consigliato per te

  • in

    Da Roit nuovo direttore generale di Aversa: “Matrimonio dopo un corteggiamento durato anni”

    Ha l’entusiasmo che serve per permettere alla Wow Green House Aversa di fare quel passo in avanti decisivo per avvicinarsi – in futuro – alla SuperLega, e la città normanna è pronta ad abbracciarlo e a farlo subito sentire figlio di questa terra: Dario Da Roit, 57enne veneto, è il nuovo direttore generale del club guidato dal presidente Sergio Di Meo: “Prima una bella conoscenza, poi il corteggiamento durato alcuni anni e quindi adesso un matrimonio che sono sicuro ci regalerà tante gioie e soddisfazioni”.

    E’ stato prima giocatore con 14 stagioni disputate in Serie A (laureandosi anche campione del mondo con la nazionale militare) e poi ha smesso di schiacciare indossando l’abito elegante per sedersi dietro la scrivania e gestire tutta quella che è l’organizzazione di una società di pallavolo. Ha l’esperienza necessaria per dare una ‘svolta’ al futuro della Wow Green House Aversa. Negli ultimi anni è stato a Santa Croce con la Kemas Lamipel, mentre in precedenza era stato per tre anni a Pineto. 

    Adesso l’esperienza in Campania, con la voglia di poter fare la differenza: “Non nascondo che già in passato ci sono stati alcuni contatti con il presidente Di Meo ma questa volta abbiamo capito entrambi che c’erano i presupposti giusti per poter fare un grande lavoro insieme. Abbiamo tanti progetti e idee, non a caso ho firmato un contratto biennale con opzione per il terzo anno. C’è tanta voglia di crescere e sicuramente le basi sono importanti, sarò la figura di raccordo tra i settori del marketing, della comunicazione e della gestione degli sponsor del club”. 

    Rappresenterà inoltre la società in tutte quelle che saranno le iniziative a favore del territorio: “Oggi Aversa è la massima espressione pallavolistica in Campania e tra le più importanti del Sud Italia, e vorrei che non fosse però solamente un ‘riferimento’ legato al volley ma un volano importante per lo sviluppo di questa terra. Credo fortemente nella sinergia con altre società del territorio e faremo anche partire una realtà femminile che avrà il via a settembre”. 

    “Lavoreremo tanto per il sociale. Stiamo mettendo su un bel progetto anche con l’Università e col Cus, per permettere ai neolaureati di poter sin da subito essere parte integrante della nostra famiglia. Ci sono tanti sogni da realizzare, senza sosta ci impegneremo per portarli tutti a casa. Sta nascendo un grande futuro, ne sono convinto”.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Valeria Battista è il secondo colpo di mercato di Macerata

    Valeria Battista è il secondo colpo di mercato in entrata della CBF Balducci HR Macerata. Il Club arancionero comunica di aver raggiunto l’accordo con la forte giocatrice lombarda per la stagione 2024/25, con opzione di rinnovo per il 2025/26. L’arrivo di Valeria Battista, atleta nata nel 2001 per 179 cm di altezza che gioca nel ruolo di schiacciatrice ma può ricoprire anche quello di opposta, è uno dei tasselli fondamentali nella costruzione della nuova CBF Balducci HR targata Lionetti: classe e potenza della bergamasca, che può vantare nel suo curriculum sportivo anche importanti esperienze in Serie A1 e con la maglia delle Nazionali giovanili, saranno a disposizione del neo tecnico arancionero.

    Valeria Battista ha scelto di proseguire la sua carriera a Macerata dopo l’ultima stagione 2023/24 disputata ai vertici con Messina, rivelandosi ancora una volta tra le migliori schiacciatrici della Serie A2. Cresciuta nelle giovanili del Volley Bergamo giocando nei campionati di B1 e B2, la neo arancionera arriva in Serie A1 con il Club bergamasco già nella stagione 2016/17 a soli 16 anni, restando nella prima squadra rossoblù anche nel 2017/18. A seguire l’esperienza nel massimo campionato 2018/19 con il Club Italia, prima delle altre due annate vissute in A2 in Veneto a Montecchio Maggiore dal 2019 al 2021. Poi il ritorno in A1, stavolta con la UYBA Busto Arsizio dal 2021 al 2023, trovando tra l’altro come compagna di squadra l’attuale direttore operativo della CBF Balducci HR, Lucia Bosetti.

    Passando al capitolo Nazionali, Valeria Battista ha vestito la maglia azzurra con le Under 18, 19 e 20, ottenendo traguardi significativi come l’oro ai Mondiali U18 del 2017, altro oro agli Europei U19 del 2018 in cui ha anche conquistato il titolo di MVP del torneo, poi gli argenti agli Europei U18 (2017) e ai Mondiali U20 (2019).

    “Sono contentissima di iniziare questa nuova avventura alla CBF Balducci HR – dice la neo schiacciatrice arancionera Valeria Battista – Fin dalla prima chiacchierata con il coach Valerio Lionetti sono rimasta colpita dall’entusiasmo e dalle ambizioni per la prossima stagione, che sicuramente permetterà di togliere tante soddisfazioni sia alla squadra sia a me personalmente. Il mio nuovo Club e io abbiamo gli stessi obiettivi in comune, c’è un progetto di crescita solido e condiviso, quindi ho deciso di intraprendere questo nuovo percorso insieme alla CBF Balducci HR. Sono pronta e carica per dare tutto il mio meglio per la maglia di Macerata. Posso concludere dicendo che, semplicemente, non vedo l’ora di cominciare!”

    (fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Jernej Terpin schiaccerà ancora per la Tinet

    Lo si sapeva, ma è stato perfettamente confermato sul campo. Jernej Terpin è uno dei giocatori più continui ed efficaci dell’intera Serie A2 e la costruzione di una squadra che emozionerà il PalaPrata non poteva che partire dalla sua riconferma.D’altronde per tutta la stagione lo schiacciatore goriziano ha rappresentato una sicurezza alla quale spesso e volentieri Alberini e Bellanova si sono affidati nei momenti decisivi. Per non parlare del lavoro oscuro, ma preziosissimo svolto in seconda linea nei fondamentali di ricezione e difesa.
    “Siamo reduci da una stagione molto lunga, caratterizzata da tanti alti e bassi – commenta JJ all’atto del rinnovo – però non possiamo che ritenerla positiva considerando che, come sottolineato anche dal presidente Vecchies, abbiamo centrato tutti gli obiettivi che ci eravamo posti ad inizio stagione. E credo che tutti noi, dal primo all’ultimo, grazie al grande lavoro svolto, siamo migliorati anche tecnicamente rispetto a come abbiamo iniziato la stagione. E questo non è un fattore secondario e questo è accaduto perché tutto lo staff, compreso quello atletico e fisioterapico ha fatto un lavoro eccellente”.
    Staff che però sarà rinnovato in parte con l’arrivo di Mario Di Pietro
    “Ci siamo parlati qualche giorno fa. Mi è piaciuto perché mi sono sentito immediatamente coinvolto ed è stata una piacevole chiacchierata sulla reciproca filosofia pallavolistica, con un confronto sulle idee che poi vedremo di implementare sul campo. “
    Cosa ti aspetti dalla prossima stagione?
    “Un campionato tosto, forse ancora più difficile e di alto livello rispetto a quello di quest’anno, che già non scherzava. Vedo già squadre molto forti e candidate alla vittoria come Catania, Cuneo e Brescia. Noi ci candidiamo a mettere i bastoni tra le ruote a questi team. Ci sarà da lavorare tanto perché forse al momento non siamo così forti come si prospettano loro. Dalla nostra parte avremo ottime qualità e anche meno pressione perché non ci sentiamo obbligati a vincere il campionato a tutti i costi”
    C’è qualcosa che ti ha sorpreso o entusiasmato quest’anno a Prata?
    “Non ho avuto una carriera lunghissima, ma ho visto parecchie società. E Prata è un club veramente molto organizzato, molto professionale e questo è un vantaggio perché permette di costruire con gradualità i risultati, potendo contare su una struttura solida. Una struttura che può veramente portare alla Superlega. E poi c’è il paese. Tranquillo, ma che ti fa sentire bene come a casa” LEGGI TUTTO

  • in

    Del Monte® Boy League 2024, la cartella stampa dell’evento

    Del Monte® Boy League 2024Pubblicata la cartella stampa dell’evento
    A pochi giorni dal via ufficiale della 25a edizione della Del Monte® Boy League, la manifestazione a cura della Lega Pallavolo Serie A che vedrà coinvolti giovani atleti Under 14 provenienti da tutta Italia, è ora online la cartella stampa dell’evento, con il programma dettagliato della Final Eight di Fano, l’albo d’oro, i roster delle squadre e tutte le informazioni utili per prepararsi al meglio alla competizione che si svolgerà su due campi, il Pala Allende di Fano (PU) e il Palasport Cercolani di Lucrezia di Cartoceto (PU).
    Si ricorda inoltre che tutte le partite della Del Monte® Boy League 2024 saranno trasmesse sul canale YouTube della Lega Pallavolo Serie A (qui la playlist con tutte le gare). I risultati delle partite saranno aggiornati in tempo reale e pubblicati al seguente link: www.legavolley.it/giovanili/finaligiovanili/
    A questo link, invece, è possibile scaricare la cartella stampa dell’eventohttps://www.legavolley.it/wp-content/uploads/2024/05/CartellaStampaBoyLeague2024.pdf LEGGI TUTTO

  • in

    Giulio Pinali firma per Cuneo: “A2 da titolare sognando l’Olimpiade”

    Il primo innesto nel roster della Serie A2 del Cuneo Volley è Giulio Pinali, Opposto classe 1997 in arrivo da Modena Volley. Campione del Mondo in carica con la Nazionale italiana è stato anche Campione Europeo, sempre con la maglia azzurra, nel 2021. 

    Il giocatore bolognese ha già fatto una visita cuneese al volo nelle scorse settimane ed è entrato al Palazzetto di Cuneo rilasciando le prime dichiarazioni.

    “Me ne hanno parlato molto i vari compagni, ex Cuneo o passati da avversari, di quanto sia emozionante entrare in questo palazzetto, ora posso dire che è proprio così. Non vedo l’ora di iniziare a lavorare qua dentro insieme alla squadra e lo staff. Ho deciso di venire a Cuneo e di disputare la stagione in A2 da titolare per mettermi alla prova e perché ho voglia di giocare e provare a essere protagonista. Ho già avuto modo di parlare con coach Battocchio sia telefonicamente che dal vivo. Siamo entrambi entusiasti di iniziare questa avventura insieme e sono certo che potremo aiutarci tanto a vicenda”.

    “Nazionale? Mi piacerebbe ovviamente poter essere parte della Nazionale e anche protagonista se possibile per poter andare alle Olimpiadi”.

    Infine un riferimento al pubblico e al mondo biancoblù. “Non vedo l’ora di cominciare questa avventura insieme e spero di poter portare entusiasmo al movimento e a tutti“.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Finali nazionali U17, coach Cappelletto di Treviso: “Partiamo con buoni propositi”

    È il momento della partenza per le Finali Nazionali per l’U17 di coach Cappelletto: mercoledì 22 maggio in tarda mattinata gli orogranata partiranno in direzione Lanciano (CH), dove dal 23 al 25 maggio si terrà la fase finale delle Finali tricolore U17. Un appuntamento al quale i trevigiani si presentano con in tasca una promozione dalla serie C alla serie B e con una serie di ottimi piazzamenti nei tornei di respiro nazionale giocati nel corso della stagione.

    A Lanciano, però, il cammino sarà tutt’altro che agevole: gli orogranata dovranno infatti superare un girone a 4 molto tosto per poter approdare ai quarti di finale. Nel girone F ci saranno infatti due squadre giovanili di due super potenze della Superlega, come Cucine Lube Civitanova e You Energy Volley Piacenza, e la quarta squadra, che arriverà dalla fase di qualificazione, sarà con molta probabilità una tra Padova e Bologna. Le prime due classificate del girone passeranno ai quarti di finale che si giocheranno sabato mattina.

    Le parole di Coach Cappelletto alla vigilia della partenza: “Partiamo naturalmente con dei buoni propositi, questa è una squadra che ha sempre dimostrato di credere in quello che fa e nelle sue capacità tecniche. Poi potrò anche essere smentito, perché le Finali Nazionali sono un campionato a parte, in cui molto dipende anche dalla fortuna, dal fatto di non avere infortuni, di trovarsi nella forma giusta al momento giusto e non ultimo dagli incroci. Noi da questo punto di vista non siamo stati tanto favoriti, infatti ci troviamo in un girone molto forte. Incontreremo giovedì pomeriggio la squadra che entrerà dalle qualifiche, molto probabilmente Padova o Bologna, quindi già un bell’incontro, poi venerdì mattina Piacenza e al pomeriggio la Lube. Ma non finisce qui: dovessimo passare il quarto di finale sarebbe contro una squadra del girone nel quale c’è Vero Volley e nel quale entrerà Trentino Volley dalle qualifiche. Sappiamo che il quarto di finale è sempre un po’ la cartina al tornasole di una Finale Nazionale. Noi ci presentiamo con un buon percorso, abbiamo vinto diversi tornei di categoria e abbiamo sempre risolto i nostri problemi in maniera positiva. La squadra è motivata, quindi andiamo a fare questa finale, sarà il campo a dire l’ultima”.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Presentato il roster 2024/25: le dichiarazioni di Casadei e Giuliani

    E’ stato presentato, questa mattina presso la sala stampa del PalaPanini, il roster di Modena Volley per la stagione 2024/25. Presenti il Direttore Sportivo Alberto Casadei e il Coach Alberto Giuliani.
    “E’ una giornata bella e piena di entusiasmo – afferma Casadei -, vogliamo guardare avanti con fiducia e presentare il roster per la prossima stagione. Partiamo dalla conferme, ovvero Sanguinetti e Stankovic come centrali, Davyskiba e Rinaldi nel ruolo di schiacciatori e Federici e Gollini nel reparto liberi. E’ arrivato De Cecco, giocatore giusto per ricoprire il ruolo di palleggiatore in una piazza come Modena e in una squadra che ha bisogno di cardini e punti fermi in un campionato sempre più competitivo. Al suo fianco c’è Anzani, sia lui che Luciano hanno valori altissimi dal punto di vista di esperienza, maturità e tecnica così come Stankovic e Massari. Cito anche Meijs, alla sua prima esperienza fuori dall’Olanda e siamo felici che sia qui con noi, e Mati, giovane talento che seguiamo da anni. E’ stata una trattativa importante e partita da lontano, siamo orgogliosi di averlo portato a Modena. Come tutti i giovani avrà bisogno di tempo, ma ha le potenzialità per diventare protagonista. Infine, nel reparto opposti c’è il ritorno di Buchegger reduce da un ottimo campionato disputato a Catania e la novità Ikhbayri, new entry lo scorso anno in Corea. Ci ha impressionato durante il Torneo di Dubai e ora avrà la possibilità di mettersi in mostra nel campionato italiano. La nostra volontà è quella di riaccendere l’entusiasmo al PalaPanini con equilibrio e qualità di gioco, migliorando i risultati della scorsa stagione. A livello di organico dobbiamo cercare di stare attaccati ai vertici, sapendo che ci sono almeno cinque squadre davanti a noi. Ci si pone un obiettivo e poi si cerca naturalmente di andare ancora più su. In questo momento, con le forze intorno a noi, diventa una battaglia sempre più difficile e dovremo dare il massimo in ogni occasione”.
    “Il compito del club – spiega Giuliani – è stato quello di assemblare il miglior roster possibile con le nostre risorse. L’obiettivo dello staff è quello di permettere ai giocatori di esprimere un buon livello di volley. A me piace molto questa squadra, la curerò portandola a rendere al massimo delle sue possibilità. Il mix tra esperti e giovani non ci pone limiti né in alto né in basso, quindi toccherà a noi fare il meglio possibile. La formazione è stata composta da tutto il club, in sinergia e con la collaborazione di tutti. Chi giocherà? Le scelte verranno fatte in base alle performance degli allenamenti, la sana competizione dovrà essere un grande stimolo per migliorare quotidianamente. Entreremo sempre in campo con la voglia di vincere, pensando solo a noi stessi. E’ stato fatto un grosso sforzo con quello che avevamo, vediamo dove arriveremo”. LEGGI TUTTO

  • in

    Da Roit è il nuovo direttore generale della Wow Green House Aversa

    Prima una bella conoscenza, poi il corteggiamento durato alcuni anni e quindi adesso un matrimonio che sono sicuro ci regalerà tante gioie e soddisfazioni”. Ha l’entusiasmo che serve per permettere alla Wow Green House Aversa di fare quel passo in avanti decisivo per avvicinarsi – in futuro – alla SuperLega, e la città normanna è pronto ad abbracciarlo e a farlo subito sentire figlio di questa terra: Dario Da Roit, 57enne veneto, è il nuovo direttore generale del club guidato dal presidente Sergio Di Meo.

    E’ stato prima giocatore con 14 stagioni disputate in Serie A (laureandosi anche campione del mondo con la nazionale militare) e poi ha smesso di schiacciare indossando l’abito elegante per sedersi dietro la scrivania e gestire tutta quella che è l’organizzazione di una società di pallavolo. Ha l’esperienza necessaria per dare una ‘svolta’ al futuro della Wow Green House Aversa. Negli ultimi anni è stato a Santa Croce con la Kemas Lamipel, mentre in precedenza era stato per tre anni a Pineto.

    Adesso l’esperienza in Campania, con la voglia di poter fare la differenza: “Non nascondo che già in passato ci sono stati alcuni contatti con il presidente Di Meo ma questa volta abbiamo capito entrambi che c’erano i presupposti giusti per poter fare un grande lavoro insieme. Abbiamo tanti progetti e idee, non a caso ho firmato un contratto biennale con opzione per il terzo anno. C’è tanta voglia di crescere e sicuramente le basi sono importanti, sarò la figura di raccordo tra i settori del marketing, della comunicazione e della gestione degli sponsor del club.

    Rappresenterà inoltre la società in tutte quelle che saranno le iniziative a favore del territorio: “Oggi Aversa è la massima espressione pallavolistica in #Campania e tra le più importanti del Sud Italia, e vorrei che non fosse però solamente un ‘riferimento’ legato al volley ma un volano importante per lo sviluppo di questa terra. Credo fortemente nella sinergia con altre società del territorio e faremo anche partire una realtà femminile che avrà il via a settembre.

    Lavoreremo tanto per il sociale. Stiamo mettendo su un bel progetto anche con l’Università e col Cus, per permettere ai neolaureati di poter sin da subito essere parte integrante della nostra famiglia.

    Ci sono tanti sogni da realizzare, senza sosta ci impegneremo per portarli tutti a casa. Sta nascendo un grande futuro, ne sono convinto. LEGGI TUTTO