consigliato per te

  • in

    Brescia ospita Busto Arsizio per staccare il pass della finale: “Partita difficile”

    Di Redazione

    Non è un periodo facile per le Leonesse, tre sconfitte nelle prime quattro giornate di ritorno hanno fatto scivolare la Millenium dal secondo al quarto posto della classifica.

    La Valsabbina punta a ripetere il successo nella manifestazione ma al penultimo gradino dovrà vedersela contro la coriacea Futura Volley Giovani Busto Arsizio, già affrontata lo scorso 14 gennaio al PalaBorsani per la terza giornata di ritorno. Appuntamento per la semifinale di Coppa Italia a mercoledì 25 gennaio, ore 20.30, al PalaGeorge di Montichiari. Dirigeranno Dario Grossi e Ruggero Lorenzin, Giacomo Ferdinando Ricci al Referto Segnapunti Elettronico.

    Gennaio 2023 non è iniziato nel migliore dei modi per le Leonesse, che in campionato hanno perduto l’imbattibilità casalinga con Sassuolo e si sono dovute arrendere a Mondovì. Nonostante le difficoltà, la squadra di coach Alessandro Beltrami ha dato prova di grande determinazione e tenacia, ribaltando il risultato a Busto Arsizio e resistendo alla rimonta di Mondovì in Coppa Italia. Ora l’avversaria è nuovamente la Futura Giovani: Boldini e compagne puntano a ripetere la vittoria dei quarti della scorsa settimana per conquistare il biglietto per Bologna della Coppa Italia Frecciarossa. La Finale è prevista per Domenica 29 gennaio alla Unipol Arena, nella cornice della Final Four di Serie A1.

    Lo evidenzia proprio il commento al match della regista e capitana monteclarense, Jennifer Boldini: “Ora il focus è sul match di mercoledì, abbiamo poco tempo per recuperare le energie sia fisiche sia mentali. Sapevamo che gennaio sarebbe stato un mese impegnativo, ma nonostante le difficoltà siamo arrivate a giocarci un posto per la finale di Coppa Italia. Sarà senza alcun dubbio una partita difficile contro un’ottima squadra che oramai conosciamo bene. Dobbiamo concentrarci sul nostro gioco, sarà fondamentale portare in campo il giusto mix di grinta, serenità e consapevolezza”.

    La Futura Volley Giovani ha conquistato la semifinale superando negli Ottavi di finale al PalaBorsani di Castellanza il Volley Soverato per 3-0, top scorer dell’incontro sono state Elisa Zanette e Leketor Member-Meneh autrici di 16 e 15 punti. Medesimo risultato, ma in trasferta, nella vittoria nei Quarti contro l’Omag San Giovanni in Marignano. Top scorer dell’incontro Viola Tonello con 13 punti.

    La partita sarà trasmessa in diretta sul Canale YouTube di Volleyball World e in simulcast su volleyballworld.tv. Il match sarà visibile in tv su Teletutto 2, sintonizzandosi su Teletutto dal digitale terrestre (canale 16) e premendo il pulsante rosso del telecomando.

    (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Boldini firma l’impresa al PalaBorsani: “Fiera e orgogliosa di quello che stiamo facendo”

    Di Redazione

    Il ruggito delle Leonesse risuona in tutto il PalaBorsani. Le ragazze di Beltrami vanno sotto 2-0 e ribaltano il risultato imponendosi al tie break sulla Futura Volley Giovani Busto Arsizio. MVP della gara il capitano di Millenium, Jennifer Boldini.

    Daris Amadio (Futura Giovani Busto Arsizio): “C’è tanto dispiacere per la sconfitta, complimenti a Brescia e stasera bisogna subito rimettersi in palestra per lavorare in vista della Coppa Italia dove sarà gara secca. Avremo poco tempo per analizzare questa sfida. Questa partita è stata molto combattuta, non siamo mai uscite dalla gara. C’è da recuperare qualche energia mentale e dobbiamo riuscirci perché questo dimostrerà che abbiamo un vero valore. Dobbiamo mettere in campo quello per cui stiamo lavorando. Devo analizzare la sfida con calma, quello che può saltare agli occhi è che abbiamo commesso qualche errore di troppo in alcune fasi. Verso metà del quarto avevamo fatto più di metà dei punti loro e questo un po’ di dispiace. Noi ci siamo dovuti sempre costruire i punti quindi rinnovo i complimenti a loro sotto questo aspetto. Altri aspetti positivi comunque ci sono, adesso dispiace aver perso l’imbattibilità, è normale essere tristi ora però poi le ragazze da domani sono convinto che torneranno in palestra come se non fosse successo nulla, riuscendo ad eliminare subito.”

    Elisa Zanette (Futura Giovani Busto Arsizio): “Fa male perdere in questo modo soprattutto dopo aver dominato per due set però questo non ci deve destabilizzare. Rispetto all’andata è un buon punto di partenza perché ci fa capire che stiamo lavorando bene in palestra nonostante questi ritmi frenetici di gennaio tra campionato e coppa. Sono davvero contenta di questa squadra, anche chi è entrato ha sempre aiutato l’altro, è stata una bella squadra in tutto e per tutto in tutti i suoi elementi. Questo è un campionato di alto livello, non si deve mai mollare e sottovalutare nessuno. Avevamo tanta voglia di riscattare l’andata e questo ci ha dato forza. Voglia perseverare su questa strada e lavorare al meglio possibile nel tempo che abbiamo“.

    Jennifer Boldini (Valsabbina Millenium Brescia): “Venivamo da un periodo non bello per noi, abbiamo passato una settimana dura e la vittoria è stata del gruppo. È veramente una vittoria di tutti, cerco sempre di aiutare la squadra e quando il team vince non posso che essere felice. Sono fiera e orgogliosa di ciò che stiamo facendo. Ci serviva questa vittoria e avevamo molta voglia di farlo. Sono sfinita ma davvero contenta. Loro hanno giocato una grandissima pallavolo poi i dettagli hanno fatto la differenza”.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Che Leonesse a Busto! Sotto 2-0, passano al tie-break e salgono al 2° posto

    Di Redazione

    Serve il tie break per decidere la super sfida del PalaBorsani, valida per la terza giornata tra le padrone di casa della Futura Giovani Busto Arsizio e la Millenium Brescia, che trionfa per 2-3 al termine di una lunghissima battaglia.

    Davanti agli oltre 700 presenti, la squadra di Amadio gioca una gara completamente diversa da quella dell’andata ed entra in campo approcciando la partita in maniera perfetta, tanto da inchiodare le ospiti per ben due set con un doppio vantaggio che sembra indirizzare la gara.

    Dopo lo splendido inizio e due set di vantaggio, di cui il secondo conquistato con una incredibile rimonta da -7 a metà parziale alla vittoria finale, non riesce però ad avere la meglio nei successivi e Brescia cresce andandosi a prendere la rimonta che allunga la partita. Storia a sé il tie break in cui è punto a punto fino al 11 pari, poi si spegne la lampadina e le leonesse giallonere con tre chance a disposizione si concedono il lusso di chiudere proprio alla terza e ultima.

    Dunque è prima sconfitta stagionale tra le mura di casa per le cocche che racimolano comunque un punto contro la corazzata giallonera e restano in scia in classifica. Non bastano i 26 punti di Zanette e la buona prova di Arciprete che chiude a quota 17 incidendo più volte nei momenti delicati della sfida. Dalla parte opposta della rete la Millenium espugna il PalaBorsani trascinata da capitan Boldini, sempre precisa nel gestire le sue.

    Cronaca.Amadio sceglie il sestetto tipo con Balboni in regia opposta a Zanette, Botezat – Tonello coppia centrale, Arciprete – Leketor in banda con Mistretta libero. Beltrami opta per Boldini al palleggio in diagonale con Obossa, Consoli – Torcolacci al centro, Cvetnic – Pamio in banda, Scognamillo libero.  Parte forte la Futura ed è 3-0 sulla chiusura a rete di Tonello. Accelerano le biancorosse a +5 (7-2). Tiene il ritmo la squadra di casa, costringendo le ospiti subito allo stop discrezionale (6-2). Alla ripresa sono ancora le cocche a dettare il ritmo con il muro di Leketor su Consoli (9-3). Beltrami non vede risposte e ferma ancora il gioco sull’errore di Obossa (11-5). A testa le leonesse si mettono ad inseguire, ma Leketor dice di no e tiene la distanza di sicurezza (18-10). Break giallonero 0-5 che riduce le distanze a sole tre lunghezze (18-15). Accelera di nuovo la squadra di casa con il muro di Balboni (20-15). Nel finale la Futura massimizza quanto fatto e Botezat firma il pallone che vale sei set ball (24-18). Buona la seconda con la bomba di Zanette per il definitivo 25-19.

    Reazione immediata di Brescia che pronti via fa 0-4 con la pipe di Pamio. Deve subito cambiare passo la squadra di casa, ma le ospiti provano la fuga sull’errore di Leketor (3-9). Amadio chiama a rapporto le sue e alla ripresa è 5-9 sull’ace di Arciprete. Le leonesse non mollano la presa, l’ace di Obossa vale il doppiaggio (7-14). Insegue a testa basta la Futura che macina punti per il 10-14. Doppietta di Arciprete e ace di Zanette per -3 che riporta in carreggiata le cocche (15-18). Caldissimo il finale, il murone di Zanette su Pamio vale il -1 (20-21) e Beltrami si gioca la carta Orlandi proprio per la numero 10. Obossa spedisce out ed è parità in campo (23-23). Brescia ha l’occasione per chiudere ma servono i vantaggi (24-24). Zanette va a terra ed è 25-24 e pallone per il due a zero. Buona la prima e unica con Zanette che mette la parola fine sul definitivo 26-24.

    Nel terzo set equilibrio in campo fino al 4-4 poi è primo break Futura (6-4).  Picchia forte Arciprete ed è +3 (9-6). Brescia non ci sta e costruisce il pareggio sul turno di servizio di Consoli (10-10). Si gioca il botta e risposta fino al mini break ospite sulla chiusura di Consoli (14-16). Amadio prova a cambiare la diagonale con Venco e Badalamenti, ma non è abbastanza e cambio di ritorno (15-18). Salva tutto la retroguardia giallonera e Obossa concretizza (15-19). Brescia vuole allungare la partita, Consoli chiude a rete il +6 (15-21). Spinge forte la squadra ospite, Cvetnic affonda il pallone che vale sette set ball (17-24). Buona la seconda con Cvetnic che chiude i conti (18-25).

    In avvio del quarto primo mini break ancora Millenium sull’errore di Leketor (2-4). Cvetnic affonda il pallone del doppiaggio e Amadio ferma tutto (3-6). Schiaccino sull’acceleratore Boldini e compagne e, sfruttando gli errori avversari, scappano a + 6 (3-9). Picchia forte Zanette che mette a terra la doppietta del 9-12. La numero. 9 è trascinatrice assoluta delle sue che accorciano a due sole lunghezze (12-14).  Brescia prova a tenere le redini, il primo tempo di Torcolacci tiene a distanza le sue (15-18). Boldini la piazza ed è 17-21 per le ospiti. Non è finita qui, Arciprete piazza l’ace sulla riga ed è 20-21. La pipe di Obossa finisce out ed è parità e sorpasso con l’affondo di Leketor (23-22). Finale al cardiopalma in cui Cvetnic trova il varco per il 23-24 che vale il set ball. Badalamenti spedisce in rete dai 9 metri e l’errore di Zanette significa quinto set (24-26).

    Nel quinto e decisivo set Balboni lancia il mini break del 5-3. Brescia c’è e Obossa fa il 5-5. La bomba di Leketor vale il giro di boa con il doppio vantaggio Futura (8-6). Tutta da rifare, Consoli alza il muro ed è ancora equilibrio (9-9). Si va avanti nel segno del botta e risposta fino al 11-11 poi due errori biancorossi valgono tre match ball per le ospiti (11-14). Arciprete manda in rete il pallone al servizio e scrive la parola fine alla gara 13-15.

    Futura Giovani Busto Arsizio-Valsabbina Millenium Brescia 2-3 (25-19 26-24 18-25 24-26 13-15)Futura Giovani Busto Arsizio: Member-meneh 15, Botezat 13, Zanette 26, Arciprete 17, Tonello 10, Balboni 3, Mistretta (L), Badalamenti 1, Venco. Non entrate: Fiorio, Pandolfi, Milani, Morandi (L). All. Amadio.Valsabbina Millenium Brescia: Cvetnic 15, Torcolacci 12, Obossa 20, Pamio 13, Consoli 11, Boldini 5, Scognamillo (L), Munarini, Orlandi. Non entrate: Ratti, Foresi, Blasi (L), Zorzetto. All. Beltrami.Arbitri: Marconi, Stancati. Note – Durata set: 23′, 30′, 27′, 29′, 17′; Tot: 126′. MVP: Boldini.

    Top scorers: Zanette E. (26) Obossa J. (20) Arciprete A. (17) Top servers: Arciprete A. (3) Obossa J. (2) Member-Meneh L. (2) Top blockers: Torcolacci A. (4) Consoli C. (3) Zanette E. (3)

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Scontro diretto per Brescia a Busto, Munarini: “Entreremo in campo pronte a tutto”

    Di Redazione

    Anticipo del sabato sera molto importante, valido per la terza giornata di ritorno della regular season nel girone A. La Valsabbina Millenium, reduce da due sconfitte consecutive con Trento e Sassuolo, punta a ritrovare la vittoria sul taraflex del PalaBorsani di Castellanza, casa della Futura Volley Giovani Busto Arsizio. Fischio d’inizio sabato 14 gennaio alle ore 20.30, dirigeranno Michele Marconi e Walter Stancati, Antonino Salvo al referto segnapunti elettronico.

    Un match all’insegna della voglia di riscatto. Dopo le due pesanti sconfitte consecutive con Trento e Sassuolo, la squadra di coach Beltrami punta a ritrovare la concretezza e la coesione che hanno fruttato 9 vittorie su 11 gare nel girone d’andata. Il maggior rammarico della sfida con Sassuolo è dato dalla sensazione di occasione sprecata, evidenziata da alcune buone prestazioni individuali e in generale dall’assenza di difficoltà nell’esecuzione dei fondamentali – ad esclusione del servizio – come ha evidenziato il tecnico delle Leonesse dopo la partita. Tra le atlete che più hanno brillato nella Valsabbina vi è stata la centrale diciottenne Matilde Munarini, che ha colto la prima vera occasione in campo e ha dato un apporto consistente al match.

    “Dopo la partita di domenica c’è stato un mix di emozioni – sono le parole di Matilde – tra queste domina un desiderio di riscatto e pura voglia di vincere. Tutte le ragazze sono pronte alla sfida di questo sabato, ed entreremo in campo con i coltelli tra i denti, pronte a tutto”. Prosegue “In questi giorni la squadra si è allenata molto bene ed è stato subito evidente il desiderio di portare in campo la nostra miglior pallavolo. Per riscattare il risultato di Sassuolo dobbiamo sicuramente dimostrare che siamo una squadra con molti punti di forza, unita e disposta a tutto pur di vincere”. Conclude con un occhio alle avversarie “Busto è sicuramente una formazione da non sottovalutare, sono ambiziose e come noi desiderano raggiungere il vertice della classifica, ma confido nelle mie compagne e nel lavoro compiuto fino ad ora, a partire da questa estate”.

    (fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    L’imbattibilità casalinga di Brescia cade per mano di Sassuolo

    Di Redazione

    Primo impegno del 2023 e prima vittoria per la BSC Material Sassuolo, che al Pala George di Montichiari supera 1-3 la Banca Valsabbina Brescia – fino ad oggi imbattute tra le mura amiche – e porta a cinque le vittorie consecutive.

    6+1 tipo per la BSC Materials Sassuolo: Scacchetti in cabina di regia, Busolini opposto, al centro Manfredini e Civitico, in posto quattro Vittorini e Pistolesi. Il libero è Pelloni. Formazione tipo anche per Brescia: Boldini in palleggio, Obossa opposto, al centro Consoli e Torcolacci, in posto quattro Cvetnic e Pamio. Il libero è Scognamillo.

    Primo set

    L’avvio di primo parziale è equilibrato (4-3), poi la Millenium tenta il primo allungo (8-4). L’attacco di Torcolacci al termine di uno scambio lungo vale il +5 che induce Coach Venco al time out (9-4). Sassuolo però non si scompone ed accorcia le distanze (11-9): il pareggia arriva poco dopo, poi con il diagonale di Vittorini la BSC passa avanti (12-13). Il match prosegue ora sulla via dell’equilibrio (16-16), poi Sassuolo trova il +2 che suggerisce a Coach Beltrame di fermare il gioco (16-18). Brescia non si fa intimorire e a sua volta mette la testa avanti con l’ace di Obossa (21-20) e questa volta è la panchina sassolese a chiamare time out. Due errori in casa Millenium regalano però a Sassuolo il set point (22-24): Brescia annulla, poi Pistolesi attacca out per il nuovo pareggio (24-24). Finisce 28-30 con l’attacco di Busolini.

    Secondo set

    Parte subito forte Sassuolo (0-3), che poi approfittando degli errori tra le fila bresciane allunga 2-6. La BSC non si ferma (3-9) e Coach Beltrami cerca alternative in panchina con Orlandi e Munarini in campo per Cvetnic e Consoli. Orlandi risponde presente e mette a terra tre palloni consecutivi (6-10): Brescia non si ferma e si riporta a contatto con Obossa (9-11). Il pareggio bresciano è firmato Torcolacci (12-12). Sassuolo ripassa avanti con l’ace di Busolini (14-15): il match prosegue equilibrato (17-17), poi Brescia tenta la fuga (20-18). Un muro, poi un errore sassolese e la Valsabbina vola (22-18). Sassuolo accorcia con Dapic (22-20), poi annulla due palle set (24-23) prima del 25-23 firmato Obossa.

    Terzo set

    L’avvio di terzo parziale è equilibrato (6-5), poi Brescia cerca l’allungo con Orlandi (8-5). Due punti consecutivi di Pistolesi – prima in attacco poi a muro – riportano il match in parità (8-8). Il controbreak bresciano vale l’11-9, ma Sassuolo non si scompone e ripassa avanti (13-15). Il gioco prosegue equilibrato (16-16), poi Pistolesi mette a terra il lungolinea del 17-19. Orlandi è però on fire e la Valsabbina ripassa avanti 20-19. Il finale è – di nuovo – al cardiopalmo (22-22), poi la BSC va al setball con l’ace di Busolini (22-24). Chiude Manfredini, incontenibile negli ultimi scambi (22-25).

    Quarto set

    Buona partenza di Brescia (4-1), ma Sassuolo non si scompone e si riporta a contatto (4-3). Munarini tiene avanti le sue con due muri ed un attacco (7-3) e Coach Venco ferma subito il gioco. Il pareggio sassolese non si fa attendere (7-7), poi Busolini dai nove metri mette a terra il 7-10. Il diagonale profondo di Pistolesi vale il 9-13, ma Brescia non demorde ed accorcia 13-15. Scappa di nuovo la BSC (15-18), poi Vittorini in mani out firma il 17-20. Brescia ci prova con Obossa (21-22), che poi mette a terra la palla del pareggio al termine di uno scambio infinito (22-22). Chiude Manfredini, 23-25.

    “Non possiamo dire che ci sia un fondamentale che non sia andato, se non la battuta – commenta il coach della Valsabbina Alessandro Beltrami al termine dell’incontro – . Abbiamo sbagliato nell’affrontare i momenti della gara, nella gestione degli errori, abbiamo sprecato tanto senza chiudere quando abbiamo avuto le occasioni. Ci sono stati errori che non vediamo neanche in allenamento. Sono amareggiato perché con il percorso fatto fino ad oggi, questa squadra non merita di arrivare a questa partita spaventata. Ci serve l’entusiasmo che dimostrano le altre squadre quando giocano con noi. Ora che non siamo più primi andiamo a Busto con la voglia di vincere“.

    “Una bella vittoria, sono contento di come si esprimano le ragazze – ha commentato il tecnico di Sassuolo Maurizio Venco – Ho visto un atteggiamento spregiudicato, che ci ha premiati con il risultato migliore. Abbiamo una palleggiatrice che ci permette di portare avanti un gioco così e di valorizzare le atlete di talento che abbiamo, pur avendo perso una schiacciatrice molto importante due settimane fa. Sono convinto che la nostra tranquillità abbia premiato“.

    Banca Valsabbina Millenium Brescia – Bsc Material Idea Volley Sassuolo 1-3 (28-30; 25-23; 22-25; 23-25)Banca Valsabbina Millenium Brescia: Blasi; Orlandi 21; Boldini 7; Consoli 1; Torcolacci 3; Cvetnic 4; Pamio 5; Obossa 30; Munarini 7; Scognamillo (L); Zorzetto 1; Foresi n.e.; Ratti (L) n.e. All.: BeltramiBsc Materials Idea Volley Sassuolo: Pelloni (L); Masciullo n.e.; Dhimitriadi n.e.; Vittorini 4; Scacchetti; Bondovalli n.e., Manfredini 13, Fornari n.e.; Busolini 19; Pistolesi 21; Gaye n.e.; Civitico 11; Dapic 1. All. Venco.

    (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Brescia, a Trento la supersfida tra prima e seconda della classe

    foto Valsabbina Millenium Brescia Di Redazione Prima contro seconda della classe ed il girone A riparte con il botto. Una sfida molto importante che andrà a definire il percorso delle due formazioni di punta del girone. Sul piatto, in caso di vittoria, Millenium potrebbe portare a sette le lunghezze di vantaggio sulle dirette avversarie e […] LEGGI TUTTO

  • in

    Brescia torna a sorridere: 3-0 sulle azzurrine del Club Italia

    Foto Massimo Bandera Di Redazione Al Pavesi la Valsabbina ottiene un netto successo sulla formazione di casa e si risolleva dopo la sconfitta con Albese dello scorso fine settimana. Ottima prestazione corale delle ragazze di coach Beltrami, trascinate da Obossa autrice di 16 punti e Torcolacci che mette a segno 5 muri punto. Coach Beltrami […] LEGGI TUTTO