consigliato per te

  • in

    Marsala è attesa a Brescia dopo lo stop forzato: si torna in campo

    Di Redazione Vola ancora al Nord la Sigel Marsala con destinazione finale il concentramento del PalaGeorge di Montichiari (Brescia). Seconda di fila fuori dalle mura amiche. Con l’occasione di affrontare Banca Valsabbina Millenium Brescia, le sigelline mettono fine alla recente miniserie di sole gare disputate in trasferta che il calendario nel girone di ritorno ha predisposto. La Sigel Marsala non proviene da un periodo affollato di gare (complici il turno di riposo caduto una domenica fa come da regolamento e le festività di fine anno) ed è scesa in campo una sola volta in questo gennaio. Di fatto, l’unica esibizione di questo primo scorcio di 2022 è stata al PalaCosta di Ravenna. Ci si aspetta dunque che le ragazze abbiano ricaricato a dovere le batterie per concentrarsi con applicazione sulla volata finale di regular-season. Non va meglio alla Banca Valsabbina Millenium Brescia che da quando è iniziato l’anno solare non è mai scesa sul rettangolo rosa (a seguito di tre rinvii di torneo che si aggiungono all’unico di Coppa Italia) e la cui condizione è tutta da valutare. Al sestetto capitanato da Marika Bianchini, ci si può scommettere, è mancata tremendamente la riprova della domenica: ovvero applicare gli schemi provati in allenamento da replicare in partita. Per la Sigel, che ha ultimato con predisposizione da parte di tutte le interpreti gli allenamenti in sede, quindi l’appuntamento con un avversario dalla grande caratura come ha dimostrato essere Brescia arriva nel migliore periodo possibile. Per la 16° giornata (5°turno del girone di ritorno) le azzurre di Marco Bracci sono attese dalla attuale terza forza del girone “A” Banca Valsabbina Millenium Brescia, la quale nelle undici apparizioni fin qui ha raccolto ventiquattro punti, frutto di sei “pieni” (di cui uno strappato a Marsala nella gara di andata, ndr) e tre partite vinte ricorrendo al tie-break. Le Leonesse di coach Alessandro Beltrami (che hanno inserito tra le loro fila nelle scorse settimane la schiacciatrice Rebecca Piva in uscita dalla A1 di Delta Despar Trentino) in questo girone di ritorno devono ancora rispettare il loro turno di riposo previsto da calendario e attendono inoltre di recuperare nelle prime due settimane di febbraio le gare di campionato con avversarie Busto Arsizio in casa e Olbia in esterna. Oltre a dovere sempre disputare la finale di Coppa Italia di categoria rinviata sotto l’Epifania per la ragione più che assennata legata al virus Sars-CoV-2 con l’altra finalista Omag-Mt San Giovanni in Marignano. Spedizione azzurra al completo in vista della partenza per la Lombardia fissata per oggi. Fiducioso Marco Bracci “Intendiamo cancellare quanto prima l’ultima battuta d’arresto. Proprio per questo le atlete sin qui hanno lavorato duro e con professionalità. Brescia è formazione fortissima, ma cercheremo di non far ritorno a casa a mani vuote“. Concorde anche il libero, Nicole Gamba: “Ancora prima dell’inizio del campionato, Brescia era ed è considerato un sestetto che punta senza mezzi termini al salto di categoria. Nonostante le avversarie siano state ferme per ragioni sanitarie o di altro tipo, sappiamo sicuramente che dimostreranno di essere sul pezzo. Noi però speriamo di fare una partita che si avvicini a quella dell’andata, magari con un esito stavolta che ci premi di più e che ci dia la possibilità di strappare punti, perché ci siamo allenate abbastanza bene. In particolare, nell’ultimo periodo abbiamo trovato maggiore equilibrio in campo e comunicazione“. (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Brescia torna in campo con Marsala. Morello: “Saremo pronte per domenica”

    Di Redazione

    Dopo ben quattro gare rinviate (tre di campionato e la finale di Coppa Italia) le “leonesse” della Banca Valsabbina Millenium Brescia ritornano finalmente in campo. Domenica 23 gennaio alle 15 al PalaGeorge di Montichiari sarà ospite la Sigel Marsala guidata da Marco Bracci, tre volte campione del mondo con l’Italia negli anni ’90. Si tratterà del ritorno sul rettangolo di gioco in campionato dopo oltre un mese (l’ultima volta è stato lo scorso 19 dicembre contro Altino) e tre settimane dall’ultima uscita, coincisa con la semifinale di Coppa Italia (30 dicembre contro Futura Volley). Dirigerà l’incontro Marco Laghi, coadiuvato da Matteo Selmi.

    Reduci da diverse settimane senza gare, le Leonesse hanno chiuso il 2021 con una serie di vittorie. Nonostante acciacchi fisici e la perdita di Tanase, la squadra di Beltrami ha dimostrato di poter far affidamento su un gruppo coeso e su una rosa di alto livello. L’innesto di Piva, ancora in attesa dell’esordio, ha permesso di tenere un buon ritmo di allenamento e la mancanza di partite ha dato il tempo per recuperare gli infortuni. La forma fisica sarà fondamentale, in vista di un mese di febbraio denso di partite (al momento sono calendarizzate 5 gare, e si è in attesa del recupero con Sant’Elia).

    “Si torna in campo dopo un lunghissimo stop – esordisce la regista giallonera Rachele Morello – nonostante sia stato difficile stare lontane dal taraflex e dai nostri tifosi, in questo periodo abbiamo potuto lavorare tanto sul nostro gioco e sfruttare questo tempo per l’inserimento di Rebecca nel gruppo squadra. Sono molto soddisfatta del percorso di crescita che stiamo seguendo e sono sicura che arriveremo a domenica pronte per ricominciare ad inseguire i nostri obiettivi. Marsala è una buonissima squadra che può fare affidamento su molte giocatrici di livello. Sarà nostro compito sfruttare i loro punti deboli e imporre il nostro gioco, come abbiamo fatto in casa loro qualche mese fa“.

    Sesta in classifica con 21 punti in tredici gare giocate (8 vittorie e 5 sconfitte), la Sigel Marsala, rispetto alla gara d’andata, persa 0-3, ha cambiato guida tecnica. Dopo aver salutato coach Davide Delmati, dallo scorso 17 dicembre la squadra è stata affidata a Marco Bracci, ex schiacciatore dell’Italia della Generazione dei Fenomeni. Il roster è rimasto quasi identico, se non per i saluti della capitana Jessica Panucci passata alla Cda Talmassons (serie A2, girone B). Per la Sigel si tratta della seconda gara del 2022: l’ultima gara ufficiale, infatti, risale allo scorso 9 gennaio nella trasferta di Ravenna.

    I precedenti tra lombarde e siciliane sono tre, due giocati in A2 nel 2017/2018 ed uno nella stagione in corso. Brescia è in vantaggio per tre a zero. Non ci sono ex tra le due formazioni. La partita sarà trasmessa in diretta sul canale YouTube di Volleyball World.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Sigel, niente match ma tanto lavoro in palestra

    Di Redazione E’ un fine settimana privo di gare ufficiali quello che si appresta a trascorrere. La Sigel Marsala, in occasione della 4^giornata di ritorno della stagione regolare, osserverà come da calendario il turno di riposo per il numero di squadre dispari partecipanti al campionato nazionale di serie A2. La truppa di Marco Bracci proviene da una proficua settimana di allenamenti svolta interamente a ranghi completi che è terminata nel primo pomeriggio di oggi con il passaggio ultimo alla palestra per sostenere una seduta di sala-pesi. Al mattino alle dieci azzurre è stato proposto il lavoro tecnico all’impianto di proprietà comunale “Fortunato Bellina” con esercitazioni per affinare la tecnica individuale. Essendo state accordate dallo staff tecnico le giornate di domenica e lunedì come liberi, gli allenamenti della Prima Squadra riprenderanno quindi martedì 18 gennaio 2022 e si ripartirà da una doppia seduta di lavoro. Che non è altro che il primo atto di una settimana che porterà Marsala a ritrovare il rettangolo rosa di un palazzetto di serie A e il ritorno alla sana competizione sportiva. Domenica 23 gennaio al PalaGeorge di Montichiari (Brescia) per la 16^giornata (5°turno di ritorno) la Sigel sarà ospite della Banca Valsabbina Millenium Brescia, squadra data per accreditata alla vittoria del girone “A” e che sopravanza di tre punti in graduatoria la Sigel e con due gare in meno disputate. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Olimpia Teodora, Bendandi: “Sfidiamo Marsala senza guardare la classifica”

    Di Redazione Torna in campo per il primo impegno ufficiale del 2022 l’Olimpia Teodora che ospita al PalaCosta la Sigel Marsala. Le ravennati hanno aperto il girone di ritorno con due nette sconfitte, in casa con Macerata e nel derby di Santo Stefano a S.G. in Marignano, ripetendo così il difficile inizio, così com’era successo in avvio di campionato.  Nel girone di andata, però, la squadra guidata da Coach Simone Bendandi aveva trovato riscatto proprio nella partita giocata in Sicilia, da cui era tornata con un’entusiasmante vittoria per 3-0, che aveva poi aperto una striscia di quattro successi consecutivi. La Sigel Marsala arriva però a Ravenna in grande forma, reduce da un filotto di quattro vittorie, l’ultima delle quali nel derby contro Aragona, che sono valse la quarta posizione in classifica.Diverse le ex della partita: la palleggiatrice di Marsala Chiara Scacchetti giocò a Ravenna nel 2017-18, prima stagione dopo il ritorno in Serie A2, mentre la pari ruolo dell’Olimpia Teodora, Natasha Spinello, giocò a Marsala nel 2020, nella stessa stagione in cui la centrale Sveva Parini esordì in A2 con la squadra di Coach Simone Bendandi.Fischio d’inizio alle ore 16 di domenica 9 gennaio, in quella che sarà l’unica partita ad essere disputata nella 14esima giornata del Girone A di Serie A2. Arbitri della partita saranno Antonio Licchelli e Simone Fontini. Coach Simone Bendandi introduce così la gara: “Siamo pronti e non vediamo l’ora di giocare, anche se stiamo lavorando arrangiandoci un po’, perché dobbiamo ancora recuperare qualche acciacco e non ho avuto il roster a completa disposizione. Ci siamo parlati per prendere coscienza di quello che è stato l’anno passato e abbiamo voglia di fare qualcosa di più di quanto fatto finora. Su questo ci deve essere un gran lavoro individuale da parte delle ragazze, che devono uscire da  quelli che sono i loro limiti, spesso dovuti a poca sicurezza nei loro mezzi”.“Siamo concentrati pienamente su di noi e personalmente non guardo la classifica, ma vorrei che le ragazze ritrovassero un po’ di fiducia. Principalmente dobbiamo essere più pronti a lottare. Analizzando i dati di tutto il girone di andata e abbiamo delle cose interessanti, lavoriamo bene a muro e in difesa, mentre dobbiamo diventare più ciniche nella fase di finalizzazione, e questo non dipende solo dagli attaccanti, ma anche da primo e secondo tocco. In allenamento vedo delle bellissime cose, in partita dobbiamo superare i nostri limiti mentali”. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    La Sigel Marsala a Ravenna per l’unica partita del Girone A

    Di Redazione Il 2022 della Sigel Marsala comincia da una trasferta: domenica 9 gennaio alle 16 la squadra lilybetana sarà di scena sul campo dell’Olimpia Teodora Ravenna per la terza giornata di ritorno del campionato di Serie A2 femminile. Una partita che, a causa dei numerosi rinvii per casi di positività al Covid, sarà l’unica a essere disputata regolarmente nel Girone A. Settimana atipica e lunga per la truppa di Marco Bracci con il lavoro settimanale fatto partire, eccezionalmente, nel primo pomeriggio di lunedì. Il chiaro intento delle giovani azzurre, quarte in graduatoria e reduci da 4 successi consecutivi, sarà di cogliere un risultato che possa far dimenticare la negativa gara di andata giocata a Marsala, in cui le Leonesse di Simone Bendandi espugnarono il PalaBellina in tre set, grazie soprattutto ai colpi di Valentina Pomili e della statunitense Taylor Fricano. Dall’altra parte le giallorosse, se vogliono accorciare le distanze dalle altre pretendenti e sperare ancora di potere agganciare il settimo posto (ultima piazza utile per disputare i Play Off), devono vincere domenica e comunque reagire alle ultime due défaillances con Macerata e San Giovanni in Marignano. L’ultimo successo dell’Olimpia Teodora Ravenna risale all’ultima domenica di novembre, con la Tenaglia Altino Volley a farne le spese. La sfida, che si presenta delicata, vedrà due ex giallorosse nelle fila azzurre di Marsala: Chiara Scacchetti e Sveva Parini, entrambe passate da Ravenna militandovi per un solo campionato. Del match ha parlato l’allenatore Marco Bracci: “Affrontiamo una squadra che dà il meglio in casa, e siamo pienamente consapevoli che quella di domenica rappresenta per Ravenna un’occasione di rifarsi sotto in classifica. Di contro, cercheremo di dare ulteriore spinta a questa serie di gare vinte trascinati dall’entusiasmo che si respira nell’ultimo periodo in allenamento e in partita. Per la Sigel sarà fondamentale elevare al massimo le fiammate di qualità del gioco, avvicinandosi a quella agognata continuità nella prestazione che in passato non c’era. Sia per Ravenna che per noi sarà importante sbagliare il meno possibile“. Il match, come sempre, sarà trasmesso gratuitamente in diretta streaming sul canale YouTube di VolleyballWorld. Il duo arbitrale deputato a dirigere le operazioni di gara al PalaCosta di Ravenna sarà formato da Antonio Licchelli di Reggio Emilia e Simone Fontini di Pisa. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Si dividono le strade di Jessica Panucci e della Sigel Marsala

    Di Redazione La Sigel Marsala si separa dal suo capitano: la società siciliana ha reso nota oggi la risoluzione consensuale del contratto con l’esperta attaccante Jessica Panucci, rivolgendole in un comunicato un “ringraziamento di vero cuore e i migliori auguri per un ottimo prosieguo di carriera agonistica“. La giocatrice di Crotone era tornata per la terza volta a Marsala la scorsa estate, vestendo la maglia della Sigel per la prima volta in Serie A (e con i gradi di capitano) dopo le due esperienze in B1. “Desidero ringraziare la società – ha detto Panucci – per quello che ha fatto per me negli anni precedenti e in questa stagione. Una società composta da persone eccezionali. Ringrazio la città di Marsala che rimarrà sicuramente nel mio cuore, lo staff, i dirigenti e i tifosi. Essendo la decisione presa di comune accordo in maniera serena, i rapporti con il club sono e si manterranno anche in futuro ottimi. Faccio un grande in bocca al lupo a tutti per il prosieguo della stagione“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Marsala, dicembre da favola! Con il 3-1 su Aragona, chiude il mese da imbattuta

    Di Redazione Un’altalena di emozioni nella gara dei break e dei controbreak di ieri pomeriggio al PalaBellina di Marsala con protagoniste le compagini di Sigel Marsala e Seap Dalli Cardillo Aragona. Alla stessa stregua di ciò che il campo, giudice insindacabile, ha espresso nel primo atto del derby siculo giocato a Porto Empedocle, è la Sigel Marsala a bissare la vittoria. Eletta Mvp la centrale comasca del 2001 Sveva Parini, autrice di un personale score frutto di undici punti e tanta consistenza a muro. Parini che ha ritirato la palma di migliore in campo dalle mani del presidente Fipav Trapani, Filippo Occhipinti e messo in palio dallo sponsor Cantine Fina. Pesanti ai fini del risultato finale i contributi realizzativi di Okenwa, Pistolesi e Ristori Tomberli, trio questo finito in doppia cifra. La Sigel conclude, in virtù di questo successo, il mese di dicembre da imbattuta in gare ufficiali ed accresce il gap da tre a sei lunghezze dalla gloriosa Teodora Olimpia Ravenna, attualmente in ottava posizione. Starting-six:La Sigel Marsala non cambia nulla (unica indisponibile la centrale Giulietta Caserta per un leggero infortunio) rispetto alla gara esterna con vittoria a Sassuolo e presenta le seguenti diagonali al festante pubblico di casa: Okenwa/Scacchetti; Pistolesi/Ristori Tomberli; Parini/D’Este; libero la bergamasca Nicole Gamba.Risponde la Seap Dalli Cardillo con il sestetto-base inviato da Stefano Micoli: Stival e capitan Caracuta a formare la diagonale d’attacco palleggiatore/opposto; Zech e Dzakovic di banda; centri Cometti e Negri. Il libero è Federica Vittorio. La ​Cronaca:Il derby comincia con il primo punto a firma di Parini: 1-0. L’1-1 è di Dzakovic. Il timbro del nuovo vantaggio Marsala è nuovamente di Parini. Nuovamente squadre in pareggio sulla situazione di 3-3, quando l’attacco di Ristori Tomberli si infrange sulla rete. Per la prima volta in vantaggio nel parziale Aragona sul 7-8 grazie a un proficuo turno al servizio di Caracuta. Squadre che procedono “a braccetto” con la svolta che avviene a metà set. Sul 18-18 e a cambio palla avvenuto dentro Ferraro per andare al turno in battuta. Sul 20-18 dentro Patti per rilevare Scacchetti. Cambio che dura il breve volgere di uno scambio con Scacchetti regolarmente in campo ed Aragona che accorcia a -1. Rientra il libero Gamba per Ferraro. Una pipe vincente di Ristori Tomberli consente a Marsala di andare sul 21-19. Una difesa non trascendentale di Aragona fa volare al +3 la Sigel: 22-19. Aragona abilmente nel finale dell’atto ricuce lo strappo ben due volte: sul 22-22 e sul 24-24. Tutto rinviato ai vantaggi. Pistolesi e un ace di Okenwa consegnano a Marsala il set iniziale per 26-24. Aragona paga caro due battute inviate in out nel concitato finale. Il secondo parziale è di tipo interlocutorio con la Sigel Marsala che sciorina un grande gioco proveniente dalla regia di Chiara Scacchetti, palleggiatrice di Reggio Emilia brava a distribuire gli attacchi per tutte le “bocche di fuoco” della squadra. Doppio Pistolesi (suoi l’1-0 e il 3-0 della squadra) e Parini fanno in modo che Marsala inizi sotto i migliori auspici il secondo set. Dimezza lo svantaggio del 7-3 l’ex Sassuolo Bisegna. L’attaccante di Signa Pistolesi fa l’ace del 11-7, con Stefano Micoli costretto a rivedere qualcosa per mezze di un timeout. Sul 15-9 in campo va Stival tra le fila di Aragona. Sul 17-9 a nuovo ace di Okenwa, coach Micoli si rifugia in un time-out. Sul 20-9 dopo un altro punto in battuta di Okenwa, fanno ingresso in campo Ferraro per Scacchetti e capitan Panucci per Pistolesi tra le fila di Marsala al posto di Pistolesi. Qualche azione più avanti Panucci entra a referto compiendo il punto del 22-10. Opera anche un cambio Micoli in questa fase: dentro la centrale Negri. Fast di D’Este del 23-12. Marsala compie anche il ventiquattresimo punto e si troverà a dover gestire dodici palle-set. La Seap Dalli Cardillo riesce ad annullarne due e la chiude un muro composto di Ferraro che tocca con le dita nel campo avversario e fissando il definitivo 25-14. Il terzo set emette i primi battiti con Marsala subito avanti 1-0 con la pipe di Ristori Tomberli. Negri riprende subito la Sigel 1-1. Più in là Parini pareggerà sul 3-3. Errore al servizio di Parini: 3-4. Marsala insegue sul 4-6 dopo l’errore in attacco delle agrigentine. Ma l’allungo è di Aragona con Stival e Dzakovic autrici dei punti in questa fase. Sotto 5-9 Marsala si appella al timeout del suo coach Bracci. Al rientro alle velleità punto da posto quattro di Pistolesi: 6-9. Pistolesi concede le repliche poco più avanti con il timbro dell’8-11. Marsala cresce ed Aragona, dopo il punto del 10-11 di Okenwa, si affida al primo timeout discrezionale. Al rientro in campo, Pistolesi dà il pareggio al sestetto di casa: 11-11. La squadra capitanata da Valeria Caracuta fa rispettare un piccolo controbreak di due punti con Negri incaricata del servizio: 11-13. Okenwa spezza con un mani-fuori la buona continuità di gioco ospite: 12-13. Parini porta in pareggio i conti con un ace che vale il 14-14. Pistolesi attacca sull’out: 14-15. Entra Ruffa nelle fila ospiti per andare al servizio. Okenwa replica subito sul 15-15. Aragona scappa sul nuovo +2: 15-17. Marsala firma un break che la riporta al -1 con i punti di D’Este dal centro, attacco fuori di Dzakovic e la diagonale vincente di Pistolesi: 18-19. Marsala trova il meritato pari: 19-19, ma a cambio palla riconquistato Ferraro nell’azione seguente compie l’errore dai nove metri: 19-20. Si consuma il colpo di coda di Marsala che va a condurre con i centri di Pistolesi e Okenwa per il 22-21. Qui Micoli, coach ospite, chiama a sè il proprio sestetto per il secondo ed ultimo timeout a sua disposizione. Aragona è sul pezzo e ha inizio un testa a testa senza esclusioni di colpi. Marsala compie un errore e rimette in corsa Aragona che torna avanti nel punteggio con un attacco a buon fine, a seguito di una fenomenale difesa del libero catanese Vittorio: 22-23. Nell’azione viene chiamata palla contesa per un piccolo problema alla centrale Cometti e il duo Mazzarà/Adamo fermano il gioco. Si rigioca l’azione e Ristori Tomberli con una schiacciata ridà il pareggio: 23-23. Dzakovic compie il punto del 23-24. Il tecnico di Marsala Bracci ci vuole pensare sù e chiede di fermare il gioco. Viene giocato lo scambio  con il servizio di Zech, ma ancora Ristori Tomberli è dominante nella fase calda del set: 24-24. Da qui in avanti il punteggio farà come un’altalena. Pistolesi sbaglia l’attacco in pipe: 24-25. Viene chiamata dentro Negri che manda out il proprio servizio: 25-25. Il muro della Sigel invia fuori un attacco di Dzakovic: 25-26. Pistolesi ripara all’errore precedente e tiene a galla Marsala: 26-26. Va di nuovo avanti Aragona: 27-26. Trova un punto in diagonale stretta Pistolesi: 27-27. Parini firma con un primo tempo ben assistita da Scacchetti il 28-27. Aragona replica con Stival: 28-28. Pistolesi porta Marsala sul 29-28 con un attacco potente. Stival pareggia sul 29-29. Un fallo fischiato per una palla ravvisata accompagnata alla regista Scacchetti e l’ace discusso di Stival portano in partita la Seap Dalli Cardillo che si appropria del set intermedio per 29-31. Giusta la chiamata del 1°arbitro Antonio Mazzarà sul punto decisivo con la palla servita da Stival che tocca un pezzetto di linea. Vibranti le proteste del capitan in campo Chiara Scacchetti, di coach Bracci e specie del libero Gamba che si procura un cartellino rosso prima dell’avvio di quarto set. Nel quarto Zech è schierata in formazione dal primo scambio, così come Cometti. Il primo punto è di Aragona a seguito del rosso estratto a Gamba: 0-1. La Sigel comincia il quarto ed ultimo gioco con lo stampo di Okenwa: 1-0. Pistolesi trova un fortunato punto in bagher per il 2-1. Da un errore di Zech Marsala va sopra nel punteggio: 4-3. Il 5-3 arriva su punto di Ristori Tomberli che nasce dopo una difesa fatta con il piede della stessa attaccante di Campi Bisenzio. Il 6-3 giunge con l’errore di Caracuta. Stessa situazione di +3 Marsala sul 9-6. Più avanti Negri accorcia le distanze con un grande muro del 10-8. Stessa situazione di +2 sul punto di Ristori Tomberli del 13-11. Con Parini incaricata del servizio arrivano i punti di Okenwa in block-out del 14-11 e a seguito dell’errore in fase di costruzione di Aragona del 15-11. D’Este e Ristori Tomberli, autrici rispettivamente dei punti del 16-13 e del 17-13 lanciano la fuga delle lilybetane. A nuovo centro di Marsala, quello del 18-13, coach Micoli chiama un timeout. Ristori Tomberli compie il punto del 19-13 e nuovamente Zonta impiegata al posto di Stival. Okenwa firma il 21-13 e per Aragona la reazione risiede due volte inn Dzakovic con il quindicesimo e sedicesimo punto delle agrigentine: 21-16. Si verifica il timeout di coach Bracci. Rientrano in campo le squadre e D’Este e Pistolesi compiono i punti del 22-16 e del 23-16 con il fondamentale del muro. Attacco vincente di Dzakovic del 23-17, ma conseguente errore al servizio della montenegrina: 24-17. Qualche azione più avanti punto di Zonta: 24-19. Il set e la partita la chiude Aurora Pistolesi con la diagonale del 25-19.Come sempre han fatto seguito le immancabili foto postvittoria con squadra, staff tecnico, mise dirigenziale, collaboratori e atlete piccine del settore giovanile Tabellino. Sigel Marsala-Seap Dalli Cardillo Aragona: 3-1 [26/24; 25/14; 29/31 25/19]Sigel Marsala: Scacchetti 3, Pistolesi 25, Parini 11, Okenwa 24, Ristori Tomberli 14, D’Este 7, Gamba (L), Ferraro 1, Panucci 1, Patti. Non entrate: Caserta. Coach: Marco Bracci. Ass. Lucio TomasellaSeap Dalli Cardillo Aragona: Dzakovic 21, Negri 4, Stival 24, Zech 6, Cometti 6, Caracuta 1, Vittorio (L), Zonta 1, Bisegna 1, Ruffa. Non entrate: Casarotti. Coach: Stefano Micoli; vicecoach: Danilo TurchiArbitri: Antonio Mazzara’ e Giorgia Adamo (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Marsala, che esordio per Bracci: “Non vedevo l’ora di tornare in questo mondo”

    Di Redazione Prima gara sulla panchina di Marsala e subito una vittoria, per altro in trasferta, per il nuovo coach Marco Bracci, che a fine match fatica a contenere tutto il suo entusiasmo: “Sono stato chiamato appena tre giorni fa e non ci ho pensato un attimo ad accettare perché avevo troppa voglia di tornare nel mondo della pallavolo” racconta la leggenda dell’Italvolley al microfono del collega Andrea Lolli per la Gazzetta di Modena. Una gara, questa sua prima, che di emozioni ne ha regalate davvero tante. Avanti due set a zero nella tana delle Green Warriors Sassuolo, le ragazze della Sigel si sono fatte rimontare rischiando grosso anche nel tre-break, poi vinto ai vantaggi per 14-16. “Credo che la rimonta si sia concretizzata più per merito di Sassuolo che per demeriti nostri – sottolinea Bracci -. Ci siamo complicati un po’ la vita perché avevo chiesto di fare cose diverse rispetto a quello a cui erano abituate le ragazze, ma ovviamente serve un po’ per mettere tutto a posto. Ad ogni modo al tre-break vincere o perdere per una palla non avrebbe cambiato nulla nel giudizio”. Certo è che iniziare con una vittoria è sempre meglio. (fonte: Gazzetta di Modena) LEGGI TUTTO