consigliato per te

  • in

    Atterrato anche Flavio, Perugia al completo alla vigilia dell’allenamento congiunto con Civitanova

    foto Sir Safety Perugia Di Redazione È atterrato stamattina di buon’ora a Fiumicino Flávio Cesar Resende Gualberto, per tutti Flávio, l’ultimo tassello ancora mancante del mosaico della Sir Safety Susa Perugia. Il centrale brasiliano è già arrivato a Perugia ed oggi pomeriggio, con tutte le ovvie difficoltà del fuso da smaltire, sarà a disposizione dello […] LEGGI TUTTO

  • in

    Andrea Anastasi non si fida: “Ziraat squadra ostica e temibile”

    foto Sir Safety Perugia Di Redazione L’urna della Champions League non ha riservato brutte sorprese alla Sir Sicoma Monini Perugia, inserita come testa di serie nella Pool E insieme ai tedeschi dell’Swd Powervolleys Düren, ai turchi dello Ziraat Bank Ankara e gli sloveni dell’ACH Volley Ljubljana. “Un buon girone in un anno particolare senza squadre […] LEGGI TUTTO

  • in

    Trento e Novara in seconda fascia nel sorteggio dei gironi di Champions

    Di Redazione La CEV ha definito oggi le “fasce” per il sorteggio della fase a gironi di Champions League maschile e femminile in programma il 16 settembre, in sede ancora da definire, in occasione dell’European Volleyball Gala. Sei le squadre italiane partecipanti: nel torneo maschile Cucine Lube Civitanova e Sir Sicoma Colussi Perugia sono in prima fascia, mentre la Trentino Itas è in seconda. Stessa suddivisione nella competizione femminile, con A.Carraro Imoco Conegliano e Vero Volley Monza in prima fascia e Igor Gorgonzola Novara in seconda. In entrambi i casi sono quindi possibili “derby” già nella prima fase, che per il maschile inizierà dall’8 al 10 novembre e si concluderà il 25 gennaio, mente nel femminile partirà tra il 6 e l’8 dicembre per terminare l’8 febbraio. Com’è noto, la formula è cambiata rispetto alle scorse edizioni: le prime classificate di ognuno dei 5 gironi accedono direttamente ai quarti di finale, mentre le seconde e la migliore delle terze si sfideranno nei Play Off. Le ultime quattro terze classificate, infine, rientreranno in gioco nei quarti di CEV Cup. Questa la suddivisione in fasce dei due tornei: CHAMPIONS LEAGUE MASCHILEPrima fascia: Cucine Lube Civitanova, Sir Sicoma Colussi Perugia, Grupa Azoty Kedzierzyn-Kozle (Polonia), Jastrzebski Wegiel (Polonia), Berlin Recycling Volleys (Germania).Seconda fascia: Trentino Itas, Aluron CMC Warta Zawiercie (Polonia), VfB Friedrichshafen (Germania), SWD Powervolleys Duren (Germania), Knack Roeselare (Belgio).Terza fascia: Decospan Vt Menen (Belgio), Ziraat Bank Ankara (Turchia), Halkbank Ankara (Turchia), Montpellier Volley UC (Francia), Tours VB (Francia).Quarta fascia: ACH Volley Ljubljana (Slovenia), CEZ Karlovarsko (Rep.Ceca), Vojvodina NS Seme (Serbia), due vincenti preliminari. CHAMPIONS LEAGUE FEMMINILEPrima fascia: A.Carraro Imoco Conegliano, Vero Volley Monza, VakifBank Istanbul (Turchia), Fenerbahce Opet Istanbul (Turchia), Grupa Azoty Chemik Police (Polonia).Seconda fascia: Igor Gorgonzola Novara, Eczacibasi Dynavit Istanbul (Turchia), Developres Rzeszow (Polonia), LKS Commercecon Lodz (Polonia), Volero Le Cannet (Francia).Terza fascia: ASPTT Mulhouse (Francia), Allianz MTV Stuttgart (Germania), SC Potsdam (Germania), CSM Volei Alba Blaj (Romania), CSM Targoviste (Romania).Quarta fascia: Maritza Plovdiv (Bulgaria), SC Prometey Dnipro (Ucraina), tre vincenti preliminari. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Roberto Russo confermato a Perugia: “Quest’anno al centro sarà tostissima!”

    Di Redazione Dopo tanta sfortuna, tanta sofferenza a bordo campo, tantissimo lavoro a parte, dopo due stagioni decisamente travagliate è finalmente tornato ad assaggiare il campo ed il piacere della partita Roberto Russo, protagonista della terza settimana di gare di VNL con la maglia della nazionale. Due match interi contro Bulgaria e Serbia, un set contro l’Olanda, 19 punti, 7 muri, 2 ace e 10 attacchi vincenti per il centrale palermitano, che punta a tornare protagonista anche con la Sir Safety Susa Perugia, dove è confermatissimo per la prossima stagione. “Ho vissuto tante emozioni in questi giorni in Polonia – racconta Russo – rientrare dopo quasi due anni di infortuni con la maglia azzurra addosso è sempre un orgoglio. I miei compagni mi hanno aiutato molto in campo, il nostro in nazionale è un gruppo giovane, quasi tutti hanno grossomodo la mia età, alcuni sono miei amici stretti. Ho avuto buone sensazioni in campo. Chiaramente mi mancava un po’ di ritmo di gioco, devo ancora abituarmi alla partita, ma tutto sommato sono soddisfatto, le gare in cui sono sceso in campo credo di averle giocate abbastanza bene. Adesso devo continuare a lavorare e devo cercare di continuare su questa strada“. Continuare che, per Russo, significa a breve far ritorno in azzurro. “Giovedì ci ritroviamo a Firenze in vista della Finals della VNL in programma a Bologna dal 20 al 24 luglio, dove vogliamo farci assolutamente valere. Poi a fine luglio torno in Sicilia, c’è il matrimonio di mia sorella Federica di cui sono testimone, e subito dopo via di nuovo in ritiro a Cavalese, in vista dei Mondiali“. Il futuro del centrale si chiama però anche Perugia: “Tornerò a bomba – promette Russo – la squadra è sempre più forte, non sono il tipo che si sbilancia in pronostici, ma gli obiettivi sono chiari. Il reparto centrale? Quest’anno al centro sarà tostissima e con grande competizione ad ogni allenamento. È arrivato Flavio, un giocatore fortissimo, chissà che non ci si incontri a Bologna nei prossimi giorni in un Italia-Brasile…“. Russo conclude con un messaggio ai tifosi: “Un saluto a tutti i Sirmaniaci, non vedo l’ora di vederli presto al palazzetto. E, visto che in questi giorni si festeggiano i 20 anni della società… Tanti auguri Sir!“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Nikola Grbic ha trovato l’accordo: risolto il contratto con Perugia

    Di Redazione È stato ufficialmente risolto il contratto tra Nikola Grbic e la Sir Safety Perugia: lo ha annunciato ieri su Twitter Georges Matijasevic, procuratore dell’allenatore serbo con la sua agenzia LZ Sports Pro. I dettagli dell’accordo consensuale tra l’ex tecnico della Sir e la società non sono stati resi noti, ma Matijasevic ha fatto sapere che, nonostante le numerose offerte ricevute, nella prossima stagione Grbic non allenerà nessuna squadra di club, concentrandosi sull’attività di CT della Polonia. Per ironia della sorte, proprio la scelta del “doppio incarico” era stata, almeno secondo le parole del patron Gino Sirci, una delle principali cause del divorzio da Perugia. (fonte: Twitter Georges Matijasevic) LEGGI TUTTO

  • in

    Perugia sempre più a trazione cubana, arriva anche l’opposto Jesus Herrera Jaime

    Di Redazione Sempre più cubana la nuova Sir Safety Susa Perugia. La società bianconera chiude il reparto degli opposti di Andrea Anastasi ed affianca al confermato Kamil Rychlicki il nuovo acquisto Jesus Herrera Jaime!Classe ’95, nativo dell’Avana, sangue, temperamento e braccio caraibico per il mancino Herrera che si presenta al PalaBarton con alle spalle gli inizi in patria all’Artemisa, gli anni in Argentina all’Obras San Juan Voley ed al Bolivar Voley, le due stagioni in Francia allo Chaumont Volley-Ball 52 e tanta nazionale cubana. Nonostante i “soli” 196 cm, le grandi doti di elevazione e sospensione e la velocità del suo mancino consentono ad Herrera un grande ventaglio di traiettorie e colpi offensivi, prediligendo in particolare un gioco molto rapido del proprio palleggiatore. Caratteristiche tra l’altro perfettamente complementari rispetto a quelle del suo nuovo compagno di reparto e che quindi offrono a coach Anastasi tante possibili soluzioni tattiche anche in corsa. Con capitan Leon e l’altro nuovo acquisto Cardenas, salgono dunque a tre gli atleti di sangue cubano in squadra, pronti ad incendiare il PalaBarton con la loro innata carica agonistica. Ed Herrera si presenta così al popolo bianconero. “Ai tifosi dico: aspettatevi il meglio dal mancino Herrera, ho fame e sete di vittorie!”.Oltre alle qualità da giocatore, è un personaggio decisamente interessante Herrera. “Perché ho scelto Perugia? La verità è che io non ho scelto Perugia, non avrei mai pensato che un club tra i più grandi al mondo potesse interessarsi a me e quindi, quando ho ricevuto la notizia che erano interessati, non ci credevo proprio!”, sorride Jesus. In arrivo una esperienza tutta nuova per Herrera, un’esperienza che non vede l’ora di vivere. “Il campionato italiano è il numero uno al mondo, tutti vogliono giocarci, ci sono i migliori giocatori al mondo. Quando sei in una squadra come Perugia che gioca per vincere tutto gli obiettivi personali non contano. Naturalmente, come penso tutti, ho l’ambizione di giocare e di farmi conoscere in Italia. Cosa ne penso della squadra? Confesso che non guardo molta pallavolo (sorride ancora Herrera, ndr), ma è chiaro che parliamo di un roster composto da grandi campioni. Leon? È il migliore al mondo, so che imparerò tanto da lui”.  (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Il giovane cubano Julio Cesar Cardenas approda alla Sir Safety Susa Perugia

    Di Redazione Si completa il reparto degli schiacciatori ricevitori della Sir Safety Susa Perugia: la società bianconera ha ufficializzato oggi l’ingaggio per la prossima stagione di Julio Cesar Cardenas Morales, giovane martello cubano che va a chiudere, insieme ai confermati Leon e Plotnytskyi e all’altro nuovo arrivo Semeniuk, la batteria di posto quattro a disposizione di coach Anastasi. Nativo della provincia cubana di Matanzas, Cardenas ha 21 anni e le tipiche caratteristiche della scuola caraibica, ossia grandi qualità fisiche e nel salto, braccio velocissimo, traiettorie ficcanti. Nonostante la giovane età, ha già un discreto bagaglio di esperienza: dopo gli inizi a Cuba nelle file del Matanzas, ha giocato per un anno in Argentina all’Obras de San Juan e, nelle ultime due stagioni, in Francia con la maglia del Tourcoing Lille Métropole. Inoltre è già un tassello importante della nazionale cubana. “Sono entusiasta di giocare nella squadra di Leon e felice che sia il nostro capitano!“, queste le prime parole da giocatore bianconero di Cardenas. “Non vedo l’ora di incontrarlo e di conoscere tutta la squadra. So già adesso che imparerò molto dal mio team“. “Perché Perugia? Semplicemente perché credo che questo sia senza dubbio il livello più alto di pallavolo che potessi mai desiderare! – aggiunge Cardenas –. Fin dall’inizio della mia carriera il mio obiettivo era giocare in Italia. Penso che il campionato italiano sia uno dei campionati più rispettati e lo considero uno dei più agguerriti e competitivi al mondo. Mi sento pronto e non vedo l’ora di affrontare questa esperienza impegnativa e questo step nella mia carriera“. Nonostante i soli ventuno anni, il nuovo schiacciatore della Sir ha le idee molto chiare: “Condivido la mentalità e le ambizioni di Perugia, anche io gioco sempre per cercare di vincere. Arrivo con l’intenzione di dare il mio miglior contributo ed aiutare la squadra a raggiungere il massimo livello. Questo club significa molto per me, seguo la squadra da molto tempo. La Sir è un top club della Lega Italiana, è una grande opportunità poter giocare a Perugia, farò di tutto per guadagnarmi la fiducia e il mio obiettivo è quello di evolvere il mio livello e di far esplodere la mia carriera a Perugia“. Infine un messaggio al pubblico del PalaBarton: “Farò del mio meglio per non deludere i tifosi e per mostrar loro le mie migliori prestazioni e li ringrazierò sempre per il supporto che ci daranno“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Andrea Anastasi presentato a Perugia: “Squadra ancora più forte dello scorso anno”

    Di Redazione Si è svolta stamattina la presentazione ufficiale di Andrea Anastasi, nuovo coach della Sir Safety Susa Perugia. Di fronte agli organi di informazione ed a fianco del numero uno societario Gino Sirci, Anastasi ha parlato della sua nuova avventura bianconera e risposto alle domande dei cronisti locali. “Dovevo arrivare già tre anni fa” ha rivelato l’ex allenatore del Projekt Warszawa, e Sirci ha confermato, aggiungendo però: “Non è stato facile divorziare da Grbic, ovviamente lo avremmo tenuto se avesse vinto lo scudetto o la Champions League“. “Torno in Italia dopo diversi anni – ha esordito Anastasi – non era una priorità ma è ovviamente un piacere. Arrivo a Perugia in uno dei migliori club al mondo e questa è stata una cosa determinante nella scelta. Sono conscio del fatto che qui mi aspetta una sfida importante con una squadra, con gli ultimi acquisti annunciati nei giorni scorsi, credo ancora più forte rispetto alla passata stagione. Il reparto centrale è completo e molto forte, abbiamo tre grandi schiacciatori, Giannelli è tra i migliori registi in circolazione. Siamo insomma di certo tra le squadre più forti, così come ci sono altre formazioni al nostro livello come Civitanova, Piacenza e Trento per dirne qualcuna“. Poi l’ex CT azzurro si è espresso sugli obiettivi stagionali: “Be’, è chiaro che in cima alla lista, come penso risponderebbero tutti, ci sono prioritariamente Champions e campionato, ma nella pallavolo di oggi non è facile. Bisogna essere molto attenti in fase di preparazione. È probabile che da quest’anno vincere la regular season non garantirà più un posto in Champions e soprattutto la pallavolo è uno sport da play off e noi dovremo farci trovare pronti in quel momento per essere in condizioni ottimali nella fase cruciale della stagione“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO