in

Enrico Libraro resta con Marcianise anche in Serie A3

Di Redazione

Un’altra stagione al Volley Marcianise per lo schiacciatore Enrico Libraro che dopo una sola stagione tornerà in Serie A3. “Subito dopo la fine della scorsa stagione – spiega lo schiacciatore – d’accordo con la società abbiamo deciso di continuare. C’era l’amarezza della finale persa contro Marigliano e per tutto quello che era accaduto non eravamo riusciti a dimostrare il nostro valore. La dirigenza ha fatto grandi sacrifici per acquisire il diritto a partecipare alla Serie A3 e anche da parte mia c’è tanta voglia di riscatto e ripagare la fiducia accordatami esattamente dodici mesi fa“.

Un Volley Marcianise costruito per ottenere la salvezza nel più breve tempo possibile: “È venuto fuori un giusto mix con giocatori giovani come Siciliano, Faenza, Iodice che hanno grandi potenzialità ma altri che conosco bene la categoria e sono convinto che potremo fare davvero bene in un campionato totalmente diverso da quello passato. Tanti club hanno pescato da categorie superiori e bisognerà sudare in palestra per farci trovare pronti la domenica. Abbiamo la fortuna di essere guidati da un grande tecnico come Racaniello che conosco, apprezzo e stimo moltissimo. Le difficoltà non mancheranno in una stagione così lunga, ma con il giusto spirito, le giuste motivazioni riusciremo a centrare quanto prima la salvezza“.

Ci saranno ben cinque campane nel girone e tutte le sfide saranno particolarmente interessanti. Per Enrico due in particolar modo: “Per noi – aggiunge – è motivo di orgoglio, perché partecipare all’A3 con cinque corregionali è qualcosa di stupendo. Aversa e Ottaviano hanno un posto speciale nel mio cuore e con entrambe mi sono trovato molto bene. I derby vanno giocati e non sono affatto scontati. Nessuno avrà vita facile contro di noi“.

(fonte: Comunicato stampa)


Fonte: http://www.volleynews.it/feed/


Tagcloud:

Nations Challenge | Riscatto azzurro: l’Italia batte la Finlandia e vede i play-off. Turchia e Portogallo avant

Ammissioni al Campionato: La Fipav prende a “schiaffoni” Fabris… “Zero dialogo”. Convenzione a rischio?