consigliato per te

  • in

    Padova, testa al derby. Gottardo: “Verona ha alzato il livello rispetto alla gara d’andata”

    Di Redazione E’ già tornata l’ora del derby. Poco più di un mese dopo il match di andata alla Kioene Arena, la squadra di Cuttini è attesa a Verona nell’anticipo dell’11° giornata di SuperLega. Ci ha pensato “Pupi” Mattia Gottardo ad introdurre la sfida e ad analizzare la ripresa a pieno regime dei bianconeri. Sul derby: “Ci aspettiamo una partita completamente diversa rispetto a quella dell’andata: Verona ha alzato il livello e vorrà vendicare la sconfitta di Padova. In più è un derby e le partite come questa hanno sempre un sapore speciale. Ci sono in palio punti importanti per raggiungere il nostro obiettivo, ma sappiamo che l’unica strada per tornare con il bottino da Verona è giocare con un ritmo alto e aggressivo. Se viene a mancare una di questa componenti diventa difficile con tutti, sappiamo che possono capitare momenti in cui la nostra poca esperienza può pesare vista l’età media del gruppo, ma dobbiamo riuscire a non farci condizionare”. Fortunati nella sfortuna. “Per certi versi è andata bene avere tutti i contagi nello stesso momento. Certo, stare fermi dieci giorni senza allenarsi non è piacevole e i primi allenamenti si è sentita la differenza, ma un po’ alla volta abbiamo accelerato per essere al top per il campionato. In questo senso è stata utile la partita di Coppa: abbiamo ritrovato la competitività contro un avversario fortissimo”. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Derby veneto Verona-Padova, Cortesia: “Avversari validi, ma vogliamo riscattarci”

    Di Redazione È tempo di derby veneto. Sabato, alle 18.00, Verona sarà chiamata al riscatto contro i vicini di casa della Kioene Padova, dopo la sconfitta incassata a Taranto. La sfida, valida per l’11a giornata del girone di ritorno della Superlega Credem Banca, andrà in scena tra le mura amiche dell’AGSM Forum. Le parole del centrale gialloblù Lorenzo Cortesia alla vigilia del match: “Sicuramente abbiamo avuto qualche giorno in più per preparare la partita con Padova, rispetto alla trasferta di Taranto. I nostri avverasi sono davvero validi, soprattutto al servizio e perciò sarà fondamentale contenerli per poter impostare il contrattacco. Loro inizieranno molto carichi, ma noi abbiamo davvero tanta voglia di fare bene davanti al nostro pubblico. Tifosi? Sono importanti per noi, ci danno una marcia in più. Mi auguro che siano numerosi e che il palazzetto di accenda.” (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Perugia, mercoledì il quarto di Coppa Italia. Giannelli: “Vogliamo l’accesso alla Final Four”

    Di Redazione Si avvicina a grandi passi il ritorno al PalaBarton (ultimo match casalingo il 29 dicembre contro Verona) per la Sir Safety Conad Perugia.Due i giorni che mancano all’ultimo quarto di finale della Del Monte Coppa Italia con i Block Devils che aspettano a Pian di Massiano mercoledì sera alle ore 20:30 la Kioene Padova. In palio l’ultimo posto per il weekend del 5 e 6 marzo a Casalecchio di Reno, sede dell’atto conclusivo della manifestazione. “Padova è una squadra che gioca bene e che sta facendo una bella stagione. Lo dimostra anche l’accesso ai quarti di finale di Coppa Italia perché entrare nelle prime otto della Superlega non è mai una cosa scontata. Puntano molto sulla loro battuta, difendono tanto e ti costringono a dover giocare al massimo per portare a casa il risultato. Lo abbiamo già visto in campionato, da loro è stata una partita dura e tosta. Mercoledì mi aspetto un’altra partita del genere, loro verranno a Perugia tranquilli e faranno certamente del loro meglio. Dovremo farlo anche noi, vogliamo cercare il nostro miglior gioco e vogliamo conquistare l’accesso alla Final Four che è un nostro obiettivo. Speriamo anche in questi ultimi giorni che mancano alla partita di poterci concentrare sugli allenamenti perché nell’ultimo periodo abbiamo avuto davvero poco tempo per allenarci”.Così Simone Giannelli, uno dei bianconeri da poco recuperati dopo il covid al pari di Colaci, Ricci, Piccinelli e Solè. Rosa quindi quasi al completo per Nikola Grbic che deve fare a meno solo di Roberto Russo, uscito anzitempo a Istanbul nel match di Champions dello scorso mercoledì. Gli esami strumentali a cui è stato sottoposto il centrale palermitano hanno confermato la diagnosi di lesione muscolare all’arto inferiore di sinistra subita durante la partita contro il Fenerbahce e l’atleta ha già iniziato un trattamento specifico. foto Sir Safety Conad Perugia Di fronte a Perugia una Padova anch’essa reduce dall’ondata di covid che ha colpito quasi la totalità della rosa. Una Padova che anche quest’anno, in barba a tutti i pronostici della vigilia, ha dimostrato sul campo la bontà delle scelte operate nel mercato estivo dal direttore sportivo Santuz che ha saputo allestire un roster equilibrato e di qualità dando spazio in campo a giovani della “cantera” dal futuro assicurato con un occhio di riguardo per il territorio considerando che 9 giocatori sui 14 del roster sono nati e cresciuti in Veneto. Attuale ottava forza del campionato con 17 punti frutto di sette vittorie ed altrettante sconfitte, Padova fa della battuta il suo fondamentale di punta. 118 gli ace finora in Superlega (tre in più di Perugia) fanno della Kioene la squadra più prolifica del campionato nel fondamentale. Se la fase break patavina è quindi molto incisiva, in fase di cambio palla la formazione di Cuttini è più attaccabile con una ricezione che, sempre numeri alla mano, è la peggiore della Superlega con il 19,5% di perfetta. Proprio dai nove metri Perugia dovrà cercare di fare la partita per poi tenere a bada Weber e Bottolo che sono i due attaccanti di riferimento del gioco della Kioene.     (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Kioene Padova, il punto sul settore giovanile dopo lo stop ai campionati

    Di Redazione Nonostante lo stop ai campionati provinciali e regionali fino al 23 gennaio, stanno proseguendo gli allenamenti di tutte le squadre giovanili nel pieno rispetto delle norme di sicurezza previste. Anche la Serie B è stata fermata fino alla stessa data, Serie B che peraltro è stata protagonista negli ultimi giorni del 2021 nel prestigioso torneo “Cornacchia World Cup” di Pordenone. La squadra si è misurata con formazioni di alto livello, sconfiggendo la Nazionale svizzera e perdendo solo in finale contro l’Itas Trentino. Alla compagine bianconera, inoltre, sono stati assegnati i premi di miglior schiacciatore e miglior libero della competizione.  ”La situazione legata ai contagi è indubbiamente delicata e ci fa navigare a vista – ha dichiarato Monica Mezzalira, responsabile del settore giovanile della Kioene – Quello che possiamo fare noi è continuare ad allenarci nel pieno rispetto delle normative Covid. Finora abbiamo disputato dei campionati in linea con le aspettative che ci siamo prefissati a inizio anno, siamo molto contenti delle nostre squadre, anche perché la crescita dei giovani è da sempre uno degli obiettivi della società”. “Adattabilità” è la parola d’ordine in questo momento delicato, tra sospensioni di campionato e diversi cambi di programma dettati dalla situazione sanitaria: “In queste settimane non è semplice pianificare il lavoro fisico dei ragazzi” – racconta Miriam Rosolen, preparatrice fisica del settore giovanile bianconero – “Con gli atleti che si allenano in palestra possiamo lavorare con più calma sul miglioramento dei gesti tecnici, mentre con quelli in isolamento da contatto abbiamo in programma sedute settimanali via Zoom per poterli seguire nel migliore dei modi. Le sospensioni dei campionati ci permettono quindi di perfezionare l’esecuzione di alcuni esercizi oltre che di introdurre nuovi stimoli. Dobbiamo però essere bravi anche a gestire i ragazzi che rientrano in palestra dopo la quarantena: nel periodo che stiamo attraversando è fondamentale il lavoro personalizzato per il singolo giocatore per permettergli una ripresa di condizione ideale dopo uno stop”.  Rosolen da poco ha inoltre partecipato a Milano, presso il Centro Pavesi, a due appuntamenti dello “Stage di Preparazione Fisica del settore giovanile maschile” organizzati dal Settore Squadre Nazionali FIPAV in collaborazione con la Federazione Italiana Pesistica. Agli incontri hanno preso parte i preparatori fisici dei settori giovanili delle società FIPAV insieme a Sebastiano Corbu (Direttore Tecnico FIPE) e Julio Velasco. I corsi, fortemente voluti proprio da Julio Velasco, sono stati caratterizzati da un approccio pratico e si sono concentrati in particolare su strappo e slancio, due specialità provenienti dalla pesistica olimpica, da poter introdurre all’interno dei settori giovanili. Il terzo e ultimo appuntamento è in programma il 22 e 23 gennaio al CPO Giulio Onesti di Roma. Dopo la pausa degli incontri per il periodo natalizio, riprende regolarmente nel mese di gennaio 2022 il progetto “A scuola di Pallavolo”, l’iniziativa targata Pallavolo Padova per sensibilizzare i ragazzi all’attività sportiva.  (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Ufficiale: rinviata Padova-Trento che si sarebbe dovuta giocare il 9 gennaio

    Di Redazione La Lega Pallavolo Serie A ha disposto il rinvio a data da destinarsi dell’incontro del diciassettesimo turno di regular season SuperLega Credem Banca 2021/22 fra Kioene Padova ed Itas Trentino, originariamente prevista per domenica 9 gennaio alla Kioene Arena di Padova. Lo spostamento è dovuto a causa della positività al Covid-19 di più di tre atleti della squadra veneta. (fonte. Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    L’Eurosuole Forum saluta in festa il 2021, la Lube ferma la Kioene in 3 set

    La Cucine Lube Civitanova torna subito alla vittoria in Campionato dopo il passo falso della settimana scorsa con Perugia. Il girone di ritorno si apre con l’affermazione per 3-0 (25-20, 25-17, 25-20) sulla Kioene Padova. Risultato con cui l’Eurosuole Forum e i tifosi biancorossi salutano un 2021 intenso e ricco di soddisfazioni.
    Salita a 31 punti in classifica e prima inseguitrice dei Block Devils, Civitanova tornerà in campo mercoledì 29 dicembre alle 20.30 contro Piacenza (con diretta RAI Sport, Volleyball TV e Radio Arancia) al PalaBanca.
    La Cucine Lube sa resistere e lo fa molto bene con la regia di De Cecco, MVP del match. I biancorossi cambiano ancora una volta assetto, vista l’indisponibilità di Juantorena e Lucarelli, ma la squadra ingrana dopo un quarto d’ora di rodaggio. Con Zaytsev dirottato in posto 4, Civitanova attacca con il 62% di efficacia, stravince la sfida dai 9 metri (6-2), a muro (6-2) e in ricezione. Molto fallosi al servizio gli avversari (21 errori), ma tenaci nel primo set e nel finale del terzo.
    Il top scorer dell’incontro è dall’altra parte del campo, Mattia Bottolo (13 punti con il 60%), ma gli attaccanti del sestetto marchigiano fanno in pieno il loro lavoro. Garcia Fernandez chiude con 12 punti e il 57%, mentre sono 20 i punti, equamente distribuiti, per Yant (64%) e Zaytsev (56%).
    A indirizzare il primo set (25-20) è il punto di Zaytsev al termine dello scambio più lungo (17-16). Un’iniezione di fiducia seguita dall’ace di Garcia e l’attacco di Simon (20-17). Buon lavoro di De Cecco e una buona gestione dai nove metri di tutto il team. Finale in discesa e vittoria su un servizio out padovano. Nel secondo set (25-17) Garcia si mette subito in evidenza (6 punti con 2 ace). La Lube mette presto la freccia (11-8) e dilaga (23-16) con il 69% di realizzazione in attacco. Il terzo set (25-20) è tutto di marca biancorossa. Decisive le serie al servizio di Yant in avvio (10-5) e di De Cecco nel cuore del parziale (19-12), così come i 5 punti dello Zar e gli attacchi di Yant. Gli uomini di Cuttini ci credono (23-19), ma il muro di Yant chiude i conti.
    Spettatori: 1.338
    Incasso: 20.980, 41 euro
    MVP: Luciano De Cecco (Cucine Lube Civitanova)
    Le dichiarazioni
    GIANLORENZO BLENGINI (allenatore): “Faccio gli auguri a tutti: oggi siamo più sorridenti e contenti rispetto alla settimana scorsa. Stringiamo i denti e resistiamo per recuperare, anche se progressivamente la situazione infortuni sembra peggiorare. Gli uomini sono contati, ma i giocatori stanno dimostrando anche capacità di adattarsi. Zaytsev stava recuperando la condizione e l’ho utilizzato in posto 4: non giocava in quel ruolo da più di 3 anni e ci sono meccanismi difficili da adeguare in poco tempo. I grandi giocatori hanno capacità di adattamento e Ivan si è messo a disposizione della squadra. I ragazzi hanno impostato bene la partita, non hanno sottovalutato la difficoltà della sfida e hanno conquistato una vittoria importante. La trasferta contro Piacenza sarà più difficile, il livello degli emiliani è superiore rispetto a Padova: dovremo prepararci a mettere in campo la più alta qualità possibile, sapendo che non ci lasceranno la possibilità di giocare al di sotto delle nostre potenzialità. La Gas Sales Bluenergy ci ha battuto all’andata e sappiamo che tipo di partita ci aspetterà. In questo momento ci arrangiamo e guardiamo quello che abbiamo, senza soffermarci sulle mancanze, scendendo in campo consapevoli delle difficoltà e offrendo il nostro livello migliore. Vittorie come quella di oggi rappresentano risorse che aggiungono valore alla squadra”.
    LUCIANO DE CECCO: “Siamo in pochi ad allenarci e si fa quel che si può, anche se è complicato bisogna far risultato. Finora abbiamo perso poche partite, siamo secondi in SuperLega e siamo in corsa per tutte le competizioni a cui partecipiamo, è un aspetto molto positivo. L’infermeria piena è il nostro unico problema, ma siamo positivi e andiamo avanti. L’importante è vincere, sono settimane difficili e abbiamo faticato ad allenarci, oltre al fatto che le notizie degli infortuni non sono mai gradite: a parte il riconoscimento come MVP, mi piacerebbe che tornassimo tutti a disposizione come a inizio stagione, godendoci l’annata al completo”.
    GABI GARCIA FERNANDEZ: “Ieri era Natale, oggi siamo in campo e la squadra, ma continuiamo a lavorare. Quella di oggi è stata una vittoria di squadra, risultato del lavoro sodo di ognuno di noi, un sacrificio che alla fine premia sempre. Il ritmo ha fatto la differenza, anche se venivamo da una settimana complicata, tra la sconfitta interna contro Perugia e il periodo di festa. Torneremo in campo a Piacenza e puntiamo a vincere ancora”.
    IVAN ZAYTSEV: “Facciamo parte di una squadra e nel mio bagaglio tecnico di giocatore ho avuto esperienza in banda: quando c’è bisogno si fa questo e altro per cercare di dare una mano in questa situazione d’emergenza. Speriamo nel rientro degli infortunati per trovare ritmo in allenamento, anche perché Chicco Blengini sta impazzendo durante la settimana per trovare gli equilibri. Avrò avuto 280 battiti al minuto quando ho fatto punto nello scambio più lungo del match al primo set, mi manca un po’ di resistenza in questo momento, ma cerchiamo di mantenere stabile la crescita del recupero del ginocchio, i movimenti in posto 4 possono aiutare. La pallavolo è l’unico sport in cui si gioca così tanto durante le festività natalizie, da oggi al 9 gennaio avremo 6 partite: è tosta, però restiamo concentrati per non perdere punti per strada”.
    La gara
    Senza Juantorena e Lucarelli, Chicco Blengini punta su Zaytsev in banda. Biancorossi in campo con De Cecco al palleggio per l’opposto Garcia Fernandez, Simon e Anzani al centro, Yant e Zaytsev laterali, Balaso libero. Patavini schierati con Zimmermann al palleggio per la bocca da fuoco Weber, Canella e l’ex biancorosso Vitelli al centro, Bottolo e Loeppky laterali, Gottardo libero
    In avvio la Lube regge in ricezione (6-4), ma Padova trova il sorpasso a muro e il doppio vantaggio con l’ex Vitelli (7-9). I patavini sprecano in attacco e i biancorossi rimettono il naso avanti (10-9). Si procede punto a punto. Dopo lo scambio più sofferto del set Civitanova è avanti 17-16 con Zaytsev. Il doppio vantaggio arriva con l’ace di Garcia favorito dal nastro (19-17), il +3 con l’attacco di Simon (20-17). La Lube non concede più nulla e vola sul 23-18 con il buon lavoro del muro e l’ace di Zaytsev. Tra gli ospiti entra Takahashi, ma Padova capitola su un servizio out (25-20).
    Nel secondo set due prodezze di Garcia (attacco ed ace), seguite dalla stoccata di Simon (11-8), rompono l’equilibrio. Cuttini gioca la carta Petrov. Il vantaggio aumenta sulla battuta a rete degli ospiti (14-10). I biancorossi procedono compatti a muro e vanno sul +5 grazie a un servizio fuori misura dei veneti. Gli uomini di Cuttini forzano per rientrare in partita, ma su un altro errore arriva il +6 dei biancorossi, che poi dilagano con Yant (23-16) e chiudono con il block di Anzani (25-17) dopo qualche brivido per un precedente scontro fortuito del nuovo entrato Marchisio con un compagno.
    Nel terzo set i biancorossi sono subito padroni del gioco. La serie al servizio di Yant, le difese di Balaso, la mano calda dello Zar e gli attacchi fuori misura degli ospiti valgono il 10-5. Padova reagisce e, complice un’infrazione ravvisata dall’arbitro si porta fino al 13-11. Un piccolo calo di tensione a cui i cucinieri rimediano con il successivo forcing che porta al 19-12 grazie alla serie di De Cecco al servizio e di un muro insormontabile che favorisce conclusioni come quella di Yant. Gli uomini di Cuttini non si arrendono e rosicchiano punti (23-19), ma sbagliano un servizio fondamentale (24-19) prima di crollare sul muro di Yant (25-20).
    Il tabellino
    CUCINE LUBE CIVITANOVA: Garcia Fernandez 12, Kovar ne, Sottile, Marchisio, Jeroncic (L) ne, Balaso (L), Zaytsev 10, Penna ne, Diamantini 1, Simon 6, De Cecco 2, Anzani 7, Yant 10. All. Blengini.
    KIONE PADOVA: Bassanello (L) ne, Gottardo (L), Loeppky 3, Schiro, Vitelli 5, Zoppellari, Volpato 2, Bottolo 13, Takahashi, Zimmermann, Canella 3, Weber 11, Crosato, Petrov. All.: Cuttini
    ARBITRI: Carcione e Caretti, entrambi di Roma
    PARZIALI: 25-20 (25’), 25-17 (26’), 25-20 (27’). Tot.: 1h 18’.
    NOTE: Civitanova 14 battute sbagliate, 6 ace, 6 muri vincenti, 62% in attacco, 50% in ricezione (32 % perfette). Padova 21 battute sbagliate, 2 ace, 2 muri, 47% in attacco, 41% in ricezione (22% perfette). Spettatori: 1.338. Incasso: 20.980, 41 euro. MVP: De Cecco LEGGI TUTTO

  • in

    Info prevendita biglietti per Civitanova – Padova di SuperLega

    A.S. Volley Lube informa che oggi, alle ore 17, si aprirà la prevendita biglietti al botteghino e online, per la gara di campionato che la Cucine Lube Civitanova giocherà all’Eurosuole Forum contro la Kioene Padova, domenica 26 dicembre, alle ore 15.30, per la prima giornata di ritorno della Regular Season in SuperLega Credem Banca.
    Sono validi gli abbonamenti.
    BIGLIETTI NOMINATIVI
    I ticket sono nominativi e non possono essere ceduti a terzi, nemmeno ai familiari.
    SUPER GREEN PASS E MASCHERINE
    L’accesso all’impianto sarà consentito solo ai possessori di Super Green Pass dotati di mascherina (da indossare per tutto l’evento). All’ingresso del palas sarà verificata la regolarità dei certificati.
    VIVATICKET ONLINE E PUNTI VENDITA
    Due le modalità proposte da Vivaticket: l’acquisto online, collegandosi al sito lubevolley.vivaticket.it, oppure recandosi nei punti vendita Vivaticket in Italia. Chi opta per il biglietto online può anche stamparlo e recarsi ai varchi di ingresso senza passare dal botteghino.
    VENDITA BIGLIETTI E ORARI ALL’EUROSUOLE FORUM DI CIVITANOVA
    Biglietti in vendita anche all’Eurosuole Forum da oggi a giovedì ore 17-19, venerdì 10-13, sabato chiuso, nel giorno della gara dalle 15.30 a inizio match.
    Per informazioni telefonare allo 0733-1999422 negli orari suddetti
    PREZZI BIGLIETTI PER CIVITANOVA – PADOVA
    PREMIUM (settore B): 50 Euro Intero, 40 Euro Ridotto*
    GOLD (settori A-C): Biglietto numerato: 40 Euro Intero, 32 Euro Ridotto*
    TRIBUNA (settori G-H-I): 30 Euro Intero, 24 Euro Ridotto*
    GRADINATA: 20 Euro Intero, 15 Euro Ridotto*
    *Ridotto Under 18 e Over 65 (in tutti i settori) LEGGI TUTTO