consigliato per te

  • in

    Supercoppa, Bologna raggiunge Sassari in finale: Milano ko

    BRESCIA – Banco di Sardegna Sassari e Virtus Bologna sono le finaliste della Supercoppa Frecciarossa. Gli uomini di Bucchi si sono imposti in semifinale contro Tortona 84-83, grazie ad un tiro da tre punti di Bendzius e ad una stoppata di Onuaku nell’azione finale. Nella seconda sfida gli uomini di Scariolo battono i campioni d’Italia dell’Olimpia dopo un tempo supplementare.
    Sassari vince di misura: decide Bendzius
    Con una tripla di Bendzius a undici sedondi dalla sirena, Sassari batte Tortona 84-83 e stacca il biglietto per la finale della Supercoppa Italiana. Gli uomini di Bucchi portano a casa il successo allo scadere, grazie ad una prova di carattere. Gara divertente ed equilibrata, con continui capovolgimenti di fronte, sin dalle prime battute. Al termine di un primo quarto tiratissimo, una tripla di Radosevic consente a Tortona di chiudere sul più 4 (23-19). Vantaggio recuperato da Sassari nella seconda frazione, grazie ai punti messi a segno da Onuaku. Squadre al riposo sul 44-44. L’equilibrio resta anche nel terzo quarto, che si chiude con una tripla di Bendzius che permette a Tortona di chiudere sul 63-61. La sfida si decide allo scadere. A 14″ dalla sirena Harper segna due tiri liberi che portano Tortona avanti di due (83-81), ma nell’azione successiva Bendzius  è implacabile e dalla distanza mette a segno la tripla che decise l’incontro.
    Segui la Supercoppa in diretta sul nostro sito
    La Virtus batte Milano dopo un supplementare
    La seconda semifinale tra l’Olimpia Milano e la Virtus Bologna si chiude con il successo degli uomini di Scariolo, che si impongono con il risultato di 72-64, dopo un tempo supplementare. La sfida è contrassegnata da una lunga serie di errori sotto canestro e da medie realizzative molto basse.  I campioni d’Italia restano a secco per i primi cinque minuti, poi piazzano un parziale di 9-0 che consente agli uomini di Messina di chiudere il primo quarto avanti 12-8. Anche la seconda frazione è contrassegnata dai pochi canestri: all’intervallo il punteggio è di 26-22 per Milano. L’inizio della ripresa è molto simile: punteggio basso, pochi canestri e difese attente: si arriva all’ultimo quarto con Milano in vantaggio 38-36. Il finale è scoppiettante: sul 56-59 per Bologna, fallo di Lundberg su Baron: Scariolo protesta e si becca un tecnico, che consente al giocatore dell’Olimpia di tirare quattro volte dalla lunetta. Baron segna i primi tre tiri, poi fallisce il quarto, decisivo per il sorpasso finale. Sul 59-59 si va ai supplementari. Milano, probabilmente scossa dall’occasione fallita, si perde; Bologna ne approfitta e piazza un parziale di 9-0 ad inizio supplementare, grazie ad una schiacciata di Bako e una tripla di Lundberg. E’ lo strappo decisivo. Il match si chiude 72-64. LEGGI TUTTO

  • in

    Supercoppa, Bendzius regala a Sassari la finale: Tortona ko 84-83

    BRESCIA –  Con una tripla di Bendzius a undici sedondi dalla sirena, Sassari batte Tortona 84-83 e stacca il biglietto per la finale della Supercoppa Italiana. Gli uomini di Bucchi portano a casa il successo allo scadere, grazie ad una prova di carattere. Gara divertente ed equilibrata, con continui capovolgimenti di fronte, sin dalle prime battute. Al termine di un primo quarto tiratissimo, una tripla di Radosevic consente a Tortona di chiudere sul più 4 (23-19). Vantaggio recuperato da Sassari nella seconda frazione, grazie ai punti messi a segno da Onuaku. Squadre al riposo sul 44-44. L’equilibrio resta anche nel terzo quarto, che si chiude con una tripla di Bendzius che permette a Tortona di chiudere sul 63-61. La sfida si decide allo scadere. A 14″ dalla sirena Harper segna due tiri liberi che portano Tortona avanti di due (83-81), ma nell’azione successiva Bendzius  è implacabile e dalla distanza mette a segno la tripla che decise l’incontro. LEGGI TUTTO

  • in

    Supercoppa, Sassari batte Tortona 84-83 e vola in finale

    BRESCIA –  Grazie ad una tripla di Bendzius a 11 secondi dalla sirena, Sassari batte Tortona nella prima semifinale della Supercoppa Italiana. Gli uomini di Bucchi festeggiano la qualificazione alla finalissima, in programma domani. La sfida è stata bella, divertente e tirata fino allo scadere. Gli uomini di Ramondino (trascinati da Christom e Daum) si arrendono solo nel finale. Primo tempo equilibrato e con continui capovolgimenti di fronte. Nel primo quarto Tortona chiude con quattro punti di vantaggio (23-19), grazie ad una tripla allo scadere realizzata da Radosevic. Nella seconda frazione Sassari recupera lo svantaggio, trascinata da Onuaku. Squadre al riposo sul 44-44. L’equilibrio rimane anche nel terzo quarto, che si chiude con il vantaggio di Tortona, grazie ad una tripla di Bendzius. Il match si decide nel finale: a 14″ dalla fine Harper mette a segno due tiri liberi, che portano Tortona sull’83-81; ma nell’azione successiva Bendzius è implacabile e dalla distanza mette a segno la tripla che decise l’incontro. LEGGI TUTTO

  • in

    Gevi Napoli Basket, Dimitrios Agravanis è arrivato in città

    Dimitrios Agravanis è arrivato a Napoli ed è pronto per la sua nuova avventura. Il giocatore greco, neo acquisto della Gevi Napoli Basket, ha sostenuto oggi la visite mediche con il dott. Nino D’Alicandro, responsabile dello staff medico, e poi ha svolto i test atletici con il preparatore Ffisico Giacomo Sorrentino al PalaBarbuto. Il primo allenamento di Agravanis con i suoi nuovi compagni è in programma domani. LEGGI TUTTO

  • in

    Diretta Tortona-Sassari ore 18 e Milano-Virtus Bologna ore 20.45: come vederle in streaming e in tv

    BRESCIA – La stagione 2022-2023 di basket italiano prende il via ufficialmente: al Pala Leonessa di Brescia è infatti di scena la Supercoppa Frecciarossa, coi primi due match che decreteranno l’accesso in finale. Dopo l’esperimento delle ultime stagioni con le fasi a gironi, si ritorna al format delle Final Four, che quattro squadre che si contenderanno la vittoria del trofeo: i Campioni d’Italia in carica dell’Olimpia Milano (detentori della Coppa Italia), la Virtus Bologna (vice-campione d’Italia e finalista playoff), la Bertram Tortona (finalista di Coppa Italia) e la Dinamo Sassari (semifinalista ai playoff). Il programma si aprirà con la sfida tra Tortona e Sassari alle 18:00, a cui farà seguito alle 20:45 il big match tra l’Olimpia Milano e la Virtus Bologna. I vincitori di queste due sfide si giocheranno la finale, giovedì 29 settembre alle 20.45.
    Supercoppa Frecciarossa, segui le gare LIVE sul nostro sito

    Milano-Virtus Bologna, la ‘classica’: Messina per ‘spodestare’ Scariolo
    L’Olimpia Milano si presenta al match come Campione d’Italia, avendo nella scorsa stagione ottenuto il suo ventinovesimo scudetto dopo aver battuto proprio la Virtus, avversaria odierna, in finale playoff. Curiosità fra le fila della squadra di Ettore Messina per vedere all’opera i nuovi arrivati Tonut, Mitrou-Long e Pangos. La Virtus Bologna di Sergio Scariolo, da poco laureatosi Campione d’Europa sulla panchina della Spagna, cercherà di riconfermarsi dopo il successo nella scorsa Supercoppa. Senza Shengeila, out per alcuni mesi a causa dell’infortunio alla spalla, le V nere si affideranno alla classe e alla personalità dei punti cardine Hackett, Teodosic e Belinelli, così come alla spregiudicatezza e alla gioventù di elementi come Camara, Menao, Mickey, Bako e Ojeleye: appuntamento fissato alle ore 20.45.
    Tortona-Sassari, Ramondino contro Bucchi per continuare a stupire
    Entrambe semifinaliste dei playoff 2022, Tortona e Sassari si contendono un posto nella finalissima del primo trofeo stagionale. I piemontesi di Ramondino, vera rivelazione della scorsa stagione, si presenteranno al match senza il giocatore cardine della scorsa stagione, JP Macura (alle prese con un problema alla schiena). Tanta curiosità per i nuovi innesti Semaj Christon, ex Pesaro e lo scorso anno a Ulm, in Germania, per la guardia Demonte Harper, ex Brindisi e Avellino, dal Limoges, e per Leon Radosevic, centro croato ex Milano, arrivato in estate dal Bayern Monaco. “Sassari ha una grande capacità di giocare in velocità anche con i lunghi e facilità a convertire la difesa in attacco”, ha detto Marco Ramondino alla vigilia.  La Dinamo invece, le cui uniche novità sono il play Chris Dowe, lo scorso anno al Prometey in Ucraina e poi al Bamberg, l’ala Jamal Jones, ex Verona, e il centro Chinanu Onuaku, arriva al match con l’obiettivo di confermare il finale in crescendo della scorsa stagione: “Tortona, come noi, ha cambiato poco rispetto alla passata stagione. Sappiamo che sarà una bella sfida contro una buona squadra”, ha affermato Bucchi. Fischio d’inizio del match alle ore 18. 
    Tutto lo sport di DAZN a 24,99€ anziché a 29,99€ al mese per 6 mesi. Attiva entro il 2 ottobre
    Supercoppa Frecciarossa, orari e come vederla in Tv e in streaming
    Entrambi i match, sia Tortona-Sassari in programma alle ore 18.00 che Milano-Virtus Bologna in programma alle ore 20.45, saranno visibili in diretta TV su Eurosport 2 HD, mentre la diretta streaming sarà garantita da Eleven Sports, Eurosport Player, Discovery+ e Dazn.  LEGGI TUTTO

  • in

    Diretta Tortona-Sassari ore 18 e Milano-Virtus Bologna ore 20.45: dove vederle in tv e streaming

    BRESCIA – Primo appuntamento ufficiale per il basket italiano di club della stagione 2022-2023: al via infatti la Supercoppa Frecciarossa, con il Pala Leonessa di Brescia a fare da cornice ai due match che decreteranno l’accesso in finale. Dopo l’esperimento delle ultime stagioni con le fasi a gironi, si ritorna al format delle Final Four, che quattro squadre che si contenderanno la vittoria del trofeo: i Campioni d’Italia in carica dell’Olimpia Milano (detentori della Coppa Italia), la Virtus Bologna (vice-campione d’Italia e finalista playoff), la Bertram Tortona (finalista di Coppa Italia) e la Dinamo Sassari (semifinalista ai playoff). Il programma si aprirà con la sfida tra Tortona e Sassari alle 18:00 , a cui farà seguito alle 20:45 il big match tra l’Olimpia Milano e la Virtus Bologna. I vincitori di queste due sfide si giocheranno la finale, giovedì 29 settembre alle 20.45.
    Supercoppa Frecciarossa, segui LIVE i match sul nostro sito

    Milano-Virtus Bologna, la sfida fra Messina e Scariolo
    L’Olimpia Milano si presenta al match come Campione d’Italia, avendo nella scorsa stagione ottenuto il suo ventinovesimo scudetto dopo aver battuto proprio la Virtus, avversaria odierna, in finale playoff. Curiosità fra le fila della squadra di Ettore Messina per vedere all’opera i nuovi arrivati Tonut, Mitrou-Long e Pangos. La Virtus Bologna di Sergio Scariolo, da poco laureatosi Campione d’Europa sulla panchina della Spagna, cercherà di riconfermarsi dopo il successo nella scorsa Supercoppa. Senza Shengeila, out per alcuni mesi a causa dell’infortunio alla spalla, le V nere si affideranno alla classe e alla personalità dei punti cardine Hackett, Teodosic e Belinelli, così come alla spregiudicatezza e alla gioventù di elementi come Camara, Menao, Mickey, Bako e Ojeleye: appuntamento fissato alle ore 20.45.
    Tortona-Sassari, Ramondino vuole sorprendere Bucchi
    Entrambe semifinaliste dei playoff 2022, Tortona e Sassari si contendono un posto nella finalissima del primo trofeo stagionale. I piemontesi di Ramondino, vera rivelazione della scorsa stagione, si presenteranno al match senza il giocatore cardine della scorsa stagione, JP Macura (alle prese con un problema alla schiena). Tanta curiosità per i nuovi innesti Semaj Christon, ex Pesaro e lo scorso anno a Ulm, in Germania, per la guardia Demonte Harper, ex Brindisi e Avellino, dal Limoges, e per Leon Radosevic, centro croato ex Milano, arrivato in estate dal Bayern Monaco. “Sassari ha una grande capacità di giocare in velocità anche con i lunghi e facilità a convertire la difesa in attacco”, ha detto Marco Ramondino alla vigilia.  La Dinamo invece, le cui uniche novità sono il play Chris Dowe, lo scorso anno al Prometey in Ucraina e poi al Bamberg, l’ala Jamal Jones, ex Verona, e il centro Chinanu Onuaku, arriva al match con l’obiettivo di confermare il finale in crescendo della scorsa stagione: “Tortona, come noi, ha cambiato poco rispetto alla passata stagione. Sappiamo che sarà una bella sfida contro una buona squadra”, ha affermato Bucchi. Fischio d’inizio del match alle ore 18. 
    Supercoppa Frecciarossa, dove vederla in Tv e in streaming
    Entrambi i match, sia Tortona-Sassari in programma alle ore 18.00 che Milano-Virtus Bologna in programma alle ore 20.45, saranno visibili in diretta TV su Eurosport 2 HD, mentre la diretta streaming sarà garantita da Eleven Sports, Eurosport Player, Discovery+ e Dazn. 
    Tutto lo sport di DAZN a 24,99€ anziché a 29,99€ al mese per 6 mesi. Attiva entro il 2 ottobre LEGGI TUTTO

  • in

    Basket, una Serie A rivoluzionata in campo e in Tv

    Per questo la nuova stagione si presenta come uno spartiacque in tale senso, e da tutti i punti di vista. Perché il pubblico puoi incuriosirlo con la televisione, con i social e con mille eventi. Ma se il prodotto offerto non è di qualità, ogni sforzo viene vanificato. Sarebbe bello poter credere che i risultati della Nazionale siano in grado di fare da traino al campionato: purtroppo, anche quando la squadra azzurra è andata a medaglia in tempi non recenti, gli effetti sulla serie A in fatto di pubblico sono stati poco o per nulla rilevanti.Insomma, per ritrovare il grande pubblico il basket deve contare solo sulle sue forze e soprattutto sulla sua offerta, che fortunatamente stavolta è davvero di qualità.
    Rinnovamento
    Il primo jolly su cui tante squadre possono contare è l’effetto-rinnovamento. Se poi i nuovi ingaggi sono di valore assoluto, ecco che la partenza potrebbe essere sorprendente. Basti pensare a come Milano e Bologna hanno cambiato i loro roster, e con chi. Per la sua Armani campione d’Italia il coach Messina ha voluto ed ottenuto quanto di meglio potesse sperare: l’ex play di Cleveland, Kevin Pangos, due titoli lituani con lo Zalgiris e una Copa del Rey con il Barcellona; un centro di esperienza del calibro di Brandon Davies, anche lui ex Barça; l’azzurro Tonut a dar forza al reparto italiano. Novità che promettono solidità anche in Eurolega. La grande rivale Virtus però non è stata da meno, in particolare grazie all’arrivo di Iffe Lundberg, play guardia ex Phoenix e ottimo tiratore, e Jordan Mickey, centro ex Zenit. Con loro e con le altre novità, la Virtus appare più versatile e duttile rispetto alla scorsa annata, fermo restando che ogni sogno passerà per le mani fatate di Teodosic. Ma tanto ha cambiato pure Venezia, solitamente restia a rivoluzioni, capace così di riproporsi come terzo incomodo: gli azzurri Spissu e Tessitori e il lungo l’ex Brindisi Willis costituiranno la spina dorsale di una squadra che proverà a puntare sui ritmi alti. Così come potrebbe sorprendere Chinanu Onuaku, gigante americano ingaggiato da Sassari, anch’essa candidata ad entrare nel numero delle inseguitrici.
    Tv
    Le piccole e grandi rivoluzioni sul campo vanno di pari passo con quelle riguardanti le dirette tv. Quest’anno la Lega, recepite le critiche per un basket che in chiaro rischiava di scomparire, ha diversificato l’offerta. La piattaforma Eleven subentra a Discovery+, Eurosport 2 trasmetterà due incontri la settimana, mentre non serviranno abbonamenti per vedere una gara a settimana su DMAX e una al mese su Canale 9. A fine stagione capiremo quanto il pubblico degli appassionati avrà apprezzato tante offerte diversificate. Però proporre il basket in vari modi e in vari canali non è affatto una cattiva idea. Se poi ci si rendesse conto che la promozione della pallacanestro e del campionato non passa solo dalla presenza in Tv e sui social, si farebbe un ulteriore passo avanti…
    Coach
    Poco o nulla ha invece a che fare con il rinnovamento l’argomento coach. Perché appena quattro club, Pesaro, Reggio Emilia, Trieste e Varese, hanno cambiato allenatore. Peraltro le prime due richiamando volti ben conosciuti come quelli di Repesa e Menetti. i quali, rispettivamente alla VL e alla Reggiana, non erano mai stati dimenticati dai tifosi. Che basket vedremo dunque a partire da sabato prossimo? Sicuramente più divertente e meno livellato verso il basso, con Venezia, Sassari, Tortona, Brescia e Reggio a sgomitare per non far subito scappare via Milano e Bologna. LEGGI TUTTO

  • in

    Gevi Napoli Basket, preso Dimitrios Agravanis

    Altro rinforzo per la Gevi Napoli Basket che ha preso l’ala-pivot Dimitrios Agravanis. L’acquisto del greco è stato annunciato con una nota: “La Gevi Napoli Basket comunica di aver ingaggiato il giocatore greco Dimitrios Agravanis. Nato ad Atene il 20 Dicembre 1994, Agravanis è un’ ala/pivot di 208 centimetri. Dopo le prime stagioni nel massimo campionato greco con le maglie di Maroussi e Panionos, il neo-giocatore della Gevi si trasferisce all’Olympiakos Pireo, dove disputa sei stagioni dal 2013 al 2019, realizzando, nel campionato 2017-2018, 11 punti di media per partita e 5.2 rimbalzi. Negli anni all’Olympiakos, Agravanis disputa anche l’Eurolega, arrivando in finale nella stagione 2017-2018. Con la squadra del Pireo il giocatore greco vince due titoli nazionali nel 2014-2015 e nel 2015-2016. Nelle ultime tre stagioni Agravanis è tra i protagonisti con il Promitheas Patrasso, sia in Campionato che in EuroCup. Nel 2019-2020 realizza 10.8 punti e 5 rimbalzi in Campionato, 8.2 e 5.5 in Europa. Nel 2020-2021 ci sono 12.8 punti e 5.9 in Grecia, 9.5 e 4.3 in Eurocup. Nella stessa stagione, nei playoff della Lega Ellenica, Agravanis segna 16.4 di media per partita. Nell’ultimo anno, ancora a Patrasso, il giocatore della Gevi chiude con 13.8 di media e 6.9 rimbalzi in Lega Greca, 11.4 e 4.6 nella seconda competizione continentale. Dimitrios Agravanis, dopo tutta la trafila nelle nazionali giovanli dall’Under 16 all’Under 20, dal 2016 è in pianta stabile tra i convocati della nazionale greca. Nell’Ultimo europeo Agravani ha realizzato 6.3 punti di media e 3.7 rimbalzi in 18.6 minuti di utilizzo.

    Felice il direttore sportivo Gevi Napoli Basket Alessandro Bolognesi: “Siamo davvero dispiaciuti per l’infortunio subito da Emmitt Williams. In considerazione dell’imminente inizio del campionato, e dei lunghi tempi di recupero dall’infortunio di Emmitt, abbiamo deciso di intervenire sul mercato ingaggiando un giocatore di spessore europeo come Dimitrios Agravanis, che ci potrà dare una grande mano in questo avvio di stagione, in attesa del completo recupero di Emmitt Williams”.  LEGGI TUTTO