consigliato per te

  • in

    Taranto conferma Danilo Paglialunga come assistant coach

    A completamento dello staff tecnico in panchina siederà ancora il confermato assistant coach Danilo Paglialunga, classe 1968 di Gioia del Colle, forte della sua esperienza con il team ionico nella stagione appena conclusa.

    Paglialunga ha vasta esperienza tecnica dopo la lunga carriera da libero professionista maturata in Puglia. Partendo dai numerosi anni a Turi dal 2002 e Acquaviva come primo allenatore, e passando proprio da Taranto come secondo dal 2007 al 2008, in Superlega, Paglialunga si è formato nella sua terra dove aveva ottenuto grandi soddisfazioni come atleta. Poi diversi anni come primo tra Gioia del Colle e la Materdomini, fino ad arrivare di nuovo a Gioia nel 2020 in serie B, vincendo anche il titolo regionale under 19.

    Nella stagione appena conclusa è stato un ottimo riferimento per i giovani atleti e un aiuto importante, valore aggiunto che andrà a fare da riferimento sin dalle prime battute del nuovo anno sportivo per la nuova coppia tecnica formata da coach Dante Boninfante e Samuele Papi.

    “Sono contento della fiducia e conferma per la prossima stagione che il Presidente Bongiovanni con la Dott.ssa Zelatore hanno rinnovato, ringrazio anche il direttore generale Primavera e il ds Corsano con cui ho sempre avuto uno scambio sinergico. Il lavoro per la prossima stagione si preannuncia stimolante visto l’arrivo di Boninfante e Papi.

    “Tutti insieme noi componenti dello staff lavoreremo per dare la possibilità a tutti i ragazzi di esprimersi al meglio delle loro possibilità per ottenere il prima possibile i risultati che ci siamo posti. Mi auguro di poter vedere un pubblico numeroso ad ogni match perché anche il loro apporto è stato e sarà determinante”.

    (fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Il tarantino Davide Luzzi continuerà a vestire la maglia della Gioiella Prisma

    Il libero Davide Luzzi, tarantino doc, resta a Taranto con la maglia della Gioiella Prisma Volley. Prosegue dunque la volontà da parte del Presidente Antonio Bongiovanni ed Elisabetta Zelatore, di valorizzare un emergente del territorio cittadino che rende orgoglioso ed entusiasta tutto l’ambiente societario.

    Davide ha saputo onorare i colori di Taranto aggiungendo al suo valore tecnico anche il lato emozionale dell’appartenenza territoriale. Ha esordito nel match casalingo contro Milano, facendo una buona prestazione e in seguito si è battuto anche sul campo di Catania, dopo aver saputo pazientemente attendere il suo momento lavorando con costanza, esperienza preziosa che lo ha portato a confermare la sua volontà di vestire rossoblù anche per la prossima stagione.

    “Sono molto contento di questo rinnovo – le parole di Luzzi – perché significa poter vestire ancora questa maglia importantissima per me e continuare a lottare assieme ai miei nuovi compagni e alla gente che ci supporta. Ringrazio nuovamente la società per la fiducia che ha riposto in me anche per la nuova stagione e proveremo con tutte le nostre forze a raggiungere gli obiettivi prefissati”.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Taranto, tutto pronto per l’arrivo di Gironi e Zimmermann?

    Si delinea sempre più la Gioiella Prisma Taranto targata Dante Boninfante: dopo le conferme di Filippo Lanza, Aimone Alletti e Marco Rizzo, sembrerebbe tutto pronto per il ritorno di Fabrizio Gironi.

    Secondo quanto riportato dai quotidiani sarebbe ormai cosa fatta: per lo schiacciatore, che ha già vestito la maglia rossoblù nelle stagioni 2020/21 e 2021/22, il ritorno in riva allo Ionio rappresenterebbe un importante trampolino di lancio dopo due stagioni vissute a Piacenza.

    Jan Zimmermann è l’altro nome attributo alla società ionica: secondo i rumors ci sarebbe già un accordo di massima con il palleggiatore tedesco, su cui però anche i dirigenti dello Spor Toto (Ankara) avrebbero messo gli occhi.

    (fonte: Corriere dello Sport Puglia, L’edicola del Sud) LEGGI TUTTO

  • in

    Anche Marco Rizzo resta a Taranto: per lui un contratto biennale

    Terza conferma per la Gioiella Prisma Taranto in vista della prossima stagione: dopo Filippo Lanza e Aimone Alletti tocca anche a Marco Rizzo. Il libero salentino, nato nel 1990 a Galatina e alto 185 cm, ha firmato un nuovo contratto biennale: la prossima stagione per lui sarà la terza consecutiva in maglia rossoblù, dopo l’esperienza a Vibo Valentia.

    “Sono molto contento – commenta Rizzo – perché questo nuovo contratto con valenza di due anni è molto importante per me, per la mia carriera. Sento di essere ormai un libero con tanti anni di Superlega alle spalle, mi sento bene e penso di aver disputato un’ottima stagione dal punto di vista personale, quindi sono felicissimo che la società riponga tanta fiducia in me sia dal punto di vista pallavolistico sia dal punto di vista umano“.

    “Sono pugliese, vivo qui – aggiunge il libero di Taranto – e quando scendo in campo ci metto qualcosa in più perché gioco nella mia città adottiva, nella mia regione, nella mia terra quindi ci metto il cuore e penso che questo si veda. Provo a trasmettere sempre questa sensazione ai miei compagni e a tutta la gente che ci viene a vedere“.

    Il presidente Tonio Bongiovanni aggiunge: “Confermare per la prossima stagione Filippo Lanza, Aimone Alletti e Marco Rizzo è un preciso segnale di continuità del progetto societario. Uomini simbolo per la Gioiella Prisma, oltre che sul piano tecnico anche su quello umano, e di grande ispirazione agli atleti che si uniranno a loro per formare la squadra che combatterà nel prossimo campionato di Superlega. Un esempio di quanto l’amore ed il rispetto per la nostra città ed il nostro territorio regionale possa essere un grande valore aggiunto a livello agonistico“. 

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Quinto anno a Taranto per Aimone Alletti: “Si è creato un legame forte”

    Altra mossa nel segno della continuità per la Gioiella Prisma Taranto: la società ionica ha confermato anche per la prossima stagione il centrale Aimone Alletti. Classe 1988, alto 207 cm, il giocatore di Codogno sarà così al quinto anno consecutivo con la squadra del presidente Bongiovanni, di cui da quest’anno ha assunto anche il ruolo di capitano.

    “Sono molto contento – è il commento di Alletti – restare 5 anni a Taranto per me è motivo di grande orgoglio e soddisfazione. In questi anni ci siamo tolti tante soddisfazioni insieme. Il rapporto che si è creato tra me, la società e la città è senza dubbio un legame forte. Questo rinnovo ne è la dimostrazione. La loro fiducia nei miei confronti e la mia voglia di riscatto sono stati gli ingredienti per continuare questa bellissima storia. La società negli anni è cresciuta tanto ed è diventata una bella realtà ed un riferimento per il movimento pallavolistico pugliese e non solo. Sono carico e determinato per un’ altra grande stagione insieme!“.

    Arrivato a Taranto nel 2021 dopo tante esperienze nella massima serie con le maglie di Piacenza, Cuneo, Perugia, Milano e Verona, Alletti ha subito contribuito alla conquista della promozione in Superlega del 2022, ottenendo poi per tre anni consecutivi la salvezza.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Dubai, i roster del NAS Sports Tournament: c’è la “fusione” Taranto-Catania…

    Ne siamo venuti a conoscenza un po’ a spizzichi e bocconi, ma ormai il quadro è completo: una bella fetta della Superlega italiana, quella non coinvolta nei Play Off Scudetto, da oggi sarà in campo a Dubai per il NAS Sports Tournament, un torneo di esibizione a 8 squadre, che si concluderà domenica 31 marzo con la finale. Al via ci saranno al gran completo Pallavolo Padova, Cisterna Volley e Valsa Group Modena, sia pure sotto “falso” nome (si chiameranno rispettivamente Emperor, Aljawareh e Zabeel 2), ma anche il Foohod Zabeel, una curiosa… fusione tra i roster di Gioiella Prisma Taranto e Farmitalia Catania.

    In quest’ultima squadra troviamo infatti il palleggiatore Santi Orduna, l’opposto Paul Buchegger, i centrali Alessandro Tondo, Elia Bossi e Nemanja Masulovic, lo schiacciatore Jacopo Massari e il libero Domenico Cavaccini, tutti della squadra catanese, a cui si aggiungono il regista Angel Trinidad De Haro e gli schiacciatori Filippo Lanza e Giacomo Raffaelli (Taranto). La rosa è completata da un giocatore locale, Majid Saqer Alfalasi, e affidata alle cure del tecnico Paolo Montagnani.

    Nell’elenco abbiamo poi l’Hms, che è di fatto la squadra libica dell’Asswehly con l’innesto di qualche giocatore già impegnato nel campionato degli Emirati, come il venezuelano Montoya e il polacco Krzysiek; l’AlAmeed, composto quasi interamente da atleti brasiliani come il veterano Murilo Radke (ma ci sono anche l’australiano Thomas Edgar e il macedone Ljaftov, ex Ravenna); e infine due vere e proprie multinazionali come Zabeel 1 e The King, che schierano tra gli altri il giapponese Keisuke Matsuo, il francese Daryl Bultor, il cubano Yosvany Hernandez, il tedesco Tim Grozer (fratello di Georg) e l’iraniano Amirhossein Toukteh.

    Modena e Cisterna sono inserite nello stesso girone e debutteranno sabato 23 marzo, per poi scontrarsi nella seconda partita, lunedì 25. Padova, invece, è in gruppo con la “mista” Taranto-Catania: entrambe scenderanno in campo stasera (venerdì 22) e si ritroveranno di fronte martedì 26 per l’ultima giornata. Venerdì 29 le semifinali, sabato 30 la finale per il terzo posto e la domenica di Pasqua, come detto, la finale. Qualche dubbio sorge a questo punto sul calendario dei Play Off 5° posto, che da programma sarebbero dovuti partire lunedì 1° aprile; con metà delle partecipanti impegnate in Medio Oriente, potrebbe essere d’uopo un posticipo…

    (fonte: Modena Volley) LEGGI TUTTO

  • in

    Filippo Lanza resta a Taranto: “Contento di questo rinnovo, cercheremo di mantenere la Superlega”

    Il Presidente Tonio Bongiovanni annuncia: “Lo schiacciatore Filippo Lanza resterà a Taranto e sarà un importante punto di riferimento della nostra squadra anche per la stagione 2024-25. A lui un grande riconoscimento come atleta e come uomo portatore di sani valori sportivi che da sempre promuoviamo nella nostra società”

    Classe 1991 per 1,96 m di Zevio, in provincia di Verona, Lanza era ritornato in Italia ad agosto 2023 dopo due stagioni all’estero scegliendo di indossare la maglia della Gioiella Prisma Taranto nel comparto degli schiacciatori rossoblù.

    Autore in questa stagione di 269 punti e 76 break point, è stato un grande riferimento in campo per l’attacco ionico, risolvendo di fatto molte delicate situazioni che hanno permesso ai rossoblù di conquistare la salvezza.

    “Sono molto contento di questo rinnovo, ho sentito da parte della società tanta fiducia e positività sul lavoro che ho fatto sia dal lato tecnico che umano, cercando di far uscire la squadra da un periodo iniziale molto difficile – le parole di Filippo Lanza – . Sono felice di fare due anni nella stessa squadra perché ho avuto modo di conoscere tanti aspetti anche societari del club e il territorio tarantino, confermandomi avrò occasione di approfondire la conoscenza di questi aspetti e proseguire nel percorso e progetto a cui avevo accettato di partecipare a inizio anno. Mi sono trovato molto bene in questa città dove sono stato accolto insieme alla mia famiglia nel migliore dei modi, a braccia aperte, e non è scontato, siamo quindi contenti di rivivere un’altra stagione a Taranto”.

    “La prossima annata sarà diversa, con nuove possibilità e nuove sfide. L’obiettivo sarà lo stesso, riuscire a mantenere la Superlega in questo campionato sempre più duro, dove non ci sono molte possibilità di errori e la classifica è sempre delicata, quindi cercheremo di dare il massimo ogni partita fino alla resa dei conti finale. Tenevo a capire se la squadra del prossimo anno fosse formata da persone combattenti e pronti a dare tutto sul campo, e la società ha risposto presente trovando degli elementi molto importanti, ci sarà da trovare l’amalgama e non sarà semplice ma ci adopereremo per riuscire in questo con tanto lavoro”. 

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Ufficiale, Papi segue Boninfante a Taranto: “Piazza importante, punteremo a riempire il PalaMazzola”

    Coppia che vince (e convince) non si scioglie: Samuele Papi, classe ’73 di Ancona, sarà il secondo allenatore della Gioiella Prisma Taranto, dove continuerà ad affiancherà Dante Boninfante nella guida del team come fatto nelle ultime tre stagioni a Prata.L’ex “fenomeno” azzurro ha alle spalle quasi un trentennio di attività da giocatore, con 339 presenze in nazionale e un palmares notevole, sia con i club (Falconara, Treviso, Cuneo, Piacenza) che con l’Italia: 2 mondiali, 3 europei, 5 World League, 6 scudetti e le 3 Champions League vinte.Dopo aver abbandonato i panni di atleta, Papi per un paio d’anni ha ricoperto il ruolo di dirigente accompagnatore della nazionale italiana maschile. La vicinanza tra Prata e Treviso, dove risiede, e soprattutto il rapporto personale con Coach Dante Boninfante con il quale ha condiviso diverse stagioni tra Treviso e Piacenza, hanno fatto entrare in contatto Papi con la realtà di Prata dove si è rimesso in gioco come tecnico, assistente di coach Boninfante per i tre anni a seguire, anche nel ruolo di secondo allenatore con la Nazionale greca dal 2022.“Ho iniziato questa vita da allenatore con Dante con cui ho sempre avuto un ottimo feeling e vista l’ottima società di Taranto che ha fatto un ulteriore passo importante con la terza permanenza nella categoria di Superlega, parlando con la dirigenza e la Presidenza che devo ringraziare, ho deciso subito di seguirlo – racconta Papi –. Taranto è una piazza importante dove in passato sono venuto anche a giocare e la ricordo con piacere, è una realtà seria che affronterà un altro campionato difficile come la Superlega, e per affrontarlo bisognerà lavorare molto ma divertendosi, solo il lavoro porta a buoni risultati e sarà una sfida grande che valorizzeremo al meglio”.Samuele Papi nel suo curriculum ha sempre fatto esperienze lunghe e percorsi vincenti, tanti anni a Treviso, a Cuneo, a Piacenza come atleta e tre lunghi anni a Prata come allenatore. “Se ho passato tanti anni in un posto – continua Papi – è perché mi sono sempre trovato bene ed è dipeso molto dallo stato in cui ero, ho sempre pensato di fare bene sia come atleta che come allenatore. Mi auguro lo stesso anche con Taranto, ho sempre ragionato un passo alla volta e credo che si cresca con l’entusiasmo e la predisposizione al lavoro, senz’altro sono desideroso di vedere anche io un PalaMazzola che si riempia partita dopo partita, tornare a vivere le emozioni della Superlega sarà una grande soddisfazione per me”.Il Presidente Bongiovanni accoglie così Samuele Papi: “È con grande piacere che diamo il benvenuto al nostro nuovo assistente allenatore, Samuele Papi, una vera leggenda nel mondo del volley, grande atleta, grande persona e tecnico. Siamo orgogliosi che insieme a Dante Boninfante abbia deciso di sposare il progetto della Gioiella Prisma Volley per il prossimo campionato e auspichiamo anche per il futuro. La sua esperienza e il suo talento saranno di grande ispirazione per i nostri atleti e siamo entusiasti di averlo con noi, insieme a Dante sapranno guidare al meglio la prossima squadra in questo campionato di Superlega sempre più competitivo. Benvenuto a bordo!”

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO