consigliato per te

  • in

    Giovanili: segnali di crescita per il Volley Savigliano

    Il weekend di metà gennaio ha regalato il ritorno in campo di tutte le squadre del settore giovanile del Volley Savigliano, dalla Serie D all’Under 13. Non sono mancati i sorrisi, ma soprattutto i segnali di crescita, anche da parte dei gruppi più giovani.

    Nell’ottava giornata del campionato di Serie D, la Banca Crs Volley Savigliano perde contro i torinesi del Reba Volley, cedendo in tre set. Anche se sconfitti, i saviglianesi giocano una pallavolo di buona qualità impegnando, in più di un’occasione, i più esperti avversari in azioni combattute senza sfigurare. Ora, testa alla sfida contro Ciriè, che occupa la settima posizione in classifica.

    Reba Volley-Banca Crs Volley Savigliano 3-0 (25-17, 25-16, 25-17)Banca Crs Volley Savigliano: Barale, Bonannini, Bushati, Fissolo L., Fissolo E., Gallo (L), Guiotto, Giraudo, Marassi A., Marassi M., Mina, Negro A.). Allenatore: F. Boglione; Dirigente: Sergio Fissolo.

    Prima partita del 2024 nel campionato Under 17 per la Grandacar Volley Savigliano, che fa visita alla capolista Cuneo Volley Rossa. Capitan Guiotto e compagni, dopo un inizio titubante, finiscono il primo set in crescendo, continuando poi nel set successivo disputando un parziale di buonissimo livello. Nel terzo, i saviglianesi faticano maggiormente, subendo la maggior fisicità della squadra avversaria, che si aggiudica l’intera posta in palio. Nel prossimo weekend, un altro big-match, questa volta contro Revolution Asti, seconda.

    Lab Travel Cuneo Volley Rossa-Grandacar Volley Savigliano 3-0 (25-13, 25-23, 25-14)Grandacar Volley Savigliano: Aloe, Barale, Bushati, Fissolo L., Fissolo E., Gallo, Giraudo, Guiotto, Marassi, Mina, Negro A., Negro F., Uka, Zemzami. Allenatore: F. Boglione; Dirigente: Sergio Fissolo.

    Bella vittoria in Under 15 per il Bellino Arredamenti, che riprende il campionato con una meritata vittoria in casa contro il VBC Mondovì, diretta inseguitrice. Savigliano gioca una bella pallavolo nei primi due set, poi nel terzo cala l’attenzione, subito ritrovata nel quarto, in cui i biancoblu s’impongono e conquistano l’intera posta in palio. Un successo che pesa e che consente ai saviglianesi di consolidare il terzo posto, proprio prima del turno di riposo.

    Bellino Arredamenti Volley Savigliano-Vbc Mondovì 3-1 (25-19, 25-12, 27-29, 25-12)Bellino Arredamenti Volley Savigliano: Abrate, Ambrogio, Mina, Marassi, Mollo, Fissolo, Mondino, Fantino, Uka, Negro, Ruatta, Balsamo, Ferrero, Lacorte. Allenatore: Sankara; Dirigente: Mollo.

    Nel weekend è andata in scena anche la terza giornata del campionato Under 13 3×3 ad Alba, con tutte le formazioni saviglianesi impegnate. Nel complesso, buone le sensazioni dei coach, con i più esperti della Curti & Saffirio che vincono entrambe le partite con Mercatò Alba Verde e Rossa mantenendo le prime posizioni della classifica generale. La Cierre vince contro la Mercatò Alba Verde e perde con la Rossa, mettendo in mostra una buona pallavolo. Non riescono a fare punti i giovanissimi della Carrozzeria Longo, ma i miglioramenti sono evidenti e continuando con impegno e costanza ad allenarsi potranno incrementare. Il prossimo concentramento sarà casalingo: domenica 21 gennaio a Savigliano.

    Curti & Saffirio: Cambiano, Isoardi, Novaresio, Catanzariti, Assalve, Pirra.Cierre Ferramenta: Bosio, Canea, Gosmar, D’Amelio, Sarzotto.Carrozzeria Longo: Balestrone, Dellerba, Fornaro, Milani, Pignatelli.Allenatori Caula, Dimitri.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    D maschile, Volley SangioPode parte con il piede giusto: superato Montebello 3-1

    La formazione di coach Franco Corraro sconfigge il team reggiano e mantiene la seconda posizione in classifica del girone A.

    La squadra di casa vince i primi due set, nel terzo accusa una pausa permettendo al Montebello di rientrare in partita ma nel quarto il Volley Sangiopode entra in campo un atteggiamento diverso, giocando un set perfetto che non ha dato scampo alle avversarie, costringendole ad alzare bandiera bianca.

    “E’ stata una bellissima vittoria – commenta coach Franco Corraro –, importante per mantenere il secondo posto ma soprattutto per l’autostima delle ragazze che da Natale si allenano a ranghi ridotti tra influenze e infortuni. Nonostante le assenze, tutte hanno dato un forte contributo a questo risultato. Hanno giocato da squadra con la ‘S’ maiuscola aiutandosi in campo e superando insieme i momenti di difficoltà per merito di una squadra avversaria esperta che però sono state messe in difficoltà da un nostro muro/difesa attento, battute sugli obiettivi condivisi in settimana e varietà di gioco che ha tolto al Montebello tanta sicurezza e punti di riferimento”.

    Tre punti di platino per il Volley SangioPode in vista del derby piacentino contro l’Rm Volley, quinto in classifica. Appuntamento venerdì 19 gennaio, ore 21.15, presso la palestra comunale di Podenzano.

    Volley Sangio Pode-Us Montebello 3-1 (25-23, 25-19, 20-25, 25-11)Volley SangioPode: Fanzini, Di Cintio, Milosevic, Montuori (L), Barti, Cappellini, Orsi, Ordiano, Pighi (L), Villa, Boaron, Lupo, Benassi. All. Corraro.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    D maschile, “NVP & Mater” vince la Coppa Puglia

    Nello scorso weekend pasquale la preziosa linea verde della Materdominivolley.it Castellana Grotte, in partnership con l’ASD Fenix Monopoli e la New Volley Polignano (entrambi club del territorio provinciale impegnati parimenti nella promozione della pallavolo giovanile), ha conseguito il primo importante risultato stagionale con la Coppa Puglia di serie D.

    Come noto ad inizio anno sportivo il club castellanese, nell’ottica della valorizzazione del volley giovanile, ha stretto una sinergia sportiva con i due sodalizi limitrofi che ha portato lo scorso 8 Aprile la compagine “N.V.P. & Mater” a trionfare nel torneo FIPAV. La formazione guidata in campo da mister Nicola Matera, arricchita con numerosi talenti cresciuti nel vivaio Mater, si è quindi resa protagonista a Monopoli (sede delle final four federali organizzate dalla N.V.P. in collaborazione con l’ASD Fenix Monopoli) di una brillante prestazione ai danni dell’Alberobello, 3-1 (20-25; 25-17; 25-20; 25-16).

    Nell’occasione è stato presente anche il presidente gialloblù Michele Miccolis che ha ringraziato i dirigenti di Monopoli e Polignano per aver creduto nel progetto e per aver accordato fiducia alla Mater che ha allargato così la sua rete di contatti a presidio sinergico del territorio.

    (Fonte: comunicato stampa Materdomini Volley) LEGGI TUTTO

  • in

    D maschile: Roma si prende la Coppa Lazio, Latina sconfitta al tie break

    La vera notizia di questo sabato pre-pasquale è che la CG Insurance Lions Volley Latina ha perso!!! Ebbene si, dopo trentasei vittorie consecutive e una promozione già in tasca, alla trentasettesima partita la squadra pontina ha ceduto il passo in finale di Coppa Lazio alla Green Volley Roma, che meritatamente ha avuto la meglio sui ragazzi di Latina per 2-3.

    Alla luce del risultato e nell’economia dell’intero match, hanno pesato molto i troppi errori (53!) commessi dai ragazzi di coach Feragnoli e la maggiore esperienza della formazione romana, che ha saputo gestire meglio alcune situazioni complicate, anche se nei vari fondamentali, la Lions ha avuto numeri maggiori.

    In avvio di gara molto equilibrio, poi i romani hanno preso un paio di break di vantaggio e li hanno mantenuti per tutto il parziale, con i pontini visibilmente molto contratti e forse carichi di emozione, tanto che il set è filato via a favore di Green Volley, chiuso 19-25.

    Secondo set e partenza ancora a favore dei romani, 6-8, ma scioltisi definitivamente i pontini hanno iniziato a giocare come sanno e in breve hanno trovato punti e sorpasso, 12-11, per poi allungare con Montini e Troiani tra i protagonisti. I romani seppur indietro nel punteggio, hanno provatoa reagire ma una nuova definitiva accelerata Lions ha chiuso il set sul 25-17.

    Il terzo set è stato quello più intenso e carico di emozioni, partenza forte Lions, Green Volley iniziava a sbagliare specie in ricezione, 8-5 e 12-5 per i pontini in un attimo, grazie al lungo turno al servizio di Troiani, ma proprio quando sembrava che il set fosse incanalato in una facile vittoria neroarancio, c’è stata la reazione romana che ha piazzato un parziale shock di 10-2, trovando il sorpasso 15-14. Da qui in poi è iniziata un’altra partita, giocata punto su punto con i romani sopra di due, 19-21. I muri consecutivi di Crotti hanno segnato il pareggio sul 24-24, poi un attacco di Carolla e un errore dei romani hanno dato il set ai Lions, 26-24.

    Nel quarto set migliore la partenza dei romani, 5-8 e 7-12 grazie ai punti di Palmeri e di un immarcabile Buttari al centro. Lions in sofferenza ma aggrappata agli avversari, ha reagito e trovato il sorpasso sul 17-15 con i muri in sequenza del regista Feragnoli e successivo 21-20. Gli ultimi scambi sono stati davvero infuocati e carichi di tensione con i pontini che hanno reso gioco facile agli avversari con qualche errore di troppo, consentendo loro di vincere 22-25 e rimandare il tutto al quinto set.

    Tiebreak, il primo giocato dai pontini in due anni, dove la Lions non è mai stata una vera protagonista. 5-8 Green Volley al cambio campo, Buttari ha continuato a bucare la difesa neroarancio, servito con precisione e puntualità da un regolare De Santis. A lui si è aggiunto un ritrovato Focarelli che ha allungato il gap tra le due formazioni. Ancora qualche errore in casa Lions e un muro out finale ha decretato il 9-15 finale, consegnando la Coppa Lazio al Green Volley.

    Pallavolo Maschile – Serie D – Coppa Lazio 2023

    CG Insurance Lions Volley Latina – Green Volley Roma 2 – 3 (19-25, 25-17, 26-24, 22-25, 9-15)

    CG Insurance Lions Volley Latina : Gassani, Feragnoli 4, Carolla 15, Margagliano 11, Montini 14, Troiani 11, Casillo, Crotti 10, Barbero 3, Toffolon, Ajola, Di Veroli (L1). n.e. Guadagnino, Pietragalla (L2). 1° all. Feragnoli, 2° all. Bagnara. Green Volley Roma: Stipa, Paternesi 8, Tranzillo 2, Buttari 16, Fazi 2, Corrente 2, De Santis 2, Gianserra 2, Palmeri 16, Focarelli 16, Nicodemo (L1). n.e. Giordano, Sbroglia, Mancarella (L2). All. Santoli. Arbitri: Pescatore, Palma. Lions Volley Latina: Bv 9, Bs 13, M 21 Green Volley: Bv 2, Bs 9, M 7 Durata set: ’27, ’24, ’35, ’26, ‘16.

    (Fonte: comunicato stampa CG Insurance Lions Volley Latina) LEGGI TUTTO

  • in

    Per i Lions Latina c’è la finale di Coppa Lazio

    Neanche il tempo di festeggiare la strameritata promozione in Serie C, che per la CG Insurance Lions Volley Latina si presenta un altro importante appuntamento della stagione. La Finale di Coppa Lazio di Serie D che sabato prossimo, a Frascati, la vedrà opposta alla Green Volley Roma.

    E’ sicuramente la finale più giusta e alla vigilia quella più pronosticata, tra le due formazioni più forti a livello regionale della categoria. Entrambe guidano le classifiche dei due rispettivi gironi e l’augurio è che diano vita ad una gara di assoluto livello.

    I neroarancio pontini arrivano a questa finale dopo aver battuto nelle due semifinali giocate la Ascor-egan Roma, vincendo entrambi gli incontri (3-0 e 3-1). I romani, anche loro vincenti nel doppio confronto con la Volley School Genzano (doppio 3-1).

    Probabilmente la Green Volley arriva in condizioni, almeno mentali, più favorevoli rispetto ai Lions, in quanto ancora in lotta per il salto di categoria, impegnata in un testa a testa nel proprio girone. I ragazzi di coach Feragnoli da tempo avevano “ammazzato” il campionato del proprio raggruppamento e aspettavano solo la matematica, visto l’enorme vantaggio a loro favore rispetto alle dirette inseguitrici.

    Ma ovviamente questa è solamente un’ipotesi. La finale, in quanto partita secca, non tiene conto di questi fattori. Stimoli e cariche agonistiche vengono da soli e siamo certi che ogni ragazzo che scenderà in campo darà il massimo per i propri colori.

    Intanto in palestra il lavoro dei pontini prosegue con regolarità. Messi un attimo da parte i festeggiamenti per la promozione, ora la testa è solo rivolta a sabato. Il tecnico pontino, recuperato qualche elemento, si avvicina all’evento con il roster al completo. La squadra sarà seguita nella cittadina dei castelli romani sempre da un folto numero di sostenitori, onnipresenti in ogni impegno dei ragazzi.

    (Fonte: comunicato stampa Volley Lions Latina) LEGGI TUTTO

  • in

    M&G Grottazzolina: volano le Prime Divisioni, eliminate le due Serie D

    Altra settimana “double face” per le portacolori della M&G Grottazzolina nei campionati di serie: volano le due Prime Divisioni, mentre cadono le Serie D, che escono definitivamente dai Playoff Promozione. Sul primo fronte, i ragazzi della Videx Santoni trionfano contro la Don Celso Fermo e la Metalstrade Azzurra Volley Academy blindando la qualificazione alle semifinali play off e bypassando i quarti, mentre le ragazze della Vastes Grotta 50 infilano la quarta vittoria consecutiva per 3-0, battendo Offida, salendo al 4° posto in graduatoria.

    Cadono invece le due Serie D, che escono definitivamente ai quarti di finale: la Renew Asfalti Montegiorgio Volley viene sconfitta, con un doppio 0-3, dalla Daphne Real Bottega Volley, mentre la Videx Grottazzolina ribalta lo 0-3 dell’andata vincendo il ritorno con il massimo scarto, ma cade 10-15 nella lotteria del Golden Set lasciando così la qualificazione alla Don Celso Fermo.

    Foto M&G Scuola Pallavolo

    Quarta vittoria consecutiva in Prima Divisione per la Vastes Grotta 50 che strapazza con un netto 3-0 la Ciù Ciù Offida; un match senza storia, quello giocato a Piane di Montegiorgio, con le ragazze guidate eccezionalmente da Roberto Tegazi (Alessandro Lorenzoni era impegnato con la Serie D Maschile in quel di Vallefoglia) coadiuvato da Serena Moscati, che hanno dominato letteralmente la sfida conquistando i tre punti, che la tengono ancora in corsa per il terzo posto, in appena 75 minuti di gioco.

    Coach Roberto Tegazi schiera in avvio Eugenia Diomedi in cabina di regia opposta ad Alessandra Tacchetti, Alina Kovalyshyn ed Aurora Ilari schiacciatrici ricevitrici, Anna Kovalyshyn ed Alice Fagiani al centro, Giorgia Mercuri nel ruolo di libero. Offida inizia bene la sfida portandosi avanti 1-3 ma Grotta fa capire subito alle avversarie le proprie intenzioni: in un attimo le padrone di casa agguantano il 3-3 e poi sfruttano i turni al servizio di Alina Kovalyshyn ed Alice Fagiani per scappare via sul 12-7; la Ciù Ciù recupera un paio di lunghezze (12-9) ma, sul 13-10, il nuovo tentativo della Vastes va a buon fine con le ragazze di Tegazi che se ne vanno sul 17-10 proseguendo la loro marcia fino al 25-18 che pone fine alla frazione di apertura.

    Al cambio di campo la nuova progressione di Grottazzolina è devastante: le padrone di casa sfruttano il servizio di Aurora Ilari per scappare subito sul 5-0 riuscendo poi anche ad allungare sull’8-2; Offida prova a reagire recuperando fino al -1 (8-7) ma la nuova brusca accelerazione della Vastes apre letteralmente una voragine (16-9). Le offidane si prodigano a provare a ricucire lo strappo (20-18) ma altri tre punti consecutivi fan volare le padrone di casa verso il 23-18, vantaggio che permette loro di aggiudicarsi il secondo parziale con il punteggio di 25-21.

    Sulle ali dell’entusiasmo la Vastes parte spedita nel terzo periodo (8-2) ma ancora una volta la Ciù Ciù reagisce ed accorcia portandosi sul -1 (8-7); Grotta vede vicino un nuovo trionfo e non intende dare spazio alle ospiti quindi con un nuovo break di 4 punti consecutivi volano dritte verso sul 14-8. La fuga è quella decisiva, Offida riesce a rimanere sul -6 senza diminuire mai il gap e, sul 21-15, Grottazzolina infila le ultime 4 conclusioni vincenti che chiudono il set 25-15 e fan partire la festa per un’altra importantissima vittoria.

    Vastes Grotta 50-Ciù Ciù Offida Volley 3-0 (25-18, 25-21, 25-15)Vastes Grotta 50: Ilari, Tacchetti, Fagiani, Kovalyshyn Al., Kovalyshyn An., Diomedi, Sobrini, Carnevali, Tamanti, Mercuri (L). All. Tegazi All2. Moscati.Ciù Ciù Offida Volley: Lucciarini, D’Angelo, Marinucci, Tanzi, Vita, Nespeca, Fioravanti Mart., Citeroni V., Guidotti (L). All. Citeroni G. All2. Fiovavanti Mari.Arbitro: Armando Buccolini.

    Non riesce il miracolo alla Renew Asfalti Montegiorgio Volley, che esce ai Quarti di Finale dei Playoff Promozione di Serie D maschile, superata dalla Daphne Real Bottega Volley per 3-0. Nei primi due set i montegiorgesi provano a rendere la vita difficile ai padroni di casa che, una volta conquistata la qualificazione al turno successivo, dilagano nel terzo chiudendo la sfida con il massimo scarto.

    Coach Alessandro Lorenzoni schiera in avvio Claudio Silenzi al palleggio opposto a Michele Del Rosso, Ettore Baldoncini e Diego Panicciari in banda, Alfonso Penna e Matteo Catalini al centro, Diego Petracci nel ruolo di libero.

    Botta e risposta nella fase iniziale tra le due formazioni con Bottega che si porta subito avanti 3-1 rimontata però da Montegiorgio che passa a condurre 3-4; gli ospiti provano ad aumentare leggermente il vantaggio (9-11) che dura però fino al 13-15 quando un break di 4 punti consecutivi porta avanti la Daphne Real Bottega 17-15 con la stessa squadra di casa che poi apre un divario importante agguantando il 24-18. La Renew Asfalti annulla ben tre set points ma alla quarta occasione i locali si aggiudicano il parziale di apertura con il punteggio di 25-21.

    Al cambio di campo i ragazzi di Lorenzoni provano ancora a mettere il muso avanti (6-8) ma è un altro break, stavolta di 5 punti consecutivi, a permettere a Bottega di invertire la tendenza del set (11-8); i montegiorgesi lottano su ogni pallone ed accorciano le distanze fino al -1 (17-16) quando la Daphne Real Bottega compie un’improvvisa accelerazione che la catapulta prima sul 22-17 e poi sul 25-20 che vale il doppio vantaggio.

    A qualificazione ormai ottenuta, la terza frazione diventa una passerella per i padroni di casa che, dopo un iniziale equilibrio (7-7) vanno letteralmente in fuga sul 15-7 aumentando continuamente il divario fino al 25-13 che chiude la gara sul 3-0.

    Si chiude qui una stagione comunque positiva per la Renew Asfalti Montegiorgio Volley, che ha dato la possibilità a numerosi giovani di crescere attorno a diversi “senatori” che hanno fatto loro da chioccia; un vanto è stato riuscire a qualificarsi alla Poule Promozione, riservata alle prime due formazioni di ogni raggruppamento, e di conseguenza anche ai Playoff, anche se è mancata nella seconda fase di stagione quella continuità che avrebbe potuto far togliere qualche soddisfazione in più.

    Daphne Real Bottega Volley-Renew Asfalti Montegiorgio Volley 3-0 (25-21, 25-20, 25-13)Daphne Real Bottega Volley: Ceccolini, Conti, Zazzeroni, Santini, Galeazzi, Tulipani, Ugoccioni, Pulzoni, Sanchi, Cipolletta (L1), Toccaceli (L2). All. Pedini All2. Sardella.Renew Asfalti Montegiorgio Volley: Del Rosso, Penna, Luchetti, Catalini, Celanji, Silenzi, Arbusti, Baldoncini, Concetti, Panicciari, Petracci (L). All. Lorenzoni.Arbitro: Alice Ferri.

    Inizia veramente al top la seconda fase del campionato di Prima Divisione maschile per la Videx Santoni che si sbarazza, con un nettissimo 3-0, della Don Celso Fermo; due set, il primo ed il terzo, perfettamente condotti dai grottesi che poi son stati chiamati ad una straordinaria rimonta nel secondo, erano sotto 4-11, che ha permesso loro di conquistare tre preziosissimi punti per la propria classifica.

    Coach Federico Ferrini schiera in avvio Diego Luciani in cabina di regia opposto a Tommaso Moretti, Lorenzo Sabini e Davide Lorenzoni sono i due schiacciatori ricevitori, Yassine Aitbouno e Martino Ubaldi i due centrali, Ludovico Cacchiarelli il libero.

    Parte fortissimo la Videx Santoni ed i protagonisti di inizio gara sono due, naturalmente supportati dal resto della squadra: uno è Sabini che firma 5 dei primi 7 punti grottesi (7-3) e l’altro è Aitbouno che, grazie ad un muro e ad una veloce al centro, conduce i suoi compagni verso l’11-4; la Don Celso prova a riavvicinarsi con un muro di De Santis (12-7) ma ci pensano Lorenzoni e Moretti a tenere a distanza gli avversari (15-10). L’ace di Lorenzoni vale il +7 (17-10) ma, dall’altra parte del campo, quello di Sarzana tiene vive ancora le speranze di Fermo (19-13); è ancora Lorenzoni, dal quattro, a spingere Grotta verso il 23-15 ma, ad un tratto, si spegne la luce nel quadrato di casa e tre errori consecutivi del grottesi consentono alla Don Celso di rifarsi sotto 23-19. Aitbouno, a muro, sblocca la situazione (24-19) mentre Moretti pone fine alla frazione di apertura che si conclude con il punteggio di 25-21.

    Al cambio di campo ad iniziare meglio è Fermo che sfrutta due aces di Quondamatteo ed un attacco di Sarzana per portarsi sullo 0-4; ancora diversi errori in casa Videx Santoni permettono agli ospiti di prendere il largo (4-11) ma finalmente, sul turno al servizio di Lorenzoni, Grotta si sblocca ed inizia il suo cammino infermabile: lo schiacciatore grottese, infatti, infila ben tre aces e supportato dalle conclusioni vincenti di Moretti e Sabini riporta addirittura la Videx Santoni avanti di due lunghezze (15-13). I padroni di casa, una volta lanciati, non si fermano più: Sabini sigla il 18-14, l’ace di Belleggia vale il 20-14 mentre 4 conclusioni vincenti di Moretti regalano a Grottazzolina il doppio vantaggio nel computo dei set (25-21).

    Sulle ali dell’entusiasmo, dopo un piccolo equilibrio durato fino al 6-6, il tocco di seconda di Luciani e l’attacco di Moretti danno il +2 alla Videx Santoni (8-6) che poi aumenta il vantaggio ancora con il servizio vincente di Lorenzoni (mai digerito dai fermani) ed un’altra conclusione di Moretti (12-8); lo stesso opposto grottese dà il via alla fuga dei padroni di casa (17-11) che arrivano sul 19-13 grazie al punto di Mecozzi. Coach Ferrini dà spazio a questo punto a quasi tutta la rosa a sua disposizione: Sarzana e Antolloni provano a riportare sotto Fermo (19-16) ma l’ace di Luciani (21-16) rilancia la Videx Santoni che allunga ulteriormente sul 23-17 (attacco di Moretti) sfruttando poi due errori di Sarzana per andare a vincere sia il set 25-17 che il match con il netto risultato di 3-0.

    Videx Santoni-Don Celso Opsottica 3-0 (25-21, 25-21, 25-18)Videx Santoni: Aitbouno 5, Lorenzoni 10, Moretti 17, Sabini 11, Belleggia 1, Luciani 2, Ciocan ne, Sandroni, Pieroni, Mecozzi 2, Ubaldi 1, Cacchiarelli (L). All. Ferrini.Don Celso Opsottica: Antolloni 2, Pieroni 1, Lantermo 4, Salvatori ne, Sarzana 10, Tocchetto ne, De Santis 3, Catalini ne, Postacchini 1, Quondamatteo 3, Palazzani ne, Mele (L1), Marchetti (L2). All. Luciani All2. Bambozzi.Arbitro: Nazzareno Perozzi.

    Gran partita per la Videx Grottazzolina di Serie D femminile che ribalta lo 0-3 subito a Fermo, vincendo con il massimo scarto la sfida di ritorno, ma poi deve cedere il passo al Golden Set, perso 10-15, alla Don Celso Fermo, che guadagna così la qualificazione alle semifinali facendo terminare anzitempo la stagione ai grottesi.

    Coach Francesco Pison schiera Andrea Romiti in cabina di regia, Mattia “Paz” Minnoni nel ruolo di opposto, Mattia Leli ed Edoardo Vecchi sono i due schiacciatori ricettori, Francesco Giannessi e Martino Ubaldi i due centrali, Diego Foresi il libero.

    Parte forte la Videx, sospinta da un bello e rumoroso tifo degno della Serie A (oltre un centinaio i tifosi presenti sugli spalti del PalaGrotta); il protagonista iniziale è Leli che sigla 4 dei primi 6 punti dei suoi portando così i padroni di casa sul 6-2. Due attacchi di Vecchi ed un ace di Romiti confezionano il +5 (10-5) ma il derby è acceso, Fermo non molla ed accorcia sul -3 grazie a Tofoni (14-11); la diagonale stretta di Vecchi ed il muro di Ubaldi spingono Grotta sul 18-12, Minnoni certifica il +6 (23-17) mentre il primo tempo di Giannessi pone fine al parziale di apertura terminato sul punteggio di 25-19.

    Al cambio di campo il derby si fa ancora più acceso, vista l’altissima posta in palio: Minnoni sfrutta la scia dell’entusiasmo per piazzare il 3-1 mentre due errori dei fermani regalano ai grottesi il 5-1; l’attacco di Vita ed il muro di Bambozzi è una boccata d’ossigeno per gli ospiti (6-5) che però commettono un paio di errori rilanciando la Videx verso il 10-5. I grottesi rendono per ben tre volte il favore  (12-10) con Tofoni che sigla il 12-11 costringendo coach Pison a chiamare il timeout; Ubaldi va in battuta con la freddezza di un veterano e trova l’ace del 17-13, Giannessi e Leli firmano il nuovo +5 (20-15) mentre tre errori dei fermani regalano a Grottazzolina il doppio vantaggio nel computo dei set (25-16).

    Nel terzo periodo c’è molto equilibrio nella fase iniziale con Romiti che si affida a tutti i suoi attaccanti mentre Bambozzi trova i punti per i suoi quasi esclusivamente da Santarelli (10-10); Minnoni e Vecchi picchiano duro e fan volare i propri compagni sul +4 (16-12) e poi ci pensa ancora Super Minnoni (8 punti in questo parziale) a regalare a Grotta il +5 (20-15). Vita prova ad accorciare le distanze (20-17) ma i padroni di casa innestano il turbo e vanno a vincere il set 25-19 prolungando la gara al Golden Set.

    L’ultimo set, quello più importante, inizia malissimo per la Videx: l’ace di Gubbiotti vale il primo vantaggio per la Don Celso (3-4) che poi guadagna il 3-6 grazie a due conclusioni vincenti del solito Santarelli; il pubblico del PalaGrotta spinge i propri ragazzi che, al rientro dal timeout chiamato da coach Pison, infilano due punti consecutivi che portano la firma di Leli e Vecchi (5-6). Il tocco di seconda di Bambozzi porta Fermo al cambio di campo avanti di due (6-8) con lo stesso regista che si ripete a muro regalando ai propri compagni il 6-9; due conclusioni vincenti di Tofoni lanciano i fermani sull’8-12 con gli altrettanti punti consecutivi di Santarelli (10-15) che calano il sipario sulla stagione della Videx Grottazzolina.

    Videx Grottazzolina-Don Celso 3-0 (25-19, 25-16, 25-19) (Golden Set 10-15)Videx Grottazzolina: Tegazi, Vecchi 10, Moretti ne, Sabini ne, Romiti 2, Valentini ne, Giannessi 5, Lorenzoni ne, Leli 18, Minnoni 14, Ubaldi 2, Foresi (L1), Cacchiarelli (L2) ne. All. Pison.Don Celso: Bagnato 2, Flaiani L. ne, Nasini 3, Gubbiotti 1, Romani, Tofoni 8, Bambozzi 7, Flaiani F. ne, Quondamatteo ne, Santarelli 16, Vita 6, Luzi (L1), Marchetti (L2). All. MarzialiArbitro: Germano Fratoni.

    A 72 ore di distanza torna in campo la Videx Santoni per recuperare la prima giornata della seconda fase del campionato di Prima Divisione. Avversario la Metalstrade Azzurra Volley Academy protagonista, insieme alla squadra grottese, di due meravigliose battaglie in Regular Season; non è da meno questa partita, vinta dai ragazzi di coach Roberto Romiti, che ha regalato molte emozioni con i primi due set decisi dai padroni di casa per un solo pallone, il terzo dominato dagli ospiti prima che la Videx Santoni portasse a casa il quarto aggiudicandosi i tre punti in palio.

    Coach Roberto Romiti schiera in avvio Diego Luciani al palleggio, Tommaso Moretti nella sua diagonale, Davide Lorenzoni e Lorenzo Sabini in banda, Martino Ubaldi e Yassine Aitbouno al centro, Ludovico Cacchiarelli nel ruolo di libero.

    Sprint iniziale della Metalstrade che sfrutta la partenza rallentata della Videx Santoni per portarsi sul 3-8; gli ospiti raggiungono anche il +6 (8-14) prima del turno al servizio di Lorenzoni che rimette le cose a posto e, soprattutto, il punteggio in perfetta parità (14-14). L’Azzurra prova ancora una volta ad andare in fuga (15-18) ma viene ripresa proprio in dirittura d’arrivo quando i grottesi impattano gli avversari a quota 23 per infilare poi due punti consecutivi che valgono il 25-23.

    Al cambio di campo la Videx Santoni, sulla scia dell’entusiasmo dopo il recupero del set precedente, prova subito ad allungare (7-5) ma viene ripresa dagli avversari a quota 8; il turno dai nove metri di Luciani fa volare Grottazzolina sul 13-8 ma gli ospiti non hanno intenzione di mollare e si mettono lì a recuperare punto su punto fino ad addirittura ribaltare la situazione passando a condurre 22-23. Nel rush finale Grotta non vuole essere da meno e trova un break di tre punti consecutivi che valgono il nuovo 25-23 ed il doppio vantaggio nel computo dei set.

    Nel terzo periodo cala il buio per i grottesi che rimangono totalmente fermi facendo scappare via gli avversari che ne approfittano per andare in fuga sull’1-12; coach Romiti prova a cambiare le carte in tavola ma le varie sostituzioni non sortiscono l’effetto sperato e così la Metalstrade va ad aggiudicarsi il parziale con un nettissimo 9-25 riaprendo così l’incontro.

    La scoppola fa benissimo ai padroni di casa che ripartono nel set successivo con più decisione e determinazione guadagnando immediatamente il 4-0; Grotta aumenta il divario firmando prima il 9-3 e poi il 12-5 con l’Azzurra che mette in campo tutte le sue forze per recuperare il gap riuscendoci però solo parzialmente arrivando fino al -3 (21-18). Si arriva così al rush finale dove i padroni di casa dimostrano di non avere proprio l’intenzione di prolungare ancora di più la sfida e piazzano pertanto un break di 4 punti consecutivi che pone fine al set, con il punteggio di 25-18, ma anche al match con il risultato di 3-1.

    Videx Santoni-Metalstrade Azzurra Volley Academy 3-1 (25-23, 25-23, 9-25, 25-18)Videx Santoni: Aitbouno, Lorenzoni, Moretti, Sabini, Luciani, Sandroni, Pieroni, Mecozzi, Minnozzi, Ubaldi, Cacchiarelli (L). All. Romiti.Metalstrade Azzurra Volley Academy: Andrenacci, Gobbi, Capezzani, Cegna, Perticarini, Beleggia, Paciotti, Papini, Angelini, Ferri, Valentini (L1), Gargiulo (L2). All. Ortenzi All2. Scorolli.Arbitro: Nazzareno Perozzi.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Pallavolo Faenza: i risultati delle serie D

    La serie D femminile della Fenix Faenza perde in casa della capolista Portuali Ravenna, ma nonostante il punteggio finale gioca una buona partita mostrando buoni passi avanti e dando segnali di crescita. Un ottimo viatico in vista del finale di stagione.

    “Abbiamo giocato contro la squadra prima in classifica che non ha ancora perso una partita e che sta meritatamente vincendo il campionato – afferma coach Loris Polo -. La loro esperienza ha fatto spesso la differenza, ma abbiamo comunque giocato una buona partita. I primi due set sono stati abbastanza simili e in entrambi non abbiamo fatto male, nonostante i parziali possano far pensare al contrario: purtroppo abbiamo pagato caro gli errori commessi.”

    Il coach conclude: “Abbiamo sempre comunque dato l’impressione di essere in partita e questo si è visto nel terzo set che abbiamo vinto. Anche il quarto è stato combattuto, ma nel finale la loro esperienza è stata decisiva. Sono soddisfatto della prestazione anche perché ancora una volta non eravamo al completo. Ora dobbiamo lavorare per capire che da adesso in poi saranno i piccoli episodi a fare la differenza e dobbiamo essere bravi a limare i nostri difetti”.

    Il campionato si ferma per la sosta pasquale poi la Fenix osserverà un turno di riposo e ritornerà in campo sabato 22 aprile alle 18 in casa dell’Unica Volley Rimini nella terzultima giornata di campionato.

    Portuali Ravenna – Fenix Faenza 3-1 (25-15; 25-14; 22-25; 25-22) Faenza: Benedetti 7, Dall’oppio 17, Melandri 2, Rossi ne, Zoli 1, Rosetti (L1), Lazzarini ne, Valgimigli né, Enabulele 7, Gallegati 6, Ramponi 18, Berlini (L2). All.: Polo

    La serie D maschile della Tecnoprotezione chiude la stagione regolare al penultimo posto, perdendo 0-3 in casa del Forlì Volley, vincitrice del campionato.

    Dal 15 aprile partiranno i play out che vedranno i faentini inseriti in un girone da quattro squadre dove al termine degli incontri di andata e ritorno (6 in totale) le ultime due retrocederanno in Prima Divisione.

    La partita si mostra difficile fin dal primo punto dove i padroni di casa dettano il ritmo che i faentini non riescono a reggere cedendo facilmente il set. Nel secondo c’è una reazione, ma non basta per cambiare l’inerzia. Il terzo set è invece la copia del primo. La Tecnoprotezione non ha giocato una buona partita commettendo troppi errori e ora deve cambiare marcia nei play out.

    Forlì Volley – Tecnoprotezione Faenza 3 -0 (25-10; 25-15; 25-10) Faenza: Laghi 2, Pierini, Moschini 3, Alpi 1, Balducci 3, Rezende Dos Santos 3, Serafini, Orlandi, Dalmonte 1, Vignali 4, Babini 5, Passanti (L). All.: Raggi

    (Fonte comunicato Pallavolo Faenza) LEGGI TUTTO

  • in

    Festa in casa Lions Latina, la promozione in Serie C è matematica

    Con la 36esima vittoria consecutiva da tre punti la CG Insurance Lions Volley Latina conquista la promozione in Serie C maschile e coglie un risultato, a dir poco straordinario, visto che la società è nata solamente due stagioni fa. In un Palalions gremito, i ragazzi pontini battono per 3-0 la Roma 12 e, alla luce degli ulteriori punti conquistati, mettono tra loro e la prossima diretta inseguitrice un distacco che consente loro di non poter più essere raggiunti, considerato che al termine della stagione mancano solamente 4 giornate. Il cammino degli uomini di coach Feragnoli è stato caratterizzato da una cavalcata impressionante, con soli 6 set persi.

    E sono proprio le parole del tecnico della Lions a fine gara a sintetizzare il tutto: “È stata una stagione fino ad ora straordinaria (sabato prossimo c’è la finale di Coppa Lazio, n.d.r.), i ragazzi sono stati meravigliosi, fare un filotto di vittorie così impressionante credo che parli da solo. Abbiamo avuto i nostri problemi durante tutto l’anno, ma cercato di risolverli grazie al contributo di tutti, restando uniti. Ringrazio innanzitutto la società per la fiducia e per essere stata sempre presente nel nostro cammino, i miei due più stretti collaboratori dello staff tecnico, Bagnara e Caputo, persone straordinarie e preparate, questo pubblico che non ci ha mai lasciati soli, specie in trasferta. Ora ci godiamo la festa questa sera ma da lunedì testa a sabato, c’è una finale da giocare“.

    Per quanto riguarda la cronaca della partita, c’è da dire che Roma12 ha cercato in tutti i modi di rovinare la festa dei padroni di casa, tirando fuori probabilmente la sua migliore prestazione stagionale e combattendo pallone su pallone, con i tre set giocati risolti solamente nelle battute finali dalla Lions. Partiti molto contratti e con il tecnico pontino che ha mischiato le carte in ogni set, concedendo la meritata passerella a tutti i suoi effettivi, i Lions a metà set avevano una lunghezza di vantaggio, 12-11, che aumentava più avanti andando a chiudere 25-21.

    Nel set successivo Roma12 ancora più aggressiva, grazie ad un ottimo servizio, che creava qualche grattacapo alla ricezione pontina, 9-12 a metà set per i romani e vantaggio anche negli scambi successivi, 16-17. Da qui in poi entravano in scena i due centrali neroarancio, Crotti e Troiani, che bucavano ripetutamente la difesa ospite grazie ad una positiva fase punto di squadra, 21-20: chiusura nei pochi scambi seguenti per il 25-22.

    Terzo set sempre giocato punto a punto, Lions avanti 8-7 e 12-10, Casillo con due aces consecutivi allargava la forbice e faceva volare i compagni verso lo striscione del traguardo oramai ad un passo. Sul 23-16 subentrava tanta emozione e le gambe iniziavano a tremare: i romani recuperavano  tre punti ma, come lo scorso anno, era l’ace finale di capitan Guadagnino a far esplodere la festa in campo e sugli spalti per la formazione di Latina per il 25-20 finale.

    CG Insurance Lions Volley Latina-ASD Roma 12 3-0 (25-21, 25-22, 25-20)CG Insurance Lions Volley Latina: Gassani 1, Feragnoli 3, Margagliano 3, Montini 3, Carolla 10, Casillo 2, Troiani 10, Barbero 6, Crotti 7, Toffolon 3, Guadagnino 1, Pietragalla, Di Veroli (L1), Ajola (L2). 1°all. Feragnoli, 2° all. Bagnara.ASD Roma 12: Bagnasco 4, De Filippis 1, Leproni 2, Romito 4, Salvatori 2, Torresi F. 7, Torresi V. 7, Manzi. n.e. Casucci, Quaratino. All. Serafini.Arbitro: Clema.Note: Durata set: 24′, 20′, 21′. Lions Volley Latina: Bv 10, Bs 16, M 6. Roma 12: Bv 4, Bs 16, M 1.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO