consigliato per te

  • in

    F1, Verstappen vince ad Austin: “Ultimi giri divertenti”

    AUSTIN – “Abbiamo perso la posizione in partenza, quindi dovevamo fare qualcosa di diverso. Su questa pista c’è tanto degrado, siamo stati aggressivi ma non ero sicuro che avrebbe funzionato”. Queste le parole di Max Verstappen dopo la vittoria nel Gran Premio degli Stati Uniti, diciassettesima tappa del Mondiale 2021 di Formula 1. L’olandese della Red Bull, grazie al successo di Austin, aumenta a 12 il suo vantaggio in classifica piloti di Lewis Hamilton, secondo sul circuito a stelle e strisce.
    Sulla gara
    “Gli ultimi giri sono stati divertenti – ha aggiunto Verstappen -. Sono andato un po’ di traverso nelle curve veloci, ma sono molto felice di aver tenuto duro. Fans incredibili, bellissimo essere qui. Speriamo di tornare qui ancora per tanti anni”. LEGGI TUTTO

  • in

    F1: Verstappen trionfa ad Austin davanti a Hamilton, quarto Leclerc

    AUSTIN – Max Verstappen vince il Gran Premio degli Stati Uniti, diciassettesimo appuntamento stagionale della Formula 1. Sul circuito di Austin, l’olandese vince l’ennesima battaglia con Lewis Hamilton, difendendosi a dovere nel finale e relegando il rivale della Mercedes al secondo posto. Allunga così ulteriormente il pilota della Red Bull in classifica piloti. Sul podio sale anche l’altra Red Bull di Sergio Perez, terzo davanti alla Ferrari di Charles Leclerc, autore di un ottimo quarto posto importante in ottica fiducia e classifica. Dietro a una Rossa, ecco una McLaren con Daniel Ricciardo, mentre è sesto Valtteri Bottas, partito indietro dopo la penalizzazione per il cambio motore. Buona gara anche per Carlos Sainz, settimo.
    L’ORDINE DI ARRIVO
    1° Verstappen2° Hamilton3° Perez4° Leclerc5° Ricciardo6° Bottas7° Sainz8° Norris9° Tsunoda10° Vettel11° Giovinazzi12° Stroll13° Raikkonen14° Russell15° Latifi16° Schumacher17° Mazepin
    RITIRO
    AlonsoOconGasly LEGGI TUTTO

  • in

    F1: Verstappen vince il Gp degli Stati Uniti davanti a Hamilton, quarto Leclerc

    AUSTIN –  Max Verstappen trionfa nel Gran Premio degli Stati Uniti, valevole per la diciassettesima tappa del Mondiale 2021 di Formula 1. Sul circuito di Austin, l’olandese vince l’ennesima battaglia con Lewis Hamilton, difendendosi a dovere nel finale e relegando il rivale della Mercedes al secondo posto. Allunga così ulteriormente il pilota della Red Bull in classifica piloti.
    A BREVE IL SERVIZIO COMPLETO LEGGI TUTTO

  • in

    F1 Gp Stati Uniti, diretta gara: dove vederla in tv

    AUSTIN – Al via il diciassettesimo appuntamento della stagione di Formula 1. Dopo la pole position fatta registrare da Max Verstappen davanti a Lewis Hamilton, è tempo di assegnare la vittoria nel Gran Premio degli Stati Uniti. La gara di Austin, valevole per la sedicesima tappa del Mondiale 2021, sarà trasmessa in diretta su Sky Sport F1 (canale 207 del decoder) alle ore 21, mentre in chiaro sarà visibile in differita su TV8 dalle ore 22:55. La visione in streaming è disponibile su Sky Go. LEGGI TUTTO

  • in

    Diretta gara F1 Gp Stati Uniti: dove vederla in tv

    AUSTIN – Tutto pronto per la diciassettesima gara della stagione di Formula 1. Dopo la pole position di Max Verstappen davanti a Lewis Hamilton, è tempo di assegnare la vittoria nel Gran Premio degli Stati Uniti. La gara di Austin, valevole per la diciassettesima tappa del Mondiale 2021, sarà trasmessa in diretta su Sky Sport F1 (canale 207 del decoder) alle ore 21, mentre in chiaro sarà visibile in differita su TV8 dalle ore 22:55. La visione in streaming è disponibile su Sky Go. LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Wolff: “Abbiamo problemi di affidabilità che continuano a ripetersi”

    AUSTIN – Toto Wolff non nega le difficoltà avute sin qui, ma può guardare al futuro con fiducia. Il team principal della Mercedes infatti, nonostante la solita analisi schietta, è contento del venerdì di libere a Austin di Valtteri Bottas e Lewis Hamilton. “Purtroppo, da metà anno, abbiamo avuto alcuni problemi di affidabilità che continuano a ripetersi, ora abbiamo capito a cosa sono dovuti, e si concentrano sulla durata. Se non si interviene, si può incorrere in un potenziale rischio di ritiro.Ti riferiscono un sacco di s*******e, non abbiamo bisogno di parlare di valvole d’aria o cose del genere, perché io e te non capiremmo di cosa si tratta. La penalità non è mai positiva, anche se si tratta di poche posizioni da scontare come in questo caso. Se parti con cinque posizioni in meno, pur ottenendo la pole, avrai comunque difficoltà a rimontare”, le sue parole. 
    Le parole di Wolff
    “Credo che guadagniamo sui rettilinei – prosegue Wolff nella sua analisi a Sky Sports F1 – ed è un aspetto positivoma l’elemento più importante è la maggior velocità nellecurve veloci. È incoraggiante, perché loro stanno chiaramente girando con più drag e necessitano un livello ancor più elevato, ma siamo comunque più veloci in curva. Parlando con i pilotihanno evidenziato che la superficie della pista è peggiorata rispetto agli ultimi anni, ma allo stesso tempo è migliorato il grip. Non so se questo divario con la Red Bull resterà tale anche in qualifica, ma per il momento ci siamo portati a casa un’ottima PL1″. LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Horner: “Pensiamo a noi stessi, ma la Mercedes ha dei problemi”

    AUSTIN – Il cambio del motore endotermico costringerà Valtteri Bottas a una penalità nella griglia di partenza di Austin. Qualcosa che non lascia impassibile la Red Bull e il suo team principal Christian Horner: “Mercedes ha deciso di montare un’altra power unit, non so se stiano gestendo le penalità ma questo dimostra che hanno problemi. Loro sono stati molto veloci ultimamente, ma vedremo come andrà. Dobbiamo però pensare a noi stessi: penso che abbiamo un po’ di margine di miglioramento e prestazioni da trovare, dobbiamo dare il massimo per dare loro filo da torcere“, le sue parole. 
    L’analisi di Horner
    Dopo il venerdì di libere, è tempo di assegnare la pole position nel sabato di Austin: “Le Mercedes sono molto veloci – prosegue Horner a Sky Sport F1 -. Qui abbiamo raccolto molti dati, tutti da esaminare. Il circuito è piuttosto irregolare e si dovrà trovare un compromesso nell’assetto, ma la situazione è gestibile. Sarà dura per i piloti e per i team ma è quello che ci aspettavamo“.  LEGGI TUTTO

  • in

    F1, Wolff: “Problemi di affidabilità, ma ora sappiamo a cosa sono dovuti”

    AUSTIN – Toto Wolff può guardare al futuro con fiducia nonostante le difficoltà avute sin qui. Il team principal della Mercedes infatti è contento del venerdì di libere a Austin di Valtteri Bottas e Lewis Hamilton. “Purtroppo, da metà anno, abbiamo avuto alcuni problemi di affidabilità che continuano a ripetersi, ora abbiamo capito a cosa sono dovuti, e si concentrano sulla durata. Se non si interviene, si può incorrere in un potenziale rischio di ritiro.Ti riferiscono un sacco di s*******e, non abbiamo bisogno di parlare di valvole d’aria o cose del genere, perché io e te non capiremmo di cosa si tratta. La penalità non è mai positiva, anche se si tratta di poche posizioni da scontare come in questo caso. Se parti con cinque posizioni in meno, pur ottenendo la pole, avrai comunque difficoltà a rimontare”, le sue parole. 
    L’analisi di Wolff
    “Credo che guadagniamo sui rettilinei – prosegue Wolff nella sua analisi a Sky Sports F1 – ed è un aspetto positivoma l’elemento più importante è la maggior velocità nellecurve veloci. È incoraggiante, perché loro stanno chiaramente girando con più drag e necessitano un livello ancor più elevato, ma siamo comunque più veloci in curva. Parlando con i pilotihanno evidenziato che la superficie della pista è peggiorata rispetto agli ultimi anni, ma allo stesso tempo è migliorato il grip. Non so se questo divario con la Red Bull resterà tale anche in qualifica, ma per il momento ci siamo portati a casa un’ottima PL1″. LEGGI TUTTO