consigliato per te

  • in

    Belinelli e Teodosic trascinano la Virtus in finale: Brindisi ko

    BOLOGNA – La Virtus Bologna è la prima finalista del campionato. Le V nere si aggiudicano anche gara tre contro una Brindisi mai doma. Il match, chiuso 78-75 si è deciso nel finale, dopo che l’Happy Casa era stata protagonista di un ottimo primo tempo. Decisivo Teodosic, autore di 29 punti e Belinelli, preciso nel finale.
    Primo tempo: Brindisi rompe l’equilibrio
    Il match è subito emozionante ed equilibrato. Thompson ed Harrison trascinano Brindisi, Bologna si affida a Teodosic (autore di sette punti consecutivi). A pochi secondi dalla prima sirena, una tripla di Harrison permette all’Happy Casa di andare al riposo avanti di 4 (13-17). L’inizio del secondo quarto è favorevole agli ospiti. Bell e ancora Harrison (seconda tripla consecutiva) portano Brindisi in fuga. Bologna risponde con la terza “bomba” di Teodosic, ma Zanelli e Harrison (alla terza tripla) permettono agli ospiti di raggiungere il massimo vantaggio 16-27. La Virtus si sveglia: Gamble la riporta sotto con cinque punti consecutivi, poi è ancora Teodosic a trascinare i suoi. La gara diventa ancor più equilibrata: due triple consecutive di Brindisi (Perkins ed Harrison) riportano avanti gli uomini di Vitucci, poi Gamble e Markovic permettono a Bologna di rientrare in gara. Il primo tempo si chiude 37-40.
    Teodosic show: Bologna vola in finale
    La ripresa inizia con una serie di errori sotto canestro e ottime giocate difensive. Per tre minuti il risultato resta inchiodato. Poi iniziano le danze: Weems e Teodosic riportano Bologna sotto, Brindisi risponde colpo su colpo, prima dell’allungo dei padroni di casa che tornano (dopo diversi minuti) in vantaggio. Si sveglia anche Belinelli che fa tre su tre dalla lunetta, poi Hunter firma l’allungo definitivo. Il terzo quarto si chiude 55-53.  La gara si decide negli ultimi dieci minuti. Teodosic trascina Bologna con sei punti consecutivi nel momento decisivo del match. Brindisi risponde con Gaspardo e resta in corsa. A sessanta secondi dalla sirena Bologna è avanti di quattro (74-70). Si gioca con i falli e il cronometro: Belinelli è implacabile dalla lunetta e Bologna (78-75) vola in finale.  LEGGI TUTTO

  • in

    Belinelli e Teodosic show: Bologna batte Brindisi e vola in finale

    BOLOGNA – Trascinata da uno straordinario Teodosic, autore di 29 punti, la Virtus Bologna batte Brindisi 78-75, chiude le semifinali con un perentorio 3-0 e vola in finale. Il match, bello ed equilibrato, si è deciso nel finale, con i padroni di casa abili a ribaltare il risultato. Belinelli esce alla distanza e va in doppia cifra. Tra gi ospiti in evidenza Harrison e Gaspardo.
    Harrison trascina Brindisi, ma Bologna resta in gara
    Primo quarto equilibrato: Brindisi gioca di squadra, Bologna risponde con un super Teodosic (autore di sette punti consecutivi). Prima della sirena una tripla di Harrison regala all’Happy Casa  un piccolo break (13-17).  Il secondo quarto parte con Brindisi che prova ad allungare. Prima Bell, poi la seconda tripla consecutiva di Harrison, portano gli ospiti sul più 9 (13-22). Le V nere rispondono, neanche a dirlo, con Teodosic, che con una tripla permette a Bologna di rientrare in partita. Ma Brindisi sembra determinata e grazie a Zanelli (dall’angolo) e alla terza tripla di Harrison raggiunge il massimo vantaggio (più 11): 16-27. La Virtus si sveglia: Gamble la riporta sotto con cinque punti consecutivi, poi è ancora Teodosic a trascinare i suoi. I colpi di scena si susseguono: altro break di Brindisi con due triple consecutive (Perkins ed Harrison), ma la Virtus risponde con Gamble e Markovic. Il primo tempo si chiude 37-40.
    Super Teodosic porta Bologna in finale
    L’importanza della posta è alta, al pari della tensione. Nei primi due minuti e mezzo della ripresa non si segna. Gli attacchi vengono bloccati con forza dalle difese. A rompere gli indugi è Teodosic. Poi la gara torna equilibrata: Abass riporta avanti Bologna, poi Belinelli e Hunter firmano l’allungo. Il terzo quarto si chiude 55-53. La gara si decide negli ultimi dieci minuti. L’Happy Casa prova a recuperare affidandosi a Gaspardo, ma Teodosic prende in mano la Virtus, con sei punti consecutivi nel momento decisivo. Si arriva all’ultimo minuto con Bologna avanti di quattro (74-70). Si gioca con il cronometro e con i falli: Belinelli dalla lunetta è implacabile, la Virtus vince 78-75 e vola in finale.  LEGGI TUTTO

  • in

    Pozzecco saluta Sassari: “Sempre con voi”

    L’edizione digitale del giornale, sempre con teOvunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.Sempre con te, come vuoiABBONATI ORALeggi il giornale LEGGI TUTTO

  • in

    Belinelli trascina Bologna: la Virtus espugna Brindisi 66-73

    BRINDISI – La Virtus Bologna sbanca Brindisi e si aggiudica gara uno nelle semifinali scudetto. La sfida termina 66-73. Decisive le triple di Teodosic nel primo tempo e un super Belinelli. La stella azzurra, in letargo nei primi tre terzi di gara, sale in cattedra nel finale, trascinando gli ospiti al successo. Per Brindisi spiccano le prestazioni di Willis, Bostic e Perkins. Martedì gara due a Bologna.
    Bologna avanti all’intervallo con super Teodosic
    Da una parte l’Happy Casa Brindisi, che ha chiuso al secondo posto la regoular season. Dall’altra la Virtus Bologna, che si è piazzata al terzo posto. La seconda semifinale scudetto si gioca davanti a 900 spettatori. Per Bologna, Gamble parte forte realizzando i primi tre canestri della gara, poi sale in cattedra Teodosic con due triple consecutive. Brindisi risponde colpo su colpo con Willis in grande evidenza. Il primo quarto si chiude 16-17. La seconda frazione parte con la terza “bomba” da tre di Teodosic. L’equilibrio resta altissimo: Brindisi prova a recuperare con Perkins che aggiusta la mira. Bologna risponde colpo su colpo. Willis chiude con cinque punti consecutivi e porta il parziale sul 29-32. 
    Belinelli show: A Bologna gara uno
    Nella ripresa Brindisi di slancio, ribaltando immediatamente la situazione. Perkins e Bostic tagliano in due la difesa avversaria, poi Thompson, con una splendida penetrazione, regala il primo vantaggio all’Happy Casa. Bologna va in affanno e Bostic, con una tripla manda Brindisi sul più 6 (43-36). A questo punto si risveglia Teodosic, che segna altre due “bombe” consecutive ribaltando nuovamente il risultato. La gara è bella, emozionante ed equilibrata. Belinelli entra in scena e con due triple consecutive permette a Bologna di chiudere avanti il terzo tempo: 50-53. Il match si decide negli ultimi dieci minuti e Belinelli sale in cattedra. Grazie ai suoi dieci punti (tutti nel finale) regala alla Virtus lo sprint decisivo. Finisce 66-73. A Bologna il primo atto. Martedì gara due.  LEGGI TUTTO