consigliato per te

  • in

    Brasile: il Funvic porta la Federazione in tribunale

    Di Redazione Diventa sempre più complesso in Brasile il caso riguardante il Funvic, la squadra campione nazionale in carica, che durante l’estate ha visto esplodere la crisi per inadempienze finanziarie: oltre a perdere tutti i suoi giocatori più rappresentativi, la società è stata costretta a cambiare sede dalla rottura dell’accordo con la prefettura di Taubaté, trasferendosi a Natal. Proprio questo “trasloco” è ora oggetto di una disputa legale con la CBV, la Confederazione brasiliana, che ha comunicato di essere stata citata in giudizio dal club. Il Funvic, infatti, non avrebbe effettuato il versamento delle quote di affiliazione previsto dal regolamento federale per il cambiamento di sede, mettendo così a rischio la propria partecipazione alla Superliga 2021-2022. È stata però proprio la società a mettere le mani avanti contro una possibile esclusione, chiedendo a un tribunale di esprimersi sull’argomento: la corte ha stabilito che la CBV dovrà prendere una decisione nelle prossime 48 ore sull’iscrizione della squadra. La Confederazione si è riservata di presentare la propria difesa in giudizio. Intanto i problemi per il Funvic continuano: a quanto riporta Bruno Voloch su O Tempo, il libero della nazionale Thales, uno dei pochi reduci dalla scorsa stagione, non si sarebbe presentato al ritiro della squadra a Natal. Il motivo sarebbero sempre le pendenze della società nei confronti del giocatore. (fonte: Cbv.com.br) LEGGI TUTTO

  • in

    Torna la MEVZA League: da sabato il torneo femminile a Maribor

    Di Redazione Dopo un anno di stop causato dall’emergenza sanitaria si torna a disputare la MEVZA League, il torneo che coinvolge le squadre di club dei paesi appartenenti alle Federazioni dell’Europa centrale (Austria, Croazia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia e Ungheria, a cui si aggiungono Israele e Cipro). ll primo a partire sarà il torneo femminile, che da sabato 18 a lunedì 20 settembre vivrà il suo primo weekend di gare con tre incontri in programma a Maribor (Slovenia). Ai nastri di partenza ci sono 6 formazioni: le austriache del VB Niederosterreich Sokol/Post, le croate OK Mladost Zagreb e OK Marina Kastela, le ungheresi del Vasas Obuda Budapest e le slovene Nova KBM Branik Maribor e Calcit Kamnik, quest’ultima vincitrice dell’ultima edizione terminata nel 2020. Il torneo si svilupperà con un girone all’italiana di andata e ritorno che si concluderà a febbraio 2022, per poi lasciare spazio alla final four. La competizione maschile partirà invece il 30 settembre, con 9 squadra al via: UVC Holding Graz, SK Zadruga Aich/Dob e Union Raiffeisen Waldviertel per l’Austria, HAOK Mladost Zagreb per la Croazia, OK Merkur Maribor, Calcit Kamnik e ACH Volley Ljubljana per la Slovenia, TJ Spartak Myjava e VKP Bratislava per la Slovacchia. Anche in questo caso la detentrice del trofeo è una squadra slovena, l’ACH Ljubljana. (fonte: Cev.eu) LEGGI TUTTO

  • in

    Campionati Asiatici: la Cina sorprende il Giappone, Australia ko

    Di Redazione Prende il via la seconda fase dei Campionati Asiatici maschili a Chiba e arrivano subito le prime sorprese. La principale è sicuramente la sconfitta dei padroni di casa del Giappone, battuti per 1-3 (19-25, 29-27, 21-25, 19-25) dalla Cina al termine di una gara tutta passata ad inseguire: ben 17 muri-punto per i cinesi, trascinati da Li Yongzhen e Yu Yuantai (ma sono 5 i giocatori in doppia cifra). Non basta ai nipponici proporre nel sestetto titolare Yuki Ishikawa, autore di 19 punti, anche perché il giovane Ran Takahashi “cicca” la prova ed esce dal campo dopo il terzo set. La formula della manifestazione prevede che le 8 squadre superstiti siano suddivise in due gironi da 4, in cui si portano dietro i punti conquistati contro le squadre già affrontate. Di conseguenza il Giappone è ancora in corsa per la qualificazione alle semifinali, ma dovrà giocarsi tutto domani contro l’Australia, che oggi ha sorprendentemente perso per 3-0 (25-20, 25-20, 25-21) contro il Qatar. Nel girone B, invece, Iran e Taipei si sono già aggiudicati il pass grazie ai rispettivi successi sulla Corea del Sud per 3-0 (25-19, 25-18, 25-20) e sul Pakistan per 3-1 (25-20, 22-25, 25-23, 25-22): domani si sfideranno per il primato nel gruppo. LA SITUAZIONEPool E: Qatar-Australia 3-0 (25-20, 25-20, 25-21); Giappone-Cina 1-3 (19-25, 29-27, 21-25, 19-25). Classifica: Cina 4, Giappone e Qatar 3, Australia 2. Prossimo turno: Qatar-Cina ven 17/9 ore 5.00; Giappone-Australia ven 17/9 ore 11.00.Pool F: Pakistan-Taipei 1-3 (20-25, 25-22, 23-25, 22-25); Iran-Corea del Sud 3-0 (25-19, 25-18, 25-20). Classifica: Iran e Taipei 6, Corea del Sud e Pakistan 0. Prossimo turno: Pakistan-Corea del Sud ven 17/9 ore 2.30; Iran-Taipei ven 17/9 ore 8.00. (fonte: Asian Volleyball) LEGGI TUTTO

  • in

    Sudamericani femminili: Brasile e Colombia subito a segno

    Di Redazione Si aprono con due nette vittorie delle finaliste della scorsa edizione, Brasile e Colombia, i Campionati Sudamericani femminili. Nessun problema dunque per le grandi favorite: la seleçao sconfigge il Perù per 3-0 (25-17, 25-23, 25-18), anche se in termini di punti messi a segno costituisce il miglior risultato per le peruviane in un incontro tra le due squadre dal 1999 a oggi. Subito protagoniste Gabi e Natalia con 12 punti a testa, mentre Karla Ortiz ne mette a segno 11. “È normale essere un po’ nervose nella prima partita – dice Carol – però siamo riuscite comunque a trovare in corsa il nostro ritmo, abbiamo comunicato molto bene tra di noi e ottenuto un buon risultato“. Le colombiane, che ospitano la manifestazione a Barrancabermeja, si impongono con un agevole 3-0 (25-20, 25-13, 25-12) ai danni del Cile: una vecchia conoscenza del volley italiano, Amanda Coneo, si fa notare con 13 punti, mentre la cilena Beatriz Novoa ne sigla 17. Nella notte italiana si tornerà in campo per la seconda giornata con il debutto dell’Argentina, che affronterà proprio le brasiliane, mentre la Colombia se la vedrà con il Perù. (fonte: Voleysur) LEGGI TUTTO

  • in

    Pan American Cup: gli USA superano anche il Canada

    Di Redazione Restano due le squadre a punteggio pieno nel girone unico della Pan American Cup femminile dopo la terza giornata di gare. Nello scontro diretto al vertice gli USA battono il Canada per 3-0 (25-22, 25-16, 25-18) facendo ruotare gran parte delle giocatrici e trovando 12 punti di Danielle Cuttino. La squadra statunitense, raggiunta nel frattempo dal CT Karch Kiraly, è già certa della qualificazione alle semifinali insieme alla Repubblica Dominicana, che non ha problemi a superare Portorico con un travolgente 3-0 (25-11, 25-10, 25-20). Un passo verso la qualificazione lo compie anche il Messico, che dopo le due sconfitte iniziali festeggia la prima vittoria, seppure con difficoltà, contro Cuba. Le messicane hanno la meglio per 3-2 (22-25, 26-24, 17-25, 25-16, 15-10) dopo due ore di gara e dopo aver rimontato per due volte lo svantaggio: 25 punti, tra cui anche 5 ace, per la top scorer Samantha Bricio. Stasera il Messico sarà chiamato a confermarsi contro le portoricane, mentre la Repubblica Dominicana sfiderà il Canada. (fonte: Norceca.net) LEGGI TUTTO

  • in

    Europei maschili: la Slovenia completa il quadro della Final Four

    Di Redazione È la Slovenia l’ultima semifinalista dei Campionati Europei maschili: la nazionale di Alberto Giuliani affronterà sabato, nella final four di Katowice, i padroni di casa della Polonia, dopo aver eliminato a Ostrava l’altra formazione ospitante, la grande sorpresa Repubblica Ceca. La sfida si chiude in tre set, proprio come gli altri tre quarti di finale vinti dai polacchi, dall’Italia e dalla Serbia: gli sloveni entrano per la terza volta tra le prime 4 d’Europa dopo le medaglie d’argento del 2015 e del 2019. Per due set è netta la superiorità di Tine Urnaut e compagni, che conservano sempre un margine ristretto nel primo parziale (11-14, 18-21) e più ampio nel secondo (9-15, 13-20). La Repubblica Ceca prova a riaprirla nel terzo, grazie anche agli ingressi di Galabov e Janouch, ma non sfrutta il buon vantaggio iniziale (8-4) e nemmeno il break del 22-20: nel finale è la Slovenia ad avere due occasioni per chiudere e sfruttare la terza sul 25-27. Da applausi la prova della formazione di Giuliani in attacco, con il 63% di squadra: 19 punti per Toncek Stern con un solo errore. Ottima anche la battuta, che mette in crisi prima Bartos e poi Galabov rendendo prevedibile il gioco dei cechi. Repubblica Ceca-Slovenia 0-3 (21-25, 19-25, 25-27)Repubblica Ceca: Monik (L), Hadrava 12, Pfeffer, Zajicek 5, Finger 3, Patocka ne, Licek 1, Galabov 13, Bartos, Vasina 10, Janouch, Bartunek, Sedlacek ne, Polak 4. All. Novak.Slovenia: Stern 19, Pajenk 6, Kozamernik 5, Sket, Vincic 2, Stalekar ne, Stern Z. (L) ne, Klobucar ne, Kovacic (L), Videcnik ne, Ropret, Urnaut 13, Cebulj 9, Mozic 5. All. Giuliani.Arbitri: Collados (Francia) e Adler (Ungheria).Note: Spettatori 5013. Repubblica Ceca: battute vincenti 4, battute sbagliate 15, attacco 48%, ricezione 44%-35%, muri 5, errori 18. Slovenia: battute vincenti 4, battute sbagliate 12, attacco 63%, ricezione 60%-54%, muri 5, errori 17. QUARTI DI FINALEOlanda-Serbia 0-3 (23-25, 20-25, 25-27) Polonia-Russia 3-0 (25-14, 26-24, 25-19)Italia-Germania 3-0 (25-13, 25-18, 25-19)Slovenia-Repubblica Ceca 3-0 (25-21, 25-19, 27-25) SEMIFINALISab 18/9 a KatowicePolonia-SloveniaSerbia-Italia*orari da definire FINALE 3° POSTODom 19/9 ore 17.30 a Katowice FINALE 1° POSTODom 19/9 ore 20.30 a Katowice (fonte: Cev.eu) LEGGI TUTTO

  • in

    Jacek Nawrocki non è più il CT della Polonia femminile

    Di Redazione Il lungo braccio di ferro tra Jacek Nawrocki e la Federazione polacca si è risolto con l’esito meno felice: il tecnico ha risolto consensualmente l’accordo con la PZPS e da oggi non è più il commissario tecnico della nazionale femminile della Polonia. Nawrocki ricopriva la carica dall’aprile 2015 e aveva ottenuto come massimi risultati il quarto posto agli Europei 2019 e il quinto alla VNL, oltre all’argento ai Giochi Europei di Baku, anche se la sua gestione non era stata scevra da polemiche (tra cui un clamoroso “ammutinamento” delle giocatrici proprio nell’estate 2019). È noto da tempo che a Nawrocki è stata offerta la panchina del Chemik Police, la squadra campione di Polonia; la Federazione, però, non ha mai voluto accettare l’ipotesi del doppio incarico, e poche settimane fa il presidente Jacek Karsprzyk aveva ribadito che il CT non avrebbe potuto continuare ad allenare entrambe le squadre. (fonte: Pzps.pl) LEGGI TUTTO

  • in

    Matrimonio all’italiana per Kelsey Robinson e Brian Cook

    Di Redazione Medaglia d’oro alle Olimpiadi di Tokyo e matrimonio: un anno speciale per diverse giocatrici della nazionale USA, come Annie Drews e Jordan Larson (oltre a Megan Courtney, che però non ha partecipato alla spedizione olimpica). L’ultima in ordine di tempo a fare il grande passo è Kelsey Robinson, che per celebrare le nozze con Brian Cook ha scelto una splendida location in Toscana, coronando così nel migliore dei modi un viaggio che ha portato la coppia in giro per l’Italia, da Roma a Favignana. Nulla di cui stupirsi: pur avendo giocato in mezzo mondo – l’anno prossimo sarà in Giappone alle Toyota Auto Body Queenseis – Robinson ha continuato a portare nel cuore il Bel Paese dopo le esperienze a Conegliano, e lo stesso vale per il neo-sposo, ex giocatore di Modena e Padova. Ricchissimo anche il parterre di invitati, tra cui un’altra campionessa olimpica, stavolta di Beach Volley: Alix Klineman ha approfittato dell’occasione per portare a sua volta il proprio compagno alla scoperta dei panorami italiani. (fonte: Voleybol Magazin) LEGGI TUTTO