consigliato per te

  • in

    Sofia D’Odorico: “Novara può fare come la nazionale”

    Di Redazione Tra le protagoniste della vittoria azzurra ai Campionati Europei femminili è stata quella più inaspettata, visto che sull’aereo ci è salita solo all’ultimo secondo, in sostituzione dell’infortunata Caterina Bosetti. E oggi Sofia D’Odorico, intervistata da La Stampa Novara, ammette: “È stato incredibile, ancora non mi sembra possibile. Ma è stata un’emozione grande, e mi sono ritrovata la medaglia d’oro al collo“. Nel corso della kermesse continentale D’Odorico ha giocato poco, ma ha avuto modo di “studiare” alcune delle future compagne di squadra: “Nika Daalderop ha fatto cose egregie con l’Olanda. Ebrar Karakurt ha grandi potenzialità, grandi altezze di attacco, tira forte, tira alto, quindi va benissimo. E ha tantissima grinta e fame di vincere, aspetto determinante, è la base“. Così lo sguardo della schiacciatrice friulana si sposta sul campionato: “È un po’ presto per fare pronostici, certo Conegliano è ancora la squadra favorita, ma la Igor è molto competitiva. Poi, e questo l’ho notato anche in nazionale, a fare la differenza è il gruppo. L’Italia aveva individualità fortissime, come la Serbia, ma abbiamo vinto grazie alla chimica che si è creata. E anche a Novara possiamo fare come la nazionale“. LEGGI TUTTO

  • in

    Infortunio per Caterina Bosetti: “Mi sembra un incubo, ma la ruota gira”

    Di Redazione Durante l’allenamento di ieri l’atleta Caterina Bosetti ha subito un trauma al piede destro, riportando la frattura del primo dito. La schiacciatrice azzurra non potrà quindi prendere parte al Campionato Europeo e al suo posto il ct Davide Mazzanti ha convocato Sofia D’Odorico. Subito la reazione di Bosetti sul suo profilo Instagram, in cui traspare tutta la delusione: “Mi sembra un incubo.. speravo di scrivere un post diverso tra qualche settimana dopo L europeo .. ma invece eccomi qui .. con il cuore in mano e a pezzi.. mi sono sempre detta “la ruota gira” e girerà anche per me prima o poi.. saluto quest’ estate in nazionale con un infortunio che mi terra fuori da campo per un po’ .. SONO L ESEMPIO CHE SI TORNA PIÙ FORTI DI PRIMA” (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Sofia D’Odorico: “Ce la metteremo tutta per chiudere al meglio”

    Di Redazione Non nasconde la sua soddisfazione Sofia D’Odorico al termine della sfida di VNL vinta per 3-0 dall’Italia contro il Canada: “Sono super felicissima, perché questa vittoria ci serve tantissimo soprattutto per il morale. Abbiamo lavorato tanto per vincere queste partite che ci mancano: purtroppo non andremo alle finali, però ce la metteremo tutta per chiudere bene“. L’assenza di D’Odorico si era fatta sentire nella precedente tornata di gare: “Questo non è un torneo facile, la scorsa settimana ho avuto qualche problema fisico. Adesso però sto bene e sono contenta“. “Abbiamo giocato una buona pallavolo – continua la schiacciatrice azzurra – lavorando bene con la nostra palleggiatrice, rigiocando tanto e dimostrando di saper essere pazienti. La mia prestazione? Sono soddisfatta, ma soprattutto sono contenta della vittoria. È importante per noi e per il nostro torneo, visto che venivamo da diverse sconfitte“. LEGGI TUTTO

  • in

    Fersino e D’Odorico pronte alla sfida: “Era un treno da non lasciar scappare”

    Di Eugenio Peralta Presentazione online in casa Igor Gorgonzola Novara per due delle poche novità della prossima stagione: il libero Eleonora Fersino e la schiacciatrice Sofia D’Odorico, il cui ritorno è stato annunciato proprio ieri. Le due giocatrici hanno molto in comune: entrambe sono state convocate dal CT Davide Mazzanti per il primo collegiale della nazionale femminile, entrambe sono considerate promesse del volley italiano, entrambe sono reduci da una stagione da protagoniste in A1 (rispettivamente a Bergamo e Trento) e hanno rinunciato anche a occasioni da titolare pur di arrivare alla corte di Stefano Lavarini. “Mi sono trovata davanti a un bivio – conferma D’Odorico – ma in realtà ci ho messo pochissimo a decidere: la considero una grande sfida e mi può far fare un grande salto di qualità. Certo, un altro anno da titolare poteva servirmi, ma questa è una grande opportunità che non potevo lasciar perdere. In più per me era anche un’occasione di riscatto, di dare il contributo che non sono riuscita a fornire quando sono stata qua la prima volta. Non so dire se sono abbastanza matura, è difficile nella vita sentirsi all’altezza, però mi voglio buttare. La chiamata in nazionale è il coronamento di una stagione in cui ho dimostrato che in A1 posso starci, è un livello che posso tenere; vorrei carpire un po’ di esperienza da tutte le giocatrici e sfruttare l’opportunità di lavorare con un grande allenatore come Lavarini“. Stesse sensazioni per Fersino, che arriva con la formula del prestito biennale (il suo cartellino è di proprietà di Conegliano): “Anche per me è stata una scelta abbastanza facile, anche se mi sono presa un po’ di giorni per ragionarci. Ho provato grande emozione e un po’ di ansia per la chiamata di una società così grande e importante, non capita tutti i giorni. Sarà una bella opportunità per crescere a 360 gradi, un treno da non lasciarsi scappare. Certo, dovrò lavorare tanto per dimostrare al coach di meritarmi il posto in squadra e di essere all’altezza. Lavorare con Sansonna sarà un grande stimolo per me, è un libero forte ed esperto: spero che mi possa aiutare e spero di riuscire a prendere qualcosa da lei per continuare il mio percorso di crescita“. A presentare le due giocatrici è Suor Giovanna Saporiti: “Per me è una grande gioia, siamo molto felici di ripartire subito, vogliamo ritornare in pista il primo possibile. Sofia è una nostra conoscenza, è diventata a tutti gli effetti una titolare e siamo felici di riaccoglierla tra noi. Eleonora non la conosco, ma ho sentito parlare molto bene di lei e soprattutto sappiamo quello che sa fare in campo. Vogliamo riaprire un ciclo con un libero che sappiamo essere tra i migliori profili giovani: ringiovanire, quindi, ma con tanta qualità“. Il patron Fabio Leonardi aggiunge: “Sono due ragazze che abbiamo fortemente voluto. Non era solo una questione di budget, ma anche di assecondare la volontà di Stefano Lavarini, che ci ha chiesto esplicitamente questi due tasselli. Vanno a completare quella che secondo me è una delle rose più complete degli ultimi 9 anni, forte in tutti i reparti e composta da tutte giocatrici che potrebbero tenere il campo della A1 in maniera egregia. Questo sarà indispensabile e sarà la carta vincente per arrivare in fondo“. Il che, precisa Leonardi riferendosi alle sue recenti dichiarazioni, “non significa vincere tutto, ma provare a vincere qualcosa…“. La presentazione di Fersino e D’Odorico avvicina alla conclusione il mercato di Novara: da ufficializzare manca soltanto l’opposta brasiliana Rosamaria Montibeller, anche se il dg Enrico Marchioni spiega che potrebbe esserci un ulteriore innesto, una quarta centrale. E su Fersino precisa: “Lo abbiamo detto, è di proprietà di Conegliano, ma speriamo che questo sia l’inizio di un grande ciclo e che decida di rimanere con noi“. LEGGI TUTTO

  • in

    Si incrociano nuovamente le strade tra Sofia D’Odorico e l’Igor Novara

    Di Redazione Graditissimo ritorno per la Igor Volley, che accoglie in azzurro Sofia D’Odorico, già protagonista a Novara nella prima metà della stagione 2016-2017. Schiacciatrice friulana di Palmanova, completa e dotata di ottima tecnica, dopo esser cresciuta tra Volleyrò e Club Italia è arrivata a Novara nel 2016, per poi passare a Mondovì nella seconda metà della stagione. In A2 ha proseguito il proprio percorso di crescita e maturazione con le maglie di Ravenna e Orvieto, prima di approdare a Trento nell’estate 2019. Con la formazione trentina ha conquistato la vittoria della Coppa Italia di A2 oltre alla promozione in serie A1 nel 2019-2020 e ha poi vissuto la sua prima stagione da titolare in serie A1. Con la maglia di Trento ha chiuso in buona posizione in tutte le classifiche di rendimento: è arrivata 28esima nella classifica marcatori con 238 punti all’attivo; terza nella classifica degli “ace” (30 per lei); settima in quella delle ricezioni perfette (209). Attualmente è impegnata con la nazionale, percorso che sta condividendo con le future compagne di squadra Ilaria Battistoni ed Eleonora Fersino. Enrico Marchioni (direttore generale Igor Gorgonzola Novara): “Per noi riportare a Novara Sofia è motivo d’orgoglio, perché è una ragazza entrata giovanissima nella nostra orbita e che nelle ultime stagioni ha compiuto un percorso importante di crescita. Crediamo possa rappresentare un ottimo innesto per il nostro reparto schiacciatori, soprattutto per le sue caratteristiche che ne fanno un giocatore di equilibrio ma completo anche per quel che riguarda le soluzioni d’attacco. Abbiamo seguito Sofia prima di portarla a Novara e abbiamo continuato a farlo negli ultimi anni: ora siamo certi che sia il momento giusto per riaverla con noi, da protagonista“. Sofia D’Odorico (schiacciatrice Igor Gorgonzola Novara): “Sono consapevole che la chiamata di Novara rappresenti per me una grandissima opportunità e non ho esitato un secondo, l’ho voluta cogliere al volo. So di avere tanto da dimostrare, a partire dal fatto di aver compiuto, rispetto alla mia prima esperienza in Igor, un determinato percorso di crescita e non vedo l’ora di rimettermi in gioco e vivere questa sfida. Personalmente arrivo da una bellissima stagione per me e per il mio ex club, Trento, e la chiamata di Novara così come quella della nazionale rappresentano un bel riconoscimento per il lavoro svolto. La nazionale? E’ tutto fantastico: siamo un bel gruppo, seguite da un ottimo staff, e stiamo lavorando bene in vista della VNL. Per il mio percorso di crescita è un passaggio davvero importante e sto cercando di trarne il meglio possibile, anche in vista della prossima stagione con Novara“. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Montibeller e D’Odorico prossimi colpi di Novara?

    Di Redazione È caduta da neanche 24 ore la palla che ha regalato il quarto scudetto all’Imoco Volley Conegliano, vittoriosa per 1-3 su Novara, ma in casa piemontese si pensa già al mercato della prossima stagione. Dopo l’acquisto, che sembra ormai certo, della bomber turca Ebrar Karakurt (che può giocare sia in posto due che in posto quattro), da quanto riporta oggi La Stampa Novara un altro nome vicino a Patron Leonardi sembrerebbe essere quello della brasiliana Rosamaria Montibeller, classe 1994, alta 186 cm, che in Italia ha già vestito le maglie di Perugia e poi a Casalmaggiore. Le manovre di mercato Igor non si fermerebbero qui: si parla anche di Sofia D’Odorico, classe 1997,schiacciatrice in forza a Trento ma che già nel 2016 indossò la maglia Agil. Anche in questo caso, come riporta il quotidiano, mancherebbe solo l’ufficializzazione. LEGGI TUTTO

  • in

    Le statistiche della bella stagione della Delta Despar Trentino

    Di Redazione La prima stagione nella massima serie si è rivelata per la Delta Despar Trentino un’avventura avvincente ed entusiasmante, conclusasi con gli ottimi e inaspettati risultati del sesto posto al termine del girone d’andata e l’ottavo posto finale al termine della Regular Season. Ma entrando nel dettaglio di questa annata da ricordare risaltano agli occhi i 388 palloni messi a terra da Vittoria Piani che la proiettano al quarto posto assoluto delle migliori realizzatrici della Regular Season. Altri dati rilevanti sono sicuramente i muri di Eleonora Furlan, ben 73 block personali e quinta in classifica, e la battuta formidabile di D’Odorico che con 30 ace (in stagione regolare) sale sul podio del campionato, alle spalle solamente di Hancock (52) ed Egonu (31). In termini di durata è proprio l’ultima sfida stagionale, gara-2 di Playoff contro Il Bisonte Firenze ad accaparrarsi la palma quale “più lunga” con 136 minuti mentre per la “più breve” bisogna purtroppo tornare al periodo post ritorno dal Covid quando la Unet e-Work Busto Arsizio ha espugnato il Sanbàpolis in soli 66 minuti. STATISTICHE GENERALI Partite giocate: 27 (24 Regular Season, 2 di Playoff, 1 di Coppa Italia)Vittorie: 8Sconfitte: 19Vittoria per 3-0: 4 (4 al Sanbàpolis)Vittorie per 3-1: 1 (1 in trasferta)Vittorie per 3-2: 3 (1 al Sanbàpolis, 2 in trasferta)Sconfitte per 3-2: 4 (3 al Sanbàpolis, 1 in trasferta)Sconfitte per 3-1: 4 (1 al Sanbàpolis, 3 in trasferta)Sconfitte per 3-0: 11 (3 al Sanbàpolis, 8 in trasferta)Punti in classifica totalizzati: 24 (16 al Sanbàpolis, 8 in trasferta)Set vinti: 36Set persi: 98Quoziente set: 0,36Punti realizzati nelle partite: 1988Punti subiti nelle partite: 2304Quoziente punti: 0,86Muri realizzati: 185 (6,85 muri di media a partita)Ace realizzati: 193 (7,14 ace di media a partita)Giocatori sempre presenti: Ilenia Moro, Maria Luisa Cumino, Sofia D’Odorico, Eleonora Furlan, Giulia Melli e Elena Bisio (27 presenze su 27 partite)Miglior realizzatrice: Vittoria Piani (388 punti – 16,1 punti di media a partita)Miglior muratrice: Eleonora Furlan (73 muri – 2,7 muri di media a partita)Giocatrice con maggior numero di battute vincenti: Sofia D’Odorico (32 ace – 1,1 ace di media a partita) I TOP DI SQUADRA Punti realizzati in una partita: Zanetti Bergamo – Delta Despar Trentino 2-3 / 17^ di Regular Season (111 punti)Muri realizzati in una partita: Il Bisonte Firenze – Delta Despar Trentino 3-1 / Gara-1 Ottavi di Finale Playoff (15 muri)Ace realizzati in una partita: Delta Despar Trentino – Vbc EPiù Casalmaggiore 3-2 / 15^ di Regular Season (8 ace) I TOP INDIVIDUALI Punti realizzati in una partita: Vittoria Piani, 28 punti in Delta Despar Trentino – Il Bisonte Firenze 2-3 / 19^ di Regular SeasonMuri realizzati in una partita: Eleonora Furlan, 8 muri in Zanetti Bergamo – Delta Despar Trentino 2-3 / 17^ di Regular SeasonBattute vincenti realizzati in una partita: Sofia D’Odorico, 5 ace in Delta Despar Trentino – Vbc EPiù Casalmaggiore 3-2 / 15^ di Regular Season PRESENZE E PUNTI Vittoria Piani: 24 presenze, 394 puntiBenedetta Marcone: 9 presenze, 18 puntiFrancesca Trevisan: 25 presenze, 30 puntiIlenia Moro: 27 presenze, 0 puntiSilvia Fondriest: 20 presenze, 111 puntiMaria Luisa Cumino: 27 presenze, 20 puntiMaria Irene Ricci: 24 presenze, 5 puntiSofia D’Odorico: 27 presenze, 270 puntiValeria Pizzolato: 21 presenze, 79 puntiEleonora Furlan: 27 presenze, 193 puntiGiulia Melli: 27 presenze, 309 puntiElena Bisio: 27 presenze, 17 punti I TOP DI DURATA La partita più lunga: Delta Despar Trentino – Il Bisonte Firenze 2-3 – Gara2 Ottavi di Finale Playoff (136’)La partita più breve: Delta Despar Trentino – Unet eWork Busto Arsizio 0-3 (66’)Il set più lungo: 2 set (27-29) di Delta Despar Trentino – Savino del Bene Scandicci (36’)Il set più breve: 1 set (25-9) di Imoco Volley Conegliano – Delta Despar Trentino (17’) (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Sofia D’Odorico positiva al Covid-19. Possibili altri casi nella Delta Despar Trentino

    Di Redazione
    Nuove positività al Covid-19 in Serie A1 femminile: stavolta a essere colpita è la Delta Despar Trentino. La società ha comunicato in giornata che la giocatrice Sofia D’Odorico è risultata positiva ai controlli sanitari effettuati venerdì, ed è stata immediatamente isolata dal gruppo. Oggi, tuttavia, altre tre atlete hanno accusato sintomi febbrili. Nella mattinata di martedì è previsto un ulteriore tampone molecolare per tutta la squadra, per evidenziare eventuali ulteriori casi.
    La Delta Despar Trentino, che oggi sarebbe rimasta comunque a riposo visto il rinvio già programmato della partita contro Busto Arsizio, da calendario dovrebbe scendere in campo mercoledì 23 dicembre contro la VBC Èpiù Casalmaggiore e domenica 27 dicembre in casa della Zanetti Bergamo, ma a questo punto entrambi gli incontri appaiono a rischio.
    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO