consigliato per te

  • in

    Da Arthur Fils a Luca Nardi, chi sono i cinque tennisti più giovani tra i primi 1000 ATP

    Luca Nardi è il quinto tennista più giovane in Top-1000

    Passiamo in rassegna il ranking ATP analizzando nel dettaglio i profili dei cinque tennisti più giovani tra i primi 1000 classificati: la Francia porta ben due portacolori, Fils e Van Assche, ma non manca neppure l’Italia con Nardi. A completare la Top-5 lo statunitense Damm e il serbo Topo.
    683. ARTHUR FILS (12 GIUGNO 2004)Finalista in singolare e vincitore in doppio nel torneo Juniores del Roland Garros 2021, il francese è il tennista più giovane tra i primi 1000 del ranking ATP. Numero 7 delle classifiche giovanili (best ranking al n.3), a luglio ha partecipato senza troppa fortuna al torneo giovanile di Wimbledon rinunciando poi agli US Open. A livello professionistico non ha ancora vinto alcun titolo, ma nel 2021 ha raggiunto la finale nel $25.000 di Uriage (Francia), dove ha perso dal connazionale Mpetshi-Perricard, e due semifinali nei pari categoria di Bagneres-De-Bigorre (battuto dal britannico Hurrion) e La Nucia (battuto dall’argentino Cachin).
    737. LUCA VAN ASSCHE (11 MAGGIO 2004)Nato in Francia da madre italiana e padre belga, Van Assche si è preso la soddisfazione di trionfare nel 2021 al Roland Garros Juniores sconfiggendo in finale il connazionale Arthur Fils. Numero quattro del ranking giovanile (è stato n.1, per un breve periodo, nel luglio scorso), a livello professionistico è ancora a secco di titoli ma in questa stagione ha raggiunto il best ranking alla posizione numero 737 del ranking ATP. Nelle ultime settimane ha centrato il secondo turno nel Challenger 80 di St. Tropez, perdendo 6-3 6-2 da Couacaud, e i quarti di finale nel Challenger 80 di Cassis, arrendendosi in tre set a Bonzi.
    686. MARTIN DAMM (30 SETTEMBRE 2003)Abbandonata definitivamente la carriera Juniores prima del lockdown (ultimo torneo disputato nel febbraio 2020), il mancino statunitense sta provando da diversi mesi la scalata alla classifica ATP e finora non è mai andato oltre la posizione n.682: non è mai riuscito a vincere un match in un tabellone principale di un torneo Challenger (sconfitto per cinque volte su cinque al primo turno), in carriera ha disputato due finali a livello Future perdendo la prima contro Etcheverry nel novembre 2019 (M25 di Naples, in Florida) e la seconda contro Denolly nel marzo di quest’anno (M15 di Rovinj, Croazia).
    879. MARKO TOPO (13 SETTEMBRE 2003)Diciotto anni compiuti da pochi giorni per il serbo, che ha continuato ad alternare l’attività Juniores con quella Pro sino al torneo di Wimbledon dove ha perso all’esordio contro Leo Borg. Ancora a quota zero per quanto concerne il numero di titoli conquistati tra i professionisti, Topo ha disputato appena otto manifestazioni Pro in carriera: il miglior risultato lo ha ottenuto di recente al Challenger di Banja-Luka, in Bosnia, dove ha beneficiato di una wild card e si è spinto fino ai quarti di finale battendo il connazionale Petrovic e l’ucraino Sachko prima di cedere all’argentino Etcheverry.
    530. LUCA NARDI (6 AGOSTO 2003)Ha deciso di chiudere la carriera Under 18 al Roland Garros Juniores, dove si è ritirato al secondo turno contro lo statunitense Lilov. A livello professionistico ha già vinto due tornei da $15.000, il primo a Sharm El Sheikh nel 2020 e il secondo a Genova nella stagione in corso. Numero 530 delle classifiche mondiali, è attualmente al suo best ranking: a livello Challenger non è mai riuscito ad andare oltre il secondo turno. LEGGI TUTTO

  • in

    Mashari Nawaf brucia le tappe: è il primo tennista classe 2007 a giocare in Coppa Davis

    Esordio per un classe 2007 in Coppa Davis

    In questi giorni stanno passando inosservati gli incontri del Group III di Coppa Davis in corso di svolgimento sui campi in cemento outdoor di Amman (Giordania): sono coinvolte nove nazioni (le Filippine hanno dato forfait), divise in tre gruppi da tre squadre ciascuno e avanzano alla fase successiva le prime due classificate di ogni raggruppamento, che si sfideranno poi per tre posti nei Playoff del World Group II del 2022.
    Tra i giocatori più conosciuti, perché protagonisti nel corso degli anni a livello Challenger o Future, ci sono sicuramente Colin Sinclair, membro del team che racchiude i giocatori provenienti dai piccoli Stati dell’Oceania, e Nam Hoang Ly, tennista vietnamita con un passato da Top-400 ATP ed ora n.783 del mondo.
    Una delle nazioni meno note è sicuramente quella del Qatar. Tra i quattro convocati figurano i nomi di Mousa Shanan Zayed, da diverse stagioni omaggiato di una wild card quando si disputa il torneo ATP 250 di Doha, e Sultan Khalfan Al Alawi, capitano-giocatore classe 1977: a completare il roster anche i giovanissimi fratelli Rashed Nawaf e Mashari Nawaf. Il primo, classe 2005, ha debuttato in Coppa Davis già nel 2019 e proprio oggi (16 settembre) ha ottenuto la prima vittoria in carriera in singolare contro il vietnamita Duc; il secondo, invece, stabilisce un record per la sua classe d’età visto che diventerà a breve il primo giocatore nato nel 2007 ad esordire nella competizione a squadre più importante al mondo. LEGGI TUTTO

  • in

    Itf junior Palermo: sigilli di Vogeli e Urgesi. Lo svizzero e la marchigiana sono i campioni del torneo al Ct Palermo

    Federica Urgesi – Foto Militello

    La sesta edizione del VII Torneo Internazionale Itf junior Città di Palermo grado 3 decreta i successi della sesta testa di serie Frederic Vogeli e della fanese Federica Urgesi.Nonostante la pioggia caduta copiosa sull’impianto di viale del Fante, i campi hanno retto perfettamente anche se i due match previsti in origine a seguire uno dall’altro, si sono poi giocati in contemporanea.
    Nel singolare maschile ad iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro della VII edizione del Torneo Città di Palermo è stato l’elvetico Frederic Vogeli il quale ha sconfitto con il punteggio di 6-3 6-4 il bolognese Peter Buldorini ottava testa di serie.Davvero impressionante il ritmo impresso fin dalle battute iniziali dal tennista svizzero.
    Assai avvincente è stata la finale femminile col successo della marchigiana Federica Urgesi che si è imposta 5-7 7-6 6-1 sulla rivelazione del torneo vale a dire la veneta Greta Greco Lucchina. Quest’ultima nel 2° parziale sul punteggio di 5-4 in proprio favore, ha avuto a propria disposizione due palle match.La giocatrice veneta ha ricevuto il premio Fair Play dedicato alla memoria dell’avv. Roberto Ferrara, che ha ricoperto il ruolo di dirigente del Ct Palermo.Un torneo che ha riscosso un grande successo e che è stato reso possibile anche grazie al supporto di alcuni sponsor privati.A premiare vincitori e finalisti il presidente del Ct Palermo Giorgio Lo Cascio e il responsabile del settore under 18 Giancarlo Palumbo.
    “Il Ct Palermo punta molto sul tennis giovanile e questo evento è il nostro vero e proprio fiore all’occhiello – spiega Giorgio Lo Cascio – abbiamo assistito ad una settimana ricca di incontri entusiasmanti. Faccio i complimenti ai quattro atleti giunti fino alla finale. Grazie al direttore del torneo Alessandro Chimirri e alla nostra socia Paola Gianguzza per il lavoro svolto in queste settimane. Infine un ringraziamento anche ai nostri sponsor. Ad ottobre proseguiremo col tennis di alto livello, grazie alle nostre due compagini in gara nei tornei di A2 maschile e femminile”. LEGGI TUTTO

  • in

    Itf Città di Palermo: la finale maschile è Buldorini – Vogeli. Nel femminile ad affrontarsi saranno Greco Lucchina – Urgesi. Sabato le due finali dalle 9.30

    Saranno il bolognese Peter Buldorini e lo svizzero nativo di Zurigo Frederic Vogeli a sfidarsi nell’ultimo atto del singolare maschile della VII edizione del Torneo Internazionale Itf junior grado 3 in corso di svolgimento al Ct Palermo. Il tennista emiliano, tesserato per il Ct Bologna, ha beneficiato del ritiro del marchigiano Andrea Meduri che, sotto […] LEGGI TUTTO

  • in

    Itf junior Palermo: definite le semifinali al Ct Palermo. Nel maschile approdano al penultimo atto gli italiani Meduri e Buldorini. Nel femminile saluta Palermo la tennista di casa Anastasia Abbagnato

    Peter Buldorini nella foto

    La sedicenne slovacca Nikola Daubnerova, 293 del ranking Itf, estromette dal torneo di Palermo, prova juniores di grado 3, la diciassettenne tennista di casa Anastasia Abbagnato, testa di serie numero 1, col punteggio di 6-2 6-4.
    Davvero un peccato per la giocatrice tesserata da sempre per il Ct Palermo che teneva molto a questo appuntamento, ma che oggi non era al meglio delle proprie condizioni. La Abbagnato nel 2020 era giunta in finale.Daubnerova affronterà in semifinale la marchigiana Federica Urgesi (quarta testa di serie) tesserata per il Ct Bologna che si è imposta in due rapidi set sulla russa Vlada Mincheva.La seconda semifinale vedrà fronteggiarsi la campana Emma Valletta e la veneta Greta Greco Lucchina.
    La tennista tesserata per il Tennis Training Foligno, terza testa di serie e 332 del ranking Itf, si è imposta per 7-5 6-2 sulla belga Marte Lambrecht.Per lei questa di Palermo è la seconda semifinale del 2021.
    “Oggi la partita non era semplice – dichiara Valletta – mercoledì ho visto giocare la mia avversaria e insieme al mio coach ho studiato la giusta strategia per batterla. Qui al Ct Palermo, dove non è la prima volta che vengo, l’organizzazione è davvero pazzesca e il circolo si presta perfettamente ad ospitare una manifestazione così importante. La settimana prossima giocherò un altro grado 3 in Romania, subito dopo ricomincerà la scuola e vedrò il da farsi”
    La Greco Lucchina, recente finalista agli italiani under 16 svolti a Firenze, ha sconfitto in due set la connazionale Samira De Stefano.
    Nel tabellone maschile, esce di scena la seconda testa di serie, ovvero il torinese del Team Piatti Lorenzo Ferri che si è arreso 6-4 6-3 al bolognese Peter Buldorini, ottava testa di serie al Ct Palermo.
    Il tennista tesserato per il Ct Bologna se la vedrà venerdì 10 settembre col marchigiano Andrea Meduri, vittorioso 6-4 6-2 a scapito del romano del Tc Parioli Giammarco Gandolfi.
    In apertura di programma, l’elvetico Frederic Vogel, dopo tre ore di battaglia, ha superato la resistenza del tennista proveniente dalle qualificazioni Daniel Bagnolini tesserato per il Ct Maglie.
    Nell’ultimo match dei quarti di finale, affermazione del bulgaro Adriano Dzhenev vittorioso sullo svizzero Alexander Orlov per 6-3 7-6.
    Questo l’accoppiamento delle semifinali maschili: nella parte alta Dzhenev – Vogeli e in quella bassa Meduri – Buldorini.
    Venerdì 10 settembre in mattinata le semifinali del singolare e nel pomeriggio le finali del doppio. LEGGI TUTTO

  • in

    Itf junior Palermo: avanza Anastasia Abbagnato . Esce di scena il campano Mariano Tammaro. Giovedì 9 settembre in programma i quarti di finale

    Federica Urgesi nella foto

    Entra nel vivo la VII edizione del Torneo Internazionale Itf juniores grado 3 Città di Palermo di scena sui campi in terra rossa del Ct Palermo di viale del Fante fino a sabato 11 settembre, giorno delle due finali.
    La palermitana Anastasia Abbagnato, grazie alla vittoria in due parziali, 6-3 6-3, sulla romana Francesca Pace stacca il pass per i quarti di finale. Anche oggi molto bene la giocatrice del Ct Palermo al cospetto della capitolina figlia dell’ex top 10 la rumena Irina Spirlea. Ricordiamo che la Abbagnato lo scorso anno è giunta in finale.
    Avanza anche la marchigiana Federica Urgesi, vittoriosa in due set sulla connazionale Elettra Gradassi. Approfitta del ritiro della slovena Masa Viriant, la campana Emma Valletta.
    Esce di scena la palermitana del TC2 Gaia Greco (si allena sui campi del Country Time Club) la quale si è arresa in tre parziali alla veneta Greta Greco Lucchina, finalista la settimana scorsa ai campionati italiani under 16.
    Stacca il pass per i quarti anche la lombarda Samira De Stefano, vittoriosa con un duplice 6-4 sulla statunitense Caterina Grant.
    Nel tabellone maschile, grande sorpresa in apertura di giornata con il ko del campano Mariano Tammaro (prima testa di serie) maturato ad opera dello svizzero Alexander Orlov che si è imposto per 7-6 6-4.
    Nel derby tra atleti del Team Piatti, la seconda testa di serie il torinese Lorenzo Ferri tesserato per il Santa Margherita Ligure ha battuto con il punteggio di 7-6 4-6 7-5 il mancino ravennate Federico Bondioli.
    Molto bene il qualificato Daniel Bagnolini tesserato per il Ct Maglie il quale, dopo una lunga battaglia, ha superato al tiebreak del 3° set la resistenza del tredicenne indiano Manas Dhamme.
    Si qualificano per i quarti di finale anche il romano Giammarco Gandolfi, lo svizzero Frederic Vogeli e il marchigiano Andrea Meduri, finalista a Bologna ai campionati italiani under 16 conclusi domenica scorsa.
    Attualmente in corso di svolgimento, sono al 3° set, il romano Gabriele Vulpitta e Peter Buldorini del Ct Bologna. LEGGI TUTTO

  • in

    ITF Città di Palermo: esordio ok per Anastasia Abbagnato . La n. 1 del seeding supera la connazionale Pennè. Nel tabellone maschile parte bene anche il piemontese Ferri

    Anche oggi una giornata condizionata dalla pioggia al Ct Palermo, teatro della VII edizione del Torneo Internazionale Itf junior grado 3 Città di Palermo in programma sui campi di viale del Fante fino a sabato 11 settembre. I primi match sono iniziati a partire dalle 13, con ben 4 ore di ritardo rispetto al programma […] LEGGI TUTTO