consigliato per te

  • in

    Vibo, i numeri e le statistiche della stagione gialloblu: 457 punti per Rossard

    Di Redazione

    È ormai andata in archivio per la Tonno Callipo la stagione dei record ottenuti in Serie A1. Quella 2020-2021 infatti, la quattordicesima nella massima serie, consegna ai posteri le imprese di una squadra giallorossa che ha fatto incetta di primati. A partire con il quinto posto a fine Regular Season, ovvero il miglior risultato dei ventotto anni di storia della gloriosa società giallorossa. Ancora meglio dei due settimi posti ottenuti nelle stagioni 2004-2005 e 2008-2009. E poi il record come maggior numero di vittorie, 13 e come minor numero di sconfitte, 9. In fatto di successi si è fatto meglio solo nella stagione 2008-09 con una vittoria in più, ed eguagliato lo score del 2004-05, ma in entrambi i casi i tornei erano a 14 squadre rispetto alle 12 di quest’anno.

    Stagione agonistica di 282 giorni per la Tonno Callipo, iniziata il 10 luglio (con il ritiro pre-campionato) e conclusasi il 18 aprile (ultima gara con Milano). Sono stati dieci mesi di intensa attività agonistica per la formazione calabrese, in cui si è creata quella giusta alchimia dentro e fuori il campo, che ha portato i giallorossi a veleggiare stabilmente col vento in poppa per tutto il campionato nei primi posti della classifica. In particolare la squadra calabrese ha occupato per 16 delle 22 giornate di Regular Season i quartieri nobili della graduatoria, in particolare per 10 gare la terza posizione e per sei la quarta.

    La Callipo porta ben tre atleti oltre la soglia dei 400 punti realizzati: il bomber Rossard (in 28 gare) con 457 punti e 43 ace complessivi; l’americano Defalco (34 gare) con 438 di cui 37 ace e il brasiliano Abouba (35 gare) con 429 di cui 33 ace. Di spessore anche i due ‘muratori’ Chinenyeze e Cester rispettivamente 12esimo e 13esimo con 55 e 54 muri all’attivo. Ben 4 gli atleti stacanovisti: Abouba, Chinenyeze, Rizzo Saitta hanno disputato tutte e 35 le gare stagionali.

    L’impegnativa e per larga parte entusiasmante stagione della Tonno Callipo di cui si contano 35 partite disputate (e 3.599 minuti di gioco pari a 60h e 38’) in 203 giorni e 46 punti totali (58 set vinti e 83 persi), è iniziata il 13 settembre a Monza con la prima gara del girone degli ottavi di Coppa Italia. La formazione lombarda alla fine sarà l’avversario incontrato più volte (6) dai giallorossi. Ed entrambi, calabresi e brianzoli, saranno le squadre-rivelazione dell’intera annata sportiva. Il roster di Baldovin splendido quinto in classifica e quello di Eccheli quarto, migliori piazzamenti storici per tutte e due le compagini.

    Partenza col piede sbagliato in terra brianzola per la Callipo sconfitta nettamente (3-0), anzi nelle quattro gare ufficiali di settembre Saitta e compagni vinceranno soltanto una volta, a Verona nella terza ininfluente gara di Coppa Italia, perdendo all’esordio di campionato a Perugia. Quindi da lì in poi il cambio di marcia: a cavallo tra ottobre e novembre ben sette vittorie dei giallorossi in dieci gare disputate in 56 giorni totali. E Tonno Callipo che vola mantenendosi in terza posizione in classifica con 22 punti a fine novembre. Il cammino dei giallorossi prosegue con altre undici gare per i restanti 15 punti dal 6 dicembre al 7 febbraio (ultima di Regular Season con Civitanova) in 63 giorni. Sono stati 37 i punti a fine regular season per la Callipo frutto di 13 vittorie e 9 sconfitte. In particolare 7 successi in casa e 6 in trasferta; 4 sconfitte in casa e 5 fuori. Stagione impreziosita anche dalle significative vittorie ottenute contro Civitanova, Trento e Modena, tutte in trasferta.

    Spazio poi alle due appendici di stagione: Play Off scudetto e Play Off 5° Posto. Altri dieci match dal 9 marzo al 18 aprile, con una gara ogni 4 giorni ma soprattutto con due sole vittorie. Una in gara-2 con Monza in cui a fare la differenza è stato un super Abouba (25 punti di cui 7 ace), l’altra con Verona nella Pool. Delusione palpabile per l’eliminazione ad un passo dalla semifinale scudetto ad opera dei brianzoli che si impongono in gara-1 e gara-3. Nella fase finale della stagione la Callipo colleziona sei sconfitte (Cisterna, Padova, Modena, Piacenza, Ravenna, Milano).

    Numeri che raccontano il percorso compiuto da una squadra affamata e combattiva che è riuscita a scrivere una bella pagina di storia del volley calabrese.

    STAGIONE 2020/21STATISTICHE COMPLESSIVEPartite giocate: 35 (3 in Coppa Italia, 22 in Regular Season Superlega, 3 nei Play Off scudetto, 7 nella Pool Challenge Cup)Punti totali: 46Vittorie: 16 (1 in Coppa Italia, 13 in Superlega, 1 nei Play Off scudetto; 1 nella Pool Challenge Cup)Sconfitte: 19 (2 in Coppa Italia, 9 in Superlega, 2 nei Play Off scudetto; 6 nella Pool Challenge Cup)Punti realizzati nelle partite: 2063 (media 58,9 a partita)Punti subìti nelle partite: 3011 (media 86 a partita)Minuti totali giocati: 3.599 ovvero 60h e 38’ (media 103′ a partita ovvero 1h e 43’)Set vinti: 58Set persi: 83Quoziente set: 0,6Attacchi vincenti: 1674 (47,8 a partita)Ricezioni perfette: 526 (4,08 a set)Ace: 168 (media 4,8 a partita)Muri: 222 (media 6,4 a partita)Giocatori sempre presenti: Abouba, Chinenyeze, Rizzo Saitta (35 gare)Miglior realizzatore: Rossard 457 puntiMiglior muratore: Chinenyeze (55)

    BOMBER:Rossard (28 gare disputate) 9° in classifica generale con 457 punti totaliDefalco (34 gare) 11° con 438Abouba (35 gare) 13° con 429Chinenyeze (35 gare) 33° con 313Cester (35 gare) 57° con 192

    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Tonno Callipo, la smentita della società sulla “panchina” di Thibault Rossard

    Di Redazione In relazione all’articolo apparso ieri 29 marzo sul blog dal15al25.Gazzetta.it, la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia smentisce in maniera netta ed inequivocabile la fantasiosa ricostruzione sui motivi per cui lo schiacciatore francese Thibault Rossard non è stato schierato in campo a Cisterna nella prima giornata dei PlayOff 5° Posto. La società del presidente Callipo precisa inoltre che l’atleta ha accusato un problema fisico che non gli ha consentito di disputare la partita di domenica per cui non c’è assolutamente stata nessuna scelta da parte della dirigenza giallorossa in merito, né motivi disciplinari alla base dell’inevitabile decisione assunta. A prendere la parola per fare chiarezza sulla vicenda è il vicepresidente Filippo Maria Callipo: “La Società smentisce in modo categorico la notizia riportata nell’articolo sopracitato in quanto è un falso. Il diritto di cronaca impone, in primis, di riportare notizie certe ed in secundis di ascoltare le voci dei protagonisti, in modo da poter aprire un dibattito equo e leale. Per quanto ci riguarda, non avremmo mai permesso ‘’un comportamento’’ del genere ai danni di un giocatore e soprattutto della nostra squadra. Non avremmo mai agito mettendo in atto misere ripicche perché, prima di tutto, non ne abbiamo bisogno e poi perché non è un nostro modus operandi”. Infine spiega: “Ho voluto chiarire questo episodio per rispetto dei nostri tifosi che non meritano di avere una visione distorta della squadra in cui credono”. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Gas Sales Bluenergy, è fatta per Lagumdzija e Rossard?

    Di Redazione
    Benché i play off siano in pieno svolgimento, resta come sempre attivissima sul mercato la Gas Sales Bluenergy Piacenza: dopo i tentativi falliti per Zaytsev e Atanasijevic, la squadra emiliana sembra aver ormai portato a termine la trattativa per assicurarsi Adis Lagumdzija, bomber della Vero Volley Monza. L’opposto turco interromperebbe quindi prima del tempo il contratto con i monzesi, che sarebbe durato ancora un anno. L’affare è già fatto secondo il quotidiano Libertà, che dà ormai per conclusa anche la trattativa per portare in Emilia lo schiacciatore francese Thibault Rossard da Vibo Valentia.
    Quelle per i due attaccanti non sono le uniche operazioni concluse dalla società emiliana, che si è già garantita le prestazioni del francese Antoine Brizard in palleggio. E con le posizioni chiave occupate da giocatori stranieri, è certo che i centrali dovranno essere italiani: sempre secondo la testata piacentina, potrebbero essere Simone Anzani ed Enrico Cester ad affiancare Alberto Polo. LEGGI TUTTO

  • in

    Vibo, Rossard: “Ho più offerte qui, inclusa quella di restare in Calabria”

    Di Redazione
    “Amo l’Italia, ho più offerte qui, inclusa quella di restare in Calabria un altro anno. Da Civitanova nessuna offerta, ma sarebbe difficile rifiutare”. 
    Lo schiacciatore transalpino Thibault Rossard protagonista sulle pagine dell’ultimo numero di ‘Pallavolo SUPERVOLLEY’ in edicola dal 4 marzo. Anche le prestigiose testate nazionali dunque, si sono accorte dell’eccezionale campionato della Tonno Callipo, storico quinto posto a fine regular season, e mettono in vetrina il nazionale francese autentica stella della formazione di coach Baldovin, top scorer dei giallorossi in diverse classifiche individuali. “La mia corsa a tappe” è il titolo dell’articolo curato da Fabrizio Molinari, in cui trova spazio il racconto di un Rossard ambizioso, sicuro di se e a tratti sorprendente che annuncia: “Resterò in Italia. Amo questo Paese e voglio conoscere il pubblico che il Covid non ci ha permesso di avere nei palazzetti”.
    L’INTERVISTA
    Il martello 27enne non manca di humor quando ammette di amare il cibo calabrese (ed il mare) tanto da aver “accumulato durante la preparazione estiva tre o quattro chili di zavorra, immaginando che il sia il prezzo che si paga quando si viene a vivere qua”.
    Passando a riflessioni tecniche, Rossard spiega di essere ovviamente soddisfatto ma soprattutto “di essere fiero per la costanza di rendimento raggiunto. Per molte stagioni sono stato un giocatore capace di grandi prestazioni e di grandi pause. E’ chiaro che a fine partita il tabellino pieno di punti mi fa piacere, non sono mica matto, però è nella regolarità che individuo i miei progressi più grandi”.
    Quindi dopo aver elogiato la squadra “fin dall’estate abbiamo capito di essere un gruppo di persone serie e di lavoratori”, arriva anche un bel riconoscimento a coach Baldovin: “La sua dote più grande è senza dubbio la capacità di ascolto: è stato un anno impeccabile nella comunicazione tra noi giocatori e lui”.
    Quindi non può mancare il passaggio sui quarti dei play off con Monza: “La sua caratteristica principale è la forza fisica, ma sentiamo di potercela giocare fifty-fifty”.
    Anche qualche sassolino lanciato nello stagno. “Fare il calendario ai tempi del Covid è stato un lavoraccio, tuttavia restiamo convinti che il finale sia stato bizzarro, in particolare con le partite decisive per la classifica spalmate su quattro giorni: è capitato a Monza di affrontare una Perugia in turnover e un’ultima giornata col verdetto in mano, senza contemporaneità, ma pure a noi è capitata una Civitanova già proiettata a impegni successivi, e potremmo menzionare Milano e Piacenza”.
    E ancora sulla Tonno Callipo edizione 2020-21: “La consapevolezza di essere forti è arrivata un po’ alla volta, col lavoro in palestra. La nostra identità è emersa con il passare delle settimane e si è rafforzata nelle vittorie contro Modena, Lube e Trento”.
    Quindi sul futuro: “Preferirei restare in Italia perché voglio scoprire il pubblico italiano, quest’anno a causa della pandemia non ho potuto ed è un grande rimpianto, ed anche perché in Italia ritrovo tanti aspetti dello stila di vita francese”.
    E non esclude una riconferma a Vibo: “Ho più offerte dall’Italia, inclusa quella di restare in Calabria per un altro anno. Da Civitanova non ho mai ricevuto un’offerta, che sarebbe piuttosto difficile da rifiutare”.
    Finale sulle Olimpiadi: “Credo che le mie chance di una chiamata per Tokyo siano cresciute qui a Vibo”, pessimista invece sulle Nations League a causa del Covid.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Thibault Rossard si racconta sulle pagine di ‘Pallavolo Supervolley’

    “Amo l’Italia, ho più offerte qui, inclusa quella di restare in Calabria un altro anno. Da Civitanova nessuna offerta, ma sarebbe difficile rifiutare”. 
    Lo schiacciatore transalpino Thibault Rossard protagonista sulle pagine dell’ultimo numero di ‘Pallavolo SUPERVOLLEY’ in edicola dal 4 marzo. Anche le prestigiose testate nazionali dunque, si sono accorte dell’eccezionale campionato della Tonno Callipo, storico quinto posto a fine regular season, e mettono in vetrina il nazionale francese autentica stella della formazione di coach Baldovin, top scorer dei giallorossi in diverse classifiche individuali. “La mia corsa a tappe” è il titolo dell’articolo curato da Fabrizio Molinari, in cui trova spazio il racconto di un Rossard ambizioso, sicuro di se e a tratti sorprendente che annuncia: “Resterò in Italia. Amo questo Paese e voglio conoscere il pubblico che il Covid non ci ha permesso di avere nei palazzetti”.
    L’INTERVISTA
    Il martello 27enne non manca di humor quando ammette di amare il cibo calabrese (ed il mare) tanto da aver “accumulato durante la preparazione estiva tre o quattro chili di zavorra, immaginando che il sia il prezzo che si paga quando si viene a vivere qua”. Passando a riflessioni tecniche, Rossard spiega di essere ovviamente soddisfatto ma soprattutto “di essere fiero per la costanza di rendimento raggiunto. Per molte stagioni sono stato un giocatore capace di grandi prestazioni e di grandi pause. E’ chiaro che a fine partita il tabellino pieno di punti mi fa piacere, non sono mica matto, però è nella regolarità che individuo i miei progressi più grandi”. Quindi dopo aver elogiato la squadra “fin dall’estate abbiamo capito di essere un gruppo di persone serie e di lavoratori”, arriva anche un bel riconoscimento a coach Baldovin: “La sua dote più grande è senza dubbio la capacità di ascolto: è stato un anno impeccabile nella comunicazione tra noi giocatori e lui”. Quindi non può mancare il passaggio sui quarti dei play off con Monza: “La sua caratteristica principale è la forza fisica, ma sentiamo di potercela giocare fifty-fifty”. Anche qualche sassolino lanciato nello stagno. “Fare il calendario ai tempi del Covid è stato un lavoraccio, tuttavia restiamo convinti che il finale sia stato bizzarro, in particolare con le partite decisive per la classifica spalmate su quattro giorni: è capitato a Monza di affrontare una Perugia in turnover e un’ultima giornata col verdetto in mano, senza contemporaneità, ma pure a noi è capitata una Civitanova già proiettata a impegni successivi, e potremmo menzionare Milano e Piacenza”. E ancora sulla Tonno Callipo edizione 2020-21: “La consapevolezza di essere forti è arrivata un po’ alla volta, col lavoro in palestra. La nostra identità è emersa con il passare delle settimane e si è rafforzata nelle vittorie contro Modena, Lube e Trento”. Quindi sul futuro: “Preferirei restare in Italia perché voglio scoprire il pubblico italiano, quest’anno a causa della pandemia non ho potuto ed è un grande rimpianto, ed anche perché in Italia ritrovo tanti aspetti dello stila di vita francese”. E non esclude una riconferma a Vibo: “Ho più offerte dall’Italia, inclusa quella di restare in Calabria per un altro anno. Da Civitanova non ho mai ricevuto un’offerta, che sarebbe piuttosto difficile da rifiutare”. Finale sulle Olimpiadi: “Credo che le mie chance di una chiamata per Tokyo siano cresciute qui a Vibo”, pessimista invece sulle Nations League a causa del Covid.
    UFFICIO COMUNICAZIONERosita Mercatanteufficiostampa@volleytonnocallipo.com LEGGI TUTTO

  • in

    Sylvia Nwakalor protagonista di questo mese di Pallavolo Supervolley

    Copertina Pallavolo Supervolley

    Di Redazione
    Vi aspetta in edicola il nuovo numero di Pallavolo SuperVolley! Sylvia Nwakalor è la protagonista di questo mese, sorriso contagioso per una delle più sorprendenti saltatrici della nostra Nazionale. Il confronto con Paola Egonu non la limita “se gioco da opposto mi sento libera.” Ed è nella sua intervista che potrete leggere della “fame con cui andavano a prendere quei palloni, l’energia che respiravo ce l’ho impressa nella mente. Perché solo avendo tutte lo stesso obiettivo si può lottare davvero”.
    Ospite di Rachele Sangiuliano è Filippo Magnini,un altro atleta che di fame ne ha da vendere. Costretto ad uno stop forzato per accusa (smentita) di doping, finalmente torna in vasca e lo fa con una determinazione che i suoi 39 anni non fermeranno facilmente.
    Tempo di bilanci per Gianluca Pasini, che ci porta sulle orme di Julio Velasco seguendo i primi due anni di direttore tecnico delle nazionali giovanili. Un ruolo che lo riempie di stimoli e proposte per il territorio, dall’inserimento di nuove regole a incentivi per il settore giovanile, fino alla preparazione fisica, un vulcano di idee da continuare ad alimentare.
    Protagonisti delle interviste sono Sara Loda, Thibault Rossard e in doppio Alessia Orro e Riccardo Sbertoli.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Rossard protagonista dell’ultima puntata di “Missione Play off”

    Di Redazione
    Si avvicina gara-1 dei play off scudetto per la Tonno Callipo Calabria che sarà impegnata martedì 9 marzo nella trasferta contro la Vero Volley Monza. Prosegue il lavoro di preparazione per la squadra giallorossa che dopo la seduta di tecnica sostenuta ieri pomeriggio al PalaValentia, stamattina è partita alla volta di Pontecagnano Faiano, nel salernitano, per un allenamento congiunto con la Top Volley Cisterna. Un test che fornirà indicazioni utili a coach Valerio Baldovin che continua ad osservare i suoi ragazzi in modo da trovare le soluzioni di gioco più adatte per affrontare il prossimo importante impegno ufficiale: mancano solo sei giorni all’atteso match inaugurale dei quarti dei play off scudetto e per la formazione calabrese sarà duello con Monza al meglio delle due gare su tre, che darà il pass per le prestigiose ed ambite semifinali scudetto.
    La Tonno Callipo nella migliore stagione della sua storia col quinto posto ottenuto a fine regular season, è concentrata sull’ obiettivo da inseguire cioè arrivare in semifinale. Sarebbe l’ulteriore riconoscimento al lavoro iniziato nello scorso luglio dalla squadra giallorossa, in mezzo ad una pandemia che ha condizionato non poco il 76° campionato di Superlega. Tante infatti le gare non giocate nelle date stabilite dal calendario ma giocoforza rinviate per problematiche legate al Covid-19, che hanno riguardato molte squadre avversarie.
    ‘MISSIONE PLAY OFF’: LE PAROLE DI ROSSARD
    Il format ‘Missione Play Off’ continua a impreziosire l’attesa dei giallorossi al fatidico appuntamento con la post season dando voce ai protagonisti della Tonno Callipo: dopo Abouba, Rizzo e Cester oggi vi proponiamo l’intervista allo schiacciatore francese Thibault Rossard realizzata in una delle aree verdi del Popilia Country Resort.
    Il nazionale transalpino ha totalizzato numeri importanti in questa sua prima stagione in Italia. È tra i quattro stacanovisti della Callipo avendo disputato tutte le 22 gare e gli 85 set a referto. Miglior bombardiere di squadra con 368 punti di cui 34 ace, 317 punti in attacco e 17 muri; score che gli ha permesso di piazzarsi al quarto posto in classifica generale, appena dopo atleti del valore di Nimir e Leon. Primo di squadra anche negli ace, ben 34, e cannoniere in gara singola quella a Ravenna alla 6/a di andata, totalizzando 25 punti. Con Defalco divide, invece, il primato in una partita quanto ad ace: ben 4 realizzati a Civitanova e a Ravenna. Pure il maggior numero di menzioni come Mvp, in ben cinque gare: all’andata con Verona, Trento e Civitanova, al ritorno a Modena e con Padova. Infine Rossard si è fatto valere anche in ricezione con la sesta posizione generale, per un totale di 121 ricezioni perfette in 85 set disputati.
    Uno stralcio delle dichiarazioni rilasciate dallo schiacciatore giallorosso:  “Sono molto soddisfatto della mia stagione, ma anche come squadra avendo avuto disputato un ottimo campionato nonostante nella parte finale si è registrato un lieve calo. Penso che il segreto sia stato il buon clima all’interno della nostra squadra: sia come mentalità e sia come motivazioni, anche durante gli allenamenti settimanali. E poi a livello personale ha influito positivamente l’ambiente familiare che ho trovato nella società e in squadra. Tutto ciò mi ha permesso di inserirmi con facilità in un campionato nuovo per me. Stiamo lavorando tanto per migliorare sulle cose che possono funzionare contro Monza, sappiamo che è una squadra fisica, molto forte in battuta e a muro. Ritengo che abbiamo i mezzi per vincere, come è già successo nella gara d’andata anche in campionato. Complessivamente la vittoria contro la blasonata Lube ci ha dato forza e motivazioni per continuare ancora un altro mese con maggiore intensità in vista dei play off. Ora siamo tutti carichi per questa prima gara con Monza. Un messaggio ai tifosi? Li voglio ringraziare perché comunque hanno dimostrato di esserci vicini anche facendosi trovare alla fine delle ultime gare fuori dal palazzetto. Ciò è stato importante per noi giocatori perché abbiamo sempre sentito lil loro sostegno“.

    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Lo schiacciatore Rossard protagonista del quarto appuntamento di ‘Missione Play Off’

    Le parole dell’estroso atleta transalpino: “Soddisfatto della mia stagione a Vibo dove mi sono potuto esprimere al meglio avendo trovato un ambiente positivo e familiare in società e squadra. Siamo carichi per Monza, stiamo lavorando tanto per fare bene. Grazie ai tifosi che ci hanno comunque fatto sentire la loro vicinanza”
    Si avvicina gara-1 dei play off scudetto per la Tonno Callipo Calabria che sarà impegnata martedì 9 marzo nella trasferta contro la Vero Volley Monza. Prosegue il lavoro di preparazione per la squadra giallorossa che dopo la seduta di tecnica sostenuta ieri pomeriggio al PalaValentia, stamattina è partita alla volta di Pontecagnano Faiano, nel salernitano, per un allenamento congiunto con la Top Volley Cisterna. Un test che fornirà indicazioni utili a coach Valerio Baldovin che continua ad osservare i suoi ragazzi in modo da trovare le soluzioni di gioco più adatte per affrontare il prossimo importante impegno ufficiale: mancano solo sei giorni all’atteso match inaugurale dei quarti dei play off scudetto e per la formazione calabrese sarà duello con Monza al meglio delle due gare su tre, che darà il pass per le prestigiose ed ambite semifinali scudetto.
    La Tonno Callipo nella migliore stagione della sua storia col quinto posto ottenuto a fine regular season, è concentrata sull’ obiettivo da inseguire cioè arrivare in semifinale. Sarebbe l’ulteriore riconoscimento al lavoro iniziato nello scorso luglio dalla squadra giallorossa, in mezzo ad una pandemia che ha condizionato non poco il 76° campionato di Superlega. Tante infatti le gare non giocate nelle date stabilite dal calendario ma giocoforza rinviate per problematiche legate al Covid-19, che hanno riguardato molte squadre avversarie.
    ‘MISSIONE PLAY OFF’: LE PAROLE DI ROSSARD
    Il nostro format ‘Missione Play Off’ continua a impreziosire l’attesa dei giallorossi al fatidico appuntamento con la post season dando voce ai protagonisti della Tonno Callipo: dopo Abouba, Rizzo e Cester oggi vi proponiamo l’intervista allo schiacciatore francese Thibault Rossard realizzata in una delle aree verdi del Popilia Country Resort.
    Il nazionale transalpino ha totalizzato numeri importanti in questa sua prima stagione in Italia. È tra i quattro stacanovisti della Callipo avendo disputato tutte le 22 gare e gli 85 set a referto. Miglior bombardiere di squadra con 368 punti di cui 34 ace, 317 punti in attacco e 17 muri; score che gli ha permesso di piazzarsi al quarto posto in classifica generale, appena dopo atleti del valore di Nimir e Leon. Primo di squadra anche negli ace, ben 34, e cannoniere in gara singola quella a Ravenna alla 6/a di andata, totalizzando 25 punti. Con Defalco divide, invece, il primato in una partita quanto ad ace: ben 4 realizzati a Civitanova e a Ravenna. Pure il maggior numero di menzioni come Mvp, in ben cinque gare: all’andata con Verona, Trento e Civitanova, al ritorno a Modena e con Padova. Infine Rossard si è fatto valere anche in ricezione con la sesta posizione generale, per un totale di 121 ricezioni perfette in 85 set disputati.
    Uno stralcio delle dichiarazioni rilasciate dallo schiacciatore giallorosso:  “Sono molto soddisfatto della mia stagione, ma anche come squadra avendo avuto disputato un ottimo campionato nonostante nella parte finale si è registrato un lieve calo. Penso che il segreto sia stato il buon clima all’interno della nostra squadra: sia come mentalità e sia come motivazioni, anche durante gli allenamenti settimanali. E poi a livello personale ha influito positivamente l’ambiente familiare che ho trovato nella società e in squadra. Tutto ciò mi ha permesso di inserirmi con facilità in un campionato nuovo per me. Stiamo lavorando tanto per migliorare sulle cose che possono funzionare contro Monza, sappiamo che è una squadra fisica, molto forte in battuta e a muro. Ritengo che abbiamo i mezzi per vincere, come è già successo nella gara d’andata in campionato. Complessivamente la vittoria contro la blasonata Lube ci ha dato forza e motivazioni per continuare ancora un altro mese con maggiore intensità in vista dei play off. Ora siamo tutti carichi per questa prima gara con Monza. Un messaggio ai tifosi? Li voglio ringraziare perché comunque hanno dimostrato di esserci vicini anche facendosi trovare alla fine delle ultime gare fuori dal palazzetto. Ciò è stato importante per noi giocatori perché abbiamo sempre sentito lil loro sostegno“.
    [embedded content]
    UFFICIO COMUNICAZIONERosita Mercatanteufficiostampa@volleytonnocallipo.com LEGGI TUTTO