consigliato per te

  • in

    Russia: Babkevich (32) non basta, il recupero è del Krasnoyarsk

    Babkevich in attacco

    RUSSIA – Nonostante i 32 punti (59% di vinc. e 49% di eff. in att.) del bielorusso Babkevich il giovane Fakel Novy Urengoy è stato sconfitto come da pronostico dallo Yenisey Krasnoyarsk nel recupero della 2° giornata.
    Recupero 2° giornataFakel Novy Urengoy – Yenisey Krasnoyarsk 1:3 (33:31, 21:25, 21:25, 21:25)Top Scorer: Babkevich 32, Kurbanov 12, Dikarev 10, S. Dineikin Jr. 9; Fettsov 22, Skrimov 15, Iereshchenko 14, Kulikov 9, Kritskiy 8.
    ClassificaZenit Kazan 3v-0p 9pLokomotiv Novosibirsk 3v-0p 9pKuzbass Kemerovo 2v-1p 7pASK Nizhniy Novgorod 2v-1p 6pZenit San Pietroburgo 2v-1p 5pDinamo Mosca 2v-1p 5pYenisey Krasnoyarsk 2v-1p 5pDinamo LO 2v-1p 5pBelogorie Belgorod 1v-2p 5pUral Ufa 1v-2p 3pYugra Samotlor Nizhnevartovsk 0v-2p 1pFakel Novy Urengoy 0v-2p 0pNeftyanik Orenburg 0v-3p 0pGazprom Surgut 0v-3p 0p
    FormulaRegular season integrale. Lo scudetto si assegna con una Final Six: si qualificano direttamente le prime due della reg. season mentre le altre 4 formazioni usciranno dal turno preliminare (3° vs. 10°, 4° vs. 9°, 5° vs. 8°, 6° vs. 7°). Le squadre piazzate dall’11° al 14° posto giocano 2 round robin partendo dai punti della reg. season, l’ultima retrocede.

    Sostieni Volleyball.it

    Articolo precedenteA1 F.: Busto Arsizio supera Perugia e vola in vetta LEGGI TUTTO

  • in

    Il comunicato della FIVB sul caso doping di Muserskiy

    Di Redazione Dopo la pubblicazione da parte dei Suntory Sunbirds della notizia della squalifica di Dmitry Muserskiy per positività al doping, e le dichiarazioni dello stesso giocatore sull’argomento, anche la FIVB pubblica (finalmente) un comunicato ufficiale, fornendo un’ulteriore versione della vicenda. Dalla nota emerge infatti che è stato firmato un accordo tra il giocatore, la stessa Federazione internazionale e la WADA in cui Muserskiy ammette di aver assunto metilessaneammina (nota anche come dimetilamilammina o DMAA), una sostanza stimolante al centro di numerosi casi di doping a livello internazionale. La sostanza proibita, che è conosciuta popolarmente come “olio di geranio” ma non ha origini vegetali, è stata rinvenuta in un campione raccolto l’11 maggio 2013 dopo una partita del campionato russo a Belgorod. L’esito del test era stato all’epoca tenuto nascosto dal laboratorio di Mosca, ed è giunto alla WADA soltanto molto più tardi, nell’ambito dell’investigazione che ha portato alla squalifica per due anni della Russia dalle competizioni internazionali: questo spiega il ritardo di ben 8 anni nel comminare la sanzione. La squalifica di Muserskiy, come già annunciato, ha una durata di 9 mesi, dal 5 aprile 2021 al 4 gennaio 2022; la FIVB specifica che non è prevista nessuna conseguenza a carico delle squadre di club e che non è prevista la possibilità di appello. Resta da capire – un tema non affrontato nel comunicato – come sia possibile che l’opposto della nazionale russa sia stato regolarmente aggregato alla nazionale nella prima fase della VNL tra maggio e giugno, disputando anche 5 partite, quando in teoria la squalifica doveva già essere in corso. (fonte: Fivb.com) LEGGI TUTTO

  • in

    Muserskiy squalificato per un’analisi del 2013: “Non farò ricorso”

    Di Redazione Ci sono importanti sviluppi nel caso di doping che riguarda il campione russo Dmitry Muserskiy, la cui squalifica fino a gennaio 2022 è stata annunciata nei giorni scorsi dal suo club, i Suntory Sunbirds. La positività del giocatore è stata accertata su un vecchio campione di analisi, rilevato addirittura nel 2013; secondo quanto dichiarato dallo stesso Muserskiy all’agenzia RIA Novosti, però, il risultato del test è stato tenuto nascosto alla WADA (l’agenzia antidoping mondiale) e all’atleta fino a quest’anno. Il periodo di squalifica ha preso il via il 5 aprile scorso e si concluderà il 4 gennaio: è dunque per questo motivo – a dispetto delle motivazioni ufficiali – che l’opposto ha saltato la seconda parte della VNL e le Olimpiadi di Tokyo. Secondo Muserskiy, l’incredibile ritardo nella comunicazione dell’esito del test è dipeso dal conflitto tra la RUSADA, l’agenzia antidoping russa, e la WADA, che ha portato alla squalifica della Russia da tutte le competizioni internazionali per due anni. “Non conosco tutti i dettagli – ha detto il giocatore – ma non capisco perché devo essere responsabile del fatto che è stato tenuto nascosto un risultato del 2013. Inoltre, in quel caso, la squalifica massima dovrebbe essere di 3 mesi“. Muserskiy lamenta anche il fatto di non avere avuto la possibilità di dimostrare la propria innocenza: “Ad esempio, l’esito di un altro test effettuato solo due settimane dopo, durante la World League 2013, è stato completamente ignorato. Eppure era negativo, come tutti i campioni che mi sono stati prelevati durante la mia carriera“. Va ricordato che nel 2013 Muserskiy vinse con la nazionale la stessa World League e i Campionati Europei, dopo essersi laureato campione olimpico a Londra 2012. Il giocatore ha comunque annunciato che non farà ricorso al Tribunale Internazionale dello Sport: “I miei legali mi hanno consigliato di non farlo, altrimenti avrei rischiato una squalifica ancora più lunga“. Non è nota la natura della sostanza proibita trovata nel campione di analisi, di cui Muserskiy dice di non ricordare il nome: “È una sostanza vegetale, un estratto o un olio di geranio. Ho saputo che è ampiamente usato in pasticceria e potrebbe essere entrato nel mio corpo attraverso il consumo di prodotti da forno“. Secondo Sergey Tetyukhin, direttore generale della nazionale, la squalifica è “incomprensibile”: “Non ci sono prove, tutto si basa sulla lista di Rodchenkov (l’ex direttore del laboratorio antidoping di Mosca che consegnò alla WADA una lista di 300 atleti sospetti, n.d.r.). Finora non si sa nemmeno quale sia la sostanza incriminata, da quanto ho capito. Nessuno sa quanto siano affidabili queste informazioni. Comunque, contiamo su Dmitry per la prossima stagione in nazionale: questa storia non influirà in alcun modo“. (fonte: RIA Novosti) LEGGI TUTTO

  • in

    Dmitry Muserskiy sospeso per doping fino a gennaio 2022

    Di Redazione La clamorosa notizia dell’ultim’ora su Dmitriy Muserskiy arriva direttamente dal Giappone: i Suntory Sunbirds, campioni nazionali in carica, hanno annunciato ieri che il campione russo è stato sospeso dalla FIVB fino al 4 gennaio 2022 a causa della positività a un test antidoping registrata nel mese di maggio. Muserskiy, riferisce il club nipponico (che nel frattempo ha ingaggiato l’ungherese Arpad Baroti), non sarà utilizzato in gare ufficiali fino a quella data, ma potrà riprendere gli allenamenti con la squadra il prossimo 5 novembre. La squalifica non è stata finora annunciata né dalla stessa FIVB né dalla Federazione russa e getta un’ombra inquietante sull’assenza di Muserskiy alle Olimpiadi di Tokyo: il giocatore aveva lasciato la “bolla” di Rimini durante la Volleyball Nations League, ufficialmente per infortunio alla mano, e successivamente non se ne erano più avute notizie. Va ricordato che la Russia è al centro di un caso internazionale di doping che ha portato alla squalifica per due anni da parte della WADA (per questo motivo la nazionale ha partecipato alle manifestazioni olimpiche con nome e bandiera modificati). Lo stesso Muserskiy aveva saltato anche le Olimpiadi di Rio 2016 per un infortunio dell’ultim’ora, suscitando anche in quel caso speculazioni sulla reale motivazione della sua assenza, ma non era mai stato formalmente accusato di doping. (fonte: Suntory Sunbirds) LEGGI TUTTO

  • in

    Russia: Dinamo Kazan travolta dalla Lokomotiv Kaliningrad

    Di Redazione Continua il grande momento della Lokomotiv Kaliningrad nel massimo campionato russo femminile: dopo aver sconfitto la Dinamo Mosca nel big match della scorsa settimana, le campionesse in carica passano anche sul campo della Dinamo Kazan. Un risultato ancora più clamoroso perché arriva con un netto 0-3 (17-25, 21-25, 22-25) in casa di una delle grandi favorite per il titolo. Altra prestazione brillante per Malwina Smarzek, che con 20 punti ha dato un notevole contributo alla terza vittoria della sua squadra, ora sola in testa alla classifica. Ancora imbattute, ma con un punto in meno, anche la Dinamo Krasnodar (3-1 allo Yenisei Krasnoyarsk) e il sorprendente Tulitsa Tula (3-0 al Proton Saratov), mentre la Dinamo Mosca si riscatta con il facile 3-0 contro la Dinamo Metar (25-23, 25-9, 25-16). Sfida da brividi tra Leningradka e Lipetsk, con la squadra di casa che recupera due set di svantaggio ma deve arrendersi in un tie break dominato da Natalia Malykh (5 punti nel solo set decisivo). Successo al tie break anche per il Minchanka Minsk sullo Sparta, mentre l’Uralochka Ekaterinburg non lascia scampo allo Zarechie Odintsovo. (fonte: BO Sport) LEGGI TUTTO

  • in

    Russia F.: Minsk-Sparta 3-2 nel posticipo

    RUSSIA – Nel posticipo della 3° giornata il Minsk ottiene la prima vittoria in campionato, ma solo al tie-break sprecando un vantaggio di 22-20 nel 4° set contro lo Sparta Nizhniy Novgorod.
    Posticipo 3° giornata (17 ottobre)Minchanka Minsk – Sparta Nizhniy Novgorod 3:2 (25:19, 25:14, 16:25, 24:26, 15:12)Top Scorer: Siakretava 23, Laziuk 17, Markevich 15, Stoliar 9; Kaskova 26, Gatina 19, Velisevich 15, Zhukova 9.
    ClassificaLokomotiv Kaliningrad 3v-0p 9pTulitsa Tula 3v-0p 8pDinamo Krasnodar 3v-0p 8pUralochka-NTMK Ekaterinburg 2v-1p 7pDinamo Mosca 2v-1p 6pDinamo-Ak Bars Kazan 2v-1p 6pProton Saratov 2v-1p 5pLeningradka San Pietroburgo 1v-2p 4pLipetsk 1v-2p 4pMinchanka Minsk 1v-2p 3pYenisey Krasnoyarsk 1v-2p 2pSparta Nizhniy Novgorod 0v-3p 1pZarechie Odintsovo 0v-3p 0pDinamo-Metar Chelyabinsk 0v-3p 0p
    FormulaLe prime 8 ai play off. Quarti e semifinali al meglio delle 3 partite, finale al meglio delle 5 partite.

    Sostieni Volleyball.it

    Articolo precedenteGermania F.: I risultati del week-endArticolo successivoA1 F.: 2. giornata, tutti i tabellini LEGGI TUTTO

  • in

    Russia: Novosibirsk ferma a 25 la striscia vincente di Mosca, super Kliuka salva San Pietroburgo contro il Belgorod

    RUSSIA – Fari puntati su 2 big-match nella 3° giornata di Superlega.In mattinata il Lokomotiv Novosibrsk ha travolto 3-0 una irriconoscibile Dinamo Mosca che ha concesso ben 32 errori punto di cui 21 in battuta e 10 in attacco. Luburic (75% in att., ma su soli 12 palloni) e compagni interrompono così a 25 la striscia di vittorie consecutive della Dinamo Mosca tra campionato e coppe.Fattore campo rispettato anche nel big-match pomeridiano, ma per il sofferto 3-2 dello Zenit San Pietroburgo ai danni del Belogorie Belgorod c’è voluto un super Kliuka. Il giocatore della nazionale ha messo a segno 34 punti (28 in att., 60% di vinc. e 45% di eff., 6 ace) giocando il primo set da schiacciatore e gli ultimi 4 da opposto (dopo l’ingresso di Voronkov al posto di Podrebinkin) ed ha deciso il tie-break con un lungo turno di battuta. Per gli ospiti giornata no di Petric, finito in panchina con appena 5 punti ed il -7% di eff. in attacco.L’altro tie-break di giornata si è giocato ad Ufa dove però l’ha spuntata lo Yenisey Krasnoyarsk nonostante la pesante assenza dell’opposto Klets.Vince in trasferta anche la Dinamo LO che nonostante la prova opaca di Zhigalov e Ivovic (entrambi sostituiti) supera 3-1 in rimonta i giovani del Fakel Novy Urengoy, oggi al debutto in campionato.Chiudono il quadro i 3-1 dell’ASK Nizhniy Novgorod sullo Yugra Samotlor Nizhnevartovsk e di un Kuzbass Kemerovo piuttosto sottotono sul modesto Neftyanik Orenburg.
    Risultati e programma 3° giornata15 ottobreGazprom Surgut – Zenit Kazan 0-3 (16-25, 21-25, 19-25)
    16 ottobreASK Nizhniy Novgorod – Yugra Samotlor Nizhnevartovsk 3:1 (29:31, 25:20, 25:21, 25:22)Top Scorer: Andric 27, Pyatirkin 15, Liamin 12, Titich 10; Sapozhkov 23, Tsepkov 15, Shpilev 14, Galimov 11.
    Ural Ufa – Yenisey Krasnoyarsk 2:3 (25:21, 29:31, 25:19, 21:25, 11:15)Top Scorer: Rybakov 28, Feoktistov 16, Demakov 15, Marechal 14, Gutsalyuk 9; Fettsov 23, Skrimov 19, Iereshchenko 16, Maksimov 5.
    Fakel Novy Urengoy – Dinamo LO 1:3 (34:32, 19:25, 20:25, 18:25)Top Scorer: Babkevich 24, Kurbanov 18, S. Dineikine Jr. 10, Al. Melnikov 10; Biryukov 18, Pirainen 12, Ar. Melnikov 10, Purin 9, Zhigalov 9, Ivovic 8.
    Kuzbass Kemerovo – Neftyanik Orenburg 3:1 (25:19, 21:25, 25:20, 25:21)Top Scorer: Karpukov 14, Sivozhelez 11, Alan Souza 10, Krsmanovic 9, Papazov 8; D. Iakovlev 19, Nikitin 11, Kranin 8, Kozitsin 8.
    Lokomotiv Novosibirsk – Dinamo Mosca 3:0 (25:22, 25:21, 25:20)Top Scorer: Perrin 9, Luburic 9, Savin 8, Lyzik 7, Kurkaev 6; Sokolov 10, Semyshev 9, Bogdan 7, Vlasov 5.
    Zenit San Pietroburgo – Belogorie Belgorod 3:2 (30:32, 25:20, 25:16, 23:25, 15:10)Top Scorer: Kliuka 34, Urnaut 15, I. Iakovlev 12, Pashytskyy 12, Fe. Voronkov 7; Al Hachdadi 23, Tetyukhin 13, Masliev 9, Samoylenko 7, D. Kovalev 6.
    ClassificaZenit Kazan 3v-0p 9pLokomotiv Novosibirsk 3v-0p 9pKuzbass Kemerovo 2v-1p 7pASK Nizhniy Novgorod 2v-1p 6pZenit San Pietroburgo 2v-1p 5pDinamo Mosca 2v-1p 5pDinamo LO 2v-1p 5pBelogorie Belgorod 1v-2p 5pUral Ufa 1v-2p 3pYenisey Krasnoyarsk 1v-1p 2pYugra Samotlor Nizhnevartovsk 0v-2p 1pFakel Novy Urengoy 0v-1p 0pNeftyanik Orenburg 0v-3p 0pGazprom Surgut 0v-3p 0p
    FormulaRegular season integrale. Lo scudetto si assegna con una Final Six: si qualificano direttamente le prime due della reg. season mentre le altre 4 formazioni usciranno dal turno preliminare (3° vs. 10°, 4° vs. 9°, 5° vs. 8°, 6° vs. 7°). Le squadre piazzate dall’11° al 14° posto giocano 2 round robin partendo dai punti della reg. season, l’ultima retrocede. LEGGI TUTTO

  • in

    Russia F.: Kaliningrad stende anche Kazan (3-0). Stecca ancora il Leningradka

    RUSSIA – Nel big-match della 3° giornata il Lokomotiv Kaliningrad (ancora senza l’infortunata Busa) ha rifilato un secco 3-0 alla Dinamo-Ak Bars Kazan con Smarzek (20 punti, 51% di vinc. e 43% di eff. in att., 2 muri) e Iurinskaya-Ezhak (15 punti, 56% di vinc. e 52% di eff. in att., 1 ace) che hanno stravinto i confronti con Fabris (12 punti, 33% di vinc. e 17% di eff. in att., 1 muro e 1 ace) e Kadochkina (7 punti, 22% di vinc. e -4% di eff. in att.).Ad un punto di distacco dalle campionesse in carica che sono a punteggio pieno seguono a quota 8 la Dinamo Krasnodar (3-1 in rimonta allo Yenisey Krasnoyarsk con Mishagina promossa titolare dopo la cessione di Vetrova) ed il Tulitsa Tula che ha sbancato Saratov in appena 3 set.Nelle altre partite 3-0 scontati per Uralochka e Dinamo Mosca mentre il Leningradka San Pietroburgo è inciampato di nuovo perdendo a sorpresa in casa contro il Lipetsk. Da segnalare nella Dinamo Mosca l’esordio di Vasileva che ha realizzato 22 punti col 73% in att., 2 muri e 1 ace e 1 solo pallone negativo (1 attacco murato).
    Risultati e programma 3° giornata16 ottobreLeningradka San Pietroburgo – Lipetsk 2:3 (21:25, 22:25, 25:13, 25:21, 12:15)Top Scorer: Harelik 23, Kutyukova 17, Chaplina 15, Melnikova 15; Kapustina 20, Gorbunova 18, Solobeva 13, Malykh 11.
    Dinamo Krasnodar – Yenisey Krasnoyarsk 3:1 (27:25, 21:25, 25:23, 25:18)Top Scorer: Shevchuk 25, Sukhoverkhova 21, Biarda 17, Podskalnaya 11; M. Frolova 22, Shcheglova 16, Pisarevskaya 12, Klimanova 8.
    Proton Saratov – Tulitsa Tula 0:3 (15:25, 20:25, 21:25)Top Scorer: Chernova 14, Maksimova 11, Lozo 9, Pushina 6; Azanova 20, Timoshkova 15, Bavykina 9, Luneva 9.
    Uralochka-NTMK Ekaterinburg – Zarechie Odintsovo 3:0 (25:13, 25:11, 25:19)Top Scorer: Ilchenko-Parubets 15, Kastsiuchyk 13, K. Smirnova 11, Fitisova 8; Liukanova 19, Lyashko 8.
    Dinamo-Ak Bars Kazan – Lokomotiv Kaliningrad 0:3 (17:25, 21:25, 22:25)Top Scorer: Fabris 12, Bricio 11, Zaryazhko-Koroleva 8, Kadochkina 7; Smarzek 20, Iurinskaya-Ezhak 15, Voronkova 13, Evdokimova 7.
    Dinamo Mosca – Dinamo-Metar Chelyabinsk 3:0 (25:23, 25:9, 25:16)Top Scorer: Vasileva 22, N. Goncharova 15, Pipunirova 11, Fetisova 6; Akimova 15, Tkacheva 8, Bogovskaya 7.
    17 ottobreMinchanka Minsk – Sparta Nizhniy Novgorod
    ClassificaLokomotiv Kaliningrad 3v-0p 9pTulitsa Tula 3v-0p 8pDinamo Krasnodar 3v-0p 8pUralochka-NTMK Ekaterinburg 2v-1p 7pDinamo Mosca 2v-1p 6pDinamo-Ak Bars Kazan 2v-1p 6pProton Saratov 2v-1p 5pLeningradka San Pietroburgo 1v-2p 4pLipetsk 1v-2p 4pYenisey Krasnoyarsk 1v-2p 2pMinchanka Minsk 0v-2p 1pSparta Nizhniy Novgorod 0v-2p 0pZarechie Odintsovo 0v-3p 0pDinamo-Metar Chelyabinsk 0v-3p 0p
    FormulaLe prime 8 ai play off. Quarti e semifinali al meglio delle 3 partite, finale al meglio delle 5 partite. LEGGI TUTTO