consigliato per te

  • in

    Scontro diretto Offanengo-Mondovì, Bolzoni: “Dobbiamo assolutamente portare a casa punti”

    Scontro diretto per il quinto posto in programma domenica alle 17 al PalaCoim di Offanengo, dove nel secondo incontro casalingo consecutivo la Trasporti Pietro Bressan avrà bisogno di una vittoria piena (tre punti) contro la Lpm Bam Mondovì per continuare a tenere accesa la fiammella per la posizione che vale l’accesso alla pool promozione di A2 femminile.Offanengo 20 punti, Mondovì 25 a due turni dal termine (e sei punti in palio): questa la situazione in chiave quinta piazza, con le piemontesi a caccia del punto che blinderebbe la posizione. Dal canto suo, le neroverdi cremasche (che saranno guidate in panchina da coach Giorgio Bolzoni, di rientro dal turno di squalifica) tornano in campo sette giorni dopo l’ottima prestazione contro Montecchio, con il punto conquistato al tie break dopo un’autentica maratona (2 ore e 44 minuti). Un match che rievoca per certi versi la sfida d’andata al PalaManera, dove Trevisan e compagne portarono a casa un punto; per Offanengo l’obiettivo è replicare la buona prova, facendo leva sul calore del PalaCoim, domenica scorsa con un tifo particolarmente caloroso e numeroso.“Mondovì – commenta coach Bolzoni – è una squadra in forma, che arriva da risultati abbastanza netti; ha attraversato un periodo un po’ difficile coinciso con l’assenza in banda di Grigolo, ma quando è rientrata la formazione ha ritrovato la forma e le proprie caratteristiche”.

    “Dal canto nostro veniamo da una bella maratona contro Montecchio, peccato che ancora una volta non si sia realizzato tutto quello che meritavamo, comunque è stata una gara molto positiva: tenere in campo quasi tre ore una formazione come l’Ipag-Sorelle Ramonda è un buon segnale”.

    “Come ho detto alle ragazze, abbiamo due obiettivi paralleli per domenica: far punti per provare a conquistare il quinto posto, ma se così non fosse i punti serviranno per la pool salvezza. In queste ultime due gare di regular season bisogna spingere molto, è un momento determinante per tanti aspetti”.“Mondovì ha un gioco molto veloce, anche al centro, e quando gira esprime una pallavolo che funziona bene. Ci sono tante cose su cui lavorare tatticamente, senza una priorità rispetto a un’altra, sfidando un avversario molto omogeneo nel suo gioco. All’andata abbiamo disputato una buona gara, abbiamo sofferto nel muro-difesa contro qualche giocatrice e questo ha fatto la differenza. Dovremo essere bravi tatticamente a stare attenti su più fronti”.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Montecchio sorpassa Mondovì e sogna l’obiettivo Play Off

    La Ipag Sorelle Ramonda Montecchio sbaraglia un’indomita LPM BAM Mondovì e sogna i playoff. La squadra di Sinibaldi porta a casa un meritato 3-0 al termine di un match combattuto colpo su colpo dalle ospiti, sorpassandole in classifica e affiancando al quinto posto Busto Arsizio e Talmassons, che però giocherà contro Brescia lunedì. In ogni caso sarà decisiva l’ultima giornata di domenica prossima contro Sassuolo. Angelina e Maggipinto le migliori in campo per la squadra di casa.

    La cronaca:Primo set subito a grande ritmo, con Grigolo che spinge da un lato e Tanase che piazza due fast. Cerca di scappare Montecchio con due palle veloci di Marconato e un mani out di Mazzon, portandosi sul 23-18 con un muro su Grigolo e un errore di Decortes. Ma le pumine non demordono e agguantano il pareggio con due bastonate di Decortes e un mani out di Populini. Si battaglia colpo su colpo ai vantaggi fino al 28 pari, quando un servizio out di Populini e una zampata di Mazzon assegnano il primo round alle castellane.

    Nella seconda frazione si portano avanti le monregalesi con ace di Grigolo e mani out di Populini, ma Tanase ricuce subito il gap  e porta avanti Montecchio su 6-4. Si procede punto su punto fino all’accelerata di Maggipinto e compagne, che mettono il sigillo anche sul secondo set con muro di Decortes e sciabolata di Tanase.

    Ci riprova nel terzo tempo Mondovì portandosi su 4-0 con Decortes e mani out di Pizzolato. Chiama il tempo Sinibaldi e la squadra di casa risale caparbiamente la china con doppia botta di Mazzon, mettendo la freccia su 18-15 con due grandi diagonali di Angelina e un muro di Marconato e Barbazeni. Chiama due volte il tempo coach Solforati, ma il team di casa marcia spedito e mette il sigillo sul match con due bombe imparabili di Angelina.

    Soddisfazione per coach Marco Sinibaldi in casa Montecchio: “Oggi abbiamo messo in campo un’ottima pallavolo. Abbiamo fatto delle cose superlative nel sistema break point, dove il muro difesa ha funzionato molto bene contro attaccanti che hanno dimostrato un alto valore tecnico. Sono contento anche del side out: il nostro cambio palla è stato molto alto, consentendo di lavorare bene sul sistema break. Un’altra cosa che mi è piaciuta, rispetto alla precedente battuta contro Brescia, è stata la continuità al servizio. Vorrei dedicare questa vittoria a mio padre, che purtroppo non sta tanto bene“.

    Sorridono le due frontwomen del muro, Giulia Marconato e Karin Barbazeni, che hanno domato le forti attaccanti monregalesi: “È stata una partita piuttosto combattuta – dicono –. Il muro è rientrato bene nel secondo set, e da lì siamo riuscite a mantenerlo fino a fine partita. Ci ha aiutato anche molto la battuta, perché all’inizio abbiamo fatto fatica con i tempi, ma poi quando siamo riuscite a staccare bene la palla tutto è andato per il verso giusto. Nel terzo set siamo partite un po’sottotono, ma poi ci siamo concentrate al massimo e aiutate a vicenda e abbiamo portato a casa il nostro obiettivo, che erano i tre punti. Ora testa all’ultima partita, dove ce la metteremo tutta per portare a casa il bottino pieno“.

    Sull’altro fronte il coach Matteo Solforati: “Il primo set si è chiuso ai vantaggi e la fortuna ci ha dato molto una mano. Anche il secondo è stato combattuto a tutto punto. Nel terzo eravamo partiti molto bene, con un ampio vantaggio. Poi si è spenta la luce e abbiamo lasciato il campo a Montecchio, che sicuramente ha meritato la vittoria per una miglior qualità di difesa. Secondo me la cosa che ha funzionato bene è stata il muro, ma nel resto abbiamo avuto poca qualità e non abbiamo ben sfruttato le palle sporche, cosa che invece loro hanno fatto molto bene. Oggi ci servivano tre punti: purtroppo, tornando a casa a mani vuote, penso che ci siano poche speranze nell’ultima giornata di agganciare le posizioni da playoff“.

    Ipag Sorelle Ramonda Montecchio-LPM BAM Mondovì 3-0 (30-28, 25-22, 25-16)Ipag Sorelle Ramonda Montecchio: Bartolucci 1, Angelina 16, Barbazeni 5, Mazzon 12, Tanase 14, Marconato 14, Maggipinto (L), Brandi 1, Muraro 1, Nardelli. Non entrate: Malvicini, Cometti, Esposito, Biolo (L). All. Sinibaldi. LPM BAM Mondovì: Pizzolato 2, Giroldi 1, Grigolo 14, Riparbelli 8, Decortes 15, Populini 8, Bisconti (L), Longobardi 2, Takagui, Giubilato. Non entrate: Zech, Colzi. All. Solforati. Arbitri: Sabia, Traversa. Note: Durata set: 35′, 28′, 23′; Tot: 86′.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Talmassons, domenica lo scontro diretto con Mondovì

    La CDA Talmassons si prepara ad un’altra grande sfida da vivere all’interno del Palazzetto dello Sport di Latisana, quando Domenica 26 Marzo arriverà in Friuli la LPM BAM Mondovì. 

    La partita sarà un crocevia importante nel percorso che porterà poi all’accesso alle semifinali playoff. Quello di domenica infatti sarà un vero e proprio scontro diretto: la Cda Talmassons arriverà al match con 51 punti in classifica, occupando la quinta posizione in graduatoria mentre Mondovì, con due punti in meno, occupa la sesta posizione. Le due formazioni quindi si contenderanno tre punti di grande importanza per il proseguo della Pool Promozione.

    CDA Talmassons e LPM BAM Mondovì hanno militato rispettivamente nel girone B e nel girone A di regular season, a differenza della passata stagione dove le due squadre si sono affrontate nella stagione regolare. In quel frangente, Mondovì ebbe la meglio in entrambe le occasioni. Entrambe le compagini poi proseguirono nella fase a playoff raggiungendo risultati importanti, come la semifinale playoff per le ragazze di Talmassons e la finale per la formazione piemontese.

    A presentare l’importante gara di domenica è coach Leonardo Barbieri, che come di consueto ha parlato ai nostri microfoni facendo il punto della situazione: “Fisicamente stiamo molto bene. L’abbiamo visto anche domenica, dove è vero che non abbiamo preso punti ma abbiamo tenuto il campo per quattro set stando molto bene a livello fisico. Anche a livello mentale devo dire che non abbiamo mai mollato, questo è un aspetto molto positivo e ne siamo molto contenti. Per quanto riguarda Mondovì, ha una batteria di attaccanti molto importante e di difficile lettura, perché hanno molte variabili. Di conseguenza dobbiamo essere molto attenti nella correlazione muro-difesa e nella tecnica di questi fondamentali. Noi ci stiamo preparando e stiamo lavorando su questo perciò domenica ci faremo trovare pronti.”

    L’appuntamento è dunque di quelli da non perdere: fischio d’inizio alle ore 17.00 di Domenica 26 Marzo presso il Palazzetto dello Sport di Latisana, con la partita che verrà trasmessa anche in diretta streaming sulla piattaforma di Volleyball World e sul suo canale YouTube.

    (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Mondovì ferma Soverato e centra la prima vittoria della Pool Promozione

    Di Redazione

    Prima vittoria nella Pool Promozione per la LPM BAM Mondovì e prima sconfitta per il Volley Soverato, che non ripete l’exploit compiuto nella prima giornata sul campo della Futura. Dopo due set saldamente condotti dalle padrone di casa, la reazione di Soverato arriva nel terzo, ma le monregalesi sono brave a mantenere la concentrazione e aggiudicarsi nettamente il quarto. Top scorer della serata Clara Decortes con 21 punti.

    La cronaca:Mondovì in campo con Giroldi in regia e Decortes opposto, al centro Pizzolato e Riparbelli, in banda Grigolo e Populini con Bisconti libero. Risponde la squadra di Chiappini con Malinov e Korhonen a formare la diagonale, al centro Cecchi e Giambanco, in banda la statunitense Schwan con capitan Giugovaz, libero Ferrario.

    Equilibrio nelle prime battute della partita, ma le locali prendono subito qualche punto di vantaggio (10-5, 11-8). Soverato cerca di ricucire lo strappo soprattutto con le sue attaccanti, ma le ragazze di coach Solforati spingono ancora di più e nella seconda parte del parziale guadagnano maggiore vantaggio chiudendo sul 25-19.

    Secondo parziale con le ospiti che restano attaccate nel punteggio, 5-4, ma la Lpm prova a scappare e si porta sul punteggio di 8-5 e 10-6 con time out calabrese. Più cinque per le piemontesi, 13-8, e Mondovi cerca di piazzare il colpo decisivo. Vantaggio che aumenta, 16-8, e set che vede Soverato al momento non reagire. Set in mano alle padrone di casa che chiudono 25-14.

    Sotto di due set, tenta di reagire la compagine guidata da Chiappini, che si trova sotto 9-8 e 11-10 nella prima fase del terzo set. Break biancorosso e coach Solforati chiama time out sull’11-14; squadre vicine nel punteggio, 15-17, con Riparbelli e compagne che cercano la rimonta. Soverato si riporta tre punti avanti, 15-18, ma la squadra di casa si rifà sotto sul 18-19 ed è Chiappini a chiedere time out. Al rientro Soverato torna a più tre con Korhonen e Schwan, 18-21, con time out Mondovì. Recupera punti la squadra di casa dal 19-23 al 22-23, ma arrivano due palle set per Soverato, che chiude subito 22-25 con Korhonen.

    Set numero quattro che inizia con le due squadre appaiate sul 7-7. Arriva però subito il break piemontese che porta il punteggio sull’11-7 e spinge al time out le ospiti. Aumenta il distacco, 14-8, per Bisconti e compagne. Si gioca con le piemontesi avanti 21-14 e le ospiti che non riescono a recuperare. Mondovì vince 25-18.

    LPM BAM Mondovì-Volley Soverato 3-1 (25-19, 25-14, 22-25, 25-18)LPM BAM Mondovì: Grigolo 16, Riparbelli 8, Decortes 21, Populini 12, Pizzolato 11, Giroldi 2, Bisconti (L), Takagui, Zech, Giubilato, Longobardi. Non entrate: Colzi. All. Solforati. Volley Soverato: Schwan 14, Giambanco 2, Korhonen 17, Giugovaz 13, Cecchi 8, Malinov, Ferrario (L), Salviato 1, Zuliani, Cherepova. Non entrate: Barbaro. All. Chiappini. Arbitri: Papapietro, Angelucci.Note: Spettatori: 500, Durata set: 21′, 22′, 27′, 23′; Tot: 93′. MVP: Grigolo.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    San Giovanni in Marignano schiaccia 3-2 l’eterna rivale Mondovì

    Di Redazione

    La OMAG-MT espugna il Palamanera mettendo a segno una splendida vittoria ai danni delle eterne rivali della LPM Bam Mondovì (2-3 19-25; 25-22, 25-21; 17-25; 8-15).

    Sul campo delle monregalesi, la squadra di coach Enrico Barbolini parte alla grande vincendo il primo set e iniziando bene anche il secondo, che termina però facendosi raggiungere e superare dalle pumine.

    Nel terzo set le Zie accusano il naturale “colpo psicologico” per poi reagire ed esprimere la loro migliore pallavolo nel quarto e nel quinto set, mandando fuori giri la formazione di coach Solforati e intascando punti fondamentali per l’obiettivo stagionale.

    Protagonista assoluta e indiscussa dell’intenso match, Alessia Bolzonetti nominata MVP con 21 punti messi a segno, seguita dalle ottime prestazioni di Turco, Caforio e Babatunde. Positivo l’innesto di Capitan Saguatti che nel momento più difficile per la OMAG-MT ha dato quella carica che pareva fosse svanita.

    Coach Enrico Barbolini – Omag-MT: “Venire a giocare a Mondovì è sempre un impegno importante. Una partita che sapevamo che sarebbe stata difficile, contro una squadra di tradizione che ha fatto bene. Sono contento del risultato, soprattutto proprio perché stata difficile. E quando vinci le partite difficili riesci a portare a casa qualcosa di più oltre al risultato, anche nell’umore. Abbiamo lottato, abbiamo recuperato e quindi va benissimo come prima partita della pool promozione”.

    LPM BAM MONDOVI’ – OMAG-MT SAN GIOVANNI IN M.NO 2-3 (19-25 25-22 25-21 17-25 8-15)LPM BAM MONDOVI’: Giroldi 1, Grigolo 14, Riparbelli 1, Decortes 16, Populini 14, Pizzolato 16, Bisconti (L), Colzi 11, Takagui 1, Zech, Longobardi. Non entrate: Giubilato (L). All. Solforati. OMAG-MT SAN GIOVANNI IN M.NO: Rachkovska 3, Babatunde 15, Turco 3, Bolzonetti 21, Parini 13, Perovic 19, Caforio (L), Saguatti 4, Aluigi. Non entrate: Salvatori, Biagini (L), Covino, Cangini. All. Barbolini. ARBITRI: Giorgianni, Di Lorenzo. NOTE – Spettatori: 350, Durata set: 24′, 30′, 30′, 26′, 15′; Tot: 125′. MVP: Bolzonetti.

    (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    L’Omag punto tutto sui playoff. Manconi: “Speriamo di confermare le ultime ottime prestazioni”

    Di Redazione

    Dopo l’ottima Regular Season che ha visto l’Omag-Mt San Giovanni in Marignano classificarsi seconda alle spalle della Roma Volley Club, domenica 12 marzo il sestetto marignanese debutta nella Pool Promozione al PalaManera contro le padrone di casa della LPM BAM Mondovì. Nella nuova classifica resa nota dalla Lega Volley Femminile, le romagnole, con 50 punti, occupano la terza posizione, precedute da Roma irraggiungibile (66) e Trento (56) e seguita immediatamente da Talmassons e Brescia (48) e Sassuolo (47).

    In poche giornate, dunque, l’Omag-Mt del presidente Stefano Manconi si gioca tutto, puntando ad entrare tra le prime 5 squadre, così da poter accedere ai Playoff Promozione. Il livello, ora, si alza sensibilmente: rispetto alla Regular Season ogni partita della Pool sarà decisiva, poiché non esistono margini di recupero in quanto fra le 12 squadre qualificatesi, non ci sono sestetti più facilmente accessibili.

    A Mondovì il sestetto marignanese incontrerà l’ex coach Matteo Solforati che ha una squadra molto rinnovata rispetto alla scorsa stagione, forte, determinata e impreziosita dagli ingressi dell’ex opposto Clara Decortes, Laura Grigolo (ex Talmassons), della centrale Valeria Pizzolato (ex Macerata) e dalla regista Beatrice Giroldi. I due sestetti si sono incontrati già ben 12 volte con Mondovì che guida nettamente per le vittorie riportate, avendo primeggiato per nove volte contro le tre delle atlete marignanesi.

    Tra i vari precedenti San Giovanni ha violato il PalaManera una sola volta, nella prima giornata di ritorno della Pool Promozione, nella stagione 2017/2018 (2-3).

    Il presidente Stefano Manconi è consapevole delle difficoltà che nasconde la partita contro Mondovì. “La gara contro Mondovì è senza dubbio complicata – afferma il numero uno –. Spero che si riveli un match di alto livello poiché vorrebbe dire che noi saremmo in partita, a conferma delle ultime ottime prestazioni. Ormai conosciamo bene l’avversario – continua –. Coach Solforati ha reinserito Populini titolare fissa nel sestetto base, Giroldi sta palleggiando da titolare inamovibile da diverso tempo, davanti puntano su atlete dal colpo pesante come Grigolo e Decortes. Pizzolato al centro sta confermando l’ottima stagione che lo scorso anno aveva fatto a Macerata e anche Riparbelli fino ad ora ha disputato un buon campionato. Da non dimenticare l’ottimo libero Bisconti“.

    “L’Omag-Mt dovrà puntare innanzitutto sul servizio per mettere, così, in difficoltà linea di ricezione di Mondovì – conclude il massimo esponente romagnolo –. Dobbiamo cercare, poi, di giocare bene il cambio palla ed essere ordinati e compatti a muro per depotenziare le loro attaccanti che sono giocatrici dal colpo molto forte“.

    Anche Clarissa Covino (schiacciatrice con la maglia numero 7, ndr) è consapevole dell’importanza e delle insidie che nasconde la trasferta di Mondovì, ma è anche conscia delle potenzialità della squadra. “Inizia ora la seconda parte del campionato e noi ci aspettiamo un percorso abbastanza impegnativo perciò dobbiamo cercare di migliorare ancora di più le nostre prestazioni, nonostante l’ottima Regular Season – commenta la giovane classe 2001 –. Mondovì è una squadra di livello e quindi ci attendiamo una partita impegnativa. Il nostro obiettivo è di accedere alla terza fase del campionato e quindi dobbiamo cercare di dare il meglio di noi stesse e portare a casa più punti possibili. Noi ci impegneremo al massimo a cominciare dagli allenamenti“.

    (fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Mondovì vendica lo sgambetto dell’andata e chiude la stagione col sorriso

    Di Redazione

    Lpm Bam Mondovì si è imposta agevolmente “vendicando” lo sgambetto dell’andata in Piemonte (0-3). Un match, quello di Offanengo, senza storia, con le ospiti padrone del campo fin dal primo set (vinto 13-25) fino alla fine, seppur con un timido miglioramento locale che però non ha ribaltato l’inerzia della partita.

    Mondovì ha fatto la differenza con il muro (12 block a 3) e con l’attacco, mentre entrambe le squadre hanno messo in mostra una bella difesa.

    Miglior giocatrice dell’incontro, la centrale di Mondovì Chiara Riparbelli, autrice di 12 punti (90% in attacco e tre muri). Top scorer, la schiacciatrice ospite Laura Grigolo, mentre per la Chromavis Eco DB è andata in doppia cifra Giulia Bartesaghi (11 punti).

    In casa Offanengo, da segnalare l’esordio in serie A della giovanissima Giorgia Tommasini, classe 2006 entrata in seconda linea al posto di Haylee Nelson: per la promessa di Ripalta Cremasca, una domenica indelebile a circa un anno dal debutto – sempre in maglia neroverde – in B1.

    Il match vede l’LPM BAM Mondovì iniziare bene (5-14) e allungare, a suon di muri e schiacciate (8-21). In venti minuti  le pumine si aggiudicano il parziale (13-25).

    Il set successivo parte in equilibrio (7-7), le pumine trovano il break (11-15). Le padrone di casa non mollano e accorciano le distanze (14-16), ma Bisconti e compagne restano concentrate (15-20). Le monregalesi viaggiano spedite e si portano sullo 0-2 (16-25).

    Si torna in campo, con la determinazione dell’LPM BAM Mondovì che guida il gioco (8-13). Il team di Solforati avanza spedito (13-18) fino a chiudere il match (18-25), aggiungendo così 3 punti in classifica.

    Chiara Riparbelli, mvp dl match: “C’era voglia di riscatto rispetto all’andata, dove Offanengo aveva giocato molto bene mentre noi non eravamo quasi entrate in campo. Arriviamo da un periodo molto intenso, ma siamo state molto brave a rimanere concentrate per tutto l’incontro, era ciò che il nostro staff ci chiedeva. In altre partite avevamo avuto un calo nel terzo set che aveva pericolosamente riaperto gli scenari, anche perché se lasciate giocare le avversarie possono far male. La Chromavis Eco DB ha difeso molto, noi siamo state brave a non mollare e anche a variare i colpi d’attacco, oltre a limitare il loro potenziale offensivo”.

    Fabio Collina (vice allenatore Chromavis Eco DB): “Sapevamo come loro avessero voglia di riscatto dall’andata; rispetto alla prima parte di campionato, hanno ritrovato Populini e oggi hanno espresso probabilmente una delle loro migliori prestazioni. Noi non siamo riusciti a reggere l’urto, in attacco siamo stati poco incisivi e ci siamo rifugiati in situazioni conservative, mentre Mondovì ha sempre tenuto lo stesso ritmo”.

    Giorgia Tommasini (Chromavis Eco DB): “Sono molto felice per il mio esordio in serie A, ero preparata ma non mi aspettavo di giocare; quando sono stata chiamata per entrare in campo, mi sentivo tranquilla perché sapevo di avere il supporto e l’aiuto delle mie compagne. Per quanto riguarda la partita, Mondovì ha espresso la propria forza, noi avremmo potuto far meglio nel nostro gioco, soprattutto nel muro-difesa, ma incidono anche i meriti delle avversarie”.

    CHROMAVIS ECO DB-LPM BAM MONDOVI’ 0-3 (13-25, 16-25, 18-25)CHROMAVIS ECO DB: Nelson 7, Cattaneo 2, Bartesaghi 11, Trevisan 5, Anello L. 5, Galletti, Porzio (L), Casarotti 2, Pomili A., Tommasini. N.e.: Anello I. (L), Martinelli, Marchesi, Menegaldo. All.: BolzoniLPM BAM MONDOVI’: Grigolo 16, Riparbelli 12, Decortes 12, Populini 7, Pizzolato 7, Giroldi 2, Bisconti (L). N.e.. Zech, Longobardi, Giubilato (L), Colzi, Takagui. All.: SolforatiARBITRI: Pasciari e LentiniNOTE: Chromavis Eco DB: battute sbagliate 6, ace 0, ricezione positiva 50% (perfetta 26%), attacco 27%, muri 3, errori 19Lpm Bam Mondovì: battute sbagliate 4, ace 3, ricezione positiva 40% (perfetta 20%), attacco 43%, muri 12, errori 15.

    (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Offanengo chiude la regular season ospitando Mondovì

    Di Redazione

    Ultimo atto di stagione regolare in A2 femminile per la Chromavis Eco DB, attesa domenica alle 17 al PalaCoim di Offanengo dal confronto con la Lpm Bam Mondovì prima di affrontare il cammino nella pool salvezza. All’andata, le neroverdi di Giorgio Bolzoni firmarono l’impresa in Piemonte (0-3) contro una delle “big” del girone; ora a distanza di due mesi e mezzo, un nuovo confronto, con le due formazioni focalizzate sui punti in palio in chiave seconda fase, che per le monregalesi fa rima con i play off.  

    “Ci aspetta – commenta coach Bolzoni – una gara sicuramente non facile, giochiamo contro una delle formazioni più in alto in classifica, ma dobbiamo assolutamente riuscire a portare a casa qualcosa in termini di punti per alimentare la nostra graduatoria per la poule salvezza. Il riferimento alla gara d’andata (la Chromavis Eco DB si impose in Piemonte, ndc) a volte può contare poco, lo abbiamo vista domenica a Sassuolo, perché davanti c’è un match nuovo che dovremo affrontare meglio rispetto a sette giorni prima, non come atteggiamento, ma come qualità del gioco in alcune situazioni. Nella seconda parte di campionato Mondovì è risultata più regolare, ha faticato un po’ a ingranare all’inizio, ora è una formazione abbastanza solida, che fa della parte offensiva il proprio punto forte.

    Il coach delle neroverdi continua: “Noi abbiamo bisogno di lavorare sempre con continuità e spingere; nelle ultime gare l’atteggiamento è cambiato in meglio, mentre per quanto riguarda la questione tecnico-tattica in certi momenti siamo ancora troppo ondivaghi, c’è bisogno di più stabilità in ottica seconda fase dove è importante stare sempre sul pezzo. Per questo, il match di domenica può essere un test per la poule salvezza dove non si può più sbagliare”.

    Nelle fila della Chromavis Eco DB milita un ex di turno: la schiacciatrice Francesca Trevisan, lo scorso anno in A2 a Mondovì arrivando a un passo dalla conquista dell’A1. Prosegue intanto il recupero dell’opposta Martina Martinelli, assente nelle scorse giornate per un problema fisico.

    La Lpm Bam Mondovì è allenata da Matteo Solforati e occupa il quarto posto a braccetto con la Futura Giovani Busto Arsizio, a -3 dal Sassuolo terzo: ““Mi auguro – commenta l’allenatore pesarese di Mondovì – che ci sia voglia di rivalsa e che ci sia la voglia di restituire il piccolo “scherzo” che ci hanno fatto all’andata.  Diventa indispensabile portare a casa punti, perché altrimenti le altre squadre si allontanano e diventerà ancora più complicato recuperarle dopo.  Dobbiamo andare a Offanengo con un unico obiettivo: far punti.

    Non sarà facile, la Chromavis Eco DB è una squadra tosta e si è rafforzata. Dovremo giocarcela, esprimere la pallavolo che stiamo mostrando ultimamente per portare a casa il match. Anche nell’ultima gara contro Cremona abbiamo visto che se calano il rendimento e l’attenzione senza aggredire l’avversario, le partite si complicano. Dobbiamo fare attenzione che ciò non ricapiti se vogliamo conquistare punti” conclude Solforati.A dirigere l’incontro tra Chromavis Eco DB e Lpm Bam Mondovì saranno il primo arbitro Luigi Pasciari e il secondo arbitro Gianmarco Lentini. La partita sarà trasmessa in diretta sul canale Youtube di Volleyball World Italia con la telecronaca di Luca Piantelli (link https://www.youtube.com/watch?v=hgsDzH21jEs ).

    La classifica:  Itas Trentino 53, Valsabbina Millenium Brescia 48, Bsc Materials Sassuolo 45, Futura Giovani Busto Arsizio, Lpm Bam Mondovì 42, Tecnoteam Albese Volley Como, Hermaea Olbia 27, D&A Esperia Cremona 24, Orocash Lecco 22, Chromavis Eco DB 21, Emilbronzo 2000 Montale 18, Club Italia 9.

    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO