consigliato per te

  • in

    Si alza il sipario per la giovane serie C di coach Medici: “Campionato difficile”

    Di Redazione Per le Igorine dell’Agil Volley è pronto ad alzarsi il sipario della serie C. Quello generale in verità si è alzato già lo scorso weekend, ma la squadra di Barbara Medici ha subito osservato il turno di riposo. L’esordio sarà fuori casa sabato 23 alle 17 a San Maurizio D’Opaglio contro Cusio. Un campionato tutto nuovo per le Igorine: per la prima volta vivranno da protagoniste un campionato regionale e lo faranno da giovanissime: la squadra, che disputa anche il campionato Under 16 regionale, è quella con meno anni all’anagrafe, c’è un’altra formazione Under, ma Under 18. Sono 14 le atlete che compongono la rosa, costituite da due volti nuovi e 12 invece che hanno già indossato la maglia Igor meritando di mettersi alla prova in un campionato Senior. Da Kondor Catania arriva Elisabeth Caruso, schiacciatrice classe 2007, mentre da San Miniato in Toscana arriva la centrale classe 2006 Alessia Barberini. Rimanendo nel reparto attaccanti ci sono Emma Berra, Beatrice Brezza, Majda Khyali e Emili Ndoci, tutte classe 2006; centrali Alessia Gazzola e Sofia Rea classe 2006 e il capitano Aurora Mazziotti (classe 2005). In regia ci sono Asia Chafik 2006 ed Elena Marianelli classe 2007; nel ruolo di libero Sofia Badalamenti classe 2007, Giorgia Pagliuca e Sofia Scalvino 2006. Le parole di Barbara Medici: «Sarà per noi un campionato difficile, data la nostra giovanissima età, ma sarà importante per crescere. Incontreremo tante squadre molto attrezzate, la prima già sabato a San Maurizio, forse uno fra i match più difficili. Sarà un percorso che ci servirà tanto in ottica di Under 16 e anche come test per vedere quanto siamo cresciute, – spiega – Omegna e Bellinzago per esempio sono avversarie già viste in Coppa, rivederle in campionato sarà utile. Ciò che mi aspetto dalla squadra è quello di portare sempre a casa una buona prestazione, partendo già da sabato, ora non mi interessa il risultato in sé, come potrebbe essere in Under 16, ma fare bene in campo». (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Agil Volley esce dalla Coppa Piemonte. Medici: “Ho colto tanti segnali”

    Di Redazione Una sfida molto combattuta e altri spunti importanti per lavorare nelle ultime due settimane che precedono il campionato. Si è conclusa sul campo del Volley Bellinzago la Coppa Piemonte per le Igorine: sconfitta 3-1 (25-16; 24-26; 25-23; 25-21) e, a parte il primo set, i parziali testimoniano una vera battaglia. “E’ stata, sì, una partita combattuta,– dice l’allenatrice Barbara Medici – sono stati episodi a decretare i vari finali, sebbene siano state sicuramente brave le avversarie. Sul gioco le ragazze mi sono piaciute, l’obiettivo ora non era vincere e ho avuto anche modo di fare diverse rotazioni”. Una competizione utile per crescere: “Tutto ciò che mi interessava vedere in queste partite l’ho visto, ho capito su cosa bisogna lavorare di più, quali sono le situazioni su cui facciamo fatica, aspetti difficili da capire se non giochi partite vere e ufficiali. Abbiamo sempre incontrato squadre esperte, ho avuto buone indicazioni anche sui singoli e adesso abbiamo due settimane per preparare il nostro esordio in campionato dove le partite iniziano a contare con la speranza di recuperare il nostro capitano, Emma Berra, scavigliata a inizio preparazione”. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Barbara Medici sulla panchina della Serie C e Under 16 dell’Agil Volley

    Di Redazione Nuovo ingresso in Agil Igor Volley. La società è lieta di dare il benvenuto a Barbara Medici, allenatrice che farà parte dello staff tecnico del settore giovanile a partire dalla prossima stagione 2021/2022. Nello specifico Barbara sarà alla guida del gruppo che disputerà i campionati di serie C e di Under 16 Regionale. Di Rivarolo Canavese, Barbara Medici inizia ad allenare a Canavese Volley Ivrea come assistente in serie B2, poi si trasferisce a Lingotto dove coltiva una certa esperienza in più settori, dalle scuole al minivolley, alle fasce più basse del settore giovanile ed è assistente in C. Allena poi alla Serteco Genova, a Mondovì e a Saluzzo e torna al Canavese Volley: il filo rosso è sempre il settore giovanile con le prime soddisfazioni, in Under 13 e 14, a Saluzzo con la conquista del titolo territoriale U14 e l’accesso alla fase regionale. A Canavese guida in prima persona la serie B2 centrando sempre la salvezza diretta e infine si trasferisce a Lilliput Settimo Torinese dove lavora per cinque stagioni (sempre in crescendo con le finali nazionali U18) culminate con la vittoria del campionato di B1 e la promozione in A2 proprio nella stagione 2020/2021. Le parole dell’allenatrice: “Sono molto felice di entrare a far parte della famiglia Agil Igor Volley, da piemontese doc ho sempre pensato che Novara fosse la società migliore dove poter un giorno lavorare e continuare a crescere e fin da bambina andavo al palazzetto per le partite. Ho molta empatia con i giovani, ormai posso dire di aver maturato una certa esperienza e mi piace molto lavorare con loro”. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Matteo Ingratta, nono anno all’Agil Volley: “Orgoglioso e onorato”

    Di Redazione Nel segno della totale continuità. Proseguono insieme le strade di Agil Igor Volley e Matteo Ingratta. Per il tecnico di Cecina sarà il nono anno consecutivo con la maglia trecatese all’interno del settore giovanile, in qualità di allenatore della prima squadra in serie B1 e di direttore tecnico dell’intera area giovanile. Le parole della presidente suor Giovanna Saporiti: «Matteo è uno dei tecnici più preparati che io conosca e siamo contenti rimanga ancora all’interno della nostra famiglia. Ritengo che sia importante quando si allena, soprattutto un gruppo di giovani, saper creare valori all’interno del gruppo che portano poi belle conseguenze, Matteo ha dimostrato di saperlo fare, creando prima di tutto un gruppo eccezionale e accompagnandolo a risultati importanti. Per la sua capacità tecnica e il suo essere maestro di volley auspico che sia sempre pronto a costruire valori ripartendo con un ciclo quasi tutto nuovo». Il tecnico Ingratta: «Sono orgoglioso e onorato di continuare il percorso a Novara, in uno dei settori giovanili che è cresciuto nel tempo in modo costante. Credo che l’orgoglio di questa società sia quello di poter essere credibili, lineari nel lavoro e piano piano abbiamo fatto emergere il nostro progetto a livello regionale e poi nazionale. Ciò che mi piace molto di questa realtà è la condivisione con la società degli obiettivi, al centro ci sono sempre le ragazze e la loro crescita, singola e all’interno del gruppo, con lo scopo di fornire loro una certa professionalità per affrontare poi la pallavolo al meglio una volta concluso il settore giovanile. Ringrazio la società pe la fiducia e cercherò di ripagarla sul campo con tanto impegno, lavoro e serietà, cosciente che ci sarà da lavorare tanto per ricostruire un gruppo totalmente nuovo; ci rimboccheremo le maniche e tutti i membri dello staff contribuiranno in questo». (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Serie B1, l’Igor Volley saluta nove atlete. Igratta: “Fatevi valere”

    Di Redazione Già un po’ di nostalgia per la chiusura di un ciclo che porterà sempre con sè ricordi indelebili, ma tanta emozione e orgoglio pensando al futuro che attende tutte quante. E’ così un saluto più dolce quello che la società Agil Volley rivolge a Gaia Badalamenti, Valentina Bartolucci, Alessia Bolzonetti, Veronica Costantini, Matilde Frigerio, Alice Nardo, Bianca Orlandi, Giulia Picchi e Agata Tellone. Dopo il settore giovanile ad attendere tutte le giovanissime è un’avventura fra la serie A1 e la serie A2, un meritatissimo traguardo e allo stesso tempo punto di partenza per sognare in grande. «Salutiamo un gruppo di atlete che sono state prima di tutto persone eccezionali, abbiamo vissuto insieme un momento storico che le ha rese forti per la vita. Possiamo dire di aver scelto bene, – dice la presidente suor Giovanna Saporiti– abbiamo allestito un roster con ragazze di valore e il grazie va in modo particolare anche alle famiglie che ci sono sempre state. Per tutte è stato un crescendo continuo culminato con la conquista della serie A2; alle nazionali non è andata come ci si aspettava ma le ragazze hanno affrontato una squadra molto attrezzata e ciò non cancella il percorso svolto fin lì. A ciascuna auguro di saper vivere le stesse emozioni ricordandosi di questa bellissima esperienza, chi sono e da dove sono partite; le saluto con grande affetto, la serie A, che sia A1 o A2, è solo meritata, è la testimonianza che in questi anni tutte hanno acquisito una certa professionalità senza mai dimenticare di continuare a coltivare la loro passione, di avere sempre entusiasmo e grinta. Queste ragazze sono state capaci di creare un bellissimo gruppo, che ha saputo davvero fare la differenza e ha consentito loro di diventare più forti dentro, non solo per lo sport e questo servirà anche dopo, nella vita. Le seguiremo anche a distanza e tutte sono invitate a tornare da noi ogni volta che avranno piacere, le aspettiamo al palazzetto per tornare a tifare insieme la serie A». Il tecnico Matteo Ingratta: «Vorrei mandare un grande saluto a tutte e nove le ragazze in uscita di questo gruppo, che in tre anni (di cui uno praticamente a livello sportivo nullo) è cresciuto tantissimo; alcune avevamo già alle spalle un po’ di esperienza, altre a livello pallavolistico ancora completamente da formare. Sono arrivate a Novara e devo dire hanno avuto il gran merito di credere nel lavoro e nella struttura a loro disposizione; credo che questa società sia in grado di dare ad ogni atleta il meglio per la crescita tecnica e non solo; penso che sia stato davvero un dare e un ricevere perfetto a livello sportivo: la qualità della struttura, il lavoro immenso, la disponibilità e la professionalità di tutti i membri dello staff tecnico e lo spessore di tutto il contesto a livello dirigenziale, credo abbia fatto si che loro potessero crescere giorno dopo giorno; dall’altro lato, con una promozione in B1, un argento nazionale U18 e una promozione in A2, è lampante quanto tutte queste ragazze abbiano dato lustro alla loro società e davvero onorato al meglio la maglia e il suo blasone. Il fatto che il loro percorso giovanile finisca e sfoci per tutte, per il 100% di loro, nelle varie serie A, raggiungendo le 2001 che le avevano precedute due anni fa, è davvero il segnale più chiaro e più bello, la soddisfazione più grande per loro stesse ma anche tutti noi. Questo è stato, è e sarà sempre il nostro obiettivo principale. Porterò sempre nel cuore il loro saluto commosso, commuovente e sincero a fine percorso, auguro loro un immenso in bocca al lupo e come detto loro a voce, come sempre vi seguiremo a distanza, fatevi valere». (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Agil Volley, il direttore tecnico Ingratta: “Una delle annate più positive”

    Di Redazione “Una delle annate più positive”: è questo il primo pensiero di Matteo Ingratta, direttore tecnico dell’intero settore giovanile targato Agil Volley. La 2020/2021 a livello sportivo rimarrà un bellissimo ricordo: titoli territoriali, fasi regionali, uno scudetto regionale, un percorso davvero ricco per tutte. “Credo che debba andare un gran plauso a tutte le nostre squadre del giovanile, – dice Ingratta – è stata una delle annate più positive, anche se abbiamo portato in Agil “un solo” scudetto regionale, tutte le squadre sono arrivate in fondo ai vari campionati, raggiungendo gli obiettivi di inizio stagione, e in alcuni casi andando anche oltre le aspettative. In particolare abbiamo fatto en plein e man bassa di tutti i titoli territoriali e poi oltre al titolo regionale per l’Under 19, nel nostro palmares inseriamo due medaglie d’argento per le Under 13 e Under 17, un bronzo per l’Under 12 e un terzo posto ex aequo per under 15. Davvero una bella stagione”. Un lavoro, che è stato di squadra anche per lo staff: “Vorrei ringraziare tutti gli allenatori dello staff Agil Volley che si sono resi disponibili nel lavoro in palestra durante tutta la stagione, credo che le vittorie siano più belle se condivise e se suddividono i meriti con tutti coloro che si sentono in qualche modo di aver partecipato e contribuito alle vittorie finali”. Direttore tecnico, ma anche e soprattutto allenatore di un gruppo che ha fatto letteralmente sognare in B1 e anche in Under 19 con ancora un traguardo pronto da raggiungere: “Per questa stagione non avremmo potuto chiedere di più a queste ragazze sin qui, – dice Ingratta – A2 sul campo e campionesse regionali, partite giocate con avversari molto forti. I risultati stavolta sono davvero sufficienti a parlare da soli”. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Igor Volley settore giovanile, una stagione da incorniciare… e non è finita

    Di Redazione Quattro titoli territoriali (U13, 15 regionale, 17 e 19), cinque squadre in semifinale regionale, quattro in finalissima e un titolo conquistato. Una stagione 2020/2021 da incorniciare per la Igor Volley: se da un lato c’è il ricordo di un’annata particolare e difficile, dall’altro ci sono i risultati sportivi ottenutI grazie all’entusiasmo e alla determinazione di atlete e staff. Nel weekend appena concluso tre finali regionali: terzo posto per l’Under 12, secondo per la 13 (traguardo mai raggiunto prima), primo assoluto per la 19 che ora ha come obiettivo le finali nazionali. Per le Igorine di Matteo Ingratta un traguardo che arriva a una sola settimana dall’impresa della serie A2. «L’inizio di stagione è stato tragico a causa del Covid, – ricorda la presidente suor Giovanna Saporiti – e quindi contratto, si temeva di non riuscire quasi a giocare. Ci siamo trovati di fronte atlete eccezionali disposte a tutto pur di praticare il loro sport preferito, nei loro occhi c’era la voglia di giocare le partite. La pratica protocolli di sicurezza grazie a Martina è stata perfetta. Il campionato è iniziato, sebbene a porte chiuse, ma abbiamo avuto genitori, ben consapevoli che sarebbero rimasti fuori e al freddo, che hanno capito quanto la pallavolo sia importante per i figli e anche loro hanno fatto di tutto per renderli felici. Lo sport ha aiutato le ragazze a non soffrire molto». Tanto lavoro ripagato al meglio: «Le squadre sotto state tutte brave e il merito va certamente agli allenatori, capaci di trasmettere nozioni pallavolistiche anche a distanza. Sentiti complimenti a tutte quante, dalle piccoline Under 11 all’Under 19 e serie B1, la conquista della A2 è una vera impresa, un traguardo che ha messo in luce ciascuna di loro in modo importante. E’ un segnale che con i giovani si può lavorare bene e ottenere risultati. Molte delle nostre atlete il prossimo anno saranno in squadre di un certo valore e l’augurio è che un giorno possano tornare “a casa”. Un plauso va a Matteo Ingratta, siamo contenti di averlo con noi, è esempio di coerenza e fedeltà e a suor Barbara, che si è occupata a tutto tondo delle ragazze al di fuori del campo, non sempre facile». Non è finita qui: come detto l’Under 19 sogna le finali nazionali. Per raggiungerle c’è lo step delle finali interregionali: appuntamento sabato e domenica 10 e 11 luglio in casa al PalaAgil con Cogne e Genova: solo la prima continuerà la corsa. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Igor Volley, Under 15 Regione e Under 17 campionesse territoriali

    Di Redazione Under 15 Regione e Under 17: due meravigliosi titoli territoriali!Due traguardi importanti raggiunti, una domenica di forti emozioni! L’Under 15 Regionale di Stefano Falaguerra e Andrea Garagiola e L’Under 17 di Valeria Alberti sono state protagoniste di due finalissime che hanno portato alla conquista del Titolo territoriale di categoria e aperto le porte alle semifinali regionali per le quali è prevista gara secca. L’Under 15 ha giocato una vera battaglia a casa di Verbania, vincendo al tie break 2-3 (17-25; 25-17; 25-18; 21-25; 10-15): le Igorine sono partite bene mettendo in difficoltà le padrone di casa soprattutto in battuta, subendo però poi la rimonta nei set successivi. Nel quarto set una bellissima reazione di squadra: “Abbiamo avuto un po’ di paura, ma abbiamo superato un momento difficile da squadra, con l’apporto di tutte, e di questo sono molto contento, – commenta l’allenatore – non era un risultato scontato, si sente quando giochi fuori casa, ma siamo molto felici, il lavoro in palestra e i sacrifici sono stati ripagati”. Igorine in campo giovedì 24 alle 20.30 a Cambiano contro Involley; l’altra sfida è fra Asti e Unionvolley. Anche l’Under 17 ha affrontato Verbania, ma in casa e con un risultato secco 3-0 (25-14; 25-11; 25-10). “Abbiamo giocato davvero bene, ciò che tengo a sottolineare è che abbiamo dato spazio a tutte le atlete e in una finale territoriale non succede tutti i giorni, – dice Valeria Alberti – la nostra forza è davvero il gruppo, una squadra capace di fare grandi cose. Tutto quello che verrà ora sarà un successo, siamo consapevoli che il livello si alza, ma anche che abbiamo i mezzi per giocarci le nostre sfide”. Igorine in campo mercoledì 23 alle 21 a Cambiano contro Involley Piemonte; nell’altra semifinale sfida fra Asti e Lilliput. Under 13: strappato il pass per la finalissima!Finalissima territoriale anche per l’Under 13 di Gianni Zanelli. Le Igorine hanno battuto Ovada anche al ritorno 2-1 (prevista per la categoria una semifinale di andata/ritorno) e ora sarà finalissima sabato 26 alle 17.30 in casa contro Alessandria. “Siamo molto contenti della vittoria, – dice l’allenatore – siamo state solide in ricezione e in difesa e questo ha fatto la differenza”. Under 12: bravissime Igorine: tutte in semifinaleBellissimi risultati anche dalle più piccole targate Agil Volley. Entrambe le formazioni iscritte al torneo 3X3 hanno conquistato la semifinale e questo significa che sicuramente una delle due avrà accesso alla finalissima di categoria. La Igor Blu ha vinto 2-1 contro Conad Teamvolley, la Igor Azzurra ha battuta 1-2 Valenza Blu. La semifinale è fissata domenica 27 a San Maurizio D’Opaglio alle 10.30. E’ già un bellissimo risultato quello raggiunto dalle mini atlete, insieme anche alle piccoline Under11: per loro un importante percorso di crescita e un bagaglio di esperienza ben carico. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO