero. Sarà per lui una stagione importante, dovrà essere un terminale importante al centro della rete. Ci aspettiamo da lui un grande contributo”. Prime parole di entusiasmo per Maziarz che conosce bene il campionato italiano e lo definisce forte e molto professionale. “Dalla prossima stagione mi aspetto il meglio , soprattutto in termini di risultati. Ogni gara sarà una opportunità per confrontarsi e spero che potremmo giocare anche con i tifosi al nostro fianco. Sto bene e sono molto felice di giocare con la Rinascita Lagonegro per la prossima stagione”, conclude il centrale che insieme al resto della squadra inizierà la preparazione il prossimo 18 agosto al Palasport di Villa D’Agri.

    Articolo precedenteEmma Villas Aubay Siena, il diesse Mechini: “Proveremo ad essere un team sorprendente” LEGGI TUTTO