consigliato per te

  • in

    C femminile: il Messina Volley torna in casa contro Nizzalumera

    Il Messina Volley ritorna fra le mura amiche del PalaRescifina per affrontare l’impegno della nona giornata di Serie C femminile contro il Nizzalumera. Le atlete peloritane cercheranno di riscattare la sconfitta in casa della capolista Nigithor contro il team jonico, che, nello scorso turno, si è imposto al tie break nel match casalingo con la Pallavolo Acireale. All’andata capitan Michela Laganà e compagne hanno portato a casa i tre punti superando le ragazze di coach Villari per 3-1.

    “Il Nizzalumera è una squadra che conosciamo – presenta il match il martello giallo-blu Giulia Mondello – e che all’andata, in casa loro, ci hanno messo in difficoltà con set molto combattuti e diversi alti e bassi anche da parte nostra. Noi ci stiamo allenando non soltanto dal punto di vista della partita, ma per andare a migliorare il nostro bagaglio tecnico e, di conseguenza, evitare ci siano degli alti e bassi. Il girone di ritorno è appena cominciato ed il nostro campionato è composto da squadre che sanno stare bene in campo, hanno molta grinta e soprattutto hanno voglia di vincere le partite. Noi faremo del nostro meglio anche perché ogni partita è aperta ad ogni soluzione“.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    C femminile, Messina Volley cede 3-0 in casa della capolista Nigithor

    Trasferta amara per il Messina Volley che, nell’8° giornata del Campionato di Serie C femminile FIPAV, 1° di ritorno, cede contro la capolista Nigithor Volley di Santo Stefano di Camastra per 3-0. A prescindere dalla sconfitta le giallo-blu hanno dato battaglia alle avversarie soprattutto nei primi due set, finiti sul filo di lana, per poi cedere nell’ultimo parziale.

    Messina Volley subito a testa bassa con due punti di Jlenia De Luca e la palla a terra di Giulia Mondello a piazzare il 3-0 ospite. Due volte Mondello e l’ace di Michela Laganà tracciano il +5 (1-6) e, dopo un batti e ribatti, Marta Di Gangi lancia la capolista per rientrare a -2 (9-11). Mister Francesco Trimarchi chiama la pausa, ma il muro di Anna Chiara Foti, l’ace di Di Gangi e il pallonetto di Valeria Parshyna ribaltano il risultato (+1; 12-11). Le ospiti non ci stanno e tornano a +2 (16-18), prima del time-out di coach Lucio Tomasella. Il pallonetto di capitan Laganà porta a 3 i punti di vantaggio delle giallo-blu (17-20), ma Di Gangi e l’ace di Silvia Gagliuzza trova il pari (22-22). Time-out ospite con Serafina Sposato e due volte Parshyna a chiudere il parziale in favore della squadra di casa (25-22).

    Secondo in equilibrio fino allo strappo delle ospiti che trovano il +4 (4-8) grazie a Laganà, Giulia Perdichizzi e l’ace di Mondello. Tomasella chiama la pausa, che ottiene i frutti desiderati visto che Parshyna, Di Gangi e Neli Tudorova ribaltano il risultato (+1; 9-8). Coach Trimarchi chiede time-out con Mariapia Lorusso e De Luca a portare di nuovo avanti il Messina Volley (+1; 9-10). La pipe di Mondello traccia il +2 (11-13), ma quattro punti di Parshyna ribalta nuovamente il parziale (+8; 18-16). Ancora un pallonetto dell’opposto ucraino siglia il +3 (23-20), con Trimarchi in time-out. Il Messina Volley torna a -1 (24-23), annullanto due set-poit, con Tomasella a chiedere la pausa. Al rientro il Messina Volley pareggia (24-24), ma Parshyna e Di Gangi chiudono il parziale in favore della battistrada (26-24).

    Capitan Gagliuzza, Di Gangi, Parshyna e Foti aprono il terzo in favore della Nigithor (+3; 4-1), che allunga a +7 (11-4) con il muro di Todorova e la palla a terra di Parshyna. Trimarchi chiede la pausa, ma la capolista aumenta il ritmo ed arriva a +13 (20-7) con l’ace di Di Gangi. Mondello e l’ace di Laganà accorciano (-10; 20-10), ma la squadra di casa chiude il match con il punti di Mara Todaro (+14; 25-11).

    “Nei primi due set abbiamo visto la crescita che mi aspettavo – commenta coach Trimarchi a fine gara – e che abbiamo provato in queste settimane, cosa che non è stata facile viste le assenze per infortunio. Ovviamente non siamo contenti nel portare a casa una sconfitta per 3-0, però questa è una strada piuttosto lunga ed oggi abbiamo giocato il un campo difficile contro la squadra prima in classifica. Io prenderei il buono di questa partita e da martedì ricominciamo a lavorare per la prossima. Il girone di ritorno è appena cominciato ed in questa partita ho visto ciò per cui abbiamo lavarato. Mi dispiace perché potevamo portare a casa uno dei primi due set e, di conseguenza, poteva nascere un’altra partita. Nel terzo set abbiamo un po’ staccato la spina. E’ ancora lunga e vediamo, passo dopo passo, lavorando in palestra, di recuperare qualche infortunato”.       

    Nigithor Volley – Messina Volley 3-0 (25-22; 26-24; 25-11)Nigithor Volley: Cali, De Gangi 11, Foti 8, Gugliuzza (Cap.) 5, Marasco, Panetta, Parshyna 19, Sposato 1, Todaro 1, Todorova 2, Parisi (Lib.). All. Tomasella.Messina Volley: Dulcetta, Lorusso 4, Sicari, Mondello 12, Laganà (Cap.) 6, Perdichizzi 1, Sorbara Scarfì ,De Luca 8, Pasa, Arena 1, De Grazia (Lib). All. Trimarchi.Arbitri: Guarnaccia e Saccullo.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    C femminile, Messina in trasferta sul campo della capolista Nigithor

    Comincia in trasferta il girone di ritorno del Messina Volley che, al “PalaCeramica” di Santo Stefano di Camastra, affronterà la capolista Nigithor per l’8ª giornata del Campionato di Serie C femminile FIPAV. Le giallo-blu cercheranno di riscattare la sconfitta della gara di andata per 3-1 contro la compagine tirrenica, ancora imbattuta in questo torneo. Nell’ultima gara del girone di andata capitan Michela Laganà e compagne sono riuscite ad imporsi al tie-break in casa dell’Orlandina Volley, conquistando la quarta posizione in classifica, mentre la capolista si è imposta per 3-1 sul campo del Nizzalumera. “Sabato ci aspetterà una partita importante – presenta il match la centrale giallo-blu Sara Arena – in quanto giocheremo contro la squadra prima in classifica. In queste due settimane di pausa abbiamo cercato di consolidare alcuni aspetti tecnici che necessitavano di un’ulteriore analisi. Con il nostro staff tecnico cercheremo di dare il meglio e di vincere questa partita. Il nostro girone di ritorno sarà ricco di emozioni e di certezze, sia per noi stesse e per l’intero Messina Volley. Ognuna di noi sa il proprio valore. Dobbiamo essere più unite in alcuni momenti di difficoltà, così da poter chiudere al meglio questo torneo”.  

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    C femminile: Francesco Trimarchi entra nello staff del Messina Volley

    Il Messina Volley ufficializza un nuovo ingresso nello staff tecnico della compagine che disputa il campionato di pallavolo di Serie C femminile. Infatti, a completare il reparto composto da Michele Gugliandolo e Domenico Rizzo, arriva nel club gialloblu Francesco Trimarchi, tecnico originario di Santa Teresa di Riva. Tra le esperienze passate del nuovo allenatore ci sono quelle maschili con il Letojanni in Serie B (anno della promozione in A3), con la Pallavolo Messina in B1 e con il Team Volley in Serie C; in ambito femminile, nella Messana Tremonti in Serie C. Si evidenziano poi le esperienze istituzionali all’interno dello staff tecnico della Fipav Messina, nella qualità di responsabile del CQT, qualifica che attualmente detiene nell’ambito maschile.

    “Con il Messina Volley mi rimetto in gioco – commenta il nuovo tecnico giallo-blu – ringrazio la società che mi ha dato questa possibilità. Vediamo di crescere insieme allenamento dopo allenamento. Il Messina Volley è composto da elementi di qualità assoluta ed è un vanto che siano tutte messinesi. Le ragazze lavorano bene, sanno stare in palestra e sono molto contento di essere qui e spero di dare una mano. In questo momento dobbiamo guardare dalla nostra parte della rete ed avremo tre settimane di tempo per poter lavorare insieme, in vista del girone di ritorno. Risulta stimolante sapere che il primo match, alla ripresa, sarà contro la capolista. Focalizziamo un allenamento alla volta, verificando la nostra crescita per essere pronti per dimostrare il nostro valore“.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    C femminile: Messina corsara sul campo dell’Orlandina

    Il Messina Volley si impone in trasferta al tie-break sul campo dell’Orlandina Volley nella 7ª giornata del campionato di Serie C femminile FIPAV. Le ragazze allenate dal duo composto da Michele Gugliandolo e Domenico Rizzo pareggiano e ribaltano il risultato del primo set, terminato a favore della compagine diretta da mister Valmi Fontanot, si fanno raggiungere ai vantaggi nel quarto set, ma poi concretizzano la vittoria nell’ultimo parziale.

    1° Set – Primo set in equilibrio fino al 6 pari, quando si assiste allo strappo di casa che gli consente di guadagnare 6 punti di vantaggio (13-7) con due punti di Lorena Analia Bravin e la palla a terra di Mora Audenino. Le ospiti vanno in time-out, ma l’elastico fra le due squadre rimane pressappoco uguale fino al +7 di casa (20-13) siglato da Audenino. Seconda pausa ospite e, dopo un batti e ribatti, il gap si riduce a -4 (23-19) con il pallonetto di Giulia Perdichizzi, l’ace di Giulia Mondello e il punto di Mariapia Lorusso. E’ adesso coach Fontanot a chiamare time-out, anteprima alla vittoria del set (25-19).

    2° Set – Parziale successivo con il Messina Volley che parte a testa bassa e piazza un +5 (3-8) con il pallonetto di Jlenia De Luca e due acuti di Federica Sicari. La squadra di casa chiama la pausa, che inizialmente gli consente di tornare a -3 con Ornela Melchiori, Bravin e Audenino, ma successivamente le ospiti piazzano un nuovo break e volano a +8 (10-18) grazie a Mondello. Perdichizzi e Michela Laganà. Nuova pausa locale con Bravin e Chiara Alberto a ridurre a -3 (16-19). Il pallonetto di Lorusso e l’ace di Sara Arena determinano il +5 (16-21) per le ospiti che, dopo un batti e ribatti, si aggiudica il set per 25-18 pareggiando il computo dei parziali.

    3° Set – Il terzo si apre con l’impronta di Mondello che con 4 punti, coadiuvata da Arena, traccia il +5 (7-10) per le ospiti. Le locali reagiscono con Bravin e Audenino tornano a -1 (13-14). Gugliandolo e Rizzo chiamano time-out con il pallonetto di De Luca a fissare il +4 (16-20) per la compagine del direttore sportivo Mario Rizzo. E’ adesso Fontanot a chiamare la pausa, ma Lorusso sigla il set-point (19-24). Le paladine lo annullano, ma Arena lo chiude (20-25), portando il Messina Volley sul 2-1.

    4° Set – Audenino e Bravin aprono il quarto set (+4; 6-2) in favore della squadra di casa. Le ospiti chiamano time-out, ma il gap fra le due squadre arriva a +5 (10-5) con il punto di Alberto. Due volte Mondello e tre Arena (con due ace) accorciano a -1 (13-12), mentre il pallonetto di Mondello e il muro di Perdichizzi ribaltano il risultato del set (+1; 14-15). Fontanot chiama time-out, ma il Messina Volley pizza un ulteriore break arrivando a +4 (15-19) con De Luca, Mondello e Lorusso. Nuova pausa locale e Bravin accorcia a -1 (18-19). Il muro di Melchiorri rappresenta il pareggio (20-20) con il Messina Volley in time-out. Il pallonetto di Laganà segna il +2 (21-23) per le ospiti, mentre la pipe di Audenino il pareggio (23-23). Il Messina Volley va sul match-point, annulato e così le due squadre si alternano ai vantaggi vanificandosi a vicenda fino al 27-27 di De Luca. L’Orlandina Volley con due punti si aggiudica il parziale e porta il match al tie-break.

    5° Set – Partenza sprint per il Messina Volley nel tie-break con un +7 (1-8)  caratterizzati da 3 ace di Mondello e lo spunto di Lorusso. La squadra di Fontanot reagisce ed accorcia a -4 (4-8) con Bravin. Dopo il time-out ospite, sempre Bravin porta a solo 1 lunghezza (7-8) il divario fra le due squadre, ma l’ace di De Luca traccia in nuovo allungo del Messina Volley che va a +4 (7-11), prima del time-out locale. Il pallonetto di Lorusso e l’ace di Valentina Sorbara caratterizzano i 5 punti di vantaggio delle ospiri (8-13) con la stessa Lorusso a piazzare il match-point (9-14). Fontanot chiama il suo secondo discrezionale, ma la compagine di capitan Laganà chiude la partita (9-15).

    “E’ stata una partita piena di alti e bassi – commenta il centrale Arena a fine partita – e sicuramente ha vinto la squadra che ha dimostrato più carattere. Sono felice che siamo state noi, perché molto probabilmente questa prova ci serviva per attestare la squadra che siamo e il finale di campionato che vogliamo intraprendere. Adesso ci saranno due settimane di pausa dove cercheremo di consolidare tutti quegli aspetti che ancora necessitano di essere attenzionate, ma questo non ci ferma perché sappiamo che anche dopo oggi sapremo dare il meglio anche contro la prima in classifica”.

    ”Durante questa partita abbiamo avuto alti e bassi – aggiunge il numero 14 De Luca – però l’importante era portare a casa la vittoria. Abbiamo molto su cui lavorare però quando è stato il momento di fare punto, l’abbiamo fatto e quindi è andata bene. Adesso, per il girone di ritorno, spero che impariamo dai nostri errori, riuscendo a fare meglio e soprattutto che riusciamo a trovare il gruppo coeso che siamo e che ogni tanto dimentichiamo di essere”.     

    Orlandina Volley – Messina Volley 2-3 (25-19, 18-25, 20-25, 29-27, 9-15)Orlandina Volley: Bravin 20, Melchiorri 6, Lazzara M. (Cap.), Sidoti (Lib. 1), Lazzara A. (Lib. 2). Audenino 32, Ferrarolo, Cammaroto, Alberto 8, Schepis, Cannistraci, Stella, Gammeri, Gioitta. All. Fontanot, 2° All. Frontino Messina Volley: Lorusso 18, Sicari 2, Mondello 23, Laganà (Cap.) 7, Perdichizzi 6, Sorbara 1,De Luca 10, Pasa, Arena 4, De Grazia (Lib. 1). All. Gugliandolo, 2° All. RizzoArbitri: Leonardi e Guarneri.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    C femminile, Messina cede in casa per 3-1 nel derby contro l’Unime

    Nella 6ª giornata del Campionato di Serie C femminile FIPAV, il Messina Volley esce sconfitto dal match, fra le mura amiche del “PalaRescifina”, nel derby contro l’SSD Unime.

    Le ragazze allenate dal duo composto da Michele Gugliandolo e Domenico Rizzo partono contratte e cedono i primi due set alle atlete di coach Andrea Caristi, reagiscono nel terzo e combattono nel quarto, ma cedono nel finale.

    Le ospiti partono a testa bassa nel primo parziale con un 5-0 con Chiara Salvatore, Antonina De Francesco e due ace di Marika Arena. Sempre De Francesco piazza il +7 (3-10) con la panchina di casa a chiamare time-out. Al rientro le ospiti alluingano e il pallonetto di Arena segna il +10 (6-16). Il Messina Volley cerca di reagire con due spunti di Giulia Mondello, ma le cussine vanno sul +11 (10-21). Seconda pausa locale, ma le sorti del set non mutano con l’ace di Salvatore a chiudere il parziale (13-25).

    Il secondo parte in equilibrio con le due squadre che si alternano a cercare la fuga di 1-2 punti fino al 18 pari, con i i punti di capitan Claudia Gravagno e De Francesco (+2; 18-20) a portare le locali al time-out. Al rientro le ospiti vanno sul +4 (19-23) con De Francesco e due spunti di Arena. Seconda pausa per le padrone di casa, ma l’ace di De Francesco chiude il parziale a favore dell’Unime (19-25).

    Set successivo in parità fino al 7-7 con il Messina Volley a realizzare un break di tre punti (10-7) con Mondello e Federica Sicari. Un ace di Mondello rappresenta il +4 (14-10) con coach Caristi a chiedere la pausa. Al rientro Mariapia Lorusso realizza il +5 (15-10), ma le ospiti, dopo un batti e ribatti, accorciano a -2 (19-17). Jlenia De Luca porta nuovamente le locali a +4 (22-18) con la seconda pausa per le ospitl. Sicari realizza il set-point (24-21), anteprima alla conquista del parziale per il Messina Volley.

    Padrone di casa avanti di 4 lunghezze nel quarto set (5-1) con due volte Mondello e Sicari. Le ospiti pareggiano e ribaltano a proprio vantaggio le sorti del parziale (+1; 5-6) con l’ace di Federica Currò e il punto del libero Silvana Natoli. Si assiste a un batti e ribatti con le due squadre a distanza di pochi punti fino al break ospite che gli consente di ottenere il +4 (10-14) con la palla a terra di Salvatore. Sul 17-13 per l’SSD Unime, il Messina Volley chiama la pausa e De Francesco centra il +5 (15-20). Il Messina Volley reagisce e torna a -2 (18-20) con la pipe di Mondello e l’ace di De Luca. Nuovo elastico fra le due squadre con il muro di Gravagno a chiudere la partita (21-25).

    “E’ stata una partita che ha avuto un risultato diverso da quello che speravamo di ottenere – commenta la centrale Sicari a fine partita –. Il primo set non siamo praticamente entrate in campo, nel secondo c’è stata sicuramente una risposta che però non è stata sufficiente. Nel terzo abbiamo sicuramente saputo fare meglio, però purtroppo non è bastato. Credo che a fare la differenza siano stati gli errori che abbiamo fatto, visto che loro in tutta la partita hanno sbagliato pochissimo. Questo mi dispiace perché in settimana abbiamo preparato la partita e ci siamo allenate bene. Sapevamo che di fronte avremmo avuto un avversario valido in una partita molto sentita, però loro oggi sono state sicuramente superiori, esprimendo un gioco migliore. L’Unime ha difeso molto bene e non ci ha lasciato la possibilità di fare quello che veramente sappiamo fare e che abbiamo dimostrato di saper fare”.      

    Messina Volley – SSD Unime 1-3 (13-25; 19-25; 25-21; 21-25)Messina Volley: Dulcetta, Lorusso 13, Sicari 10, Mondello 16, Laganà (Cap.) 3, Perdichizzi 5, Sorbara,  De Luca 5, Pasa, Arena, De Grazia (Lib. 1), Scarfì (Lib. 2). All. Gugliandolo, 2° All. RizzoSSD Unime: Alibrandi, Arena 16, Currò 1, De Francesco 16, Di Bua, Gravagno (Cap.) 5, Ignoto, Maisano 4, Manuguerra, Migale, Raffa, Salvatore 9, Natoli (Lib. 1) 1, Miduri (Lib. 2). All. Caristi, 2° All. De Leo.Arbitri: Guarnaccia e De Luca

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    C femminile: tutto facile per il Messina Volley

    Vittoria interna per il Messina Volley che, fra le mura amiche del “PalaResficina”, supera per 3-0 il Volley Valley Funivia dell’Etna nel match della 20ª giornata del Campionato di Serie C femminile FIPAV. Le ragazze allenate da mister Danilo Cacopardo confermano lo stesso risultato del girone di andata in terra etnea, conquistano la seconda vittoria consecutiva e consolidano il quarto posto in graduatoria a sole due lunghezze dagli Amici del Volley Giarre e ben otto punti di vantaggio dalla Genovese Umberto Volley Siracusa nel girone B di C femminile.

    La cronaca

    Primo set punto a punto fino all’8 pari, quando la palla a terra di Giulia Mondello e l’ace di Sara Arena spianano la strada alle padrone di casa (+3; 11-8). Ancora Mondello, dalla battuta e in pipe, allunga a +5 (15-10) con mister Giuffrida a chiamare la pausa. Al rientro le giallo-blu piazzano un nuovo break di 4 punti che le porta a +9 (19-10) con il muro di Giulia Spadaro, l’ace di Mondello e i due spunti di Giovanna Biancuzzo e Francesca Cannizzaro. Seconda pausa ospite con il Messina Volley a mantenere il vantaggio e chiudere il set a +12 (25-13) grazie all’ace di Biancuzzo.

    Sempre Biancuzzo in ace e pipe apre il secondo (2-0), mentre due ace di Michela Laganà e Spadaro firmano il +6 (8-2). Giuffrida chiama la pausa e, dopo un batti e ribatti, le ospiti trovano la reazione giusta che gli consente di accorciare a -1 (14-13) con Scuderi protagonista. Spadaro e Cannizzaro tornano a +3 (17-14), con Giuffrida al suo secondo discrezionale. Mondello sigla il +6 (20-14) e sempre il martello giallo-blu, con una pipe, materializza il set-point (+8; 24-16). Zummo ne annulla due (24-18), ma capitan Cannizzaro chiude il parziale in favore del Messina Volley (25-18).

    Spadaro, l’ace di Valentina Sorbara e il pallonetto di Cannizzaro consentono alle locali di portarsi sul +4 (5-1) ad inizio terzo set. Altri due punti di Mondello danno il +5 (7-2) alle padrone di casa con mister Giuffrida a chiamare la pausa. L’ace di Biancuzzo e la palla a terra di Mondello rappresentano il +9 (14-5) ed il secondo discrezionale ospite. Mondello fissa il +10 (15-5), mentre un break di 7 punti delle giallo-blu, chiuso dal pallonetto di Cannizzaro e l’ace di Mondello, concretizza il +15 (23-8). L’ace di Scuderi accorcia a -13 (23-10). Il muro di Giulia Perdichizzi e il punto di Biancuzzo chiudono il match (25-10) in favore delle peloritane.

    “Avevo chiesto alle ragazze di fare una partita con la massima attenzione – commenta coach Cacopardo a fine gara – e con il massimo rispetto verso il lavoro che facciamo. Giocare le partite di vertice risulta molto più semplice dal punto di vista della concentrazione e dell’attenzione. Per questo sono molto soddisfatto della partita che abbiamo fatto, anche perché ho avuto la possibilità di far entrare in campo chi ha giocato di meno e la squadra non ha cambiato l’atteggiamento e il livello di gioco, anzi quest’ultimo è risultato più alto. Questo significa che la qualità del lavoro sulla squadra è ottimo e le ragazze hanno capito perfettamente il concetto di interazione di squadra a prescindere di chi gioca. Mi è piaciuta la squadra in quanto in queste partite è difficile l’approccio visto che ci troviamo di fronte alle ultime uscite di campionato. Adesso ci aspettano due settimane di allenamento e poi l’ultima partita di questo torneo, con l’obiettivo di disputare una partita degna del livello di queste partite e del lavoro che abbiamo fatto”.   

    Serie C femminile – Messina Volley – VolleyValley Funivia dell’Etna 3-0 (25-13; 25-18; 25-10)

    Messina Volley: Biancuzzo 10, Dulcetta, Panarello, Mondello 17, Laganà 6, Perdichizzi 1, Sorbara 2, Cannizzaro (Cap.) 12, Raineri, Spadaro 6, Arena 3, De Grazia (Lib. 1), Scarfì (Lib. 2). All. Cacopardo, 2° All. Rizzo. VolleyValley Funivia dell’Etna: Cannavò 3, Carpinato (Cap.) 3, Scuderi 8, Di Paola, Pistone, Tomasello 2, Zummo 4, Grillo, Castiglione, Giorgianni (Lib). All. Giuffrida, 2° All. Maccarone.   Arbitri: Maimone e Rizzotto.

    (Fonte: comunicato stampa Messina Volley) LEGGI TUTTO

  • in

    C femminile: Messina si impone per 3 a 0 su su Acicatena

    Nella 19ª giornata del Campionato di Serie C femminile FIPAV, il Messina Volley si impone a domicilio per 3-0 sulla Golden Volley Acicatena. Nella palestra dell’I.C. “F. Guglielmino” le ragazze di mister Danilo Cacopardo confermano il risultato dell’andata e si dimostrano ciniche contro una squadra tenace guidata da coach Tomasello.

    Le giallo-blu con questa vittoria consolidano la quarta piazza in classifica con 36 punti. Primo set in equilibrio fino al primo strappo della squadra locale che pizza il +4 (6-2) con Spina e Ardita. Le peloritane si ricompattano con l’ace di Giulia Mondello e la palla a terra di Giovanna Biancuzzo ad accorciare a -1 (6-5). Sara Arena firma il pari (8-8), ma Giuffrida trova il +3 (11-8). Biancuzzo e Michela Laganà ricuciono a -1 (12-11) che, successivamente, si trasforma nella nuova parità (14-14).

    Capitan Francesca Cannizzaro, Mondello e l’ace di Laganà materializzano il sorpasso ospite (+3;15-18), con coach Tomasello a chiamare la pausa. Il time-out galvanizza le etnee che piazzano un break di 5 punti che ribalta le sorti del parziale (+2; 20-18) con tre volte Spina (due ace) e il pallonetto di Tornello. E’ adesso mister Cacopardo a chiedere il discrezionale con Mondello e Biancuzzo a pareggiare (20-20). Tornello e capitan Milazzo tornano a +2 (22-20), ma l’ace di Giulia Spadaro riporta avanti le giallo-blu (+1; 22-23). Tomasello va al suo secondo discrezionale e il pallonetto di Biancuzzo rappresenta il set-point (+2; 22-24) per le ospiti. Le ragazze di Aci Catena lo annullano, ma Cannizzaro chiude il set appannaggio delle peloritane (23-25).

    Mondello e tre ace di Arena aprono il secondo parziale (+4; 1-5) in favore del Messina Volley e l’ace di Ardita accorcia subito a -1 (4-5), Le peloritane tornano a +3 (6-9), ma due ace consecutivi di Ignoto ristabiliscono la parità (10-10). Si viaggia cosi punto a punto fino al doppio vantaggio ospite (14-16) siglato Spadaro-Mondello. Tomasello chiama time-out e, dopo un batti e ribatti, l’ace di Ignoto ribalta il risultato (+1; 20-19) in favore delle etnee. Cacopardo chiede la pausa con l’ace di Biancuzzo a dare il +1 (20-21) alle giallo-blu. L’ace di Laganà rappresenta il set-point (22-24) con coach Tomasello al suo secondo discrezionale. Al rientro Mondello materializza il punto che consente al Messina Volley di portarsi sul 2-0 (22-25).

    Terzo set in equilibrio fino al 4-4, quando le padrone di casa piazzano un break di cinque punti (9-4) con protagoniste Spina, Tornello, Ignoto e Ardita. Cacopardo chiama time-out e Spadaro segna il -3 (9-6). Sempre Spadaro trova il -1 (10-9) e Biancuzzo pareggia (10-10). Si viaggia punto a punto fino al doppio vantaggio delle peloritane (13-15) con il pallonetto di Spadaro. Tomasello chiama la pausa e le etnee si portano a -1 (15-16). L’ace di Laganà concretizza il +3 (15-18) e Arena il +4 (18-22). Secondo discrezionale locale con il muro di Arena a firmare il +5 (18-23). Due ace consecutivi di capitan Cannizzaro chiudono il match a favore del Messina Volley (18-25). “

    Questa partita conferma la buona prestazione fatta in casa con il Modica, che non ha portato alla vittoria per meriti dell’avversario – commenta mister Cacopardo a fine gara –. Qui abbiamo trovato un campo molto difficile, soprattutto per le caratteristiche di questa squadra e noi siamo riusciti a fare una prestazione continua e ordinata. Questo ci ha permesso di prendere quei due-tre punti di vantaggio a set che ci hanno consentito di portare a termine la gara. E’ importante sottolineare che abbiamo preso questi due-tre punti nei momenti topici dei set. Sono contento della prestazione delle ragazze e, anche se ci sono sempre delle cose da migliorare, quello che abbiamo fatto nelle ultime settimane si è visto ed è gratificante”.

    “Finalmente abbiamo ottenuto nuovamente i tre punti – ha aggiunto il centrale Arena – in una partita abbastanza sofferta e combattuta punto a punto, però abbiamo trovato quella continuità che ci mancava da tempo. Nelle partite che adesso ci aspettano cercheremo di fare il nostro gioco e di finire il campionato al meglio”.     

    Golden Volley Acicatena – Messina Volley 0-3 (23-25, 22-25, 18-25)

    Golden Volley Acicatena: Milazzo (Cap.) 1, Arcidiacono, Ardita 17, Giuffrida 3, Manciagli, Privitera, Nocita, Ignoto 8, Cipolla, Spina 6, Tornello 6, Sorbello I., Sorbello G. (Lib. 1), Sarra (Lib. 2). All. Tomasello, 2° All. De Pasquale.     Messina Volley: Biancuzzo 8, Panarello, Mondello 6, Laganà 6, Perdichizzi, Cannizzaro (Cap.) 6, Spadaro 7, Arena 10, De Grazia (Lib. 1), Scarfì (Lib. 2).  All. Cacopardo, 2° All. Rizzo. Arbitri: Frisenna e Leonardo

    (Fonte: comunicato stampa Messina Volley) LEGGI TUTTO