consigliato per te

  • in

    Importante vittoria da tre punti per Mondovì ai danni di Montale

    Di Redazione

    Il turno infrasettimanale vede l’LPM BAM Mondovì ospitare la formazione di Montale. Dopo un primo set a senso unico per le pumine, le ospiti reagiscono e pareggiano i conti. Le pumine ci credono e conquistano il terzo parziale. Combattuta la quarta frazione, che termina con la vittoria delle rossoblu. 

    Il match inizia con il piede giusto per le padrone di casa (7-3), che macinano punti sotto l’incitamento degli Ultras Puma (25-14). 

    Al ritorno in campo le pumine partono avanti (12-7), ma Montale è determinato e mette la freccia (13-14). Le monregalesi sono costrette ad inseguire (18-20), mentre le ospiti spingono sull’acceleratore e pareggiano i conti (19-25).

    In perfetto equilibrio, le rossoblu affilano gli artigli (5-0), mantenendo le distanze (10-5). Le avversarie trovano il break e cercano di raggiungere le pumine (11-10). Bisconti e compagne si ricompattano e allungano (16-13). L’LPM BAM Mondovì torna a giocare con la giusta convinzione  e chiude il set (25-16). 

    Il quarto parziale inizia in parità (8-8). Montale trova l’allungo e passa a +2 (9-11). Arriva la reazione delle pumine (14 pari). Si avanza punto a punto (20-20). L’ambiente si scalda in questo finale di set (21-21). La zampata è tutta dell’LPM BAM Mondovì (25-21).

    LPM BAM Mondovì – Emilbronzo 2000 Montale 3-1 (25-14, 19-25, 25-16, 25-21)LPM BAM Mondovì: Grigolo 15, Riparbelli 4, Decortes 23, Populini 12, Pizzolato 14, Giroldi 1, Bisconti (L), Colzi 3, Giubilato, Takagui. Non entrate: Longobardi, Zech. All. Solforati.Emilbronzo 2000 Montale: Lancellotti 4, Frangipane 9, Fronza 8, Visintini 10, Mescoli 1, Rossi 2, Bici (L), Zojzi 16, Bozzoli 1. Non entrate: Bonato, Montagnani (L), Mammini. All. Ghibaudi.Arbitri: Pristera’, Cavicchi.Note – Spettatori: 250, Durata set: 20′, 25′, 24′, 26′; Tot: 95′. MVP: Decortes.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    L’Emilbronzo 2000 Montale ci prova con Mondovì. Visintini: “Dovremo essere pazienti. Sarà difficilissima”

    Di Redazione

    Secondo turno infrasettimanale del 2023 per l’Emilbronzo 2000 Montale, pronto a tornare in campo pochi giorni dopo il match con Cremona. Mercoledì 8 febbraio, alle 20.30, andrà in scena la 18° giornata del girone A, con le nerofuxia che andranno in trasferta sul taraflex del PalaManera, per affrontare la LPM BAM Mondovì.

    Fronza e compagne sono reduci dalla battaglia persa contro la D&A, andata in scena al PalaMagagni domenica scorsa. Nonostante la sconfitta, è stata una prova di tutto cuore per Montale, che dovrà cercare di trovare lo stesso spirito anche nell’insidiosa trasferta in Piemonte. All’andata, Mondovì si impose per 3-1 spinta da una prova sontuosa della propria opposta Clara Decortes, autrice di 26 punti. L’ultimo incontro, invece, tra le due compagini al PalaManera risale a quasi due anni fa, ovvero il 23 gennaio 2021, e anche in quell’occasione ad imporsi furone le piemontesi, con il risultato di 3-1.

    A presentare il match è Giulia Visintini, che con Cremona ha sfoderato l’ennesima grande prova, condita da 22 punti, di cui 4 aces ed un muro. “Sappiamo quanto Mondovì sia forte, lo abbiamo visto all’andata – ha dichiarato l’attaccante –. In casa loro sarà doppiamente più difficile. Dovremo cercare di fare più punti possibile, come sempre, ed essere pazienti, perché loro sono molto forti in difesa. All’andata, inoltre, mi impressionarono molto le loro centrali. Cercheremo di imporre il nostro gioco anche in casa loro, sfruttando i nostri punti di forza. Giocare ogni tre giorni non è facile. Dopo la pausa di campionato eravamo riposate e belle cariche, ma sarà impegnativo andare a Mondovì dopo aver disputato cinque set con Cremona. Cercheremo di riposare e recuperare le forze, anche perché domenica prossima saremo ad Albese. Dovremo avere tutte le energie possibili durante questo tour de force“.

    Il fischio d’inizio del match tra LPM BAM Mondovì ed Emilbronzo 2000 Montale è previsto per domani, mercoledì 8 febbraio, alle 20.30, presso il PalaNino Manera di Mondovì (CN). Gli arbitri saranno Rachela Pristerà e Simone Cavicchi. Sarà possibile seguire la gara anche in diretta streaming, sul canale YouTube “Volleyball World Italia” oltre che in simulcast su volleyballworld.tv (anche sull’app di Volleyball TV).

    (fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Colpo da tre punti per Mondovì, Club Italia superata 3-0 a domicilio

    Di Redazione

    La 17ª giornata (6ª di ritorno) del Girone A del Campionato di A2 sorride a Mondovì che batte 3-0 (25-19, 25-19, 25-19) le padrone di casa del Club Italia. Anche oggi pomeriggio al Centro Pavesi Fipav di Milano le azzurrine sono state protagoniste di una prova dal rendimento altalenante. Le giovani della formazione federale, che a tratti hanno espresso un ottimo gioco e messo in difficoltà le avversarie, non sono riuscite però a sfruttare a pieno le occasioni per provare a conquistare set e punti.

    Migliori realizzatrici di serata l’azzurrina Virginia Adriano (11 punti, 2 ace) e, per Mondovì, Marika Longobardi (11 punti, 1 ace, 1 muro).

    Per questa prima partita di febbraio il tecnico federale Michele Fanni sceglie di schierare per il Club Italia il sestetto con la diagonale Batte-Adriano, le schiacciatrici Giuliani ed Esposito, le centrali Modesti e Acciarri e il libero Ribechi. Per Mondovì coach Matteo Solforati si affida allo starting six con Grigolo, Riparbelli, Decortes, Longobardi, Pizzolato, Giroldi e il libero Bisconti.

    In avvio Mondovì prova a sorprendere le azzurrine (1-3) che sono brave a ricucire (3-3) e a tenere il passo (5-5). E’ nuovamente la formazione ospite a cambiare ritmo e ad allungare (5-9). Il Club Italia accorcia (8-11), ma non riesce a ristabilire l’equilibrio e le piemontesi incrementano il vantaggio (9-14). Mondovì approfitta del momento di difficoltà delle azzurrine per mantenere le avversarie a distanza (12-17) e allungare ulteriormente (16-22). Nel finale il Club Italia riesce ad annullare 3 set point (16-24, 19-24), ma l’impresa non si completa e Mondovì conquista il primo set (19-25).

    Al rientro in campo le due formazioni riprendono a giocare a parti invertite: è il Club Italia a dettare il ritmo e Mondovì a inseguire. Le azzurrine spinte da un’ottima efficienza in battuta (2 ace per Adriano uno per Esposito) e da una buona prova corale si portano sul +5 (7-2). Le piemontesi trovano efficacia e continuità a muro e accorciano (7-5). Il time out chiamato da coach Fanni rimette in corsa le azzurrine che con Acciarri, Batte e Giuliani a segno si riportano sul +4 (10-6). Il Club Italia continua a imporre il proprio ritmo fino a spingersi sul +7 (16-9). Con pazienza le piemontesi si rimettono in marcia, le azzurrine si disuniscono e Mondovì torna a -2 (17-15). Le piemontesi riescono a ristabilire l’equilibrio (18-18) e operano il sorpasso (18-20). La reazione delle azzurrine tarda ad arrivare e Mondovì chiude a proprio favore il secondo set (19-25).

    Cambia parzialmente il sestetto del Club Italia per il terzo set: Amoruso prende il posto di Giuliani e Micheletti quello di Modesti al centro. Il terzo parziale si apre in salita in salita per le azzurrine che non riescono a contenere e contrastare il gioco avversario: Mondovì approccia il campo con determinazione e si porta sul +9 (3-12). Dopo i due time out ravvicinati chiamati dalla panchina delle azzurrine e il cambio in regia (fuori Batte dentro Passaro) le azzurrine ricominciano a fare punti e riescono a limare il distacco (6-12) portandosi a -3 (10-13). Repentina la ripartenza di Mondovì che si torna a +8 (12-20), il Club Italia prova a ricucire (16-21), ma non riesce a completare il recupero e la formazione piemontese conquista set e partita (19-25).

    Club Italia – LPM BAM Mondovì 0-3 (19-25 19-25 19-25)Club Italia: Giuliani 4, Modesti 5, Adriano 11, Esposito 8, Acciarri 8, Batte 1, Ribechi (L), Amoruso 4, Micheletti 1, Gambini, Passaro, Viscioni. Non entrate: Despaigne, Peroni (L). All. Mencarelli. LPM BAM Mondovì : Grigolo 8, Riparbelli 9, Decortes 3, Longobardi 11, Pizzolato 7, Giroldi 2, Bisconti (L), Zech 4, Populini 4, Colzi 1, Giubilato, Takagui. All. Solforati. Arbitri: Laghi, Nava. Note – Durata set: 23′, 24′, 22′; Tot: 69′. CLUB ITALIA: 3 a, 11 bs, 7 mv, 26 et. MONDOVÌ: 7 a, 6 bs, 12 mv, 15 et

    (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Le azzurrine ospitano Mondovì: “Dovremo provare ad aggredire subito”

    Di Redazione

    Dopo la pausa per le Finali di Coppa Italia in questo weekend riprende il cammino del Club Italia nel Girone A del Campionato di A2. Le azzurrine torneranno in campo domani pomeriggio (ore 16 – ingresso gratuito) al centro Pavesi Fipav di Milano. Nell’anticipo della 6ª giornata di ritorno la formazione federale ospiterà Lpm Bam Mondovì.

    Le piemontesi, che occupano attualmente il 5° posto in classifica, sono in striscia positiva e nelle ultime gare hanno collezionato tre vittorie consecutive.

    Le azzurrine, invece, sono alla ricerca di continuità per ritrovare risultati positivi e consolidare i progressi dimostrati nel corso di questa stagione. Il match di domani offrirà al Club Italia la possibilità di compiere un ulteriore passo in avanti nel percorso di crescita intrapreso in questi mesi.

    “Domani dovremo provare a entrare in campo senza sentire troppo la pressione – spiega la schiacciatrice delle azzurrine Giorgia Amoruso – e dovremo cercare di rimanere tranquille. A livello tecnico, invece, dovremo provare ad aggredire subito la partita sfruttando al meglio la battuta e l’attacco. Nella partita d’andata abbiamo commesso troppi errori ed è una cosa che dovremo evitare domani perché, se siamo imprecise, le formazioni avversarie approfittano di questi passaggi a vuoto e noi fatichiamo poi a recuperare. Sicuramente entreremo tutte in campo per dare il meglio e per portare ognuna il miglior contributo possibile alla squadra”.

    Al primo anno al Club Italia, la schiacciatrice classe 2006 racconta così i primi mesi trascorsi tra le fila della formazione federale: “Per me è la prima esperienza fuori casa. Ci ho messo un po’ a prendere confidenza con questa nuova ‘dimensione’ ma ora, grazie allo staff e alle mie compagne, sono a mio agio. Da settembre a oggi sento di aver fatto molti progressi sia a livello tecnico che per quanto riguarda l’aspetto mentale. Lo scorso anno ho affrontato un Campionato di B2, ho giocato quasi sempre contro delle mie coetanee, e il salto di categoria è stato impegnativo. Sicuramente confrontarsi con atlete più grandi ed esperte, come avviene in A2, aiuta a crescere, ma ci pone davanti delle difficoltà. Penso infatti che i problemi maggiori che abbiamo incontrato nel corso della stagione dipendano in parte dalla maggiore esperienza delle nostre avversarie. Noi siamo tutte giovanissime e spesso ci manca il giusto approccio mentale. In tante partite abbiamo lottato tantissimo durante il primo set per poi cedere in quelli successivi, è questo uno degli aspetti su cui dobbiamo ancora lavorare per migliorare e per riuscire a superare al meglio i momenti di difficoltà che si possono incontrare nel corso delle partite”.

    La partita sarà arbitrata da Marco Laghi e Stefano Nava e trasmessa in diretta streaming sul sito volleyballworld.tv e in simulcast sul canale YouTube di Volleyball World Italia.

    (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    La Valsabbina Millenium Brescia non bissa la Coppa. A passare è Mondovì per 3-1

    Di Redazione

    A soli tre giorni dalla sfida valida per i quarti di finale di Coppa Italia, in cui le Leonesse si sono imposte per 3-2, la Valsabbina Millenium Brescia affronta nuovamente la LPM Bam Mondovì al PalaManera per il sedicesimo turno di campionato.

    Coach Beltrami deve fare i conti con l’assenza di Zorzetto, fermata da un infortunio alla caviglia, e conferma il sestetto che è partito dall’inizio nel match di mercoledì sera con capitan Boldini in diagonale con Obossa, al centro Torcolacci e Consoli mentre i due attaccanti di posto 4 sono Pamio e Cvetnic, infine Scognamillo come libero. Solforati risponde con Giroldi al palleggio in diagonale con Decortes, in posto quattro schiera Grigolo e Populini, mentre il duo dei centrali è composto da Pizzolato e Riparbelli, completa la formazione il libero Bisconti.

    Le padrone di casa si portano subito avanti 8-3 con il turno al servizio di Pizzolato che realizza un ace, dopo il quale Grigolo va a segno due volte con un muro ed un mani-out. Dopo il time-out di Beltrami le giallonere entrano in partita e si riportano ad un solo punto di distanza (10-9). Mondovì allunga ancora e si riporta a +4 (16-12) trascinata dagli attacchi vincenti di Decortes. Due punti consecutivi di Cvetnic permettono a Millenium di rientrare nel set, ma Mondovì nel finale riesce a conquistare definitivamente il primo parziale con la palla piazzata di Decortes e il diagonale vincente di Grigolo.

    Reazione bresciana in avvio di secondo set che va sul 3-7 dopo l’attacco in diagonale di Pamio, la squadra guidata da Solforati però poi rientra e piazza il sorpasso con il turno in battuta di Pizzolato che realizza tre servizi vincenti e innesca il blackout bresciano. Mondovì prova ancora una volta la fuga nella parte centrale del set, l’attacco di Populini vale infatti il 16-12 e Beltrami prova a cambiare le carte in gioco mandando in campo Orlandi per Cvetnic e dopo qualche istante effettua anche il doppio cambio con Foresi e Ratti che subentrano a Obossa e Boldini. La LPM Bam amministra il vantaggio salendo 21-15 con l’attacco vincente di Decortes. Riparbelli con il primo tempo regala alle sue compagne la palla del 2-0 che viene messa a terra da Populini.

    Coach Beltrami conferma Orlandi nel sestetto iniziale e manda in campo anche Munarini per Consoli. Botta e risposta continuo in avvio di terzo parziale tra le due squadre che salgono punto a punto fino al 10 pari, poi l’ottimo lavoro di Munarini a muro permette alle giallonere di guadagnare due lunghezze di vantaggio. Il muro-punto di Boldini vale il 15-12, poi Giroldi e compagne ristabiliscono l’equilibrio con i tre punti di Grigolo. La formazione casalinga tenta la fuga decisiva (21-18) trascinata ancora da Decortes che va a segno prima con il muro e poi con l’attacco in parallela, ma Brescia non ci sta e risponde con Torcolacci, il monster block di Munarini e l’ace di Obossa effettuando il sorpasso sul 22-23. Ancora l’opposto bresciano dà la chance alla Valsabbina di accorciare 2-1 che viene concretizzata con l’errore in attacco delle padrone di casa.

    Nessun cambio per entrambi gli allenatori in avvio del quarto set. Mondovì va subito sul 5-1 con tre muri consecutivi. Non si ferma la formazione di casa che vola 11-3 con la fast di Pizzolato. Brescia prova a reagire con Orlandi, ma poi il muro di Populini e quello successivo di Riparbelli fissano il punteggio sul 14-5. Boldini e compagne tornano a -5 (16-11), poi la solita Decortes ferma il tentativo di rimonta con il pallonetto. Beltrami decide di ricorrere nuovamente al doppio cambio con l’ingresso sul taraflex di Foresi e Ratti. La LPM tocca quota 20 con il muro di Pizzolato, mentre per Brescia vanno a segno Pamio e Ratti con il muro. L’attacco di Decortes vale il match-ball per Mondovì che chiude il set con Riparbelli.

    Le Leonesse torneranno in campo mercoledì 25 gennaio (ore 20.30) contro la Futura Giovani Busto Arsizio al PalaGeorge di Montichiari. In palio l’accesso alla Finale di Coppa Italia prevista per domenica 29 gennaio a Bologna.

    “Ci aspettavamo una partita difficile – ha commentato la regista di Brescia Elena Foresi –. Dopo mercoledì sapevamo che le nostre avversarie sarebbero entrate in campo con la voglia di rivincita. Siamo partite un po’ spente e nonostante i tentativi di rimonta non siamo riuscite a conquistare il primo set. Anche nel secondo ci hanno messe in difficoltà in ricezione e abbiamo fatto fatica nel muro-difesa. Abbiamo combattuto e portato a casa il terzo ma nel quarto Mondovì ha ingranato la quinta e chiuso la partita“.“Qualche acciacco non ci ha permesso di allenarci al meglio durante la settimana – continua –. Non vuole essere una giustificazione, ma siamo abituate a tenere un ritmo molto alto in allenamento e in questi giorni non è stato lo stesso. Ora dobbiamo riposarci e pensare alla partita di mercoledì, ci giochiamo una semifinale che ci siamo guadagnate e vogliamo assolutamente scendere in campo al meglio. Ricarichiamo le pile per arrivare cariche alla sfida del 25 al PalaGeorge“.

    LPM Bam Mondovì–Valsabbina Millenium Brescia 3-1 (25-21, 25-16, 23-25, 25-19)LPM Bam Mondovì: Zech ne, Longobardi 2, Populini 10, Giubilato, Colzi, Pizzolato 13, Grigolo 11, Riparbelli 9, Giroldi, Takagui, Decortes 22, Bisconti (L). All. Solforati.Valsabbina Millenium Brescia: Blasi ne, Orlandi 5, Boldini 4, Consoli 1, Torcolacci 8, Cvetnic 5, Pamio 9, Obossa 16, Munarini 1, Scognamillo (L), Foresi, Ratti 1. All. BeltramiArbitri: Russo, Marigliano. Note: Spettatori: 450, Durata set: 24′, 23′, 28′, 27′. Tot. 1h 42′. MVP: Decortes.Top scorers: Decortes C. (24) Obossa J. (16) Pizzolato V. (13)Top servers: Pizzolato V. (4) Obossa J. (1) Torcolacci A. (1)Top blockers: Riparbelli C. (5) Cvetnic L. (2) Boldini J. (2)

    (fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    La Valsabbina Millenium Brescia viaggia verso Mondovì per l’immediata rivincita di Coppa Italia

    Di Redazione

    Dopo l’epico successo contro le la LPM Bam Mondovì, 20-18 al quinto set, la Valsabbina Millenium Brescia incrocia nuovamente la strada delle pumine, questa volta al PalaManera di Mondovì. L’incontro, fissato per domenica 22 gennaio, ore 17.00, sarà diretto da Roberto Russo ed Antonio Marigliano, mentre Daniele Aimale curerà il referto segnapunti elettronico.

    L’obiettivo per le Leonesse è di difendere il secondo posto in classifica, riconquistato nel turno precedente a scapito della Futura Giovani Busto Arsizio con la vittoria in rimonta per 3-2.Dopo due pesanti sconfitte a Trento e con Sassuolo e l’epica rimonta a Busto, la volontà della squadra di coach Beltrami è di ripartire dagli ultimi set disputati in campionato con la formazione lombarda e dalla tenacia che ha permesso di tenere testa proprio a Mondovì mercoledì sera.

    “A distanza di soli 4 giorni dal match casalingo di Coppa Italia, domenica torneremo in campo nuovamente contro Mondovì, ma questa volta in casa loro – commenta l’opposta di Brescia Sonia Ratti –. Ci aspetta una partita sicuramente molto difficile sia da un punto di vista fisico, dato che veniamo da due scontri di 5 set ciascuno, sia da un punto di vista mentale. Loro sono un avversario molto valido e forte, come hanno ben dimostrato questo mercoledì in Coppa. Sono una squadra che non molla mai e noi dovremo essere brave a non perdere lucidità, soprattutto nei momenti più difficili“.

    Lo staff medico della Millenium è all’opera per recuperare gli acciacchi di Cvetnic ed Orlandi riscontrati durante la gara di Coppa Italia. Le notizie che giungono dall’infermeria sono positive e si conta sul recupero in tempi brevi delle atlete che dovrebbero essere già disponibili domenica.Terza sfida stagionale tra le giallonere e la formazione di coach Matteo Solforati. Nell’ultima giornata di regular season Mondovì ha sconfitto in trasferta Albese consolidando il quinto posto in classifica, con la formazione piemontese vorrà proseguire il trend positivo in campionato. Punti di forza di Mondovì sono Clara Decortes, autrice di 229 punti e nona nella classifica generale delle Top Spikers della Serie A2, e la centrale Valeria Pizzolato con 42 muri punto, quarta nelle Top Blockers di tutto il torneo. A rispondere tra le fila bresciane Josephine Obossa con 262 ed Alice Torcolacci con 38 muri punto.

    Sono 8 i precedenti tra le lombarde e le piemontesi, giocati tutti nel campionato di serie A2, mentre quello del 18 gennaio è stato il primo in Coppa Italia. Al momento Brescia è in vantaggio per 5 sfide a 3, con l’ultima in campionato che ha visto imporsi Brescia per 3-1 in casa.

    Sono due le ex, entrambe di parte piemontese: Clara Decortes, che ha giocato con Millenium nella stagione 2017/2018 in A2, centrando la storica promozione nella massima serie, e parte della stagione 2020/2021 in A1, e Beatrice Giroldi, che ha vestito la maglia bresciana nel 2021/2022 vincendo la Coppa Italia di A2.

    (fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Coppa Italia: Mondovì spaventa Brescia, ma il tie break premia le leonesse

    Di Redazione

    Boldini e compagne sul taraflex amico del PalaGeorge di Montichiari vincono per 3-2 su Mondovì dopo il vantaggio per 2-0 e il recupero ospite. Una super Obossa ed una stoica Cvetnic, premiata come MVP del match, trascinano Brescia alla semifinale di Coppa Italia in cui la Valsabbina affronterà Busto Arsizio. 

    Cronaca.Coach Beltrami conferma il solito sestetto più uno con Boldini in regia e Obossa come opposto, al centro Torcolacci e Consoli mentre le due bande sono Pamio e Cvetnic, con Scognamillo come libero. Solforati risponde con Giroldi al palleggio, in diagonale con Decortes, in posto quattro schiera Grigolo e Populini, mentre il duo dei centrali è composto da Pizzolato e Colzi, completa la formazione il libero Bisconti.

    Partenza migliore da parte di Mondovì che riesce a guadagnare tre lunghezze di vantaggio trascinata da Decortes. Le Leonesse riagguantano la parità a quota 11 grazie ai suoi centrali: Torcolacci va a segno con il primo tempo e poi con un ace, poi la compagna di reparto Consoli stampa il muro del pareggio. Boldini e compagne non si fermano e piazzano un parziale che le porta sul 16-13 con Obossa protagonista in attacco, poi ancora l’opposto di Mondovì ferma la fuga. La squadra piemontese torna a -1 dopo il muro di Pizzolato e questa volta è Beltrami a sfruttare un time-out, dopo il quale Millenium allunga nuovamente ancora con una straripante Obossa. Pamio regala la palla-set alle padrone di casa e il monster-block di Consoli chiude il primo parziale.

    Sestetti confermati da parte dei due tecnici. Questa volta le padrone di casa hanno un avvio migliore grazie a capitan Boldini autrice di tre punti tra muro e tocchi di seconda intenzione (6-9). La squadra guidata da Solforati rientra grazie a Decortes e due muri di Giroldi. Fase del match equilibrata con le due squadre che rispondono colpo su colpo (17 pari), nel frattempo per Mondovì Longobardi prende il posto di Grigolo, mentre tra le fila della Valsabbina Orlandi subentra a una Cvetnic acciaccata. Le Leonesse provano ad allungare ancora con l’ottimo attacco di Obossa che vale il +2 (21-19). Super monster-block di Torcolacci per il 23-20, poi va a segno ancora Decortes per Mondovì, ma la Valsabbina si affida ancora una volta ad Obossa che con due punti consecutivi porta sulla sponda bresciana anche il secondo set.

    Confermata Orlandi per Brescia e Longobardi per Mondovì, questa volta al posto di Populini. Solforati schiera anche capitan Riparbelli per Colzi. La LPM Bam reagisce e in avvio di set va avanti 3-6. Orlandi e Obossa ricuciono lo strappo e si torna in parità a quota 9. Proprio nel turno al servizio dell’opposto di Brescia, la squadra di Beltrami effettua il sorpasso e guadagna un vantaggio di tre lunghezze coronate dall’ace della numero 11. Questa volta sono le ospiti a ristabilire l’equilibrio con Riparbelli dalla linea dei 9 metri. Orlandi lascia il campo per Zorzetto. Nel finale Mondovì va 23-21 grazie al mani-out di Decortes, poi Longobardi con la diagonale stretta porta le compagne a set point. Le ospiti accorciano le distanze con il muro di Pizzolato che vale il 22-25.

    Nel quarto set inizia Zorzetto in diagonale con Pamio, nessun cambio invece per Solforati. L’inizio del quarto parziale è un duello fra Obossa e Grigolo, poi Mondovì sale a +3 con i muri punto di Longobardi e Riparbelli. Allunga ancora Mondovì con l’ace di Decortes e l’attacco vincente di Longobardi, poi la Valsabbina prova a reagire con Obossa e il monster-block di Torcolacci (14-16). Ancora Decortes a muro firma il 17-20. Le Leonesse non mollano e tornano a -1 con il pallonetto di Obossa. Il muro piemontese, prima di Pizzolato e poi di Riparbelli, ferma il tentativo di rimonta bresciano dando a Mondovì la chance di portare la gara al tie-break che viene concretizzata con l’attacco di Populini.

    Beltrami rimanda in campo Cvetnic in avvio del quinto set, stessa formazione per Mondovì. Il primo break è per la LPM Bam che va sul +2 con Decortes, poi Millenium pareggia con l’ace di Pamio e il diagonale di Cvetnic. La Valsabbina va al cambio campo sull’8-6 dopo il tocco di Boldini e il pallonetto di Obossa. Altro allungo di Scognamillo e compagne, il primo tempo di Torcolacci e l’attacco di Obossa valgono l’11-8. Longobardi e la palla piazzata di Decortes fissano il pareggio a quota 12. Mondovì non concretizza tre chance di chiudere il match, due delle quali annullate dal mani-out di Cvetnic che poi regala a Millenium la prima palla-match, ma il primo-tempo di Riparbelli ristabilisce la parità. È ancora la banda croata ad andare a segno, risponde Longobardi per le ospiti. La Valsabbina ha un’altra occasione di conquistare il pass per la semifinale e questa volta la concretizza con il rigore di Pamio.

    Le Leonesse accedono alle semifinali di Coppa Italia in cui affronteranno la Futura Volley Giovani nel rematch dell’ultima spettacolare gara di campionato. L’incontro è in programma mercoledì 25 gennaio al PalaGeorge.

    Il premio MVP della gara, offerto da Pasta Fabbri, va a Lea Cvetnic che nonostante acciacchi fisici che la costringono alla sostituzione, torna in campo nell’ultimo set e trascina le sue nel finale del tie-break annullano due match point di Mondovì e conducendo le compagne alla vittoria.

    Il commento del tecnico di Mondovì Matteo Solforati: “Siamo riusciti a rimontare, punto a punto, poi la partita è stata decisa dagli episodi e forse anche da un pizzico di fortuna, da una parte e dall’altra. Sono contento della reazione della squadra, non era scontato continuare a giocare sotto due a zero. Abbiamo dovuto cambiare le carte in tavola in base alle condizioni fisiche delle atlete, che hanno risposto molto bene. Una partita giocata con molto cuore da parte di tutte le ragazze, una cosa che era mancata nella prima parte della stagione. Sono molto soddisfatto di come sia andata questa partita, al di là del risultato”.

    “E’ stata una bella partita, siamo state brave a portarla a casa perché quello che contava oggi era vincere – ha commentato l’opposta di Brescia Josephine Obossa, autrice questa sera di 31 punti – Siamo calate nel terzo e quarto set con qualche errore di troppo. Siamo arrivate al tie-break rischiando di perdere, ma la voglia di vincere ha superato la pressione. Volevamo andare in semifinale e abbiamo vinto di squadra con tutta la nostra determinazione”.

    Banca Valsabbina Millenium Brescia–LPM Bam Mondovì 3-2 (25-22; 25-22; 22-25; 21-25; 20-18)Banca Valsabbina Millenium Brescia: Blasi n.e. (L); Orlandi 3; Boldini 5; Consoli 13; Torcolacci 8; Cvetnic 7; Pamio 14; Obossa 31; Munarini n.e.; Scognamillo (L); Zorzetto 1; Foresi n.e.; Ratti. All.: BeltramiLPM Bam Mondovì: Zech n.e.; Longobardi 15; Populini 8; Giubilato 0; Colzi 1; Pizzolato 14; Grigolo 14; Riparbelli 7; Giroldi 3; Takagui n.e.; Decortes 23; Bisconti (L). All.: Solforati.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Mondovì si prende tre punti importanti contro Albese

    Di Redazione

    Impegno fuori casa per le pumine, che disputato una grande prova corale sul campo del Tecnoteam Albese Volley. La prima trasferta del 2023 è una bella vittoria per l’LPM BAM. Un punteggio netto, che mette nelle casse di Mondovì tre punti davvero importanti, per la classifica e per il morale!

    La gara inizia con le pumine agguerrite, che si portano sul 18-24. Arriva la reazione delle padrone di casa, ma Bisconti e compagne chiudono (20-25).

    L’LPM BAM parte con la marcia giusta (4-8). Albese cerca di agguantare le ospiti (11-12). Le rossoblu non ci stanno e trovano il break, con un ottimo turno in battuta di Decortes (11-17). Mondovì si porta a +7 (12-19), costringendo la panchina comasca al time out. Le monregalesi non perdono la concentrazione e con Populini al servizio trovano il massimo vantaggio (12-22). La Tecnoteam prova ad avvicinarsi (15-22), ma la zampata finale è di Zech (16-25).

    L’avvio della frazione successiva è di stampo piemontese (4-7), ma Albese mette la freccia (7-7). Le pumine non ci stanno (9-12). Le padrone di casa recuperano e si torna in parità (16-16). Si avanza punto a punto (18-18). L’LPM BAM MONDOVÌ trova l’allungo (20-23). Chiude il match l’ace di Populini (21-25).

    Valentina Cantaluppi: ”Loro sono venute qui cariche, pronte a vincere. Hanno fatto una bellissima partita, volevano questi tre punti e li hanno trovati. Peccato per noi. Ora speriamo di poter recuperare le nostre infortunate per le prossime gare“.

    Coach Chiappafreddo a fine gara: ”E’ stata una gara difficile, abbiamo lottato con le armi che avevamo. Loro in campo con una partita aggressiva. Abbiamo fatto fatica a contenere i loro attaccanti, merito loro per una partita perfetta. Hanno sbagliato praticamente nulla nel primo e secondo set”.

    TECNOTEAM ALBESE VOLLEY COMO – LPM BAM MONDOVI’ 0-3 (20-25 16-25 21-25)TECNOTEAM ALBESE VOLLEY COMO: Pinto 7, Veneriano 3, Conti 6, Cantaluppi 2, Gallizioli 4, Nicolini 3, Rolando (L), Badini 7, Cassemiro 3, Bernasconi 1, Nicoli, Radice. Non entrate: Nardo (L). All. Chiappafreddo. LPM BAM MONDOVI’: Grigolo 10, Colzi 5, Decortes 17, Populini 15, Pizzolato 12, Giroldi, Bisconti (L), Zech 1, Giubilato, Riparbelli. Non entrate: Longobardi, Takagui. All. Solforati. ARBITRI: Scotti, Giorgianni. NOTE – Durata set: 23′, 22′, 24′; Tot: 69′. MVP: Decortes.

    (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO