consigliato per te

  • in

    B1 femminile: Conad Alsenese, dopo Cesena ecco Forlì. Mazzola: “Partita complicata”

    Di Redazione Da Cesena a Forlì per una doppietta romagnola nel mirino. Dopo il successo al tie break di domenica scorsa al Carisport cesenate, in serie B1 femminile la Conad Alsenese si prepara ad ospitare domani (sabato) alle 21 al palazzetto di Alseno la Bleuline Forlì, formazione che condivide la terza posizione in classifica nel girone D. Le gialloblù hanno centrato la seconda vittoria stagionale, ma hanno bisogno di continuità di prestazione e di risultati per alimentare la propria graduatoria e trovare risposte ancora più convincenti di squadra. “Ci aspetta – commenta coach Enrico Mazzola – una partita complicata. Forlì è una buona squadra e ha una diagonale che potrebbe giocare anche in A2. A loro si aggiungono due centrali molto usati con buon rendimento, spesso superiore al 50% di positività  attacco. Nel complesso, è una formazione con qualità ed esperienza. Per quanto ci riguarda, a Cesena c’è un po’ di rammarico per aver sprecato 3 match point nel terzo set e non aver chiuso 3-0, subendo poi un crollo emotivo e tecnico, con le avversarie che hanno cambiato modo di giocare. Ci siamo dovuti abituare al sistema, poi nel quinto set siamo stati bravi  a reagire e a spuntarla”. Quindi aggiunge. “Contro Forlì dovremo subito mettere in campo una battuta importante per togliere i loro primi tempi, oltre ad appoggiarci al nostro muro- difesa. Infine, vedremo se riusciremo a dar continuità al nostro cambiopalla, considerando che sfidiamo una formazione che batte molto bene”. L’AVVERSARIO – La Bleuline Forlì è allenata da Luigi Morolli e in classifica condivide il terzo posto a quota 12 punti con la Csi Clai Imola e con la Tirabassi & Vezzali.  Dopo la scorsa promozione dalla B2 (con 16 vittorie su 18), l’organico è stato confermato per buonissima parte, con 3 elementi di esperienza ad affiancare tante giovani: in regia c’è il capitano Elisa Morolli, ex Barricalla e Ravenna in A2, mentre in diagonale figura l’opposta Maria Mauriello, reduce da cinque stagioni in B1 al Sud e unica novità nel 6+1 rispetto alla scorsa stagione. Al centro, un altro elemento che conosce bene la categoria come Camilla Gardini, per diverse stagioni in forza al Cesena. Nel sestetto due prodotti forlivesi fin dal minivolley come la banda Gallo e il libero Gregori, con lo schieramento base completato dalla giovane centrale Bacchilega (2003 da Imola) e da Cecilia Morolli, figlia più giovane di coach Luigi e impiegata in banda. “Alseno – commenta coach Luigi Morolli – è una squadra molto organizzata, in crescita e che affronteremo con il massimo rispetto. Dovremo organizzarci al meglio per controbattere le loro armi. Abbiamo avuto un buon inizio di campionato, forse inaspettato per quanto riguarda i punti in classifica, ma sappiamo benissimo come sia un girone con squadre quadrate e con atlete già con tanta esperienza in categoria. Affrontiamo ogni partita senza guardare la classifica di chi è dall’altra parte della rete, ma cercando di andare avanti per migliorarci”. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Alsenese, Monica Gobbi: “Contro Forlì serviranno testa e costanza”

    Di Redazione Romagna spartiacque del presente della Conad Alsenese, formazione piacentina militante nel girone D di Serie B1 femminile. Domenica scorsa, le gialloblù hanno espugnato al tiebreak il Carisport di Cesena contro l’Elettromeccanica Angelini, mentre sabato alle 21 ad Alseno la squadra di Enrico Mazzola sfiderà la Bleuline Forlì. A fare il punto della situazione è l’opposta della Conad Monica Gobbi, abruzzese classe 1994 al suo primo anno nel sodalizio del presidente Stiliano Faroldi. “Contro Cesena – ripercorre il match Gobbi – abbiamo giocato molto bene, anche nel terzo avevamo iniziato bene, poi ci siamo fatti recuperare e abbiamo un po’ perso la testa sul match. La partita si poteva chiudere 3-0 e ci siamo complicati un po’ la vita, commettendo qualche errore di troppo.  Nella pallavolo, quando non chiudi poi capita che l’avversario prenda fiducia; Cesena inoltre è stata brava a giocare meglio e a cambiare qualche aspetto della loro pallavolo che ci ha messo in difficoltà“. Dal possibile 3-0 al tie break, vinto però d’autorità: “Siamo riuscite a reagire bene e a tenere saldi i nervi, anche perché eravamo davvero stanche di perdere occasioni. In campo c’erano facce convinte e questo ci ha aiutato a giocare un ottimo tie break che ci ha condotto alla vittoria. Quello mentale, comunque, è l’aspetto su cui dobbiamo lavorare di più“. “Questo successo ci serviva – continua Gobbi – e arriviamo all’appuntamento con Forlì un po’ più consapevoli. Ora serve un po’ più di continuità; sabato dovremo giocare con testa e costanza“. L’opposta fa poi il punto sul suo percorso individuale: “Sto facendo il mio compito, anche se posso far meglio. Sto crescendo in attacco, cercando anche nuovi colpi grazie a Enrico (Mazzola, n.d.r.) che in allenamento ci sprona a trovare soluzioni alternative. Il mio ruolo è quello di commettere meno errori possibili ed essere d’aiuto più che si può per tutti nei momenti più difficili di un match“. “Nel gruppo c’è molta differenza di età – conclude l’attaccante – ma anche tanta voglia di lavorare: non ho mai visto nessuno tirare i remi in barca nella quotidianità. Mi sto trovando bene anche con lo staff e con una società presente e organizzata, oltre che nella vita quotidiana“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    B1 femminile: vittoria in trasferta col brivido per l’Alsenese su Cesena

    Di Redazione Un ritorno alla vittoria che sembrava a un passo, salvo poi lasciar spazio a nuvole nere sul cielo gialloblù alla ricerca di luce, poi un caloroso raggio di sole nel quinto e decisivo set. In B1 femminile la Conad Alsenese torna al successo e lo fa espugnando al tiebreak Cesena con il 3-2 all’Elettromeccanica Angelini nel match valido per la sesta giornata d’andata del girone D. La seconda vittoria stagionale delle gialloblù piacentine è arrivata al termine di un match sostanzialmente dai due volti, sebbene con una sterzata finale che ha aggiunto un capitolo ulteriore ed emozionante. In Romagna, la squadra di Enrico Mazzola aveva iniziato al meglio l’incontro, dominando la scena nei primi due set, salvo poi andare vicinissima ad archiviare con merito la pratica nella terza frazione. Un’occasione non sfruttata (27-25 per Cesena) si è trasformata via via in un incontro riaperto, dove l’Elettromeccanica di Cristiano Lucchi che ha preso coraggio e convinzione, trascinando Alseno al tie break. Qui, però, le piacentine hanno fatto la voce grossa, dominando il set corto con un eloquente 5-15. Nei vari fondamentali, la battuta è stata spartiacque: la Conad ha sbagliato molto poco (4 errori) e ha trovato 7 ace, mentre Cesena ha faticato molto a trovare ritmo dalla linea dei nove metri, come testimoniano i 17 errori punto al servizio a fronte dei due ace. In casa alsenese, top scorer la schiacciatrice Sofia Cornelli, autrice di 20 punti dei quali 17 in attacco (con un bel 41% di positività) e 3 ace.  Solidi la ricezione e anche il muro gialloblù, trascinato dalle centrali Diomede e Guccione che hanno firmato 7 dei 9 punti diretti nel fondamentale. “Nei primi due set – commenta la Cornelli – Cesena ha sbagliato molto e noi abbiamo approfittato di questa situazione, cercando di commettere pochi errori e di tenere sotto pressione le romagnole. Siamo riuscite a gestire bene la situazione per due set, poi nel terzo abbiamo accusato un po’ la loro reazione; loro hanno sbagliato meno e hanno battuto meglio, viceversa i nostri errori sono aumentati e il set ci è scivolato via. Il trend mentale e tecnico a favore dell’Elettromeccanica Angelini è proseguito anche nel quarto set, ma nel tie break siamo state brave a giocare con aggressività e cattiveria agonistica, mettendo in difficoltà l’avversario fin dal primo pallone del quinto set. Dobbiamo migliorare quei momenti dove il nostro motore si blocca e aiutiamo l’avversario a rientrare in partita. Personalmente, sono contenta, sto crescendo grazie al lavoro in palestra con Enrico Mazzola e spero si veda al sabato. E’ fondamentale lavorare sulle proprie difficoltà per trasformarle in punti di forza”. ELETTROMECCANICA ANGELINI CESENA-CONAD ALSENESE 2-3 (18-25, 14-25, 27-25, 25-19, 5-15) ELETTROMECCANICA ANGELINI CESENA: De Bellis 4, Caniato 10, Altini 17, Favero 14, Gennari 11, Mazzotti 2, Calisesi (L), Zuffi (L), Polletta 11. N.e.: Conficoni, Zanetti, Tiberi. All.: Lucchi CONAD ALSENESE: Cornelli 20, Diomede 11, Gobbi 18, Lago 10, Guccione 10, Romanin 3, Toffanin (L), Tosi 2, Fava 1, Zagni. N.e.: Sesenna, Poggi. All.: Mazzola ARBITRI: Ancona e Cervellati (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    B1 femminile, Cesena in cerca di riscatto. Domenica al Carisport arriva Alsenese

    Di Redazione Domenica l’Elettromeccanica Angelini Cesena torna al Carisport per la sesta giornata del campionato di serie B1: dall’altra parte della rete ci sarà Alsenese, dalla provincia di Piacenza, fischio d’inizio alle ore 17.30. Cesena, dopo aver raccolto tre sconfitte consecutive (la prima al tie break e le ultime due entrambe 0-3), è in cerca di riscatto e sicurezze. La formazione piacentina ha all’attivo una sola vittoria e arriva dalla sconfitta di sabato scorso con Campagnola Emilia. “Sabato a Cremona – commenta la schiacciatrice Linda De Bellis – ci siamo trovate ad affrontare la partita in situazione di emergenza, nonostante questo siamo scese in campo con l’approccio giusto tant’è che siamo passate anche in vantaggio. Poi loro si sono dimostrate compatte e ben organizzate: ci hanno messo in difficoltà con la loro battuta, i break subiti ci hanno destabilizzato e non siamo più riuscite a reagire“. La giocatrice marchigiana classe 2001, in evidenza come miglior realizzatrice nelle partite con Certosa e Imola, è già con la testa al prossimo match: “Non conosciamo le avversarie di domenica: posso solo dire, guardando la classifica odierna, che dobbiamo riuscire a portare a casa qualcosa di buono cercando di pensare al nostro gioco e migliorando gli aspetti che sono mancati in quest’ultimo periodo. Speriamo di poter avere come sempre tanto pubblico a tifarci, per darci la giusta carica”. (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    B1 femminile, seconda trasferta consecutiva per la Conad Alsenese: sfida a Cesena

    Di Redazione Seconda trasferta consecutiva per la Conad Alsenese in B1 femminile, con la squadra di Enrico Mazzola di scena domenica alle 17,30 al Carisport di Cesena contro l’Elettromeccanica Angelini nella sesta giornata d’andata del girone D. Le gialloblù piacentino viaggeranno alla volta della Romagna con la voglia di voltare pagina dopo il ko di Campagnola Emilia (3-1), che non aveva dato continuità alla prima vittoria stagionale ottenuta nel derby contro Gossolengo. “Sabato scorso – commenta coach Mazzola– dopo aver vinto il primo set la Tirabassi & Vezzali ci ha messo in difficoltà in diversi aspetti; inoltre, il nostro rendimento non è costante. Commettiamo tanti errori, poi arriva anche un po’ di insicurezza. Cesena è più avanti di noi in classifica, è una formazione forte in attacco, ma che può essere vulnerabile in ricezione. Dovremo mettere in difficoltà la loro costruzione di gioco per poi lavorare bene in muro-difesa, anche se in generale nella nostra metà campo servirà continuità”. L’AVVERSARIO – L’Elettromeccanica Angelini Cesena occupa l’ottavo posto con 7 punti all’attivo, frutto di due vittorie iniziali (doppio 3-0 contro Certosa e Ostiano) e tre ko di cui una al tiebreak contro Imola). “Siamo incappati – commenta coach Cristiano Lucchi, che in carriera in campo femminile vanta anche panchine in A1 femminile al Club Italia CRAI, alla Pomì Casalmaggiore e a Villa Cortese (in questo caso da vice) – in due brutte sconfitte nelle ultime due partite, sebbene ben diverse tra loro. Il rammarico maggiore risiede nel match interno contro Campagnola, dove potevamo lavorare meglio in certi reparti. Poi contro Cremona siamo arrivati rimaneggiati a causa dell’infortunio alla centrale Tiberi e del virus intestinale che ha colpito la palleggiatrice Mazzotti”. Ora testa ad Alseno. “E’ una squadra costruita non male, coperta in tutti i reparti e da prendere con le molle. Ha un’opposta di categoria come Gobbi, una palleggiatrice, Romanin, che mi fa piacere vedere in crescita e centrali esperte. E’ una formazione che si trova in bassa classifica ma che può disputare un campionato più che dignitoso. Noi siamo giovani, lavoriamo per crescere, ma soprattutto in casa possiamo esprimere una buona pallavolo e domenica mi aspetto una prova importante per riscattare lo scivolone contro Campagnola”. GLI ARBITRI – A  dirigere l’incontro tra Elettromeccanica Angelini Cesena e Conad Alsenese saranno il primo arbitro Massimo Ancona e il secondo arbitro Giulio Cervellati. La partita sarà trasmessa in diretta Facebook sulla pagina Volley Club Cesena. (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Chiara Sesenna conquista spazio ad Alseno: “Sto lavorando sulla ricezione”

    Di Redazione Per un solo giorno di differenza (“a scapito” della palleggiatrice Silvia Romanin) non è la più giovane della squadra, ma resta una delle promesse su cui la società ha puntato per la rosa di serie B1 femminile. Chiara Sesenna è un talento piacentino che quest’anno beneficia della “vetrina di casa” della Conad Alsenese, formazione allenata da Enrico Mazzola. Opposta classe 2003, in estate è arrivata ad Alseno dalla Volley Academy Piacenza e quest’anno è impiegata con duttilità anche in posto 4 in caso di bisogno. Sabato scorso la Conad ha ceduto 3-1 a Campagnola Emilia contro la Tirabassi & Vezzali dopo aver vinto il primo set. “Nella prima frazione –racconta Chiara – abbiamo giocato alla pari esprimendo una bella pallavolo. Un buon cambiopalla ha dato continuità al nostro gioco e siamo riuscite a spuntarla ai vantaggi. Poi siamo andate maggiormente in difficoltà, mostrando discontinuità e commettendo tanti errori“. Un passo indietro per Alseno dopo la “rinascita” nel derby vinto contro Gossolengo: “Sono riemerse alcune precedenti difficoltà – aggiunge Sesenna – quando subiamo facciamo un po’ fatica a reagire e questo è uno step mentale che dobbiamo compiere“. Domenica alle 17.30 seconda trasferta consecutiva, questa volta a Cesena contro l’Elettromeccanica Angelini. “Ci stiamo preparando – spiega la giocatrice gialloblù – sarà una partita tosta ma cercheremo di tornare a casa con punti in tasca. Come? Servono un buon cambiopalla, una battuta efficace e tanto muro-difesa“. Poi un focus sul rendimento personale: “Sono arrivata da opposta, ma fin dai primi allenamenti Enrico (Mazzola, n.d.r.) mi ha spiegato che avrei potuto giocare anche da banda. Sto lavorando molto sulla ricezione dove ovviamente posso aver qualche difficoltà in più nel ruolo diverso, però non va male. Quando entro cerco di dare li mio meglio, il posto quattro è un ruolo che mi piace, è molto completo“. Infine, una considerazione sull’ambiente gialloblù: “Mi sto trovando molto bene, la società cerca di metterci nelle migliori condizioni, con le ragazze mi trovo molto bene pur essendo un gruppo con età molto diverse tra loro“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    B1 femminile, la Conad Alsenese non trova continuità: festeggia la Tirabassi & Vezzali (3-1)

    Di Redazione Missione-continuità fallita per la Conad Alsenese, che in B1 femminile si era sbloccata nel derby piacentino contro Gossolengo ma che ora deve fare i conti con la quarta sconfitta in cinque partite dopo il 3-1 di ieri (sabato) a Campagnola Emilia contro la Tirabassi & Vezzali delle ex Caterina Fanzini e Alessandra Fava.  Il successo contro il Fumara Mio Volley sembrava aver acceso il motore gialloblù, che però in terra reggiana si è bloccato nuovamente fino a cedere 3-1. Il rammarico aumenta considerando il parziale d’apertura conquistato ai vantaggi che sembrava testimoniare una Conad in partita, ma il buio accusato nella fase centrale del match (evidenziato dal 25-16 e 25-11 del secondo e terzo set) ha rilanciato le avversarie e al contempo ha fatto riaffiorare le titubanze delle prime partite. Più combattuta la quarta frazione, ma non è bastato, con Campagnola (8 ace totali) che ha chiuso 25-20 e 3-1. “I fantasmi del passato – commenta il direttore sportivo della Conad Alsenese Luca Baldrighi –  sono ricomparsi o meglio non ci hanno mai abbandonato. In questo momento difficile non serve trovare un capro espiatorio, ma assumersi ognuno le proprie responsabilità per scrollarci di dosso questo periodo particolarmente pesante e rialzarci: questa deve essere la base solida di una nuova ripartenza. Per farlo, occorre affidarsi a chi può avere le risposte al problema, lavorare a testa basso e pretendendo da se stessi sempre maggiore qualità: una svolta decisa dipende solo da noi. In questo momento la delusione è innegabile e forte, ma la fiducia in questo gruppo è ancora solida”. TabellinoTIRABASSI & VEZZALI-CONAD ALSENESE 3-1 (26-28, 25-16, 25-11, 25-20)TIRABASSI & VEZZALI: Scalera 11, Puglisi 12, Galli Venturelli 5, Fanzini 14, Fava A. 12, Bernabé 22, Solieri (L), Secciani 1, Trevisani, Lodi. N.e.: Frignani, Ferrari (L). All.: LongagnaniCONAD ALSENESE: Lago 5, Guccione 5, Romanin 3, Cornelli 12, Diomede 4, Gobbi 7, Toffanin (L), Sesenna 3, Zagni 2, Tosi 3, Poggi. All.: MazzolaARBITRI: Rutigliano e Bianchi (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Conad Alsenese a Campagnola Emilia, Mazzola: “Squadra completa e solida”

    Di Redazione Il primo successo stagionale ottenuto nel derby piacentino contro Gossolengo non accontenta la Conad Alsenese, che sabato andrà a caccia di continuità in B1 femminile (girone D) sfidando in trasferta il Tirabassi & Vezzali, compagine reggiana che attenderà le gialloblù nella “tana” di Campagnola Emilia con fischio d’inizio alle 18 per la sfida della quinta giornata d’andata. Il rotondo 3-0 nella sfida provinciale ma soprattutto l’aver rotto il ghiaccio ha rilanciato il morale della Conad, che dall’altra parte della rete troverà un avversario lanciato, come testimonia il terzo posto in classifica a quota 9 punti. “Contro il Fumara – spiega coach Enrico Mazzola – abbiamo offerto una prestazione più convincente rispetto alle precedenti tre partite, esprimendo un po’ meglio la nostra pallavolo anche se manchiamo ancora di continuità. Avremmo potuto mettere in sicurezza il 3-0, invece abbiamo rischiato un po’. La ricezione ha fatto la differenza: noi siamo stati a buoni livelli, mentre Gossolengo ha faticato, anche forse per merito della nostra battuta. Ora dovremo ribadire la prestazione anche fuori casa”. Quindi aggiunge. “Campagnola ci ha battuto in amichevole, ha esperienza in posto quattro con Fanzini e al centro Fava sta giocando molto bene; inoltre, è stata inserita un’opposta mancina che nel test pre-campionato aveva giocato poco. E’ una squadra completa e solida; noi dovremo cercare di giocare al meglio la nostra pallavolo, poi vedremo se basterà per vincere contro questo avversario”. Il Tirabassi & Vezzali è allenato da Simone Longagnani e nelle proprie fila annovera due grandi ex di Alseno: la schiacciatrice Caterina Fanzini (che in A1 a Bergamo ha vinto anche uno scudetto e una Champions League) e la centrale Alessandra Fava, entrambe tra le protagoniste della promozione dalla B2 alla B1 nella stagione 2018/2019.  “Ad Alseno – ricorda “Cate” Fanzini –  ho giocato per ben quattro stagioni raggiungendo anche la promozione in B1. È stato un bel percorso, ora ci incontriamo nuovamente ma da avversari: sarà sicuramente stimolante”. A presentare la sfida, invece, è coach Longagnani. “Sarà sicuramente una partita difficile, sulla carta la Conad è una bella squadra e probabilmente ha pagato un po’ il calendario non facile nelle prime giornate. Ha ottime individualità e un allenatore come Mazzola che arriva dalla serie A. Per quanto ci riguarda, c’è un ottimo clima tra tutte le componenti, dopo il ko iniziale contro Cremona ci siamo molto uniti fin da subito e abbiamo continuato a lavorare con entusiasmo. Veniamo dalla bella vittoria di Cesena, dove abbiamo giocato fin qui la nostra miglior partita, ma sappiamo come ogni match sia a sé. Contro Alseno mi aspetto una partita bella ed equilibrata, non mi fido della Conad; abbiamo obiettivi ben diversi dai loro, per centrare la salvezza dobbiamo conquistare più punti possibili e il fattore campo può essere un vantaggio per noi”. GLI ARBITRI – A dirigere l’incontro saranno il primo arbitro Marcello Rutigliano e il secondo arbitro Denise Mary Rose Bianchi. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO