consigliato per te

  • in

    Andrea Anastasi: “Non ho ricevuto nessuna offerta da Perugia”

    Di Redazione Mentre è in pieno fermento il mercato dei giocatori per la prossima stagione, resta ancora vuota la casella del primo allenatore alla Sir Safety Conad Perugia. Dalla corsa alla successione di Vital Heynen si sfila, almeno per ora, Andrea Anastasi, che in una dichiarazione rilasciata a Sportowe Fakty smentisce le voci di un suo prossimo arrivo in Umbria: “Al momento non ho ricevuto nessuna offerta da Perugia. Ho saputo che ci sono delle decisioni da prendere in settimana, ma per quanto mi riguarda si tratta solo di speculazioni. Penso solo al Verva Varsavia“. I nomi accreditati per la guida della Sir rimangono sempre gli stessi: la pista più concreta porta a Marcelo Mendez, CT della nazionale argentina svincolatosi dal Sada Cruzeiro, ma resta valida anche l’ipotesi Radostin Stoytchev, se l’allenatore bulgaro non dovesse rimanere alla NBV Verona. Sembra più difficile che si separino dai rispettivi club lo stesso Anastasi o Alberto Giuliani, impegnato con l’Asseco Resovia in un progetto ambizioso anche dal punto di vista economico. (fonte: Sportowe Fakty) LEGGI TUTTO

  • in

    Anche Giuliani e Bernardinho in lizza per la panchina di Perugia?

    Di Redazione
    Impazza il volley mercato in Italia e all’estero, e anche gli allenatori non ne sono certo immuni: mentre si moltiplicano le voci sul divorzio tra Vital Heynen e Sir Safety Conad Perugia a fine stagione, fioccano già i nomi dei possibili sostituti. Sulla testata umbra Pianeta Volley, Alberto Aglietti raccoglie tutte le ipotesi, alcune delle quali decisamente sorprendenti: si parla ad esempio di Alberto Giuliani, malgrado i progetti ambiziosi sbandierati dall’Asseco Resovia al momento del suo ingaggio, e persino di Bernardinho, l’ex CT della nazionale brasiliana che tornerebbe così ad allenare nel campionato italiano dopo quasi 30 anni!
    Nella “rosa” dei subentranti ci sono poi Andrea Anastasi, che lascerebbe il Verva Varsavia (curiosamente, in procinto di essere acquistato da Wilfredo Leon…), e l’argentino Marcelo Mendez, attualmente alla guida del Sada Cruzeiro. La strada che porta ad Angelo Lorenzetti, invece, sembra essere decisamente in salita, visto che l’Itas Trentino pare intenzionata a rinnovare il contratto con l’attuale coach.
    (fonte: Pianeta Volley) LEGGI TUTTO

  • in

    Modena, Karlitzek: “Con Roeselare dobbiamo giocare come se fosse una finale”

    Di Redazione
    La Leo Shoes Modena di Andrea Giani scende in campo al PalaPanini per il secondo match della Pool D di Champions con Varsavia dopo la vittoria con Kemerovo ma non riesce a replicare il risultato. Infatti i canarini si sono arresi al tie break contro il Verva Warszawa Orlen Paliwa di Andrea Anastasi.
    Moritz Karlitzek: “Con Roeselare dobbiamo giocare come una finale, è importante vincere per ottenere la qualificazione. Cosa è mancato questa sera? è difficile dare una lettura della partita così a caldo, domani la rivedremo e capiremo cosa non ha funzionato”.

    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Polonia: Anastasi batte Giuliani, il Verva rimonta dallo 0-2

    Di Redazione
    Il “derby” italiano della PlusLiga finisce con il successo di Andrea Anastasi e del suo Verva Varsavia: una vittoria soffertissima per la squadra della capitale, che nel recupero dell’undicesima giornata va sotto di due set contro l’Asseco Resovia di Alberto Giuliani, ma si aggrappa con le unghie alla partita e riesce a imporsi sul campo nemico per 2-3 (25-22, 27-25, 22-25, 23-25, 10-15). Tra gli ospiti torna protagonista Bartosz Kwolek (22 punti con il 59% in attacco), che neutralizza anche i bomber Butryn (28) e Cebulj (23).
    Il Verva conserva così il quarto posto, anche se vede assottigliarsi il vantaggio sull’Aluron CMC Warta Zawiercie, che nell’altro recupero infrasettimanale ha la meglio per 3-1 (32-34, 25-19, 27-25, 25-13) sullo Slepsk Malow Suwalki. Per l’Asseco ancora un’occasione sprecata di agganciare il treno delle prime. Questa sera di nuovo in campo lo Zawiercie contro il Bedzin: la prima partita di un weekend che vedrà, tra l’altro, la formazione di Giuliani impegnata sul campo dell’imbattuta capolista Zaksa Kedzierzyn-Kozle.
    (fonte: Plusliga.pl) LEGGI TUTTO

  • in

    Polonia: quattro turni di squalifica per Andrea Anastasi

    Foto di Anna Jaźwińska-Curyłło

    Di Redazione
    Una punizione esemplare quella con cui la Commissione Disciplinare della PlusLiga ha sanzionato Andrea Anastasi per le intemperanze nella partita di campionato contro lo Zawiercie: l’allenatore del Verva Varsavia dovrà scontare quattro giornate di squalifica e pagare una multa di 15mila zloty, circa 3.000 euro. Anastasi, si legge nella sentenza, “si era comportato in modo volgare e offensivo” con l’arbitro Piotr Skowronski e il giocatore ospite Piotr Orczyk, rivolgendogli tra l’altro anche insulti in italiano, come lui stesso aveva ammesso nel successivo messaggio di scuse.
    Per il Verva Varsavia non è l’unica tegola: nei prossimi impegni la squadra della capitale dovrà infatti fare a meno dello schiacciatore Artur Szalpuk, infortunatosi a una caviglia nel corso della gara con lo Stal Nysa. Le condizioni di Szalpuk non destano però particolari preoccupazioni.
    (fonte: Strefa Siatkowki) LEGGI TUTTO

  • in

    Andrea Anastasi conferma: “Resto a Varsavia per un altro anno”

    Di Redazione
    In una dichiarazione rilasciata a Przeglad Sportowy, l’allenatore italiano Andrea Anastasi ha dissipato ogni dubbio sulla sua permanenza alla guida del Verva Varsavia, dichiarando di aver prolungato per un altro anno il suo accordo con la squadra della capitale polacca. “Adoro lavorare con questo team – ha detto Anastasi, arrivato a Varsavia nel 2019 dopo la lunga esperienza a Gdansk – l’atmosfera è davvero fantastica e vogliamo ottenere altri grandi risultati insieme“.
    Nell’intervista, Anastasi ha dichiarato inoltre che la maggior parte dei giocatori chiave della squadra ha fatto la sua stessa scelta, rinnovando il contratto per un’altra stagione.
    (fonte: Przeglad Sportowy) LEGGI TUTTO

  • in

    Un Mondo di Volley: Zaytsev vince il derby con Nelli, primo stop per Guidetti

    Di Stefano Benzi
    Nuovo appuntamento con Un Mondo di Volley: uno sguardo globale su tutti i campionati esteri di punta, in cui molti sono gli italiani impegnati, tra tecnici e giocatori. Tra questi Ivan Zaytsev e Gabriele Nelli, che proprio nello scorso weekend si sono scontrati nella Superleague russa.
    POLONIASembra quasi tornare alla normalità la Plusliga maschile che in una settimana accumula la bellezza di dieci partite, tra turni regolari e recuperi. La classifica vede sempre al comando lo Zaksa Kedzyerzin-Kozle che batte senza difficoltà in tre set lo Stal Nysa. La capolista, come anche lo Jastrzebski Wegiel (ancora fermo a causa di alcuni casi di positività), ha giocato solo nove gare. Da dietro rimonta il Trefl Gdansk, che batte un Asseco Resovia sempre più in difficoltà: due sconfitte in cinque giorni per la squadra di Giuliani. Riparte, pur tra assenze e difficoltà, il Verva Varsavia di Andrea Anastasi, che dopo quattro sconfitte chiude in tre set la pratica con l’MKS Bedzin, fanalino di coda. Il prossimo test con il Belchatow dirà molto delle reali condizioni del Verva, che ha 5 gare in programma in 17 giorni.
    Sette partite e due recuperi anche nella Tauron Liga femminile: il Developres SkyRes Rzeszow inanella la sua undicesima vittoria pur con qualche segnale di flessione. Regala due set al Radomka nel recupero e ne concede un altro al Bydgoszcz. Il Grot Budowlani Lodz regge il ritmo infliggendo un’altra sconfitta pesante al Chemik Police, avversario di Novara in Champions League proprio in questi giorni. Police che non riesce a trovare continuità né di risultati né di gioco all’interno delle singole partite. Torna alla vittoria il DPD Legionovia di Chiappini; spicca la seconda vittoria per il Wroclaw che espugna al tie-break il campo del Joker Swiecie, con una coda della classifica sempre più corta e incerta, considerando un altro punticino raccolto anche dall’ENEA Pila.
    RUSSIAÈ tornata (quasi) a pieno regime la Superleague maschile: c’erano diversi elementi di interesse tra le gare in programma. Dopo la sconfitta di settimana scorsa lo Zenit Kazan non è ancora tornato in campo; ma nel frattempo riparte il Kuzbass Kemerovo di Ivan Zaytsev (16 punti) che batte il Belgorod di Gabriele Nelli (10) e, grazie anche alla vittoria nel recupero con l’ASK, riduce il distacco al vertice della classifica. Spicca anche il successo esterno del Fakel Novy Urengoy sul campo dello Zenit San Pietroburgo. A questo punto si attende solo il ritorno in campo della Dinamo Mosca.
    Nel campionato femminile un recupero e due turni quasi pieni giocati: dieci gare in archivio che cambiano poco al vertice della classifica con Dinamo Kazan e Dinamo Mosca che fanno il pieno con due vittorie e sei punti a testa. Tutte le altre pretendenti, a cominciare dalla Lokomotiv Kaliningrad, sono diversi gradini più in basso, anche se la Lokomotiv continua a vincere (5 punti e due vittorie in pochi giorni) e deve comunque ancora recuperare molte partite. Fermo invece l’Uralochka, in quarantena.
    TURCHIAL’Efeler Ligi ha giocato tantissimo in questa settimana: ben sedici partite. Impegni senza difficoltà per il Fenerbahce che mantiene 2 vittorie e 5 punti sul Galatasaray, che di partite ne gioca addirittura 3 vincendole tutte. La più importante è senza dubbio l’ultima: vittoria del Gala sull’Arkas Izmir che cade a Istanbul dopo 7 vittorie consecutive. La grande sorpresa è il ko dell’Halkbank che patisce tre sconfitte in pochi giorni negli ultimi cinque turni. La sconfitta con l’Afyon Yuntas è pesante e lascia il segno anche in classifica aprendo la porta al possibile recupero dello Spor Toto, sempre molto incostante, e dello Ziraat Bankasi. Il derby tra le due squadre “bancarie” di Ankara, in questi giorni, diventa importantissimo.
    Due turni pieni in archivio, pur se incompleti, per il campionato turco femminile: subisce il suo primo stop dopo quindici vittorie consecutive il Vakifbank, che viene battuto in casa dal THY. La squadra di Marcello Abbondanza gioca probabilmente la sua miglior partita della stagione sfoggiando un’ex di turno, Karakurt, animata da una gran voglia di rivalsa. Stavolta Isabelle Haak non basta alla squadra di Guidetti. Il Fenerbahce non si avvicina solo perché non gioca: il THY è terzo nonostante la sconfitta al quinto set – registrata prima del match con il Vakifbank – subita dal Galatasaray, all’ottava vittoria di fila in campionato. 
    GERMANIATorneo interessante quello di Bundesliga maschile, in cui le favorite non riescono davvero a emergere. Il Berlin Recycling Volleys subisce una sconfitta pesantissima in tre set in casa del Friedrichshafen. L’indisponibilità di Grankin e Carle e la pessima giornata di Ben Patch compromettono una prestazione che vede Berlino sprecare l’inverosimile. Eppure le avversarie ne approfittano solo fino a un certo punto. Il Buhl vince in casa del Netzhopper ma perde in casa al quinto set dal Giesen. Lo United Volleys Frankfurt continua a stentare, altra battuta d’arresto in casa del Duren. Classifica cortissima con cinque squadre in un solo punto…
    Anche nella Bundesliga femminile le sorprese non mancano. Ancora una sconfitta per il Palmberg Schwerin che cade al tie-break con il Wiesbaden. Al comando resta il Potsdam, che allunga con i successi su Wiesbaden e Munster, mentre la vera favorita rimane l’Allianz MTV Stuttgart, che deve recuperare tre gare ed è l’unica squadra a non avere mai perso.
    FRANCIAIn Francia la Ligue A maschile recupera parecchie partite: l’AS Cannes resta al comando e sembra avere archiviato il momento di difficoltà di alcuni giorni fa, importanti le vittorie con il Tolosa ma soprattutto con il Poitiers al quinto set di domenica scorsa. Spicca il ritorno in campo del Tours, che era fermo da un mese dopo la sconfitta all’esordio e quattro vittorie. La vittoria in casa con il Paris Volley è di quelle che lasciano il segno.
    Molto più lento il ritmo della Ligue A femminile. Con le battistrada Nantes e Mulhouse ferme, si rifanno sotto gli Angeli del Beziers con due vittorie, su Parigi e in trasferta all’Istres. Il momento magico del Mougins, ripescato e addirittura al vertice del campionato per qualche settimana, sembra essersi definitivamente spento dopo la sconfitta delle pantere con il Vandeouvre Nancy.
    BRASILENella Superliga brasiliana maschile cominciano i primi scontri diretti: campionato dominato per ora dai campioni del Funvic Taubaté che conquista la sua quinta vittoria sul campo del Ribeirao e ha concesso fino a oggi soltanto due set . Torna alla vittoria il Sada Cruzeiro senza incertezze contro il Renata e l’Itapetininga. Bella impresa proprio del Volei Renata, che si sbarazza del Fiat Minas con una partita perentoria.
    Nella Superliga femminile il torneo è sempre più spaccato a metà: sei squadre davanti altre sei a inseguire e in mezzo una voragine di quattro punti, tanti nei quattro turni giocati fin qui. Tre squadre a punteggio pieno: Praia Clube, Osasco e Itambé Minas, tutte vittoriose in tre set. Un gradino dietro il SESI Bauru, che perde il suo primo punto con il Barueri, e il SESC RJ Flamengo che deve recuperare una partita. Si attendono con grande curiosità gli scontri diretti.
    CINACon un ritmo di gare frenetico, la Superleague femminile è entrata a pieno regime nella sua seconda fase. La gara più attesa era quella tra Guandong Evergrande e Shanghai: la squadra ospite passa in trasferta nonostante l’assenza di Lippmann e conquista la terza vittoria nella seconda fase. Al comando resta saldamente il Tianjin, che in due giorni fa il pieno in due gare e ridimensiona il Beijing, finora imbattuto. Un torneo a ritmi serratissimi molto faticoso: una vera e propria gara di resistenza.
    GIAPPONEFine settimana di riposo per la V-League maschile giapponese. Se il torneo maschile si candida a essere forse il più bello e incerto in assoluto, quello femminile non è da meno. Nove le partite giocate: Toray Arrows semplicemente inarrestabile, punteggio pieno con Victorina Himeji e Kurobe Aqua Fairies. Torna alla vittoria il NEC Red Rockets dopo la battuta d’arresto con il Toyota Queenseis, che fa punti ma non trova continuità: brutta sconfitta con Kurobe e splendido riscatto con il Victorina. Una sola vittoria (ma anche una sola gara giocata) per il JT Marvelous che difende il secondo posto. Plummer ancora assente ma le Denso Airybees non si fermano.
    COREA DEL SUDIn un torneo lunghissimo, che prevede sei cicli di regular season con gare di andata e ritorno, sono due le squadre che svettano: OK Financial Group con un punto di vantaggio e due vittorie negli ultimi turni rispetto al KB Stars, che patisce una brutta battuta d’arresto contro il Kepco Vixtorm, squadra in trend notevolmente positivo nell’ultimo periodo.
    Consueto sguardo al torneo femminile con Valentina Diouf che accompagna il KGC Daejeon alla sua terza vittoria, un secco 3-0 ai danni dell’Expressway. Altri 33 punti per lei sempre al terzo posto, ma in rimonta, nella classifica assoluta delle scorer. Solo vittorie per le Heungkuk Life Pink Spiders che pure cedono due set al Caltex.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO