consigliato per te

  • in

    Bernardi: “Che emozione tornare al Palaverde! Facciamo vedere di che pasta siamo fatti”

    Vigilia di big match per l’Igor Gorgonzola Novara che, nel turno infrasettimanale di mercoledì affronterà la trasferta a Conegliano. Una trasferta emozionante per Lorenzo Bernardi che, proprio al Palaverde di Treviso ha scritto pagine importanti della storia del volley, con la maglia della Sisley.

    “E’ la prima volta che torno al Palaverde da allenatore, l’ultima in campo fu da avversario con Verona nel 2007 -­ le parole di Lorenzo Bernardi, intervistato da Francesco Maria Cernetti per Il Gazzettino Treviso ­- per me sarà una grande emozione, lì ho avuto il privilegio insieme ai miei compagni di allora di scrivere pagine importanti della storia del volley. Per me il Palaverde è una seconda casa“.

    Ora, in quello stesso palazzetto è l’Imoco a scrivere nuove pagine e toccherà a Novara a provare ad interromperne la corsa: “Arriviamo finalmente al completo, con grande fiducia nei nostri mezzi – assicura il tecnico – , ma allo stesso tempo sappiamo che affrontiamo la squadra più forte al mondo. Vogliamo giocarcela a viso aperto, speriamo sia una bella partita”.

    Fermare Conegliano non sarà facile: le pantere sono imbattute da 36 partite. Coach Bernardi non fa drammi: “E’ una squadra che ha pochissimi punti deboli, che sa sfruttare appieno quelli degli avversari – l’analisi del coach – ; inoltre, è allenata da uno dei, se non il, migliore allenatore nel panorama mondiale come Daniele Santarelli. Di sicuro bisogna compiere quanti meno errori possibili, cercando di approfittare di quelli che compiranno loro”.

    Dopo mesi in emergenza, finalmente mercoledì si vedrà una Igor con il roster al completo. “E’ un’occasione per vedere di che pasta siamo fatti, purtroppo non siamo stati fortunati fino ad oggi, dovendo fare i conti con le assenze di Bonifacio, Chirichella e Buijs (senza contare Orthmann, infortunatasi in estate con la nazionale, ndr). Sono cose che capitano, e hanno aiutato molto la crescita, l’importante è arrivare in forma e al completo quando più conta” chiosa.

    (fonte: Il Gazzettino Treviso) LEGGI TUTTO

  • in

    B maschile: pesante sconfitta della Kabel Prato a Camaiore

    Sconfitta pesante. Prato perde a Camaiore e, complice anche la contemporanea e prevedibile vittoria di Foligno con Sansepolcro, vede la sua rincorsa salvezza complicarsi maledettamente. La Kabel ha iniziato bene il match giocando un gran primo set. Set di alto livello che però Prato non ha poi saputo tenere con continuità nel resto della gara. E così quando, nei set successivi, è emersa qualche sbavatura di troppo ed il servizio ha iniziato ad essere meno efficace è salita di tono Camaiore che ha fatto sua la gara in virtù di una maggiore solidità e lucidità e di un Paoletti fuori categoria.

    1° set: Prato con i gemelli Alpini nei ruoli di alzatore, Lorenzo, e attaccante, Matteo, Mattia Civinini e Bandinelli di banda, Corti e Conti centrali e Jordan Civinini libero. Inizio combattuto e primo allungo di casa sul 4-2 dopo una lunga azione. Sfida subito accesa tra gli attaccanti di punta delle due squadre e cioè l’ex A3 Paoletti per Camaiore e Matteo Alpini per la Kabel. Camaiore sul 7-3 con due errori offensivi di Prato e tempo Novelli. Alla ripresa Macrì metteva giù l’8-3. Buon turno di servizio di Conti che prima facilitava il primo tempo di Corti e poi piazzava l’ace del meno due (8-6). Ace di Lorenzo Alpini (9-8) e doppio attacco di Civinini (11-10). Kabel che si manteneva in scia e che con Bandinelli trovava il mani e fuori del 13-13. Tempo Sansonetti. Altro servizio vincente di Lorenzo Alpini (13-14). Ancora sul servizio di Alpini ricostruzione difficile di Camaiore e Bandinelli in mani e fuori (13-15). Kabel che gioacava bene, batteva bene e saliva sul 15-17. Civinini da posizione centrale per il 16-18 e Camaiore rimaneva in scia grazie a Paoletti. Quarto tocco Camaiore su attacco proprio di Paoletti e Prato sul 17-20. Tempo Camaiore. Grande scambio di punti tra Paoletti e Alpini (18-21). Il neoentrato Nannini fermava a muro Conti e consentiva a Camaiore di accorciare ancora (20-21). Matteo Alpini altissimo per il 22. Dentro Pontillo. Conti di dolcezza per il 21-23. Attacco out di Lorenzo Alpini e parità (23-23) con tempo Novelli. Prato sul 23-24. Il solito Paoletti ad annullare. Set point Camaiore e Bandinelli ad annullare (25-25). Alpini ad annullare anche il secondo set point (26-26). Ace di Corti su Macrì (26-27). Chiusura con fallo dei ragazzi di casa su attacco di Conti;

    2° set: inizio equilibrato e sul 3-2 giallo a Camaiore per Giovannetti che secondo il primo arbitro avrebbe esultato in maniera scorretta. Errore in attacco Prato e murato Lorenzo Alpini e prima fuga Camaiore (5-2). Diagonale di Bandinelli a tenere vicina Prato (6-4). Alpini per mantenere il meno due (7-5). Brutta gestione pratese e Camaiore sul 9-5. Kabel che però non demordeva e Corti a muro firmava il 9-7. Invasione Camaiore e Prato che rosicchiava un altro punto (10-9). Gara intensa ed equilibrata e Prato che non mollava. Civinini e Alpini firmavano l’11-11. Tempo Sansonetti. Alla ripresa equilibrio (12-12) rotto da due errori pratesi e da un muro Camaiore su Alpini (15-12). Dentro Maletaj per Bandinelli e tempo Novelli. Il solito Paoletti giocava sulle mani del muro per il 17-13 e poi in diagonale stretto per il 18-14. Fuga Camaiore con muro che portava i padroni di casa sul 20-15. Time out Novelli. Alla ripresa ancora allungo di casa (22-16). Sul 23-18 tempo di Camaiore. Chiusura dei ragazzi di casa a 20;

    3° set: Maletaj confermato in campo per Bandinelli. Kabel subito avanti con un ottimo inizio di Civinini, anche a muro (1-4). Poi Camaiore rientrava sul 3-4. Parziale equilibrato e ben giocato in queste prime fasi (4-6). Camaiore si reggeva sempre sulla forza offensiva di Paoletti che firmava il 6-6. Nuiva fase di equilibrio e di bel gioco (8-8). Brutta ricezione Kabel e Camaiore sul 10-8. Subito tempo Novelli. Alla ripresa ancora lotta punto su punto (11-11). Era ancora la KAbel a fare tutto da sola con una mancata difesa, una palla messa in rete ed una ricezione sbagliata (14-11). Ancora tempo Novelli. Ancora errore Kabel (15-11). Dentro Pontillo. Camaiore sul 16-12. Pipe Alpini per il 13 ma Prato che sbagliava troppo in questa fase. Camaiore sul 20-13. Sul 22-14 dentro Bandinelli e poi Villani. Camaiore sul 23-17 e poi a chiudere;

    4° set: nel quarto inizio pessimo di Prato (5-1) e dentro Villani al centro. Tempo Novelli. Muro Villani per il 5-3. Alpini in diagonale per il 6-4 con Prato che provava a rimanere in scia. Camaiore saliva sul 10-6 con ricezione sbagliata di Prato. Kabel che pagava i troppi black out ma a cui non si poteva dire niente in quanto a grinta. Altro muro di Villani, questa volta su Paoletti, per il meno due (11-9). Alpini al mani e out per il 13-11. Kabel che cercava con le unghie e con i denti di rimanere agganciata alla gara (15-14). Tempo Camaiore. Alla ripresa errore al servizio e pessima ricezione Prato per il 17-14. Tempo Novelli. Sempre Paoletti a scavare il solco. Camaiore sul 19-14. Dentro Maletaj e Maranghi. Kabel in black out e Camaiore verso il successo. Alpini per il meno quattro (20-16). Padroni di casa che trovavano però sempre Paoletti pronto a risolvere i problemi. Chiusura della squadra di casa.

    UPC Delta Bevande – Kabel Volley Prato 3–1 (26-28; 25-20; 25-18; 25-18)UPC Delta Bevande: Daddio, Paoli, Nannini, Dal Pino, Caproni, Facchini, Briano, Marini, Salvadori, Giovannetti, Macrì, Baldaccini, Paoletti, Demuro. All. Sansonetti.Kabel Volley Prato: Alpini M., Alpini l., Corti, Maletaj, Conti, Mathurin, Villani, Pontillo, Maranghi, Tempestini, Civinini J., Civinini M., Bandinelli. All. Novelli.Arbitri: Giani e Ippolito

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    B1 femminile: Vicenza batte l’Imoco e si prende il secondo posto

    Colpo doppio per le ragazze di Vicenza Volley nel campionato di Serie B1 femminile. Al palazzetto cittadino di via Goldoni le biancorosse di Mariella Cavallaro e Pierantonio Cappellari hanno superato 3-1 le giovani targate Cortina Express Imoco, vendicando la sconfitta dell’andata a San Donà di Piave. C’è di più: le beriche (ancora senza Spinello in palleggio, sostituita da Bauce) non hanno solo difeso il terzo posto play off tenendo a distanza Volano (quarta), ma hanno conquistato un gradino in classifica, salendo a quota 32 punti e scavalcando di una lunghezza Ostiano, battuta a Crema.

    Ben quattro le giocatrici in doppia cifra per le vicentine: 17 punti a testa per l’opposta Lidia Digonzelli (52% in attacco) e per la schiacciatrice Chiara Boninsegna (43%), mentre 15 punti sono stati messi a referto dall’altra banda Chiara Costagli e dalla centrale Martina Pegoraro.

    “È stata una vittoria fortemente voluta da tutti – commenta il vice allenatore Pierantonio Cappellari – e conquistata con una buonissima prestazione per lunghi tratti della gara, anche se con un finale sofferto. È una vittoria che Mariella ed io dedichiamo al nostro presidente Andrea Ostuzzi. Nei primi due set siamo partiti fortissimo, giocando una ottima pallavolo, battendo molto bene e mettendo in difficoltà la loro ricezione, cosa che ci ha permesso di limitare il loro notevole potenziale offensivo, difendendo tanti palloni, che siamo stati bravi poi a trasformare in attacchi vincenti. Nel terzo set c’è stato un evidente calo di tensione, che ci ha portato a fare tantissimi errori diretti (ben 12) e, nonostante un tentativo di rimonta finale, si è concluso a favore dell’Imoco. Il quarto set ci ha visto ripartire con l’intensità dei primi set e prendere subito il largo, ma una serie di errori in sequenza ha permesso loro di agganciarci e superarci sul 23 a 22. Bravissime le ragazze a restare lucide nel finale e a chiudere l’incontro poi a nostro favore“.

    “È stata una vittoria di squadra – continua Cappellari – in cui tutte le ragazze hanno contribuito in maniera determinante al risultato, e in cui è stata ancora la nostra qualità in attacco a fare la differenza sul campo. Infine è doveroso un ringraziamento a tutto lo staff medico, e in particolare il dottor Zecchinato, per il gran lavoro di queste settimane, a seguito dei numerosi malanni fisici che hanno interessato alcune delle ragazze, e per aver permesso loro di riuscire a scendere in campo nelle ultime gare“.

    Vicenza Volley-Cortina Express Imoco 3-1 (25-16, 25-17, 20-25, 25-23)VICENZA VOLLEY: Andeng Okomo 5, Bauce 3, Costagli 15, Pegoraro 15, Digonzelli 17, Boninsegna 17, Formaggio (L), Tasholli. N.e.: Simpsi, Roviaro, Spinello, Andreatta (L). All.: Cavallaro.CORTINA EXPRESS IMOCO: Novello 1, Marchesini 6, Orso 3, Visentin 5, Orlandi 6, Manda, Arici (L), Bacchin 10, Adigwe 8, Moroni 5, Coba 3, Feduzzi (L). N.e.: Zussino, Genovese. All.: Gregoris.ARBITRI: Longo e Gambato.NOTE: durata set: 25’, 24’, 26’, 31’ per un totale di 1 ora e 46 minuti di gioco. Vicenza Volley: battute sbagliate 15, ace 6, ricezione positiva 48% (perfetta 25%), attacco 42%, muri 6, errori 34. Cortina Express Imoco: battute sbagliate 9, ace 5, ricezione positiva 41% (perfetta 19%), attacco 27%, muri 12, errori 23. 

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    L’Avimecc Modica riparte, sabato c’è la sfida alla Just British Bari

    E’ ripresa ieri, dopo due giorni di riposo concessi da coach Enzo Distefano, la preparazione dell’Avimecc Volley Modica in vista del rush finale della regolar season del campionato di serie A3 di pallavolo.
    I biancoazzurri, hanno approfittato della sosta nel turno infrasettimanale, dove hanno osservato il turno di riposo imposto dal calendario e della pausa del campionato per fare spazio alla Coppa Italia, per ritemprarsi e affrontare le sfide decisive in cui il sestetto capitanato da Stefano Chillemi andrà a “caccia” dei punti necessari per entrare nella griglia dei play off.
    Il primo difficile ostacolo da superare, si chiama Just British Bari. La compagine pugliese dopo i risultati negativi delle ultime settimane è scivolata in fondo alla classifica e contro i biancoazzurri della Contea farà di tutto per conquistare un successo che possa farla inserire a pieno titolo nella corsa alla salvezza.
    Coach Distefano e il suo staff sanno che sabato ci sarà da faticare e anche parecchio, ma se si vuole raggiungere l’obiettivo e si vuole crescere anche a livello mentale bisogna passare anche da queste gare che possono essere determinanti per il proseguo della stagione che è giunta ormai sul rettilineo finale.
    Il gruppo modicano è consapevole di tutto ciò e per questo motivo sta lavorando con determinazione per preparare al meglio le ultime gare che mancano alla fine della regolar season. Intanto, tutto l’ambiente è concentrato sulla trasferta in Puglia di sabato.
    La squadra lavorerà con doppie sedute di allenamento fino a giovedì, poi venerdì mattina partirà alla volta di Bari, dove sabato alle 17 scenderà in campo con l’obiettivo di tornare a casa con punti pesanti per la classifica. LEGGI TUTTO

  • in

    B maschile: Scanzo ritrova la vittoria in Sardegna

    Lo Scanzo torna a galoppare e lo fa in Sardegna, spegnendo il fanalino di coda Borore. La capolista, messi alle spalle i due inciampi con Almevilla e Monza, passa per 3-0 senza grosse difficoltà sul campo degli isolani. Tre punti che consentono di riprendere il ritmo e di rimettere la prima inseguitrice Vero Volley a meno 9, mentre Grassobbio ha osservato il turno di riposo. La trasferta è stata preziosa anche per regalare scampoli di gioco a Carminati, Pini, Benbourahel e Schembri, mentre Carobbio, dall’inizio, ha rilevato Gritti.

    Pur senza brillare, i bergamaschi – ritrovati Fornesi dal via e Reseghetti a tempo pieno – svolgono il loro compito nonostante il generoso avversario venda cara la pelle. Soprattutto nel primo set, quando Scanzo tiene il pallino, ma strappa solamente dal “cuore” del parziale (14-17) e allunga in prossimità di quota venti (16-20). Ed è Davide Carminati a togliersi la soddisfazione di mettere i sigilli.

    Si riparte con Innocenti che piazza il primo allungo (1-5; due ace), i sardi provano a rientrare ma vengono rispediti al mittente da un Falgari piuttosto ispirato. Dai nove metri colpisce anche capitan Valsecchi (13-18) e i bergamaschi gestiscono piuttosto comodamente il margine. Quel margine che, nel terzo, viene guadagnato subito (0-5), ma riprende quota solamente dal 9-11 con il break di 2-9 che sostanzialmente dà il là alle già citate rotazioni. Proprio uno dei subentrati, Pietro Pini, mette a terra l’ultimo pallone in un palasport nuorese tanto caldo quanto estremamente sportivo.

    Borore-Scanzo 0-3 (21-25, 20-25, 17-25)Borore: S. Deriu 3, Aresu 5, Soru, My 5, Vargiu 5, Virdis (L), Niola 8, Marongiu 11, Atzori, A. Deriu. N.e Tinelli. Masala, Lu. Piras. All. Uda.Scanzo: Reseghetti 3, Innocenti 13, Marzorati 6, Falgari 18, Carobbio 7, Valsecchi 6, Fornesi (L), Viti (L), Pini 1, Carminati 1, Benbourahel, Schembri. N.e. Festa, Gritti. All. Fabbri.Arbitri: Montis, Baraldi.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Casalmaggiore, prosegue il tour de force: mercoledì la sfida con Milano

    Neanche il tempo di una doccia post partita che la Vbc Trasporti Pesanti Casalmaggiore è già pronta a calcare il taraflex amico. Capitan Elena Perinelli e compagne sono pronte ad accogliere al PalaRadi di Cremona l’Allianz Vero Volley Milano nell’unico turno infrasettimanale del girone di ritorno della Regular Season 2023/2024 Serie A1 Tigotà. Fischio d’inizio fissato per le ore 20.30 di mercoledì 6 marzo, dirigono Massimiliano Giardini e Paolo Scotti.

    La gara contro l’Imoco era l’inizio di un tour de force di tre partite in una settimana dall’altissimo tasso sia tecnico che di difficoltà, che però ha visto la Vbc si non guadagnare punti ma metter sul taraflex una prestazione convincente.

    “Sapevamo che dopo Roma sarebbe iniziata una settimana molto impegnativa – dice Giorgia Faraone – Conegliano, Milano oltre a Pinerolo fuori casa. Sabato, grazie anche ad un palazzetto pieno e caldo, siamo riuscite a tirar fuori una buona prestazione…siamo partite molto forte, soprattutto al servizio gestendo bene quindi la fase muro/difesa e senza perdere di lucidità in cambio palla. Sapevamo che contro Conegliano sarebbe stata difficile ed infatti alla lunga sono uscite per la squadra che sono!“.

    Al PalaRadi ora arriva un’altra corazzata. “Mercoledì – continua Faraone – abbiamo l’occasione di far vedere che quel primo set contro le venete e comunque tutta la prestazione in generale non è stato un caso, stiamo crescendo partita dopo partita e lotteremo fino all’ultimo provare a centrare i play off; sappiamo bene che Milano è un’altra corazzata ma abbiamo voglia di lottare dall’inizio alla fine“.

    Arriva però l’appello della giocatrice di Galatina ai tifosi . “Ci servirà – conclude Giorgia – l’aiuto di tutti i nostri sostenitori! Sarebbe bello avere ancora un palazzetto così pieno e rumoroso…può davvero diventare la giocatrice in più in campo, vi aspettiamo numerosi!“

    L’head coach Lorenzo Pintus, coadiuvato dal suo secondo Michele Moroni e dallo scoutman Alessandro Bianciardi, potrà quindi contare su Hancock e Avenia al palleggio con Smarzek e Obossa a chiudere la diagonale, Lohuis, Manfredini e Colombo al centro, Perinelli, Lee, Cagnin ed Edwards in banda con, nel ruolo di libero De Bortoli e Faraone, con l’ultima pronta a fare da jolly in ricezione.

    Tra le casalasche Micha Hancock e Josephine Obossa sono state giocatrici dell’allora Saugella Monza, mentre tra le milanesi Adhu Malual e Kara Bajema hanno vestito la maglia rosa oltre a coach Marco Gaspari che si è seduto sulla panchina di Casalmaggiore per due stagioni.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Trento corre ai ripari, dalla Francia ecco Matthieu Garcia

    E’ Matthieu Garcia il nuovo palleggiatore dell’Itas Trentino. In vista dei Play Off scudetto e della semifinale di Champions League, il club ha aggiunto un nuovo tassello al roster di Fabio Soli, per far fronte al serio infortunio alla mano occorso a Riccardo Sbertoli (che proprio oggi sarà operato).

    Il palleggiatore francese, classe 2000, è in arrivo dall’Arago de Sète, squadra che attualmente occupa la decima posizione in Ligue A.

    “È un vero orgoglio per il club e per il nostro territorio vedere evolvere il figlio del club ai massimi livelli europei – si legge nel post dell’Arago de Sète – . Gli auguriamo tutto il meglio per il futuro”.

    (fonte: Arago de Sète) LEGGI TUTTO

  • in

    Nuova trasferta per Pinerolo: si va a Scandicci

    Archiviata la vittoria con Bergamo la Wash4Green Pinerolo si prepara al turno infrasettimanale di mercoledì valido per la decima giornata di ritorno di Regular Season. Sorokaite e compagne saranno nuovamente impegnate in trasferta, questa volta sul campo della Savino Del Bene Scandicci.

    A Palazzo Wanny il fischio d’inizio è previsto per le ore 16:00. Una trasferta durissima contro un’avversaria che Pinerolo ha già avuto modo di incontrare in ben due occasioni, la gara di andata e nei quarti di finale di Coppa Italia. In entrambe le partite è stata la formazione di coach Barbolini ad avere la meglio (3-0 e 3-1).

    Sarà fondamentale per Scandicci replicare il risultato per proseguire il proprio percorso nella rincorsa al secondo posto, attualmente occupa la quarta posizione (52 punti) ad una sola lunghezza da Milano e Novara (53). L’obiettivo delle pinelle è, invece, quello di difendere il sesto posto dall’assalto di Vallefoglia e Roma.

    Michele Marchiaro: “Il calendario ci ha presentato questa doppia trasferta durissima, quindi oltre alla complicazione tecnica della partita, il tema principale è prepararla da un punto di vista mentale. Quindi riposare e vedere i piccoli accorgimenti da apportare per fare una buona partita con Scandicci, come già abbiamo fatto nella gara di andata e in Coppa Italia cercando di ottenere qualcosa di più”.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO