consigliato per te

  • in

    Portofino, Istanbul, Venezia… le meravigliose cartoline di Skinner, Thompson e…

    /*! elementor – v3.18.0 – 20-12-2023 */
    .elementor-heading-title{padding:0;margin:0;line-height:1}.elementor-widget-heading .elementor-heading-title[class*=elementor-size-] >a{color:inherit;font-size:inherit;line-height:inherit}.elementor-widget-heading .elementor-heading-title.elementor-size-small{font-size:15px}.elementor-widget-heading .elementor-heading-title.elementor-size-medium{font-size:19px}.elementor-widget-heading .elementor-heading-title.elementor-size-large{font-size:29px}.elementor-widget-heading .elementor-heading-title.elementor-size-xl{font-size:39px}.elementor-widget-heading .elementor-heading-title.elementor-size-xxl{font-size:59px} LEGGI TUTTO

  • in

    Plotnytskyi: “Milano è davvero una bella squadra”. Patry: “Peccato per il secondo set”

    Esce sconfitta dal Pala Barton l’Allianz Powervolley Milano in gara 3 dei quarti di finale playoff scudetto. La squadra di coach Piazza spaventa la Sir Safety Susa che vince in rimonta 3-1. Non riesce il bis ai meneghini che, dopo aver sovvertito il pronostico in gara 2 all’Allianz Cloud vincendo al tie break, si devono piegare in Gara 3 alla forza del team perugino. I commenti post gara di Plotnytskyi e Patry.

    Oleh Plotnytskyi (Sir Safety Susa Perugia): “È stata una partita molto difficile. Milano è davvero una bella squadra che sa giocare bene a pallavolo. Nel secondo set siamo stati bravi a restare uniti, abbiamo vinto qualche scambio difficile ed importante e quel parziale ha girato la partita”.

    Jean Patry (Allianz Powervolley Milano): “Abbiamo controllato la partita fino alla fine del secondo set, siamo stati sempre in vantaggio mettendo loro una grande pressione, la sentivano. Peccato non aver vinto quel secondo set, secondo me la chiave della partita. Infatti dopo averlo perso è cambiato tutto, non siamo riusciti a ritrovare il nostro gioco, l’abbiamo subita come se avessimo ricevuto uno schiaffone. È difficile recuperare, anche se siamo stati sempre lì, non eravamo sotto di 10 punti, ma l’energia aveva cambiato campo. Dobbiamo ripartire senza smettere di giocare come abbiamo fatto fino ad ora, è un peccato soprattutto per il secondo set. Gara 4? Mi aspetto una grande partita, sarà l’ultima nostra chance di vincere contro una bella e grande squadra come Perugia, per giunta in casa nostra, sarà una bella opportunità per giocare una bella gara, divertendoci , e anche per cercare la vittoria. Lo possiamo fare, l’abbiamo già dimostrato la scorsa gara, ma anche oggi. Siamo una squadra che non molla mai“.

    (fonte: Comunicati stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Il Pagellone di Paolo Cozzi – Rychlicki e Patry tornano decisivi, soffre Scanferla

    Di Paolo Cozzi

    Prosegue il dominio incontrastato sul campionato di Superlega maschile della capolista Perugia, che continua imperterrita la sua corsa in solitaria; alle sue spalle – ma distanziate di ben 19 punti – veleggiano Trento e Modena, mentre sussulti arrivano da una Lube finalmente vincente e da una Verona potente e lucida contro Monza. Se Milano conquista punti preziosi in chiave Play Off, sembra avere finito la benzina Cisterna, mentre alle sue spalle la lotta salvezza rimane immutata con tre squadre in un solo punto a cercare di evitare la retrocessione.

    Ma veniamo alle pagelle del week-end.

    Foto Lega Pallavolo Serie A

    Perugia-Piacenza. Soffre per un set e mezzo la capolista di fronte ad una Piacenza ancora in convalescenza che, trascinata da Simon (voto 8) e a tratti da Leal (voto 6), fa tremare i tifosi al PalaBarton. Peccato però che alla lunga la ricezione non tenga, con Scanferla (voto 5) preso di mira dai battitori perugini e un Romanò (voto 5) che nelle ultime gare sembra aver tirato il fiato dopo mesi ad alto livello. Dall’altra parte, con un Semeniuk (voto 5,5) ancora non esaltante, Giannelli (voto 7) trova fluidità di gioco con Plotnytskyi (voto 7,5) e Rychlicki (voto 8), che dopo un gennaio sottotono torna grande protagonista in attacco.

    Foto Lega Pallavolo Serie A

    Taranto-Trento. Una coriacea Taranto ancora una volta mostra sprazzi di buon gioco, ma alla fine si ritrova con in mano un pugno di mosche e tanti rimpianti. Falaschi (voto 6,5) esalta i suoi attaccanti che chiudono con il 54%, ma nei momenti caldi manca un faro cui dare i palloni che scottano. Bene Lawani (voto 7), più in difficoltà Loeppky, punto di riferimento della battuta avversaria. Trento continua a spremere le 38 primavere di Kaziyski (voto 8), ma è proprio il campione bulgaro il top scorer del match, ben supportato da Michieletto (voto 7,5) e da uno Sbertoli (voto 7) sempre lucido nello smarcare a turno i suoi attaccanti e pericoloso nei suoi turni di servizio.

    Foto Lega Pallavolo Serie A

    Modena-Siena. La voglia di rivalsa di tanti ex modenesi obbliga i canarini a lottare fino all’ultimo per continuare a sognare il terzo posto. Bruno (voto 7) scalda le mani dei centrali (voto 7,5 a Sanguinetti e Stankovic) che rispondono presente sia in attacco che a muro, fondamentale che per una volta diventa punto di forza di una squadra che aspetta il ritorno in condizione di Ngapeth (voto 5) per sognare ancora più in grande, sorretta in seconda linea da un Rossini (voto 8) semplicemente monumentale.

    Ci provano a più riprese Van Garderen (voto 6,5) e Petric (voto 5) a fare lo sgambetto alla loro ex squadra, ma nei momenti caldi Siena paga la giornata pessima di Pereyra (voto 5) e cosi anche i 4 muri dell’altro ex Mazzone (voto 6,5) passano in secondo piano.

    Foto Lega Pallavolo Serie A

    Monza-Verona. Fino al 21-18 del primo set Monza sembra in controllo, poi una difesa facile ciccata da Di Martino (voto 6) rilancia le ambizioni di Verona che per due set, spinta da un Mozic (voto 8) brillante e un Magalini (voto 7) dai colpi interessanti, riesce a mettere in scacco la ricezione di una Monza in difficoltà con Federici (voto 5) in seconda linea e con Szwarc (voto 4,5) in prima linea. E proprio quando Davyskiba (voto 7) sembra suonare la carica a fine terzo set ecco l’infortunio alla caviglia che spegne le velleità della Vero Volley, che perde fiducia e muro e finisce per soccombere alle bordate di un Keita (voto 6,5) molto falloso ad inizio match.

    Foto Lega Pallavolo Serie A

    Milano-Padova. Nel derby dei giapponesi d’Italia è Ishikawa (voto 8) ad avere la meglio e a regalare alla sua Milano tre punti preziosi per il posizionamento play off. Con lui finalmente l’acuto di Patry (voto 8,5), mai così determinante quest’anno, e un plauso a Loser (voto 7,5), che dopo un avvio di stagione in sordina sta mettendo in mostra tutto il suo valore sia in attacco che a muro. Foto Lega Pallavolo Serie AMilano-Padova. Nel derby dei giapponesi d’Italia è Ishikawa (voto 8) ad avere la meglio e a regalare alla sua Milano tre punti preziosi per il posizionamento play off. Con lui finalmente l’acuto di Patry (voto 8,5), mai così determinante quest’anno, e un plauso a Loser (voto 7,5), che dopo un avvio di stagione in sordina sta mettendo in mostra tutto il suo valore sia in attacco che a muro.

    Padova soccombe nei confronti di Milano in tutti i fondamentali, ma è soprattutto a muro che ancora una volta soffre, con Canella (voto 5,5) e Crosato (voto 6) in netta difficoltà. Se Petkovic (voto 6,5) fa tanta quantità, il giapponese Takahashi (voto 6) ci mette anche qualità, ma con Asparuhov (voto 5) in giornata no la strada si fa subito in salita per una squadra che dovrà aggrapparsi alla massima serie con i denti nei prossimi match.

    Foto Lega Pallavolo Serie A

    Civitanova-Cisterna. Ritrova una vittoria la Lube che, dopo un primo set “horribilis” che le spalanca le porte degli inferi, riesce a rialzarsi dal quasi ko e a portare a casa una vittoria che non scaccia certo la crisi, ma permetterà di lavorare in palestra con maggior serenità. Se Gabi Garcia (voto 4,5) spreca l’ennesima occasione, torna a essere decisivo Yant (voto 7,5), ben coadiuvato dal giovane campione bulgaro Nikolov (voto 7,5). Fatica enormemente il muro, con il francese Chinenyeze (voto 6,5) ancora troppo lontano dai suoi standard.

    Cisterna, che dopo una partenza a razzo in Superlega fatica ora parecchio, può affidarsi solo alla verve di Dirlic (voto 6,5) e alla regolarità di Sedlacek (voto 7), mentre paga un Bayram (voto 5) sottotono e la giornata complicata di Rossi (voto 5) al centro della rete. LEGGI TUTTO

  • in

    I numeri della settima di ritorno: Patry top scorer, 5 ace per Nikolov

    Di Redazione

    La Lega Pallavolo Serie A ha reso note, come di consueto, le statistiche relative alla settima giornata di ritorno della Superlega Credem Banca. Tra i vari dati spicca la prestazione individuale di Jean Patry, miglior realizzatore del weekend con 22 punti; la sua squadra, l’Allianz Milano, ha totalizzato la miglior percentuale d’attacco (59%). La Cucine Lube Civitanova è stata invece la più efficace in battuta con 9 ace, e in questo fondamentale (ma non solo) è stato decisivo l’ingresso di Aleksandar Nikolov, autore di 5 battute vincenti.

    Ecco tutti i numeri individuali e di squadra:

    La Gara più Lunga: 02.09Valsa Group Modena – Emma Villas Aubay Siena (3-1)

    La Gara più Breve: 01.29Gioiella Prisma Taranto – Itas Trentino (0-3)

    Il Set più Lungo: 00.391° Set (34-32) Valsa Group Modena – Emma Villas Aubay Siena

    Il Set più Breve: 00.222° Set (25-12) Valsa Group Modena – Emma Villas Aubay Siena

    I TOP DI SQUADRA

    Attacco: 59.0%Allianz Milano

    Ricezione: 37.7%Valsa Group Modena

    Muri Vincenti: 14Valsa Group Modena

    Punti: 76Valsa Group Modena

    Battute Vincenti: 9Cucine Lube Civitanova

    I TOP INDIVIDUALI

    Punti: 22Jean Patry (Allianz Milano)

    Attacchi Punto: 20Matey Kaziyski (Itas Trentino)

    Servizi Vincenti: 5Aleksandar Nikolov (Cucine Lube Civitanova)

    Muri Vincenti: 4Aidan Zingel (Top Volley Cisterna)Daniele Mazzone (Emma Villas Aubay Siena)Dragan Stankovic (Valsa Group Modena)Fabio Ricci (Emma Villas Aubay Siena)Gianluca Galassi (Vero Volley Monza)

    I MIGLIORI

    Matey Kaziyski (Gioiella Prisma Taranto – Itas Trentino)Oleh Plotnytskyi (Sir Safety Susa Perugia – Gas Sales Bluenergy Piacenza)Marlon Yant Herrera (Cucine Lube Civitanova – Top Volley Cisterna)Rok Mozic (Vero Volley Monza – WithU Verona)Jean Patry (Allianz Milano – Pallavolo Padova)Dragan Stankovic (Valsa Group Modena – Emma Villas Aubay Siena)

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Patry: “Partita strana con alti e bassi”. L’ex Vitelli: “Bello tornare alla Kioene Arena”

    foto Powervolley Milano Di Redazione Non senza difficoltà, l’Allianz Powervolley fa suo il match della 7° giornata con Padova, 1-3 è il risultato che sorride ai meneghini. Un riscatto che fa bene al morale e alla classifica dopo le battute d’arresto ricevute da Verona e Perugia.  Un campionato tutt’altro che semplice: Piano e compagni hanno sudato […] LEGGI TUTTO

  • in

    Il rammarico di Piano e Patry: “Non abbiamo chiuso quando potevamo”

    Foto Powervolley Milano Di Redazione Nessun dramma in casa Allianz Milano dopo la sconfitta interna contro Verona, ma un po’ di delusione certamente sì. Sono il capitano Matteo Piano e l’opposto Jean Patry a esprimere tutto il rammarico per non aver sfruttato le occasioni a disposizione per riaprire la partita, già nei primi due set […] LEGGI TUTTO

  • in

    Milano, l’analisi di Patry: “Bravi a non mollare anche quando messi in difficoltà”

    foto Powervolley Milano Di Redazione Analisi lucida e concreta al termine di un match combattuto ma anche meritatamente conquistato: è Jean Patry a commentare l’esito del successo che ha visto l’Allianz Powervolley imporsi per 3-0 su Siena nella terza giornata di Superlega Credem Banca. I tre punti conquistati da Milano, che si sommano agli altri 2 ottenuti […] LEGGI TUTTO