consigliato per te

  • in

    Basket 3×3, l'All Star Colosseum accede alla prossima tappa

    Nei giorni in cui l’Italia del basket torna ai Giochi olimpici grazie al 3×3, All Star Colosseum entra nel 3×3. La squadra, composta da Bryant Piantini, Andrea Iannilli, Matteo Santucci e Otis Reale ha esordito nello scorso fine settimana proprio nella tappa inaugurale del Master FIP 3×3 disputata nella capitale, guadagnandosi la qualificazione al prossimo evento del circuito master che si terrà a Tortona il 19 e 20 giugno. Per riuscirci era necessario arrivare nelle prime 8 squadre sulle 23 partecipanti. Obiettivo centrato con 7 vittorie su 8 nei due gironi di qualificazione e l’accesso ai quarti di finale, dove dopo l’overtime finisce il cammino di All Star Colosseum.
    Il circuito
    La formula del circuito prevede un sistema di ranking su 6 tappe per accedere alle Finals conclusive del 7 ed 8 agosto nelle quali le qualificate si contenderanno il titolo di campione d’Italia. La costituzione del Pro Team 3×3 è un ulteriore passo avanti per All Star Colosseum, il progetto nato per valorizzare il basket italiano. Dopo l’evento del 2019 con la sfida tra Roma Nord e Roma Sud, il primo evento E-sports per società sportiva NBA2K nel 2020 si torna in campo e con una squadra iscritta al circuito master 3×3 della Fip.
    Il 3×3 cresce ogni anno sempre di più
    Queste le parole del responsabile del progetto Francesco Santucci: “Insieme ad Andrea Ingrosso, altro coordinatore del progetto, e Andrea Iannilli, capitano e responsabile tecnico, anche per quest’anno proponiamo qualcosa di fresco ed innovativo per lo sport della città di Roma. Ci tengo personalmente a ringraziare PtsClas, sponsor della squadra, che ha contribuito alla realizzazione del Team e tutti i partner e le persone che ci hanno dato fiducia”. Il 3×3 è uno sport che sta crescendo anno dopo anno e che sarà disciplina olimpica dai prossimi Giochi di Tokyo, dove parteciperà anche la nostra nazionale italiana femminile fresca di qualificazione. E All Star Colosseum cresce insieme al 3×3. LEGGI TUTTO

  • in

    L'All Star Colosseum qualificata alla prossima tappa del Basket 3×3

    Nei giorni in cui l’Italia del basket torna ai Giochi olimpici grazie al 3×3, All Star Colosseum entra nel 3×3. La squadra, composta da Bryant Piantini, Andrea Iannilli, Matteo Santucci e Otis Reale ha esordito nello scorso fine settimana proprio nella tappa inaugurale del Master FIP 3×3 disputata nella capitale, guadagnandosi la qualificazione al prossimo evento del circuito master che si terrà a Tortona il 19 e 20 giugno. Per riuscirci era necessario arrivare nelle prime 8 squadre sulle 23 partecipanti. Obiettivo centrato con 7 vittorie su 8 nei due gironi di qualificazione e l’accesso ai quarti di finale, dove dopo l’overtime finisce il cammino di All Star Colosseum.
    La formula del circuito
    La formula del circuito prevede un sistema di ranking su 6 tappe per accedere alle Finals conclusive del 7 ed 8 agosto nelle quali le qualificate si contenderanno il titolo di campione d’Italia. La costituzione del Pro Team 3×3 è un ulteriore passo avanti per All Star Colosseum, il progetto nato per valorizzare il basket italiano. Dopo l’evento del 2019 con la sfida tra Roma Nord e Roma Sud, il primo evento E-sports per società sportiva NBA2K nel 2020 si torna in campo e con una squadra iscritta al circuito master 3×3 della Fip.
    “Qualcosa di innovativo per la città di Roma”
    Queste le parole del responsabile del progetto Francesco Santucci: “Insieme ad Andrea Ingrosso, altro coordinatore del progetto, e Andrea Iannilli, capitano e responsabile tecnico, anche per quest’anno proponiamo qualcosa di fresco ed innovativo per lo sport della città di Roma. Ci tengo personalmente a ringraziare PtsClas, sponsor della squadra, che ha contribuito alla realizzazione del Team e tutti i partner e le persone che ci hanno dato fiducia”. Il 3×3 è uno sport che sta crescendo anno dopo anno e che sarà disciplina olimpica dai prossimi Giochi di Tokyo, dove parteciperà anche la nostra nazionale italiana femminile fresca di qualificazione. E All Star Colosseum cresce insieme al 3×3. LEGGI TUTTO

  • in

    Belinelli e Teodosic trascinano la Virtus in finale: Brindisi ko

    BOLOGNA – La Virtus Bologna è la prima finalista del campionato. Le V nere si aggiudicano anche gara tre contro una Brindisi mai doma. Il match, chiuso 78-75 si è deciso nel finale, dopo che l’Happy Casa era stata protagonista di un ottimo primo tempo. Decisivo Teodosic, autore di 29 punti e Belinelli, preciso nel finale.
    Primo tempo: Brindisi rompe l’equilibrio
    Il match è subito emozionante ed equilibrato. Thompson ed Harrison trascinano Brindisi, Bologna si affida a Teodosic (autore di sette punti consecutivi). A pochi secondi dalla prima sirena, una tripla di Harrison permette all’Happy Casa di andare al riposo avanti di 4 (13-17). L’inizio del secondo quarto è favorevole agli ospiti. Bell e ancora Harrison (seconda tripla consecutiva) portano Brindisi in fuga. Bologna risponde con la terza “bomba” di Teodosic, ma Zanelli e Harrison (alla terza tripla) permettono agli ospiti di raggiungere il massimo vantaggio 16-27. La Virtus si sveglia: Gamble la riporta sotto con cinque punti consecutivi, poi è ancora Teodosic a trascinare i suoi. La gara diventa ancor più equilibrata: due triple consecutive di Brindisi (Perkins ed Harrison) riportano avanti gli uomini di Vitucci, poi Gamble e Markovic permettono a Bologna di rientrare in gara. Il primo tempo si chiude 37-40.
    Teodosic show: Bologna vola in finale
    La ripresa inizia con una serie di errori sotto canestro e ottime giocate difensive. Per tre minuti il risultato resta inchiodato. Poi iniziano le danze: Weems e Teodosic riportano Bologna sotto, Brindisi risponde colpo su colpo, prima dell’allungo dei padroni di casa che tornano (dopo diversi minuti) in vantaggio. Si sveglia anche Belinelli che fa tre su tre dalla lunetta, poi Hunter firma l’allungo definitivo. Il terzo quarto si chiude 55-53.  La gara si decide negli ultimi dieci minuti. Teodosic trascina Bologna con sei punti consecutivi nel momento decisivo del match. Brindisi risponde con Gaspardo e resta in corsa. A sessanta secondi dalla sirena Bologna è avanti di quattro (74-70). Si gioca con i falli e il cronometro: Belinelli è implacabile dalla lunetta e Bologna (78-75) vola in finale.  LEGGI TUTTO