consigliato per te

  • in

    Francia: il Montpellier ferma il Tours, Nantes Rezé solo al secondo posto

    A tre giornate dalla conclusione della regular season di Marmara Spike League si avvicina il primo posto matematico per lo Chaumont, che supera con un netto 3-0 lo Stade Poitevin (18 punti di Birigui e 17 di Indra). Alle sue spalle rimane solo il Nantes Rezé, che supera a sua volta in tre set il Paris e approfitta della contemporanea caduta del Tours VB, battuto per 3-0 sul campo di un ottimo Montpellier. 15 punti di Dimitar Dimitrov e 12 di Luka Marttila per gli occitani, che ora sono quinti a un solo punto dallo stesso Tours e dal Tourcoing (3-0 al Sète).

    Si riapre anche la lotta per la salvezza con la quarta vittoria stagionale del Saint-Jean d’Illac, che rimonta dallo 0-2 su un Saint-Nazaire in caduta libera: 21 punti di Gauthier Bonnefoy e 15 muri di squadra (7 di Augustin Guerin) per il fanalino di coda del campionato, che si porta così a meno 2 dal Narbonne, superato al tie break dallo Spacer’s Toulouse. Praticamente salvo, invece, il Nice grazie alla bella vittoria in rimonta per 3-1 sul campo del Plessis-Robinson, firmata da Simon Hirsch con 17 punti personali, ma anche da Valerii Todua e Rodney Ah-Kong con 6 muri vincenti ciascuno.

    (fonte: LNV) LEGGI TUTTO

  • in

    Francia: il Mulhouse espugna Parigi, volano le Neptunes Nantes

    Destini opposti nel fine settimana di Ligue A per le due avversarie delle squadre italiane nelle Coppe. Le Neptunes Nantes, in attesa di sfidare Novara nella finale di ritorno della Challenge Cup, si riprendono la vetta solitaria approfittando del ko del Levallois Paris, che paga le fatiche della semifinale di CEV Cup contro Chieri. La squadra di Alessandro Orefice esce sconfitta per 1-3 (22-25, 23-25, 25-11, 23-25) dallo scontro diretto con il Volley Mulhouse Alsace di Salvagni, protagonista di una prestazione di grande solidità in battuta (8 ace) e a muro, con 14 punti a testa per le due centrali Van Avermaet e Legros. Il Nantes (che, va ricordato, ha sempre due partite in meno) si concede invece un 3-0 di tutto riposo contro il Quimper.

    Il Levallois Paris resta per il momento secondo, ma sia il Vandoeuvre Nancy, che lo segue a un punto di distanza, sia il Mulhouse (a meno 2) hanno una partita da recuperare. Intanto guadagnano posizioni il Terville-Florange (3-1 al Cannes di Marchesi) e il Volero Le Cannet a scapito del Béziers, battuto per 1-3 da Mihajlovic e compagne nello scontro diretto: 22 punti per la serba, che ha avuto un impatto davvero notevole sul campionato, e 21 di Anna Kotikova.

    (fonte: LNV) LEGGI TUTTO

  • in

    Francia: lo Chaumont affossa il Tourcoing e mette il primo posto in cassaforte

    Lo scontro diretto del weekend di Marmara Spike Ligue si risolve in poco più di un’ora: lo Chaumont travolge a domicilio il Tourcoing con un nettissimo 0-3 (14-25, 18-25, 14-25) e blinda di fatto il primo posto in classifica. A 4 giornate dalla fine della regular season la squadra di Silvano Prandi, trascinata dal brasiliano Birigui (18 punti con il 58%) e dal ceco Patrik Indra (16), ha infatti 7 punti di vantaggio sulle inseguitrici: il Nantes Rezé, vittorioso a fatica (27-29 al quarto set) in casa del Nice, e il Tours VB, che continua nella sua prodigiosa scalata piegando in tre set il Plessis-Robinson con 16 punti di Abouba e 14 di Tammearu.

    Il Tourcoing, al secondo ko consecutivo, scivola addirittura in quarta posizione, insidiato anche dal Montpellier, che mostra i muscoli imponendosi per 0-3 (15 punti di Dimitar Dimitrov) in casa dello Stade Poitevin. Perde un’altra posizione il Saint-Nazaire, sconfitto al tie break dallo Spacer’s Toulouse con 22 punti di Julien Winkelmuller, mentre sta vivendo un eccellente momento di forma il Paris Volley, che con il 3-0 al Narbonne firma la sua sesta vittoria di fila e si assicura forse in modo definitivo la partecipazione ai playoff.

    (fonte: LNV) LEGGI TUTTO

  • in

    Francia: alla vigilia delle Coppe vincono Nantes e Levallois Paris

    Neptunes Nantes e Levallois Paris si preparano con due vittorie al doppio impegno di Coppa contro le squadre italiane, ma le differenze sono sostanziali. Il Nantes, finalista di Challenge Cup contro Novara, la spunta soltanto al tie break sul campo del Marcq-en-Baroeul, caricando cinque pesanti set sulle spalle di Taylor Mims (27 punti) e compagne; la squadra di Alessandro Orefice, invece, se la cava con un 3-1 comunque piuttosto faticoso (26-24) contro il Béziers prima di affrontare Chieri nella semifinale di CEV. In grande spolvero le centrali Candelaria Herrera (15 punti con 6 muri) e Emily Thater (14 con il 64%) per le “Mariannes”, che salgono provvisoriamente al primo posto solitario in classifica, anche se il Nantes ha due partite da recuperare.

    Tiene il ritmo delle prime due anche il Vandoeuvre Nancy, che batte per 3-0 il Terville-Florange con una super Katelyn Evans (7 muri). Terza vittoria consecutiva per il Volero Le Cannet, a segno per 3-1 contro lo Chamalières con 24 punti di Brankica Mihajlovic; la squadra di Pejovic, però, è ormai lontanissima dalle posizioni che contano. Il Pays d’Aix Venelles di Schiavo vince per 3-1 il derby con un Racing Club de Cannes davvero ai minimi termini, mentre il Quimper, dopo l’exploit compiuto in Coppa di Francia, si conferma superando per 3-0 le giovani del France Avenir.

    (fonte: LNV) LEGGI TUTTO

  • in

    Francia: il Montpellier batte il Tourcoing, Chaumont a più 7

    Riprende la fuga dello Chaumont in vetta alla Marmara Spike Ligue francese: dopo lo stop della scorsa settimana, la squadra di Silvano Prandi torna a più 7 sulla seconda quando mancano 6 giornate alla conclusione della regular season. Il tutto grazie alla non facile vittoria in rimonta sul Sète per 3-1 (19 punti di Birigui) e alla contemporanea sconfitta del Tourcoing, che dopo l’eliminazione dalla Coppa si ferma anche in campionato per mano del Montpellier. La sfida, molto combattuta, si chiude sul 3-1 con 19 punti di Dimitar Dimitrov e 16 di un super Nicolas Le Goff (anche 6 muri-punto per il nazionale francese).

    Il Tourcoing viene così raggiunto al secondo posto dal Tours VB, che riprende subito la sua scalata battendo per 3-1 il Nice con 18 punti di Abouba e 16 di Mart Tammearu. Si interrompe la lunghissima striscia negativa del Saint-Nazaire, che battendo per 3-0 lo Stade Poitevin (19 punti di Titouan Halle) mantiene la quarta posizione davanti al Nantes Rezé, a sua volta vittorioso per 3-1 sul Narbonne. Vincono anche Spacer’s Toulouse (3-1 al Saint Jean d’Illac) e Paris Volley (3-1 al Plessis-Robinson), che conservano quindi gli ultimi due posti validi per la qualificazione ai playoff.

    (fonte: LNV) LEGGI TUTTO

  • in

    Coppa di Francia: definite le semifinali. Lo Stade Poitevin elimina il Tourcoing

    Tra martedì e mercoledì si sono disputati i quarti di finale della Coppa di Francia maschile e femminile. Tra gli uomini la principale sorpresa è l’eliminazione del Tourcoing, secondo in classifica in campionato, per mano dello Stade Poitevin, che si è imposto per 3-1 (23-25, 25-23, 25-22, 25-21) con 27 punti del turco Metin Toy. La squadra di Poitiers, che nel turno precedente aveva eliminato anche la capolista Chaumont, in semifinale se la vedrà con il Montpellier, vittorioso per 3-0 (25-18, 25-22, 25-21) sullo Spacer’s Toulouse. Dall’altra parte del tabellone si affronteranno il Tours VB, protagonista di un altro 3-0 sul Paris Volley (25-18, 26-24, 25-21), e il Nantes Rezé, che ha eliminato in tre set (25-17, 25-23, 25-21) il Cambrai, unica squadra di seconda serie ancora in gara.

    Colpo di scena anche nel torneo femminile con il passaggio del turno del Quimper, penultimo in campionato, ai danni del Terville-Florange: 3-1 (25-20, 23-25, 25-23, 25-15) con 21 punti, di cui 6 muri e 3 ace, dell’ex novarese Lucia Varela. In semifinale ci sarà l’inedita sfida con le Neptunes Nantes, a segno in tre set (25-21, 25-14, 25-20) contro il Volero Le Cannet. Anche il Volley Mulhouse Alsace di Salvagni è ancora in lizza, grazie al 3-0 (25-22, 25-21, 26-24) sul Marcq-en-Baroeul firmato dall’ex di turno Nana Tchoudjang con 22 punti; se la vedrà con lo Chamalières, che ha avuto la meglio per 3-1 (20-25, 25-22, 25-18, 25-22) sul Pays d’Aix Venelles di Filippo Schiavo, due volte vincitore del trofeo.

    Le semifinali si disputeranno mercoledì 5 marzo per entrambi i tornei, mentre la finalissima (a Parigi) è in programma il 30 marzo per il torneo maschile e il 31 in quello femminile.

    (fonte: FF Volley) LEGGI TUTTO

  • in

    Un mese di stop per Grebennikov: tornerà in Francia per curarsi

    Jenia Grebennikov, libero francese dello Zenit San Pietroburgo, si fermerà per almeno un mese e tornerà in Francia per seguire una nuova terapia medica. Lo ha annunciato la società russa, spiegando che il problema è una lesione al tendine del quadricipite sinistro, che gli permette comunque di giocare, ma preoccupa l’atleta e lo staff medico della nazionale francese, soprattutto in vista dell’appuntamento con le Olimpiadi di Parigi 2024: “Riesco a gestire bene due set, ma al terzo inizio a sentire davvero molto dolore, soprattutto quando faccio movimenti bruschi” racconta Grebennikov.

    Rientrato in patria, il libero – che a dicembre aveva già saltato 8 partite per un infortunio al ginocchio – si sottoporrà a infiltrazioni di Plasma Ricco di Piastrine (PRP), una terapia che ha lo scopo di stimolare la rigenerazione dei tessuti, in cui è specializzato il medico della nazionale francese. “Se tutto va bene – spiega il giocatore – dopo 8-10 giorni si può iniziare a lavorare sulla gamba. Questo è importante, perché ultimamente, a causa di questo problema, ho perso il tono muscolare della gamba sinistra, che normalmente era sempre stata più forte della destra. Per essere sicuro di farmi trovare pronto per i playoff e giocarli al 100%, oltre che ovviamente per evitare il ripetersi dell’infortunio, ho bisogno di fare del lavoro fisico“.

    “Durante la mia carriera – continua Grebennikov – non ho mai avuto infortuni gravi, e anche per questo motivo faccio fatica a identificare l’intensità del dolore. Ad esempio, quando lavoro con un terapista per la riabilitazione e mi chiede di valutare il mio dolore su una scala da 1 a 10, non ho modo di rispondere: non so scegliere un valore, perché non ho mai provato dolore. È capitato soltanto che mi facesse un po’ male la schiena, ma è normale, succede a tutti gli atleti professionisti“.

    Nella stessa intervista alla società il libero parla anche del rapporto con il nuovo allenatore dello Zenit, l’italiano Sergio Busato: “Lavora con le migliori squadre del mondo da moltissimo tempo, sia club che nazionali, ed è molto bravo con la tattica. Mi piace anche il fatto che, quando possibile, programmi tante sedute doppie di allenamento, come si fa in Italia. Sono necessarie, perché bisogna spiegare molte cose e cercare di trasmettere alla squadra ciò di cui ha bisogno. Onestamente mi piace quello che fa: è interessante, ha un’opinione diversa, una visione diversa che cerca di instillare nella squadra. Ma è difficile cambiare qualcosa in meno di un mese. Penso comunque che abbiamo iniziato a lavorare meglio; per esempio si vede che stiamo toccando molti più palloni a muro e in difesa, e combattiamo sempre fino in fondo. Purtroppo, però, in diverse occasioni non siamo riusciti a chiudere partite in cui eravamo avanti“.

    (fonte: VC Zenit SPB) LEGGI TUTTO

  • in

    Francia: il Toulouse fa lo sgambetto allo Chaumont, ne approfitta solo il Tourcoing

    Si riapre la corsa al primo posto della Marmara Spike Ligue in Francia: il merito è dello Spacer’s Toulouse, che a sorpresa ferma la corsa della capolista Chaumont con un secco 3-0 (39-37, 25-19, 26-24). Dopo un rocambolesco primo parziale, in cui la squadra di Silvano Prandi fallisce ben 11 set point, i padroni di casa prendono il sopravvento nel secondo e poi annullano altre due chance sul 22-24 del terzo, aggiudicandoselo ai vantaggi. Del passo falso della prima della classe approfitta, però, soltanto il Tourcoing, che vince il big match contro il Tours VB con una grande rimonta dallo 0-2 al 3-2, firmata da Pablo Kukartsev con 23 punti (4 ace). Il Tourcoing si porta così a meno 4 dalla vetta e a più 3 sullo stesso Tours, che ha interrotto una striscia positiva di 11 vittorie.

    Non va molto meglio alle altre inseguitrici: il Saint Nazaire cede ai vantaggi del tie break in casa del Sète (è la quinta sconfitta consecutiva) e il Montpellier esce sconfitto con un secco 3-0 dalla sfida con il Paris Volley, facendosi scavalcare al quinto posto dal Nantes Rezé, che invece la spunta al tie break sul campo del Plessis-Robinson con 33 punti di Atu Neves e 22 di Mathis Henno. Proprio Paris e Plessis-Robinson sono in lotta per l’ottavo posto, l’ultimo valido per entrare nei playoff, mentre in coda arriva un’importante vittoria per 3-0 del Nice (20 punti di Simon Hirsch) nello scontro diretto con il Narbonne.

    Tra martedì e mercoledì sono in programma i quarti di finale della Coppa di Francia: con lo Chaumont già fuori gioco, spiccano le sfide Tours-Paris e Montpellier-Toulouse, mentre lo Stade Poitevin ospita il Tourcoing e il Nantes Rezé fa visita al Cambrai, squadra di seconda serie.

    (fonte: LNV) LEGGI TUTTO