consigliato per te

  • in

    Trento riabbraccia Silvia Fondriest: “Contenta di tornare a casa”

    Di Redazione Sarà una trentina doc il primo tassello della nuova Trentino Volley Femminile, pronta a prendere parte al prossimo campionato di Serie A2 femminile. Roveretana, classe 1988, Silvia Fondriest è un nome assai noto agli appassionati di pallavolo della provincia, visti i suoi lunghissimi e fortunati trascorsi con la maglia di Trentino Rosa, società di cui è stata il capitano fino alla stagione 2020/2021 e con la quale ha festeggiato il successo nella Coppa Italia di A2 e il salto nella massima serie. Dopo un’annata positiva vissuta a Brescia tra le fila della Banca Valsabbina sempre in Serie A2, la posto 3 lagarina sarà una delle centrali del sestetto di Stefano Saja e porterà in dote alla formazione gialloblù le sue qualità tecniche nei fondamentali di attacco e muro ma anche le doti carismatiche mostrate nelle precedenti esperienze a Trento. “Silvia è stata una delle prime giocatrici che ho contattato, visti i numerosi anni che ha trascorso a Trento con la maglia di Trentino Rosa – spiega Duccio Ripasarti, Direttore Sportivo del settore femminile di Trentino Volley – . Si tratta di una centrale di grande esperienza, che considero di prima fascia per il campionato di Serie A2 e sono convinto che possa offrirci tanta consistenza in prima linea. Sono inoltre certo che, grazie all’esperienza maturata negli anni trascorsi in Serie A, possa rivelarsi anche uno dei leader del nostro gruppo e possa trasmettere le sue qualità umane e la giusta mentalità alle sue compagne di squadra”. “Sono particolarmente felice di tornare a Trento, di tornare sostanzialmente in quella che è la mia casa – spiega Silvia Fondriest, nuova centrale di Trentino Volley – . Troverò un progetto completamente nuovo e molto ambizioso, che renderà particolarmente stimolante questa avventura. Rivedrò tanti amici e tanti tifosi, che spero ci seguano numerosi dagli spalti della palestra di Sanbàpolis; non vedo l’ora di iniziare gli allenamenti e poter ripagare la società che mi ha dato fiducia e che mi ha fortemente cercata ritenendomi il profilo giusto per far parte di questo nuovo corso”.  (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    La Trentino Volley femminile riparte dal ritorno di Silvia Fondriest?

    Di Redazione Il giorno dopo l’annuncio della cessione dei diritti di Serie A2 alla Trentino Volley, la squadra femminile di Trento si “butta” sul mercato per costruire un roster competitivo: alcuni nomi erano già noti, altri si stanno affacciando nelle ultime ore. Al ritorno praticamente scontato, di Francesca Michieletto, reduce dalla promozione con Macerata, potrebbero accompagnarsi altri due rientri eccellenti: secondo L’Adige, infatti, la società trentina è a un passo dall’accordo con la bandiera Silvia Fondriest, ex capitano e per ben 7 stagioni all’ex Delta. E nel mirino ci sarebbe anche un’altra ex, Gaia Moretto, finalista scudetto con Monza. Per quanto riguarda le novità, detto dell’interessamento per Asia Bonelli e Carly DeHoog, in rampa di lancio ci sarebbe anche Francesca Parlangeli, di rientro in Italia dopo lo scudetto vinto in Francia con il Volero Le Cannet. LEGGI TUTTO

  • in

    Brescia inarrestabile, la gioia di Beltrami: “Questo gruppo è uno spettacolo”

    Di Redazione La Banca Valsabbina Millenium Brescia è sempre più uno spettacolo. Giunta a sette vittorie consecutive, la squadra di coach Beltrami, dopo il secco 3-0 di ieri sera ai danni di Busto Arsizio, continua la sua cavalcata verso la promozione in massima serie. Prima in classifica in solitaria nel girone di A di serie A2, Brescia non ha alcuna intenzione di fermarsi. “Questo gruppo è uno spettacolo, per come si compatta, per come si aiuta, per come affronta ogni situazione”, è il commento a caldo che coach Beltrami lascia al Giornale di Brescia. “Partite come quella contro Busto sono importanti perché rispecchiano ciò che ci attenderà dopo. Abbiamo offerto una prova continua, e non nascondo che, alla vigilia, ero preoccupato perché Bartesaghi non era al meglio, ma si è sacrificata per la squadra e questa ha fatto quadrato attorno a lei” continua il coach. L’MVP del match è Silvia Fondriest, che conduce un’ottima partita e mette a tabellino 13 punti: “Un po’ di cardiopalmo sul finale c’è stato, ma ci aspettavamo una crescita anche loro, siamo state brave perché abbiamospinto tutta la gara, a partire dalla battuta”. LEGGI TUTTO

  • in

    Fondriest: “Se si può vincere sarà il campo a deciderlo, ma sarà una figata”

    Di Redazione La finale di Coppa Italia di Serie A2 è un traguardo storico per la Banca Valsabbina Millenium, che per la prima volta nella sua storia si è guadagnata l’accesso all’ultimo atto di questa prestigiosa competizione. La sfida che vale il titolo è in programma giovedì al PalaEur di Roma, alle 13.30. Brescia si troverà di fronte ad un avversario temibile: le ragazze del San Giovanni in Marignano. Silvia Fondriest una finale di Coppa Italia di A2 non solo l’ha già giocata, ma l’ha pure vinta battendo proprio il Marignano. E’ successo due anni fa all’E­Work Arena di Busto Arsizio, quando la centrale vestiva la maglia della Delta Informatica Trentino. “Quella finale è stata una delle ultime partite prima dell’era­Covid, una sfida nella quale riuscimmo a esprimere il nostro gioco alla grande. La porto nel cuore: è la gara che ricordo con più piacere”. “Premetto che finali come queste sono sempre partite a sé – prosegue la giocatrice – ­, ma averne disputata una è comunque un’esperienza che ci si porta in saccoccia. Spero possa tornare utile, specialmente a livello di lucidità“. E di lucidità ne servirà molta se si considera che il San Giovanni in Marignano è l’unica formazione, assieme al Team Warrior Sassuolo, ad aver battuto la Valsabbina in regular season. “Se si può vincere? Sarà il campo a decidere. Ci vorrà tanto sangue freddo e sicuramente sarà una bella partita ­- conclude Fondriest – ­, ma a prescindere da tutto sarà una figata”. (fonte: Bresciaoggi) LEGGI TUTTO

  • in

    Brescia presenta Fondriest e Blasi: “Società solida, è stato facile scegliere”

    Di Redazione Una conferenza densa di novità: presentate alla stampa due importanti pedine della Millenium del futuro: porta a Brescia la propria esperienza la storica capitana di Trento, Silvia Fondriest, e la giovane promessa bolognese Sophie Blasi. Per Fondriest si tratta di una sorta di “ritorno” in Millenium, dopo aver vinto con la maglia bresciana lo scudetto di Sand Volley 4×4 esattamente due anni fa, il 21 luglio 2019, e dopo tanti anni come avversaria di storiche battaglie sportive. «Scegliere Brescia è stato semplice, conosco la realtà da diversi anni, tra amichevoli e campionato i confronti sono stati tanti e due stagioni fa è stato molto divertente partecipare al Lega Volley Summer Tour – Esordisce la centrale trentina – Ho apprezzato tanto la chiamata di Emanuele Catania e non ho impiegato molto a dire di sì». «La Serie A2 è un campionato molto tosto, con tante squadre sparpagliate per la Penisola e trasferte piuttosto impegnative. Il campionato è particolare e vario, porta grandi sorprese ogni anno. A quanto ho visto ci sono tante squadre ben attrezzate anche questa stagione, con una fascia alta di assoluto valore. Brescia è sicuramente parte di questo gruppo». «Ho sposato il progetto Millenium perché Brescia è una società solida e ambiziosa, mi è stato facile compiere questa scelta – si presenta Sophie – Ricevere questa chiamata è stato motivo di grande orgoglio, oltre che un’importante opportunità: per questo ringrazio la società. L’occasione di allenarsi con coach Beltrami sarà sicuramente un valore aggiunto. Quest’anno mi aspetto di crescere e divertirmi, lavorando sodo e contribuendo al percorso della squadra. Punteremo a raggiungere gli obiettivi che la società si è posta». Rispondendo a una domanda della stampa, Silvia chiarisce il proprio apporto alla squadra «Ho fatto per tanti anni la capitana a Trento, e a Brescia sarò tra le più esperte del gruppo, quindi il mio ruolo sarà sicuramente quello di dare l’esempio. Sono una grande lavoratrice in palestra, e spero che questo possa essere il mio contributo. All’inizio dell’ultima stagione pensavo alla fortuna che avevamo a poter continuare a giocare, poi ho realizzato che il pubblico mi è mancato tanto, per il contatto umano, oltre che per la carica dagli spalti. Sono una che tendenzialmente si ferma a parlare con le persone al termine della partita e questo aspetto mi è davvero mancato». Blasi parla dei propri punti di forza «Sono determinata e ambiziosa, come mio padre ho la capacità di restare molto concentrata e fredda in campo, non ho paura di fare l’ultima schiacciata del set. Dal punto di vista tecnico, sento dalla mia parte la difesa e la ricezione, ma anche il gioco veloce e colpi come il mani-out, indispensabile vista la mia altezza da “normodotata”». (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Novità al centro per Brescia: arriva Silvia Fondriest

    Di Redazione La società Millenium Brescia è lieta di annunciare di aver stretto un accordo per la stagione 2021/2022 con la centrale Silvia Fondriest. Nata il 29 dicembre 1988 a Rovereto (provincia di Trento)  e alta 188 centimetri, Silvia Fondriest è cresciuta nelle giovanili del Joy Volley Vicenza, prima di passare all’Antares Verona (tra B2 e B1 dal 2007 al 2011) e successivamente al Volley Breganze (2011-2012). Nel 2012 passa al Trentino Rosa dove conquista la promozione in A2 e la Coppa Italia di B1 (2014), dove è stata avversaria della Millenium Brescia. Lasciata una stagione Trento per vestire la maglia dell’Unendo Yamamay Busto Arsizio (2015-2016), Silvia ritorna al Trentino Rosa in A2 nel 2016, rimanendovi sino alla scorsa stagione, ricoprendo il ruolo di capitano.Nel suo palmares Silvia Fondriest vanta una promozione in A1 e la vittoria nella Coppa Italia di A2 (2020). Tra A1 e A2 ha realizzato 1307 punti in 190 gare a referto. La nuova Leonessa vanta uno Scudetto nel Sand Volley 4X4 vinto proprio con la maglia di Millenium nell’estate del 2019. Una giocatrice di esperienza che saprà essere un valore aggiunto per il roster di coach Alessandro Beltrami. Fondriest commenta così l’arrivo a Brescia «Sono felice di approdare alla Millenium Brescia, realtà che conosco da tanti anni e con la quale ho sempre avuto ottimi rapporti! Sono pronta a diventare una Leonessa e a conoscere staff e compagne». (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Silvia Fondriest saluta Trento: “Nuove avventure mi aspettano”

    Di Redazione “Caro amico ti scrivo, così mi distraggo un po’…“: Silvia Fondriest sceglie una citazione di Lucio Dalla per congedarsi dalla Delta Despar Trentino. L’amico in questione è il monte Bondone, da cui la centrale si congeda con un post su Instagram: “Dopo 8 anni assieme è arrivato il tempo dei saluti, nuove avventure mi aspettano lontane dalle tue pendici“. “Grazie – scrive Fondriest – a chi ha condiviso con me un pezzo di questo lungo cammino. Durante il tragitto sono cresciuta, sono inciampata, mi sono rialzata, ho vissuto momenti incredibili, ho riso tanto e pianto altrettanto, ho commesso degli errori ai quali ho saputo rimediare e altri no, mi sono accorta di quanto possa essere difficile fidarsi e affidarsi agli altri, ma quanto questo sia il vero pilastro e ricchezza della vita e dello sport“. “Ho trovato persone che sono diventate punti di riferimento fondamentali – continua la centrale – altre che invece perderò, ma che rimarranno parti indelebili di ricordi bellissimi. Persone che mi hanno sorpresa, tante altre che mi hanno insegnato qualche cosa di piccolo o di grande, chi mi ha ricordato cosa vuol dire sognare, sperare e non mollare mai. Ho imparato tanto anche da chi non mi andava a genio e da coloro ai quali non andavo a genio io, perché è da chi ti guarda in modo più critico che capisci e apprendi tante cose“. Chiusura con un po’ di amarezza: “C’è chi rimarrà nel mio cuore nonostante la delusione che mi ha procurato, perché alla fine alcune persone rimangono speciali comunque vada, soprattutto quando si tirano le somme e si capisce quanto d’importante c’è stato“. E adesso per Fondriest, a Trento dal 2014 con una parentesi di due anni a Busto Arsizio, si apre la strada del trasferimento alla Banca Valsabbina Millenium Brescia, che sembra ormai scontato. (fonte: Instagram Silvia Fondriest) LEGGI TUTTO

  • in

    Scognamillo, Morello e Fondriest i primi obiettivi di Brescia

    Di Redazione In attesa di conoscere il proprio futuro, la Banca Valsabbina Millenium Brescia si muove con prudenza sul mercato, allestendo una rosa competitiva per la Serie A2 ma con un occhio al possibile ripescaggio in A1. I nomi li svela lo stesso general manager Emanuele Catania, intervistato da Brescia Oggi: in dirittura d’arrivo c’è il libero Serena Scognamillo, classe 2001, quest’anno all’Itas Città Fiera Martignacco. Con lei, dice Catania, “ci sono buone possibilità di aver trovato l’erede di Parlangeli, e sono contento, perché è un’atleta abituata a lavorare sodo e combattere in campo“ Ancora più ambizioso l’obiettivo per il palleggio: si punta su Rachele Morello, regista di Ravenna e nel giro della nazionale. “Siamo in trattativa – spiega il dirigente – certo, sappiamo di non essere l’unica società a volerla“. Al centro invece il nome caldo è quello di Silvia Fondriest, in uscita dalla Delta Despar Trentino: “Dopo un primo avvicinamento ora siamo in un momento di assestamento, ma nei prossimi giorni riprenderemo le trattative e, una volta portata a casa lei, dovremo ragionare su un’altra centrale“. Le uniche conferme nella rosa bresciana dovrebbero essere quelle dell’alzatrice Ulrike Bridi e della schiacciatrice Lea Cvetnic, mentre dovrà ricominciare la ricerca dell’opposto, dopo che Josephine Obossa ha optato per Talmassons. LEGGI TUTTO