consigliato per te

  • in

    Turnover per Gaspari, ma Milano batte comunque Macerata in tre set

    Di Redazione

    Nell’anticipo della 18° giornata del campionato di Serie A1 femminile (qui il programma completo) la Vero Volley Milano trova un’altra vittoria da tre punti sul campo di Macerata che le consente di occupare momentaneamente la seconda piazza. Padrone di casa schiacciate letteralmente nel primo set, poi reazione d’orgoglio e maggiore equilibrio nei successivi due parziali, con Milano costretta anche a inseguire e recuperare, ma comunque più lucida e cinica nelle fasi finali.

    [IN AGGIORNAMENTO]

    Cbf Balducci Hr Macerata-Vero Volley Milano 0-3 (14-25, 23-25, 21-25)Cbf Balducci Hr Macerata: Fiesoli 7, Cosi 8, Okenwa 5, Chaussee 1, Aelbrecht 3, Dijkema 1, Fiori (L), Abbott 9, Malik 2, Molinaro, Ricci. Non entrate: Quarchioni, Poli, Napodano (L). All. Paniconi.Vero Volley Milano: Larson 8, Candi 6, Stysiak 9, Davyskiba 10, Stevanovic 12, Orro 7, Parrocchiale (L), Begic 5, Thompson 4. Non entrate: Rettke, Badini, Sylla, Negretti (L), Folie. All. Gaspari.Arbitri: Mesiano, Bassan.Note – Spettatori: 445, Durata set: 20′, 27′, 29′; Tot: 76′.MVP: Orro

    CLASSIFICA AGGIORNATAProsecco Doc Imoco Conegliano 46 (16 – 1); Vero Volley Milano 42 (14 – 4); Savino Del Bene Scandicci 42 (13 – 4); Igor Gorgonzola Novara 38 (14 – 3); Reale Mutua Fenera Chieri 36 (12 – 5); Trasportipesanti Casalmaggiore 28 (9 – 8); Volley Bergamo 1991 25 (8 – 9); E-Work Busto Arsizio 22 (7 – 10); Il Bisonte Firenze 21 (7 – 10); Megabox Ond. Savio Vallefoglia 20 (7 – 10); Cuneo Granda S.Bernardo 17 (6 – 11); Bartoccini-Fortinfissi Perugia 9 (3 – 14); Wash4green Pinerolo 7 (2 – 15); Cbf Balducci Hr Macerata 7 (2 – 16). LEGGI TUTTO

  • in

    Paniconi e Gaspari presentano Macerata-Milano, anticipo televisivo della 18° giornata

    Di Redazione

    Anticipo televisivo di lusso per la CBF Balducci HR Macerata che sabato 11 (ore 20.30, diretta Rai Sport + HD e Volleyballworld.tv) riceva la visita del Vero Volley Milano per la quinta giornata di ritorno di Serie A1 femminile. Al Banca Macerata Forum, dunque, andrà in scena la sfida tra le arancio-nere e una delle squadre più attrezzate del campionato: c’è grande attesa tra i tifosi per assistere al match che vedrà le ragazze di Paniconi confrontarsi con Orro e compagne.

    La formazione maceratese cercherà l’impresa di strappare punti fondamentali in chiave salvezza alla corazzata lombarda, attualmente terza in classifica a quota 39 punti, frutto di 13 vittorie e 4 sconfitte. Fiesoli e compagne andranno a caccia di quel successo che manca ormai da più di due mesi, serviranno un grande prestazione e il supporto di tutto il pubblico arancio-nere per credere nel colpaccio.

    Luca Paniconi (allenatore CBF Balducci HR Macerata): “Sarà una partita ovviamente con difficoltà altissima ma per noi questa è una costante, anche se consideriamo Milano come una delle quattro squadre più importanti del campionato. Veniamo da una buona settimana di lavoro, mi sembra che siamo in crescita dal punto di vista della continuità e della condizione quindi l’auspicio è quello di fare una partita di livello e comunque di mettere in difficoltà i nostri i nostri avversari. Ricordiamo la gara dell’andata, dove riuscimmo a giocare per due set alla pari: potrebbe essere in qualche modo un riferimento per spingere e per giocarci comunque la partita, perché sappiamo che per noi ogni fine settimana non conta l’avversario che arriva ma conta quello che dobbiamo provare a fare. Ovvero, oltre alla prestazione, la ricerca spasmodica di punti che ci possano in qualche modo rilanciare in questa lotta per mantenere la categoria”.

    Marco Gaspari (allenatore Vero Volley Milano): “Ci apprestiamo a terminare questo ciclo di un mese abbondante di gare ravvicinate e vogliamo farlo nel miglior modo possibile. Abbiamo come obiettivo quello di consolidare un posto nei piani alti della classifica, motivo per cui sappiamo che dovremo fare una ottima gara contro Macerata. Il primo posto nella Pool di CEV Champions League ci permetterà di lavorare con più continuità e dare degli spazi di recupero: farlo con un risultato positivo crea fiducia nello sviluppo del lavoro. In questo momento non siamo brillanti in molti reparti: alterniamo un gioco ottimo a momenti di black out. Dovremo concentrarci sulla fase cambio palla e break point limitando gli errori. Pazienza, equilibrio e lucidità nel momento negativo è decisivo. Macerata lotta per la salvezza e cercherà di aggredirci dall’inizio: dovremo farci trovare pronti con tranquillità e determinazione”.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    La Vero Volley Milano prima fatica, poi domina il Volero Le Cannet: primo posto

    Di Roberto Della Corna

    Davanti ad un caloroso pubblico dell’Allianz Cloud di Milano, condito a festa dalla presenze Vip di Cambiasso ed Albertini, oltre che dai giocatori dell’EA7 Emporio Armani di basket e dei giocatori della squadra maschile, la Vero Volley Milano riesce nell’intento di portare a casa l’incontro contro il Volero Le Cannet per 3-1, ottenendo così anche la conseguente prima piazza nel girone.

    Col primo posto Milano accede automaticamente ai quarti di finale di Champions League, senza così dover passare dal Play-Off Round.

    Nonostante il risultato possa far pensare ad una vittoria abbastanza semplice, questa non lo è stata affatto. La Vero Volley, sotto per 0-1 nel computo set, riesce a pareggiare la situazione nel secondo parziale solamente ai vantaggi finali e sudando più delle fatidiche sette camicie. Da qui in avanti, poi, la squadra meneghina riesce a predominare ed a limitare le folate delle giovani avversarie, trascinate da un’Akimova capace di chiudere a quota 21 punti (top scorer della partita).

    Le grandi difese di Parrocchiale (MVP dell’incontro) e di Sylla, unite agli attacchi di Stysiak, Davyskiba (partita dalla panchina) e Rettke, infine, hanno fatto il resto, permettendo alla squadra di Gaspari di aggiungere un +1 alla casella “vittorie”.

    La cronacaDopo aver osservato 1′ di silenzio in commemorazione delle vittime del tragico terremoto in Turchia e Siria, Gaspari sceglie di scendere in campo con Orro-Thompson, Folie-Rettke, Sylla-Larson più Parrocchiale libero; mentre Kasic risponde con Kobzar-Akimova, Milka-Kochurina, Kotikova-Yaneva più Wang libero.

    Il Volero parte col piede schiacciato sull’acceleratore e si porta immediatamente sullo 0-4 grazie al bel turno in battuta di Kotikova, con le distanze che si riportano al solo break grazie all’ace di Thompson sul 4-6. Milano continua la striscia vincente e giunge al pari con Larson a quota 9, con la stessa che sorpassa grazie ad un proprio muro l’azion dopo: 10-9. Milka imita nel fondamentale l’avversaria e ristabilisce la parità sul 12, ma Folie non è d’accordo e, con un punto dai 9 metri, riporta il +2 in casa milanese: 14-12 e primo time-out dell’incontro chiamato da Kasic. La Vero Volley prende sempre più confidenza ed allunga grazie a Thompson fino al 17-13, poi le francesi iniziano a sbagliare sia in difesa che in attacco e concedono alle italiane di scappare sul 20-15, provando a stoppare nuovamente il tempo. Kotikova e Milka tentano di tenere in vita le proprie col doppio muro del 22-19 (sosta Gaspari), poi Akimova e la stessa Milka seguono le indicazioni precedenti e riortano al solo punticino il divario: 23-22. Sylla sbaglia e Volero riprende un set che sembrava perso sul 23-23, poi Akimova porta a casa l’impresa: 23-25.

    Milano parte bene nel secondo parziale, con l’intento di rifarsi subito dallo smacco subito. Sylla trova il break di vantaggio sul 6-4 grazie al suo mani-out, ma le francesi non mollano mai, ancora una volta. Punto dopo punto, il Volero arriva a sorpassare sul 9-10 con Akimova, ma il pari ed il controsorpasso arrivano immediati grazie a Folie: primo tempo e muro valgono il 12-11. Si viaggia sul pari fino al 14, dove Larson ferma le intenzioni di Akimova e porta il +2 in casa meneghina: 16-14 e 30″ ospiti. Al rientro Savic riporta l’equilibrio sul 16, che rimane tale sino al 19, dove Thompson sbaglia la parallela e concede il break transalpino: 19-21 e time-out Milano. La pausa serve alle meneghine che, al rientro, hanno un’arma in più chiamata Stysiak, la quale fa sentire subito il proprio peso: 22-21 e discrezionale Volero. Il pari immediato di Kotikova (22-22) giunge fino ai vantaggi, dove il muro di Rettke vale il set per le meneghine: 26-24

    Gaspari conferma le positive Davyskiba e Stysiak in avvio di terzo periodo e la scelta sembra premiare. La pipe di Davyskiba vale il 5-2 che apre le danze, poi Stevanovic continua a spingere in fast: doppiaggio sull’8-4 e tempo Kasic. Milano vola con Davyskiba sull’11-5, con il medesimo distacco che rimane dopo il colpo di Sylla: 15-9. Il Volero, si sa, non è mai domo. L’ace di Popova ed il punto di Kotikova accorciano le distanze ed obbligano Gaspari a radunare le proprie sul 16-13, poi Orro sbaglia la seconda e permette il rientro del Le Cannet: 18-17 e nuova sosta chiamata dalla Vero Volley. Kotikova, però, sbaglia anch’essa e si va sul 20-17, concedendo anche il 23-18 successivo. Rettke, infine, replica il finale precedente: block-in e 25-18.

    La Vero Volley parte determinata nel quarto set e scava subito il solco dopo il punto di Rettke (6-1), il quale viene rimarginato, almeno in parte, dal muro di Milka: 8-6. Le milanesi riprendono la propria strada ed ingranano la marcia con Davyskiba (12-7 e time-out Volero), mentre le francesi sembrano rimaste al palo. Rettke ne approfitta e porta il 15-8 sul tabellone, poi la stessa americana pone la firma sul mattone che porta le sue sul 17-10 (muro). Ancora la centrale costringe la panchina francese a radunarsi sul 20-13, ma il riposo, questa volta, serve a poco. Stysiak alza la voce e con un grande ace pone fine ai giochi: 25-15 e 3-1 finale.

    Vero Volley Milano-Volero Le Cannet 3-1 (23-25, 26-24, 25-18, 25-15)Vero Volley Milano: Larson 11, Folie 4, Thompson 9, Sylla 11, Rettke 14, Orro 4; Parrocchiale (L). Stysiak 11, Stevanovic 4, Davyskiba 9. N.E. Begic, Negretti (L), Candi. All. GaspariVolero Le Cannet: Kotikova 14, Milka 11, Akimova 21, Yaneva 3, Kochurina 3, Kobzar 1; Wang (L). Schalk, Popova 7, Savic 1, Mayer, Jaksic, Simanikhina (L). N.E. Staniulyte. All. KasicArbitri: Vinaliev Aleksandar (Bul), Geldof Helena (Ned)Note: MVP: Beatrice Parrocchiale (Vero Volley Milano). Durata set: 30′, 30′, 27′, 23′. Tot. 1h 50′.Vero Volley Milano: battute vincenti 7, battute sbagliate 11, muri 10, errori 18, attacco 39%, ricezione 49%.Volero Le Cannet: battute vincenti 8, battute sbagliate 9, muri 8, errori 25, attacco 31%, ricezione 47%. LEGGI TUTTO

  • in

    Egonu alla Vero Volley? La presidente Marzari: “Se si svincola, valuteremo…”

    Di Redazione

    Bomba di mercato, è proprio il caso di dirlo: Paola Egonu il prossimo anno vestirà la maglia della Vero Volley Milano? I primi indizi che la sua avventura in Turchia si stesse trasformando in una “toccata e fuga” si erano registrati negli ultimi giorni quando sono iniziate a circolare le voci di un forte interessamento da parte del VakifBank per l’opposta serba Tijana Boskovic, ma ora c’è di più.

    Il club allenato da Guidetti, infatti, avrà tempo solo fino a marzo per esercitare l’opzione di rinnovo del contratto della stella azzurra, ma la concorrenza non è ovviamente rimasta a guardare e il corteggiamento più “concreto” sarebbe quello della squadra della presidente Alessandra Marzari, che però al momento non si sbilancia: “Leggere il nome di Paola Egonu associato alla nostra società mi ha colto di sorpresa – sono le sue dichiarazioni raccolte da Il Foglio in un pezzo a firma Alberto Brandi –. È ancora sotto contratto, parlare di mercato durante la stagione non mi piace. Se si libererà faremo le nostre valutazioni, come davanti a tutte le opportunità che si creano”.

    Valutazioni che era già state fatte al termine della passata stagione chiusa con la finale scudetto persa proprio contro l’Imoco di Egonu, come rivela proprio il numero uno della Vero Volley: “Non nascondo che abbiamo portato alla giocatrice una nostra offerta, ma siamo arrivati tardi e non eravamo competitivi”.

    Alla finestra ci sarebbe pure Scandicci, da sempre in ottimi rapporti con Ragazzoni, l’agente di Egonu, che alla Savino del Bene ha già portato la cinese Zhu Ting. Ma la Vero Volley ha sicuramente tante frecce al suo arco: è ormai la squadra di Milano, città che ovviamente ha tanto da offrire oltre al volley ad una giocatrice che ormai è anche volto dello showbiz, come dimostra la sua prossima partecipazione al Festival di Sanremo. Chissà se proprio quella sua venuta in Italia sarà l’occasione per il suo prossimo club di affondare il colpo. E che colpo! LEGGI TUTTO

  • in

    Il Volley Bergamo 1991 continuare a sognare. In semifinale c’è Milano

    Di Redazione

    Il Volley Bergamo 1991 è pronto a scendere in campo all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno (Bo) per dare tutta sé stessa in una nuova, emozionante avventura. Di contro ci sarà ancora una volta la Vero Volley Milano, affrontata pochi giorni in campionato e che aveva dato battaglia sino alla fine del tie-break.

    Le rossoblù arrivano alla semifinale di Coppa Italia Frecciarossa di sabato 28 gennaio ancora con i brividi dei quarti di Finale addosso. Insieme a Scandicci, si sono ritrovate protagoniste di una sfida fantastica e sono state capaci di restare in partita anche quando le toscane hanno messo maggior pressione.

    È capitan Stufi a spiegare come il gruppo stia vivendo la vigilia: “Sorrido e sorridiamo ancora oggi che iniziamo a realizzare ciò che abbiamo fatto a Firenze. Solo ieri siamo state circondate da tifosi, applausi e messaggi lasciati per noi al Pala Intred. Sentiamo quest’anima di Bergamo che pulsa con noi! Mi sono imbattuta in una frase di Khalil Gibran che è la perfetta descrizione di ciò che abbiamo vissuto: ‘Le persone più felici non sono necessariamente coloro che hanno il meglio di tutto, ma coloro che traggono il meglio da ciò che hanno’. E’ meraviglioso sentire tutto questo. E quello che vogliamo è far uscire il meglio da ognuna di noi“.

    Per la realtà bergamasca raggiungere questo primo traguardo. è solo il primo obiettivo raggiunto, che rappresenta uno dei tanti passi avanti che questa stagione sta riservando al pianeta rossoblù. Per il team di Micoli, però, ora è il momento di tuffarsi nell’avventura della Final Four esattamente con le stesse sensazioni, lo stesso coraggio e la determinazione che hanno portato a dare il meglio nei quarti.

    (fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Casalmaggiore, Pistola avverte Milano: “Daremo il massimo per andare avanti in Coppa Italia”

    Di Redazione

    Nemmeno il tempo di metabolizzare la bella vittoria di domenica 22 gennaio contro Cuneo che la Vbc Trasporti Pesanti Casalmaggiore deve già rimettere i piedi e la testa in allenamento per preparare l’importate sfida di mercoledì 25 contro la Vero Volley Milano. Fischio di inizio fissato per le ore 20.30 all’Arena di Monza, gara valevole per l’accesso alla Final Four di Coppa Italia che si terrà a Casalecchio di Reno (Bo) sabato 28 e domenica 29, dirigono Mauro Carlo Goitre e Mioara Veronica Papadopol. La partita sarà trasmessa in diretta streaming sul portale Volleyball World. 

    Prestazione solida per le ragazze guidate dall’head coach Andrea Pistola nella gara di Campionato contro Cuneo, con l’unico passaggio a vuoto nel secondo set, ma soprattutto di squadra con tutte le ragazze chiamate in causa che hanno dato il proprio apporto nel miglior modo possibile regalando ai propri tifosi la gioia dei tre punti. Il tecnico di Montemarciano, coadiuvato da coach Mauro Tettamanti e dall’assistant Michele Moroni, sono già al lavoro con la squadra per preparare l’importante gara di mercoledì.

    “Ci avviciniamo a questo Quarto di Coppa Italia – dice coach Andrea Pistola – dopo una prestazione fatta da tanti aspetti positivi da portar dietro, che da seguito ad un periodo positivo fatto da prestazioni confortanti. Dobbiamo prendere in considerazione della gara con Cuneo la grande reazione data dalla squadra in un momento di difficoltà con un organico ridotto un po’ all’osso, tutte le ragazze disponibili hanno dato al meglio il loro apporto sia nel momento di difficoltà che in quello di reazione…l’aspetto più importante è quindi che siamo riusciti ad uscirne di squadra giocando con buona intensità e anche una buona qualità di gioco nel terzo e nel quarto set“.

    La Vbc è uscita pochi giorni fa dall’Arena di Monza con due punti, ma è ben chiaro il valore dell’avversario: “Ci aspetta questa sfida per noi molto importante – conclude il coach – l’affrontiamo con la consapevolezza del valore dell’avversario ma con la stessa consapevolezza che siamo riuscite a metterle in difficoltà in campionato. Vogliamo giocarci le nostre carte preparando al meglio la gara, mercoledì daremo il massimo per centrare l’obiettivo della Final Four“.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Myriam Sylla, uno dei fari di Milano: “Calo fisiologico. Dobbiamo imparare per superarlo assieme”

    Di Redazione

    Il Consorzio Vero Volley si è evoluto molto nel corso degli anni. Specialmente in questi ultimi, la propria squadra femminile, la Vero Volley Milano guidata da coach Gaspari, ha compiuto grossissimi passi in avanti rispetto ai precedenti, divenendo un punto di riferimento per l’intero movimento pallavolistico italiano ed europeo, tanto da arrivare in finale Scudetto ed ad un passo dalla Final Four di Champions League nello scorso anno.

    Così facendo, le meneghine sono state attenzionate dai più grandi nomi della pallavolo, sia a livello nazionale che mondiale, partendo da Orro, poi divenuta capitano della squadra in questa stagione, passando per Larson e giungendo a Thompson, Stevanovic, Folie e Sylla. Di riflesso, anche i fari della stampa si sono accesi in direzione Milano, illuminando l’Arena di Monza. Proprio le ultime due citate, assieme alla regista, sono tra le protagoniste di varie interviste leggibili sui vari organi di stampa. Myriam Sylla, ad esempio, si racconta tramite le colonne di “Tuttosport”.

    Tra le prime righe dell’intervista, la capitana azzurra racconta lo stupore in vista del debutto all’Allianz Cloud di Milano, anche se non è ancora sicura di prenderne parte: “Per tutte noi è stata una sorpresa. Io sapevo di venire a giocare a Monza, poi si è creata questa opportunità ed è giusto che la società la persegua. Per noi tutte contano il campo ed i tifosi. È evidente che essere presenti in una grande piazza è un volano per tutto il movimento della pallavolo ed è giusto prendere al volo tutte le opportunità per crescere“.

    Il focus, poi, viene spostato sul momento difficile che sta attraversando la squadra, proveniente da due sconfitte al tie-break tra le due competizioni: “Stiamo vivendo una fase che attraversano tutte le squadre nel corso di una stagione così impegnativa. C’è sempre un calo nel corso dell’anno e molte giocatrici stanno facendo questa esperienza per la prima volta. Tutte insieme dobbiamo imparare ad affrontare e superare questi momenti“.

    In Champions è fondamentale ottenere la vetta del girone, mentre in Serie A1 si punta allo Scudetto: “Non ottenere il primo posto nella prima fase europea sarebbe un fallimento. In Italia, invece, è difficile dire ora se ci saranno sorprese, ma sarà importante questo mese che viene. Tutte faranno più fatica, con i veri valori per la volata finale che verranno fuori solo in un secondo momento“.

    La chiosa, infine, è per l’amica e compagna di vita Paola Egonu, la quale sarà la co-conduttrice della seconda puntata della manifestazione forse più attesa dagli italiani, il Festival di Sanremo: “Non provo invidia nei suoi confronti, anche se piacerebbe a tutti andarci. Brava lei. Mi sembra che la scelta sia giusta. Paola è un grande personaggio e crea molto più seguito di me. Ho pensato a quale vestito indosserà Paola all’Ariston, come si truccherà ed acconcerà. Siamo donne, ci interessano questi particolari“.

    (fonte: Tuttosport) LEGGI TUTTO

  • in

    La Vero Volley Milano resta sorpresa. Il Volero Le Cannet splende al tie-break

    Di Redazione

    Nel terzo turno del girone B di Champions League, la Vero Volley Milano non riesce ad avere la meglio sulle giovanissime atlete della Volero Le Cannet, le quali ottengono vittoria e 2 punti fondamentali al tie-break frutto di una prova coriacea e tutto cuore contro le più esperte meneghine. Le francesi sorprendono per la loro freschezza e determinazione in campo ed ottengono così la loro seconda vittoria nella Poule ed issandosi al secondo posto dietro proprio a Milano.

    Milano dovrà ora rivedere cosa non ha girato nella giornata odierna, specie in fase difensiva e di ricezione (oltre che di aspetto mentale come nel quinto e decisivo set dove le lombarde non sono praticamente mai scese sul taraflex) in vista della gara con Casalmaggiore di domenica per evitare altre brutte sorprese. Volero, invece, che farà sicuramente parlare di sé, specie in ottica futura, grazie alle proprie leve, vivaci e prorompenti fin da adesso nonostante l’età quasi scolastica. Akimova, Popova e Kotikova (MVP della partita) su tutte.

    Il primo set viene conquistato a fatica dalle milanesi, capaci di rimontare fino a 5 punti e di chiudere sul filo di lana il parziale. Nel secondo, invece, la giovanissima squadra francese guidata dalla russa Akimova riesce ad avere la meglio sulle italiane, cosa che non si ripete, però, nel terzo, chiuso e dominato dalla Vero Volley per 14-25. Il Volero cambia totalmente l’aspetto mentale e spiazza Milano, dominando il quarto periodo per 25-15 e conquistando il terzo tie-break in altrettanti incontri della massima competizione europea. Questo viene giocato solo sulla carta, in quanto le francesi lo dominano in toto dall’inizio alla fine, lasciando solamente 6 punti alle avversarie.

    Volero Le Cannet-Vero Volley Milano 3-2 (23-25, 25-20, 14-25, 25-15, 15-6)Volero Le Cannet: Medeiros Da Silva 4, Kobzar 2, Kotikova 19, Kochurina 15, Popova 15, Akimova 26, Wang (L), Schalk, Yaneva, Bajde, Savic, Mayer. N.E. Staniulyte, Simanikhina (L). All. Grsic. Vero Volley Milano: Folie 13, Orro 2, Begic 4, Thompson 15, Stevanovic 9, Davyskiba 18, Parrocchiale (L), Stysiak 1, Camera, Rettke 1, Larson. N.E. Martin, Negretti (L), Candi. All. Gaspari. Arbitri: Boulanger, Lopes Pinto. Note: Durata set: 28′, 25′, 23′, 23′, 14′. Tot. 1h 53′. MVP: Kotikova

    In aggiornamento LEGGI TUTTO