consigliato per te

  • in

    Fila tutto liscio a Grottazzolina: la Videx ferma Montecchio 3-0

    Di Redazione Stavolta Grottazzolina non stecca e riprende da dove aveva lasciato prima del derby. Una vittoria netta contro la Sol Lucernari Montecchio Maggiore, figlia di prestazione ed atteggiamento più che all’altezza di un avversario che ha comunque venduto cara la pelle. Padroni di casa in campo con Marchiani-Giacomini, Vecchi e Mandolini laterali, Cubito e Focosi al centro e Romiti libero. Rispondono gli ospiti con Monopoli-Bellia, Baciocco e Marszalek in attacco, Franchetti e Frizzarin centrali e Battocchio libero. Si apre il match nel segno di capitan Vecchi che colpisce dai nove metri ed apre all’exploit di Mandolini per il primo strappo dei locali (12-9). Bellia prova a ricucire il divario ma è ancora la Videx ad allungare con Giacomini che costringe coach Di Pietro al time out sul 20-15. Troppo ampio il margine e solo in via preventiva coach Ortenzi sospende il gioco dopo l’uno-due ospite targato Franchetti-Bellia (23-20). E’ Focosi ad archiviare il set con un comodo 25-20. Montecchio si scioglie e torna in campo con maggiore verve provando ad impensierire i padroni di casa grazie al muro di Frizzarin su Giacomini (3-6). Grottazzolina non ci sta ad inseguire e torna a comandare il gioco grazie al primo break del parziale: apre il fendente di Giacomini, chiude il muro di Marchiani (8-7). Subito dopo Franchetti imita il regista grottese ma la Videx infila altri tre punti consecutivi, complice l’ennesima ottima lettura difensiva di Romiti, e costringe Di Pietro al time-out (12-10). Marszalek e Frizzarin provano a tenere Montecchio dentro la partita ma la Videx ha in mano il pallino del gioco e capitan Vecchi propizia lo strappo decisivo mettendo a terra tre palloni prima del blocco a muro di Focosi su Bellia (23-17). Ci pensa un ispirato Mandolini a chiudere anche il secondo set in favore dei locali (25-19). La gara è in discesa e la Videx si concede un inizio di terzo set in sordina. Pellicori va a segno dai nove metri, Baciocco lo imita sotto rete e gli errori di Giacomini e Focosi portano Montecchio a doppiare i grottesi nel punteggio (5-10). L’ago della bilancia sembra pendere in favore degli ospiti ma l’inerzia del gioco cambia totalmente dopo l’errore al servizio di Monopoli che spezza il prolifico break dei suoi ed apre alla rimonta di Grottazzolina: Marchiani pesca l’ace, Vecchi centra il punto n°1700 in carriera e coach Di Pietro è costretto al time-out dopo il fallo di Monopoli (9-10).  La pausa fa bene ai veneti che tornano in auge e si portano a +4 grazie al muro di Marszalek su Vecchi (9-13). Mandolini prova a ricucire il gap e grazie anche al doppio errore in attacco di Pellicori Grottazzolina trova finalmente l’aggancio (15 pari). Ora si gioca punto a punto, Focosi torna a fare la voce grossa a muro e stavolta la Videx mette la freccia (21-19). Pellicori e Frizzarin tengono il parziale in bilico ma è ancora con Mandolini (17 punti, 61% in attacco) che i padroni di casa rimettono il muso avanti (23-22). Giacomini spariglia definitivamente le carte con l’ace che consegna ai suoi due palle match prima della sentenza di Cubito che riporta Grottazzolina alla vittoria (25-22). IL TABELLINO VIDEX GROTTAZZOLINA – SOL LUCERNARI MONTECCHIO MAGGIORE 3 – 0 (25-20, 25-19, 25-22) Videx Grottazzolina: Giacomini 9, Cubito 4, Vecchi 12, Focosi 7, Pison ne, Cascio ne, Nielsen ne, Lanciani, Mandolini 17, Perini ne, Marchiani 2, Mercuri (L2) ne, Romiti R. (L1). All. Ortenzi; Sol Lucernari Montecchio Maggiore: Baciocco 11, Carlotto, Pellicori 5, Novello, Gonzato, Battocchio (L1), Monopoli 2, Zanovello ne, Marszalek 7, Fiscon (L2) ne, Franchetti 3, Frizzarin 10, Bellia 8. All: Di Pietro; ARBITRI: Merli – Toni; (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Grottazzolina aspetta Montecchio: “Per noi questa gara è un esame”

    Di Redazione Si riparte dal parquet di casa, si volta pagina dopo un derby che può e deve insegnare molto. Reduce dalla prima sconfitta dopo sei successi consecutivi, la Videx Grottazzolina vuole prendere la rincorsa e ripartire con il giusto slancio, ma di fronte a sé avrà un’avversaria ostica come la Sol Lucernari Montecchio Maggiore: i veneti sono quarti nel Girone Bianco, a sole 3 lunghezze da Vecchi e compagni. “Questa gara è per noi un esame – ha dichiarato Mattia Minnoni, assistant coach grottese –. Macerata ci ha fatto capire che quando si gioca ad alto livello, con squadre che concedono poco o nulla, bisogna essere cinici, sbagliare il meno possibile e dare il massimo su ogni pallone, perciò il match di domenica ci offre subito una buona occasione per dimostrare di aver imparato la lezione“. Sono due i precedenti tra le squadre e risalgono esattamente alla stagione di A2 2016-17, quando Grottazzolina si impose in entrambi i confronti di regular season: “Montecchio è una squadra che sbaglia poco – ha aggiunto Minnoni –. Forse non avrà elementi di spicco in rosa, ma può comunque vantare un regista del calibro di Monopoli che sa far girare bene la squadra, ed il percorso fatto finora è sicuramente prova della bontà del proprio gioco“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Macerata interrompe l’imbattibilità di Grottazzolina in tre set

    Di Redazione Si ferma a sei gare consecutive la striscia di imbattibilità di Grottazzolina. Sul parquet del Banca Macerata Forum Vecchi e compagni si arrendono dopo 75 minuti di gioco alla Med Store Tunit, profetiche le parole della vigilia dell’ex di turno Gabbanelli: i dettagli hanno fatto la differenza. Coach Ortenzi schiera Marchiani-Giacomini, Vecchi e Mandolini laterali, Cubito e Focosi al centro e Romiti libero. Di Pinto risponde con Longo-Dennis, Margutti e Lazzaretto in attacco, Pasquali e Sanfilippo al centro e Gabbanelli libero. Equilibrio in apertura di match con il break di Margutti ad armare il braccio caldo di Dennis per il vantaggio locale (7-6). Macerata commette qualche errore di troppo al servizio e Grottazzolina ne approfitta per tenere il passo con Cubito (11 pari). In fase centrale arriva il primo strappo della partita che fa pendere l’ago della bilancia in favore dei locali, ancora protagonista Margutti al servizio che dà il là a cinque segnature consecutive: apre Sanfilippo, tre volte Dennis ed ace dello stesso Margutti (18-12). Capitan Vecchi prova a scuotere i suoi col primo squillo dai nove metri ma Macerata continua a spingere e con la pipe di Lazzaretto si porta sul 23-18. Gli errori di Cubito prima e Focosi poi fanno il resto (25-19). Macerata ancora avanti nel secondo parziale. Lazzaretto conquista il doppio vantaggio ma l’ace di Giacomini vale il pari (6-6). La gara procede senza esclusione di colpi, Dennis si erge a muro su Vecchi ma Mandolini colpisce in parallela e riporta avanti i suoi (11-12). L’equilibrio fa da padrone per l’intera fase centrale fino a quando Dennis prende per mano i suoi e traccia ancora una volta il solco decisivo (22-20). La Videx manca di lucidità e Macerata ne approfitta per fare suo anche il secondo set con un comodo 25-21. La gara si fa in salita. Gli ospiti non riescono ad entrare in partita col servizio e soffrono anche a muro contro un Dennis in grande spolvero (23 punti che lo fanno top scorer del match). E’ proprio il capitano maceratese a colpire in parallela facendo meglio di Mandolini il cui attacco fuori-misura  apre all’ennesimo allungo di marca locale.  Longo è incisivo dai nove metri e Sanfilippo lo imita con l’ace che vale il momentaneo 13-6. La Videx arranca, fatica a gestire la difficoltà del momento mentre Macerata continua a spingere a testa bassa (19-14). I padroni di casa riescono a gestire senza troppi patemi fino al diagonale di Lazzaretto che consegna nelle mani dei suoi ben 6 palle match. Il canto del cigno di Grottazzolina arriva a stretto giro di posta quando capitan Vecchi approfitta del break di Cascio e con la forza della disperazione dimezza lo svantaggio rendendo meno severo il punteggio. Cala il sipario sul match quando Cascio fallisce dai nove metri consegnando tre punti meritati alla formazione padrona di casa. IL TABELLINO MED STORE TUNIT MACERATA – VIDEX GROTTAZZOLINA 3 – 0 (25-19, 25-21, 25-21) Med Store Tunit Macerata: Pasquali 4, Longo 1, Del Grosso (L2) ne, Scita, Dennis 23, Margutti 6, Ferri ne, Sanfilippo 5, Scrollavezza, Lazzaretto 11, Facchi ne, Ravellino ne, Gabbanelli (L1), Robbiati ne. All: Di Pinto; Videx Grottazzolina: Giacomini 5, Cubito 4, Vecchi 15, Focosi 1, Pison, Cascio 2, Nielsen ne, Lanciani, Mandolini 16, Perini ne, Marchiani, Mercuri (L2) ne, Romiti R. (L1). All. Ortenzi; ARBITRI: Laghi – Turtù; (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Grottazzolina, sale la febbre da derby. Vecchi: “Sarà una sfida agguerrita”

    Di Redazione Si accendono i riflettori sul big match della settima di andata. Al Banca Macerata Forum Videx e Med Store Tunit sono pronte a dare battaglia in quello che può essere già il primo crocevia di un campionato in rampa di lancio. Vecchi e compagni si presentano nella tana dei cugini da primi della classe dopo la solida prestazione casalinga ai danni di Brugherio. Macerata, al contrario, è reduce dallo scivolone esterno sul campo di Porto Maggiore che le è costato la vetta del girone bianco e un’imbattibilità che durava da cinque partite. Alla formazione grottese servirà una prestazione di alto livello cercando di sfruttare al meglio il favorevole avvio di campionato: “Veniamo da una partita interpretata nel modo giusto e non era affatto scontato dopo una trasferta come quella di Bologna dove non avevamo espresso un bel gioco – ha dichiarato il capitano Riccardo Vecchi -. Domenica troveremo un clima che conosciamo molto bene e che abbiamo già avuto modo di saggiare in quel di Fano, per di più i nostri avversari vengono da un risultato negativo che terranno sicuramente a riscattare e sono sicuro che scenderanno in campo più agguerriti che mai.” Quella di domenica sarà anche una serata amarcord per Simone Gabbanelli. Il libero maceratese, originario di Loreto, ha vissuto infatti due stagioni consecutive a Grottazzolina, dal 2015 al 2017, condite con la promozione in A2: “E’ un piacere ritrovare i miei vecchi compagni d’avventura – ha dichiarato Gabbanelli ai microfoni di “Attacco a due”, il format settimanale della M&G Scuola Pallavolo condotto da Riccardo Minnucci – Conservo dei bellissimi ricordi di quell’esperienza e sono sicuro che sarà una gran bella partita. Veniamo dal risultato negativo di Porto Maggiore, abbiamo bisogno di riscattarci ed il derby ci offre subito una buona occasione. Ci prepariamo ad affrontare una serie di gare importanti, domenica c’è Grottazzolina e tra due settimane troveremo Pineto perciò dovremo alzare il livello delle nostre prestazioni e farci trovare pronti alle prove che ci aspettano.” (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Derby marchigiano per Macerata: “Contro la Videx sono sempre belle partite”

    Di Redazione Domenica 21 novembre alle 19 il Banca Macerata Forum ospiterà l’attesa sfida tra la Med Store Tunit Macerata e la Videx Grottazzolina, uno dei derby marchigiani del Girone Bianco di Serie A3. Sarà anche una sfida di vertice, come da tradizione di questi ultimi anni di campionato: Grottazzolina si è infatti presa la testa della classifica dopo l’ultima giornata, vincendo 3 a 0 nella partita casalinga contro Brugherio. Fino ad oggi i fermani hanno collezionato solo vittorie e si presentano al derby in ottima forma. Sarà una dura sfida per Macerata: i biancorossi hanno imitato gli avversari fino a domenica scorsa, quando, dopo aver vinto tutte le prime cinque partite, sono incappati nella prima sconfitta stagionale nella trasferta di Portomaggiore. Gli uomini del coach Di Pinto daranno tutto per regalare nuove emozioni ai propri tifosi in vista di una partita attesa e che assicura sempre spettacolo. “Dopo Portomaggiore siamo tornati subito al lavoro per prepararci a questa partita – racconta il libero Simone Gabbanelli, ex di giornata – non siamo riusciti a venire fuori dai problemi che si sono creati durante la gara, ma c’è tanta voglia di riscatto“. Si rinnova la sfida contro Grottazzolina, con cui in questi ultimi anni Macerata si è sempre giocata i primi posti in classifica. “Conosciamo bene la caratura della Videx Grottazzolina – continua Gabbanelli – ogni volta che li incontriamo sono belle partite, difficili, e mi aspetto anche stavolta una gara intensa, giocata ad alti livelli. Credo che saranno decisivi i piccoli dettagli, possono fare la differenza in partite tirate come questa; affrontiamo un avversario che fino ad oggi ha confermato il suo valore, vincendo tutte le partite nonostante l’assenza dell’opposto titolare“. Quali possono essere invece le armi della Med Store Tunit Macerata? “Prima di tutto dobbiamo ritrovare il nostro gioco, è fondamentale, lasciandoci alla spalle il passo falso di Portomaggiore. Siamo un gruppo forte e possiamo mettere in difficoltà chiunque, in più domenica avremo dalla nostra il Banca Macerata Forum; abbiamo la fortuna di giocare in un grande impianto e il ritorno del pubblico ci aiuta a dare sempre il massimo in campo“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Grottazzolina, Ortenzi plaude i suoi: “Abbiamo interpretato il match in modo giusto”

    Di Redazione Un 3-0 senza appello contro un avversario la cui classifica, almeno in questa fase iniziale di stagione, mostra in evidente affanno. Un’ora e cinque minuti di gioco sono bastati alla Videx Grottazzolina per avere la meglio su Brugherio riscattando, dal punto di vista prettamente simbolico, l’amarezza di qualche mese fa quando proprio la compagine lombarda aveva interrotto i sogni di gloria di Vecchi e compagni. Una partita mai in discussione con i padroni di casa sempre in controllo del gioco: ritmi alti al servizio (7 aces complessivi, 2 dei quali di un Giacomini in costante crescita) e un’ottima fase muro-difesa (Cubito e capitan Vecchi in evidenza con 2 blocchi vincenti per ciascuno). Di Marco, sponda Brugherio, ha faticato a far girare la squadra mentre Marchiani, dall’altro lato del campo, è stato abile a distribuire palloni sull’intero fronte d’attacco senza mai dare veri punti di riferimento e mantenendo una buona dose di imprevedibilità che ha permesso ai suoi di incamerare l’ennesimo successo. Sono tre punti pesanti anche alla luce del primo KO stagionale dei cugini maceratesi, incappati in uno 0-3 sul parquet esterno di Porto Maggiore e momentaneamente relegati al terzo posto in virtù del conseguente sorpasso anche da parte di Pineto. “Siamo tornati da Bologna dopo una partita non brillantissima e sapevamo di dover scendere in campo con un approccio diverso – ha dichiarato coach Massimiliano Ortenzi – Sono contento che i ragazzi abbiano interpretato la partita nel modo giusto, imprimendo da subito grande ritmo al servizio, offrendo una buona prova anche a muro e registrando nel complesso degli ottimi numeri in attacco perciò direi che è stata una prestazione sicuramente all’altezza. Ora la cosa più importante è continuare a giocare una buona pallavolo perché poi quando il livello si alzerà bisognerà essere pronti a far fronte alle difficoltà. Arriveranno sicuramenti dei momenti che richiederanno una gestione diversa e più attenta della partita e dovremo essere pronti il più possibile da questo punto di vista.” Domenica 21 novembre (ore 19), al Banca Macerata Forum, Grottazzolina sarà chiamata ad affrontare proprio uno di quei momenti: “Affronteremo una squadra con un organico di primissimo livello che ambisce ad interpretare quest’anno un ruolo da protagonista – ha proseguito il coach grottese -. Dovremo far valere i nostri punti di forza cercando di metterli in difficoltà, sarà sicuramente un buon test per capire a che punto siamo.” (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    La Videx liquida Brugherio e aspetta Macerata dalla vetta della classifica

    Di Redazione L’anticipo della sesta giornata sorride alla banda di coach Ortenzi che fa suo in tre set il confronto con la Gamma Chimica Brugherio e conquista momentaneamente la vetta della classifica in attesa di Macerata. Con l’assenza di coach Durand per squalifica è il vice Moreno Traviglia a guidare Brugherio, ospiti in campo con Di Marco-Calarco, Mitkov e Piazza laterali, Innocenzi e Frattini al centro e Colombo libero. Coach Ortenzi risponde con Marchiani-Giacomini, Vecchi e Mandolini in attacco, Cubito e Focosi al centro e Romiti a governo della difesa. 1° set – L’inizio di gara porta la firma di Mandolini, suo il primo ace del match che vale il doppio vantaggio (5-3) così come il break che porta al primo allungo sui rivali (13-9). Coach Traviglia ricorre al time-out, Calarco, grande ex di giornata insieme all’assente Nielsen, prova a tenere i suoi aggrappati al set ma Giacomini apre al break da tre punti, complici le sbavature di Mitkov e Frattini, che danno il là ad un finale di set già annunciato (20-13). L’ultima frazione di gioco è ordinaria amministrazione per i padroni di casa che amministrano con Giacomini e chiudono con il doppio colpo di Cubito (25-17). 2° set – Ritmo alto anche in avvio di secondo set con Giacomini che si prende la scena mettendo a terra due palloni consecutivi dai nove metri (4-1). Frattini, alla sua centesima apparizione in serie A, prova a colmare il gap ma nella fase centrale Grottazzolina colleziona il primo poderoso break che spezza in due la partita: il servizio di Focosi frutta la bellezza di sette segnature consecutive che fanno volare i padroni di casa sul 17-6. Coach Traviglia sospende nuovamente il gioco ma il parziale è ormai compromesso. Mandolini consolida il vantaggio (22-8). Giacomini conquista la prima di ben tredici palle set mentre capitan Vecchi chiude i giochi sul 25-12. 3° set – Poco margine a disposizione degli ospiti per riaprire il match. Giacomini è ancora ficcante dai nove metri mentre Vecchi fa prima la voce grossa a muro su Biffi e poi chiude con efficacia l’azione utile a doppiare gli ospiti nel risultato (10-5). Il sussulto di Brugherio porta il nome di Compagnoni, suo l’exploit dai nove metri che vale due segnature consecutive e riporta Piazza e compagni a -3 (13-10). Coach Ortenzi ferma preventivamente il gioco, i suoi tornano ad alzare i giri del motore mentre Brugherio incappa in due falli di rotazione consecutivi che aprono all’accelerata decisiva dei locali (20-13). Giacomini guida i suoi fino all’ultimo pallone del match che porta la firma di Cubito: è il centrale classe ’92, proprio come nel primo parziale, a imporsi a muro su Innocenzi ed a sancire il definitivo 25-17 che vale il sesto successo in altrettante gare giocate. VIDEX GROTTAZZOLINA – GAMMA CHIMICA BRUGHERIO 3 – 0 Videx Grottazzolina: Giacomini 11, Cubito 10, Vecchi 9, Focosi 8, Pison ne, Cascio ne, Nielsen ne, Lanciani ne, Mandolini 12, Perini ne, Marchiani, Mercuri (L2) ne, Romiti R. (L1). All. Ortenzi;Gamma Chimica Brugherio: Mitkov 5, Compagnoni 2, Calarco 3, Colombo (L1) 1, Piazza 6, Di Marco 3, Biffi 2, Innocenzi 5, Frattini 4. All: Traviglia; ARBITRI: Morgillo – Pasciari;PARZIALI: 25 – 1 (22’); 25 – 12 (21’); 25 – 17 (22’);NOTE: Grottazzolina: 11 errori in battuta, 8 ace, 6 muri vincenti, 66% in ricezione (40% perf), 67% in attacco. Brugherio: 12 errori in battuta, 2 ace, 2 muri vincenti, 56% in ricezione (29% perf), 50% in attacco. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Gamma Chimica Brugherio sul campo della Videx senza lo squalificato Durand

    Di Redazione Si prepara ad affrontare una delle trasferte più lunghe ed impegnative della stagione la Gamma Chimica Brugherio, chiamata al confronto contro la Videx Grottazzolina nell’anticipo della sesta giornata del Girone Bianco di Serie A3, questa sera alle 20.30 con diretta streaming su legavolley.tv. La Videx oggi è in testa al girone, a pari punti con Macerata (14 punti), con cinque vittorie nelle prime cinque giornate: un percorso, in linea con le ambizioni stagionali, diverso da quello battuto da Piazza e compagni che li vede al dodicesimo posto con 4 punti. Arriva poi dal terremoto del precedente turno la formazione brugherese, che scenderà in campo priva di coach Danilo Durand, squalificato per una giornata per somma di penalità ricevute nella gara contro Savigliano, un ulteriore ostacolo che Piazza e compagni dovranno affrontare in questo sabato. In panchina, a guidare la squadra, siederà il vice Moreno Traviglia, che presenta così gli avversari di giornata: “Grottazzolina è tra le formazioni più complete del girone, sicuramente con ambizioni di promozione. In campo troveremo un palleggiatore d’esperienza ed uno dei più forti della categoria come Marchiani, in posto 4 Vecchi, uno dei servizi più incisivi del girone. Giacomini opposto, in sostituzione del nostro ex Breuning fermo per infortunio, lo schiacciatore Mandolini, giovane promettente ma ‘esperto’ della categoria, per finire con Cubito e Focosi, due centrali molto buoni“.  “È una squadra che merita di occupare il vertice del girone – continua Traviglia – ma noi ci teniamo a fare bene; cercheremo di portare in campo la consapevolezza di quanto abbiamo fatto nelle precedenti gare e soprattutto ricordarci la reazione che abbiamo avuto nei momenti più difficili di settimana scorsa. Una squadra coesa che cerca di reagire se chiamata ad un’ennesima prova di difficoltà“. Sarà una partita particolare per entrambe le squadre, con legami che vanno oltre gli schieramenti: Breuning e Calarco oggi sono dalla parte opposta della rete rispetto alla passata stagione, e il campo inevitabilmente rievocherà i ricordi dello scorso 25 aprile, quando i Diavoli conquistarono la vittoria in gara 1 dei quarti di finale dei playoff. “Ritroveremo Breuning, un vero fuoriclasse – commenta il vice allenatore dei lombardi – che sarà un gran piacere riabbracciare, anche se non lo rivedremo in campo (da avversari oggi direi per fortuna) perché in recupero da infortunio, così come loro ritroveranno Calarco. Parlare di Grottazzolina per noi vuol dire quarti di finale dei play off promozione, sempre un’emozione pensarci. Ricordo però che anche ai tempi di gara 1 eravamo gli sfavoriti, ma abbiamo fatto un’impresa. Ovviamente qui è diverso per tante ragioni, una delle quali è l’assenza in panchina di Durand, ma la serie A3 ci ha dimostrato che ogni gara va giocata e vissuta in campo e che la classifica conta solamente alla fine“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO