consigliato per te

  • in

    B1 femminile: Agil Igor Volley–Focol Legnano 2-3

    Di Redazione Prima sfida delle Igorine in serie B1 e primo punto conquistato. Fra le mura di casa la Igor Agil Volley di Matteo Ingratta cede alla Focol Legnano soltanto al tie break 2-3 (25-19; 25-18; 16-25; 21-25; 14-16) dopo un ottimo avvio in vantaggio 2-0. Primo set – Iniziano bene le Igorine (3-1 e 5-2), fanno sentire il muro (7-4) e sull’11-6 è pausa per Legnano. Le avversarie accorciano 12-9, è ancora una bella giocata a muro a mettere le distanze (16-12), Pandolfi va per il 19-13 e sul 20-15 è ancora pausa Legnano. Ferravante e Palazzi siglano il 24-17, Legnano annulla due setball e finisce 25-19. Secondo set – Dopo il 2-2 iniziale, è Sassolini V. a scappare (6-3), Legnano accorcia 6-5, le Igorine allungano di nuovo fino al 10-6; cerca di rimanere in scia l’avversaria, ma le trecatesi corrono e fissano il 16-11; dopo un lungo scambio è Ferravante a sfruttare il mani out (18-13) e le Igorine sono brave a tenere sempre un po’ di stacco (25-18). Terzo set – Ancora un buon avvio casalingo (2-0), poi è scambio punto a punto (4-4), fino a quando Legnano prima impatta 8-8 poi sorpassa 8-10; le Igorine fanno ancora sentire il muro, è poi Pandolfi con un ace a pareggiare ancora 11-11; questa volta Legnano allunga un po’ di più (12-15) e sul 13-17 Ingratta chiama la pausa; un ace avversario vale il 13-20, le Igorine annullano un setball, poi finisce 16-25. Quarto set – Avvio del quarto set fotocopia del terzo (2-1, poi 8-8); sul 9-12 è ancora pausa per casa; Legnano tocca il 10-14, ecco pronto un mini parziale di 4-0 carico di energia che vale il 14-14 e la pausa avversaria. Bosso e Pandolfi sorpassano (17-15), poi è parità 17-17 e si procede punto a punto fino al 19-21; Legnano sfrutta l’esperienza e chiude 21-25. Quinto set – Il tie break è una vera battaglia, le Igorine si portano in vantaggio 6-3, Legnano chiama la pausa e rimonta 6-5. Si procede punto a punto fino al 10-10, quando le Igorine piazzano un importante parziale che vale il 13-10. Rimonta Legnano e il finale è davvero tiratissimo, le Igorine annulla un setball (14-14), il finale dice 14-16. Agil Igor Volley–Focol Legnano: 2-3 (25-19; 25-18; 16-25; 21-25; 14-16)Igor: Brandi, Sassolini V. 11, Coccoli ne, Valsecchi ne, Bosso 21, Sassolini H. 6, Maiezza (L), Garavaglia (L) ne, Galliano 3, Palazzi 12, Giorgetta 2, Perfetto, Pandolfi 15, Ferravante 12. All. Ingratta.Legnano: Lenna (L), Valli 17, Venegoni ne, Simonetta 12, Frigo 17, Brogliato (L), Bonato ne, Cavaleri 5, Mazzaro 10, Roncato 3, Broggio 7. All. Uma. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    B maschile: G.S. Pallavolo Sabini-Montesi Volley Pesaro 1-3

    Di Redazione La prima trasferta del campionato di serie B è subito vincente per la Montesi Volley Pesaro che si impone per 1-3 sul campo della G.S. Pallavolo Sabini. Nel primo set la Montesi gioca con grande qualità e sin da subito conquista una serie di punti importanti. Nonostante il time-out chiamato dal coach avversario, i biancorossi continuano ad avere il pallino del gioco. Il colpo finale porta la firma di capitan Schiaratura che con potenza regala il parziale ai suoi (19-25). Nel secondo set la trama non cambia. La Sabini prova a restare in scia, ma una serie di muri ben fatti permettono ai pesaresi di prendere il largo. Grazie alla battuta errata di Galdenzi (ex giocatore dei biancorossi), la Montesi si aggiudica anche il secondo parziale (18-25). La formazione di casa nel terzo set approfitta di un black-out dei ragazzi di Fabbietti e rientra in partita (26-24). I biancorossi commettono qualche leggerezza di troppo e allungano il match fino al quarto set. In quest’ultimo, però, non c’è equilibrio. La Montesi Volley Pesaro acquisisce un buon margine di vantaggio e termina sul 12-25. Nel complesso, il team pesarese vince per 3-1 l’incontro con la Sabini e porta a casa i primi tre punti della stagione! G.S. PALLAVOLO SABINI 1-3 MONTESI VOLLEY PESARO (19-25; 18-25; 26-24; 12-25)Sabini: Mariotti 1, Giaccaglia 5, Albanesi 3, Mancinelli 10, Galdenzi 8, Beni 3, Pettinari M. (L), Licitra 8, Rinaldi 1, Corinaldesi 4, Pettinari G., Pallazzesi (L) n.e. All. GiangiacomiMontesi: Sabatini 6, D’Urso 10, Mandoloni 9, Schiaratura 17, Caselli 5, Morichelli 25, Mei (L), Ferro, Hoxha, Ciabotti, Mancinelli n.e., Cristiano n.e., Giorgi (L) n.e. All. FabbiettiNote: Sabini: battute vincenti 3, sbagliate 13, muri 6. Montesi: battute vincenti 6, sbagliate 18, muri 12.Arbitri: Colucci Claudia – Varfaj Ina (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    B maschile: Tonno Callipo Vibo Valentia-Mam Provenzano Pal Partinico 1-3

    Di Redazione Esordisce con una sconfitta la giovane Tonno Callipo di coach Agricola nella prima giornata del campionato di Serie B. Partinico si impone per 1-3 (20-25, 17-25, 25-23, 15-25) violando così il PalaValentia. Primo set equilibrato con le squadre che viaggiano punto a punto: 8-6 Vibo, 16-14 Partinico, che poi passa anche al terzo punteggio intermedio per 21-18. La squadra giallorossa cerca di restare nel set ma i siciliani hanno lo sprint decisivo chiudendo 25-20. Nel secondo parziale il clichè si ripete soltanto nella prima parte: Vibo conduce infatti inizialmente 8-5, ma cede nel prosieguo del gioco con distacchi più vistosi. Infatti Vescovo e compagni sorpassano i vibonesi sul 16-12 e sul 21-13. Di fatto chiudono anche il secondo set con un vantaggio ancora più ampio, 25-17. Il riscatto dei ragazzi di Agricola si compie nel terzo gioco: i giallorossi appaiono più determinati e rientrano in campo più carichi e grintosi. Spinti da Bonsignore (vice top scorer con 14 punti), Orto e Belluomo – tre dei nuovi arrivati – Vibo conduce sempre nel punteggio. I parziali 8-5, 16-15 e 21-20 evidenziano la voglia di prolungare il match per Laurendi e compagni, che la spuntano ai vantaggi, 25-23. Si arriva al quarto set con la Callipo che cede di fronte alla maggiore esperienza dei palermitani. I punteggi 16-7 e 21-9 fanno pendere la bilancia nettamente dalla parte siciliana e così Partinico chiude set (15-25) ed incontro per 3-1. TONNO CALLIPO-MAM PROVENZANO PAL PARTINICO 1-3 (20-25, 17-25, 25-23, 15-25)Vibo: Laurendi 3, Bonsignore 14, Mirarchi, Belluomo 8, Orto 8, Iurlaro 6, Cugliari (L pos 68%, prf 57%), Vizzari 8. Ne: Dumitrache, Guarascio, Mirarchi, Cortese, Facciolo. All. AgricolaPartinico: Alaimo (L pos 56%, prf 32%), Vescovo 3, Di Salvo 15, L.Raneli 6, G.Raneli 8, Russo, La Rosa 12, Aldi 12. All. LunettoNote: Vibo ace 0, bs 8, errori 23, muri 10. Partinico: ace 5, bs 9, errori 15, muri 16. Durata: 24’, 22’, 27’, 21’. Totale 94 minuti. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Verso Garlasco-Vigilar. Lo studio del match

    77° CAMPIONATO SERIE A CREDEM BANCA – SERIE A3 GIRONE BIANCO, 2^ GIORNATA ANDATA
    VOLLEY 2001 GARLASCO – VIGILAR FANO
    L’avversario: Volley 2001 Garlasco
    Nel ventennale della fondazione, Volley 2001 Garlasco si è regalato la serie A. Una “prima” storica per il sodalizio pavese nato dalla passione e dall’entusiasmo della presidente Silvia Strigazzi. Per vestire i panni di matricola, i rossoneri hanno visto l’ex palleggiatore Savino Di Noia assumere il ruolo di direttore sportivo e la figlia d’arte Sabrina Angelescu quello di team manager. Confermatissimo il condottiero della promozione dalla serie B, coach Marco Maranesi, la società ha affiancato alla “vecchia guardia” (su tutti capitan Michele Crusca,Andrea Coali e Mattia Taramelli), elementi con esperienza maturata tra A2 e A3. A partire dalla cabina di regia, tutta nuova, con Sergio Petrone e Riccardo Regattieri, passando dal centro con Filippo Porcello e Lorenzo Mellano e dai terminali offensivi quali la banda Leonardo Puliti e l’opposto Alberto Magalini. Una formazione, che disputerà le partite interne al PalaRavizza di Pavia, frutto dell’equilibrio tra la freschezza di giovani smaniosi di mettersi in luce ed altri giocatori che vogliono essere ancora protagonisti sul palcoscenico della serie A.

    I precedenti
    Non esistono precedenti tra le due squadre.

    Così nel turno precedente
    VIGILAR FANO – VOLLEY TEAM SAN DONÀ: 1-3
    VIGILAR FANO: Zonta 2, Nasari 13, Ferraro 7, Gozzo 18, Chiapello 8, Bartolucci 8, Cesarini (L), Roberti, Carburi. N.e.: Sorcinelli, Stabrawa, Galdenzi, Bernardi, Gori (L2). All. Pascucci-Roscini
    VOLLEY TEAM SAN DONÀ: Merlo 11, Basso 7, Bellucci 5, Garofalo 7, Bragatto 6, Vaskelis 20, Santi (L1), Palmisano, Mignano. N.e.: Cherin, Andrei, Zonta, Tassan (L2). All. Tofoli-Febo
    Parziali: 19-25 (24’), 25-17 (25’), 23-25 (29’), 19-25 (26’)
    Arbitri: Proietti-Somansino
    Note: Vigilar bs 17, ace 1, muri 8, ricezione 69% (prf 42%), attacco 49%, errori 35. San Donà bs 14, ace 3, muri 12, ricezione 63% (prf 36%), attacco 46%, errori 30.

    VIDEX GROTTAZZOLINA – VOLLEY 2001 GARLASCO 3 – 1
    VIDEX GROTTAZZOLINA: Giacomini 7, Cubito 11, Vecchi 15, Focosi 11, Pison, Cascio 1, Lanciani 3, Mandolini 20, Marchiani 7, Romiti R. (L1). N.e.: Perini, Romiti A., Mercuri (L2). All. Ortenzi-Minnoni
    VOLLEY 2001 GARLASCO: Porcello 8, Miglietta, Coali 6, Crusca 8, Magalini 14, Mellano, Regattieri, Puliti 14, Petrone 2, Taramelli (L1). N.e.: Moro, Testagrossa, Giampietri, Resegotti (L2). All. Maranesi-Malinverni
    Arbitri: Cruccolini-Oranelli
    Parziali: 25-11 (20’), 19-25 (24’), 25-17 (24’), 25-16 (23’)
    Note: Grottazzolina bs 7, ace 5, muri 15, ricezione 58% (prf 26%), attacco 56%, errori 18. Garlasco bs 12, ace 5, muri 7, ricezione 56% (prf 29%), attacco 42, errori 19.

    Dichiarazioni
    Simone Roscini (assistant coach Vigilar): “Dobbiamo assolutamente migliorare l’approccio alle gare, essere meno timorosi ed acquisire quelle giuste sicurezze che ci permetterebbero di mettere pressione all’avversario. Quando affronti una neopromossa non è mai semplice, giocheranno con entusiasmo come hanno fatto a Grottazzolina e venderanno cara la pelle. La squadra lombarda è formata da un mix di esperti e neofiti della categoria: il trio Leonardo Puliti, Alberto Magalini e Filippo Porcello, rappresenta l’asse portante della squadra, ben sostenuti dai vari Petrone, Crusca e Coali. Insomma, ci sarà da soffrire, ma tutto dipenderà dall’atteggiamento dei nostri ragazzi”.
    Andrea Coali (centrale Volley 2001 Garlasco): “Servirà un approccio diverso da quello con la Videx. Più concentrati, più ‘cattivi’ anche perché ora ci siamo scrollati di dosso la tensione del debutto, tanto più che avevamo di fronte una delle formazioni candidate alla promozione. Ci stiamo allenando bene nonostante qualche difficoltà logistica. E anche se non abbiamo potuto sostenere tante sedute a Pavia, vogliamo che le avversarie fatichino per portarci via dei punti in casa nostra. Ci aspetta una squadra che, come noi, è stata sconfitta nel primo turno per cui sarà una Vigilar combattiva, che fa di Strabawa il suo punto principale di forza. Vedremo se poi lui sarà del match visto che aveva saltato la sfida con San Donà. Daremo il 110% e spero di vedere tanto pubblico sugli spalti, più che mai pronto a sostenerci.”
    Ufficio Stampa Virtus Volley Fano LEGGI TUTTO

  • in

    B2 femminile: Ariete PVP Pallavolo Prato–Baia del Marinaio Cecina 3-0

    Di Redazione La Pallavolo Prato si regala un esordio con i fiocchi. Battuta nettamente Cecina e primi tre punti per la squadra di Nuti e Panti che festeggia il ritorno sul palcoscenico nazionale nel migliore dei modi. Prestazione attenta, con poche sbavature quella delle pratesi. Cecina quasi sempre in affanno e solo nel finale di secondo set veramente insidioso. Primo punto ospite ma inizio tutto pratese, tanto che sul 5-1 coach Cavallini è già costretto a chiamare il time-out. Alla ripresa ancora PVP ad allungare sull’11-5 e sul 20-10, per poi andare a chiudere senza patemi un set dominato. Nel secondo set la gara risulta più equilibrata. Cecina prova a sorprendere Prato salendo 5-8 e questa volta è Nuti a chiamare il primo time-out della sua gara. Al ritorno in campo la reazione delle sue ragazze c’è e il controsorpasso arriva sul 10-9. Le padrone di casa riescono a tenere il naso avanti fino al 21-18, per poi subire il ritorno delle avversarie che impattano sul 21-21. Il finale è così punto a punto, ma a decidere sono Nesi per il 24-23 e Fanelli per il definitivo 25-23. Per Cecina è il colpo del K.O. e del terzo set c’è poco da raccontare. Ariete PVP Pallavolo Prato–Baia del Marinaio Cecina 3-0 (25-15; 25-23; 25-9). (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    B maschile: Imballplast Arno 1967-Volley Prato 3-0

    Di Redazione Buona la prima per l’Arno Castelfranco che supera Prato con un netto 3-0 in casa. Nel primo set fiammata iniziale degli ospiti (5-7), recuperati e sorpassati soprattutto al servizio dai padroni di casa che poi chiudono in controllo 25-19. Secondo set molto più equilibrato, ma a decidere ancora una volta il parziale in favore di Castelfranco ci pensa Da Prato con un ace e una parallela che fissano il punteggio sul 27-25. Nel terzo set Prato accusa il colpo e alza definitivamente bandiera bianca fermandosi a quota sedici punti. IMBALLPLAST ARNO 1967 – VOLLEY PRATO 3-0 (25-19; 27-25; 25-16)ImballPlast Arno 1967: Puente Moja, Falaschi, Testagrossa, Ammannati, Puccetti, Cantini, Carrai, Berberi, Samminiatesi, Aliberti, Nicotra, Stagnari, Da Prato, Taliani. All. Mattioli.Volley Prato: Alpini M., Alpini l., Bruni, Gioele Corti, Giona Corti, Civinini, Conti, Mazzinghi Pini, Catalano, Matteini, Bandinelli, Coletti. All. Novelli.Arbitro: Tizzanini e Spitaletta. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    B1 femminile: Luvo Barattoli Arzano-Desi Volley Palmi 3-0

    Di Redazione La Luvo Barattoli Arzano supera il Desi Volley Palmi nella prima giornata del campionato di Serie B1 e regala la prima soddisfazione ai sostenitori che finalmente sono potuti ritornare a seguire dal vivo una gara della stagione regolare al palazzetto cittadino. Coach Antonio Piscopo schiera una formazione inedita con Marianna Silvestro palleggiatrice, Jazimin Suero al centro con Passante. Nicole Putignano opposto, in attacco anche De Siano e Aquino. La formula funziona ed il vantaggio diventa evidente sul 14-8. All’uscita dal time-out Palmi dimezza lo svantaggio (19-17), ma il set si chiude comunque sul punteggio di 25-20.Il verso della gara non cambia nei due parziali successivi: la Luvo Barattoli Arzano sempre avanti con Palmi che cerca di restare in partita (15-10) ma il punteggio alla fine del secondo set è ancora più netto, 25-14, e poco cambia nel terzo (25-20). Vittoria meritata, dinque, per Arzano che porta a casa il primo bottino pieno della stagione. LUVO BARATTOLI ARZANO-DESI VOLLEY PALMI 3-0 (25-20; 25-14; 25-20)LUVO BARATTOLI ARZANO: De Siano 19, Piscopo (L), Passante 9, Aquino 9, Suero 12, Silvestro 1, Rinaldi (L), Putignano5. Non entrate: Esposito, Mautone, Rinaldi, Fusco e Dello Iacono. All. Piscopo A.DESI PALMI: La Rosa 5, Moschettini 3, Ciancio (L), Mearini 5, Cicoria ne, Isgro ne, Mancuso 10, Giudice (L), Andeng 5, Giometti 13. All. Tisci.Arbitri: Raffaella Ayroldi e Giuseppe MastronicolaNote. Durata set: 25′; 21′; 27′. Battute sbagliate Arzano 8, Battute punto Arzano 5, Muri punto: 7. Battute sbagliate Palmi 7, Battute punto Palmi 3, Muri: 9.  (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Michele Deserio: “Sarà un piacere riabbracciare Casaro: un giocatore straordinario, ma soprattutto un grandissimo amico”

    Michele Deserio
    Alla vigilia dell’esordio casalingo contro Lecce, è intervenuto in conferenza stampa il centrale Michele Deserio.
    Ormai puoi essere considerato un cittadino della Penisola Sorrentina a tutti gli effetti. Hai appena iniziato la quinta stagione in maglia biancoverde: quanto è stato bello ritrovare la Serie A a coronamento di un percorso che ha visto la Folgore consolidarsi sempre più nel mondo del volley?“Arrivare in Serie A con la maglia della Folgore Massa è stata un’emozione indescrivibile, anche perché era tra gli obiettivi che il club si era prefisso fin dal mio arrivo in Costiera. È stato un crescendo di emozioni: il calore del pubblico ha reso ogni stagione sempre più bella, e dopo la promozione mi aspetto un’atmosfera sempre più bella intorno alla squadra”
    Aversa non era l’avversario più semplice per il battesimo in A3. Tuttavia la squadra non ha demeritato, lottando insieme e difendendo solida. Bel gioco, soprattutto nei primi due set: su cosa state lavorando in vista del prossimo impegno?
    “Dobbiamo ripartire dall’attacco, perché non ha funzionato al massimo nonostante le grandi potenzialità del nostro gruppo. Siamo consapevoli di avere un’ottima linea di ricezione, e lavoreremo per essere più cattivi e concreti nei momenti decisivi delle partite”
    Si mantiene alto il livello di difficoltà. Dopo Aversa ci sarà Lecce, che ha disputato una gran partita all’esordio contro Palmi, perdendo al tie-break dopo aver sprecato un match point. Che partita ti aspetti?
    “Domenica ci attende una squadra molto ostica, costruita senza mezzi termini per puntare al salto di categoria. Sappiamo che non sarà facile, e ci stiamo preparando a soffrire punto dopo punto. Non dovremo perdere la fiducia, e ripartire dalla coesione del gruppo”
    Ritroverai da avversario Nicolò Casaro, subito miglior realizzatore dell’intero girone con 27 punti. Come si ferma un giocatore simile?
    “Nicolò negli ultimi 2 anni ha avuto un upgrade tecnico non indifferente. Oltre ad essere un giocatore fortissimo,  è un grande amico che vedo l’ora di riabbracciare. Per smuovere la classifica non basterà fermare soltanto Casaro, perché andiamo ad affrontare una squadra forte e ricca di individualità importanti.
    Prima in casa, con una capienza che sale al 60%: si può dire che inizia a respirarsi aria di quasi normalità?
    “Il 60% è un buon passo avanti,  anche se non vediamo l’ora che i palazzetti possano essere riempiti per il 100% della propria capienza. Qui alla Folgore il pubblica rappresenta l’autentico settimo uomo in campo, e ci servirà tutto il loro appoggio per dare più del massimo sul taraflex”. LEGGI TUTTO