consigliato per te

  • in

    Secondo test match Volley Tricolore sfida gli olandesi della Amysoft Lycurgus Volleybal

    Secondo test match per il Volley Tricolore, nel primo dei due incontri contro la Amysoft Lycurgus, i ragazzi di coach Mastrangelo arrivano reduci dalla vittoria contro Cantù per 3-2.
    L’incontro si è concluso con un 3-1 per Conad Volley Tricolore
    Il primo set si apre con una Conad Reggio Emilia molto combattiva che mette a segno i primi punti 4-0 ma un recupero della squadra olandese porta il risultato in parità 6-6. Le squadre innescano un botta risposta che porta poi i ragazzi di coach Mastrangelo a guadagnare un tie break sulla Amysoft Lycurgus (15-13).
    Tim Held, che entra in battuta al posto di Scopelliti, ci regala una serie di ottime battute che mettono in difficoltà la ricezione avversaria e che porta coach Arjan a chiamare un time out tecnico (20-17).
    Un errore in battuta della squadra olandese chiude il set a favore di capitan Garnica e compagni (25-22).
    Il secondo set preannuncia un secondo tempo molto combattuto portando avanti la situazione di parità che si era innescata precedentemente (3-3). Huus con un muro da posto tre porta gli olandesi ad un vantaggio di due lunghezze (4-6). Un attacco di Cominetti porta la squadra al sorpasso sugli avversari e al time out sul 9-8.
    Coach Mastrangelo dopo il sorpasso della squadra ospite chiama un time out per spronare la sua squadra (13-15). Cominetti trascina la squadra che recupera dopo uno svantaggio temporaneo fino ad arrivare al 19-20.
    La squadra dopo un fantastico attacco di Scopelliti infila una serie di azioni punto che portano i reggiani a prevalere ancora una volta sugli olandesi (25-23).
    Gli olandesi iniziano il terzo set e tentano di scappare via quindi sul punteggio di 1-5 coach Mastrangelo chiama il secondo time out della partita.
    In battuta Pesti mette in difficoltà la ricezione casalinga portando la sua squadra ad un vantaggio di cinque punti (3-8).
    Held con una pipe innesca il cambio palla che porta Cominetti in battuta (7-11), il giocatore bergamasco inizia una serie di battute che riportano la squadra sotto di un punto alla formazione olandese (11-12).
    Cantagalli, tornato in campo dopo il fastidio muscolare della settimana precedente, effettua un attacco punto sul 14-15.
    Scheidenmiller in posto quattro dice no ad un attacco di Cantagalli subito recuperato però dalla formazione reggiana (19-20).
    Un tocco di seconda intenzione del palleggiatore olandese mette fine al terzo set, dove un’ottima Amysoft Lycurgus ha condotto per gran parte del terzo tempo di gioco (21-25).
    Con il suo muro Fernando Garnica mette giù il pallone sul punteggio di 2-1, le squadre poi combattono punto a punto ancora per una volta.
    Nicola Sesto mette a segno un attacco nei tre metri che porta in vantaggio la squadra di casa (7-6). Mian allunga con il suo attacco e porta la squadra ad un break di vantaggio (11-9).
    Zamagni con un ace sblocca la situazione di pareggio portando le formazioni sul 14-13.
    Il match prosegue con le squadre che si scambiano potenti bordate in attacco e al servizio, mantenendo il risultato del quarto parziale in perfetta parità fino al preciso attacco dell’opposto Conad Suraci che fissa il risultato sul momentaneo 21-20, costringendo gli avversari al Timeout.
    Tim Held chiude l’incontro con un muro tetto (25-22) LEGGI TUTTO

  • in

    Primo allenamento congiunto finito 3-2 per Conad Volley Tricolore

    Primo allenamento congiunto per Conad Volley Tricolore che si prepara ad incontrare la Pool Libertas Cantù in territorio reggiano.
    I ragazzi arrivano all’incontro con la formazione lombarda dopo settimane intense di preparazione atletica.
    L’incontro si è concluso con la vittoria di Conad Reggio Emilia per 3-2 su una molto combattiva Pool Libertas Cantù
    Diego Cantagalli opposto della formazione casalinga è tenuto a riposo per questo allenamento congiunto, in via precauzionale, a causa di un fastidio muscolare.
    La sfida si apre con un attacco vincente per formazione che porta le squadre sul 2-2.
    Dopo diverse azioni molto combattute il muro di Scopelliti porta la formazione reggiana ad allungare Cantù di due lunghezze (6-4).
    Sul punteggio di 8-4 coach Battocchio è costretto a chiamare un time out tecnico che innesca il cambio palla a favore della squadra ospite.
    Suraci continua la striscia positiva per la squadra reggiana che arriva al 10-6, Sette dopo un pallonetto punto inizia il suo turno in battuta che però si interrompe bruscamente con un attacco di Zamagni che segna il 11-7.
    Zamagni effettua il primo ace della partita che porte le squadre sul 14-11.
    Una serie di errori in battuta (16-13) porta coach Battocchio a chiedere un time out tecnico.
    Ottimo turno in battuta per Cominetti che porta la squadra reggiana ad allungare su quella lombarda (19-13)
    Coscione risponde con un’ottima serie in battuta che porta coach Mastrangelo a chiamare un time out sul 19-16.
    Il muro di Scopelliti riconquista il pallone per la squadra di casa portando la formazione al 20-17,
    Coach Mastrangelo chiama nuovamente time out sul 20-19 dopo un recupero della Libertas Cantù
    Suraci dopo un attacco efficace si reca alla battuta (21-19).
    Dopo un ace sbagliato di Motzo, Held entra in sostituzione di Zamagni e va in battuta sfiorando l’ace, punto chiuso definitivamente con un muro di Scopelliti (24-22).
    L’attacco di Cominetti chiude il set definitivamente.
    Cominetti in battuta inizia il secondo set con un ace (1-0).
    La formazione di Cantù inizia una serie di palle punto Copelli con un muro che porta le formazioni sul 4-1.
    Zamagni con un muro dà una scossa alla squadra che si riporta sotto di una lunghezza (5-6).
    Cominetti con un ottimo attacco da posto quattro, seguito dal punto di secondo tocco per Garnica, porta le squadre in parità 9-9.
    Conad Reggio Emilia soffre (12-15) ma una serie di errori della Libertas Cantù ci riportano sotto di una sola lunghezza (14-15)
    Garnica inizia il suo turno in battuta sul 17-18 ma il muro di Cantù blocca l’avanzata reggiana.
    18-20 coach Mastrangelo chiama un time out che sortisce l’effetto desiderato con un errore in battuta per Cantù.
    Copelli mura la formazione reggiana ma il successivo mani fuori innescato dall’opposto Suraci ci porta sul 20-22.
    Coach Mastrangelo effettua un cambio in battuta: Held per Scopelliti, cambio vincente per la formazione reggiana che porta il punto a casa con un ottimo muro di Zamagni costringendo Coach Battocchio a chiamare un time out (21-22).
    Un errore in battuta chiude il set a favore di un’ottima Cantù (22-25)
    Conad Reggio Emilia prova sin da subito a creare un distacco (3-1).
    Antonino Suraci chiude il punto e mantiene il distacco di due lunghezze sugli avversari (4-2)
    Motzo mette a segno l’attacco vincente che riporta la sua squadra sul 5-4.
    La formazione di Cantù inizia una serie di ottime azioni interrotte però da un attacco di Zamagni che ci riporta sul 9-7.
    Alcuni errori in battuta non permettono a Cantù di recuperare sulla squadra reggiana che resta in vantaggio di due lunghezze (12-10).
    Il mani fuori della formazione reggiana porta la Libertas Cantù al pareggio (14-14). Dopo varie azioni molto combattute il muro di Zamagni porta coach Battocchio a Chiamare il primo time out del set (18-15).
    Mian entra per il turno di Zamagni in battuta ma non basta contro l’attacco di Motzo che va a segno (19-16)
    La formazione lombarda riesce a diminuire il distacco sino a una sola lunghezza di svantaggio sul Conad Volley Tricolore e Coach Mastrangelo chiama un time out tecnico sul (21-20).
    Scopelliti risponde al pareggio dei lombardi con un attacco decisivo, Held prende il suo turno di battuta ma è Motzo che riporta le formazioni in una situazione di pareggio (22-22)
    Marretta con una parallela pizzica la linea impedendo il sorpasso a Cantù (23-22), che rispondono con un attacco di Motzo (23-23).
    Le formazioni continuano a giocare punto a punto ma è l’attacco di Motzo e il suo successivo ace in battuta che chiudono il set in favore della Libertas Cantù (24-26)
    Mian sostituisce Suraci e Sesto entra al posto di Zamagni nella formazione di partenza del quarto set.
    Le squadre iniziano il set con due palloni punto a testa (2-2), Cominetti gioca un pallonetto che è porta la Conad Reggio Emilia in vantaggio di due lunghezze (4-2). Con l’attacco del centrale Scopelliti la formazione reggiana mantiene il vantaggio sulla squadra lombarda che però risponde con il sorpasso con Sette (7-6).
    Mian subito riporta la squadra in parità (7-7).
    Scopelliti inizia il suo turno di battuta dopo un momento di difficoltà e trascina la squadra al sorpasso, grazie anche a Mian che da posto due mette a segno due attacchi vincenti (11-9).
    Riccardo Mian in battuta mette a segno un ace che porta coach Battocchi a chiamare un time out (13-11).
    Un attacco dalla seconda linea di Cominetti ci restituisce il turno di battuta che porta Marretta al servizio sul 14-12.
    Mian continua la sua ottima prestazione con un attacco che fa conquistare alla squadra reggiana il possesso palla, Garnica in battuta conduce la squadra sino al 19-15 e questo porta un cambio nella formazione di Cantù (Salvador per Rota) che vale il punto vincente.
    21-18 un errore per squadra in battuta.
    Motzo attacca da posto due e segna il diciannovesimo punto per la formazione ospite seguito da un’invasione dei reggiani che porta il punteggio sul 21-20.
    Il vicecapitano Sesto mette a segno un potente attacco da posto tre che riporta i reggiani a più due (22-20).
    Cominetti con una pipe porta a casa il 23esimo punto (24-23) un contrasto a rete tra Cominetti e Coscione chiude il set a favore dei padroni di casa (25-23).
    La formazione reggiana recupera palla grazie al suo capitano Garnica (14-12) ma due punti della squadra avversaria portano la situazione in parità (14-14).
    Coach Mastrangelo chiama nuovamente time out sul 14-15 e questo si concretizza con Cominetti che innesca un mani fuori della squadra avversaria (15-15).
    Un errore della formazione lombarda porta la squadra di coach Mastrangelo in vantaggio però subito annullato con un attacco degli avversari.
    Cominetti mantiene in vita i reggiani sul 16-16 e un errore porta coach Battocchio al time out (17-16). Una battuta serie di battute di entrambe le squadre porte il punteggio sul 19-19.
    Le formazioni combattono punto a punto portandosi sul 20-20, Mian con un attacco da posto due porta i reggiani al vantaggio 21-20 e poi un errore di Cantù chiude il set (22-20).
    Conad Reggio Emilia – Pool Libertas Cantù 3-2
    25-22 (25’) 22-25 (23’) 24-26 (24’) 25-23 (23’) 22-20 (22’)
    Conad Reggio Emilia:
    Zamagni 12, Catellani, Held 4, Sesto 3, Cagni n.e, Scopelliti 6, Cominetti 20, Mian 9, Cantagalli n.e, Garnica 7, Morgese L, Suraci 10, Marretta 5.
    All Vincenzo Mastrangelo
    Ass. Fabio Fanuli
    Pool Libertas Cantù:
    Copelli 18, Coscione 2, Butti L, Mozzo 18, Bortolini L, Sette 16, Mazza 7, Rota 5, Salvador 2, Pietroni 1, Princi 6, Rizzi 1, Pellegrinelli.
    All. Battocchi Matteo
    Ass. Zingoni Alessio
    Note Conad Reggio Emilia: ace 6, service error 23, ricezione 60%, attacco 45%, muri 11
    Note Pool Liberas Cantù: ace 5, service error 23, ricezione 56%, attacco 54%, muri 8 LEGGI TUTTO

  • in

    Transcoop e Volley tricolore siglano un accordo di sponsorizzazione

    Siglato un accordo di sponsorizzazione tra Transcoop e Volley Tricolore per la stagione 2021/2022.
    Per Transcoop è un ritorno nel mondo della pallavolo, dopo i trascorsi negli anni ‘80, periodo in cui la compagine denominata Transcoop STC ottenne ottimi risultati, conquistando anche la serie A1.
    Il commento del presidente Edo Ferrari: “Per Transcoop è un piacere essere partner del Volley tricolore, questa intesa evidenzia la nostra volontà di voler contribuire e supportare le società sportive del territorio reggiano. Auguriamo il meglio alla squadra e alla dirigenza per la stagione di serie A2”.
    Loris Migliari, consigliere del Volley Tricolore, commenta estusiasta l’inizio della nuova collaborazione con Transcoop, azienda storica del mondo economico reggiano con trascorsi positivi anche in ambito pallavolostico. Si dice convinto che questo sia solo un primo passo per un rapporto che si rivelerà sicuramente costruttivo e soddisfacente per entrambi.
    Sulle maglie sarà presente il nuovo logo Transcoop, che verrà ufficializzato nel mese di settembre, nella versione blu sulla prima maglia e quella bianca sulla seconda maglia.   LEGGI TUTTO

  • in

    Vittoria rotonda al Pala Banca

    Un altro test che ha dato tante indicazioni ai rossoblù, in trasferta oggi a Cuneo, che si chiude con una vittoria rotonda per 3-0 (25-19, 25-15, 25-19) disputando poi un altro set con le seconde linee vinto però da Cuneo 20-25.
    Percentuali di attacco del 44% in entrambi i campi, ma evidente il divario a muro (11 verso 6 di Cuneo), in cui soprattutto Larizza riesce a trovare la giusta lettura con 8 muri punto e 15 punti totali. Buone anche la prestazioni di Terpin e Pierotti che hanno attaccato con costanza. Efficace anche il servizio, con 8 aces rossoblù distribuiti equamente tra gli atleti orobici. Proprio in ricezione infatti, Cuneo ha subito maggiormente con solo il 26% di ricezione perfetta, Bergamo è riuscita così a esprimere al meglio il proprio gioco e gli schemi impostati.
    Le impressioni a caldo di Jacopo Larizza, 15 punti e top scorer del match: “ Sono soddisfatto della prestazione di squadra, abbiamo espresso una buona pallavolo, siamo partiti subito bene nonostante le tre ore e mezza di viaggio, non abbiamo accusato la stanchezza più di tanto, abbiamo giocato fluidi e sbagliato poco stasera. Ovviamente per loro era il primo test match e quindi è normale che fossero un po’ indietro come livello di gioco, noi abbiamo già disputato tre allenamenti congiunti con la nazionale e con Cantù. Cuneo quest’ anno è una formazione molto forte e sarà tra le favorite. Il resoconto della giornata è positivo, da domani si torna in palestra e si resetta perchè vero che abbiamo giocato bene, ma possiamo ancora migliorare tantissimo.”
    Marco Pierotti, 9 punti per lui: “Sono molto contento di come abbiamo giocato oggi. Vincere contro una squadra così ben attrezzata non è per niente facile e abbiamo dovuto esprimere un buon gioco per farlo. Siamo stati bravi sopratutto in battuta a mettere pressione per tutta l’intera partita, cosa che non eravamo riusciti a fare nelle altre amichevoli. Questo periodo ci deve servire per capire su cosa dobbiamo lavorare e per trovare le certezze che ci serviranno per affrontare l’intero campionato. Da lunedì torneremo in palestra con l’obbiettivo di migliorarci giorno per giorno per continuare a crescere in questa pre season”
    BANCA ALPI MARITTIME ACQUA SAN BERNARDO CUNEO:Codarin 12, Tallone 6, Vergnaghi 2, Pedron 1, Wagner 6, Botto 11, Preti 12, D’Amato 5, Sighinolfi 6, Bisotto Libero, Rainiero, Filippi n.e Lilli, Giordano all Serniotti
    AGNELLI TIPIESSE: Padura 11, Mancin 3, Cioffi, Ceccato, Abosinetti, D’Amico libero, Cargioli 7, Finoli 1, Baldi, Terpin 12, Pierotti 9, all. Graziosi
    Foto Ufficio stampa Cuneo Volley
    Linda Stevanato-Ufficio stampa Agnelli Tipiesse LEGGI TUTTO

  • in

    IL PRIMO TEST MATCH È AMARO PER I LEONI

    Falsa partenza per i leoni Biancoverdi nella prima amichevole stagionale a casa dei “cugini” di Prata, con Coach Lorizio che può mescolare e rimescolare le carte dando minutaggio praticamente a tutti i suoi leoni.
    LA PARTITA IN PILLOLE:
    Partono forte i liventini con il turno al servizio di Alberini 0-3, allungano i biancoverdi con Biglino dal centro e la slash di Alberini 3-12.
    Capitan Biglino ci mette l’ace 5-18, poi il muro di Luis per il ventunesimo punto ospite, sono due battute sbagliate di Prata a consegnare set ball e primo parziale a Motta 12-25.
    È bello l’avvio dei padroni di casa ma il muro di Morchio rimette tutto in parità 4-4, i passerotti riescono a trovare lo strappo vincente 12-9 costringendo la panchina biancoverde al time out. Battista è su tutti i palloni e Cattaneo la mette giù 14-11, Pugliatti allora con l’ace del -1 15-14. I Leoni passano avanti grazie al mani out di Pugliatti 20-21, chiude Dal Col 28-26.
    Difficoltà per l’Hrk, sotto 6-2, Motta può accorciare con Loglisci al servizio 11-8 ed il muro di Pugliatti 11-9. Boninfante risponde con un ace 18-15, gioca meglio a muro Prata e il gap si allunga 23-17, che si aggiudica anche il parziale 25-20.
    Continua a spingere la Tinet 7-1, i ragazzi di coach Boninfante mettono la doppia cifra di distacco 17-7, e chiudono il match 25-16.
    Viene giocato un quinto set aggiuntivo ed anche in questo caso si impongono i padroni di casa vincendo 15-12. LEGGI TUTTO

  • in

    UN 5^ TROFEO PM&B ALLENANTE

    Nel pomeriggio di oggi si è svolto il 5^ Trofeo PM&B con la Kemas Lamipel che ha affrontato Tuscania Volley ed Emma Villas Aubay Siena.
    I ragazzi di Cezar Douglas hanno disputato il primo match con gli organizzatori e padroni di casa. Il primo set è andato a favore dei biancorossi con i Lupi che hanno spinto sull’acceleratore chiudendo a 25-20. Nel secondo parziale i padroni di casa hanno trovato la quadra con i laziali che, a tratti, hanno imposto il loro gioco, facendo passare molti palloni per Boswinkel. Tuscania che ha chiuso 27-25. Nel terzo set i padroni di casa hanno venduto cara la pelle piazzando il 2-1, raggiungendo la vittoria.
    Nell’altro incontro la Kemas Lamipel ha affrontato i pari categoria di Siena. La qualità in campo si vede, ne nasce un match giocato punto dopo punto con i senesi che si aggiudicano il primo set. Nel secondo parziale la Kemas Lamipel spinge per rientrare e mette la freccia vincendo 25-21. Il terzo vede un Siena più incisivo e convinto. Vince la compagine allenata da Tubertini.
    L’Emma Villas Aubay Siena si aggiudica l’intera posta in palio riuscendo a trionfare 2-1 contro Tuscania.

    Francesco Rossi – Ufficio Stampa

    Articolo precedenteSiena sconfigge Santa Croce e Tuscania e si aggiudica il torneo Pm&B LEGGI TUTTO

  • in

    Siena sconfigge Santa Croce e Tuscania e si aggiudica il torneo Pm&B

    Emma Villas Aubay Siena – Kemas Lamipel Santa Croce 2-1 (26-24, 21-25, 16-14)
    EMMA VILLAS AUBAY SIENA: Pinelli 1, Tupone (L), Crivellari, Sorgente (L), Ciulli, Panciocco, Ottaviani 9, Mazzone 2, Mattei 3, Onwuelo 20, Rossi 6, Agrusti, Iannaccone. Coach: Tubertini. Assistente: Falabella.
    KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE: Sposato (L), Festi 3, Pace (L), Giovannetti, Bezerra Souza 15, Colli, Arasomwan 1, Acquarone 2, Menchetti, Caproni 1, Riccioni, Fedrizzi 12, Ferrini 8. Coach: Cezar Douglas. Assistente: Pieri.
    NOTE. Percentuale in attacco: Siena 50%, Santa Croce 55%. Muri punto: Siena 5, Santa Croce 6. Positività in ricezione: Siena 62% (34% perfette), Santa Croce59% (33% perfette). Ace: Siena 5, Santa Croce 3. Errori in battuta: Siena 16, Santa Croce 18.

    Tre punti consecutivi di Samuel Onwuelo, due dei quali con ace potentissimi, permettono a Siena di aggiudicarsi il derby contro Santa Croce sull’Arno.
    L’opposto della Emma Villas Aubay mette a segno la bellezza di 20 punti e risulta decisivo.
    Primo set Siena inizia con Pinelli in cabina di regia, Onwuelo in posto 2, Mazzone e Ottaviani in banda, Mattei e Rossi centrali, Sorgente libero.
    Bel muro di Onwuelo in avvio di primo parziale. Ace dell’opposto biancoblu, poi Mattei schiaccia bene dal centro e fa 9-7. Ottaviani mura l’attacco di Santa Croce e realizza l’undicesimo punto senese nel set (11-8). Rossi è pronto e la sua veloce consente ai biancoblu di mantenere due punti di vantaggio (14-12). L’errore di Fedrizzi amplia il divario. Ottima la pipe di Ottaviani (16-13). Già 6 battute sbagliate per Siena, che al centro trova altre certezze con Andrea Rossi, autore della murata che vale il 20-19. Onwuelo schiaccia il 21-20. Santa Croce ribalta tutto e passa avanti con Fedrizzi (21-22). Torna la parità dopo un ottimo muro di Onwuelo che segue un salvataggio in rovesciata di Mazzone. Controsorpasso dai nove metri di Andrea Rossi. Entra Ciulli, che alza a Onwuelo (autore di 7 punti nel primo parziale) il pallone che vale il punto del 26-24.
    Secondo set Ace di Tiziano Mazzone (4-4). Da posto 4 Ottaviani mette giù. Santa Croce piazza un break e con l’ace di Festi si porta sull’8-11. Pinelli trova un grande muro, il servizio vincente di Ottaviani consente a Siena di rimanere attaccata nel punteggio (16-18) mentre i biancorossi vengono guidati dall’opposto Wallyson Bezerra Souza. Onwuelo schiaccia con potenza e precisione (18-20). Ferrini realizza gli ultimi due punti del set per i biancorossi (21-25).
    Terzo set Santa Croce piazza subito un parziale (2-5). Siena rimonta con Onwuelo e con Andrea Rossi e si riporta a -1 (5-6). Bravo Wallyson ad eludere muro e difesa senesi (6-9). Di Mattei l’ottavo punto dei biancoblu, punto break subito dopo con Onwuelo (9-10). Walla fa 12 per i suoi (12-10). Onwuelo pareggia dopo un ottimo muro-difesa della Emma Villas Aubay Siena (12-12). L’opposto di Siena annulla il match point di Santa Croce, poi spara un ace e ribalta la situazione (15-14). Ancora ace di Onwuelo che chiude l’incontro (16-14).

    Maury’s Com Cavi Tuscania – Emma Villas Aubay Siena 1-2 (17-25, 25-21, 11-15)
    MAURY’S COM CAVI TUSCANIA: Stamegna 2, Marsili 5, Menichetti 2, Della Rosa 4, Boswinkel 11, Catinelli, Rossatti, Mariani, Ceccobello 3, Quagliozzi 1, Marinelli 7, Quarta 3, Turri Prosperi (L). Coach: Passaro. Assistente: Barbanti.
    EMMA VILLAS AUBAY SIENA: Pinelli 1, Tupone (L), Crivellari, Sorgente (L), Ciulli, Panciocco 12, Ottaviani 7, Mazzone 3, Mattei 7, Onwuelo 9, Rossi 8, Agrusti, Iannaccone. Coach: Tubertini. Assistente: Falabella.
    NOTE. Percentuale in attacco: Tuscania 40%, Siena 44%. Muri punto: Tuscania 6, Siena 7. Positività in ricezione: Tuscania 58% (30% perfette), Siena 65% (39% perfette). Ace: Tuscania 3, Siena 5. Errori in battuta: Tuscania 8, Siena 8. Durata del match: 1 ora e 11 minuti (26’, 27’, 18’).

    Siena sconfigge anche Tuscania per 2-1 e si aggiudica il torneo Pm&B in terra laziale. Contro la Maury’s Com Cavi match tiratissimo deciso nel finale da buone giocate di Mazzone, Onwuelo, Mattei.
    Ottaviani viene eletto mvp della manifestazione.
    Primo set C’è Panciocco nello starting six in banda con Ottaviani, per il resto Siena si presenta con la stessa formazione iniziale vista contro Santa Croce.
    Panciocco subito a segno. Onwuelo inizia bene anche la sfida contro Tuscania. Un ace di Rossi e un errore in attacco di Della Rosa portano il punteggio sull’8-11. Da posto 4 Panciocco va a segno per due volte. Una straordinaria difesa del team di coach Tubertini consente poi a Onwuelo di mettere giù il pallone. Parzialone senese con Panciocco nuovamente a segno e con Mattei autore di una grande murata (10-17). In campo anche Agrusti. Di Ottaviani il ventesimo punto dei toscani (12-20). Ancora molto bene Ottaviani che finalizza le alzate di Pinelli. Muro di Mazzone per il 16-23. Fantastico Mattei per il 17-24, +7 per Siena. E’ ancora il centrale di Siena a realizzare il punto che chiude il set sul 17-25.
    Secondo set Tuscania parte 5-2. Panciocco dà fiducia a Siena, Rossi è autore del sesto punto della Emma Villas Aubay. Potentissimo il lungolinea di Panciocco sul quale nulla può Boswinkel (9-8). Tuscania commette qualche errore di troppo, Siena raggiunge il +2 (11-13) prima del punto di Marinelli. Servizio vincente di Menichetti, ora Tuscania ha due lunghezze di vantaggio (17-15). La squadra di casa raggiunge pure il+4 (19-15). Parziale 0-3 per Siena, con Panciocco a segno da posto 4 e Ottaviani che realizza un ace (19-18). I locali riallungano e chiudono il set sul 25-21 con l’ace di Marsili.
    Terzo set Equilibrio nel set decisivo. Il pallonetto di Marinelli vale l’8-7. Rossi e Mazzone riportano il punteggio in parità (9-9). Ancora Mazzone (9-10). Muro di Andrea Rossi (9-11). Iannccone riceve bene, Onwuelo gioca con profitto sulle mani del muro locale (11-13). Il match point giunge con il muro punto di Mattei (11-14). L’ace di Onwuelo chiude il match (11-15).
    Mercoledì il prossimo test match, a Ravenna.
    (Photo credit Luca Laici) LEGGI TUTTO