consigliato per te

  • in

    Infarto in pista: morto in Florida l’ex pilota di 56 anni. “McLaren sotto shock”

    OPA-LOCKA (Stati Uniti d’America) – Un infarto ha ucciso a soli 56 anni l’ex pilota brasiliano Gil de Ferran, vincitore della 500 miglia di Indianapolis nel 2003 e due volte campione del campionato Cart in Usa. Secondo i media Usa, sembra che de Ferran abbia avuto il malore mentre gareggiava con il figlio al Concours Club di Opa-locka, in Florida.
    Le parole di Domenicali e la nota della McLaren
    Attualmente consulente del team McLaren di Formula 1, De Ferran è ricordato da molti protagonisti del motorsport, tra cui l’ad della F1, Stefano Domenicali: “Sono molto scioccato e profondamente rattristato dalla notizia della scomparsa di Gil de Ferran. Era una persona incredibile e un vero campione, e mancherà a tutti noi”. “Tutti alla McLaren Racing sono scioccati e profondamente rattristati nell’apprendere che abbiamo perso un amato membro della nostra famiglia McLaren – scrive invece il team di Woking -. Gil era una parte importante e integrante del nostro team”. LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Piastri sorpreso: “Mi ha stupito la decisione della McLaren”

    ROMA – Nel weekend del Gran Premio del Qatar 2023 di Formula 1 una delle grandi sorprese è stata sicuramente la McLaren che, con i suoi due giovanissimi piloti, è riuscita a portare a casa degli importanti piazzamenti sul podio. Il rookie Oscar Piastri ha conquistato il successo nella sprint race e il secondo posto nella gara della domenica alle spalle di Max Verstappen, mentre Lando Norris si è piazzato al terzo posto. Per i risultati della McLaren è stato importante anche il ruolo che ha giocato il team con delle scelte. 
    Piastri: “Podio la cosa più importante”
    A pochi giri dalla fine Lando Norris sembra essere più veloce di Oscar Piastri, tanto da chiedere al team di farlo passare per mostrare tutto il suo ritmo ed allontanarsi dagli inseguitori. La McLaren, però, ha preferito evitare il duello interno per non commettere degli errori che potevano costare molto cari e, al termine della corsa, Piastri ha manifestato il proprio stupire per questa decisione della squadra: “Sono rimasto un po’ sorpreso. Avrei accettato in entrambi i casi, ma chiaramente c’erano molte preoccupazioni per le gomme, i track limits e altro. Credo che ottenere il secondo e il terzo posto per la squadra fosse la cosa più importante“. LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Norris punge la Red Bull: “Non tutti hanno due punte come la McLaren”

    Norris: “Io e Piastri ci aiutiamo”
    “Secondo me il vantaggio della McLaren è quello di avere due punte a disposizione come me e Piastri, che possiamo aiutarci l’un l’altro. Non tutti i team possono dire di avere due piloti così, questo ci aiuta e per noi rappresenta un importante vantaggio per il presente e per il futuro. Stiamo crescendo e facendo dei buoni progressi, come dimostrato dai risultati”. Queste le dichiarazioni del pilota della McLaren, Lando Norris, rilasciate ai media britannici dopo il podio conquistato nel Gran Premio del Giappone. LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Norris esalta Piastri: “Insieme stiamo facendo grandi progessi”

    ROMA – Le McLaren sono le grandi vincitrici del Gran Premio del Giappone 2023 di Formula 1. Se è vero che la Red Bull si è laureata campione del mondo per la sesta volta, bisogna anche sottolineare lo straordinario lavoro svolto dal Lando Norris ed Oscar Piastri, che sono riusciti a salire sul podio alle spalle del dominante ed imprendibile Max Verstappen. La McLaren, dunque, ha dimostrato di poter contare su due piloti giovani e di livello, contrariamente rispetto alla Red Bull che ha un Sergio Perez allo sbando.
    Norris: “Facciamo progressi”
    Il pilota della McLaren, Lando Norris, nel corso di una recente intervista ai media britannici, ha commentato la lotta per il secondo posto nella classifica costruttori, lanciando anche una frecciatina alla Red Bull campione: “Credo che il nostro vantaggio rispetto ad altri team sia quello di poter contare su due punte, due piloti che possono lottare per le posizioni di vertice. Io e Oscar possiamo aiutarci a vicenda, siamo in una fase di crescita e stiamo facendo grandi progressi in vista de futuro”. LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Piastri blindato dalla McLaren: rinnovo fino al 2026

    Stella: “Piastri fondamentale”
    “Sono entusiasta di estendere la mia partnership con McLaren per molti anni. Voglio lottare in prima fila con questa squadra e sono entusiasta della visione e delle basi che sono già state gettate per arrivarci”. Così il pilota della McLaren, Oscar Piastri, ha commentato il suo rinnovo di contratto con il team britannico. “L’accoglienza che ho ricevuto e i rapporti che ho costruito mi fanno sentire già come a casa. L’impegno costante del team nei miei confronti mi ha fatto sentire incredibilmente apprezzato e il desiderio del team di farmi parte del suo futuro a lungo termine ha reso questa decisione facile. Essere voluto così e vedere così tanta fiducia in me da parte della squadra dopo solo mezza stagione, significa molto”, ha concluso l’australiano. LEGGI TUTTO

  • in

    F1 McLaren, Norris: “Sei soste in Bahrain? Buon allenamento per i meccanici”

    ROMA – Il weekend del GP di Bahrain che ha inaugurato la nuova stagione di F1 è stato negativo non solo per la Ferrari, che ha visto Charles Leclerc ritirarsi per un problema alla power unit, ma anche per la McLaren. Entrambi i piloti del team britannico non hanno concluso la gara, ma ciò che è balzato all’attenzione degli appassionati sono i sei pit stop effettuati da Lando Norris. Una situazione che lo stesso pilota ha voluto commentare con la consueta ironia: “L’aspetto positivo della gara di oggi è che i meccanici si sono allenati molto nei pit stop”. “All’inizio abbiamo guadagnato qualche posizione – ha continuato Norris -, e poi di fatto dalla prima curva abbiamo cominciato ad avere problemi che ci hanno costretto a fermarci ai box ogni dieci giri. Il passo mi sembrava abbastanza buono, penso che avremmo potuto portare a casa qualche punto, per cui è un peccato aver avuto tutti quei problemi”.   LEGGI TUTTO

  • in

    McLaren, Lando Norris personalizza la sua Artura: il risultato è incredibile

    Ci sono delle belle novità per i clienti McLaren, ma anche per gli appassionati: questi possono unirsi al pilota di Formula 1 Lando Norris che sta scegliendo le sue specifiche ideali per una nuova supercar, la McLaren Artura, utilizzando il configuratore online a disposizione dei clienti del brand, McLaren’s online Artura configurator. Il pilota ha optato per l’Aurora Blue come colore della sua Artura, con allestimento Vision. Un vero e proprio gioiello che aumenta ancora di più il suo valore, se da listino parte da un prezzo di oltre 230mila euro, con queste personalizzazioni la cifra può decisamente lievitare. LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Norris commenta la nuova McLaren: “Bello vedere l’evoluzione”

    ROMA – “È stato un lungo viaggio, il tempo è volato, non sembrano che siano passati cinque anni. Nuova stagione, nuova macchina, nuovo compagno di squadra, non vedo l’ora di cominciare”. Esordisce così Lando Norris nel corso della presentazione della nuova McLaren, in vista della stagione 2023 di F1. La MCL60, chiamata così per celebrare il 60° anniversario dalla fondazione della scuderia di Woking, è stata infatti svelata questa sera. Il pilota britannico, alla visione della nuova monoposto, ha dichiarato: “È bello vedere l’evoluzione rispetto allo scorso anno, con soluzioni diverse che mirano tutte allo stesso obiettivo: fare un passo avanti”. Infine, stuzzicato su quale sia il weekend di gara che attende con più ansia, Norris ha sentenziato: “Ci sono tanti posti in un cui non vedo l’ora di tornare: scelgo il Regno Unito, quindi Silverstone, è davvero speciale per me. Poi c’è Las Vegas: chiunque ti dirà che non vede l’ora di correre lì”. LEGGI TUTTO