consigliato per te

  • in

    Basket, Olimpia di misura su Brescia. Rimonta Virtus a Napoli

    Archiviato il prologo della nuova stagione con il netto successo di Reggio Emilia su Treviso, emozioni e sorprese nel primo turno della Lega A di Basket. L’Olimpia Milano risolve solamente nel finale il tiratissimo derby con Brescia, imponendosi 78-77, trascinata dalle decisive triple e dalle stoppate finali di un gigantesco Melli. Grande rimonta della Virtus Bologna di Scariolo, che sbanca Napoli risalendo dal -20 del primo quarto e vincendo 89-77. Bene anche Venezia, che ha la meglio solamente alla distanza su una coriacea Scafati, piegata 80-69 nonostante i 14 punti a testa di Rossato e Thompson. Vincono a 100 sia Verona, che piega ai supplementari Brindisi, che Pesaro, che passa nettamente a Trieste 100-87. Bel debutto per Varese, che doma Sassari 87-81. LEGGI TUTTO

  • in

    La Virtus Bologna vince la Supercoppa 2022: battuta Sassari 72-69

    BRESCIA – La Virtus Segafredo Bologna vince la Supercoppa Italiana 2022-2023: la squadra di Sergio Scariolo, pur priva di Hackett, Teodosic, Shengelia, Abass e Jaiteh, batte 72-69 la Dinamo Banco di Sardegna Sassari in finale e bissa il successo nel torneo ottenuto l’anno scorso. Decisivi per le V nere i 13 punti di Mickey e i 12 punti ciascuno di Belinelli e Cordinier, a Bucchi non bastano invece i 18 punti di Onuaku e i 15 punti di Bendzius. 
    Basket, segui LIVE i risultati
    LBA, rivoluzione in campo e in TV
    Supercoppa alla Virtus Bologna: Sassari ko nel finale
    Parte meglio la Virtus nel primo quarto, ma un parziale di 8-2 di Sassari guidato da Diop e Bendzius sorprende le V nere: una palla recuperata grazie ad un’ottima pressione difensiva e un canestro+ fallo di Bako consentono però a Belinelli e compagni di chiudere i primi 10′ a + 4 sul 23-19. Secondo quarto convincente dei sardi, che piazzano un 8-0 in avvio e grazie alle giocate offensive di Onuaku va al riposo lungo in vantaggio di 6 sul 49-43. Al rientro in campo Bologna inverte il trend, e sorprende Sassari con un inizio arrembante e un 6-0 di parziale: è ancora però un immarcabile Onuaku (solido anche in difesa ed autore di due stoppate) a tenere la squadra di Bucchi avanti coi suoi canestri, ma la vena realizzativa di Bako e Cordinier tiene a galla Scariolo che si affaccia all’ultimo quarto in svantaggio solo di due sul 59-57. Ultimi dieci minuti combattuti, con Sassari che risponde con un 6-0 al buon avvio dei bolognesi. Belinelli riavvicina a -1 i suoi con una tripla, Mickey ancora da 3 firma il sorpasso a 4′ dal termine. Bendzius risponde con la stessa moneta e riporta la Dinamo avanti ma, dopo il 69-69 firmato da Pajola a 58” dal termine, ancora Mickey con un tiro dalla media porta a +2 Bologna. Dowe sbaglia il sottomano del pareggio, Cordinier fa 1/2 dalla lunetta, il tentativo di Dowe da metà campo non trova il canestro e la Virtus vince match e Supercoppa: finisce 72-69. 
    Tabellini
    V.BOLOGNA: Mannion 0, Belinelli 12, Cordinier 12, Mickey 13, Weems 6, Pajola 4, Bako 10, Ruzzier 0, Menalo 0, Camara 0, Ojeleye 9, Lundberg 6. 
    SASSARI: Kruslin 3, Bendzius 15, Onuaku 18, Jones 7, Dowe 8, Gentile 5, Diop 7, Raspino 0, Robinson 6, Gandini 0. LEGGI TUTTO

  • in

    La Virtus Bologna batte 72-69 la Dinamo Sassari e vince la Supercoppa

    BRESCIA – E’ la Virtus Segafredo Bologna ad aggiudicarsi la Supercoppa Italiana 2022-2023: le V nere, pur prive di Hackett, Teodosic, Shengelia, Abass e Jaiteh, battono 72-69 la Dinamo Banco di Sardegna Sassari in finale e bissano il successo nel torneo ottenuto l’anno scorso. Decisivi per la squadra di Sergio Scariolo i 13 punti di Mickey e i 12 punti ciascuno di Belinelli e Cordinier, a Bucchi non bastano invece i 18 punti di Onuaku e i 15 punti di Bendzius. 
    Basket, segui LIVE i risultati
    Coppa Italia, sarà Torino la sede delle Final Eight 2023
    La Virtus Bologna vince la Supercoppa: Sassari ko
    Parte meglio la Virtus nel primo quarto, ma un parziale di 8-2 di Sassari guidato da Diop e Bendzius sorprende le V nere: una palla recuperata grazie ad un’ottima pressione difensiva e un canestro+ fallo di Bako consentono però a Belinelli e compagni di chiudere i primi 10′ a + 4 sul 23-19. Secondo quarto convincente dei sardi, che piazzano un 8-0 in avvio e grazie alle giocate offensive di Onuaku va al riposo lungo in vantaggio di 6 sul 49-43. Al rientro in campo Bologna inverte il trend, e sorprende Sassari con un inizio arrembante e un 6-0 di parziale: è ancora però un immarcabile Onuaku (solido anche in difesa ed autore di due stoppate) a tenere la squadra di Bucchi avanti coi suoi canestri, ma la vena realizzativa di Bako e Cordinier tiene a galla Scariolo che si affaccia all’ultimo quarto in svantaggio solo di due sul 59-57. Ultimi dieci minuti combattuti, con Sassari che risponde con un 6-0 al buon avvio dei bolognesi. Belinelli riavvicina a -1 i suoi con una tripla, Mickey ancora da 3 firma il sorpasso a 4′ dal termine. Bendzius risponde con la stessa moneta e riporta la Dinamo avanti ma, dopo il 69-69 firmato da Pajola a 58” dal termine, ancora Mickey con un tiro dalla media porta a +2 Bologna. Dowe sbaglia il sottomano del pareggio, Cordinier fa 1/2 dalla lunetta, il tentativo di Dowe da metà campo non trova il canestro e la Virtus vince match e Supercoppa: finisce 72-69. 
    Tabellini
    V.BOLOGNA: Mannion 0, Belinelli 12, Cordinier 12, Mickey 13, Weems 6, Pajola 4, Bako 10, Ruzzier 0, Menalo 0, Camara 0, Ojeleye, Lundberg 6. 
    SASSARI: Kruslin 3, Bendzius 15, Onuaku 18, Jones 7, Dowe 8, Gentile 5, Diop 7, Raspino 0, Robinson 6, Gandini 0. LEGGI TUTTO

  • in

    Virtus Bologna, Gora Camara rientra dal prestito a Pesaro

    La Virtus Pallacanestro Bologna ha reso noto che “Gora Camara rientrerà dal prestito a Pesaro e farà parte del Roster per la stagione 2022/23”. Centro di 214 centimetri, Gora è nato a Dakar, in Senegal, il 12 aprile 2001. Cresciuto, dalla stagione 2017/18, proprio nel settore giovanile della Virtus, ha esordito in prima squadra nel 2019, a Lubiana, durante la Basketball Champions League vinta dalla Segafredo. La sua definitiva consacrazione a livello internazionale è avvenuta nel dicembre 2018 quando, con i bianconeri, ha preso parte alla tappa di Valencia dell’Adidas Next Gen Tournament, la competizione giovanile di Euroleague Basketball, guadagnandosi la finale, un posto nel quintetto ideale e anche il titolo di MVP della rassegna chiusa con una media di 12.3 punti, 15.5 rimbalzi e 24 di valutazione. Dal 2019 al 2021 ha indossato la canotta di Casale Monferrato, prima di disputare con Pesaro la stagione appena conclusa.Sullo stesso argomentoSerie ALa Supercoppa LBA 2022 è targata Frecciarossa LEGGI TUTTO

  • in

    Virtus Bologna, ufficiale il rientro di Camara dal prestito a Pesaro

    La Virtus Bologna ha comunicato che “Gora Camara rientrerà dal prestito a Pesaro e farà parte del Roster per la stagione 2022/23”. Centro di 214cm, Gora è nato in Senegal, a Dakar, il 12 aprile 2001. Cresciuto, dalla stagione 2017/18, proprio nel settore giovanile della Virtus, ha fatto il suo debutto in prima squadra nel 2019, a Lubiana, in occasione della Basketball Champions League vinta dalla Segafredo. La sua definitiva consacrazione a livello internazionale è avvenuta nel dicembre 2018 quando, con i bianconeri, ha partecipato alla tappa di Valencia della competizione giovanile di Euroleague Basketball, l’Adidas Next Gen Tournament, raggiungendo la finale, un posto nel quintetto ideale e anche il titolo di MVP della rassegna chiusa con una media di 12.3 punti, 15.5 rimbalzi e 24 di valutazione. Dal 2019 al 2021 ha indossato la canotta di Casale Monferrato prima di disputare con Pesaro la stagione appena conclusa. La Virtus Segafredo Bologna “dà il bentornato a Gora Camara nella grande famiglia bianconera!”.Sullo stesso argomentoUfficiale, Trent Lockett torna all’Aquila TrentoSerie A LEGGI TUTTO

  • in

    Virtus Bologna, che colpo da Eurolega: ufficiale Lundberg!

    BOLOGNA – La Virtus Bologna annuncia un nuovo colpaccio di mercato: il club bianconero, che tornerà a disputare l’Eurolega dopo 19 anni di assenza, annuncia l’ingaggio della guardia danese Gabriel Lundberg. I campioni in carica della scorsa edizione dell’Eurocup lo hanno reso noto attraverso un comunicato sui propri canali ufficiali: “Lundberg nasce a Copenaghen il 4 dicembre 1994. Guardia di 193cm inizia la sua carriera in Danimarca prima con i Falcon, poi con i Copenhagen Wolfpack e poi dal 2015 al 2017 agli Horsens IC: con questi ultimi vince un Campionato Danese e una Coppa di Danimarca. Nel 2017 lascia la sua terra natale per spostarsi in Spagna: due stagioni a Manresa prima e a Tenerife poi, dove, nel febbraio del 2020, proprio contro i bianconeri, vince la Coppa Intercontinentale. Nella stagione 2020/21 veste la maglia dello Zielona Gora, in Polonia, con cui vince un Campionato Polacco, con il titolo di MVP, chiudendo la stagione con 20 punti di media a gara. Nella stagione successiva il passaggio al CSKA Mosca: con la squadra russa vince una Supercoppa e il Campionato nel 2021 oltre a disputare per due anni l’Eurolega con 10 punti di media. Nella seconda parte della scorsa stagione il suo passaggio in NBA, ai Phoenix Suns, diventando così il primo giocatore danese a firmare un contratto oltreoceano. Virtus Segafredo Bologna dà il benvenuto ufficiale a Gabriel Lundberg nella grande famiglia bianconera!”, scrive il club bolognese.
    Reyer Venezia, ufficiale l’ingaggio di Freeman: arriva dal Cska Mosca
    Virtus Bologna, dopo Lundberg serve un’ala
    Gabriel Lundberg, che torna in Eurolega dopo l’esperienza in Nba con la canotta dei Suns nell’ultimo scorcio della scorsa stagione, dovrebbe percepire un ricco ingaggio: secondo quanto riportato da BasketNews, percepirà 1,5 milioni di euro a stagione. Archiviato l’ingaggio della guardia danese classe 1994, la Virtus Bologna si getterà a capofitto sul mercato: ai bianconeri serve infatti un’ala di spessore internazionale per completare il roster e lanciare il guanto di sfida in Italia e in Europa. LEGGI TUTTO

  • in

    Ufficiale, la Virtus Bologna piazza il colpo da Eurolega: Lundberg è bianconero

    BOLOGNA – Nuovo importante colpo della Virtus Bologna: il club bianconero, che tornerà a disputare l’Eurolega, annuncia l’ingaggio della guardia danese Gabriel Lundberg. I campioni in carica dell’Eurocup lo hanno reso noto attraverso un comunicato sui propri canali ufficiali: “Lundberg nasce a Copenaghen il 4 dicembre 1994. Guardia di 193cm inizia la sua carriera in Danimarca prima con i Falcon, poi con i Copenhagen Wolfpack e poi dal 2015 al 2017 agli Horsens IC: con questi ultimi vince un Campionato Danese e una Coppa di Danimarca. Nel 2017 lascia la sua terra natale per spostarsi in Spagna: due stagioni a Manresa prima e a Tenerife poi, dove, nel febbraio del 2020, proprio contro i bianconeri, vince la Coppa Intercontinentale. Nella stagione 2020/21 veste la maglia dello Zielona Gora, in Polonia, con cui vince un Campionato Polacco, con il titolo di MVP, chiudendo la stagione con 20 punti di media a gara. Nella stagione successiva il passaggio al CSKA Mosca: con la squadra russa vince una Supercoppa e il Campionato nel 2021 oltre a disputare per due anni l’Eurolega con 10 punti di media. Nella seconda parte della scorsa stagione il suo passaggio in NBA, ai Phoenix Suns, diventando così il primo giocatore danese a firmare un contratto oltreoceano. Virtus Segafredo Bologna dà il benvenuto ufficiale a Gabriel Lundberg nella grande famiglia bianconera!”, scrive il club bolognese.
    Polonara è un nuovo giocatore dell’Efes: è ufficiale
    Virtus Bologna, Lundberg è ufficiale in attesa dell’ultimo colpo
    Gabriel Lundberg, che torna in Eurolega dopo l’esperienza in Nba con la canotta dei Suns, dovrebbe percepire un ricco ingaggio: secondo quanto riportato da BasketNews, la Virtus gli riconoscerà 1,5 milioni di euro a stagione. Archiviato l’ingaggio della guardia danese classe 1994, la Virtus Bologna si getterà a capofitto sul mercato: ai bianconeri serve infatti un’ala di spessore internazionale per completare il roster. LEGGI TUTTO