consigliato per te

  • in

    Trofeo Mercadante: domenica 11 settembre le due finali al Ct Palermo. Alle 9.30 Lavinia Morreale contro Emma Ghirardato. A seguire Lorenzo Angelini opposto a Carlo Alberto Caniato

    Lorenzo Angelli nella foto

    Saranno due italiani ad iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro dell’ottava edizione del Torneo Internazionale maschile e femminile ITF juniores grado 3 Trofeo Antonino Mercadante.
    Domenica 11 settembre sul campo centrale del Ct Palermo di viale del Fante si sfideranno a partire dalle 9.30 Lavinia Morreale numero 1 del seeding e la piemontese Emma Ottavia Ghiradato(tds n.8). A seguire incroceranno le loro racchette Lorenzo Angelini (quarto del seeding) e Carlo Alberto Caniato testa di serie numero 8 i quali si allenano insieme presso il Tennis Villa Carpena di Forlì.
    Angelini nativo proprio di Forlì ha sconfitto per 6-1 6-2 il torinese del Tc Genova Federico Garbero e domenica 11 settembre andrà a caccia del 5° titolo stagionale dopo Maribor (2), Banja Luka e Domzale, tutti e 4 sulla terra. Angelini ha anche fatto parte del team azzurro under 16 di Summer Cup insieme a Federico Cinà e Lorenzo Carboni.
    Caniato (nato a Ferrara) invece, un titolo all’attivo nel 2022, ha sconfitto con un duplice 6-2 il rumeno Calin Stirbu terza testa di serie. Queste le sue parole.
    “Oggi ho giocato una grande partita esprimendo un ottimo tennis contro un avversario assai valido. Sono stato bravo a mantenere sempre un’elevata intensità. Fino a questo momento la stagione è stata positiva, mi auguro di portare a casa il 2° titolo in carriera”.
    Ma per raggiungere questo obiettivo dovrà superare un rivale davvero “on fire” quest’anno. Queste le considerazioni di Angelini a fine match.
    “Domenica giocherò l’ennesima finale di una stagione davvero ricca di gioie, mi scontrerò contro un caro amico e compagno di allenamenti. Farò di tutto per incamerare il mio primo sigillo in una prova di grado 3. Qui a Palermo mi trovo molto bene, il circolo è magnifico così come il cibo”.
    In campo femminile invece nelle due semifinali la testa di serie numero 1 Lavinia Morreale (mamma polacca padre agrigentino) che si allena al Country Time Club ha sconfitto 2-6 6-3 6-3 la milanese Gaia Parravicini quinta testa di serie, mentre Emma Ottavia Ghirardato (tesserata con il Country Club Cuneo ma si allena al Monviso Sporting Club) si è imposta con un doppio 6-1 a spese della mancina belga Romane Longueville unica non testa di serie a giungere in semifinale nei due tabelloni.
    Sia Morreale che Ghirardato nel 2022 hanno vinto un torneo. Morreale al Cairo, Ghirardato a Ioannina in Grecia. LEGGI TUTTO

  • in

    Penultima giornata dell’ITF under 18 al Country Cuneo

    In foto la trentina Noemi Maines, finalista del singolare e vincitrice del doppio

    Le semifinali odierne hanno espresso i nomi dei finalisti e delle finaliste dell’under 18 Grade 5 organizzato dal Country Club Cuneo. Nel settore maschile ancora sugli scudi l’alessandrino Lorenzo Beraldo, figlio d’arte, che grazie al gioco aggressivo da fondo campo di cui dispone, ha fermato nettamente il romano che si allena alla Best Point di Caramagna con un netto 6-2 6-1- Augenti, classe 2004 non è riuscito ad entrare in partita contro il piemontese classe 2006 che arriva dalle qualificazioni e ha sbaragliato fino ad ora l’intera concorrenza. Domani Beraldo troverà sulla sua strada il 2007 Andrea De Marchi, anch’egli autore di un match perfetto contro la sesta testa di serie, Samuele Seghetti.
    Per De Marchi il successo è maturato velocemente come testimonia lo score finale di 6-1 6-1. Anche lui predilige spingere da fondo campo e domani sarà una bella lotta che andrà in scena come secondo incontro a partire dalle 14,20, dopo la finale donne. Le protagoniste al femminile saranno la trentina Noemi Maines, seconda testa di serie, che ha piegato con un periodico 6-3 Giuliana Giardina e la parmense Irene Riva che ha dato poche chance alla francese Noemie Dadoun, numero 4 del seeding, stoppata per 6-1 6-1 grazie ad una condotta di gara attenta e solida. Positiva anche oggi la risposta del pubblico, impegnato a vedere le battute finali della manifestazione che domani vivrà il proprio clou. E’ attesa una nutrita cornice di appassionati che da sempre hanno contribuito a rendere ancora più fulgida la storia del Country Club che quest’anno ha subito l’improvvisa dipartita di uno dei suoi personaggi portanti, Vito Viglione. Sarebbe stato a fianco dei giovani protagonisti come ha sempre fatto, con trasporto e al contempo discrezione. Il primo titolo assegnato oggi è stato quello del doppio femminile che ha visto premiate quale migliori Allegra Fiornai e Noemi Maines, vincitrici per 6.1 6-1 sul tandem formato dall’ivoriana Emira Diabate e dall’azzurra Elena Francese. A seguire quello del doppio maschile, ancora in corso, tra Christian Capacci e Andrea De Marchi opposti al duo olandese De Lange / Pikkaart. LEGGI TUTTO

  • in

    ITF Junior Country Cuneo: Il resoconto di giornata

    Giada di Paola nella foto

    Si sono allineati oggi i tabelloni dell’Internazionale under 18 Grade 5 in corso sui campi del Country Club Cuneo.
    Nella contesa maschile sono ancora sette gli azzurri in gara, con un solostraniero in corsa, il belga Nicolas Dispas che ha battuto negli ottavi l’olandese De Lange, testa diserie numero 4 per 6-3 6-2. Troverà il romano che si allena alla Best Point di Caramagna, DanieleAugenti che ha fermato Antonio Verno con un ancora più netto 6-3 6-0.
    Nella parte alta deltabellone continua la propria corsa l’alessandrino Lorenzo Beraldo, seguito a Cuneo dalla mammaFlora Perfetti, ex 54 WTA, che ha fermato oggi Leonardo Angeloni (in primo turno autore del successo contro la prima testa di serie) con lo score di 6-4 6-3. L’alessandrino troverà sul suo percorso Sevan Bottari, numero 8 ai nastri di avvio. Nella parte bassa del draw saranno due i derby in programma domani. Andrea De Marchi sfiderà Christian Capacci, favorito numero 3, mentre il piemontese Filippo Pecorini se la vedrà con Samuele Seghetti, numero 8 del draw. Agile il suo successo odierno contro Noah Canonico. Pecorini si è invece disfatto di Riccardo Pasi per 6-1 6-3.
    Nel tabellone femminile gli accoppiamenti dei quarti, partendo dal basso, saranno tra Noemi Maines, numero 2 del seeding, e Miriana Galietta, che ha dato vita ad uno dei confronti più equilibrati di giornata contro la britannica Simpson, chiuso 7-5 6-4; Carlotta Bassotti e Giuliana Giardina; in quella alta tra la francese Dadoun, numero 4 al via, e l’azzurra Sveva Zerpelloni, numero 8 tra le teste di serie. Infine tra Irene Riva, che ha fermato la corsa della Noascon Fragno per 6-1 6-3 e la numero 1 Giada Di Paola che ha sconfitto in un match intenso durato oltre due ore Cecilia Maria Stella Ferrazzoli, per 7-6 6-3. Domani proseguiranno anche i doppi. Le prime a qualificarsi per le semifinali (parte bassa) sono state l’azzurra Elena Francese e l’ivoriana Emira Diabate. LEGGI TUTTO

  • in

    Si sono allineati oggi al secondo turno i tabelloni principali del Trofeo Crea, in corso sui campi del Country Club Cuneo per l’internazionale under 18 Grade 5

    Si sono allineati oggi al secondo turno i tabelloni principali del Trofeo Crea, in corso sui campi del Country Club Cuneo per l’internazionale under 18 Grade 5. Continua nel torneo maschile la corsa dell’alessandrino e figlio d’arte Lorenzo Beraldo che dopo essersi qualificato ha tolto dai giochi, con un netto 6-0 6-3 Pietro Casciola.
    Bene anche un altro giocatore che si allena in Piemonte, alla Best Point di Caramagna, Daniele Augenti che si è imposto sul qualificato romano Simone Macchione con lo score di 3-6 6-3 6-1. Ora troverà Antonio Verno. Secondo turno conquistato anche da Riccardo Pasi che ha estromesso dalla contesa Alessio Pergola, chiudendo la sfida 6-4 al terzo set. Vittoria anche per la testa di serie n° 6, Samuele Seghetti, contro Alessandro Zapelli. Passaggio di turno anche per Leonardo Borrelli.
    Nel draw femminile secondo step della rassegna raggiunto da Cecilia Maria Stella Ferrazzoli che ha dovuto lottare e non poco per avere la meglio sulla piemontese Greta Rizzetto, piegata 6-4 al terzo set. Sarà la vincitrice la prossima avversaria della numero 1 del seeding, Giada Di Paola. Irene Riva ha superato Vittoria Segattini, mentre Elena Francese si è imposta grazie ad un ottimo tennis alla rivale di giornata, Carolina Gasparini. Sorrisi e salto al turno successivo anche per Carlotta Bassotti, testa di serie numero 3, e l’olandese Boulonois che ha stoppato la corsa dell’azzurra Beatrice Demichelis. La ceca Natalie Cinkova ha sconfitto Giulia Falco senza concederle di entrare mai in partita. Così anche Sveva Zerpelloni che ha estromesso dai giochi Sara Gaia Totorizzo. Domani la contesa prosegue con i match di secondo turno a partire dalle ore 9. Molto seguita la manifestazione che sta ribadendo i successi organizzativi del circolo cuneese. LEGGI TUTTO

  • in

    Nel Trofeo Crea Under 18 al Country Club Cuneo oggi i primi verdetti

    Seconda giornata di qualificazione, con verdetti decisivi per entrare in main draw del Trofeo Crea, under 18 internazionale maschile e femminile in corso al Country Club Cuneo. Le prime due tenniste a staccare un biglietto per l’ingresso tra le big sono state l’under 14 Vittoria Segattini che si è imposta nel match finale (il secondo di giornata che ha visto tutti i promossi della prima sessione di gare affrontare il doppio turno) sulla wild card ucraina Antonina Sushkova, e la tennista di casa Camilla Angioni, under 18, che ha sconfitto nell’ordine Ylenia Zocco e Fabiola Marino per 6-4 rit.
    In campo maschile i primi ad entrare nel tabellone principale sono stati Lorenzo Beraldo, che ha estromesso dai giochi il francese Ryan Abell con lo score di 3-6 6-1 10-2 e il romano Simone Macchione che ha stoppato William Mirarchi per 6-4 6-3. Domani iniziano i due tabelloni principali e sarà ancora grande tennis giovanile nel torneo del Country. LEGGI TUTTO

  • in

    Brescia porta ancora fortuna all’Italia: le azzurre e la Croazia si guadagnano la fase finale della Summer Cup

    La formazione dell’Italia qualificata per la fase finale della Summer Cup by Dunlop. Da sinistra: Massimo Ogna (organizzatore), Gianni Capacchietti (organizzatore), Sofia Ferraris, Ludovica Casalino, Anna Nerelli, Alberto Tirelli (capitano) e Alberto Paris (organizzatore) (foto di Mattia Sassoli)

    L’Italia ce l’ha fatta anche stavolta, confermando il ruolo di Brescia come città talismano. Ormai è una tradizione: da quando nel 2017 uno dei quattro appuntamenti di qualificazione per la fase finale della Summer Cup by Dunlop è approdato nel Bresciano, le azzurre sono sempre riuscite a conquistare un posto fra le migliori otto d’Europa, che dal 4 al 7 agosto si giocheranno ad Ajaccio (Corsica) il titolo continentale under 12 di Tennis Europe. Quest’anno le ragazze capitanate da Alberto Tirelli si sono meritate la possibilità grazie a una gran vittoria per 3-0 contro Israele, tutt’altro che scontata sia per il valore delle avversarie sia perché le rivali arrivavano da tre successi nelle altrettante sfide disputate nei giorni precedenti. Ma sul Campo 1 del Tennis Forza e Costanza 1911 (sede di via Signorini) si sono mostrate più forti le azzurre, in festa già al termine dei singolari. La giornata dell’Italia si è aperta subito in maniera positiva, grazie al successo della friulana Sofia Ferraris contro Ofir Manhard, frenata da un problema alla mano e incapace di andare oltre il 6-2 6-3 finale. Ma il vero miracolo l’ha fatto Anna Nerelli, a segno in una battaglia di tre ore contro Liza Richterman. La giocatrice israeliana sembrava in controllo della partita quando è salita sul 6-4 4-2, invece la battaglia doveva ancora iniziare. Lottando su ogni palla come se fosse l’ultima, la toscana l’ha riagganciata, poi ha dominato il tie-break (vinto addirittura per 7 punti a 0) e quindi è subito scappata via nel terzo set, fino a inginocchiarsi sulla terra battuta quando la rivale ha spedito largo il diritto che ha chiuso l’incontro, terminato per 4-6 7-6 6-2.
    La nazionale azzurra ha poi completato l’opera siglando il definitivo 3-0 grazie al doppio, vinto per 6-2 6-3 da Ludovica Casalino e Sofia Ferraris contro il duo Richterman/Mulakandov. Insieme all’Italia e alle altre sei formazioni qualificate dagli eventi targati giocati in settimana a Rakovnik (Repubblica Ceca), Cabourg (Francia) e Gdynia (Polonia), ad Ajaccio ci sarà la nazionale della Croazia, unica capace di chiudere la competizione con quattro vittorie in altrettante giornate di gara. Il successo decisivo, è arrivato senza grandi difficoltà contro le rivali della Grecia, brave a chiudere fra le prime due nella fase a gironi ma incapaci di tener testa alle croate, davvero in palla nell’evento bresciano. Sofia Santos ha confermato la propria imbattibilità in singolare (ne ha vinti 4 su 4) superando con un doppio 6-1 Danai Margariti, e in seguito la sua connazionale Marta Džanic ha fatto esattamente lo stesso, lasciando giusto un paio di giochi in più a Lydia Panagiotidou (6-2 6-2 il punteggio finale). Per chiudere in bellezza le croate hanno poi vinto anche il doppio, con Brozina/Džanic passate per 5-4 4-1 su Christopoulou/Panagiotidou (a risultato acquisito si è giocato con la formula degli short set). Nella giornata conclusiva anche le finali per 5° e 7° posto: la prima è andata alla Bulgaria, a segno per 3-0 sul Portogallo; la seconda alla Turchia (3-0 ai Paesi Bassi).
    I RISULTATI DI GIORNATA
    SPAREGGI QUALIFICAZIONEItalia b. Israele 3-0Sofia Ferraris (Ita) b. Ofir Manhard (Isr) 6-2 6-3, Anna Nerelli (Ita) b. Liza Richterman (Isr) 4-6 7-6 6-2, Casalino/Ferraris (Ita) b. Richterman/Mulakandov (Isr) 6-2 6-3.Croazia b. Grecia 3-0Sophia Santos (Cro) b. Danai Margariti (Gre) 6-1 6-1, Marta Džanic (Cro) b. Lydia Panagiotidou (Gre) 6-2 6-2, Brozina/Džanic (Cro) b. Christopoulou/Panagiotidou (Gre) 5-4 4-1.
    FINALE 5°/6° POSTOBulgaria b. Portogallo 3-0Evgeniya Stoyanova (Bul) b. Beatriz Angelico (Por) 5-3 4-1, Kristina Kaneva (Bul) b. Sofia Almeida (Por) 4-0 4-2, Kaneva/Kostova (Bul) b. Angelico/Lima (Por) 4-0 4-1.
    FINALE 7°/8° POSTOTurchia b. Paesi Bassi 3-0Ecrin Lal Yavuz (Tur) b. Floor van Haaster (Ned) 4-0 2-4 10/7, Ela Duzovalilar (Tur) b. Emma Sanchez (Ned) 4-1 4-1, Bugay/Yavuz (Tur) b. Blaauwwijk/Van Haaster (Ned) 4-1 5-3.
    CLASSIFICA FINALE1. Italia, Croazia (qualificate per la fase finale).3. Israele, Grecia.5. Bulgaria.6. Portogallo.7. Turchia.8. Paesi Bassi. LEGGI TUTTO

  • in

    L’Italia batte anche la Bulgaria e mette il play-off di Summer Cup in cassaforte

    La friulana Sofia Ferraris, 11 anni, ha dato all’Italia il primo punto nel successo contro la Bulgaria (foto di Mattia Sassoli)

    2-1 alla Turchia al giovedì, 3-0 alla Bulgaria al venerdì e play-off garantiti. L’Italia under 12 della Summer Cup by Dunlop continua a vincere e convincere, e sui campi del Tennis Forza e Costanza 1911 di Brescia si è già guadagnata (con una giornata d’anticipo) uno dei quattro posti per i play-off di domenica, che qualificheranno due nazionali per la fase finale della competizione femminile targata Tennis Europe, dal 4 al 7 agosto ad Ajaccio (Corsica).
    Da quando uno dei quattro eventi di qualificazione è approdato in provincia di Brescia le azzurrine sono sempre riuscite a conquistare l’obiettivo, che hanno messo nel mirino anche quest’anno grazie a due ottimi successi. Quello contro la Bulgaria è maturato già al termine dei singolari, grazie alle vittorie della friulana Sofia Ferraris e della toscana Anna Nerelli: due match dallo stesso valore, ma completamente diversi nella forma. In apertura di giornata la prima ha dominato in lungo e in largo contro Karolina Kostova, risolvendo la sfida con un facile 6-1 6-2 in appena 65 minuti, mentre la compagna di team ha avuto bisogno esattamente del doppio del tempo (2 ore e 10’) per avere la meglio in rimonta (4-6 6-0 7-5 il punteggio) su Kristina Kaneva, sotto un sole cocente che ha anche fatto scattare la regola che permette dieci minuti di pausa fra secondo e terzo set, per “extreme weather condition” (condizioni di gioco estreme). Uno stop che però non ha frenato la grossetana, che dopo aver ceduto il primo set ha preso in mano la partita, dominando il secondo parziale e poi vincendo la bagarre del terzo, fino a lasciarsi cadere a terra dopo l’ultimo errore dell’avversaria.
    Successivamente, l’Italia ha vinto senza particolari difficoltà il doppio, con Casalino/Nerelli a segno per 6-1 6-2 su Kostova/Stoyanova. In virtù del successo della Croazia contro la Turchia, che è riuscita a strappare un punto nel doppio ma si era arresa nettamente in entrambi i singolari (vinti da Sophia Santos contro Ecrin Lal Yavuz e da Marta Džanic su Ela Duzovalilar), le italiane e le croate sono già certe delle prime due posizioni del Gruppo B, e sabato – dalle 8.45 – si giocheranno la vetta del girone nello scontro diretto. La vincente se la vedrà domenica con la seconda del Gruppo A, mentre la sconfitta si giocherà la qualificazione per Ajaccio contro la prima. A proposito di Gruppo A: la situazione è ancora particolarmente incerta, visto che entrambe le sfide pomeridiane (Portogallo-Paesi Bassi e Grecia-Israele) hanno visto le formazioni conquistare un singolare ciascuna. Per decretare le due vincitrici sarà perciò decisivo il doppio.
    Nelle due sfide pomeridiane della Summer Cup by Dunlop, sui campi del Tennis Forza e Costanza 1911 sono arrivate le vittorie di Portogallo e Israele, a segno per 2-1 grazie al doppio rispettivamente contro i Paesi Bassi e la Grecia. In testa al Gruppo A c’è dunque Israele, con due vittorie in altrettante sfide, seguito da Grecia e Portogallo con un successo ciascuna. A zero punti i Paesi Bassi.
    SPORT MINDSET AGENCY IN CAMPO ALLA SUMMER CUPVenerdì 22 luglio, sui campi del Tennis Forza e Costanza 1911 era presente anche il team di Sport Mindset Agency, con tre preparatori mentali specializzati nel tennis che si sono occupati di supportare i giovani atleti delle varie nazionali, e lavorare con loro prima, durante e dopo gli incontri, anche attraverso dei questionari preparati appositamente. Il tutto con l’obiettivo di svolgere un’indagine esplorativa sui rapporti che intercorrono tra ragazzi, genitori e maestri, e osservare il comportamento dei giovani cercando di capire le loro abitudini in termini di allenamento mentale. Un progetto che si ripete dopo quello del 2021, i cui risultati hanno fornito interessanti spunti di riflessione e dato vita a ulteriori iniziative promosse dalla Federazione Italiana Tennis, volte ad aiutare i genitori a comprendere e a gestire meglio il proprio ruolo all’interno del contesto sportivo.
    I RISULTATI DI GIORNATA
    Gruppo APortogallo vs Paesi Bassi 1-1 (in corso)Beatriz Angelico (Por) b. Stéphanie Blaauwwijk (Ned) 6-2 6-3, Emma Sanchez (Ned) b. Kika Lima (Por) 6-4 6-1. Da completare: doppio Sanchez/Van Haaster (Ned) vs Almeida/Angelico (Por).Israele vs Grecia 1-1 (in corso)Ofir Manhard (Isr) b. Danai Margariti (Gre) 6-2 6-3, Lydia Panagiotidou (Gre) b. Liza Richterman (Isr) 6-3 6-3. Da completare: doppio Christopoulou/Panagiotidou (Gre) vs Mulakandov/Richterman (Isr).
    Gruppo BItalia b. Bulgaria 3-0Sofia Ferraris (Ita) b. Karolina Kostova (Bul) 6-1 6-2, Anna Nerelli (Ita) b. Kristina Kaneva (Bul) 4-6 6-0 7-5, Casalino/Nerelli (Ita) b. Kostova/Stoyanova (Bul) 6-1 6-2.Croazia b. Turchia 2-1Sophia Santos (Cro) b. Ecrin Lal Yavuz (Tur) 6-3 6-2, Marta Džanic (Cro) b. Ela Duzovalilar (Tur) 6-1 6-2, Duzovalilar/Yavuz (Tur) b. Džanic/Santos (Cro) 6-2 6-4.
    IL PROGRAMMASabato 23 luglio – Gruppo A: Paesi Bassi vs Grecia (ore 14), Portogallo vs Israele (ore 8.45). Gruppo B: Italia vs Croazia (ore 8.45), Bulgaria vs Turchia (ore 14).Domenica 24 luglio – Spareggi qualificazione, finale 5°/6° posto, finale 7°/8° posto.Ogni sfida prevede tre incontri: due singolari e un doppio. Ingresso gratuito. LEGGI TUTTO

  • in

    Buona la prima per l’Italia nella Summer Cup: a Brescia le azzurrine superano in rimonta la Turchia

    La toscana Anna Nerelli, protagonista di uno dei due successi che hanno permesso all’Italia di superare la Turchia nella prima giornata della Summer Cup by Dunlop (foto di Mattia Sassoli)

    L’avvio non è stato dei più incoraggianti, ma la buona notizia è arrivata: l’Italia femminile under 12 capitana da Alberto Tirelli ha inaugurato con un successo la sua Summer Cup by Dunlop, competizione che da quando è approdata nel Bresciano ha sempre portato fortuna alle azzurre. Nelle quattro edizioni giocate all’Olimpica Tennis Rezzato le italiane si sono sempre guadagnate uno dei due pass per la fase finale di Ajaccio (4-7 agosto), e ora ci provano anche al Tennis Forza e Costanza 1911. La prima vittoria nel Gruppo B è arrivata per 2-1 contro la Turchia, partita meglio nel primo singolare di giornata ma poi riacciuffata e superata. La vittoria di Ecrin Lal Yavuz ai danni della friulana Sofia Ferraris, domata per 6-1 7-6, ha dato fiducia alla formazione turca ma è stata solamente un’illusione, perché poi la superiorità dell’Italia è gradualmente venuta a galla. La toscana Anna Nerelli ha tenuto in corsa le azzurrine firmando l’1-1 con un convincente successo per 6-3 6-2 contro Göksu Derin Bugay, e dopo una breve pausa il doppio azzurro ha completato l’opera. Contro la coppia Duzovalilar/Yavuz, il duo italiano composto da Sofia Ferraris e dalla pugliese Ludovica Casalino ha mostrato maggiore dimestichezza con la specialità, comandando l’incontro sin dalle prime battute, fino a imporsi con il punteggio di 6-4 6-3 senza correre rischi. Venerdì per l’Italia ci saranno le rivali della Bulgaria, brave a impegnare in entrambi i singolari un’ottima nazionale come la Croazia, ma comunque sconfitte per 3-0. Un successo permetterebbe alle azzurre di compiere un importantissimo passo verso gli spareggi qualificazione di domenica.
    Negli incontri del Gruppo A della competizione per nazioni targata Tennis Europe, disputati nel pomeriggio sui campi in terra battuta di via Signorini, vittorie per Grecia e Israele, che hanno conquistato il successo già al termine dei singolari, peraltro senza faticare particolarmente. La Grecia ha avuto la meglio sul Portogallo grazie alle vittorie di Danai Margariti (6-4 6-1 a Kika Lima) e di Lydia Panagiotidou, che non ha lasciato nemmeno un game a Sofia Almeida, in una partita in realtà molto più aperta di quanto dica il doppio 6-0 conclusivo. La nazionale di Israele, invece, non ha dato scampo ai Paesi Bassi capitanati da Quirine Lemoine, ex giocatrice professionista con un best ranking non lontano dalle prime 100 della classifica Wta, che ha giocato la sua ultima partita a livello internazionale soltanto una dozzina di giorni fa. Non ha perso tempo trovando subito impiego presso la Knltb (la Federtennis olandese), ma al debutto in panchina ha raccolto una sconfitta. Troppo forti le israeliane Liza Richterman e Ofir Manhard, che hanno lasciato le briciole rispettivamente a Floor van Haaster (6-1 6-1) ed Emma Sanchez (6-1 6-2). Venerdì nel Gruppo A sfida al vertice Israele-Grecia, mentre il duello fra Paesi Bassi e Portogallo profuma già di ultima spiaggia per restare in corsa.
    I RISULTATI DI GIORNATA
    Gruppo AGrecia b. Portogallo 2-0 (in corso)Danai Margariti (Gre) b. Kika Lima (Por) 6-4 6-1, Lydia Panagiotidou (Gre) b. Sofia Almeida (Por) 6-0 6-0. Da completare: doppio.Israele b. Paesi Bassi 2-0 (in corso)Liza Richterman (Isr) b. Floor van Haaster (Ned) 6-1 6-1, Ofir Manhard (Isr) b. Emma Sanchez (Ned) 6-1 6-2. Da completare: doppio.
    Gruppo BItalia b. Turchia 2-1Ecrin Lal Yavuz (Tur) b. Sofia Ferraris (Ita) 6-1 7-6, Anna Nerelli (Ita) b. Göksu Derin Bugay (Tur) 6-3 6-2, Casalino/Ferraris (Ita) b. Duzovalilar/Yavuz (Tur) 6-4 6-3.Croazia b. Bulgaria 3-0Sophia Santos (Cro) b. Evgeniya Stoyanova (Bul) 2-6 6-1 6-2, Marta Džanic (Cro) b. Kristina Kaneva (Bul) 4-6 6-1 6-4, Brozina/Džanic (Cro) b. Kostova/Stoyanova (Bul) 6-2 6-3.
    IL PROGRAMMAVenerdì 22 luglio – Gruppo A: Paesi Bassi vs Portogallo, Israele vs Grecia. Gruppo B: Italia vs Bulgaria, Croazia vs Turchia.Sabato 23 luglio – Gruppo A: Paesi Bassi vs Grecia, Portogallo vs Israele. Gruppo B: Italia vs Croazia, Bulgaria vs Turchia.Domenica 24 luglio – Spareggi qualificazione, finale 5°/6° posto, finale 7°/8° posto.Ogni sfida prevede tre incontri: due singolari e un doppio. Ingresso gratuito. LEGGI TUTTO