consigliato per te

  • in

    M&G Scuola Pallavolo: il punto sui campionati di serie

    Un weekend, l’ultimo, denso di tantissime emozioni ed altrettanto batticuore. Le formazioni M&G impegnate nei campionati regionali giocano alla grande e conquistano tutte i tre punti: vince, cogliendo per la prima volta in stagione il bottino pieno lontano dal PalaGrotta, la formazione della Serie C maschile che sbanca Sassoferrato con il massimo scarto.

    Stesso risultato, ma in casa, per i ragazzi della Serie D che battono nettamente Falconara mentre le fanciulle, sempre della Serie D, sudano le proverbiali sette camicie contro Rapagnano ma alla fine esultano dopo aver colto la diciassettesima vittoria consecutiva nel torneo. Cade invece la Prima Divisione maschile che si vede superata 1-3 dalla squadra di Comunanza.Per una squadra che per tutto l’anno ha avuto finora il mal di trasferta, vincere con il massimo scarto in casa di una squadra che l’anno scorso gli ha soffiato la promozione diretta dopo un lunghissimo campionato è davvero una grande soddisfazione; nella terza giornata della Poule Salvezza di Serie C Maschile, la Yuasa Santoni ha infatti disputato una gara gagliarda in quel di Sassoferrato, contro l’Ets Engineering Pergola, mantenendo costantemente il controllo del match portando a casa alla fine tre punti meritatissimi che lasciano la formazione di Grottazzolina in testa al girone, con una partita in più sulla prima inseguitrice Pallavolo Sabini, quando mancano ormai cinque giornate al termine della seconda fase.Ripartiamo dall’inizio con Francesco Pison ed Andrea Nicolini che schierano all’avvio Andrea Romiti palleggiatore, Mattia “Paz” Minnoni opposto, Edoardo Vecchi e Leo Di Bonaventura schiacciatori ricevitori, Andrea Ferracuti ed Alfonso Penna centrali, Diego Foresi nel ruolo di libero.L’Ets Engineering prova subito a sorprendere la capolista e lo fa guadagnando il 3-0; immediatamente arriva il capovolgimento di fronte con la battuta salto float di Andrea Romiti che crea un po’ di problemi nella metà campo di casa tanto da consentire alla Yuasa Santoni di passare avanti 3-6. Alla ripresa del gioco, dopo la sospensione chiesta dai locali, Grotta continua a viaggiare sul +3 (11-14) ma la battuta di Andrea Romiti continua ad essere una spina nel fianco dei padroni di casa ed allora gli ospiti ne possono approfittare per firmare il +5 (11-16). Pergola si mantiene a distanza fino al 18-23 quando una reazione d’orgoglio le consente di avvicinarsi sul 21-23 ma i grottesi non hanno pietà ed alla seconda occasione chiudono il parziale di apertura con il punteggio di 22-25.Al cambio di campo l’Ets Engineering parte forte volando sul 5-0 ma la Yuasa Santoni è concentrata, determinata a cogliere finalmente una vittoria fuori casa ed allora si rimette in carreggiata e, sul 10-7, sfrutta la battuta di Leo Di Bonaventura per capovolgere la situazione passando avanti 10-11; arriva la reazione dell’Ets Engineering che prova a far valere il fattore campo e torna a dettare legge (16-13) ma Grotta c’è, non molla un colpo ed in un attimo ristabilisce le gerarchie superando gli avversari grazie al 16-18. Importantissimo l’ingresso al servizio di Claudio Silenzi che permette agli ospiti di volare sul +3 (17-20) con i ragazzi di Francesco Pison ed Andrea Nicolini bravi a mantenere inalterato il gap fino al 22-25 che vale il doppio vantaggio nel computo dei set.Si lotta punto a punto nel terzo periodo con le due formazioni che arrivano appaiate a quota 9 quando la Yuasa Santoni prova a prendere il sopravvento guadagnando il 9-12 ma in un attimo Pergola si riporta in scia sul -1 (11-12); si prosegue a suon di cambi palla fino al 17-18 quando le battute di Alfonso Penna ed Andrea Romiti mandano in crisi l’Ets Engineering e così Grottazzolina ne può approfittare per scappare via prima verso il 17-21 e poi verso il 18-24 firmando infine il 19-25 che fa gioire gli ospiti per questa importantissima vittoria per 1-3.E’ tanta l’euforia dei ragazzi allenati da Francesco Pison ed Andrea Nicolini che per la prima volta in stagione riescono a conquistare i tre punti lontani dal PalaGrotta, cosa mai successa fino a questo momento; il trionfo di Sassoferrato consente ai grottesi di rispondere alla vittoria della Sabini (3-1 su Fano) e di conservare la vetta della classifica con due punti di vantaggio proprio su Castelferretti che però deve recuperare la sfida inaugurale di questa seconda fase ad Appignano. Non c’è tempo per rifiatare in quanto Sabato 2 Marzo sarà nuovamente tempo di campionato: la Yuasa Santoni tornerà tra le mura amiche del PalaGrotta per ospitare l’Arbo Borgovolley Fano.

    Serie C Maschile – Poule Salvezza – Girone D – 3° GiornataEts Engineering Pergola – Yuasa Santoni 0-3Ets Engineering Pergola: Droghini, Manuelli, Sartini (L1), Della Virginia, Persi, Lucciarini, Mezzolani, Fanelli, Roia, Bartoli, Savelli, Marinangeli (L2), Tamburini. All. Baldoni All2. Baffioni

    Yuasa Santoni: Ferracuti, Di Bonaventura, Vecchi, Silenzi, Aitbouno, Romiti, Foresi (L), Penna, Leli, Minnoni. All. Pison All2. Nicolini

    Arbitri: Materdomini Sergio – Pettinari Damiano

    Parziali: 22-25 22-25 19-25

    La Vastes Grotta 50 continua la sua marcia e conquista altri tre punti che rafforzano la propria leadership nella Poule Promozione di Serie D Femminile; una partita difficile, quella contro la Pellami Due C Teen Volley Rapagnano, che ha visto le grottesi scendere in campo contratte e fallose commettendo errori davvero grossolani nella prima parte di gara ma la reazione del terzo set ha cambiato volto alla sfida consentendo alle padrone di casa di dominare il campo e conquistare così la diciassettesima vittoria consecutiva di questo campionato.Alessandro Lorenzoni e Gianluca Valeri schierano in avvio il proprio 6+1 con Eugenia Diomedi al palleggio, Serena Moscati opposta, Gioia Aliberti e Valeria Di Carlo in banda, Giulia Ricci ed Angelica Perini al centro, Anita Garagliano ad amministrare le operazioni di seconda linea delle portacolori M&G.Inizio caratterizzato da errori che portano le due squadre sull’1-2; i primi due punti veri della sfida li mette a terra Alessia Pistolesi (1-4) ma coach Alessandro Lorenzoni si accorge subito che l’approccio delle sue ragazze non è dei migliori e decide di parlarci sopra chiamando un timeout (3-7). Al rientro in campo la Pellami Due C spinge in battuta dove va a segno Sofia Caponi per il 4-9, Gioia Aliberti prova allora a prendersi sulle spalle l’attacco grottese ed accorcia le distanze (6-10) ma il muro di Alice Ferracuti, proprio sulla laterale della Vastes, permette alle ragazze di Michele Rogani di raggiungere il 7-12. Coach Alessandro Lorenzoni getta allora nella mischia Alina Kovalyshyn, Valeria Di Carlo prova invece a rilanciare le sue compagne (10-13) ma un pallone cade nella metà campo di casa con le ragazze tutte a guardarlo ma nessuna a raccoglierlo e così all’allenatore di casa non resta far altro che chiamare un secondo timeout (10-15); la Vastes stenta a riprendersi, continua a far male le cose facili ed allora per Alessia Pistolesi è un gioco da ragazze mettere a terra il pallone del 14-20. Una bella difesa in rullata laterale di Serena Moscati permette a Valeria Di Carlo di chiudere una lunghissima azione la quale porta Grotta sul 19-22 con la stessa schiacciatrice che diventa protagonista e si ripete in successione mettendo a terra i palloni del 20-22, 21-22 e 22-22 che fanno così entrare finalmente le padrone di casa in partita; l’attacco di Silvia Properzi cade in mezzo alla difesa grottese e manda Rapagnano al set point (22-24), Giulia Ricci però annulla la prima palla mentre è l’ace di Eugenia Diomedi a far decidere tutto ai vantaggi (24-24) dove un altro punto dai nove metri della stessa regista regala alla Vastes la frazione di apertura con il punteggio di 26-24.Sbloccata la partita non si sblocca ancora Grottazzolina che continua ad essere fin troppo altalenante consentendo così alle ospiti di tenere il passo; il piccolo tentativo di fuga delle padrone di casa (5-3) viene infatti azzerato immediatamente dalla Pellami Due C che impatta a quota 5 e poi sfrutta un muro di Silvia Properzi, ed un paio di errori in fase offensiva delle portacolori M&G, per guadagnare il +2 (7-9). La diagonale stretta di Valeria Di Carlo riporta in equilibrio la situazione (9-9), l’ennesimo errore in attacco, però, costringe coach Alessandro Lorenzoni a chiamare un altro timeout (9-11) e così al rientro in campo ci pensa Serena Moscati a trovare la nuova parità a quota 11. Si apre la ricezione della Vastes sulla battuta di Alessia Pistolesi (12-14), Federica Polini trova il +3 (12-15) ma Gioia Aliberti e Serena Moscati rimettono le cose a posto a quota 16; la “doppietta” di Silvia Properzi vale il +2 Rapagnano (16-18) che poi allunga ulteriormente sul 19-22 con Sofia Caponi, Angelica Perini fa invece buona guardia al centro e riporta Grottazzolina in scia (22-23) ma l’ace di Alessia Pistolesi regala il set alla Pellami Due C (22-25) riportando la partita in completa parità.Parte bene la Vastes nel terzo periodo e sfrutta due battute vincenti consecutive di Eugenia Diomedi per guadagnare subito il 3-0; la Pellami Due C ricomincia a macinare punti (7-4) ma finalmente Grotta torna pian piano a giocare sui suoi standard: la buona guardia a muro di Gioia Aliberti vale infatti l’8-4 mentre l’attacco di Valeria Di Carlo amplia a cinque i punti di vantaggio sulle avversarie (9-4). Gioia Aliberti martella da seconda linea (12-5) e mette a terra l’ace del 13-5 che certifica la fuga delle padrone di casa, Angelica Perini è ben attenta a muro e firma il +9 (17-8) mentre è Serena Moscati a portare in doppia cifra il vantaggio delle grottesi mettendo a terra il pallone del 18-8; l’ace di Keti Cruciani ed il muro di Federica Polini permettono alle ospiti di accorciare sul 18-12 che poi provano a riaprire tardivamente il parziale grazie all’attacco di Silvia Properzi (22-18) ma due punti consecutivi di Giulia Ricci lanciano la Vastes verso il 24-18 mentre la battuta di Gioia Aliberti tocca il nastro e cade sulla metà campo di Rapagnano consegnando così il set a Grottazzolina che se lo aggiudica con il punteggio di 25-18.Sale il nervosismo al nuovo cambio di campo con le due formazioni che non vogliono assolutamente perdere questa partita: si lotta palla su palla e si arriva in parità a quota 7 quando Angelica Perini inizia a spingere in battuta, Giulia Ricci è attenta a muro e pronta a siglare l’8-7 mentre è Gioia Aliberti a chiudere una lunghissima azione che vale il 9-7 per le portacolori M&G; la gara a questo punto prende i binari giusti ed un ace di Gioia Aliberti regala il +4 alle padrone di casa le quali volano così sul 12-8 mentre un monster block di Giulia Ricci  vale il 13-9. Si continua a viaggiare sul +4 (17-13) quando Angelica Perini mette a terra un pallone vagante per il +5 (18-13) con la stessa centrale che si ripete poco dopo grazie ad un millimetrico pallonetto per il 19-15. Ormai la Vastes va in scioltezza verso il finale di gara: la neo entrata Elisa Pieroni mette a segno l’ace del 21-15, Eugenia Diomedi il tocco di seconda del 23-16 mentre Valeria Di Carlo e Giulia Ricci (25-18) fan partire la festa per la diciassettesima vittoria consecutiva in questo campionato.La Vastes risponde, con questi tre punti, alla vittoria della Rhutten Futura Tolentino che sbanca San Benedetto Del Tronto per 3-0 e restano quindi quattro le lunghezze di vantaggio delle grottesi sulla propria inseguitrice; Sabato prossimo 2 Marzo, alla nuova palestra Lucatelli di Tolentino, sarà big match con Grottazzolina che sarà ospite della Rhutten a partire dalle ore 18:00. Smettere di sognare non è proibito ma ora è finalmente arrivato il momento di andarlo a realizzare questo sogno!

    Serie D Femminile – Poule Promozione – Girone F – 3° GiornataVastes Grotta 50 – Pellami Due C Teen Volley Rapagnano 3-1Vastes Grotta 50: Garagliano (L1), Kovalyshyn Al., Pieroni 1, Moscati 8, Aliberti 19, Di Carlo 13, Diomedi 5, Mercuri (L2) ne, Perini 5, Ricci 14, Kovalyshyn An. ne, Fagiani ne. All. Lorenzoni All2. Valeri

    Pellami Due C Teen Volley Rapagnano: Polini 12, Ferri ne, Caponi 8, Fuglini ne, Milozzi, Cruciani 6, Properzi 14, Costanzi (L2), Seccia (L1), Ferracuti 3, Carnevali ne, Tamanti, Chiacchiera ne, Pistolesi 7. All. Rogani All. De Santis

    Arbitro: Singh Arashpreet

    Parziali: 26-24 22-25 25-18 25-18

    Nel posticipo della 14° giornata di Prima Divisione maschile cade in casa la Santoni che deve cedere il passo 1-3 all’Accoppiatura Samuel Comunanza. Giocare di Domenica mattina si sa che è difficile e lo dimostrano i grottesi tanto che il primo parziale finisce troppo velocemente nelle mani degli ospiti; si svegliano dal loro torpore i portacolori M&G nel secondo e terzo parziale lottando con le unghie e con i denti contro gli avversari che però riescono a far propri i tre punti nella quarta frazione.Partiamo però dal principio con coach Andrea NIcolini che schiera in avvio Tommaso Sandroni in cabina di regia opposto a Francesco Palanga, Gianni Mecozzi e Jacopo Minnozzi in posto 4, Antonio Mercuri e Valerio Varg Honorati al centro con Matteo Bastarelli nel ruolo di libero.Del primo set c’è purtroppo ben poco da dire: i padroni di casa son fisicamente in campo ma mentalmente ancora sotto le coperte e così Comunanza ne può approfittare per partire subito con il turbo guadagnando lo 0-8; i grottesi iniziano a macinare qualche punto mantenendo il cambio palla fino al 6-14 quando una nuova accelerazione consente all’Accoppiatura Samuel di allungare ulteriormente sul 6-17 prima di aumentare ancora il gap fino al 9-25 che pone fine al parziale di apertura.Al cambio di campo coach Andrea Nicolini inserisce Diego Luciani ed Edoardo Cruciani: la sfida si fa più interessante con le due formazioni brave a lottare punto a punto; sul 9-9 minibreak di Comunanza che guadagna un paio di punti di margine (9-11) ma sul 12-14 Grotta sfrutta il turno al servizio di Francesco Palanga per infilare cinque punti consecutivi e capovolgere la situazione passando avanti 17-14. Il +4 potrebbe far star tranquilli i padroni di casa (19-15) ma Comunanza restituisce pan per focaccia e ribalta il risultato superando così gli avversari (19-20), si porta poi sul +2 (21-23) ma quattro punti in fila regalano alla Santoni la frazione 25-23 riportando il match in perfetta parità.Nel terzo periodo Grotta prova a mettere il muso avanti 6-5 ma un piccolo break di Comunanza (6-8) costringe i padroni di casa a dover inseguire gli avversari (7-8); i ragazzi di Andrea Nicolini agganciano gli ospiti a quota 10 e li sorpassano sul 12-11 ma l’Accoppiatura Samuel va in serie, si porta sul 12-16 e, nonostante il ritorno della Santoni che si riporta sul -1 (17-18), continua a condurre il gioco fino al 22-25 che riporta in vantaggio la formazione di Comunanza.Al nuovo cambio di campo è ancora una lotta punto a punto tra le due squadre con la Santoni brava a tenere la scia degli avversari (4-6) prima di sfruttare ancora il servizio di Francesco Palanga per passare avanti 10-8; il vantaggio dura però pochissimo in quanto l’Accoppiatura Samuel ribalta immediatamente la situazione, sorpassa gli avversari grazie al 10-12 e poi allunga prepotentemente verso l’11-16. Grotta prova a reagire e si riporta a -1 (15-16), vuole tenere il ritmo degli ospiti e ci riesce fino al 19-21 quando i padroni di casa si incastrano sulla P3 ed a Comunanza allora non resta altro da fare che infilare quattro punti consecutivi i quali chiudono il set 19-25 e la partita sul risultato di 1-3.La sconfitta non fa perdere posizioni in graduatoria alla Santoni che resta ben salda in sesta posizione; rinviato il prossimo turno contro la Edilmorelli Amandola, che si disputerà Giovedì 14 Marzo alle ore 20:45, i grottesi torneranno in campo Domenica 10 Marzo per il primo di quattro impegni ravvicinatissimi: in quel di Piane di Montegiorgio, a partire dalle ore 10:30, i ragazzi di Andrea Nicolini ospiteranno la Riviera Samb Volley Azzurra.

    Prima Divisione Maschile – 14° GiornataSantoni – Accoppiatura Samuel Comunanza 1-3Santoni: Cruciani, Mercuri A., Mercuri F., Mecozzi, Minnozzi, Luciani, Sandroni, Vittori, Honorati, Palanga, Bastarelli (L). All. Nicolini

    Accoppiatura Samuel Comunanza: Perticarini, Pignoloni, Rossi F., Spinucci, Rossi L., Moretti, Giannini, Pieroni, Sciamanna, Claudini, Di Serafino (L). All. Fiocchi

    Arbitro: Sorrentino Aniello

    Parziali: 09-25 25-23 22-25 19-25

    Torna finalmente alla vittoria la Yuasa Santoni in Serie D Maschile; i grottesi, che non vincevano dal lontanissimo 16 Dicembre (3-1 in quel di Loreto), giocano finalmente con il giusto atteggiamento la prima di sei finali tirando fuori una prestazione gagliarda che alla fine ha portato alla conquista dei primi tre punti di questa Poule Salvezza.Contro il Volley Game I.II.pa, Alessandro Lorenzoni e Leo Di Bonaventura schierano in avvio Diego Tegazi palleggiatore, Tommaso Moretti opposto, Francesco Bonifazi e Diego Panicciari schiacciatori ricevitori, Yassine Aitbouno e Matteo Catalini centrali, Ludovico Cacchiarelli a comandare le operazioni di seconda linea.Parte forte la Yuasa Santoni e con grinta, determinazione e tanto cuore si porta subito avanti 5-2; si continua a viaggiare sul +3 (11-8) quando il Volley Game inizia a recuperare terreno (12-11) fino ad impattare gli avversari a quota 15. Grotta non ci sta e sfrutta allora i turni al servizio in successione di Tommaso Moretti e Francesco Bonifazi per raggiungere il 17-15 prima del 20-16. Entra Leonardo Colletta per alzare il muro con i padroni di casa che mantengono tre lunghezze di vantaggio (22-19); ecco però arrivare un’altra volta la reazione degli ospiti che impattano nuovamente i grottesi, stavolta a quota 23, ma nel finale la spunta la Yuasa Santoni che si aggiudica il parziale di apertura con il punteggio di 25-23.Al cambio di campo è Falconara a partire meglio (3-5) e son bravi i falchetti a continuare con successo la propria marcia raggiungendo poco dopo l’11-15; al rientro dal timeout richiesto dai padroni di casa ecco che i grottesi si riavvicinano (15-16) e poi sfruttano la battuta del proprio regista Diego Tegazi per mettere la freccia e passare in vantaggio 19-17. I biancoverdi trovano il cambio palla (19-18) ma la Yuasa Santoni ora è una macchina da punti ed allunga sul 22-18 prima di chiudere in proprio favore la frazione col punteggio di 25-20.Nel terzo periodo si alternano i due liberi della Yuasa Santoni con Ludovico Cacchiarelli impegnato in ricezione mentre Diego Petracci si occupa della difesa; dopo il punto iniziale del Volley Game (0-1) i padroni di casa ribaltano immediatamente la situazione e passano avanti 3-1 ma il vantaggio dura poco in quanto Falconara impatta immediatamente la formazione di casa a quota 3 e poi passa a dettare il ritmo grazie al punto del 5-7. Inizia qui un lungo testa a testa tra le due squadre: la Yuasa Santoni pareggia i conti (8-8) e poi prova ad allungare 11-9 immediatamente raggiunta però dagli avversari (11-11); ci prova allora Falconara a scappare via (14-17) ma il timeout chiamato dalla panchina locale dà i suoi frutti e così il punteggio ritorna in equilibrio in un battibaleno (17-17). Il turno al servizio di Francesco Bonifazi fa volare Grottazzolina sul +2 (20-18), la reazione ospite arriva però puntuale e precisa con i falchetti che accorciano sul -1 (21-20) ma lo sprint finale se lo aggiudica la Yuasa Santoni che allunga sul 23-20 prima di chiudere il set 25-21 facendo esplodere di gioia i propri sostenitori per una vittoria (3-0) tanto voluta quanto desiderata.I tre punti tolgono dalla scomodissima ultima posizione Grottazzolina che scavalca la Pallavolo Sabini ed i grottesi tornano così in lotta per la salvezza; Sabato prossimo 2 Marzo sarà in programma proprio lo scontro diretto in quel di Castelferretti con Pallavolo Sabini e Yuasa Santoni che si scontreranno, a partire dalle ore 21:00, alla ricerca di quel trionfo che potrebbe cambiare le sorti del torneo

    Serie D Maschile – Poule Salvezza – Girone E – 1° GiornataYuasa Santoni – Volley Game I.II.pa. 3-0Yuasa Santoni: Colletta, Bonifazi, Moretti, Tegazi, Cacchiarelli (L1), Aitbouno, Lorenzoni, Catalini, Petracci (L2), Sabini, Celanji, Panicciari, Ubaldi. All. Lorenzoni All2. Di Bonaventura

    Volley Game I.II.pa.: Marabini, Oliveri, Luchetti, Giorgini, Balducci, Stacchiotti, Cartuccia, Fagnani, Papi, Palmucci (L), Pacella. All. Matteucci All2. Talleri

    Arbitro: Mascetti Angelo

    Parziali: 25-23 25-20 25-21

    (fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    M&G Scuola Pallavolo: il punto sui campionati giovanili

    Altra settimana decisiva per le formazioni giovanili M&G: chiude la Regular Season l’Under 16 femminile che termina il suo girone al quarto posto uscendo così anzitempo dal torneo; benissimo l’Under 17 maschile la quale vince il proprio girone ed accede alla finalissima territoriale mentre l’Under 13 maschile, in versione 6×6, trionfa nella prima doppia sfida della seconda fase.Ma andiamo a rivivere insieme le partite dei nostri ragazzi e delle nostre ragazze.

    Ha preso il via la seconda fase del torneo territoriale di Under 13 maschile versione 6×6: i ragazzi guidati da Roberto Romiti, nel concentramento valido per la prima giornata della post season, hanno liquidato con un doppio 2-0 i pari età della Don Celso C di Fermo.Coach Roberto Romiti schiera in avvio Matteo Tassi insieme a Daniele Romiti, Lorenzo Perfetti, Andrea Minnoni, Leonardo Ortenzi e ad Antonio Pio Valerio.L’equilibrio dura solamente fino al 4-3 quando si porta sulla linea di servizio Andrea Minnoni e la sua battuta crea tantissimi grattacapi alla costruzione del gioco dei fermani tanto da far volare Grottazzolina addirittura sul 24-3 prima di chiudere in proprio favore il parziale di apertura con il punteggio di 25-4.Al cambio di campo entra Edoardo Fagiani ma la musica non cambia con i padroni di casa che guadagnano subito il 6-0 per poi  ampliare il gap firmando prima l’11-2 e poi il 17-4 aumentando a dismisura il divario fino al 25-7 che pone fine al primo match di giornata con il risultato di 2-0.

    Under 13 Maschile – Seconda Fase – Concentramento 1° Giornata – Prima GaraSantoni – Don Celso C 2-0 (25-04 25-07)Santoni: Tassi, Fagiani, Ortenzi, Minnoni, Romiti D., Piozzi, Valerio, Perfetti. All. Romiti R.Don Celso C: Basili, Ciarpella, Pallottini, Piunti, De Santis, Ponziani All. KastratiArbitro: Buccolini Armando

    Pochissimi minuti dopo le due formazioni tornano in campo per la partita di ritorno.Coach Roberto Romiti riparte con Lorenzo Perfetti insieme ad Andrea Minnoni, Edoardo Fagiani, Antonio Pio Valerio, Matteo Tassi e Daniele Romiti.Brava come sempre la Santoni a partire avanti 3-0 con la Don Celso che tenta di tenere il ritmo degli avversari ma ci riesce solamente fino al 6-3 quando il turno al servizio di Edoardo Fagiani fa volare Grottazzolina sul 15-3, vantaggio che permette ai padroni di casa di giocare in scioltezza fino al 25-7 che pone fine al parziale di apertura.Al cambio di campo spazio per Leonardo Ortenzi: anche in questo caso si va avanti come in tutti i set precedenti ossia con la formazione di casa brava a partire guadagnando subito il 4-0 mentre i turni al servizio in rapida successione di Daniele Romiti ed Andrea Minnoni permettono ai grottesi di raggiungere prima l’11-1 e poi il 20-3 con la Don Celso che non trova la reazione e quindi Grottazzolina può marciare indisturbata verso il nuovo 25-4 che chiude anche questa partita con il risultato di 2-0.I sei punti conquistati permettono alla Santoni di rafforzare la propria leadership in campionato grazie ai 24 punti guadagnati sui 24 finora disponibili portando a 9 le lunghezze di vantaggio sulla prima inseguitrice, la Bcc Fermana; i ragazzi di Roberto Romiti torneranno ad allenarsi in palestra preparando in tutta tranquillità il prossimo impegno quando Domenica 17 Marzo, a partire dalle ore 10:00, dovranno recarsi in quel di San Benedetto del Tronto per la doppia sfida alla Riviera Samb Volley.

    Under 13 Maschile – Seconda Fase – Concentramento 1° Giornata – Seconda GaraDon Celso C – Santoni 0-2 (07-25 04-25)Don Celso C: Basili, Ciarpella, Pallottini, Piunti, De Santis, Ponziani All. KastratiSantoni: Tassi, Fagiani, Ortenzi, Minnoni, Romiti D., Piozzi, Valerio, Perfetti. All. Romiti R.Arbitro: Buccolini Armando

    Termina anzitempo la stagione la Vastes Grotta 50 in Under 16 femminile; le grottesi, infatti, cadono 0-3 in casa contro la capolista Rapagnano e chiudono il Girone D al quarto posto che non qualifica però ai playoff dove accedono solamente le prime due della classifica, ovvero la Tipografia Bracalente Teen Volley Rapagnano e la Getby Pallavolo Fermo Gialla.Torniamo a parlare di questo ultimo impegno delle portacolori M&G con coach Serena Moscati che schiera in avvio Sara Marinangeli in cabina di regia opposta a Letizia Tamanti, Matilda Quintili e Lidia De Paolis schiacciatrici ricevitrici, Alessia Fuglini e Valeria Cesaroni centrali, Giorgia Mercuri nel ruolo di libero.Equilibrio nella primissima fase di gara con la Vastes che tiene botta fino al 3-4 poi la Tipografia Bracalente va in progressione e non si ferma più: in un attimo le ospiti raggiungono il 3-10, le padrone di casa dimezzano lo svantaggio (6-10) ma Rapagnano è un treno in corsa e vola prima sul 6-19 e poi, nonostante l’ingresso di Alessia Perfetti, verso l’8-25 che pone fine al primo parziale.Al cambio di campo la capolista fa subito la voce grossa e scappa sul 3-9; la Vastes prova in tutti i modi a tenere il ritmo ma sul 6-11 le ragazze di Paolo Viola mettono il turbo e se ne vanno verso il 6-16 prima di aggiudicarsi anche la seconda frazione con il punteggio di 11-25.Il terzo periodo è un po’ più equilibrato: la Tipografia Bracalente detta subito il ritmo (4-7) ma le grottesi son stavolta sul pezzo ed impattano le avversarie a quota 9; le due formazioni avanzano appaiate fino all’11-11 quando Rapagnano piazza la fuga vincente con le ospiti che allungano sull’11-14 per poi aumentare gradatamente il gap (14-20) fino al 18-25 che cala il sipario sulla partita, con il risultato di 0-3, e sulla stagione delle grottesi che chiudono il proprio raggruppamento al quarto posto.

    Under 16 Femminile – Girone C – 14° GiornataVastes Grotta 50 – Tipografia Bracalente Teen Volley Rapagnano 0-3 (08-25 11-25 18-25)Vastes Grotta 50: Fuglini, Quintili, Marinangeli, Tamanti L., Perfetti, Pistagnesi, Mercuri (L), Concettoni, Cesaroni, De Paolis. All. MoscatiTipografia Bracalente Teen Volley Rapagnano: Bisconti, Pilotti, Tamanti C., Bracalente, Mercanti, Milozzi B., Ruggeri (L1), Martinelli, Criante, Milozzi L., Frinconi (L2). All. ViolaArbitro: Giusti Matteo

    Chiude la Regular Season l’Under 17 maschile della Santoni e lo fa cogliendo la settima vittoria sulle otto partite fin qui disputate; nella penultima giornata, Grottazzolina si riposerà nell’ultimo turno, i ragazzi di Andrea Nicolini dominano i primi due parziali contro la Riviera Samb Volley prima di lasciarsi scappare via il terzo e ritornare gagliardi nel quarto raggiungendo così un’altra vittoria da bottino pieno.Ripartiamo dall’inizio con coach Andrea Nicolini che schiera in avvio Leonardo Colletta in cabina di regia opposto a Francesco Palanga, Davide Lorenzoni (finalmente al rientro in campo dopo l’infortunio ad una mano) e Gianni Mecozzi schiacciatori ricevitori, Martino Ubaldi e Yassine Aitbouno centrali, Matteo Bastarelli a comandare le operazioni di seconda linea.Botta e risposta nella primissima parte di gara con la Santoni che guadagna subito il 2-0 ma è brava la Riviera Samb a tenere la scia firmando il 4-3; i turni al servizio Martino Ubaldi e Leonardo Colletta danno una bella indirizzata al set tanto che i grottesi raggiungono in pochissimo tempo prima il 9-3 e poi il 14-4 ma un altro lunghissimo break arriva sulla battuta di Davide Lorenzoni che fa volare Grotta dritto verso il 22-5; nel finale entra Francesco Maria Savini ma il parziale è bello che deciso e finisce in mano alla Santoni che se lo aggiudica con il punteggio di 25-9.Al cambio di campo spazio per Edoardo Cruciani e Gioele Baldassarri: la prima azione la porta a casa la Riviera Samb (0-1) ma Grottazzolina risponde in maniera decisa tanto da ribaltare immediatamente la situazione portandosi sul 6-1; ogni turno dai nove metri porta in dote diversi punti ai padroni di casa che aumentano continuamente il divario raggiungendo in pochissimi scambi il 16-5. La Riviera Samb prova a cambiare qualcosa ma anche questo parziale, alla fine, finisce in mano alla Santoni che lo conquista con il punteggio di 25-13.Nel terzo periodo tornano Gianni Mecozzi e Francesco Maria Savini: arriva stavolta la reazione dei sambenedettesi che partono a fionda raggiungendo il 5-9. Il 9-16 è il massimo vantaggio conseguito dagli ospiti ed allora coach Andrea Nicolini prova a cambiare l’inerzia della frazione chiamando i suoi due timeout a disposizione e gettando nella mischia Tommaso Sandroni; così facendo la Santoni tenta una disperata rimonta ma riesce in parte e si ferma sul 22-24 quando l’ultima azione finisce in mano alla Riviera Samb che vince il set 22-25 riaprendo la sfida.Al nuovo cambio di campo rientrano Davide Lorenzoni e Martino Ubaldi: si lotta punto a punto fino al 9-9 quando finalmente la Santoni prende in mano le redini del gioco ed allunga prima sul 12-9 e poi sul 18-11; il +7 mette Grottazzolina in una tranquilla posizione, la Riviera Samb non riesce a reagire e così i ragazzi di Andrea Nicolini possono avanzare con tutta calma fino al 25-16 che fa esplodere la festa per la settima vittoria in campionato.Con questi tre punti la Santoni chiude la Regular Season in vetta al girone e si qualifica così per la finalissima di categoria la quale proclamerà la squadra campione territoriale; la sfida si giocherà sulla distanza massima di tre partite, prenderà il via a partire dal 13 Marzo e l’avversaria dei grottesi uscirà dalla vincente dello scontro diretto dell’ultimo turno che vedrà di fronte Riviera Samb Volley e Don Celso A.

    Under 17 Maschile – 9° GiornataSantoni – Riviera Samb Volley 3-1 (25-09 25-13 22-25 25-16)Santoni: Ubaldi, Cruciani, Savini, Lorenzoni, Colletta, Mecozzi, Sandroni, Palanga, Aitbouno, Bastarelli (L1), Baldassarri (L2). All. NicoliniRiviera Samb Volley: Mattioli G., Blaffard, Fracassa, Di Donato, Capriotti, Grilli, Faraone Mat., De Michele, Silecchia, Coccia, Gagliardi (L1), Mora (L2). All. Faraone Mau. All2. Mattioli M.Arbitro: Buccolini Armando

    (fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Grottazzolina, festeggiano Under 13 femminile e Under 17 maschile

    Settimana decisamente proficua per le formazioni giovanili della M&G Grottazzolina che, nelle quattro sfide disputate, hanno raccolto tre bellissime vittorie a fronte di una sola sconfitta. A segno due volte l’Under 13 femminile, che ha battuto nettamente per 2-0 prima la Getby Pallavolo Fermo Gialla e poi il Volley Angels Project Verde; cade invece l’Under 16 femminile contro la Pl Logistic Azzurra Volley, mentre l’Under 17 maschile sbanca Comunanza aggiudicandosi facilmente in tre set la sfida contro la Dras Persiane.

    Una grande giornata per la Vastes Grotta 50 in Under 13 femminile: sono arrivate infatti due roboanti vittorie per le grottesi, che hanno dominato le partite disputate contro la Getby Pallavolo Fermo Gialla e la Volley Angels Project Verde.

    Per la sfida alle fermane coach Alessandro Lorenzoni schiera in avvio Matilde Minnucci insieme ad Alice Screpanti, Renee Rapacci, Diletta Palanga, Marta Ferracuti Pompa e Federica Marinangeli. La Getby Pallavolo Fermo Gialla intende subito sorprendere le padrone di casa e lo fa portandosi avanti 3-5; veemente la reazione della Vastes Grotta 50 che sfrutta a più non posso il turno al servizio di Diletta Palanga tanto da piazzare un break infinito che conduce le ragazze di Alessandro Lorenzoni dritte verso il 16-5. Nella metà campo grottese entra Victoria Garbacz (20-7) ma le fermane non riescono a trovare la giusta reazione e così Grotta si aggiudica la frazione di apertura con il punteggio nettissimo di 25-8.

    Al cambio di campo dentro Maeell Di Biagio, Angelica Brandi ed Ajlin Bakiu: la Vastes tenta subito l’allungo (7-5) ma viene immediatamente ripresa a quota 7; ci prova allora la Getby a prendere l’iniziativa e ad andarsene verso il 10-14 ma coach Alessandro Lorenzoni rigetta nella mischia Marta Ferracuti Pompa e da lì la Vastes torna ad essere protagonista impattando le avversarie a quota 14, allungando poi sul 22-16 prima di chiudere in proprio favore il set 25-20 e la prima sfida di giornata con il risultato di 2-0.

    Vastes Grotta 50-Getby Pallavolo Fermo Gialla 2-0 (25-8, 25-20)Vastes Grotta 50: Bakiu, Ferracuti Pompa, Rapacci, Palanga, Achilli, Di Biagio, Screpanti, Marinangeli, Minnucci, Brandi, Garbacz. All. Lorenzoni.Getby Pallavolo Fermo Gialla: Ferranti, Bagalini, Talja, Bruni, Petrucci, Del Gatto, Marcatili, Guato, Monelli, Sobrini. All. Michetti.Arbitro: Buccolini.

    Pochi minuti dopo la Vastes torna in campo per la seconda sfida di giornata contro la Volley Angels Project Verde; anche qui è netto il dominio delle grottesi che gestiscono bene il gioco infilando punti a ripetizione, tanto da chiudere in proprio favore la partita in appena 34 minuti di gioco. La doppia vittoria di questo concentramento permette alla Vastes Grotta 50 di scavalcare il Folly Volley issandosi al terzo posto nel gruppo C.

    Coach Alessandro Lorenzoni, per questa seconda gara, schiera in avvio Matilde Minnucci insieme ad Alice Screpanti, Renee Rapacci, Diletta Palanga, Marta Ferracuti Pompa e Federica Marinangeli. Parte fortissimo la Vastes che sfrutta la battuta di Renee Rapacci per volare in pochissimi scambi sul 9-1; la Volley Angels tenta di ricucire parzialmente lo strappo (11-6) ma Grotta spinge sull’acceleratore con la battuta di Federica Marinangeli che conduce le padrone di casa, dopo anche l’ingresso sul terreno di gioco di Lucrezia Achilli, verso il 18-6 prima di chiudere in proprio favore la frazione di apertura col punteggio di 25-13.

    Al cambio di campo spazio per Maeell Di Biagio, Ajlin Bakiu ed Angelica Brandi: Grotta mette subito il turbo ed in un attimo è già 6-0; la  Volley Angels prova a tenere il ritmo ma un altro break consente alle padrone di casa di volare via verso il 16-3; entrano nella fila grottesi Lucrezia Achilli e Victoria Garbacz ma ormai siamo ai titoli di coda ed allora la Vastes può avanzare in tutta tranquillità fino al 25-9 che chiude set e match sul risultato di 2-0.

    Vastes Grotta 50-Volley Angels Project Verde 2-0 (25-13, 25-9)Vastes Grotta 50: Bakiu, Ferracuti Pompa, Rapacci, Palanga, Achilli, Di Biagio, Screpanti, Marinangeli, Minnucci, Brandi, Garbacz. All. Lorenzoni.Volley Angels Project Verde: De Cecco, Ermolli, Garbati, Iommetti, Miconi, Salmaciccia, Vallesi. All. Di Ventura.Arbitro: Buccolini.

    Cade in casa contro la terza forza del girone la Vastes Grotta 50 di Under 16 femminile, che non riesce ad incidere contro la Pl Logistica Azzurra Volley; partita mai in discussione, con le grottesi che non hanno modo di esprimere le proprie potenzialità a causa del pressante gioco delle ospiti le quali si portano a casa i tre punti in appena 68 minuti.

    Alessandro Lorenzoni e Serena Moscati, con una rosa ridotta ai minimi termini, schierano in avvio Sara Marinangeli al palleggio opposta a Letizia Tamanti, Giorgia Mercuri in versione schiacciatrice insieme a Matilda Quintili, Alessia Fuglini e Valeria Cesaroni centrali.

    Parte forte la Pl Logistic e guadagna l’immediato 0-4 prima che un altro break consenta alle ospiti di agguantare in pochissimo tempo il 3-9; le padrone di casa provano a tenere il ritmo e ci riescono più o meno fino al 10-17 quando l’Azzurra Volley dà un’altra accelerazione allungando sul 10-21 per poi mettere fine alla frazione di apertura con il punteggio di 15-25.

    Al cambio di campo Letizia Tamanti torna al centro con Lidia De Paolis che va in diagonale a Sara Marinangeli: il cambio tattico dà un iniziale vantaggio alla Vastes (3-0) che poi allunga anche sull’8-4 ma viene ripresa in pochi scambi dalla Pl Logistic la quale impatta le avversarie a quota 9 prima di scappare via verso il 10-19 ed aggiudicarsi anche questo parziale con il punteggio di 14-25.

    Per il terzo periodo si ritorna alla tattica di inizio gara: dopo il 3-1 firmato Vastes arriva immediatamente la reazione delle ospiti che ribaltano la situazione passando a dettare il ritmo (3-6); Grotta recupera una lunghezza (6-8) ma la Pl Logistic mette il turbo, se ne va dritta verso il 6-14 e va a chiudere il terzo set 16-25 e la partita con un velocissimo 0-3.

    Vastes Grotta 50-Pl Logistic Azzurra Volley 0-3 (15-25, 14-25, 16-25)Vastes Grotta 50: Fuglini, Quintili, Marinangeli, Tamanti, Concettoni, Cesaroni, De Paolis, Mercuri. All. Lorenzoni All2. Moscati.Pl Logistic Azzurra Volley: Detto, Rossi, Biondi, Romanelli (L), Moretti, Evandri, Marsili. All. Silenzi All2. Narcisi.Arbitro: Giusti.

    Foto M&G Scuola Pallavolo

    Torna alla vittoria la Santoni in Under 17 maschile: dopo la debacle di Fermo, i grottesi dominano la gara non dando mai la possibilità alla Dras Persiane Comunanza di impensierire i ragazzi di Andrea Nicolini, che si portano così a casa i tre punti in palio in appena 66 minuti di gioco.

    Coach Andrea Nicolini schiera in avvio Gionatan Vittori a palleggiare in diagonale a Francesco Palanga, Edoardo Cruciani e Gianni Mecozzi schiacciatori ricevitori, Valerio Varg Honorati ed Antonio Mercuri centrali, Matteo Bastarelli e Gioele Baldassarri ad alternarsi nel ruolo di libero.

    La Santoni detta subito i tempi ed in un attimo è già sul 2-5; la Dras Persiane accorcia le distanze (4-5) e così le due squadre lottano palla su palla con Comunanza che resta in scia di Grottazzolina (9-10). Il turno al servizio di Edoardo Cruciani permette agli ospiti di scappare via verso il 9-15 e questa volta la fuga risulta vincente con i ragazzi di Andrea Nicolini che mantengono agevolmente il vantaggio e, dopo l’ingresso di Federico Mercuri sul 15-20, vanno a chiudere in proprio favore il parziale di apertura con il punteggio di 18-25.

    Al cambio di campo varia la cabina di regia affidata ora a Tommaso Sandroni: Grotta parte a fionda (0-5) e macina punti in continuazione arrivando in men che non si dica sul 6-14; nelle fila ospiti entra Federico Evandri ma la Santoni non si ferma più e raggiunge presto il 10-19 prima di aggiudicarsi anche la seconda frazione con il punteggio di 14-25.

    Il terzo periodo inizia con un bellissimo equilibrio che porta le due formazioni appaiate a quota 6; la battuta di Antonio Mercuri fa male alla ricezione di Comunanza che si blocca letteralmente permettendo a Grottazzolina di volare verso il 6-14. Dalla panchina entrano Cosimo Monaldi, Federico Mercuri e Gionatan Vittori e così facendo gli ospiti aumentano sempre di più il divario trovando l’8-19; il gap acquisito è così ampio che la Dras Persiane è ormai spalle al muro ed allora i ragazzi di Andrea Nicolini possono amministrare agevolmente il vantaggio ed arrivare facilmente verso il 13-25 che chiude velocissimamente la sfida con un nettissimo 0-3.

    Dras Persiane-Santoni 0-3 (18-25, 14-25, 13-25)Dras Persiane: Palmoni, De Angelis, Tiburzi (L), Fiocchi Mat., Pieroni, Cozzi C., Cozzi N., Buratti, Tanucci, Marini, Vitali. All. Fiocchi Mar.Santoni: Mecozzi, Mercuri F., Cruciani, Palanga, Mercuri A., Honorati, Sandroni, Evandri, Bastarelli (L1), Vittori, Monaldi, Baldassarri (L2). All. Nicolini.Arbitro: Buccolini.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    M&G Scuola Pallavolo: il punto sui campionati di serie

    Settimana nerissima per le formazioni M&G che perdono tutte e quattro le sfide in programma: si è iniziato con la Coppa Marche dove la Vastes Grotta 50 non è riuscita a ribaltare lo 0-3 dell’andata contro Monte San Giusto; si è andato avanti con la doppia sconfitta della Seconda Divisione femminile contro la prima e la terza della graduatoria ma neanche i maschi della Serie D possono sorridere dato che non hanno raccolto punti contro una squadra decisamente alla loro portata.Ma andiamo a rivivere insieme le partite dei nostri ragazzi e delle nostre ragazze.

    La Vastes Grotta 50 esce a testa alta dalla Coppa Marche per mano della Fea Telusiano Volley di Monte San Giusto; si è fatta sentire, purtroppo, la differenza di categoria soprattutto nei primi due parziali, quelli validi per la qualificazione alla Final Four, dove ogni piccolo errore commesso dalle portacolori M&G è stato pagato a caro prezzo: le grottesi, infatti, non hanno demeritato ma hanno tenuto testa alle avversarie per gran parte dei due set ma qualche errore di troppo ha inevitabilmente spostato l’ago della bilancia in favore delle padrone di casa che hanno così staccato il pass per le finali di coppa.Alessandro Lorenzoni e Gianluca Valeri ripropongono il miglior 6+1 possibile con Eugenia Diomedi in cabina di regia, Serena Moscati opposta, Gioia Aliberti e Valeria Di Carlo schiacciatrici, Angelica Perini e Giulia Ricci centrali, Anita Garagliano nel ruolo di libero.Apre il match Beatrice Spitoni che porta avanti la Fea Telusiano 1-0; l’ace di Angelica Perini pareggia subito i conti (3-3) mentre la diagonale stretta di Gioia Aliberti consente alla Vastes di mettere la freccia (3-4) e di allungare sul +2 dopo un bell’attacco di Giulia Ricci (4-6). Due muri permettono alle padrone di casa di capovolgere immediatamente la situazione (10-7) ma Valeria Di Carlo si porta sulla linea dei nove metri dove tira fuori dal cilindro due ace che conducono le sue compagne avanti 11-12; è ancora Monte San Giusto a dettare il ritmo grazie alla battuta vincente di Noemi Colaianni (14-12) mentre è l’attacco di Alessia Salvatori a far chiedere il primo timeout a coach Alessandro Lorenzoni (16-13). Al rientro in campo delle due formazioni Giulia Ricci accorcia le distanze (17-15) e la stessa centrale è brava ad alzare il muro agguantando le avversarie a quota 18. Un tocco di seconda intenzione di Noemi Colaianni riporta avanti la Fea Telusiano 20-18, un errore in fase offensiva della Vastes dà il +3 alle padrone di casa (21-18) che poi in un attimo si ritrovano già al set point (24-18); Giulia Ricci e Serena Moscati annullano le prime due possibilità alle avversarie di chiudere ma un fallo a rete fischiato alle ospiti fa terminare il parziale 25-20 in favore delle padrone di casa.Al cambio di campo la Vastes dimostra sempre di essere sul pezzo e lo fa grazie alla schiacciata di Valeria Di Carlo ed all’ace di Serena Moscati che permettono a Grotta di firmare il +3 (4-7); due ace di Milena Mercanti consentono alla Fea Telusiano di pareggiare i conti a quota 8 mentre la diagonale stretta di Beatrice Spitoni vale l’11-9 in favore delle padrone di casa. Le ospiti subiscono la buona battuta delle avversarie, coach Alessandro Lorenzoni getta allora nella mischia Giorgia Mercuri ma Grottazzolina esce mentalmente dal match e, dopo qualche scambio, il punteggio recita 19-13; l’attacco di Serena Moscati ed il muro di Angelica Perini tengono ancora vive le speranze (23-19) ma alla fine l’attacco grottese si infrange sul muro di Milena Mercanti e così la Fea Telusiano chiude la frazione 25-19 conquistando già al secondo set il pass per la Final Four.A qualificazione decisa, girandola di sostituzioni da entrambe le parti con Elisa Pieroni, Anna ed Alina Kovalyshyn ad entrare per la formazione grottese che non riesce a staccare la testa dal set precedente tanto da permettere alle sangiustesi di volare immediatamente sul 5-1; l’ace di Emi Vita fa scappare letteralmente via le padrone di casa sul 13-5 ed a questo punto l’unica cosa da aspettare è purtroppo il fischio finale degli arbitri il quale arriva dopo un altro attacco di Beatrice Spitoni la quale chiude il set 25-14 e la sfida sul risultato di 3-0.Nonostante la differenza di categoria son state brave le grottesi a tenere testa, nella prima parte di match, alle più forti avversarie; terminata l’avventura in Coppa Marche, ora la testa va al campionato quando Sabato 10 Febbraio le ragazze guidate da Alessandro Lorenzoni e Gianluca Valeri inaugureranno la seconda fase di Serie D femminile da leader della classifica.

    Coppa Marche Femminile – Ritorno Quarti di FinaleFea Telusiano Volley – Vastes Grotta 50 3-0 (andata 3-0) 25-20 25-19 25-14)Fea Telusiano Volley: Salvatori 8, Tiburzi 4, Canullo (L2) ne, Campetella 1, Colaianni 2, Cartuccia (L1), Mercanti 11, Beruschi 3, Spitoni 12, Mancinelli 3, Vita 7, Salvatelli 1. All. CarlacchianiVastes Grotta 50: Garagliano (L1), Cameli ne, Kovalyshyn Al., Pieroni 3, Moscati 7, Aliberti 4, Di Carlo 4, Diomedi 2, Mercuri (L2), Perini 7, Ricci 7, Kovalyshyn An. All. Lorenzoni All2. ValeriArbitri: Foresi Arianna – Petterini Giulia

    Il primo dei due impegni ravvicinati per la Vastes Grotta 50 in Seconda Divisione femminile finisce con una sconfitta sul campo della Isosoles Azzurra Volley; guardando la classifica prima della partita, la stessa sembrava da pronostico chiuso a favore delle padrone di casa ed invece le grottesi son state bravissime a battagliare contro le più forti avversarie ma anche contro la sfiga che ha visto l’opposta M&G Agnese Righetti, a cui vanno i nostri migliori auguri di pronta guarigione, uscire dal campo proprio ad inizio gara dopo un importante infortunio alla caviglia destra.Torniamo all’inizio con coach Serena Moscati che deve fare i conti anche con le assenze e pertanto schiera in avvio Sara Marinangeli in cabina di regia, Agnese Righetti opposta, Aurora Ilari e Laura Botticelli in banda, Letizia Tamanti e Valeria Cesaroni al centro, Matilda Quintili nel ruolo di libero.La Isosoles parte bene e guadagna il 4-2 subito raggiunta però dalla Vastes a quota 4; le padrone di casa tentano una nuova fuga raggiungendo l’8-4 ma è proprio qui che purtroppo si infortuna Agnese Righetti che è costretta a lasciare in campo sostituita da Lidia De Paolis. Quando si perde l’attaccante di riferimento ogni squadra potrebbe facilmente accusare il colpo ma non questa Vastes che in un attimo impatta le avversarie sull’8-8 e poi passa a condurre il gioco addirittura 9-12; non contente le grottesi volano sul +5 (10-15) ma, purtroppo, le padrone di casa trovano la reazione sul 13-17 e così in un attimo capovolgono la situazione mettendo il muso avanti (18-17). L’Azzurra Volley guadagna il +2 sul finale (23-21) ma Grottazzolina tira fuori gli artigli, sfrutta il turno al servizio di Valeria Cesaroni e va a vincere la frazione di apertura con il punteggio di 23-25.Al cambio di campo tiene benissimo la Vastes che continua a comandare il gioco ed allunga sul 6-9 arrivando a firmare nuovamente il +5 sull’8-13; quando ormai il match sembra indirizzato in un’unica direzione ecco il colpo di scena con Grotta che rimane imbambolata e le padrone di casa son leste ad approfittarne per infilare otto punti consecutivi che valgono il 16-13. La Vastes non molla, si rimbocca le maniche, agguanta la parità a quota 19 prima di mettere la freccia e sorpassare le avversarie (19-20) ma sul 21-22 le padrone di casa trovano il break vincente (24-22) che consente loro di aggiudicarsi il set 25-23 riportando il match in perfetta parità.La Isosoles, sulle ali dell’entusiasmo, nel terzo periodo parte subito forte trovando il 5-1 allungando poi ulteriormente sul 9-2 ma questa Vastes non molla e sfrutta il turno al servizio di Aurora Ilari per andare in serie e recuperare fino al 9-8; sul 10-9 arriva un altro break che dà all’Azzurra Volley il 16-9 ma Grotta è sul pezzo, ricuce ancora il gap (16-15) prima di agguantare la parità a quota 17. Le ragazze di Serena Moscati tirano fuori tutto il coraggio che hanno dentro e trovano il +2 (19-21) ma la Isosoles fa valere la propria classifica, infila cinque punti consecutivi che la conducono verso il 24-21 acquisendo un vantaggio utile per aggiudicarsi la frazione con il punteggio di 25-22.Sotto nel computo dei set, le grottesi non cadono nella disperazione e si rimettono a lavoro cercando di dettare il ritmo ma sul 6-8 finisce la benzina in casa Grottazzolina, la Isosoles allora scappa via e se ne va prima verso il 15-9 e poi verso il 20-10; coach Serena Moscati prova a cambiare le carte in tavola inserendo Sara Pistagnesi e Kesli Laho ma l’Azzurra non intende più fermarsi ed allora va a vincere il set 25-16 e la gara che si chiude con il risultato di 3-1.

    Seconda Divisione Femminile – Girone C – 11° GiornataIsosoles Azzurra Volley – Vastes Grotta 50 3-1 (23-25 25-23 25-22 25-16)Isosoles Azzurra Volley: Fortuna V., Cuccioletta, Zaccagnetti, Biondi, Mandozzi, Romanelli (L1), Mattiozzi, Belleggia, Rossi, Gaudenzi M., Fortuna G. (L2), Bellanova, Santini, Zazzini. All. NarcisiVastes Grotta 50: Ilari, Marinangeli, Laho, Tamanti, Botticelli, Pistagnesi, Concettoni (L2), Righetti, Cesaroni, Quintili (L1), De Paolis. All. MoscatiArbitro: Sorrentino Aniello

    Dopo nemmno 48 ore arriva un’altra sconfitta per la Vastes Grotta 50 in Seconda Divisione femminile con le grottesi che non riescono a superare la capolista ed imbattuta Marinozzi Montegranaro; Grottazzolina ridotta ai minini termini con sole 8 atlete a referto, ed i due liberi di ruolo ad indossare la maglia da schiacciatrici, e così non può che risentirne il gioco delle padrone di casa che alla fine dei giochi son costrette ad alzare bandiera bianca e lasciare intera posta in palio alla formazione ospite.Coach Serena Moscati schiera in avvio Sara Marinangeli in cabina di regia, Letizia Tamanti dirottata opposta vista l’assenza di Agnese Righetti, Matilda Quintili ad indossare la maglia di schiacciatrice insieme ad Aurora Ilari, Sara Pistagnesi e Valeria Cesaroni, invece, formano la coppia di centrali.La Vastes prova subito a mettere la testa avanti (3-2) ma le due squadre son lì e lottano palla su palla fino al 7-7 quando Grotta prova a rompere gli indugi allungando sul 10-7; lesta la reazione di Montegranaro che impatta a quota 11 e poi forza il ritmo raggiungendo presto il 13-17. Le padrone di casa accorciano le distanze (16-17) ma nulla possono contro la sterzata decisiva delle ospiti che scappano via sul 16-21 prima di aggiudicarsi la frazione di apertura con il punteggio di 17-25.Al cambio di campo si lotta nuovamente punto a punto fino al 9-8 quando un break infinito dà alla Marinozzi il 9-14. Il timeout chiesto da Grottazzolina non dà gli effetti sperati dato che Montegranaro allunga ulteriormente sull’11-18; coach Serena Moscati prova ad inserire Lidia De Paolis ma le padrone di casa riescono sì a recuperare solo qualche punticino (18-22) ma non ad arginare lo strapotere delle ospiti che conquistano anche il secondo parziale con il punteggio di 18-25.Il terzo periodo vede la Marinozzi partire con il turbo e raggiungere presto lo 0-4; il 7-12 sembra condannare la Vastes la quale però trova una reazione d’orgoglio che le permette di accorciare sul -1 (11-12), la Marinozzi tenta la fuga (14-18) ma il turno al servizio di Valeria Cesaroni spinge Grottazzolina a sorpassare le avversarie con le ragazze guidate da Serena Moscati brave a firmare il 19-18. Si gioca ora punto a punto e le due formazioni arrivano così sul 22-23 ma proprio sul più bello Montegranaro trova l’uno-due vincente che chiude il set 22-25 e la sfida con il risultato di 0-3.La Vastes Grotta 50 conclude le due sfide ravvicinate contro la prima e la terza della graduatoria senza purtroppo raccogliere punti utili per la propria causa; ora non resta che pensare alla prossima sfida quando Sabato 10 Febbraio, con fischio fissato per le ore 16:30, le grottesi si recheranno a Fermo per sfidare la Cantine Di Ruscio Fermana.

    Seconda Divisione Femminile – Girone C – 12° GiornataVastes Grotta 50 – Marinozzi Montegranaro 0-3 (17-25 18-25 22-25)Vastes Grotta 50: Ilari, Quintili, Marinangeli, Tamanti, Pistagnesi, Concettoni, Cesaroni, De Paolis. All. MoscatiMarinozzi Montegranaro: Bella, Ait Mouloud (L1), Palmieri Lu., Troiani (L2), Di Chiara, Scheggia, Foresi, Fiorentini, Palmieri La., Gentili, Moretti, Marconetti, Totò, Rossi. All. RipaniArbitro: Buccolini Federica

    Arriva a cinque la Yuasa Santoni in Serie D Maschile; è arrivata infatti la quinta sconfitta consecutiva per i portacolori M&G che falliscono la sfida del riscatto contro la Di Pietrantonio Futura Tolentino; prima parte di gara con i grottesi che non sono mai riusciti ad esprimere il loro gioco avendo un atteggiamento molto remissivo sul  campo mentre nel terzo set, vinto 25-22, i portacolori M&G sono stati bravi ad invertire il trend proprio sul filo di lana ma la brutta partenza nel quarto parziale ha condizionato il morale della squadra di Grottazzolina che ha quindi lasciato l’intera posta in palio ai ragazzi di Alessandro Trucchia.Alessandro Lorenzoni e Leo Di Bonaventura schierano in avvio Diego Tegazi al palleggio in diagonale a Francesco Bonifazi, Tommaso Moretti e Diego Panicciari schiacciatori ricevitori, Matteo Catalini e Yassine Aitbouno centrali, Ludovico Cacchiarelli a dirigere la seconda linea M&G.Approccia male la partita la Yuasa Santoni con poco spirito combattivo: dopo l’iniziale ace di Tommaso Moretti (2-1) è infatti la Di Pietrantonio a fare l’andatura e a capovolgere subito il risultato con la battuta vincente di Enrico Cestola e due attacchi a terra da parte di Mattia Ramadori (2-6); il primo tempo di Yassine Aitbouno accorcia le distanze (4-6) ma Grotta continua a soffrire in ricezione ed un ace di Michele Giacomini costringe la panchina grottese a chiamare timeout (5-10). Al rientro in campo la Yuasa Santoni sembra ritrovare un po’ di entusiasmo con Tommaso Moretti che firma il -3 (7-10) ma sono ancora le schiacciate millimetriche di Mattia Ramadori a regalare a Tolentino il nuovo +5 (10-15); Grottazzolina prende coraggio e sfrutta il punto dai nove metri di Matteo Catalini per riavvicinarsi agli avversari (13-15), un festival degli errori da entrambe le parti però dà il 16-19 agli ospiti ma i padroni di casa non mollano e trovano il -1 dopo un bel mani-out di Tommaso Moretti (18-19). Un paio di errori danno linfa vitale agli ospiti (18-21) che ne approfittano con Diego Ortenzi per allungare sul 18-24 prima che un muro di Enrico Cestola ponga fine al parziale di apertura col punteggio di 18-25.Al cambio di campo si varia assetto con Tommaso Moretti che torna nel suo ruolo naturale di opposto mentre Francesco Bonifazi va a fare coppia con Diego Panicciari in posto quattro: tre errori della Yuasa Santoni regalano l’1-4 alla Di Pietrantonio che poi allunga sull’1-6 dopo un bell’attacco di Enrico Cestola; sul 3-9 suona la sveglia in casa Grotta e due attacchi di Francesco Bonifazi, sommato all’ace di Yassine Aitbouno riavvicinano i padroni di casa che agguantano il 6-9 ma, purtroppo per loro, il block di Michele Giacomini rimette le cose come stavano (6-12). I portacolori M&G non smettono di lottare con Diego Panicciari e Tommaso Moretti che riavvicinano la propria squadra (10-13) ma altri due errori dei padroni di casa spediscono Tolentino dritta verso il 10-16; gli ospiti non si fermano più e così possono dilagare tranquillamente sul 13-21 prima di chiudere in proprio favore anche questa frazione col punteggio di 15-25.

    Nel terzo periodo due errori degli ospiti danno coraggio ai padroni di casa (3-1) che si portano sul 4-1 con un gran bell’attacco di Tommaso Moretti; la palla di seconda giocata da Diego Tegazi lancia Grotta sul +4 (7-3), l’ace di Kevin Vita riavvicina però la Di Pietrantonio (9-8) che poi trova la parità a quota 10 grazie all’ace di Diego Ortenzi. Sono ancora troppi errori a condizionare la Yuasa Santoni che regala l’11-13 ai tolentinati ma il block di Yassine Aitbouno dà grinta ai propri compagni (15-16) ed è proprio Francesco Bonifazi a tirare a tutto braccio per il 16-17; Tommaso Moretti alza il muro e porta avanti i suoi 18-17, Diego Panicciari gioca invece sulle mani avversarie per il 21-18 ed allora Grottazzolina prende letteralmente il volo e così l’ace di Francesco Bonifazi vale il +4 (22-18) prima che l’attacco di Diego Panicciari cada a terra per il 25-22 il quale riapre il match.Al nuovo cambio di campo lotta punto a punto fino al 5-5 quando Tolentino tenta la fuga ed allunga sul 5-8; la Yuasa Santoni prova a forzare i colpi ma due errori spingono gli ospiti ancora più in là (6-10), Michele Giacomini passa dal centro per il 10-15 ma il turno al servizio di Leonardo Colletta dà speranze ai grottesi che si riavvicinano sul -3 (18-21). E’ ancora Michele Giacomini a trovare il cambio palla che consente agli ospiti di allungare sul 18-22, un block dello stesso centrale vale il match point (18-24) mentre l’errore in fase offensiva di Grottazzolina (18-25) cala il sipario sulla partita che termina così con il risultato di 1-3.Un’altra brutta sconfitta per la Yuasa Santoni che rimane al penultimo posto della classifica ed ora i ragazzi dovranno fare necessariamente quadrato se vorranno uscire da questa buca ed andarsi a guadagnare una preziosa salvezza nella seconda fase. Sabato 10 Febbraio ultimo turno della Regular Season con  i grottesi che si recheranno ad Appignano per affrontare la Paoloni a partire dalle ore 17:00.

    Serie D Maschile – Girone B – 17° GiornataYuasa Santoni – Di Pietrantonio Futura Tolentino Asd 1-3 (18-25 15-25 25-22 18-25)Yuasa Santoni: Colletta, Bonifazi 12, Moretti 20, Tegazi 2, Cacchiarelli (L), Aitbouno 9, Catalini 2, Sabini ne, Belleggia ne, Panicciari 8. All. Lorenzoni All2. Di BonaventuraDi Pietrantonio Futura Tolentino Asd: Giacomini 12, Cestola 15, Cirilli ne, Ramadori 14, Petetta (L), Ciccarelli ne, Ortenzi 16, Parrucci ne, Falconi ne, Vita 2, Boldrini 4. All. TrucchiaArbitro: D’Ercoli Giulia

    (fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Giovanili M&G, tutti i risultati dell’ultimo weekend

    Altra settimana con tantissimi impegni per le squadre del Mondo M&G; tutte a segno le squadre maschili che hanno vinto in Under 13 3×3, 15 ed anche 19 mentre cadono le fanciulle in Under 14 e 18. Ma andiamo a rivivere insieme le partite dei nostri ragazzi e delle nostre ragazze.

    Seconda sconfitta consecutiva per la Vastes Grotta 50 in Under 14 femminile; dopo la sconfitta della settimana precedente contro Rapagnano arriva purtroppo un altro stop stavolta contro l’Emmont Volley in una gara dove le grottesi hanno provato a dare il loro meglio senza però mai riuscire ad esprimere il loro gioco a causa di un avversario che ha lasciato loro davvero pochissime occasioni per potersi esprimere al meglio.Coach Alessandro Lorenzoni schiera in avvio Carlotta Nazzecone insieme a Rubina Remia, Ilenia Santarelli, Diletta Palanga, Aurora Pompei e Lorita Brasili.Pronti, via e l’Emmont è già sul 3-0; la Vastes tenta di non perdere troppo terreno (7-4) ma le padrone di casa son brave ad allungare ulteriormente sul 13-6 aumentando costantemente il gap fino al 25-15 che pone fine alla frazione di apertura.Al cambio di campo entrano Matilde Minnucci e Marta Ferracuti Pompa: parte a fionda l’Emmont che si porta subito sul 5-0 ed a questo punto l’andamento del set riprende quello del precedente con la Vastes che prova a tenere il ritmo fino al 14-9 ma ecco poi arrivare un altro allungo delle padrone di casa le quali trovano altri tre punti consecutivi che valgono il 17-9. Coach Alessandro Lorenzoni tenta allora di giocarsi la carta di Alice Screpanti ma l’Emmont ormai è lanciata e va ad aggiudicarsi il secondo parziale con il punteggio di 25-13.Nel terzo periodo ecco Renee Rapacci e Federica Marinangeli: le padrone di casa ormai sono in palla e scappano subito via verso l’8-2; Grotta prova a reagire e dimezza il gap raggiungendo l’11-8 ma una nuova accelerazione permette all’Emmont di allungare ancora una volta sul +7 (15-8). Coach Alessandro Lorenzoni manda in campo Angelica Brandi ma ormai ecco arrivare i titoli di coda con la formazione di casa che vince il terzo set 25-14 aggiudicandosi così l’incontro per 3 set a 0.Il risultato maturato lancia sempre di più l’Emmont Volley in testa al Girone D mentre la Vastes resta ferma al quarto posto grazie ai 5 punti conquistati finora; il prossimo impegno vedrà le grottesi tornare tra le mura amiche di Piane di Montegiorgio per ospitare Domenica 11 Febbraio, con fischio di inizio fissato per le ore 10:00, il fanalino di coda Berdini Volley Monte Urano.

    Under 14 Femminile – Girone D – 8° GiornataEmmont Volley – Vastes Grotta 50 3-0Emmont Volley: Ubaldi, Torresi, Fornaro, Scarciglia, Natali, Paponi, Mircoli, Fedeli A., Fedeli M., Zengarini. All. Luciani All2. RabuffettiVastes Grotta 50: Brasili, Pompei, Ferracuti Pompa, Rapacci, Nazzecone, Santarelli, Palanga, Screpanti, Marinangeli, Minnucci, Remia, Brandi. All. LorenzoniParziali: 25-15 25-13 25-14

    La Santoni serve la cinquina e lo fa battendo per 3-0 la formazione di Ascoli; partita a senso unico con i grottesi bravi a dominare il campo in tutti i fondamentali non dando mai occasione agli ospiti di poter alzare la testa e reagire chiudendo così la pratica in appena 67 minuti di gioco.Coach Roberto Romiti schiera in avvio la diagonale doppio palleggiatore formata da Marco Ortenzi e Niccolò Vita, Matteo Bastarelli ed Edoardo Cruciani in banda, Valerio Varg Honorati e Daniele Follenti al centro, Diego Turtù a comandare le operazioni di seconda linea.Il match inizia con una fase di studio tra entrambe le formazioni che dura fino all’8-9 quando la Santoni prende in mano il pallino del gioco e sfrutta il turno al servizio di Matteo Bastarelli per infilare punti in serie che permettono ai padroni di casa di allungare sul 14-9; Ascoli prova a stravolgere il suo 6+1 mentre Grotta manda in campo Lorenzo Vesprini e così facendo può allungare sul 20-12 prima di aggiudicarsi la frazione di apertura con il punteggio di 25-17.Al cambio di campo entrano Alessandro Doria, Francesco Palanga e Rocco Baldoni: Ascoli in questa fase riesce a tenere la scia degli avversari fino all’8-6 quando i turni in battuta in rapida successione di Valerio Varg Honorati e Niccolò Vita mandano totalmente in crisi il gioco degli ospiti e permettono alla Santoni di dilagare sul 19-6 prima di chiudere in proprio favore il parziale con il netto punteggio di 25-7.Nel terzo periodo Ascoli firma il primo punto (0-1) ma il turno al servizio di Alessandro Doria fa letteralmente volare Grotta che si porta addirittura sull’8-1; gli ospiti riescono a tenere il ritmo fino al 14-8 poi la nuova accelerazione dei padroni di casa porta inevitabilmente ai titoli di coda: la Santoni infatti è una macchina da punti e guadagna prima il 18-8 e poi il 24-12 prima di aggiudicarsi il set 25-13 e la partita con un altro nettissimo 3-0.Altri tre punti per la Santoni che continua la sua marcia in testa alla classifica a punteggio pieno senza aver perso finora mai un set; il prossimo appuntamento per i ragazzi di Roberto Romiti è fissato per Martedì 13 Febbraio quando si recheranno nella vicinissima Fermo per essere ospiti della Don Celso B a partire dalle ore 18:30.

    Under 15 Maschile – 6° GiornataSantoni – Ascoli 3-0Santoni: Baldoni, Turtù (L), Vesprini, Bastarelli, Cruciani, Palanga, Follenti, Honorati, Vita, Ortenzi, Doria. All. RomitiAscoli: Pallotta, De Pacificis, Mioli, Sciamanna, Traini, Benedetti, Virgulti, Merra, Martini, Santini. All. RicciArbitro: Giusti MatteoParziali: 25-17 25-07 25-13

    Le due formazioni della Santoni partecipanti al campionato Under 13 3×3 maschileson scese in campo in questi giorni per il recupero della seconda giornata della prima fase: dopo la rinuncia da parte della Tuxedo Comunanza Fc, ecco arrivare due vittorie per la Santoni A contro la Santoni B e la Don Celso mentre la squadra B della M&G Scuola Pallavolo ha poi trionfato contro i fermani.La classifica della prima fase vede la Santoni A vincere il Girone B a punteggio pieno mentre la Santoni B si posiziona al terzo posto dietro alla Bcc Fermana, seconda.Nella seconda fase del torneo, che prenderà il via nelle prossime settimane, i due team della Santoni saranno inseriti nel Girone D insieme a Bcc Fermana B, Riviera Samb Volley Azzurra, Riviera Samb Volley Celeste ed Ascoli Fc.

    Andiamo a scoprire insieme i protagonisti delle due formazioni  della Santoni ed i risultati del concentramento.

    Santoni A: Andrea Minnoni, Matteo Tasso, Leonardo Ortenzi, Lorenzo Piozzi, Edoardo Fagiani.Santoni B: Daniele Romiti, Antonio Pio Valerio, Lorenzo Perfetti, Thomas Zuppard, Lorenzo LukuAllenatori: Roberto Romiti e Riccardo Vecchi

    Under 13 3×3 Maschile – Girone B – 2° GiornataSantoni A – Santoni B 3-0 (15-10 15-08 15-09)Tuxedo Comunanza Fc – Don Celso 0-3 (00-15 00-15 00-15)Santoni A – Tuxedo Comunanza Fc 3-0 (15-00 15-00 15-00)Santoni B – Don Celso 3-0 (15-06 15-07 15-11)Santoni A – Don Celso 3-0 (15-02 15-03 15-05)Santoni B – Tuxedo Comunanza Fc 3-0 (15-00 15-00 15-00)

    Classifica Under 13 3×3 Maschile – Prima Fase – Girone BSantoni A 24 puntiBcc Fermana A 16 puntiSantoni B 15 puntiDon Celso 9 puntiBcc Fermana 8 puntiTuxedo Comunanza Fc 0 punti

    Arriva un’altra brutta sconfitta per l’Under 18 femminile della Vastes Grotta 50 che perde senza storia in casa dell’Emmont Volley; ancora tante assenze nelle fila grottesi con un nuovo 6+1 da reinventare che ha provato a lottare contro la capolista del girone ma nulla ha potuto cedendo con il massimo scarto in appena 62 minuti di gioco.Coach Alessandro Lorenzoni schiera in avvio Sara Marinangeli al palleggio, Agnese Righetti opposta, Aurora Ilari ed Alina Kovalyshyn in banda, Letizia Tamanti ed Anna Kovalyshyn al centro, Giorgia Mercuri nel ruolo di libero.L’equilibrio dura appena fino al 3-3 quando le padrone di casa vanno in serie ed infilano addirittura dodici punti consecutivi che consentono loro di scappar via velocemente verso il 15-3; la Vastes manda in campo Matilda Quintili ma il divario è talmente ampio che le padrone di casa possono controllare agevolmente il parziale fino alla sua naturale chiusura sul punteggio di 25-11.Al cambio di campo parte di nuovo forte l’Emmont che raggiunge in un attimo il 5-1; le padrone di casa avanzano a piccoli break fino al 14-6 quando un’altra striscia di otto punti consecutivi permette alle ragazze di Casette D’Ete di volare sul 22-6 amministrando il gap fino al nuovo 25-11 che vale il doppio vantaggio nel computo dei set.Nel terzo periodo la Vastes regge a malapena fino al 2-2 quando un primo allungo dà alle padrone di casa il 6-2; Grotta prova a dimezzare lo svantaggio (6-4) ma un altro filotto permette all’Emmont di allungare sul 12-4 prima di aumentare pianin pianino il divario fino al 25-13 che chiude la sfida con un velocissimo 3-0.Questa sconfitta preclude purtroppo il passaggio del turno alle grottesi alle quali ora non resta che attendere il doppio confronto tra Emmont Volley e Asd Pagliare Volley prima di concludere il torneo Lunedì 12 Febbraio quando, alle ore 19:30, si recheranno a far visita proprio alla formazione di Pagliare Del Tronto.

    Under 18 Femminile – Seconda Fase – Girone F – 4° GiornataEmmont Volley – Vastes Grotta 50 3-0Emmont Volley: Albertini, Cardarelli, Tartuferi, Cicchinè, Butteri, Berdini, Bottoni, Orlando, Mancini, Ricci, Renzi, Cozzi (L). All. Luciani All2. MontiVastes Grotta 50: Ilari, Quintili, Marinangeli, Tamanti, Mercuri (L), Righetti, Kovalyshyn An., Kovalyshyn Al.. All. LorenzoniArbitro: Giusti MatteoParziali: 25-11 25-11 25-13

    Gran partita della Santoni in Under 19 maschile! Bravi i grottesi a vincere lo scontro diretto contro il Volley Macerata ed a conquistare il secondo posto in campionato a scapito proprio degli avversari; dopo un primo set vinto dai maceratesi, i padroni di casa non si son persi d’animo ed hanno disputato una partita gagliarda aggiudicandosi i tre punti fondamentali per rimettersi in scia alla forte Cucine Lube Civitanova.Coach Leo Di Bonaventura schiera in avvio Andrea Romiti palleggiatore, Mirko Celanji opposto, Tommaso Moretti e Diego Panicciari schiacciatori ricevitori, Matteo Catalini e Yassine Aitbouno centrali, Diego Foresi a comandare le operazioni di seconda linea.Pronti, via e Macerata si porta subito avanti 0-3; la Santoni accorcia le distanze (4-6) ma gli ospiti piazzano un break che consentono loro di allungare sul 4-10. Dopo il timeout richiesto da coach Leo Di Bonaventura, Grotta rientra in campo senza riuscire ad arginare il gioco avversario con i maceratesi che ne approfittano per volare sul 13-22; a questo punto ecco arrivare la reazione dei portacolori M&G, a dir la verità un po’ troppo tardiva, e così i grottesi riescono a dimezzare lo svantaggio ma sul 20-24 Macerata trova il cambio palla vincente che pone fine alla frazione di apertura sul punteggio di 20-25.Al cambio di campo la Santoni rientra con un atteggiamento molto più combattivo: il turno al servizio di Tommaso Moretti permette ai suoi compagni di portarsi sul 6-2, quello successivo di Matteo Catalini sul 9-4; sul 17-13 Grotta va invece in bambola e si fa raggiungere a quota 17 ed allora sul successivo cambio palla coach Leo Di Bonaventura vuole sfruttare l’attacco a tre facendo entrare Francesco Bonifazi e Diego Tegazi (18-17). La battuta di quest’ultimo crea lo scompiglio nella ricezione ospite e così Grottazzolina ne può approfittare per raggiungere il 21-17 riuscendo a conservare il +4 fino al 25-21 conclusivo che riporta la situazione in perfetta parità.Nel terzo periodo resta in campo Francesco Bonifazi: sul 3-3 la Santoni mette il turbo ed allunga sull’11-5; Macerata non si arrende e dimezza il gap (14-11), Grottaallora prova un nuovo allungo (18-13) ma si ritrova in un attimo gli ospiti con il fiato sul collo (18-17). Si porta Andrea Romiti al servizio ed il giovane palleggiatore va in serie portando i suoi compagni sul 22-17 e qui son bravi i grottesi ad amministrare il vantaggio fino al 25-21 che vale il vantaggio nel computo dei set.Al nuovo cambio di campo i maceratesi provano a sorprendere gli avversari (2-5) i quali non si scompongono ed agguantano la parità a quota 6; gli ospiti stavolta accusano il colpo e così i padroni di casa ne possono approfittare per allungare prima sul 9-7 e poi sul 14-9 con la panchina biancorossa che prova a cambiare qualcosa ma non riesce a fermare questa Santoni la quale prosegue la sua cavalcata raggiungendo il 23-16 prima di chiudere il set 25-18 e la sfida con il risultato di 3-1.Con questi tre punti, come dicevamo all’inizio, la Santoni supera in graduatoria proprio il Volley Macerata issandosi al secondo posto subito dietro la forte Cucine Lube Civitanova; ora i portacolori M&G osserveranno un turno di riposo prima di ripresentarsi per un altro incontro casalingo Mercoledì 28 Febbraio quando, a partire dalle ore 20:45 in quel di Piane di Montegiorgio, ospiteranno il San Severino Volley.

    Under 19 Maschile – 7° GiornataSantoni – Volley Macerata 3-1Santoni: Bonifazi, Moretti, Tegazi, Cacchiarelli (L2), Aitbouno, Romiti, Foresi (L1), Catalini, Sabini, Celanji, Panicciari,. All. Di BonaventuraVolley Macerata: Staffolani, Del Gobbo, Giacomini, Coppari, Carli, Elisei, Baldantoni, Acciarresi, Carnevali, Acquaviva (L1), Gigli, Bracalente (L2). All. CacchiarelliArbitro: Governatori GianmarcoParziali: 20-25 25-21 25-21 25-18

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    M&G Scuola Pallavolo: il punto sui campionati di serie

    Siamo arrivati al giro di boa in diversi campionati regionali: in Serie C maschile la Yuasa Santoni perde il treno della Pool Promozione e ora dovrà lottare per non retrocedere, con uno sguardo fisso però sempre ai playoff dato che la prima classificata della Pool Salvezza accederà comunque all’atto finale del torneo; superlativa la Vastes Grotta 50 in Serie D femminile con le grottesi che cementificano la leadership del proprio girone grazie alla 14° vittoria consecutiva per 3-0 ed ora son pronte ad affrontare da favorita la seconda parte del torneo. Prosegue invece la Regular Season per la Serie D maschile che cade a Civitanova Marche nello scontro diretto tra due squadre super giovanissime mentre la Prima Divisione maschile vince al tiebreak il derbyssimo contro l’Asfalti Renew B.

    Ma andiamo a rivivere insieme le partite.

    Seconda vittoria consecutiva per la Santoni che, in Prima Divisione Maschile, vince il derbyssimo contro l’Asfalti Renew B bissando il tiebreak della gara di andata. Bravissimi i grottesi a portarsi in avanti ad inizio sfida e a non mollare quando gli avversari hanno capovolto la situazione; i ragazzi di Andrea Nicolini si son uniti nelle difficoltà e sono andati a vincere meritatamente il quarto ed il quinto set conquistando due punti importantissimi per la propria classifica.

    Coach Andrea Nicolini schiera in avvio Gionatan Vittori in cabina di regia opposto a Francesco Palanga, Gianni Mecozzi e Jacopo Minnozzi in banda, Valerio Varg Honorati e Francesco Maria Savini al centro, Gioele Baldassarri nel ruolo di libero.

    L’Asfalti Renew B prova subito a fare l’andatura (1-5) ma in pochissimi secondi viene ripresa e superata dalla Santoni che passa avanti 6-5; le due formazioni lottano palla su palla ed arrivano insieme a quota 13 poi gli ospiti provano ad allungare (13-15) ma il turno al servizio di Gianni Mecozzi è devastante e permette a Grottazzolina di scappare via verso il 19-15 e di mantenere il vantaggio fino al 25-21 che chiude il parziale di apertura.

    Al cambio di campo la Santoni parte a razzo e guadagna immediatamente il 3-0; l’Asfalti Renew B è sul pezzo e pareggia a quota 8, Grotta tenta una nuova fuga volando sul 14-10 ma poi si blocca di punto in bianco e consente agli ospiti di piazzare un break infinito che permette loro addirittura di raggiungere il 14-19. Coach Andrea Nicolini prova ad inserire Edoardo Cruciani ma lo svantaggio è troppo ampio da recuperare in pochissimo tempo ed allora la formazione ospite può veleggiare in tutta tranquillità verso il 19-25 che riporta il risultato in perfetta parità.

    Nel terzo periodo è la squadra di Gianluca Valeri a dettare il ritmo e lo fa guadagnando il 5-8; la Santoni accorcia sul 9-10 ma altri tre punti permettono agli ospiti di firmare il +4 (9-13). Dopo il timeout chiesto da coach Andrea Nicolini i grottesi provano a riavvicinarsi dimezzando il gap (16-18) ma nel finale l’accelerazione dell’Asfalti Renew B permette agli ospiti di controllare il punteggio fino al 22-25 che li riporta avanti nel computo dei set.

    Al nuovo cambio di campo Edoardo Cruciani parte titolare nel 6+1 messo sul terreno di gioco da coach Andrea Nicolini: le due formazioni lottano palla su palla ed arrivano appaiate sull’8-8 poi è la battuta di Francesco Palanga a fare la differenza ed a consentire alla Santoni di volare sul 13-8. Nonostante i due timeout chiamati dalla formazione ospite, Grottazzolina è brava a continuare la propria marcia che diventa inarrestabile tanto che i padroni di casa siglano il 20-14 prima di aggiudicarsi il parziale 25-18 prolungando la sfida al tiebreak.

    L’ultimo set inizia con un paio di cambio palla (1-1) prima che ancora una volta il servizio di Francesco Palanga vada a creare lo scompiglio nella metà campo ospite con la Santoni che dilaga guadagnando il 7-1; i grottesi cambiano campo avanti di cinque lunghezze (8-3) e ormai dominando il campo raggiungendo il 10-4. Coach Andrea Nicolini manda in campo nel finale Federico Mercuri, l’Asfalti Renew B non riesce più a riavvicinarsi ed allora Grotta può andare in tutta tranquillità a vincere il tiebreak col punteggio di 15-11 festeggiando così la seconda vittoria consecutiva in campionato.

    I due punti permettono alla truppa di Andrea Nicolini di salire in classifica a quota 10 con i grottesi che, dopo il turno di riposo da osservare nel prossimo turno, torneranno in campo Domenica 18 Febbraio recandosi nella vicina Fermo per affrontare i padroni di casa della Don Celso a partire dalle ore 17:00.

    Santoni – Asfalti Renew B 3-2 (25-21 19-25 22-25 25-18 15-11)Santoni: Cruciani, Savini, Mercuri A., Mercuri F., Mecozzi, Minnozzi, Sandroni, Vittori, Honorati, Palanga, Evandri, Baldassarri (L1), Bastarelli (L2). All. NicoliniAsfalti Renew B: Pistagnesi, Bonifazi, Laconi, Petrini, Mancini, Pieroni, Coltrinari, Fiacconi, Luciani, Fagiani, Di Toma, Cintio (L). All. ValeriArbitro: Buccolini Armando

    foto M&G Scuola Pallavolo

    14 su 14! La Vastes Grotta 50 chiude la prima fase da dominatrice ed ottiene il quattordicesimo successo consecutivo con il massimo scarto battendo a domicilio la Tecno Athena Volley Sbt; bravissime le grottesi a non deconcentrarsi, visto il primo posto già in tasca, e a dare il tutto per tutto in una partita che sarebbe comunque influita nella seconda parte del torneo.

    Alessandro Lorenzoni e Gianluca Valeri schierano in avvio il consolidatissimo 6+1 formato da Eugenia Diomedi in cabina di regia in diagonale a Serena Moscati, Valeria Di Carlo e Gioia Aliberti formano la coppia di schiacciatrici, Angelica Perini e Giulia Ricci quella delle centrali, Anita Garagliano è chiamata invece a far buona guardia in seconda linea.

    Lo scontro tra le prime due del girone inizia con la Vastes brava a prendere subito un paio di punti di vantaggio (3-5); le padrone di casa trovano il cambio palla (4-5) ma la bella battuta di Eugenia Diomedi manda in crisi la costruzione del gioco della Tecno Athena ed allora Grottazzolina fugge via verso il 4-10. Le sanbenedettesi riorganizzano le proprie idee e lo fanno anche bene tanto da impattare le avversarie a quota 12 ma, sul 15-16, le grottesi prendono in mano la situazione ed aumentano il ritmo del gioco tanto da raggiungere in poco tempo il 15-19 prima di allungare ulteriormente verso il 17-25 che pone fine al parziale di apertura.

    Al cambio di campo le padrone di casa mettono inizialmente il muso avanti (4-3) ma poi devono fare i conti col ciclone Vastes che piazza due break importantissimi sui turni al servizio di Angelica Perini ed Eugenia Diomedi che consentono loro di raggiungere prima il 4-8 e poi il 7-15; la Tecno Athena, davanti ad un gioco così, può davvero far poco: le sambenedettesi tentano un paio di sostituzioni ma nulla possono contro questa Grottazzolina che si aggiudica anche la seconda frazione, stavolta col punteggio di 14-25.

    Nel terzo periodo l’equilibrio dura solamente fino al 5-4 quando la Vastes sfrutta il servizio di Gioia Aliberti per mettere il turbo e scappare via verso il 5-10; il 6-13 è un vantaggio davvero consistente ma un leggero calo delle ospiti permette alle padrone di casa di riavvicinarsi ed ecco servito il 13-17. Il secondo turno al servizio di Gioia Aliberti è ancora devastante e permette alle grottesi di volare via sul 13-22 e di amministrare poi agevolmente il vantaggio fino al 18-25 che chiude la sfida sul risultato di 0-3.Questo risultato consente alla Vastes di mettere il sigillo definitivo sul primo posto del girone e di raggiungere il record di 14 vittorie consecutive tutte ottenute rigorosamente con il massimo scarto, unica formazione a riuscirci di questo campionato.

    Fra due sabati il via alla seconda fase del torneo il quale prevede che le prime quattro classificate del Girone C si incontrino con le prime quattro del Girone D portandosi dietro i risultati degli scontri diretti disputati nella prima fase.

    La situazione di partenza sarà quindi questa: Vastes Grotta 50 18 punti, Rutthen Futura Tolentino Asd 13, Sifer Castelfidardo 11, Satel, Tecno Athena Volley Sbt e Pellami Due C Teen Volley Rapagnano 8, Us Volley ’79 4, Ciam Pallavolo Ascoli 2.

    Al termine di questa seconda fase la prima classificata sarà promossa in Serie C e disputerà una finale in campo neutro contro la vincente dell’altro girone mentre la seconda, la terza e la quarta disputeranno un playoff per un’eventuale altra promozione nella categoria superiore.

    Tecno Athena Volley Sbt – Vastes Grotta 50 0-3 (17-25 14-25 18-25)Tecno Athena Volley Sbt: Beni, Angelozzi, Tarli, Kuci, Capannelli (L1), Morganti, Maravalle, Sabatucci, Fazzini, Capretti, Aliffi, De Dominicis (L2). All. AngeliniVastes Grotta 50: Garagliano (L1), Kovalyshyn Al., Pieroni, Moscati, Aliberti, Di Carlo, Diomedi, Mercuri (L2), Perini, Ricci, Kovalyshyn An.. All. Lorenzoni All2. ValeriArbitro: Mercuri Moira

    foto M&G Scuola Pallavolo

    Perde definitivamente il treno della Pool Promozione in Serie C maschile la Yuasa Santoni che non approfitta della sconfitta della Travaglini Pallavolo Ascoli in quel di Agugliano e cade malamente in casa contro la capolista Bertuccioli G. Real Bottega Volley.

    Coach Francesco Pison schiera in avvio Andrea Romiti in cabina di regia opposto a Mattia “Paz” Minnoni, Edoardo Vecchi e Mattia Leli in banda, Andrea Ferracuti ed Alfonso Penna al centro, Diego Foresi nel ruolo di libero.

    Inizia bene la Yuasa Santoni che guadagna subito il 3-0; la capolista si riorganizza un attimo ed impatta a quota 7 prima di allungare nella fase centrale del set firmando l’11-15; entra Claudio Silenzi per il servizio ma non arrivano i risultati sperati ed allora ci pensa Bottega ad allungare sul 13-20 prima di aggiudicarsi il parziale di apertura con un netto 15-25.

    Al cambio di campo la Bertuccioli prende subito un paio di punti di vantaggio (3-5) ma viene immediatamente raggiunta dalla squadra di casa che impatta a quota 5; Bottega allora tenta un’altra minifuga (7-9) ma il servizio ficcante di Andrea Romiti capovolge presto la situazione consentendo a Grottazzolina di passare avanti 11-9. La nuova parità a quota 11 fa iniziare un testa a testa tra le due formazioni che arrivano appaiate a quota 21 quando tre punti consecutivi degli ospiti (21-24) tagliano le gambe ai grottesi che devon lasciar scappare via anche questa frazione, stavolta col punteggio di 22-25.

    Nel terzo periodo si lotta ancora ad armi pari fino a quota 7; la Yuasa Santoni tenta l’allungo (9-7) ma sei punti consecutivi della Bertuccioli cambiano radicalmente la situazione con gli ospiti che si ritrovano così avanti 9-13. Grotta si mantiene a distanza fino al 14-19 quando un crollo verticale dei ragazzi guidati da Francesco Pison permettono al Real Bottega di volare sul 14-23 prima di chiudere il set 15-25 e la partita con un veloce 0-3.

    La Yuasa Santoni sciupa la ghiotta occasione di qualificarsi alla Pool Promozione e non approfitta della sconfitta di Ascoli Piceno in quel di Agugliano autorelegandosi così a dover disputare la Pool Salvezza.Fra due Sabati prenderà il via la seconda fase del torneo con le ultime quattro squadre del Girone A che si incroceranno con le ultime quattro del Girone B portandosi dietro i punti conquistati contro le squadre del proprio raggruppamento nella prima fase.

    Il nuovo girone, con la relativa classifica, sarà così composto: Yuasa Santoni 12 punti, Pallavolo Sabini ed Ets Engineering Pergola 11, Aurora Volley Appignano 10, Arbo BorgoVolley Fano 9, Tsp Don Celso 7, Terra Dei Castelli Volley e Sintec Cus Ancona 6.

    Alla fine della seconda fase la prima classificata di questo nuovo girone si qualificherà per i Quarti di Finale dei Playoff, la seconda e la terza otterranno la permanenza in Serie C, dalla quarta alla settima disputeranno i Playout mentre l’ottava retrocederà in Serie D.

    Yuasa Santoni – Bertuccioli G. Real Bottega Volley 0-3 (15-25 22-25 15-25)Yuasa Santoni: Ferracuti, Vecchi, Silenzi, Romiti, Foresi (L), Penna, Leli, Minnoni. All. PisonBertuccioli G. Real Bottega Volley: Franco, Grasso, Ferro, Pedini, Mezzolani, Diotallevi, Schiaratura, Romani N., Domenicucci, Pais, Giordano (L1), Tomassoli (L2). All. Romani M.Arbitro: Ubaldi Fabio

    foto M&G Scuola Pallavolo

    Arriva la quarta sconfitta consecutiva, stavolta sul campo dell’Eurosuole Forum di Civitanova Marche, per la Yuasa Santoni in Serie D maschile; i grottesi son bravi a reagire dopo aver perso il parziale d’apertura e nel secondo impattano il risultato ma nei due successivi agli ospiti manca la freddezza nei momenti topici ed allora i tre punti non possono far altro che finire in mano ai rivieraschi.

    Andrea Nicolini e Leo Di Bonaventura devono fronteggiare qualche assenza di troppo e schierano in avvio Diego Tegazi al palleggio, Mirko Celanji opposto, Tommaso Moretti e Diego Panicciari schiacciatori ricevitori, Matteo Catalini e Yassine Aitbouno centrali, Ludovico Cacchiarelli nel ruolo di libero.

    Si lotta punto a punto nelle fasi iniziali così che le due formazioni arrivano appaiate a quota 8 quando, dopo il cambio palla ottenuto da Grotta (8-9), è la Cucine Lube a provare la fuga guadagnando l’11-9; un nuovo minibreak dà ai cucinieri il +3 (17-14) con i grottesi che non riescono a riavvicinarsi ed allora il parziale di apertura se lo aggiudica la squadra allenata da Evangelisti e Barabucci col punteggio di 25-20.

    Al cambio di campo la Yuasa Santoni entra con un piglio diverso tanto da portarsi in vantaggio 5-8; i cucinieri vanno avanti di cambio palla in cambio palla ma i break in questo momento li fa Grotta che sfrutta i turni al servizio di Matteo Catalini e Diego Panicciari per portarsi prima sul 10-14 e poi sul 12-19 continuando a macinare punti fino al 17-25 il quale riporta il match in perfetta parità.

    Entrambe le squadre vogliono i tre punti e nel terzo periodo lottano palla su palla arrivando appaiate a quota 11; Civitanova firma un minibreak (13-11) e poi subito un altro che vale il +3 (15-12) ma Grotta non demorde e si riavvicina dopo qualche minuto siglando il 21-20. I grottesi non riescono a trovare la parità, nonostante gli ingressi in campo di Diego Petracci e Francesco Bonifazi, ed allora l’uno-due dei cucinieri consente loro di volare sul 23-20 e di aggiudicarsi il parziale col punteggio di 25-22.

    Alla Yuasa Santoni portano bene i set pari: i grottesi danno il 100% ed iniziano a dettare il ritmo (3-4) piazzando poi due minibreak che consentono loro di firmare l’allungo sull’8-11; i padroni di casa impattano subito a quota 11 ma, dopo l’ennesimo punto a punto, gli ospiti se ne vanno in fuga raggiungendo prima il 16-18 e poi il 17-21. Quando il tiebreak sembra ormai alle porte ecco che si inceppa qualcosa nel meccanismo di gioco dei grottesi tanto che Civitanova trova quattro punto consecutivi che valgono la parità a quota 21 e poi, sul 23-23, piazzano un altro uno-due vincente che chiude il set 25-23 e la partita con il risultato di 3-1.

    Arriva quindi la quarta sconfitta consecutiva per la Yuasa Santoni che rimane così ferma al penultimo posto nella graduatoria del proprio raggruppamento; Sabato 3 Febbraio sarà di nuovo tempo di campionato con la squadra di Grottazzolina che ospiterà a Piane di Montegiorgio, a partire dalle ore 18:00, la Di Pietrantonio Futura Tolentino in uno scontro diretto che mette in palio l’ottava posizione.

    Coal Cucine Lube Civitanova Pg – Yuasa Santoni 3-1 (25-20 17-25 25-22 25-23)Coal Cucine Lube Civitanova Pg: Moretti, Gatto, Alfieri, D’Aloia, Vitali, Lanciotti, Barabucci R., Piercamilli, Da Boit, Dolcini (L1), Napoli (L2), Raccosta. All. Evangelisti All. Barabucci M.Yuasa Santoni: Petracci, Bonifazi, Tegazi, Cacchiarelli (L1), Aitbouno, Moretti, Catalini, Colletta (L2), Belleggia, Celanji, Panicciari.. All. Nicolini All2. Di BonaventuraArbitro: Talevi Elisa

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    M&G Scuola Pallavolo: il punto sui campionati giovanili

    Settimana un po’ avara di successi quella delle formazioni targate M&G Scuola Pallavolo: non è andata bene ai più grandi dell’Under 18 femminile ed Under 17 maschile, sconfitti rispettivamente 0-3 da Pagliare ed al tiebreak da Fermo, mentre è andata meglio all’Under 16 femminile vincitrice 3-0 sul campo dell’Avis Fermana; così così invece la giornata di Under 14 con i ragazzi che hanno raccolto una vittoria contro la Riviera Samb ed una sconfitta contro il Volley Game Api mentre le ragazze non sono riuscite a superare il Calzaturificio Alba Teen Volley Rapagnano.

    Una vittoria ed una sconfitta per la Santoni nel concentramento valido per la quinta giornata del campionato regionale Under 14 maschile.Coach Andrea Nicolini, nella prima sfida contro la Riviera Samb Volley, schiera in avvio Rocco Baldoni e Niccolò Vita a formare la coppia di palleggiatori, Andrea Santarelli e Samuele Valentini quella degli schiacciatori, Cristian Sabbatini e Mattia Alesiani sono invece i due centrali.La Riviera Samb mette subito la testa avanti (6-4) ma ci pensa la Santoni ad impattare a quota 9 per poi mettere la freccia e fare lei stessa l’andatura (9-10); nella fase centrale Grotta, dopo l’ingresso in campo di Diego Turtù, aumenta leggermente il divario (16-18) per aumentarlo di più nel finale (17-21) acquisendo un gap che le consente di conquistare la frazione di apertura con il punteggio di 22-25.Al cambio di campo la Santoni parte a fionda e raggiunge in un attimo l’1-5;  bravi i ragazzi di Andrea Nicolini a mantenere inalterato il vantaggio (6-10 e 12-16) fino a che non arriva la reazione della Riviera Samb che si riporta pericolosamente sul -1 (17-18) ma Grottazzolina, aiutata dal turno al servizio di Mattia Alesiani e dall’ingresso nel finale di Adam Polini, infila ben sette punti consecutivi che chiudono il set 18-25 e la prima sfida di giornata con il risultato di 0-2.

    Under 14 Maschile – Concentramento 5° Giornata – Prima GaraRiviera Samb Volley – Santoni 0-2 (22-25 17-25)Riviera Samb Volley: Gaetani, Zappaterra, Rosini, Spina, Marchetti, Tofoni, Rossi, Mattioli G., Franchi. All. Di Salvatore All2. Mattioli M.Santoni: Polini, Turtù, Sabbatini, Santarelli, Alesiani, Valentini, Vita, Ortenzi, Botticelli, Baldoni All. NicoliniArbitro: Foresi Arianna

    Subito in campo la Santoni per la seconda gara di giornata: avversari di questa sfida sono i ragazzi del Volley Game Api.Coach Andrea Nicolini schiera in avvio Diego Turtù e Marco Ortenzi nella diagonale del doppio palleggiatore, Andrea Santarelli e Samuele Valentini sono le due bande, Cristian Sabbatini e Mattia Alesiani i due centrali.Parte forte il Volley Game Api che guadagna immediatamente lo 0-3; i grottesi son bravi a non perdersi d’animo e trovano le forze prima per impattare a quota 13 e poi per mettere la freccia e sorpassare grazie al punto del 14-13. Le due formazioni camminano a braccetto insieme fino al 17-17 quando Falconara mette il turbo, scappa via verso il 17-21 e va a vincere la frazione di apertura con il punteggio di 22-25.Al cambio di campo i falchetti piazzano subito un minibreak (5-7) per poi aumentare il ritmo guadagnando in poco tempo il 9-15; la Santoni rosicchia un paio di lunghezze (11-15) ed allora coach Concetti vuole parlarci un po’ su con i suoi ragazzi i quali rientrano in campo convinti di chiudere la pratica in pochissimo tempo: infatti il Volley Game Api dilaga sul 13-21 e riesce ad amministrare il vantaggio fino al conclusivo 18-25 che pone fine a questa sfida con il risultato di 0-2.Una vittoria ed una sconfitta in questo concentramento per la Santoni che valgono il quarto posto in classifica, con la squadra grottese che diventa la prima inseguitrice del trio di testa formato da Pallavolo Sabini, Cucine Lube Civitanova A e Volley Game Api le quali hanno fatto ormai il vuoto dietro di loro; il prossimo turno sarà di riposo per la Santoni, già giocata la sfida contro la Pallavolo Sabini, che tornerà in campo addirittura Domenica 17 Marzo quando, in quel di Ancona a partire dalle ore 09:30, i ragazzi di Andrea Nicolini dovranno affrontare la The Begin Volley Ancona e la Cucine Lube Civitanova A.

    Under 14 Maschile – Concentramento 5° Giornata – Seconda GaraSantoni – Volley Game Api 0-2 (22-25 18-25)Santoni: Polini, Turtù, Sabbatini, Santarelli, Alesiani, Valentini, Vita, Ortenzi, Botticelli, Baldoni All. NicoliniVolley Game Api: Massaccesi, Ficosecco, Ballante (L), Gasparri, Giorgini, Gigli, Abbruciati, Mansueto, Pizzichini, Solustri, Pesaresi. All. ConcettiArbitro: Foresi Arianna

    Arriva purtroppo uno stop per la Vastes Grotta 50 contro la forte Calzaturificio Alba Teen Volley Rapagnano; un secco 0-3 il quale ha visto le grottesi subire purtroppo il gioco delle avversarie non riuscendo ad esprimere il proprio alzando troppo presto bandiera bianca dopo appena 70 minuti di gioco.Coach Alessandro Lorenzoni schiera in avvio Carlotta Nazzecone insieme a Marta Ferracuti Pompa, Aurora Pompei, Diletta Palanga, Rubina Remia e Lorita Brasili.Si lotta punto a punto nelle fasi iniziali (3-4) poi è il Calzaturificio Alba a spingere e ad allungare sul 3-7; la Vastes recupera un paio di lunghezze (6-8) ma è ancora Rapagnano a macinare punti in sequenza tanto da raggiungere presto il 6-12 prima di scappare sul 10-21 conquistando la frazione di apertura, dopo l’ingresso nel finale di Matilde Minnucci, con il punteggio di 14-25.Al cambio di campo Grotta prova a mettere la testa avanti (3-2) ma un attimo di rallentamento delle padrone di casa consente alle ospiti di capovolgere la situazione passando prima a dettare il ritmo (3-5) e poi ad allungare di prepotenza verso il 4-13; coach Alessandro Lorenzoni prova allora ad inserire Renee Rapacci ed Anna Conti ma il Calzaturificio Alba non si distrae e si aggiudica così anche il secondo parziale con il punteggio di 11-25.Nel terzo periodo coach Alessandro Lorenzoni getta nella mischia anche Alice Screpanti, Angelica Brandi, Ilenia Santarelli e Federica Marinangeli: partenza a fionda per Rapagnano che in un attimo è già sul 2-13 ed alle grottesi, a questo punto, non resta che aspettare la fine della sfida la quale arriva poco dopo quando l’8-25 pone fine alla gara con il risultato di 0-3.La sconfitta lascia comunque la Vastes al terzo posto dietro al duo di testa composto dall’Emmont Volley e dal Calzaturificio Alba; il prossimo turno sarà ancora difficile da affrontare: Domenica 28 Gennaio, infatti, le grottesi saranno attese dalla trasferta di Casette D’Ete quando, dalle ore 10:00, saranno chiamate ad affrontare l’Emmont Volley.

    Under 14 Femminile – Girone D – 7° GiornataVastes Grotta 50 – Calzaturificio Alba Teen Volley Rapagnano 0-3 (14-25 11-25 08-25)Vastes Grotta 50: Nazzecone, Brasili, Pompei, Ferracuti Pompa, Rapacci, Santarelli, Conti, Palanga, Screpanti, Marinangeli, Minnucci, Remia, Brandi. All. LorenzoniCalzaturificio Alba Teen Volley Rapagnano: Bisconti, Baglioni, Tamanti, Nucci, Mecozzi E., Ciccarelli, Sgalippa, Battistini, Criante, Palestrini, Zanini, Palazzese. All. Mecozzi M.Arbitro: Settimi Mirco

    Il turno di riposo ha fatto bene alla Vastes Grotta 50 che è tornata alla vittoria nel campionato di Under 16 femminile; le grottesi, dopo la brutta sconfitta casalinga contro la Getby Pallavolo Fermo Gialla, si son rifatte con gli interessi battendo a domicilio l’Avis Fermana disputando una partita ordinata, concreta e sempre in controllo.Coach Serena Moscati schiera in avvio Sara Marinangeli in cabina di regia, Agnese Righetti opposta, Matilda Quintili e Lidia De Paolis schiacciatrici, Letizia Tamanti e Valeria Cesaroni centrali, Giorgia Mercuri a comandare le operazioni di seconda linea.Fa subito male il turno al servizio di Letizia Tamanti che vale l’immediato 0-6; dopo pochi attimi le grottesi allungano prepotentemente sul 3-13 e si permettono il lusso di controllare l’andamento del set, cosa molto pericolosa da fare in quanto l’Avis prende coraggio recuperando fino al -3 (16-19). Coach Serena Moscati incita le sue ragazze a riprendere il proprio ritmo e così la Vastes guadagna il 17-22 andando a vincere il parziale di apertura con il punteggio di 21-25.Al cambio di campo Grotta è ancora avanti 3-4 ma la Fermana prova a sorprendere le avversarie allungando sull’8-4; la Vastes deve fare quadrato, le ragazze si aiutano l’un l’altra e così facendo raggiungono le padrone di casa sul 18-18 sfruttando poi i turni al servizio di Valeria Cesaroni ed Agnese Righetti per scappare via fino ad aggiudicarsi la frazione nuovamente con il punteggio di 21-25.Break e contro break nella prima parte del terzo periodo: Grotta va subito avanti 0-4 ma subisce sette punti consecutivi che permettono all’Avis di capovolgere la situazione (7-4); a questo punto è la Vastes a sfruttare la battuta di Sara Marinangeli per mandare in crisi la costruzione di gioco delle fermane raggiungendo in pochi minuti addirittura il 7-17. Il vantaggio ora è abbastanza rassicurante e coach Serena Moscati può approfittarne per dare minutaggio anche ad Alessia Fuglini e Kesli Laho: l’Avis tenta una tardiva reazione e dimezza lo svantaggio (19-24) ma Grotta finalmente trova il fatidico venticinquesimo punto e chiude sia il set 19-25 sia la sfida con il risultato di 0-3.I tre punti consentono alla Vastes di sopravanzare proprio l’Avis Fermana al quarto posto grazie ai 12 punti conquistati finora; nel prossimo turno le grottesi torneranno tra le mura amiche per affrontare Martedì 6 Febbraio, a partire dalle ore 18:30, la Pl Logistic Azzurra Volley.

    Under 16 Femminile – Girone C – 11° GiornataAvis Fermana – Vastes Grotta 50 0-3 (21-25 21-25 19-25)Avis Fermana: Tricase, Angeloni, Pistonesi, Ciotola, Centanni (L), Bellabarba, Franceschini, Mattei. All. ZeppilliVastes Grotta 50: Fuglini, Quintili, Marinangeli, Laho, Tamanti, Pistagnesi, Mercuri (L1), Righetti, Cesaroni, Concettoni (L2), De Paolis. All. MoscatiArbitro: Giusti MatteoSembrava un pronostico chiuso quello della sfida che vedeva di fronte la Santoni e la Don Celso A nel match valido per la settima giornata di Under 17 maschile; il facilissimo 3-0 ottenuto all’andata, con parziali netti di 25-6 25-4 25-12, sicuramente ha fatto sì che i grottesi prendessero con troppa leggerezza la partita e questo atteggiamento si è rivelato fatale facendo disputare una bruttissima gara ai portacolori M&G i quali alla fine son stati costretti a cedere la vittoria ai fermani dopo cinque estenuanti set.Andiamo con ordine: coach Andrea Nicolini schiera in avvio Tommaso Sandroni a palleggiare, Francesco Palanga opposto, Gianni Mecozzi ed Edoardo Cruciani schiacciatori ricevitori, Valerio Varg Honorati ed Antonio Mercuri centrali, Matteo Bastarelli nel ruolo di libero.L’inizio sembra incoraggiante con la Santoni brava a portarsi subito sul 2-9; la sfida sembra prendere la stessa piega della gara di andata ma ad un certo tratto qualcosa si inceppa in casa di Grotta e dall’8-16 la Don Celso inizia a recuperare: coach Andrea Nicolini inserisce Federico Mercuri ma Fermo si fa ancora più vicina ed arriva fino al 19-24 quando gli ospiti trovano però il venticinquesimo punto che chiude il parziale di apertura sul punteggio di 19-25.Al cambio di campo la Santoni si porta ancora avanti 1-4 ma da questo momento la partita cambia letteralmente volto: la Don Celso raggiunge e supera i grottesi allungando sull’8-5 costringendo coach Andrea Nicolini a chiamare timeout; al rientro in campo delle due formazioni i padroni di casa addirittura dilagano firmando prima il 16-6 e poi il 21-7 ed un vantaggio così consente alla Don Celso di conquistare la seconda frazione con il netto punteggio di 25-11.Nel terzo periodo, sul 4-4, una brutta Santoni accusa un altro devastante break che consente alla Don Celso di scappare via sul 10-4;  gli ospiti provano a ricucire il gap ma arrivano solamente fino al 13-11 quando la Don Celso inizia a macinare punti a ripetizione raggiungendo il 21-13 prima di amministrare il vantaggio fino al 25-20 il quale vale il sorpasso nel computo dei set.Al nuovo cambio di campo la Santoni si desta: i grottesi, infatti, guadagnano immediatamente il 4-6 e poi sfruttano il turno al servizio di Valerio Varg Honorati per volare addirittura sul 4-15; entra campo Federico Evandri con il punteggio che recita 7-17, Grotta si rilassa consentendo ai padroni di casa di arrivare un’altra volta sul 19-24 ma la Santoni stavolta non fallisce l’opportunità e si aggiudica la frazione 19-25 prolungando la gara ai tiebreak.L’ultimo set sembra incanalarsi subito sui binari giusti dato che in un attimo siamo già 1-4 in favore della Santoni che però si fa raggiungere sul 7-7 prima di cambiare campo avanti di una lunghezza (7-8); gli ospiti accelerano e timbrano il 9-13 ma quando i giochi ormai sembrano fatti ecco i portacolori M&G bloccarsi del tutto con la Don Celso che può approfittarne beatamente per andare a vincere un incredibile tiebreak col punteggio di 15-13.Una sconfitta che lascia tanto amaro in bocca nel clan grottese ma per fortuna non mina una classifica che vede sempre in testa la squadra allenata da Andrea Nicolini; bisognerà riordinare presto le idee per farsi trovare pronti al prossimo impegno quando Giovedì 8 Febbraio la Santoni sarà impegnata in casa del fanalino di coda Dras Persiane Comunanza col fischio di inizio fissato per le ore 18:30.

    Under 17 Maschile – 7° GiornataDon Celso A – Santoni 3-2 (19-25 25-11 25-20 19-25 15-13)Don Celso A: Pieroni, De Santis, Salvatori, Ali Mehdi, Tocchetto, Luciani, Palazzani, Grilli, Minnucci, Roeti, Mancuso (L1), Iommi (L2). All. BambozziSantoni: Cruciani, Monaldi, Mercuri A., Mercuri F., Mecozzi, Sandroni, Honorati, Palanga, Evandri, Bastarelli (L1), Baldassarri (L2).. All. NicoliniArbitro: Giusti Matteo

    Arriva purtroppo un altro stop per la Vastes Grotta 50 in Under 18 femminile con le grottesi che si devono arrendere all’Asd Pagliare Volley; ancora tante assenze per le padrone di casa che nei primi due set non sono riuscite ad incidere ma la bella reazione nel terzo non è bastata, per pochissimi dettagli, a riaprire la sfida.Alessandro Lorenzoni e Serena Moscati devono fare di necessità virtù e schierano in avvio Alice Fagiani riadattata come sempre in cabina di regia in diagonale ad Agnese Righetti, Letizia Tamanti nell’inedito ruolo di schiacciatrice insieme ad Alina Kovalyshyn, Anna Kovalyshyn e Valeria Cesaroni centrali, Giorgia Mercuri nel ruolo di libero.Nonostante il fatto di doversi riadattare ad un nuovo assetto le padrone di casa partono bene e si portano immediatamente sul 7-4; la Vastes continua a spingere al servizio riuscendo addirittura ad arrivare sul +5 (12-7) ma un crollo verticale delle grottesi permette alle ospiti di capovolgere la situazione e passare avanti 14-16 prima di infilare ben nove punti consecutivi, dopo il cambio palla di Grotta (15-16), che chiudono in pochi secondi il parziale di apertura sul punteggio di 15-25.Al cambio di campo è Pagliare a dettare il ritmo: le ragazze di Calvaresi in un attimo se ne vanno sul 4-12; coach Alessandro Lorenzoni prova ad inserire Sara Marinangeli permettendo ad Alice Fagiani di poter attaccare in prima linea e così la Vastes riesce a recuperare un paio di lunghezze ma non di più (18-24) ed allora le ospiti possono aggiudicarsi indisturbate anche la seconda frazione con il punteggio di 18-25.Si cambia ancora nel terzo periodo: resta Sara Marinangeli in cabina di regia mentre Alice Fagiani (Universale di ruolo e di fatto) va a fare coppia al centro insieme ad Anna Kovalyshyn; Pagliare guadagna subito un paio di punti di vantaggio (1-3) ma la Vastes è lesta a ribaltare la situazione e passa avanti 4-3 prima di allungare sul 7-4. Le grottesi son brave a mantenere il +3 fino al 16-13 quando le ospiti rosicchiano parzialmente il gap (16-15) prima di impattare le avversarie a quota 18; le due squadre camminano a braccetto fino al 20-20 poi Grottazzolina prova il colpaccio (22-20) ma un break di quattro punti consecutivi riporta avanti Pagliare (22-24) con le ospiti che vanno a vincere il set 23-25 e la partita con il risultato di 0-3.Una sconfitta un po’ troppo severa per quanto fatto vedere nell’ultima frazione, ma anche all’inizio della partita, con le grottesi  che pagano il fatto di non riuscire a mantenere a lungo il loro standard di gioco subendo dei break che, giocoforza, condizionano l’andamento della sfida; ora testa subito al prossimo turno quando Mercoledì 31 Gennaio sarà già tempo di sfida di ritorno contro l’Emmont Volley: fischio di inizio fissato alle ore 18:30 in quel di Casette D’Ete.

    Under 18 Femminile – Seconda Fase – Girone F – 3° GiornataVastes Grotta 50 – Asd Pagliare Volley 0-3 (15-25 18-25 23-25)Vastes Grotta 50: Righetti, Marinangeli, Fagiani, Cesaroni, Tamanti, Kovalyshyn Al., Kovalyshyn An., Mercuri (L). All. Lorenzoni All2. MoscatiAsd Pagliare Volley: Valerii, Feriozzi, Damiani, Marchionni, Silvestri, Carbonella, Giannelli, Corradetti (L1), Malizia (L2). All. CalvaresiArbitro: Sorrentino Aniello

    (fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    M&G Scuola Pallavolo: il punto sui campionati di serie

    Le vacanze son finite e le formazioni M&G son tornate tutte di nuovo in campo a lottare per i tre punti. Gioie e dolori per le nostre squadre: partiamo da questi ultimi e quindi dalle sconfitte delle ragazze sia in Coppa Marche che in Seconda Divisione mentre anche i maschietti della Serie D cadono in quel di Caldarola come quelli della Prima Divisione in quel di Monte Urano; la Vastes, dopo la disfatta di Coppa, si rifà in Serie D firmando la 12° vittoria consecutiva per 3-0 mentre la Yuasa Santoni conquista una straordinaria vittoria contro la Pallavolo Sabini in Serie C rientrando in piena lotta per la Poule Promozione.

    Inizia male il 2024 per la prima squadra della Vastes Grotta 50; le ragazze allenate da Alessandro Lorenzoni e Gianluca Valeri cadono infatti in casa nella Gara di Andata dei Quarti di Finale di Coppa Marche contro la Fea Telusiano Volley, formazione di categoria superiore: a condannare alla sconfitta le padrone di casa, oltre alla differenza come dicevamo di categoria tra le due squadre, anche l’assenza di entrambe le schiacciatrici grottesi (Valeria Di Carlo e Gioia Aliberti in panchina per onor di firma) che hanno condizionato gioco forza la partita delle portacolori M&G le quali hanno saputo comunque dare il massimo soprattutto nel primo e nel terzo set dove le ospiti hanno dovuto sudare le cosiddette sette camicie prima di poter portare a casa il risultato.Alessandro Lorenzoni e Gianluca Valeri ridisegnano il proprio 6-1 e schierano in avvio Eugenia Diomedi in cabina di regia in diagonale ad Elisa Pieroni, Serena Moscati ed Alina Kovalyshyn schiacciatrici ricevitrici, Angelica Perini e Giulia Ricci centrali, Anita Garagliano a comandare le operazioni di seconda linea.Dopo un iniziale equilibrio (4-5) è la Fea a dettare il ritmo guadagnando subito il 6-9 ed allora coach Alessandro Lorenzoni prova a fermare sul nascere la fuga ospite chiedendo un timeout; Monte San Giusto aumenta il gap (10-15) e le ospiti son brave a mantenere il vantaggio inalterato fino al 18-23 quando ecco arrivare la reazione d’orgoglio delle grottesi che si riportano sotto fino al 22-24 ma le sangiustesi trovano il cambio palla che chiude la frazione di apertura con il punteggio di 22-25.Al cambio di campo varia l’assetto tattico della Vastes con Serena Moscati che torna in diagonale ad Eugenia Diomedi mentre si sposta nel suo ruolo naturale di schiacciatrice Elisa Pieroni: equilibrio fino al 5-5 quando la Fea aumenta il ritmo ed allunga così sul 5-9 ma Grotta non molla e si riporta subito in scia sull’8-9; le due formazioni camminano appaiate insieme fino al 16-16 e lì la Fea trova un minibreak (16-18), la Vastes però risponde siglando il cambio palla (17-18) ma nulla può contro un filotto di sette punti consecutivi delle ospiti che si aggiudicano così anche il secondo parziale con il punteggio stavolta di 17-25.La variazione tattica non ha portato giovamenti quindi nel terzo periodo si ritorna al principio: alla Fea poco importa ed allora parte a fionda (4-9) e così Grotta è costretta subito a chiamare un timeout; al rientro in campo le due formazioni rimangono sempre distanziate di 5-6 lunghezze (8-13 e 15-21) ma nel finale ecco la reazione tardiva della Vastes che, come nel set di apertura, riesce a recuperare terreno fino al 22-24 ma ancora una volta la rincorsa termina qui e così la Fea Telusiano si aggiudica il terzo set 22-25 e la gara di andata dei Quarti di Finale di Coppa Marche per 0-3.Il risultato condanna parzialmente la Vastes che comunque, senza due pedine importanti, è riuscita a tenere testa per gran parte della gara ad una squadra che attualmente naviga in buonissime acque in un campionato di categoria superiore; per la gara di ritorno, programmata attualmente per Giovedì 1 Febbraio alle ore 21:15 in quel di Monte San Giusto, si pensa naturalmente di recuperare tutte le indisponibili con le ragazze di Alessandro Lorenzoni e Gianluca Valeri pronte a buttare il cuore oltre l’ostacolo e dare il massimo di loro stesse per provare a ribaltare il risultato sperando di agguantare una difficilissima qualificazione alla Final Four. Sognare non costa nulla…

    Coppa Marche Femminile – Andata Quarti di FinaleVastes Grotta 50 – Fea Telusiano Volley 0-3Vastes Grotta 50: Garagliano (L1), Cameli, Kovalyshyn Al., Pieroni, Moscati, Aliberti, Di Carlo, Diomedi, Mercuri (L2), Perini, Ricci, Kovalyshyn An., Fagiani. All. Lorenzoni All2. Valeri

    Fea Telusiano Volley: Salvatori, Tiburzi, Campetella, Rapagnani, Colaianni, Cartuccia (L), Mercanti, Beruschi, Mancinelli, Vita, Salvatelli. All. Carlacchiani

    Arbitro: Ubaldi Fabio

    Parziali: 22-25 17-25 22-25

    Si riscatta immediatamente in campionato la Vastes Grotta 50 la quale infila la dodicesima vittoria consecutiva per 3-0 nel torneo di Serie D femminile; vittima di turno la Green Motors Rsv che non ha saputo sfruttare il perdurare delle assenze in posto 4 delle grottesi le quali hanno invece sfoderato un’altra splendida prestazione proseguendo la striscia consecutiva di vittorie che arriva così a quota 12.Alessandro Lorenzoni e Gianluca Valeri ripropongono il 6+1 visto in Coppa con Eugenia Diomedi al palleggio, Serena Moscati opposta, Elisa Pieroni ed Alina Kovalyshyn in banda, Giulia Ricci ed Angelica Perini al centro, Anita Garagliano nel ruolo di libero.La Green Motors prova subito a sorprendere la capolista guadagnando il 4-0 prima di firmare addirittura il +5 (8-3); la reazione della Vastes non si fa però attendere e così le grottesi sfruttano il turno al servizio di Serena Moscati per impattare a quota 8 e poi mettere la freccia passando a condurre 8-9. Una volta avanti, le ospiti prendono fiducia e non fermano più la propria progressione: in pochi minuti le ragazze di Alessandro Lorenzoni e Gianluca Valeri allungano prepotentemente sul 12-20 amministrando poi il vantaggio fino al 18-25 che pone fine alla frazione di apertura.Al cambio di campo l’equilibrio dura solamente fino al 5-5 poi è un’altra volta la battuta di Serena Moscati a scavare il solco conducendo la Vastes verso il 5-10; la Green Motors prova ad accorciare le distanze (12-15) ma stavolta è il servizio di Giulia Ricci a fare la differenza permettendo la fuga della capolista che vola sul 12-20 e così, dopo l’ingresso di Alice Fagiani, può andare indisturbata verso il 17-25 che vale il doppio vantaggio nel computo dei set.Nel terzo periodo entra anche Anna Kovalyshyn mentre Giorgia Mercuri è chiamata ad alternarsi nel ruolo di libero con Anita Garagliano: la Vastes questa volta pigia immediatamente il piede sull’acceleratore e così raggiunge presto il 2-5; il +4 (8-12) potrebbe far stare rilassata la formazione ospite che invece aumenta il divario volando sul 13-21 vantaggio questo che rassicura le grottesi le quali possono veleggiare in tutta tranquillità verso il 17-25 che chiude la sfida con un rotondo 0-3.Dodicesima vittoria consecutiva con il massimo scarto per la Vastes Grotta 50 la quale continua imperterrita la propria marcia in testa alla graduatoria del Girone D grazie ai 36 punti conquistati finora sui 36 disponibili; mancano ormai due giornate al termine della prima fase: Sabato prossimo 20 Gennaio le ragazze di Alessandro Lorenzoni e Gianluca Valeri torneranno al PalaGrotta per ospitare, a partire dalle ore 21:00, la Ciam Pallavolo Ascoli.

    Serie D Femminile – Girone D – 12° GiornataGreen Motors Rsv – Vastes Grotta 50 0-3Green Motors Rsv: Pallotta, De Angelis E., Aureli, Di Buonnato, Pasqualini, Vallorani, Ricci V., De Angelis V., Travaglini, Sudati, Forlì (L). All. Spina

    Vastes Grotta 50: Garagliano (L1), Kovalyshyn Al., Pieroni, Moscati, Aliberti, Di Carlo, Diomedi, Mercuri (L2), Perini, Ricci G., Kovalyshyn An., Fagiani. All. Lorenzoni P. All2. Valeri

    Arbitro: Fogante Aldo

    Parziali: 18-25 17-25 17-25

    La Vastes Grotta 50 non riesce a ripetere l’exploit dell’andata e cade sul campo della Folly Volley Petritoli nel match valido per la nona giornata di Seconda Divisione femminile; partita, purtroppo, sempre di rincorsa quella delle grottesi le quali non sono riuscite a contrastare il gioco avversario con la conseguenza che i tre punti han preso presto la via delle padrone di casa.Coach Serena Moscati schiera in avvio Sara Marinangeli al palleggio in diagonale a Laura Botticelli, Federica Laurenzi ed Aurora Ilari in posto 4, Letizia Tamanti e Valeria Cesaroni al centro, Matilda Quintili nel ruolo di libero.Dopo le primissime fasi di studio (2-2) è la Folly Volley a prendere in mano la situazione piazzando subito un paio di break che consentono alla formazione di Petritoli di volare verso il 7-2 prima di agguantare il 12-3; sul 18-7 tre punti consecutivi delle ospiti aprono ad una tardiva reazione (18-10) con coach Serena Moscati che prova a mescolare le sue carte inserendo Ginevra Tulli (ragazza dell’Under 14 al suo esordio nella categoria), Lidia De Paolis ed Alessia Perfetti ma il set di apertura finisce in mano alla Folly Volley che se lo aggiudica con il netto punteggio di 25-11.Al cambio di campo le padrone di casa, sulle ali dell’entusiasmo, fuggono subito sul 7-2 ma devono fare i conti con la Vastes che prova almeno a tirare fuori il suo orgoglio e lo fa piazzando un break di sei punti consecutivi, sul turno al servizio di Federica Laurenzi, che vale il sorpasso (7-8); le due formazioni, dopo il timeout chiesto dalla Folly Volley, camminano appaiate insieme fino al 13-13 quando è Petritoli ad aumentare il ritmo allungando così sul 17-13 prima di ampliare il gap fino al 25-17 che pone fine alla seconda frazione.Torna Ginevra Tulli nel 6+1 iniziale del terzo periodo: le petritolesi partono nuovamente a fionda raggiungendo in un attimo il 9-2; Grotta lotta con le unghie e con i denti ed accorcia sul 13-9 ma è nuovamente la Folly Volley a trovare un altro importante break il quale consente alle padrone di casa di allungare prepotentemente verso il 23-12. L’ultimo sussulto porta le ospiti sul 23-16 con Petritoli che però si rifugia in un altro timeout prima di rientrare sul terreno di gioco vincendo il set 25-17 e, di conseguenza, il match con un rotondo 3-0.Il risultato conseguito sul campo permette alla formazione della Folly Volley di superare in graduatoria proprio la Vastes anche se le grottesi hanno una partita in meno rispetto alle avversarie; le ragazze di Serena Moscati torneranno subito in palestra perché il campionato ora non si ferma più: Domenica 21 Gennaio saranno nuovamente in campo per ospitare, fischio di inizio fissato alle ore 16:30 in quel di Piane di Montegiorgio, l’Emmont Volley.

    Seconda Divisione Femminile – Girone C – 9° GiornataFolly Volley – Vastes Grotta 50 3-0Folly Volley: Ferracin, Saraconi, Del Bufalo (L1), Sandroni, Recchi, Scinizzi, De Giorgi, Vallati, Censi, Sobrini, Vitali, Di Ludovico (L2). All. Aguanno

    Vastes Grotta 50: Ilari, Fuglini, Marinangeli, Laho, Laurenzi, Tamanti, Perfetti, Botticelli, Tulli, Pistagnesi, Concettoni (L1), Cesaroni, Quintili (L2), De Paolis. All. Moscati

    Arbitro: Buccolini Federica

    Parziali: 25-11 25-17 25-17

    Lottano come leoni i ragazzi della Yuasa Santoni in Serie D maschile contro la forte Caldarola Volley ma purtroppo non riescono ad uscire dal campo con qualche punto utile per la propria classifica; ad esclusione del primo set, comunque perso a 20, i portacolori M&G han messo in difficoltà gli avversari ma hanno peccato di lucidità, e soprattutto di inesperienza, nei momenti caldi del match con i padroni di casa che hanno approfittato della giovane età degli avversari per far propri i tre punti in palio.Andrea Nicolini e Leo Di Bonaventura schierano in avvio Diego Tegazi al palleggio, Mirko Celanji opposto, Tommaso Moretti e Diego Panicciari schiacciatori ricevitori, Matteo Catalini e Yassine Aitbouno centrali, Ludovico Cacchiarelli nel ruolo di libero.Partono forte i padroni di casa che guadagnano immediatamente il 9-5; un cambio palla regolare permette alle due formazioni di rimanere alla stessa distanza addirittura fino al 21-17 quando un minibreak permette a Caldarola di allungare sul 23-17 e di amministrare il vantaggio fino al 25-20 che pone fine al parziale di apertura.Al cambio di campo la Yuasa Santoni mette subito la testa avanti (2-3) con i padroni di casa che si mantengono in scia (8-9); Grotta prova a sfruttare il turno dai nove metri di Matteo Catalini per avvantaggiarsi (8-12) con i padroni di casa costretti a rifugiarsi in un timeout. Alla ripresa del gioco Caldarola riprende a macinare punti ed agguanta così la parità a quota 18; sul 20-20 si rivede finalmente in campo, anche se solamente per la battuta, Francesco Bonifazi al rientro dopo un lungo infortunio e le due formazioni continuano a camminare appaiate insieme fino al 23-23 quando l’uno-due finale consegna la frazione ai padroni di casa col punteggio di 25-23.Il copione del terzo periodo è identico a quello precedente: la Yuasa Santoni prova subito ad avvantaggiarsi guadagnando il 4-7 ma viene immediatamente raggiunta dai caldarolesi a quota 7 con gli stessi che poi mettono la freccia e passano a condurre 8-7; Caldarola allunga sul +2 (10-8), Grotta reagisce prontamente pareggiando i conti sul 10-10 ed allora i ragazzi di Cataldi ci riprovano nuovamente guadagnando il +3 (18-15). Lo svantaggio non spaventa i grottesi che impattano gli avversari a quota 19 e poi passano addirittura avanti 20-21 arrivando per primi a quota 24 (23-24): Caldarola annulla la palla set agli ospiti (24-24), finalizza la palla break (25-24), i portacolori M&G si tengono a galla (25-25) ma l’uno-due finale dei padroni di casa chiude il set 27-25 e la gara con un troppo severo 3-0.Il risultato sorride ai ragazzi di Cataldi che rafforzano la propria seconda posizione in classifica dietro alla capolista Montecassiano mentre la Yuasa Santoni rimane saldamente all’ottavo posto; Sabato 20 Gennaio si tornerà a Piane di Montegiorgio per la quindicesima giornata con la Yuasa Santoni che ospiterà, a partire dalle ore 18:00, la Microtel Il Ponte di Morrovalle.

    Serie D Maschile – Girone B – 14° GiornataCaldarola Volley – Yuasa Santoni 3-0Caldarola Volley: Cilla, Lorenzini, Cicellini, Stella, Sabbatucci, Gentili, Principi, Maccari, Lucaroni (L2), Ricottini, Sparapani, Tomaselli, Tombolini, Giorgi (L1). All. Cataldi

    Yuasa Santoni: Bonifazi, Moretti, Tegazi, Cacchiarelli (L1), Aitbouno, Catalini, Petracci (L2), Celanji, Panicciari, Ubaldi. All. Nicolini All2. Di Bonaventura

    Arbitro: Petterini Giulia

    Parziali: 25-20 25-23 27-25

    Il 2023 si era chiuso con la rocambolesca, a dir poco, sconfitta di Agugliano; il 2024 si apre invece con una strepitosa vittoria nello scontro diretto casalingo con la Pallavolo Sabini. I grottesi buttano il cuore oltre l’ostacolo e vincono una partita davvero molto tosta contro una Castelferretti mai doma che ha davvero reso difficile la vita ai portacolori M&G i quali, dopo quasi 2 ore di gioco, son riusciti ad uscire dal campo con tre punti fondamentali per la propria classifica.Francesco Pison ed Andrea Nicolini schierano in avvio Andrea Romiti al palleggio in diagonale a Mattia “Paz” Minnoni, Edoardo Vecchi ed il rientrante Mattia Leli (finalmente in campo da titolare dopo un lunghissimo infortunio) in banda, Andrea Ferracuti ed Alfonso Penna centrali, Diego Foresi a comandare le operazioni di seconda linea.Inizia meglio la Pallavolo Sabini che mette la testa avanti 2-4 e così la Yuasa Santoni è chiamata subito a rincorrere gli avversari che vengono raggiunti a quota 14; la battuta ficcante di Andrea Romiti dà un break ai padroni di casa che allungano sul 18-15, vantaggio amministrato bene dai ragazzi della M&G che fanno proprio il parziale di apertura con il punteggio di 25-23.Al cambio di campo non si spegne l’entusiasmo della Yuasa Santoni la quale parte a fionda e vola subito sul 4-0; la Pallavolo Sabini dimezza lo svantaggio (11-9) e resta in scia fino al 17-15 quando i ragazzi di Francesco Pison ed Andrea Nicolini decidono che è ora di spingere il piede sull’acceleratore ed allungano così sul 19-15. Castelferretti recupera quasi tutto il gap (22-21) ma il turno al servizio di Mattia Leli spezza finalmente l’equilibrio e permette alla Yuasa Santoni di infilare tre punti consecutivi che valgono il doppio vantaggio nel computo dei set (25-21).Non dire fatto se non ce l’hai nel sacco! Quando la partita sembra incanalata verso il binario giusto ecco che arriva la reazione della Pallavolo Sabini: gli ospiti infatti, sul 3-3, iniziano ad aumentare il ritmo e tentano la fuga (5-8); Grotta non riesce a recuperare, coach Francesco Pison prova ad inserire Claudio Silenzi al servizio e Leo Di Bonaventura in ricezione ma i cambi non sortiscono gli effetti sperati e così Castelferretti può scappare via verso il 14-21 andando a vincere il terzo set 17-25 riaprendo così il match.La vittoria della frazione precedente dà nuova linfa alla Pallavolo Sabini che prova a dettare il ritmo al nuovo cambio di campo. Sul 5-4 un minibreak consente agli ospiti di passare avanti 5-6 con i ragazzi di Macellari bravi a conservare il minimo vantaggio fino al 12-13 quando finalmente svolta il match: il cambio palla del 13-13 manda in battuta Alfonso Penna e Grotta sfrutta il suo turno dai nove metri per allungare sul 15-13 costringendo gli ospiti a rifugiarsi nel timeout; al rientro in campo Castelferretti prova  a reagire (15-15) ma la Yuasa Santoni vuole fortemente i tre punti ed allunga nuovamente sul 17-15. La Sabini mantiene il -2 fino al 21-19 quando ancora una volta è il servizio di Mattia Leli a spingere Grottazzolina verso il 24-19 prima di far esplodere la festa quando il tabellone segna il 25-20, punteggio che regala ai ragazzi di Francesco Pison ed Andrea Nicolini una straordinaria vittoria per 3-1.I tre punti conquistati valgono oro per la Yuasa Santoni dato che permettono ai grottesi di scavalcare al quarto posto proprio la Pallavolo Sabini, posizione che, a due giornate dal termine della prima fase, qualificherebbe i portacolori M&G alla Poule Promozione; bisognerà continuare a buttare il cuore oltre l’ostacolo per raggiungere l’obiettivo e nel prossimo turno arriverà un’altra sfida dal valore doppio: Sabato 20 Gennaio i grottesi viaggeranno alla volta di Ascoli Piceno per affrontare la Travaglini in un altro scontro diretto che inizierà alle ore 18:00.

    Serie C Maschile – Girone A – 12° GiornataYuasa Santoni – Pallavolo Sabini 3-1Yuasa Santoni: Ferracuti, Di Bonaventura, Vecchi, Silenzi, Romiti, Foresi (L), Penna, Leli, Minnoni. All. Pison All2. Nicolini

    Pallavolo Sabini: Rosa, Beni, Marcantonio, Badiali, Pettinari, Rinaldi, Cesarini N., Caimmi, Medici, Dominguez Serrano, Galdenzi, Bolletta (L2), Cesarini S. (L1). All. Macellari All2. Faraoni

    Arbitro: Perotti Marco

    Parziali: 25-23 25-21 17-25 25-20

    Una battaglia, in Prima Divisione maschile, lunga due ore che alla fine non sorride alla Santoni: dopo tre set, tutti terminati col minimo scarto, i grottesi crollano sul finale del quarto lasciando l’intera posta in palio ai cugini della Renew Asfalti A.Coach Riccardo Vecchi, con molte assenze nella sua rosa, schiera il migliore 6+1 a disposizione che vede Gionatan Vittori in cabina di regia, Edoardo Cruciani opposto, Gianni Mecozzi e Jacopo Minnozzi schiacciatori ricevitori, Valerio Varg Honorati e Francesco Maria Savini centrali, Gioele Baldassarri nel ruolo di libero.La Santoni parte bene e guadagna subito il 5-7 e son bravi i ragazzi di Riccardo Vecchi a dettare il ritmo firmando a metà set anche il +3 (10-13); la Renew Asfalti non vuole essere da meno, fa quadrato insieme e recupera tutto il gap agganciando gli avversari a quota 21. Grotta arriva per prima al set point (22-24), gli ospiti però sciupano due occasioni per chiudere (24-24) ed allora coach Riccardo Vecchi prova a cambiare la diagonale palleggiatore-opposto inserendo Tommaso Sandroni e Matteo Bastarelli: la Renew Asfalti trova un altro punto e passa a condurre 25-24 ed alla seconda occasione si aggiudica la frazione di apertura 27-25.Al cambio campo  varia nuovamente la diagonale palleggiatore-opposto con coach Riccardo Vecchi che opta per la coppia Tommaso Sandroni ed Edoardo Cruciani: la Santoni parte subito a fionda e guadagna il 2-6 e, non contenta, sfrutta il turno al servizio di Jacopo Minnozzi per volare addirittura sul 4-11; il 7-16 sembra mettere il set in cassaforte ma sul 17-23 i grottesi si bloccano e subiscono un break infinito che riporta le due formazioni in perfetta parità a quota 23 però, con un guizzo finale, gli ospiti riescono a piazzare un uno-due che chiude il parziale 23-25.Nel terzo periodo l’equilibrio regna sovrano fino all’8-8 quando il turno dai nove metri di Gianni Mecozzi regala alla Santoni l’8-13; la Renew Asfalti, nonostante il distacco, non molla l’osso e recupera punto su punto fino ad agguantare la parità a quota 21. Sembra di rivedere il film del primo set e, purtroppo, l’epilogo è lo stesso: è Grottazzolina ad arrivare per prima a quota 24 (23-24) ed anche qui la Renew Asfalti annulla la palla set agli avversari (24-24), passa avanti 25-24 ed alla seconda occasione chiude il set in proprio favore 27-25.Coach Riccardo Vecchi prova a cambiare nuovamente la cabina di regia affidandola a Gionatan Vittori: i grottesi non si perdono d’animo e provano ancora una volta a dettare il ritmo (1-4) ma ancora una volta vengono ripresi dagli avversari a quota 11; i ragazzi di Riccardo Vecchi mantengono la scia fino al 14-13 poi piano piano cedono (19-16) fino a crollare del tutto (24-16) consegnando il set nelle mani degli avversari che se lo aggiudicano 25-17 chiudendo la sfida con il risultato di 3-1.Con questi tre punti la Renew Asfalti A sale a quota 19 in classifica mentre la Santoni resta in settima posizione con soli 5 lunghezze; Domenica 21 Gennaio è ancora tempo di campionato con i portacolori M&G che saranno di scena ad Ascoli Piceno per affrontare, a partire dalle ore 18:00, il fanalino di coda Asd Pallavolo 1986.

    Prima Divisione Maschile – 9° GiornataRenew Asfalti A – Santoni 3-1Renew Asfalti A: Valle, Angelini, Capezzani, Porfiri, Pepa, Virgili, Piergentili, Pettinelli, Paciotti, Mattetti, Graziosi, Gatti, Gargiulo (L2), Valentini (L1). All. Ortenzi All2. Scorolli

    Santoni: Mecozzi, Minnozzi, Bastarelli, Cruciani, Honorati, Sandroni, Savini, Vittori, Baldassarri (L). All. Vecchi

    Arbitro: Di Pierro Nicola

    Parziali: 27-25 23-25 27-25 25-17

    (fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO