consigliato per te

  • in

    Santarelli: “La ferita deve far male, per riuscire a essere ancora più bravi”

    Di Redazione Non succedeva dal maggio 2019, il giorno della finale di Champions League persa con Novara, che la Prosecco DOC Imoco Volley Conegliano lasciasse per strada un trofeo. E tornare sulla Terra non è facile, anche se accade nella finale di un Mondiale per Club contro una corazzata come il Vakifbank Istanbul. “È la prima frase che ho detto a fine partita – ammette il tecnico Daniele Santarelli –: è una sensazione che non provavamo da un po’. Però dobbiamo pensare che questa è la legge dello sport, ci può stare perdere un trofeo in tre anni, soprattutto poi se giocando in questo modo, sicuramente non al massimo ma comunque con i nervi a fior di pelle e in un ambiente non semplicissimo“. “Con loro è sempre una guerra – continua Santarelli – e sempre una pallavolo all’ultimo respiro. Non abbiamo giocato un gran bel match, però nonostante tutto l’abbiamo ripresa; è un peccato per come abbiamo approcciato il tie break, perché abbiamo fatto lì tutti gli errori che non avevamo commesso nei set precedenti. è andata bene a loro, dovremo essere bravi a rimboccarci le maniche e a capire quello che non è andato e far sì che quando incontreremo di nuovo il Vakif, speriamo, saremo più pronti di oggi. Dovremo far tesoro di quello che è successo, dev’essere una ferita che fa male, perché servirà a essere più bravi di quanto siamo stati finora“. Non ha dubbi l’allenatore dell’Imoco su cosa non abbia funzionato nella sfida decisiva: “Abbiamo battuto malissimo, senza coraggio. Ci siamo innervositi per qualche errore di troppo a inizio partita e allora abbiamo rallentato la battuta. Questo non va bene, perché il Vakif gioca benissimo con palla in testa al palleggiatore ma appena ha palla lontana ha dei limiti; noi non siamo stati bravi a sfruttare il nostro servizio, che non è di altissimo livello, ma di sicuro meglio di così. Poi certo, se avessimo giocato diversamente il tie break staremmo parlando di altro“. Prova a prenderla con filosofia il capitano Asia Wolosz: “È andata così, siamo comunque la seconda squadra al mondo. Siamo umani e non robot, ogni tanto si perde, ma l’importante è tornare a testa alta. Oggi ci è mancato qualcosa soprattutto nel tie break, ma siamo state bravi ad arrivarci, perché il Vakif ha giocato un partitone. Questa sconfitta dobbiamo prenderla come una lezione e sono convinta che ci servirà per il futuro. Tutte le partite che abbiamo giocato contro di loro hanno avuto questo andamento, spero che la prossima toccherà di nuovo a noi… Congratulazioni a loro, noi torniamo a lavorare concentrandoci sul campionato e sulla Champions League“. Anche Miriam Sylla è visibilmente delusa: “Sapevamo che comunque affrontavamo un avversario ostico con il quale non è mai stata una passeggiata. Complimenti a loro, che fino alla fine ci hanno messo qualcosina in più. A noi qualcosa è mancato, ma sappiamo benissimo che non siamo troppo lontane. È sport, si vince e si perde, ma perlomeno abbiamo lottato e siamo uscite a testa alta“. (fonte: Imoco Volley) LEGGI TUTTO

  • in

    L’albo d’oro del Mondiale femminile: quarto titolo per il VakifBank

    Di Redazione Quella conquistata nella finale di Ankara contro l’Imoco è il quarto successo del VakifBank Istanbul nel Mondiale per Club: i precedenti sono datati 2013, 2017 e 2018. La squadra turca consolida dunque il suo primato come formazione più titolata di sempre nella manifestazione (soltanto l’Eczacibasi ha vinto due volte) e resta anche l’unica ad aver vinto per due volte consecutive il trofeo, negando il bis a Conegliano che ne era la detentrice. Inoltre la gara di oggi è la seconda finale conclusa al tie break nella storia della competizione, dopo il successo dell’Eczacibasi su Casalmaggiore nel 2016. Nella storia del torneo le squadre italiane hanno disputato 5 finali, vincendone 2 (Ravenna nel 1992 e Conegliano nel 2019) e perdendone tre. Oltre all’Imoco, hanno conquistato la medaglia d’argento Matera, nel 1994, e appunto Casalmaggiore. L’ALBO D’ORO1991 Sadia Esporte1992 Olimpia Teodora Ravenna1993 non disputato1994 Sorocaba1995-2009 non disputato2010 Fenerbahce Istanbul2011 Rabita Baku2012 Osasco Voleibol Clube2013 VakifBank Istanbul2014 Dinamo Kazan2015 Eczacibasi Istanbul2016 Eczacibasi Istanbul2017 VakifBank Istanbul2018 VakifBank Istanbul2019 Imoco Volley Conegliano2020 non disputato2021 VakifBank Istanbul LEGGI TUTTO

  • in

    Isabelle Haak MVP. Wolosz, De Gennaro e De Kruijf nel dream team

    Di Redazione È Isabelle Haak la miglior giocatrice del Mondiale per Club femminile. La campionessa svedese del VakifBank Istanbul è l’assoluta protagonista della cerimonia di premiazione al termine della finale vinta al tie break su Conegliano: Haak si aggiudica infatti sia il premio di MVP sia quello di miglior opposta, rompendo così la tradizione che voleva la migliore in campo scelta al di fuori del “dream team“. Quasi uno sgarbo a Paola Egonu, che nonostante i suoi 35 punti in finale rimane fuori dalla lista dei riconoscimenti individuali (non accadeva da tempo immemorabile). Nel sestetto ideale della manifestazione ci sono invece altre tre giocatrici dell’Imoco: Joanna Wolosz come miglior palleggiatrice, Robin De Kruijf come miglior centrale insieme alla rivale del Vakif Zehra Gunes e Monica De Gennaro come miglior libero. Le migliori schiacciatrici sono la brasiliana Gabi e Arina Fedorovtseva: la russa del Fenerbahce è l’unica premiata al di fuori dei roster delle due finaliste. LEGGI TUTTO

  • in

    Mondiale per Club F.: I premi individuali, Haak MVP. Tre “Pantere” sul podio

    ANKARA – I premi individuali del Mondiale per Club. Haak MVP del torneo. Miglior registaWolosz (Imoco Conegliano) Miglior oppostoHaak (Vakifbank Istanbul) Migliori schiacciarticiGabi (Vakifbank Istanbul)Fedorovtseva (Fenerbahce Istanbul) Miglior CentraleDe Kruijf (Imoco Conegliano)Gunes ((Vakifbank Istanbul)) Miglior LiberoDe Gennaro (Imoco Conegliano) Haak miglior opposto ed MVP LEGGI TUTTO

  • in

    Mondiale per Club F.: Finalissima Conegliano – Vakifbank 1-1

    PROSECCO DOC IMOCO CONEGLIANO – VAKIFBANK ISTANBUL 1-1 (15-25, 25-22) ANKARA – Squadre in campo per la finalissima del Campionato del Mondo per Club. SESTETTI – Sestetti annunciati. Conegliano con Wolosz in regia, Egonu opposta, Courtney e Plummer in posto 4, De Kruijf e Folie centrali, De Gennaro libero. Il Vakifbank ha Ozbay in regia, […] LEGGI TUTTO

  • in

    Il Fenerbahce chiude al terzo posto, Minas ko in tre set

    Di Redazione È il Fenerbahce Opet Istanbul a salire sul podio del Mondiale per Club femminile, che dunque sarà composto interamente da squadre europee. Nella “finalina” di Ankara la squadra di Zoran Terzic supera nettamente il Minas Tenis Clube per 3-0: dopo due set dominati dalle turche, soltanto nel terzo le brasiliane riescono a lottare a lungo alla pari, procurandosi anche un set point ai vantaggi (26-25) salvo poi cedere sul 26-28. Ancora una volta grande protagonista per il Fener Arina Fedorovtseva, autrice di ben 21 punti; bene anche Anna Lazareva con 12. Per la squadra di Nicola Negro l’unica ad andare in doppia cifra è Carol Gattaz (10). Alle 16.30 la finalissima per il titolo tra Prosecco DOC Imoco Volley Conegliano e VakifBank Istanbul. Minas Tenis Clube-Fenerbahce Opet Istanbul 0-3 (18-25, 7-25, 26-28)Minas Tenis Clube: Carol Gattaz 10, Macris 1, Pri Daroit 6, Thaisa 8, Julia Kudiess ne, Kisy 5, Julia Sanmartin (L), Pri Heldes, Ozsoy 7, Luiza Vicente ne, Pri Ramos, Rebeca ne, Leia (L), Cuttino 5. All. Negro.Fenerbahce Opet Istanbul: Orge (L), Lazareva 12, Baskir ne, Cetin ne, Babat, Ismailoglu 8, Fedorovtseva 21, Naz ne, Ana Cristina ne, Erdem 9, Popovic 7, Kurt ne, Yuzgenc ne, Unal 6. All. Terzic.Arbitri: Fernandez Fuentes (Spagna) e Puecher (Italia).Note: Minas: muri 8, ace 4, errori 15. Fenerbahce: muri 8, ace 9, errori 9. (fonte: Volleyball World) LEGGI TUTTO

  • in

    Mondiale per Club F.: Bronzo al Fenerbahce. 3-0 al Minas di Negro con 21 punti di Fedorovtseva

    Finale 3°-4° postoMinas Tenis Clube – Fenerbahce Istanbul 0-3 (18-25, 7-25, 26-28) ANKARA – Il Minas di Negro non ripete la bella prestazione offerta ieri e viene travolto dal Fenerbahce della scatenata Fedorovtseva autrice di 21 punti col 54% di vinc. e il 43% di eff. in attacco. Sostieni Volleyball.it Articolo precedenteMondiali U21: L’oro femminile […] LEGGI TUTTO

  • in

    Pallavolo: Tutta la pallavolo di oggi…

    MODENA – Tutta la pallavolo di oggi…Mondiale per Club femminile – Finaliore 13.00 Minas Tenis Clube – Fenerbahce Istanbul – Finale 3° postoore 16.30 Prosecco DOC Imoco Conegliano  – Vakifbank Istanbul – Finale 1° postoSuperlega ore 15.30 Vero Volley Monza – Verona Volleyore 18.00 Cucine Lube Civitanova – Sir Safety Conad Perugiaore 20.30 Itas Trentino – Top […] LEGGI TUTTO